24 Gennaio 2019 / / Decor

Sempre di tendenza e super richiesti, gli adesivi murali permettono di conferire un’aria fresca e divertente alle pareti  in un attimo e con poca spesa.

Realizzati in vinile e proposti  in un’ampia gamma di colori e dimensioni, gli adesivi murali hanno un’innata capacità di trasformare una parete anonima nel punto focale della stanza in modo temporaneo. Si possono scegliere  scritte, frasi celebri,  decorazioni per bambini, disegni floreali, grafiche in 3d oppure immagini coloratissime.

Resistenti, facili da attaccare e staccare, ma soprattutto economici, questi divertenti accessori decorativi si adattano a qualsiasi stile d’arredamento.  Ideali soprattutto nella cameretta dei bambini, dove si potranno sostituire velocemente in base alla loro età, gli adesivi murali sono in grado di regalare un nuovo volto a qualsiasi stanza della casa: dal soggiorno alla camera da letto, ma anche in cucina o nell’ingresso, insomma ovunque si voglia aggiungere un tocco di colore in modo creativo.

adesivo murale Mappamondo stile giungla

adesivo murale Pesciolini colorati

Gli adesivi murali sono una valida alternativa ai quadri, in questo modo si eviteranno fori nel muro e una volta staccati la parete risulterà integra e senza alcun segno.

Attraverso il loro impiego possiamo scegliere di decorare piccoli angoli oppure realizzare intere pareti per creare delle scenografie suggestive e originali.  A seconda del risultato finale che si vuole ottenere, possiamo infatti scegliere di applicare un unico grande disegno o abbinare diversi adesivi affini per forma e tema ma in differenti colori e dimensioni. L’importante, in questo caso, è mantenere una certa armonia di forme e colori che risulti piacevole alla vista e che si abbini perfettamente allo stile della stanza.

adesivo murale Lavagna a forma di casa

adesivo murale Pesci oro e argento

adesivo murale Cuore Origami

Le nuove collezioni di adesivi murali, però, non si limitano alla sola decorazione delle pareti. Tenstickers, ad esempio, completa la sua ricca offerta di stickers murali con una selezione interessante di adesivi  in vinile pensati per decorare anche pavimenti, piastrelle, mobili, superfici in vetro, porte, elettrodomestici e tanto altro.

Anche in questo caso le proposte sono in grado di soddisfare qualsiasi gusto e necessità, pensate per tutti gli ambienti della casa e anche per decorare l’ufficio.

adesivo in vinile effetto Strada

adesivo in vinile grigio e nero per piastrelle

Adesivi murali personalizzati per ogni stile

Come detto le proposte decorative in termini di colori, forme e dimensioni sono moltissime, ma per chi desidera un disegno unico in grado di rispecchiare al meglio il proprio gusto e stile d’arredo, grazie a Tenstickers possiamo creare adesivi personalizzati.

Per farlo è semplice, basta infatti inviare l’immagine, una foto, un disegno, oppure una scritta e Tenstickers la realizza in esclusiva. In questo caso è importante che il file sia in alta definizione, meglio se nel formato vettoriale, inoltre, tenete presente che per quanto riguarda le immagini sagomate gli elementi più sottili del disegno devono avere uno spessore non inferiore ai 4mm.

adesivo murale cactus Love

adesivo murale Uccellini e Paesaggio

Come si applicano gli adesivi murali?

La posa è facile e veloce, basta solo qualche piccolo accorgimento e avere pazienza.  Per consentire all’adesivo di aderire bene alla parete ed evitare che in seguito si possa staccare, è importante che il muro sia liscio e privo di qualsiasi imperfezione e senza polvere. Per questo è bene passare prima un panno per eliminare qualsiasi residuo di polvere. Fatto ciò si può passare a stendere l’adesivo con l’aiuto di una spatola, in modo da farlo aderire perfettamente alla parete o su qualsiasi altra superficie da decorare.

L’articolo Adesivi murali: dettagli di stile per pareti anonime proviene da Dettagli Home Decor.

24 Gennaio 2019 / / Interiors

Col post di oggi ti voglio far fare un giro nella casa di Johanna Bradford, un’interior blogger svedese, che ha arredato la sua casa in un puro e originale stile scandinavo.
Il mio intento è di farti fare un tour guidato, utile non solo per vedere una bella casa ma anche per soffermarci insieme e analizzare dei dettagli molto utili che ti potranno essere d’ispirazione per la tua casa.
In particolare, ti voglio far notare delle soluzioni economiche ma di effetto che sono facili da riprodurre.

Partiamo dal soggiorno
Il living è chiaro come nella maggior parte delle case scandinave e ha la funzione di trattenere la maggior quantità possibile di luce per via dei lunghi e bui inverni.
E l’effetto è quello di un ambiente pulito e arioso, sempre garbato.

Ma analizziamolo bene.
La parete della prima immagine separa il soggiorno dalla zona studio.
E’ rivestita da una grande libreria che ricopre solo la parte superiore del muro.
Vediamo i dettagli di come è fatta nell’immagine 3: 
semplici staffe che sostengono lunghe mensole bianche, in leggero contrasto con i muri grigio chiaro. Di quella tonalità che percepisci solo quando lo affianchi ad un bianco puro, producendo un effetto morbido e rilassante.
Questa idea è una buona e veloce alternativa a librerie più strutturate.

Un’altra spunto che secondo me ti devi appuntare è la consolle in legno, sempre nell’immagine 3.
Mi piace molto l’associazione del legno antico quando si utilizzano arredi minimalisti perché riscaldano e personalizzano l’ambiente.
Ma guarda come sono disposti gli oggetti sulla consolle.
Prova a ripetere questa disposizione a casa tua, otterrai una composizione d’effetto ed eviti di creare ripiani disordinati.

L’immagine 2 si concentra sulla parete opposta dove si trova la zona TV.
L’area dove sistemare la televisione è spesso problematica da arredare, molti infatti non apprezzano vedere la televisione in soggiorno e a volte non la trovano in sintonia col resto dell’arredo, ma è un dato di fatto che la maggior parte la usa. Quindi è un problema che va affrontato.
Ho trovato interessante il modo in cui ha arredato questa parete;
ha usato un semplice mobile basso e gli ha dato valore decorando l’intera parete con una composizione di quadri, e infine ha incorniciato la composizione con una pianta alta.
A proposito, se ti interessano più informazioni sulla disposizione dei quadri sulla parete, trovi un mio post su questo argomento cliccando qua. 

Passiamo alla cucina

Questa zona è concepita sia come zona cottura ma anche come zona pranzo comunicante alla zona living con una grande apertura senza porte.
Qui la differenza degli ambienti è accentuata anche da una differenza di livello dei pavimenti.

In queste immagini ti voglio far notare alcuni punti:

  • la libreria della cucina nell’immagine 4 e nel dettaglio nell’immagine 5. Di proposito l’ho voluto chiamare così perché non è un semplice mobile da cucina o perlomeno, non è concepito come tale. E questa caratteristica dà a questo ambiente un aspetto più di living che di cucina tradizionalista chiusa e soffocante. Qui ha la parte alta aperta, anche se io la preferisco chiusa dal vetro, in particolare se devo riporre delle stoviglie, perché si appoggia troppa polvere e perché ho un gatto in casa che butterebbe tutto a terra. In questa scelta faccio prevalere l’aspetto funzionale rispetto a quello estetico.
  • La cucina non è piastrellata ma sopra il piano cottura ha una parete in alluminio. Trovo che sia una soluzione molto utile sotto l’aspetto pratico e igienico. Odio le piastrelle alte ma soprattutto quelle che hanno la sporcizia in mezzo alle fughe. E non prendo in considerazione di realizzarle nere.

La zona studio

E’ direttamente collegata al living e spicca per il contrasto pittoresco della sua carta da parati.
Non ho voluto mettere la fotografia dell’intera stanza ma solo evidenziare alcuni suoi dettagli, ossia:

  • La boiserie (penso sia perlite), dipinta di bianco e impreziosita da questa meravigliosa carta da parati con un pattern a foglioline verdi. E quest’animo verde è accentuato dalle piante che vengono usate come ornamento principale della stanza, come si vede nell’immagine 8.
  • La moodboard per appuntare fogli e post-it, di cui ti ho già parlato in questo post e te ne riparlerò nuovamente nel post di giovedì. Qui è rivestita con un tessuto che si abbina al contesto. Secondo me negli angoli studio in casa è un elemento indispensabile.

Le camera da letto

Nelle camere da letto ci sono due tre spunti interessanti:

  • la spalliera imbottita della camera matrimoniale, come si vede nella figura 10 e più nel dettaglio nella 12. Ti anticipo che sarà l’argomento di cui parlerò tra due settimane. Trovo che sia molto graziosa, d’impatto e può essere un elemento che puoi fare anche tu da sola. Ti consiglio di farla sfoderabile per poterla pulire.
  • La camera della bimba ha degli elementi di arredo che sono mutabili, nel senso che non c’è un arredo ben definito ma è reso appariscente da elementi decorativi, come la tenda da mettere sopra al letto per un effetto baldacchino o che si può trasformare in una tenda per giocare (immagine 13). Oppure vestitini deliziosi, chitarre rosa, cullette in vimini sono appese sul muro arredando così una parete.
  • Nella camera da letto degli ospiti (immagine 17), la carta da parati scura è stemperata da un copriletto in tinta unita e da cuscini rosa.


Da non dimenticare…

Di pensare anche a come illuminare la casa di notte, non solo con lampadari ma anche con lampade e candele per ottenere un effetto molto scenografico.

Fonte delle immagini

24 Gennaio 2019 / / Decor

Che io ami da impazzire la carta da parati è cosa nota un po’ a tutti, vero?
Il motivo è molto semplice e risiede nel fatto che, con soltanto qualche metro quadro di carta, lo spazio che ci circonda si anima subito di una forte personalità. Una stanza non è più soltanto una semplice stanza ma una vera e propria dimensione, decorata con il suo messaggio artistico o con una dichiarazione di amore e passioni ben precise verso qualcosa che ci fa battere il cuore.

Io ho passato decisamente un sacco di tempo prima di scegliere la carta da parati giusta per la nostra Casetta. Al momento la carta da parati ricopre una piccola parte dell’ingresso (avevo scelto questa fantasia qui) ma anche una parete della cameretta dei bimbi. Volevo delle fantasie che mi riportassero visivamente al Nord, che mi ricordassero il bosco e tutti gli animali che da sempre popolano il nostro immaginario. Il risultato di una scelta presa con calma? Ancora oggi, dopo 5 anni, il risultato mi piace tantissimo e non mi ha annoiato per niente!

Oggi poi, con questo post, approffitto per mostrarvi una collezione nuova di zecca, a dir poco incantevole. Di una delicatezza infinita, abbraccia in pieno lo spirito wabi-sabi del Giappone, trovando ispirazione nelle foglie, nelle imperfezioni delle textures naturali, nei colori desaturati e nella semplicità dei pattern.
Presentata appena qualche giorno fa da SANDBERG, la collezione si chiama NIPPON e mi ha già letteralmente illuminato su quale voglio sia il pattern perfetto per la nuova Casa!
Lo shooting fotografico curato da Sara Landstedt insieme alla direzione creativa di Katrin Bååth sono inoltre, secondo me, il valore aggiunto di questa nuova collezione disegnata da Sara Bergqvist.
Io ora torno ai progetti in corso che mi aspettano, ma non prima di lasciarvi un consiglio…andate a curiosare il sito di SANDBERG…ne resterete affascinati ed incantati, ne sono certa!

All the photos are from SANDBERG website

24 Gennaio 2019 / / +deco

Mi hanno recentemente chiesto di che religione fossi. Istintivamente ho risposto ‘Yoga’.

Era una risposta provocatoria ma sicuramente praticare yoga ha sicuramente guidato la mia mente negli ultimi anni. Mi ha dato calma, sicurezza e insegnato l’accettazione.

Io ho praticato Ashtanga per anni e poi, visto che i miei incastri di orari non mi permettevano di andare più alla Scuola di Ashstanga, ho cominciato a frequentare un altro centro e ad esplorare stili e metodologie d’insegnamento differenti. Nei miei anni di yoga, ho imparato a concentrarmi meglio, a lasciare andare i pensieri negativi, a pensare a me (che suona male ma in realtà significa semplicemente non giudicare te stesso in confronto agli altri) ed il mio corpo è diventato forte e flessibile.

Ho incontrato molte persone dedite che mi hanno ispirato con passione e conoscenza. Se state leggendo questo post -maestri- sappiate che ve ne sono grata.

Questa consapevolezza sta influenzando ogni aspetto della mia vita e mi sta rendendo una persona migliore.

Non è un caso che anche nel mio lavoro, tenda a scegliere materiali naturali e oggetti che hanno una storia.

Per esempio amo la collezione di Julia Pilipchatina Terra.

I suoi piatti meravigliosi sembrano fatti di legno e ceramica ma sono in realtà fatti di argilla pitturata come il legno e laccata come la ceramica; oltre ad essere belli, non sono difficili da gestire come quelli in legno (un materiale che assorbe gli odori e non vuole troppa acqua).

Mi piacciono le forme irregolari di questi piatti e la combinazione fra un colore, l’oro e l’effetto legno.

Belli dentri e fuori come spererei di essere io.

piatti, plates, argilla, ulia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates, piatti blu, piatti legno,
piatti, plates, argilla, ulia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates, piatti blu, piatti legno,
piatti, plates, argilla, ulia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates, piatti blu, piatti legno,
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates

The post I piatti ‘Terra’ e il mio amore per lo yoga. appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

24 Gennaio 2019 / / Architettura

Da sempre il noce (Juglans Regia) è uno dei legni più ricercati per i mobili, rivestimenti di pareti e soffitti e strumenti musicali
Il legno di noce è stabile e resistente, definito a porosità semidiffusa con pori grandi e ben riconoscibili e fasce di durame scure e ben marcate che creano una texture molto bella e ricercata adatta all’utilizzo in mobili pregiati
E’ un legno piuttosto pesante e duro, si vernicia e lucida molto bene anche se è facilmente attaccabile da insetti xilofagi.

L’essenza più ricercata e quindi più costosa è il Noce Nazionale, o noce europeo che presenta il colore e le venature più apprezzate nel settore dell’arredamento di lusso

Il Noce Nero Americano, chiamato Noce Canaletto è più duro e più scuro con una colorazione più uniforme è un legno che si lavora bene e può essere piegato al vapore con risultati stabili e prevedibili è più economico del noce nazionale

Il Noce Americano Grigio più chiaro, meno pregiato e più economico   
Il Noce Brasiliano, dal colore castano chiaro, apprezzato come variante esotica.
Il cosiddetto Noce Siberiano (che in realtà proviene dall’Asia pacifica e dall’arcipelago giapponese) che si sta affermando come variante di particolare pregio.

Sentirete parlare anche di “Noce Tanganica” che non è un noce, è più chiaro con un colore biondo rossastro, ha una tessitura diversa sempre molto apprezzato, infatti viene spesso scurito e abbinato al noce

The beauty of the materials 4: walnut

Walnut (Juglans Regia) has always been one of the most sought-after woods for furniture, wall and ceiling coverings and musical instruments
The walnut wood is stable and resistant, defined as semi-diffused porosity with large and well recognizable pores and dark and well marked bands of heartwood that create a very beautiful and refined texture suitable for use in fine furniture
It is a rather heavy and hard wood, it can be painted and polished very well even if it is easily attacked by xylophagous insects.

The most sought-after and therefore most expensive essence is the European Walnut, which presents the most appreciated color and veins in the luxury furniture sector

The American Black Walnut, also called Canaletto Walnut is harder and darker with a more uniform coloring is a wood that works well and can be steamed with stable and predictable results is cheaper than the national walnut

The lightest, least priced and cheaper Gray Walnut
   
The Brazilian Walnut, with a light brown color, appreciated as an exotic variant.

The so-called Siberian Walnut (which actually comes from Pacific Asia and the Japanese archipelago) which is emerging as a particularly valuable variant

You will hear also talk about “Walnut Tanganica” that is not a wallnut, it is lighter with a reddish blond color, has a different texture always very appreciated, in fact it is often darkened and matched with walnut

_________________________
CAFElab | studio di architettura

24 Gennaio 2019 / / Decor

Si è appena conclusa a Parigi l’edizione invernale di Maison & Objet, la fiera dedicata alla decorazione, al design e al lifestyle.

Maison & Objet la mia selezione

Maison & Objet è una fiera internazionale multi-settore dedicata ai professionisti del lifestyle, che si tiene due volte l’anno a Parigi.

Volendo fare una distinzione rispetto al Salone del Mobile di Milano, si può dire che la kermesse milanese è focalizzata sul design, mentre la manifestazione parigina si estende un po’ a tutti i settori del lifestyle: decorazione, arredamento, tessuti e complementi d’arredo, accessori moda e bijoux, prodotti per bambini. Per trovare un’analogia, forse M&O è più simile a HOMI Milano.

Difficile dunque, in questa grande varietà, focalizzarsi su un settore per trarre informazioni sulle tendenze future. A meno che non abbiate visitato il settore della fiera denominato Influences, dedicato appunto ai nuovi trend e ai prodotti innovativi.

La mia selezione “coup de cœur”

Tra comunicati stampa ricevuti nella mia casella email e la ricerca sul sito ufficiale, ho selezionato alcuni prodotti che hanno attirato la mia attenzione. Alcuni hanno un carattere abbastanza innovativo o originale, altri invece ricalcano i trend già visti negli anni scorsi. 

In copertina: la collezione di “pouf sacco” in tessuto impermeabile e resistente alle intemperie Pampelonne proposta da MX Home, disegnata da Malvina Vanbever.

In senso orario: Ceramiche ispirate alla tradizione coreana, collezione Ongi by Nam Ceramic Work // Tappeto berbero, da terra o da appendere alla parete // Takenaka Bento Box by Takenaka // Gift box per bebé by Cigit Concept // Tavolino French Bouquet, designer Nathalie Lété per Bazartherapy Edition // Cuscini etnici di Pomax // Sgabello Carry on, design Mattias Stenberg per OFFECCT // Servizio da caffè e dessert manifatture Limoges, collezione Iconic French Press by L’Objet.

Maison & Objet la mia selezioneTappeti per giochi bimbi e futon ispirati al metodo Montessori by Nobodinoz
Tappeti per giochi bimbi e futon ispirati al metodo Montessori, by Nobodinoz
Maison & Objet la mia selezione Dream Deybed by Bed and Philosophy
Dream Deybed by Bed and Philosophy
Maison & Objet la mia selezione Cuscini by Gabrielle Paris collezione Nomade
Cuscini by Gabrielle Paris, collezione Nomade
Lampada Smile by Meta Design: gli anelli si possono spostare per direzionare la luce a piacimento.
Panca rivestita su misura by For me Lab
Tavolo in quercia Cleopâtre by For me Lab
Voliera Ottone, Pietro Russo Design
Libreria Eko by Kann Design

Vi invito, se siete curiosi e se avete tempo e voglia, a scorrere il sito ufficiale a caccia di prodotti e brand di cui innamorarsi.

Sito ufficiale Maison & Objet

segui la rubrica Trend alert per scoprire le ultime tendenze

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

24 Gennaio 2019 / / Charme and More

San Valentino è vicino.
san-valentino
Ecco alcune idee regalo romantic – cool in rosa, da farsi regalare o perché no, da regalarsi.
Clicca sul fashion set per scoprire i dettagli.

Occhiali da sole dallo stile spensierato per vedere il mondo in rosa.

Bracciale in ottone placcato oro rosa per completare con stile i look estivi.

Cuore decorativo da parete, realizzato a mano in Messico da artisti locali, selezionato da Pink Pampas, un progetto italiano che mira a portare prodotti locali sul mercato globale.

Pumps Love di Jimmy Choo in suede da mettere nella vostra wish list primaverile e da indossare sia abbinate a pantaloni che gonna.

A prova di bacio; Louboutin Loubilaque Lip Gloss per labbra super brillanti ad alto tasso di glamour.

 

FirmaFellinSMALL

 

L’articolo Moodboard ispirazione: San Valentino proviene da Charme and More.

23 Gennaio 2019 / / Architettura

Il nuovo concetto di protezione NEKO nasce dall’esigenza di offrire un sistema di sicurezza che abbia la stessa efficacia di una vera porta blindata unita all’eleganza e allo stile di una porta d’interni.

Questa particolare porta permette un elevato numero di personalizzazioni per esaudire i gusti di ciascun cliente. Oltre alla possibilità di scegliere lo spessore del pannello, questo può essere riprodotto con i disegni e le finiture delle porte da interno o realizzato scegliendo uno dei cinque PANNELLI IN ARTE da 9 mm: Armonia, Guardiano della torre, Momenti musicali, Red music e Totò Charlot.

  • ARMONIE
  • GUARDIANO DELLA TORRE
  • MOMENTI MUSICALI
  • RED MUSIC

La Novità nel settore delle porte blindate è che il brand Alba Doors permette di stampare le proprie fotografie sulle porte NEKO.  Arte e creatività si fondono per dare vita a momenti personali che sono racchiusi nelle immagini scelte e che diventano combinazioni inedite ed esclusive che l’Azienda realizza solo per raggiungere la massima soddisfazione del cliente.

www.albadoors.it