17 Gennaio 2019 / / Coffee Break

Le ville offerte dalla catena eqUILIBRIA Seminyak in affitto alcune interessanti ville a basso impatto ambientale; realizzate su un piano, sono completate da piscina privata e vasca idromassaggio. Lo stile degli interni, coniuga l’architettura contemporanea minimale delle forme alle caratteristiche  materiche dell’architettura orientale, per un risultato piacevole e sofisticato.

Escape for two in Indonesia

The villas offered by the Seminyak eqUILIBRIA chain for rent some interesting eco-friendly villas; built on a floor, they are complemented by a private pool and Jacuzzi. The interior style combines the minimal contemporary architecture of the forms with the material characteristics of oriental architecture, for a pleasant and sophisticated result.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

17 Gennaio 2019 / / Decor

Le decorazioni natalizie rendono le case più accoglienti, creano angoli suggestivi e caldi e ora che non ci sono più, come possiamo sostituirle?
Secondo me, prima di dare una risposta a questa domanda e rimetterci subito a lavoro, ci dobbiamo rilassare almeno una settimana da quando abbiamo smontato l’albero e rimesso tutto a posto, sia perché questa fase  è stata noiosissima ma anche perché rilassa gli occhi rivedere la casa in ordine come prima.
A casa mia, ad esempio, l’albero era mezzo distrutto perché la mia gatta Paolina è salita sulla cima con la leggerezza di un elefante, la ghirlanda che avevo messo sul camino a giorni alterni era a terra, per non parlare delle decorazioni dell’albero:
le palle di vetro sono state dimezzate, mentre quelle più brutte sono rimaste sempre perfette, e le corna dei cervi sono sparite.
Insomma, ti racconto tutto questo per dirti che alla fine non vedevo l’ora di smontarlo e di riavere un po’ di ordine.
Però è anche vero che mi piaceva l’atmosfera accogliente che quelle decorazioni regalavano e inoltre riempivano anche dei vuoti in una casa che non è ancora del tutto arredata.
Così, mi sono fatta  questa domanda:
come posso sostituire le decorazioni natalizie e ottenere il loro stesso effetto caldo e accogliente?

La risposta sta nella scelta degli accessori. Perché, se ci pensi bene, le decorazioni natalizie non sono altro che accessori che rendono tutto più bello perché portano luce soffusa in casa, creano atmosfera  e riscaldano e completano gli ambienti che abbiamo.
Ed è su questo che ho puntato stilando la mia lista per decorare la casa dopo le feste natalizie.
A proposito, ti anticipo che ho puntato solo su idee stagionali, perché mi piace pensare di rinnovare la casa periodicamente e anche perché se seguiamo la natura senza ombra di dubbi facciamo le scelte più azzeccate, sobrie e utili.
1. INVESTI SU UNA PIANTA GRANDE

È come se comprassi un elemento di arredo, ma allo stesso tempo è un accessorio e regala calore e freschezza alla casa. Se vuoi approfondire su questo argomento trovi un post apposito scritto qua.
01
2. GIOCA CON LE LUCI

Illumina gli ambienti non solo con il lampadario ma anche con luci più soffuse che puoi ottenere usando delle lampade. Inoltra, usa le candele e inserisci delle lucette attorno alle ghirlande.
01
3. RISCALDA CON LE COPERTE

In questo periodo è bello accoccolarsi sotto le coperte calde, non solo a letto ma anche sui divani. È quindi utile e confortevole averle sempre a disposizione. Un’idea decorativa è quella di posizionare delle ceste naturali affianco al divano dove disporre le coperte piegate con cura. Io aggiungo sempre qualche ramo verde raccolto passeggiando in campagna. Mi piace l’abbinamento del legno e del verde con la lana della coperta.
01
4. DECORA CON I CUSCINI

Il tuo divano cambia aspetto a seconda dei cuscini che gli abbini.
In questa stagione punta su colori e tessuti caldi, su dettagli in tartan e velluto e su fantasie dai paesaggi invernali. Trovi un post dedicato proprio a questo e lo puoi leggere cliccando qua.
01 02
5. CREA DELLE COMPOSIZIONI DI FIORI

Scegli delle piante fiorite stagionali. In questo periodo ce ne sono diverse, come l’erica e i ciclamini, e ci sono anche tanti bulbi in fiore.
E poi posizionale su un vassoio o dentro delle ciotole e decorale con pigne, frutta secca, affiancale a candele dalle diverse altezze.
Dimenticavo, aggiungi qualche vaso di erbe aromatiche in cucina.
01
6. APPENDI GHIRLANDE

Appendile ovunque: sulle pareti, alla finestra, nel lampadario, nelle maniglie dei mobili.
Realizzale con i rami che trovi passeggiando in campagna oppure con biscotti di frolla.
01 02
7. APPENDI ALLE PARETI DELLE ILLUSTRAZIONI D’INVERNO

Se giri per Instagram e su Etsy troverai tantissime illustratrici che creano delle incantevoli illustrazioni dei paesaggi invernali, prendendo spesso spunto dalle foreste scandinave, sempre così dolci e romantiche.
Appendile sparse qua e là per casa: sul frigorifero, sopra il comodino, nei portaritratti sulla libreria…
01 02
8. CUCINA PROFUMATO

Inebria la casa di profumi dolci e accoglienti, come quelli di una torta, della vaniglia oppure del profumo della cannella.
01 02
Siamo pronte a ridare un po’ di brio a casa?

17 Gennaio 2019 / / HomeRefreshing

Non potete neanche immaginare l’emozione!
Ma… perché questa nuova grafica?

Innanzitutto perché rinnovarsi è assolutamente necessario, soprattutto se si svolge un lavoro in cui la ricerca di novità (nuovi trend e nuove tecnologie dell’abitare) è all’ordine del giorno.
Poi perché se ne sentiva il bisogno. Questo Blog è nato come un quaderno di appunti, un diario in cui raccogliere progetti e ispirazioni ma nel tempo è diventato qualcosa di più e ha accompagnato tutti i progressi che si sono realizzati sul lavoro. Cambiare immagine è una necessità che va di pari passo con queste evoluzioni.
A essere sinceri c’era già stato qualche piccolo restyling, un cambio di tema e di colori, ma erano stati cambiamenti soft, molto faidate e sempre sulla piattaforma di Blogger.

Questa volta è diverso, il nuovo layout e il logo sono stati curati da professionisti, perché crediamo nella professionalità. In più non è cambiata solo la forma… ma anche la piattaforma, da Blogger a WordPress.
In questi quattro anni (così tanti???) sono nate nuove idee, ci sono stati nuovi incontri, progetti, interessi e sempre una maggiore voglia di mettersi in gioco e di imparare.

Cosa è cambiato?
Il cambiamento più importante è che non ci sono solo io, Paola, dietro a queste pagine. Da qualche mese e dopo vari corsi, conferenze, libri, aggiornamenti e tanto studio che sembrava di essere tornate ai tempi della maturità, è nata una sinergia di competenze con Giovanna, amica e Home Stager.

Un Home Stager è un professionista che si occupa proprio di valorizzare le case immesse sul mercato per la vendita, l’affitto o la microricettività.
Abbiamo aggiunto l’Home Staging tra i nostri servizi perché vogliamo occuparci dell’abitare a tutto tondo, non solo progettazione e interior decoration, vogliamo prenderci cura delle case prima ancora che siano abitate, per aiutare chi cerca casa a trovare quella dei suoi sogni.
Ma di Home Staging parleremo meglio nel prossimo post 😊.

Intanto, se volete scoprire qualcosa in più su di noi, potete andare a sfogliare la pagina ABOUT.
Adesso che ci avete conosciute un po’ meglio, cosa ne dite di scoprire il nuovo blog e di darci il vostro parere? Vi piace questo cambiamento? Speriamo di sì, almeno quanto piace a noi. Lasciateci un commento, siamo proprio curiose di conoscere le vostre opinioni.
A prestissimo!!!
Paola e Giovanna

Un grazie speciale va a Koracomunicazione per aver ascoltato, interpretato e realizzato quello che noi riuscivamo solo a immaginare.

L’articolo Ecco il nuovo Blog! Da oggi online con una nuova grafica proviene da Home Refreshing.

17 Gennaio 2019 / / Architettura

ristrutturazione bagno low cost

Se il tuo bagno necessita di una ristrutturazione, o più semplicemente desideri rinnovarlo nello stile per donargli un look più attuale, ecco 5 pratici consigli per una ristrutturazione bagno low cost.

Oggi, infatti, grazie alle tante soluzioni innovative disponibili in commercio, risparmiare è possibile! Naturalmente sono adatte a chi desidera effettuare un restyling estetico senza quindi intervenire anche su impianti e tubazioni.

Ecco per te 5 utili soluzioni che ti permetteranno di eseguire una ristrutturazione bagno low cost

1. Rinnova le pistrelle con il colore senza rimuoverle

Per regalare un nuovo look al tuo bagno, per prima cosa puoi intervenire sulle piastrelle. Per evitare i lavori di rimozione e smaltimento delle vecchie piastrelle, puoi ad esempio scegliere di rivestirle con della resina. Si tratta di un materiale idrorepellente e resistente che si applica direttamente sui rivestimenti esistenti. La resina, una volta applicata, copre le fughe ottenendo una levigata superficie omogenea. Puoi scegliere tra una gamma infinita di colori ed effetti decorativi, dallo spatolato al nuvolato, dal monocolore alle sfumature, inoltre, grazie allo spessore di soli 3 mm, non occorre adattare la porta alla nuova quota di pavimento. Puoi utilizzare la resina non solo per rinnovare le piastrelle ma anche per il pavimento. Venduta in qualsiasi negozio di bricolage, la resina può essere applicata fai da te.

ristrutturazione bagno low cost resina per superfici

Un’altra soluzione, per rinnovare le piastrelle senza rimuoverle, è quella di dipingerle con uno smalto. Rispetto alla resina, lo smalto per piastrelle è più facile da applicare, basta dare due mani con un rullo, ma le fughe, in questo caso, saranno visibili.

ristrutturazione bagno low cost smalto per piastrelle

2. Posa un nuovo pavimento sopra quello esistente

Per una ristrutturazione bagno low cost, la scelta ottimale è quella di posare un nuovo pavimento senza rimuovere il vecchio. Se per le piastrelle avete scelto la resina, e desiderate creare un effetto uniforme e omogeneo, potete applicarla anche sopra il pavimento esistente. In alternativa, la soluzione più pratica ed economica, è posare un bel pavimento in vinile. In commercio si trovano fantastici pavimenti vinilici autoadesivi, in grado di cambiare aspetto al bagno in pochissimo tempo.  Oltre alla facilità di posa, i rivestimenti in vinile sono resistenti, impermeabili e non richiedono particolari cure. Disponibili in tinta unita e differenti fantasie, dai pattern geometrici ai motivi floreali, il loro spessore è di soli 1,2mm.

ristrutturazione bagno low cost pavimento vinile

pavimenti in vinile ZazousOnline in vendita su Etsy

3. Scegli nuovi sanitari con attacchi universali

Se hai deciso di sostituire i sanitari, per evitare inutili complicazioni, il consiglio è di scegliere specifici modelli dotati di attacchi universali, come ad esempio la linea Esedra di Ideal Standard. Gli attacchi universali sono dotati di 3 curve tecniche in grado di coprire di stanze dal muro comprese tra 5 e 20 cm, permettono di procedere con l’allacciamento agli scarichi e agli attacchi idraulici esistenti, senza intervenire sull’impianto idrico e nemmeno sui muri. Naturalmente, è importante mantenere la disposizione originale dei sanitari.

ristrutturazione bagno low cost nuovi sanitari

sanitari linea Esedra Ideal Standard

4. Sostituisci la vasca con una doccia senza opere di muratura

Oggi, grazie a SEP SYSTEM di FIORA, un pratico sistema di montaggio su binari, puoi sostituire facilmente la tua vecchia vasca da bagno con una moderna doccia, in poco tempo e senza alcuna demolizione. Per rivestire l’area su cui rimangono scoperte le vecchie piastrelle, puoi installare i pannelli decorativi della collezione SKIN PANELS, scegliendoli nella stessa finitura del piatto doccia. Anche per i pannelli non è richiesta nessuna opera di muratura, infatti ti basterà installarli sulla parete con della colla adesiva abbinata al colore del pannello, incastrandoli tra loro con un semplice clic.

ristrutturazione bagno low cost sostituzione vasca con doccia

SEP SYSTEM di FIORA

5. Rinnova accessori e complementi bagno

Per ultimare il restyling del tuo vecchio bagno, non dimenticare i tanti accessori e complementi che lo completano! Puoi ad esempio sostituire le luci, cambiare lo specchio, rinnovare il porta spazzolini, il porta sapone, il dispenser, inserire un nuovo tappeto e nuovi asciugamani. Da Ikea, ad esempio, puoi trovare tante linee di accessori bagno coordinate tra loro che sono belle e anche economiche.

ristrutturazione bagno low cost accessori e complementi

accessori e complementi per il bagno IKEA

 

L’articolo Ristrutturazione bagno low cost. Risparmiare è possibile proviene da Dettagli Home Decor.

17 Gennaio 2019 / / Picsilli

Ancora devo capire come negozi che vendono vintage, vendano anche pezzi finto-vintage. E non intendo retrò ma proprio finto-vintage.

Ero alla ricerca di una lampada da inserire in un mio progetto per la parete sopra al divano del soggiorno che avrebbe dovuto diffondere luce soffusa quando il punto luce principale, quello a soffitto sopra al tavolo da pranzo, sarebbe stato troppo sfacciato.

Ne cercavo una orientabile con il braccio in ottone e finalmente la trovo. Il colore del paralume però era troppo forte, cercavo una tinta pastello da abbinare al divano grigio. 

Chiedo al negozio se quello esposto che aveva attirato la mia attenzione fosse il solo pezzo disponibile e se avessero altro, anche un altro modello ma con il paralume di colore chiaro e non dal colore sgargiante.
Mi sento rispondere che “le possiamo fare del colore che vuoi, delle dimensioni che vuoi perchè le facciamo fare su richiesta”.

Non tutto il vintage e modernariato che vediamo in vendita lo è realmente.
Ennesima conferma.
Chiedere al venditore, chiedere la provenienza del pezzo che abbiamo scelto, informarsi e fidarsi.

La scelta di cosa e come comprare la possiamo fare solo noi.

E per esempio, sul post che ho scritto per Casa Facile che trovi qui, parlavo proprio di come riconoscere uno specchio vintage anni ’50 originale, lo trovi qui.

photo credits Serena Barison


PICSILLI TI AIUTA A RISTRUTTURARE E ARREDARE CASA OVUNQUE TU SIA, DAL VIVO O VIA MAIL

L’articolo Il vintage. Anzi no, il finto-vintage proviene da .

17 Gennaio 2019 / / Architettura

Il legno è uno tra i materiali più utilizzati nella realizzazione delle persiane. Sicuramente sempre ottimo grazie alle caratteristiche intrinseche che possiede: è un isolante termico naturale, ha un aspetto ricercato e signorile e lega maggiormente con tutti gli stili delle abitazioni in cui viene utilizzato.

Alcuni pensano che sia troppo
“classico” se accostato a moderne costruzioni. In verità, grazie alle diverse
tipologie di legno impiegato, alla qualità, alla stagionatura e al colore
scelti, si possono ottenere soluzioni meravigliose a livello estetico.

Fondamentale è la sua finitura.
E’ bene trattare la superficie con apposite vernici protettive, in modo da
poter migliorare la resistenza contro gli agenti atmosferici. Un limite di
questo materiale è proprio quello di essere maggiormente vulnerabile se esposto
a pioggia, vento e neve.

Le persiane in alluminio vengono oggigiorno molto apprezzate per la vasta scelta di colori e finiture che il mercato offre, specialmente per la possibilità di essere verniciate in due colori che differenziano l’esterno dall’interno.

La durata del prodotto è
naturalmente un fattore da valutare su un periodo a lungo termine. I costi per
la manutenzione sono quasi riconducibili allo zero poiché anche se esposte alle
intemperie o a importanti escursioni termiche resistono in maniera più
considerevole rispetto alle tradizionali persiane in legno. La loro forma
rimane infatti inalterata grazie ai coefficienti di dilatazione termica bassi
di cui è provvisto.

A livello estetico appaiono
sicuramente più fredde e standardizzate rispetto al legno che con i suoi giochi
di venature e colori risulta più versatile e particolare.

Come sempre, non esiste una scelta più giusta per la quale optare. Vanno considerati vari fattori, i propri gusti personali, il budget a disposizione e consultare un esperto del settore, che con l’esperienza maturata nel tempo, sappia proporre il corretto prodotto “ad hoc” per ogni singola progettazione.

17 Gennaio 2019 / / Idee

La luce è un elemento fondamentale da scegliere nelle piccole case. Vediamo come fare a scegliere la giusta illuminazione nei piccoli spazi.


Mi sono accorta che sul blog ho parlato pochissimo di un argomento che invece meriterebbe pagine e pagine: l’illuminazione.

Troppo spesso viene lasciata al caso, con decisioni prese all’ultimo minuto quando ormai si è esausti e non si ha più la minima voglia di cercare ancora qualcosa per casa. La scelta della giusta illuminazione andrebbe fatta a priori invece, contestualmente a tutte le altre decisioni che vengono prese.

Si, perché la luce sbagliata farà sembrare brutto anche il miglior progetto. Niente come una giusta luce, nel punto perfetto, valorizzerà quello che avete.

Punto ancora più importante quando si ha a che fare con piccoli spazi.

Come scegliere la giusta illuminazione nei piccoli spazi stanza per stanza

Cominciamo con il corridoio: un trucco per farlo sembrare più ampio è dotarlo di due file di faretti laterali. Con l’effetto passerella guadagnerete centimetri. Oppure con i binari di luci: con la loro possibilità di regolazione potrete direzionare la luce dove meglio preferite, magari anche su un quadro o uno specchio.

illuminazione nei piccoli spazi

In soggiorno invece, soprattutto quando i metri sono pochi, è meglio evitare i grandi lampadari sospesi a soffitto. Meglio optare per delle lampade da terra a più bracci, per scegliere dove far andare la luce.

Oppure delle applique in metacrilato trasparente: avrete tanta luce in più e una perfetta mimetizzazione delle lampade.

Se la casa è così piccola da non avere uno spazio dedicato per la sala pranzo, oppure se siete in un monolocale, potete utilizzare le luci pendenti per sottolineare la zona pranzo. Appendete la luce ad un metro dal tavolo e la divisione funzionale è fatta.

Ricordatevi che in spazi piccoli è meglio prediligere colori chiari soprattutto per il soffitto, di modo da avere più luminosità ed avere bisogno di meno luce artificiale.

Prediligete le luci bianche, che hanno migliore resa dei colori e danno migliore visibilità.

illuminazione nei piccoli spazi

In cucina delle strisce adesive di led poste sotto i pensili contribuiranno ad ingrandire visivamente lo spazio, oltre che fornire extra luminosità.

E in camera da letto? Meglio lasciar stare le luci a soffitto che riducono lo spazio ed optare per faretti a parete (meglio se direzionabili), comodi per leggere. Oppure delle lampade da tavolo: attenzione però ad evitare quelle con i paralumi colorati. Illuminano poco e rimpiccioliscono lo spazio.

Infine gli specchi: sono dei grandi alleati per ingrandire gli ambienti e riflettere la luce naturale. Metteteli sul lato opposto della finestra, vedrete che ampiezza e che luminosità!

illuminazione nei piccoli spazi

L’articolo Piccoli trucchi per ingrandire gli ambienti: l’illuminazione nei piccoli spazi sembra essere il primo su VHD.

17 Gennaio 2019 / / Decor

Focus sulle ceramiche artistiche di Lindsay Emery, eleganti, delicate e femminili.

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery sono diventate una mia piccola ossessione. Dopo averle viste spuntare a più riprese in quello scrigno magico che è Pinterest, ho voluto sapere chi ne fosse l’autore e, eventualmente, il venditore. 

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Purtroppo ho scoperto che Lindsay è americana e dunque, anche se spedisce i suoi prodotti in tutto il mondo, ho deciso di rinunciare all’acquisto (per ora).

Ma visto che il personaggio mi incuriosisce molto, ho deciso di dedicarle un post, e di condividere con voi le immagini di piatti e ciotole che mi hanno stregata.

Da pittrice a ceramista

Leggendo la bio di Lindsay, si capisce da dove proviene il tocco magico che riesce a dare alle sue ceramiche. Da bambina, Lindsay voleva fare la pittrice: era affascinata soprattutto dalla trasparenza e dalla resa delicata dell’acquerello.

Un simpatico aneddoto sul suo rapporto con la ceramica mostra come a volte la strada per la realizzazione dei propri sogni prenda direzioni inaspettate: Lindsay non amava frequentare il corso di ceramica a scuola, perché pensava che questa tecnica non rientrasse nella categoria dell’arte. Dopo innumerevoli fallimenti e l’immancabile frustrazione che ne è seguita, Lindsay ha deciso che doveva imparare a padroneggiare questa tecnica, costi quel che costi. E a quel punto ha capito la sua vita sarebbe cambiata.

Ceramiche come acquerelli

Gli sforzi di Lindsay si sono concentrati soprattutto sulla resa dello smalto. Ciò che l’artista voleva conferire ai suoi prodotti erano profondità, trasparenza e un aspetto delicato e femminile. Spiega Lindsay:

“Gli smalti che ho formulato hanno un aspetto naturale e fluido. Questo fa sì che ogni pezzo è unico. Ho iniziato a lasciare che gli smalti facciano naturalmente quello che vogliono senza la mia interferenza. L’aspetto dell’acquerello è importante per la mia attività perché parla di un cambiamento nella mia metodologia generale – piuttosto che lavorare contro la varietà che i miei smalti fatti a mano portano, perché non abbracciare questa qualità? 

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Il fascino dell’imperfezione 

Un’altra caratteristica delle ceramiche fatte a mano di Lindsay è l’imperfezione: nessun pezzo è uguale ad un altro, e forse è questa qualità a renderle così speciali. 

Nel suo laboratorio situato nel garage di casa, in una cittadina del North Carolina, l’artista dà forma a piccole collezioni in edizione limitata, che vende attraverso il brand Suite One Studio, da lei fondato. Make Mealtimes Beautiful è il suo motto, e vedendo i risultati, direi che Lindsay è riuscita a centrare l’obiettivo.

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Progetti futuri

Come tutti i creativi, Lindsay ha in serbo nuovi progetti, almeno da quello che traspare dalle pagine del suo blog. Ecco la fotografia di quello che lei definisce un esperimento: piccole, deliziose piastrelle fatte a mano.

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Chissà che presto non vedremo nel suo shop anche una linea di rivestimenti con le stesse qualità meravigliose del suo vasellame.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

17 Gennaio 2019 / / Decor

La carta da parati è sempre più protagonista della decorazione e interior design. Vediamo insieme le tendenze 2019.

Che si tratti di zona giorno oppure camera da letto, bagno o cucina poco importa, la carta da parati è diventato un vero must nel Design d’interni. Sopratutto quando si vuole dare un carattere e un look nuovo a un interno senza stravolgere tutto l’arredamento.

carta da parati

Carta da paratiTra i pattern di tendenza nel 2019 c’è il vintage. Infatti le carte vintage lo stile anni 70 con stampe e gigantografie avranno sicuramente un gran successo. Anche i colori accesi, il design geometrici e surreali sono le caratteristiche delle ultime tendenze per decorare le pareti. Infatti ci saranno le fantasie geometriche per chi ama uno stile più essenziale. Oppure le texture che simulano i materiali naturali come i marmi, l’effetto metallo come il ferro arrugginito e ottone oppure il legno. Inoltre Tra le tendenze 2019 non mancano i motivi floreali e tra i miei preferiti c’è la versione con i macro fiori.

consigli per la scelta della carta da parati per ogni stanza

Decorare e rinnovare le pareti con le carte da parati è un’ottima soluzione ed è realizzabile con una spesa ridotta in poco tempo. Però non tutti i pattern vanno bene per ogni stanza. Ad esempio i motivi pop art e damascate non vanno applicate in una camera da letto. Quindi scegliere i motivi e colori riposanti e neutri è un’ottima idea.Carta da parati

 

Carta da parati

Carta da parati

Ci sono carte da parati molto resistenti, lavabili e adatte a rivestire ambienti umidi. Infatti grazie ai prodotti di nuova generazione studiati per ambienti come il bagno e cucina, potete sbizzarrirvi. Oltre ai motivi floreali e le foglie tropicali per decorare le pareti del bagno, anche i soggetti con fenicotteri sono molto di tendenza.

 

Carta da parati
Carta da parati

 

Carta da parati
Carta da parati

Come scegliere wallpaper giusta

Prima di acquistare la carta da parati, potete fare una simulazione che può aiutare tanto a fare la scelta giusta. Ad esempio potete stampare la fantasia, accostandola a parete e provare a immaginare il risultato finale. Inoltre è possibile comprare i campioni per poter valutare meglio le tappezzerie utilizzando tutti i sensi.

carta da parati

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche scriverti al blog per non perderti i miei post.

PHOTO CREDITS: cartadaparatideglianni70.com

 

L’articolo Carta da parati, le tendenze 2019 proviene da Design ur life blog.