12 Novembre 2018 / / Architettura

Se vi piace essere all’ultima moda e avere tutte le comodità in fatto di arredo, anche sul posto di lavoro, la collezione Kinesis di Arcadia Ufficio, fa al caso vostro.

Particolari forme, accessori e optional donano a questa linea di arredamento per il vostro workspace, un tocco unico e sempre caratterizzato dalla qualità dei materiali, dell’ efficienza dei dettagli e dal design innovativo.

ufficioDi assoluta rilevanza è la struttura in metallo delle scrivanie a forma CILINDRICA CONICA con lo speciale meccanismo che da la possibilità di ruotare il piano di 28° o di rimanere in linea a seconda delle esigenze. Questa rotazione, permette alla scrivania di cambiare forma ed estetica in maniera molto semplice e senza l’aggiunta di costi.

Inoltre, le gambe possono essere dotate di guide telescopiche, che permettono lo scorrimento del piano di lavoro e all’operatore di avere un accesso facilitato alla canalina porta-cavi, posta nella parte sottostante del piano, dove la trave canalizzata, realizzata con filo cromato, può essere lasciata fissa applicandola alla barra accessori oppure fatta scivolare se montata sulle guide.

ufficio

Come in altre proposte, anche per Kinesis, le finiture sono le più svariate: dal rovere al faggio, dall’olmo al ciliegio, dal grigio perla al bianco e in molte altre tonalità adattabili ad ogni ambiente.

Inoltre, la parte dedicata alla seduta, viene completata da cassiettere e librerie in stile e dotate di tutti quei canoni di sicurezza (spigoli arrotondati, impiego di vernici epossidiche atossiche, i pannelli sono classifi cati E1 per la bassa emissione di formaldeide, sistemi antiribaltamento…) tipici della qualità firmata Arcadia.

12 Novembre 2018 / / Architettura

Per coloro che hanno la fortuna di vivere in una casa o in appartamento all’interno di un edificio storico con finiture antiche, magari in una zona cittadina di pregio oppure in un casale in campagna, ristrutturare significa recuperare e ridonare valore all’immobile stesso.

Mantenere le caratteristiche originali è ottima consetudine, quando è possibile, e il restauro di serramenti esterni ed interni va sicuramente preso in considerazione specialmente perchè gli infissi in legno di un tempo, hanno tratti unici ed originali e benchè necessitino di maggiori accorgimenti rispetto a quelli in PVC o alluminio, riescono ad infondere agli ambienti caratteri naturali e particolari come nessun altro materiale.

Valutare insieme a professionisti del settore, se effettivamente è possibile riportarli a nuova vita, è la soluzione migliore da prendere.

infissi

Gli addetti ai lavori, sapranno consigliare al meglio sui passi da compiere. Inoltre grazie all’esperienza maturata nel tempo, capiranno nell’ immediato, quale approccio sia pù consono intraprendere.

 

 

12 Novembre 2018 / / Things I Like Today

Cinema e pittura citazioni nei film di quadri famosi

Vugar Efendi indaga il rapporto fra cinema e pittura scovando nei film citazioni originali e inaspettate di famosi dipinti del passato

Tutte le forme d’arte  si influenzano l’una con l’altra e questo è un dato di fatto. Partendo da questo principio il regista indipendente Vugar Efendi ha pensato di indagare il rapporto fra cinema e pittura andando a scovare tutte le volte in cui famosi cineasti hanno reso omaggio alla storia dell’arte.

Originario dell’Azerbaijan, Vugar Efendi è un giovane regista e appassionato cinefilo che vive e lavora nel Regno Unito. E’ diventato famoso per “Film Meets Art” una serie di video in cui confronta i dipinti della pittura classica con le scene di film cult e ha un canale su Vimeo interamente dedicato al cinema, pieno di video in cui mette a confronto i film con la storia, con l’arte e con l’evoluzione tecnologica.

Cinema e Pittura - Film Meets Art - Vugar Efendi

Cinema ispirato alla pittura e ai più celebri dipinti del passato: Sandro Botticelli preso a modello da Terry Gilliam

Quando il cinema si ispira alla storia dell’arte

Gli esempi sono così numerosi che Vugar Efendi ha già realizzato ben tre video per “Film Meets Art” e chissà che in futuro non ce ne saranno altri… Il gioco è semplice: a sinistra è presentato il quadro di riferimento e a destra la scena del film. Il legame fra le due è sempre evidente: alcune sono vere e proprie citazioni, altri sono omaggi a quadri famosi, altri solo uno spunto da cui trarre ispirazione ma in ogni caso l’autore vuole sottolineare che “Tutte le forme d’arte si alimentano l’una con l’altra e il cinema non è diverso”.

Anche il cinema infatti guarda con ammirazione ai capolavori della pittura del passato e non si vergogna di rendere omaggio alla storia dell’arte portando in vita a quelle immagini statiche nella realtà cinematografica.

I video di Vugar Efendi sono una goduria per tutti gli appassionati di arte e di cinema e stati segnalati da Entertainment Weekly, Esquire, Vanity Fair, Elle, BBC, Canal +, Indiewire e tanti altri.

“Film Meets Art” tutte le volte che cinema e pittura si sono incontrati!

Vugar Efendi Cinema e Pittura

La lugubre casa di Psycho sembra proprio quella dipinta da Edward Hopper!

Film Meets Art I

Con: Ridley Scott, Botticelli e Terry Gilliam, Thomas Gainsborough e Quentin Tarantino, L’Ultima Cena di Leonardo citata da Paul Thomas Anderson, Edward Hopper citato da Alfred Hitchcock per la casa di Psycho, Andrew Wyeth e Terrence Malick.

Film Meets Art II

Da Sofia Coppola a Paul Thomas Anderson, “La petite baigneuse” di Ingres, dipinto nel 1828, citato da Jean-Luc Godard nel film Passion (1982), Andrei Tarkovsky che guarda Pieter Bruegel, Terry Gilliam, Bigas Luna, Bob Fosse e Stanley Kubrick.

Film Meets Art III

Qui troviamo Wes Anderson, Peter Greeenaway, Vincente Minnelli, Alejandro Inarritu, Peter Weir, George Miller e  Alfonso Cuaròn.

 

L’articolo “Film Meets Art”: Vugar Efendi indaga il rapporto fra cinema e pittura proviene da Things I Like Today.

12 Novembre 2018 / / Dettagli Home Decor

tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa

Lettere, parole e scritte luminose sono un elemento decorativo molto in voga, non solo per decorare interni di locali e spazi commerciali ma anche per vivacizzare e personalizzare una parete vuota della casa.


In vista del Natale, oggi vi proponiamo un facile tutorial per realizzare una bellissima scritta avvolta da un filo di luci con tante foglioline verdi. In questo caso la scritta è un semplice “You & Me” che potete ad esempio appendere sopra la testata del letto ma, naturalmente, potete scrivere tutto ciò che desiderate.


tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa

Se l’idea vi piace ecco il materiale necessario per realizzare questo progetto:

·         Filo di luci con foglioline

·         Filo di rame

·         Pinza

·         Nastro adesivo
 tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa


Tutorial:

1. Stendi il filo e componi le tue lettere. Il filo di alluminio è flessibile e quindi facile da modellare con le mani. Non preoccuparti se commetti un errore, basta rimodellare il filo. Eventuali piccole imperfezioni saranno coperte dalle foglioline.

tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa

2. Una volta che la scritta è pronta puoi iniziare ad applicare il filo di luci, tenendo alla fine la parte di filo con la scatola delle batterie.
tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa
tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa

 3. Quando ogni letterà sarà avvolta dal filo di luci e foglioline, verifica che non vi siano spazi vuoti e procedi con la sua applicazione a parete. Utilizza il nastro adesivo per nascondere la scatla delle batterie. Per meglio camuffare il nastro adesivo puoi dipingerlo dello stesso colore della parete.

tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa

Fatto ciò non ti resta che accendere la tua nuova scritta luminosa green!

tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa
tutorial per realizzare una bellissima scritta luminosa