10 Aprile 2019 / / Charme and More

Dal web alcuni spunti da cui trarre ispirazione per essere sempre al passo con le nuove tendenze.

Ispirazioni e idee d’arredo in arancione per accendere gli outfit estivi e portare calore e energia in casa.

Spunti di stile per essere sempre alla moda.

L’arancione ( Turmeric PANTONE 15-1264) è il colore di tendenza da indossare per la primavera-estate 2019 che impazza dalle passerelle allo streestyle declinato su abiti, borsette, scarpe e accessori (orologi, occhiali, orecchini).

Ph via
Ph via

Un arancio caldo he infonde vitalità e che ben si abbina con le nuance verdi, prugna e fucsia.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Una tonalità frizzante ed energetica perfetta in total look o in abbinamento al denim, al nero, all’azzurro e alle stampe fantasia e maculate.

dal-web-ispirazione-arancione

Il colore vibrante della positività, della creatività e dell’allegria ben si adatta ad ogni ambiente della casa: soggiorno, cucina e sala da pranzo, studio, camera da letto, bagno.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Una tinta luminosa che può essere usata per tinteggiare una parete o ideale per qualche elemento d’arredo (tavolino, sedie, frigorifero).

Ph via
Ph via

arte-dal-web-arancione

Stampa giclée  da dipinto originale con due teste astratte di BorianaM.

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

Immagine in evidenza via

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Ispirazioni dal web in arancione: Trend, Stile, Home Décor proviene da Charme and More.

10 Aprile 2019 / / Dettagli Home Decor

Guardare attraverso, guardare oltre… Society Limonta invita a scoprire il suo modo di concepire la casa. Oltre lo stile, alla ricerca della più intima esperienza, ampliando il proprio orizzonte.

Il concept dell’installazione per il Fuorisalone 2019 è svelato da una linea d’orizzonte, che diventa uno spazio fisico di apertura alla visione, un punto di vista.

La vetrina dello store di Via Palermo 1 si struttura architettonicamente in un luogo articolato, come quello di una casa, che porta alla scoperta progressiva di quattro stanze, quattro ambienti, letto, tavola, bagno ed un walk-in closet, vestiti da stratificazioni tessili.

Ogni stanza è declinata in un colore della nuova collezione Summer Horizon 2019 interpreta uno stile e diventa possibile punto di partenza per la propria esplorazione stilistica. Se l’orizzonte rievoca solitamente un ampio spazio esterno, tutto ciò che è fuori, Society apre alla possibilità di trovarlo e crearlo anche all’interno, nel proprio mondo e negli spazi della propria casa.

L’articolo Society Limonta al Fuorisalone 2019 proviene da Dettagli Home Decor.

10 Aprile 2019 / / Idee

Quali sono le app migliori per arredare casa, ora che avete definito lo stile e sapete quali arredi e complementi scegliere? Vediamone alcune sia per pc fisso che da mobile.


Abbiamo visto da cosa cominciare quando ci apprestiamo ad arredare casa, come fare il punto della situazione, di cosa tenere conto e come trovare ispirazione.

Ma anche come definire il nostro stile in questa marea di informazioni che ci stordiscono e ci creano ancora più confusione. E ora? Che ne facciamo di tutte queste informazioni che abbiamo raccolto?

Cerchiamo di metterle in pratica per vedere se effettivamente si tratta di scelte che stanno bene insieme, creando armonia ed equilibrio oppure se c’è qualcosa da rivedere. Come? Utilizzando delle app e dei software online e gratuiti.

banner blog

Le app migliori per arredare casa: cominciamo da quelle per fisso

Cominciamo dalle risorse che esistono online e che si possono usare da PC fisso, sicuramente più comodo (per praticità di utilizzo) quando si tratta di disegnare in 2d e 3d. Sono tutti programmi gratuiti (ci si deve solo registrare con la mail ma nulla più) e molto semplici da utilizzare.

C’è da prendere confidenza con l’interfaccia, cercando di capire i comandi e come ragiona il software, ma una volta capito, è davvero intuitivo. Si tratta di programmi che hanno al loro interno migliaia di arredi tra cui scegliere, per cui vi semplifica il lavoro non dovendo trovarli in giro e inserirli nel modello.

Tranquilli: non sono programmi di disegno professionali, per cui vanno benissimo per chi non ha né dimestichezza né confidenza con questo mondo.

Floorplanner

Il primo è quello che uso anche io, per la qualità di restituzione delle immagini e la libreria di arredi davvero completa: Floorplanner. Con questo programma l’interfaccia è di semplice utilizzo: potete scegliere la forma di una stanza, oppure disegnare la vostra muro dopo muro. Le misure in partenza sono in pollici, ma nell’angolo in basso a sinistra potete cambiarle in cm.

Dopo aver disegnato i muri, inserito porte e finestre, siete pronti per la parte divertente: arredi, complementi e colori alle pareti. Quando siete soddisfatti, potete scattare delle foto sia in 2d della pianta che in 3d, per vedere l’effetto finale. Nella versione gratuita potete disegnare solo un piano alla volta, ma direi che è più che sufficiente.

Potete anche dare un’etichetta ad ogni stanza e scegliere tra allestimenti tipo già predefiniti per ogni stanza.

Domusplanner

Il secondo programma di cui vi parlo è Domusplanner, meno accattivante graficamente e un po’ meno intuitivo, ma comunque di semplice utilizzo. Con questo software si possono realizzare solo piante in 2d, ma se avete esigenza di configurare solo gli ingombri degli arredi va benissimo. E’ utile perché permette di generare un report con tutti gli elementi inseriti nel progetto e di mandare il progetto via email.

La modalità di disegno è pressoché uguale a quella di Floorplanner, con la differenza che qui si possono solo disegnare i muri e non scegliere la forma della stanza.

Arrange a Room

Questo semplice programma è della rivista Better Homes&Gardens ed è davvero il più semplice di tutti. Scegliete la forma di una stanza, la modificate nella forma e nelle dimensioni e poi passate alla fase d’attacco. Questo software è comodo perché vi permette di scegliere anche i colori, per cui se avete una stanza già parzialmente arredata e dovete dargli una rinfrescata, questo è il programma perfetto.

Le app migliori per arredare casa: quelle da mobile

Ed eccoci alla parte che forse interessa la maggior parte di voi: quali app usare per arredare casa? Ce ne sono molte, ma di app davvero utili non così tante. Il cerchio si stringe vertiginosamente, ma meglio poche e buone.

CamToPlan

Cominciamo con l’app più utile di tutti: quella per prendere le misure di una stanza. Questo primo step fondamentale manda tutti in panico, per la paura di sbagliare e quindi ordinare tutti i mobili errati. Per fortuna la tecnologia ci viene in auto: algoritmi ad apprendimento automatico si combinano con i dati dei sensori del cellulare analizzando in tempo reale il video della telecamera e basandosi su dettagli visivi delle immagini, per scansionare l’ambiente e trovare la posizione e l’angolo di rotazione del dispositivo .

Potrete misurare qualsiasi superficie orizzontale o verticale, senza bisogno di rimuovere i mobili (ci pensa l’app a determinare l’intersezione tra piano ed obiettivo). Potrete disegnare le linee di misurazione in 3d direttamente su tablet o cellulare ed esportare in PNG o DXF.

MagicPlan

Questa app è come la precedente ma più completa. Oltre a rilevare le misure della stanza, vi permette di disegnarne la planimetria e arredarla.

Si può collegare un laser ed esportare in tanti formati (PDF, JPG, PNG, SVG, CSV, DXF); è compatibile con Autocad ed Excel e permette di creare statistiche automaticamente (per perimetri, distanze). Ultima chicca? La possibilità di creare preventivi di materiali e costi con listini prezzi personalizzati.

Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

Rispettiamo la tua privacy.

L’articolo Giorno #3: le app migliori per arredare casa sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.