9 Febbraio 2019 / / Charme and More

Ricaricarsi durante il weekend.

Ecco cinque consigli da seguire per recuperare energia fisica e mentale dopo una settimana di lavoro o di studio.

1. Colazione lenta

La colazione del fine settimana; un rituale rilassante da assaporare lentamente, in pigiama, mangiando una torta fatta in casa o pane, burro e marmellata con la musica, quella giusta che ci accompagna.

Ph via
Ph via

2. Socia Media Detox

Durante il weekend evitiamo di essere “always on the social” e proviamo a staccare la spina prendendoci una pausa dalla tecnologia e dai social media secondo il mantra  del digital detox: “disconnettersi per riconnettersi”.

Ph via
Ph via

3. Contatto con la natura

Dedichiamo del tempo per stare a contatto con la natura per ricaricarci di energia positiva e vitalità.

Prendiamo la sana abitudine di fare una passeggiata all’aria aperta, in un parco o nel bosco per riconnetterci con noi stessi spegnendo pc e smartphone e respirando a pieni polmoni.

La natura è un potentissimo anti-stress.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

4. No alla sveglia

Abbandoniamo la sveglia al sabato e alla domenica, recuperiamo il sonno e crogioliamoci fra le lenzuola.

Ph via
Ph via

5. Dedichiamoci alla nostra bellezza

La parola d’ordine del weekend e rigenerasi, quindi mettiamo da parte lo stress per dedicarci alla cura noi stessi, concedendoci un momento di puro relax facendo un bagno caldo a lume di candela utilizzando i nostro prodotti beauty preferiti.

Ph via
Ph via

weekend-relax-candele

LuazurHOME candele profumate fatte a mano, 100% cera di soia  per creare un’atmosfera rilassante e liberarci dallo stress.

Ph via
Ph via

FirmaFellinSMALL

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo 5 consigli per ricaricarsi durante il weekend. proviene da Charme and More.

9 Febbraio 2019 / / Architettura

Quattro ettari di terreno affacciati sulla pineta circostante, uno spazio verde a soli 15 minuti dalla città di Ibiza. Qui una coppia di architetti – Axel Schoenert e Zsofia Varnagy – ha scelto di costruire la propria villa-rifugio.

Cotto d’Este è presente in questo spazio elegante e ricercato con le sue preziose superfici, scelte per rifinire la zona esterna intorno alla piscina e alcune superfici orizzontali degli spazi all’interno.

Lo stile dello spazio ha voluto utilizzare nuances e forme capaci di entrare in forte sintonia con la natura circostante, i colori scelti sono caldi e neutri, come il taupe, il grigio chiaro e il beige. Allo stesso modo i materiali utilizzati – legno, pietre e vetro – hanno cercato di riflettere e rispettare l’atmosfera dell’isola.

Sempre su queste note, le finiture di Cotto d’Este selezionate hanno attinto dalla collezione Cluny, che riprende la pietra di Borgogna in cinque raffinati colori: dal grigio antracite ad un luminoso color magnolia. Scelta nella versione Argerot Layè, Clunyè stata utilizzata nel formato 75×75 cn per la pavimentazione che circonda la grande piscina all’esterno. La finitura Layé, perfetta per gli esterni, consente infatti un grip perfetto anche sul bagnato.

All’interno, invece, gli architetti hanno optato per Argerot Sablé, una superfice più morbida al tatto e omogenea alla vista, più adatta per gli spazi interni.

 

L’articolo Cotto d’Este nella villa-rifugio di una coppia di architetti a Ibiza proviene da Dettagli Home Decor.

9 Febbraio 2019 / / Case e Interni

Il monolocale ha cambiato look grazie a ispirazioni eclettiche luminose e colorate, icone di design e rivestimenti che sorprendono per la loro originalità. Un piccolo appartamento arredato nei minimi dettagli con tante idee facili da copiare per personalizzare la tua casa.

L’appartamento di 50 mq si trova nel centro storico di Madrid, in un quartiere molto alla moda, che ha sicuramente condizionato la decorazione d’interni. La casa è accogliente, luminosa, eclettica e caratterizzata da molto colore.

La pianta, lunga e stretta, ricorda quella di molti bilocali delle case di ringhiera “nostrane”, che prevedono quasi sempre due grandi ambienti, uno successivo all’altro, con esposizione unica su un lato. Qui gli ambienti sono tre, ma non sono divisi da porte (a causa della mancanza di finestre sul lato lungo), per cui un unico locale dai soffitti alti, presenta la cucina con bagno, seguito dalla zona notte ed infine la zona giorno illuminata da due porte-finestre.

La progettazione degli spazi è riuscita a sfruttare pienamente la metratura, come ad esempio, la cucina aperta sull’ingresso, con una strategica dispensa ricavata nelle colonne, nell’angolo che altrimenti rimarrebbe inutilizzato.  Le pareti della cucina sono di un turchese brillante in contrasto con il total white dei mobili, una nota allegra nella parte della casa sicuramente più buia.

In camera da letto troviamo una parete con una carta da parati dai disegni geometrici gialli, di ispirazione vintage, che fa da sfondo al candido letto a baldacchino. Per gli arredi e complementi la gamma cromatica qui si è concentrata su tre colori: oro, che apporta un tocco glamour all’ambiente; nero, un tocco di sofisticata eleganza; e bianco, che offre serenità allo spazio.

Gli sfondi chiari della zona giorno, invece, contribuiscono a mettere in risalto la vivace palette cromatica scelta per gli elementi d’arredo, dove predominano il turchese e il giallo. Un divano contemporaneo invita al relax, accompagnato da due poltrone ormai icone di design, in stile vintage.

Per la stagione invernale le fantasia tartan, sia per i cuscini, che per le tovaglie disposte a strati sul tavolo tondo, sono una scelta azzeccata e di carattere.

La poltrona gialla di design anni ’50, lo sgabello-tavolino etnico, i due tappeti sovrapposti, i tavolini di metallo, le tende turchesi, le sedie e lampade vintage e dettagli come i cuscini o i candelabri in legno, creano un’atmosfera vivace, ma equilibrata. Tutti questi elementi caratterizzano il piccolo appartamento con molta personalità.

Da questo monolocale possiamo trarre alcuni consigli:

  • Puoi combinare tutti gli stili che vuoi (vintage, industrial, contemporaneo ecc.) l’importante è avere ben in mente una tavolozza di colori coerente, uniformemente distribuita in tutto lo spazio, con una buona dose di sfondi neutri intorno.
  • Mixare vecchio e nuovo è sempre una buona idea, per aggiungere personalità. Se una stanza è piena di soli arredi di design contemporaneo, può sembrare banale e perdere carattere. Fai un mix di vecchio e nuovo per ottenere un ambiente con più anima.

   

    Fonte: www.micasarevista.com

    Cerchi altre ispirazioni per monolocali o piccoli appartamenti? Guarda gli altri esempi di “Piccoli spazi” scelti da noi di Case e Interni!

    Anna e Marco – CASE E INTERNI