21 Dicembre 2018 / / Paz Garden

Un anno fa scrivevo uno dei Post più lunghi di sempre (se avete voglia di leggerlo lo trovate qui).
Non era stato pianificato, ma le parole che ho lasciato su quella pagina web, sono ancora profondamente sincere. Attaccate strette a me e cambiate di neanche mezza virgola.
Voleva essere un tentativo per cercare, almeno con la scrittura, di fermare i miei nuovi obbiettivi e i sogni che volevo accompagnassero il nuovo anno.
Senza rendermene conto invece è diventato il Manifesto da consultare prima di accettare un lavoro, una collaborazione, un nuovo impegno a metà tra passione e professione.

Di questo anno che sta che concludersi mi porto dietro molte cose belle, amicizie più strette e importanti che mai e nuove consapevolezze che scelgo di proteggere con cura.
La cosa che più mi rende felice però è sicuramente quella di non essere sola in questo Giardino, ma circondata con sempre grande entusiasmo anche da Stylists di fama internazione, illustratori fantastici, artigiani bravissimi e talenti dagli sguardi sensibili. Che amano ritrovarsi qui insieme a me, per parlare a voi, facendosi conoscere, raccontandosi al meglio, condividendo le loro esperienze e speranze.
Anche per il prossimo anno, il traguardo che mi sono data sarà riempire non solo il Blog, ma anche le mie personali giornate di anime belle, dal cuore capace di custodire arte e bellezza.
Quindi eccomi qui, a scrivere questo Post per darvi l’arrivederci al nuovo anno ma anche per accogliere a braccia aperte l’Inverno e le magie che ci regala.
Le lucine e le tavolate strette, i maglioni caldi ad abbracciare le giornate da passare in casa.
L’attesa della neve, i cioccolatini da finire, la luce silenziosa che cerca di ritornare, tra le strade e nel cielo.

Come non chiedere alla mia cara amica GIUI di passare da qui, regalandoci le sue foto e il suo sguardo ricco di poesia e straordinaria sensibilità, per festeggiare insieme l’arrivo di una stagione che sembra buia ed invece ci accompagna verso la Primavera?
Di lei amo il suo talento, ma soprattutto la meravigliosa capacità di far battere forte il cuore.
La sua è un’anima gigante. Ingenua e saggia come poche. Autentica ed esplosiva. Scintillante che la vedi arrivare da lontano, anche se cerca di nascondersi appena può.
GIUI, che è un cuore ribelle e sdolcinato come il mio. Che è Poetessa di attimi fuggenti, ordinari ed eterni. Che riempie di sapienza ogni conversazione che puoi avere con lei. Che la incontri per un attimo e, subito dopo, hai voglia di leggere almeno 3, dei libri stupendi che ha citato.
A lei, che mi ha ricordato perchè leggevo Hillman, cosa amavo dell’antica Grecia, cosa significa per me la Bellezza fatta di Etica e senso di responsabilità. Che mi ha dato un passaggio all’aereoporto e io invece l’avrei perso volentieri quel volo, per restare a parlare ancora. E ancora.

Di come la rete abbia cambiato le nostre vite, di come ci abbia permesso abbracci virtuali più forti e appiccicosi che neanche con le amiche delle medie (credetemi può succedere eccome!).
Di quanto le passioni ci facciano bruciare da soli a volte ma poi, altrettante volte, ci permettono di fondere giornate indimenticabili insieme ad altri cuori. Di tutto questo si parla ancora troppo poco, secondo me. Molto spesso con altri scopi.
Si parla di strategia, business e coaching e planning e influencer marketing e ancora mille altre parole ma poi, parliamo mai veramente a noi stessi? O in fondo vogliamo soltanto che si parli di noi?
Che vogliamo svoltare le nostre vite, che curiosiamo quelle degli altri, che non ci vergogniamo più della nostra faccia sempre riflessa, che ci perdiamo momenti reali che non torneranno mai più.

All the photos are property of GIUI

Non voglio che questa diventi la mia routine. Il mio modo di osservare il Mondo e chi mi circonda.
Voglio donare più Valore e Realtà tangibile ai miei giorni. Alle persone che amo. Ai progetti che seguo. Voglio tornare a guardare più spesso in alto, come ho fatto per anni, sognando il presente che vivo oggi. Tra le nuvole, e le stelle, chiudendo gli occhi per paura di un desiderio troppo grande.

A Giui, ma anche a voi, che mi spingete a superare la mia timidezza, la voglia di restare silenziosa in questo gran rumore che fanno tutte le Stories e i vari bla bla bla che non contengono nulla che faccia battere il cuore. Grazie.
Mille volte grazie per essere parte del miglior cambiamento che potessi mettere in atto, motivata come non mai. Migliorare me stessa per migliorare tutto il Mondo che mi circonda.
Io ho deciso che ne vale veramente la pena. E continuerò a farlo, senza esitazione mai.
L’augurio che faccio a me, a voi, è quello di tornare ad alzare più spesso la testa.
Per provare a credere in qualsiasi piccolissima cosa che sappia illuminare una giornata triste. Un momento difficile. Oltre qualsiasi buio, questo nostro Tempo su questo pianeta blu, resta una possibilità immensamente preziosa per costruire, ogni giorno, la Meraviglia delle piccole cose.

21 Dicembre 2018 / / Charme and More

Golden mania.

 Stile a 24 carati declinato su abiti e accessori da sfoggiare durante le feste e sfumature preziose vestono di fascino accessori per la casa e complementi d’arredo perfetti per essere regalati a Natale.

L’ oro è il protagonista luminoso degli outfit per un party natalizio o per il veglione di Capodanno e quel tocco in più per rinnovare gli ambienti di casa, dalla sala da pranzo alla camera da letto.

Ecco una selezione di raffinate e preziose proposte color oro….che si spera possano essere di buon auspico per l’anno che verrà.

Cliccate sul moodboard per scoprire i dettagli e le informazioni.
Cliccate sull’immagine per le informazioni.

Gold Fever….tempo di brillare.

FirmaFellinSMALL
 

L’articolo Golden Home&Outfit proviene da Charme and More.

21 Dicembre 2018 / / Baliz Room

Oggi sul blog ti racconto di Marmolove, una bellissima realtà legata all’artigianato ligure e specializzata nella lavorazione a mano del marmo e delle pietre naturali.

Già nella semplicità del nome si può assaporare tutta la sua essenza, nata dalla passione e dalla creatività di Valentina, che alla lunga tradizione familiare di marmisti ha voluto unire il gusto e l’estetica contemporanea.

MARMOLOVE-ritratto-valentina-balizroom-designblog-marbledesign

Il risultato è una linea di oggetti unici, proprio come sono uniche le venature nel marmo che verrà lavorato per creare il set di sottobicchieri per le tue cene speciali, o il mattarello in marmo che darà tutto un altro sapore alle tue crostate. Insieme a un prodotto, Valentina regala storie di vita quotidiana, di momenti con se stessi o con le persone che amiamo.

marmolove-mattarello-kitchen-design-balizroom-designblog-marbledesign

Quando l’ho contattata per proporle una collaborazione, ho trovato fin da subito una persona super energica e determinata. Siccome non volevo tenere solo per me tutta l’energia di Valentina, ho pensato di regalarti questa intervista, e cedere a lei la parola per raccontarti della sua azienda e di cosa significa al giorno d’oggi essere artigiani…spero che questa idea ti piaccia!

  • Ciao Valentina, cominciamo con una domanda semplice: mi racconteresti qualcosa su di te?

La mia azienda, Mavela Marmi, si occupa di lavorazione di marmi, graniti e pietre da ben cinque generazioni. Il primo laboratorio è stato aperto dal mio bisnonno nel 1903, e fin da piccola sono sempre stata a contatto con marmi e pietre naturali e ne sono sempre stata affascinata. Per questo motivo appena ho finito gli studi ho deciso di entrare a far parte dell’azienda di famiglia. 

  • Cosa ti ha portato a creare Marmolove? 

Sono una persona curiosa e mi piace provare a mettere me stessa in quello che faccio, era da un po’ di tempo che pensavo a come potermi esprimere  all’interno dell’azienda, per poter far uscire la parte più creativa e sperimentale della mia visione di “ lavorare con il marmo e le pietre naturali”. 

Da qui l’idea di creare una linea di accessori, darle una sua personalità e un’identità e renderla complementare all’azienda di famiglia. Marmolove è questo, un brand nato per trasmettere attraverso i suoi prodotti l’amore che ho e che abbiamo in azienda per il marmo.

BASE-ROTONDA-GRANDE-IN-MARMO-BIANCO-CARRARA-balizroom-designblog-marbledesign

  • Ho letto che alle spalle di Marmolove c’è anche tuo fratello Alessandro, come è nata l’idea di creare questa realtà insieme? Ognuno ha i suoi “compiti” oppure è una collaborazione su tutti i fronti? 

Marmolove esiste proprio perché è creato e viene portato avanti ogni giorno da entrambi!

La collaborazione è complementare, ma divisa, Alessandro gestisce e struttura la produzione dei prodotti mentre io mi occupo della parte gestionale e della comunicazione. La progettazione dei prodotti,invece, è fatta insieme, confrontandoci su idee e fattibilità di realizzazione.

  •  Come nascono i prodotti Marmolove e quanto è importante la conoscenza dei materiali nel processo creativo? 

I prodotti Marmolove nascono guardando quello che ci circonda ogni giorno o sfogliando una rivista, l’ispirazione arriva davvero all’improvviso e dove meno te la aspettiA quel punto il passo successivo è immaginarlo, pensare alle sue dimensioni e provare a farlo in laboratorio 😉

La conoscenza dei materiali è fondamentale! Sapere cosa puoi o non puoi produrre con il marmo ci aiuta a intercettare subito la fattibilità della realizzazione di un prodotto.

PESTACARNE-IN-MARMO-BIANCO-DI-CARRARA-balizroom-designblog-marbledesign

  • La vostra passione nasce da radici profonde della vostra famiglia nel mondo della lavorazione del marmo. Che tipo di rapporto c’è tra tradizione e innovazione in Marmolove?

La tradizione è quella che ci porta ad avere l’esperienza per realizzare prodotti curati nei dettagli e che vogliono trasmettere emozioni grazie proprio al fatto a mano, mentre l’ innovazione porta a produrre complementi d’arredo in linea con le nuove tendenze.

Il loro rapporto è bilanciato e sono essenziali l’uno per l’altro, perché insieme ci permettono di  pensare e creare i nostri prodotti. 

  • Impossibile non innamorarsi di Marmolove sfogliando la tua gallery Instagram. Quanto conta la comunicazione oggi nel panorama artigianale? Che  consiglio daresti a chi vorrebbe comunicare al meglio i propri prodotti sui social?

La comunicazione conta molto per far sapere che ci sei, ma non basta, la comunicazione deve raccontare la tua storia, quello che fai, come lo fai e perché. 

I social sono un mondo in continua evoluzione e io non sono un’esperta per poter dare consigli, posso solo dire quello che io faccio per raccontare Marmolove. Racconto il dietro le quinte, come realizziamo i prodotti, e chi siamo, ma soprattutto lo racconto a mio modo, senza seguire strategie ma come se parlassi ad un’amica che mi chiedesse cosa è e cosa fa Marmolove.

BASE-QUADRATA-IN-MARMO-BIANCO-DI-CARRARA-balizroom-designblog-marbledesign

Siamo quasi arrivati alla fine del post, ringrazio tanto Valentina che ha accettato la mia proposta di raccontarsi qui su Baliz Room e per le chiacchiere che ci siamo fatte per scrivere questo pezzo!

Per saperne di più su cosa fa Valentina nel suo laboratorio, ti consiglio di seguire subito il meraviglioso profilo Instagram di Marmolove (non dimenticare di guardare le stories con i dietro le quinte!).

Oppure puoi fiondarti direttamente sul sito per sfogliare lo shop. Se vuoi regalare qualcosa di unico alla tua casa o ad una persona speciale, è il posto giusto per trovarlo : )

Una piccola anticipazione te la lascio qui sotto, con qualche altra foto di Marmolove…scommetto che hai già qualche preferito!

SET-2-CIOTOLE-PICCOLE-IN-MARMO-BIANCO-DI-CARRARA-FOTOAMBIENTATA-balizroom-designblog-marbledesigntagliere-ardesia-kitchen-design-balizroom-designblog-marbledesigntagliere-marmo-kitchen-design-balizroom-designblog-marbledesign

Ci aggiorniamo al prossimo post!

Baci,

Baliz

21 Dicembre 2018 / / +deco

Leila Ataya è la mia ultima ossessione. Adoro le sue donne medioevali-futuristiche (eh sì, è possibile). Amo i dettagli dei suoi quadri.

Lo so che nel mio post precedente, ho lanciato un’invettiva contro gli sprechi dei regali di Natale ma questa volta è diverso.

Per cui miei cari amici e parenti (e anche tu se esisti, mio caro Babbo Natale), potreste regalarmi un dipinto di Leila Ataya quest’anno?

Sono stata bravissima, prometto….

 

The post Leila Ataya, la mia ultima ossessione appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

21 Dicembre 2018 / / Architettura

scala in pietra di Luserna

Raffinata, bella e resistente, la Pietra di Luserna è la scelta ottimale per valorizzare al meglio gli spazi esterni della propria casa.

La scelta dei materiali per i pavimenti e rivestimenti esterni merita la massima attenzione perché dovranno essere resistenti e durevoli nel tempo, oltre, naturalmente, risultare esteticamente belli. La pietra di Luserna coniuga perfettamente queste tre caratteristiche, inoltre, trattandosi di un materiale che richiede poca manutenzione, antiscivolo e in grado di adattarsi a qualsiasi contesto, sempre più spesso la ritroviamo anche all’interno di casa e non solo in giardino.

Origini e caratteristiche della Piera di Luserna

La pietra di Luserna è un prodotto naturale estratto dalle cave situate nelle Prealpi Cozie del Piemonte centro-occidentale, esattamente tra la Val Pellice e la Valle Po. Il suo impiego è molto antico e caratterizza ancora oggi la tipologia costruttiva degli edifici e l’arredo urbano delle zone di origine e dell’intero Piemonte, dal quale, a partire dagli anni 70 del ‘900, ha avuto una diffusione sia nazionale che internazionale.

I materiali che compongono la roccia conferiscono alla pietra di Luserna differenti sfumature di colore, rendendola unica in ogni suo taglio.

Con il passare del tempo, pavimenti e rivestimenti esterni in pietra di Luserna non si rovinano, anzi tutt’altro, tendono infatti a migliorare.  Il sole e gli agenti atmosferici la rendono ancora più particolare e in armonia con la natura. Inoltre la sua estetica semplice, naturale ma elegante, la rende adatta a diverse combinazioni con altri materiali, dando vita ad ambienti esterni di grande impatto.

La pietra di Luserna è un materiale dai molteplici usi: pavimenti esterni, balconi, davanzali, scale, selciati, piazzali, parcheggi, pavimentazioni per piscine, ma anche per realizzare percorsi esterni, aiuole, vasi o fontane decorative.

pavimentazione piscina in pietra di Luserna

pavimentazione piazza in pietra di Luserna

Grazie alle sue grandi doti di funzionalità, resa e prezzi contenuti, la pietra di Luserna è una delle pietre naturali più usate negli spazi pubblici e il suo aspetto “antichizzato” la rende la scelta ideale per la ristrutturazione di centri storici.

pavimentazione centro storio in pietra di Luserna

Pietra di Luserna: dalle cave alla lavorazione e vendita

Punto di riferimento per l’estrazione, la lavorazione e la vendita della pietra di Luserna, è l’azienda Vottero Riccardo, presente nel mercato italiano da ben tre generazioni.

L’azienda ha in concessione da molti anni tre cave di pietra di Luserna, di cui attualmente due attive: a Seccarezze, in provincia di Torino, e a Crivella Superiore, in provincia di Cuneo.

La prima fornisce una pietra dalla particolare qualità estetica e fisica, mentre la seconda possiede le medesime caratteristiche estetiche e parziali differenti proprietà fisico-meccaniche. In entrambi i casi il processo estrattivo avviene prediligendo strumenti come il taglio con filo diamantato e malta espansiva, in grado di provocare tensioni e distacco di sezioni in pietra senza l’utilizzo di esplosivo.

cava pietra di Luserna di Vottero Riccardo

Terminata l’accurata estrazione della pietra di Luserna i blocchi vengono sezionati e lavorati per fornire lastre dalla superficie fiammata a spessore fisso e variabile, dalla superficie spazzolata, a piano lucido o levigato con una dimensione massima di 170 x 340 cm a 2-3 cm di spessore da utilizzare per rivestimento, scale e pavimentazione.

rivestimento edificio in pietra di Luserna

pietra di Luserna realizzazione Vottero Riccardo

Le diverse tipologie di lavorazioni sono il passaggio fondamentale per dare vita a un prodotto finale esclusivo che sa adattarsi a qualsiasi ambiente e rende la pietra di Luserna adatta anche per il rivestimento interno che richiede una pietra con un effetto estetico molto deciso e di carattere. Ogni lastra viene realizzata secondo tecniche di lavorazione accurate che mantengono inalterate le notevoli proprietà del materiale.

pietra di Luserna per interni

Dalla fase di estrazione a quella della lavorazione Vottero Riccardo garantisce la massima attenzione e in più, la produzione delle piastrelle e lastre è valorizzata dalla grande disponibilità di formati e spessori. Inoltre, essendo estrattori e produttori, l’azienda offre i suoi prodotti in pietra di Luserna a prezzi vantaggiosi.

L’articolo Pavimenti e rivestimenti esterni: la Pietra di Luserna proviene da Dettagli Home Decor.

21 Dicembre 2018 / / Design Ur Life

Oggi è la giornata più corta dell’anno e da domani ufficialmente inizia l’inverno! Quindi per auguravi un buon inizio della stagione di neve ho scelto lo spirito chalet per un inverno caloroso. Vediamo insieme di seguito la moodboard di questa settimana.

Stasera è il solstizio d’inverno e cosa c’è di meglio che pensare ad arredare il nostro spazio con lo spirito chalet per donare un aspetto caloroso alla nostra casa!

  1. Il set di 4 piatti che con le sue grafiche tenere dagli animali del bosco ci propone di fare una passeggiata nel cuore della foresta innevata. Firmato dalla designer Anouk.
  2. All’insegna di rotondità e finezza, Luce è una piccola sospensione semplice e moderna in rovere massello naturale. Come un abito perfettamente pensato, questa piccola scocca in legno ricopre parzialmente la lampadina, il cui globo trasparente oltrepassa leggermente. L’elegante cavo in tessuto bianco è un dettaglio di stile perfetto.
  3. Lo sgabello in legno scolpito a mano in un laboratorio senegalese secondo un procedimento tradizionale. Il blocco di legno massiccio è intagliato in modo da mantenere tutte le scanalature e le linee naturali del legno. Uno stile grezzo e poetico con il legno tropicale e molto resistente.
  4. Ci si avvolge con piacere in questo grande plaid 100% cotone morbido e molto grafico. Abbellirà il divano o il letto. Inoltre, è reversibile! Bianco e nero o nero e bianco, potete scegliere in base all’umore del giorno. Schermata 2018-12-20 alle 22.52.23
  5. Quello del bere una tazza di tè è diventato un rituale irrinunciabile per i momenti di relax e detox. Una tazza con la forma cilindrica, semplice e minimal, tipico del design nordico.
  6. I designer dello studio svizzero Big Game, introducono in maniera ludica e innovativa il tradizionale trofeo di caccia nell’arredamento moderno.
  7. Riscaldare gli ambienti esterni con questo braciere conviviale e caloroso è un must-have per un arredo dallo spirito chalet. Decorativo di giorno, di sera si trasforma in una conca magica in cui arde un fuoco rilassante, che rende l’atmosfera dolce e familiare. spirito chalet

  8. Un cuscino morbido che ricorda un gomitolo di lana! Knot (=nodo in inglese) si compone di tubi in tessuto imbottiti, annodati per creare un morbido groviglio. La designer Islandese Ragnheiður Ösp Sigurðardóttir spiega: ‘’Cerco di creare dei prodotti di design insoliti, dei prodotti che siano imprevedibili e che rendano le persone curiose”.
  9. vera pelle di pecora che scalderà i vostri interni e la si può appoggiare ovunque su di una poltrona o su di una sedia, su di una panca o un divano, su di una panchina in legno o sul letto. Molto morbida e soffice, renderà ancor più confortevoli i vostri sonnellini. La si può mettere anche a terra, come tappeto o scendiletto (perfetta per appoggiare i piedi al risveglio). La pelle di pecora è il dettaglio che farà la differenza nel vostro arredo dallo spirito chalet.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto. Puoi scriverti al mio blog per non perderti i miei post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Credits: moodboard creato da Saideh Shirangi, Design UR Life Blog, ©2018

L’articolo Spirito chalet-Weekly Moodboard #05 proviene da Design ur life blog.