18 Maggio 2019 / / Dettagli Home Decor

Invito per tre Open Workshop gratuiti di aggiornamento professionale “Hotel Labos -Architettura & Marketing”

I locali per i consumi fuori casa, la Ristorazione e il Food Retail sono in evoluzione continua dal punto di vista degli stili progettuali, delle funzioni, dei materiali e del rapporto con il mercato e il pubblico.

Sono dedicati a questi temi i prossimi corsi dell’innovativo ciclo “Hotel Labos” per architetti e imprenditori, condotti dai docenti specializzati dei Master internazionali “HoReCa Workshop – Architettura & Marketingdi Milano Business School.

I corsi sono gratuiti e riservati a 35 professionisti, ammessi secondo disponibilità. Si svolgono dalle 13.45 alle 18.45 in centro a Milano.

 

Sabato 25 maggio 2019

Ristoranti e Food Retail – Architettura & Marketing

Dalle richieste del mercato ad un locale di successo: come creare o ristrutturare un piccolo spazio o un grande format. Il rapporto strategico tra imprenditore e progetto.

Andrea Langhi, architetto specializzato

 

Sabato 29 giugno 2019

Food Retail – Architettura & Marketing

Osservare con gli occhi del cliente: funzionalità ed espressività dei progetti di nuovi luoghi d’acquisto e di consumi alimentari. Focus sull’innovazione nel mercato USA

Daniele Tirelli, Presidente Retail Institute of Italy

 

Sabato 20 luglio 2019

Luce e Illuminazione – Architettura & Marketing

La luce per allestire nella progettazione di locali pubblici e spazi retail

Matteo Fiore, architetto e lighting designer

 

Opinioni partecipanti, foto e iscrizioni su: www.hotel-labos.it

 

L’articolo Hotel Labos -Architettura & Marketing: tre Open Workshop gratuiti proviene da Dettagli Home Decor.

18 Maggio 2019 / / Nook Twelve

18 Maggio 2019 / / Case e Interni

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

Ci sono così tanti stili nell’arredamento e alcuni di loro si combinano perfettamente l’uno con l’altro. Questo è il caso dello stile scandinavo e di quello industriale. Quindi, se ti piacciono entrambi e non sai quale scegliere, punta su una combinazione dei due, come nel caso di questo appartamento. Il mix è di tendenza!

E’ sempre più frequente vedere interni scandinavi in cui è stato aggiunto un tocco industriale.

Lo stile nordico è abbastanza versatile ed è anche uno dei più adatti a combinarsi con lo stile loft-industriale. In questo caso, il risultato è perfettamente equilibrato grazie alla giusta dose di elementi dallo stile industriale che danno un tono eclettico pur mettendo in evidenza la semplicità e la funzionalità dello stile scandinavo.

Noi di Case e Interni cerchiamo, quando è possibile, di aggiungere la planimetria delle case che presentiamo qui sul blog, in modo tale che si possa comprendere meglio la distribuzione dei locali, per prenderne ispirazione. Questo ci è reso più facile se le foto dell’appartamento provengono da una agenzia immobiliare, come nel post di oggi.

In realtà, è una deformazione professionale, perchè in quanto architetti ed interior designer siamo molto interessati a come gli appartamenti sono stati progettati e anzi spesso guardiamo le immagini della pianta prima delle foto degli interni.

In questo caso, l’appartamento di soli 60 m², si trova in un edificio storico di una grande città svedese e purtroppo non ha subito grandi modifiche, per cui la distribuzione non è “perfetta” (anzi) e non sarebbe nemmeno conforme alle normative italiane. Tuttavia è interessante vedere, come con budget ridotto e senza fare modifiche murarie, si è riusciti a creare degli ambienti ricchi di carattere.

Partendo dalle basi tipiche dello stile nordico, con toni prevalentemente bianchi e grigi, in questo normale appartamento svedese, che non è un loft come puoi vedere, si sono piano piano aggiunti elementi di arredo ispirati alle vecchie fabbriche e tutto funziona perfettamente.

La cucina è uno degli spazi che ci ha colpito di più. E’ bastato osare una palette in bianco e nero, lasciare solo mensole a vista, lampade da ufficio a parete e barre dove appendere padelle ed utensili, per offrire una perfetta fusione tra stile industriale e nordico. Le piastrelle bianche quadrate posate sfalsate (a mattoncino) con una fuga scura ricordano subito le piastrelle metropolitana, tanto amate nello stile industriale. Anche il mattone a vista, recuperato da una delle pareti portanti in muratura, rafforza lo stile. Così come l’infisso in legno da edificio storico, che dipinto di nero acquisisce tutto un altro sapore.

In soggiorno l‘insegna luminosa di tipo industriale appesa alla parete, la collezione di stampe e poster, le sedie spaiate tra cui alcune da ufficio, aiutano a spostare il mood scandinavo verso quello dei loft. Anche il pavimento in legno tipicamente nordico è stato scurito per dare più calore. A questo proposito facciamo notare che, in appartamenti piccoli come questo, l’uniformità di pavimentazione è molto importante, perchè aiuta a dilatare gli spazi e a dare continuità.

La camera da letto offre la calma perfetta per il riposo, tipica degli interni nordici. Le pareti grigio-verde sono abbinate al bianco di finestra e soffitto, al nero di alcuni complementi e al calore del legno del pavimento.

Guarda tutte le foto e scopri come la combinazione di entrambi gli stili, scandinavo e industriale, sia decisamente semplice da attuare!

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

La facile fusione tra stile scandinavo e industriale

Fonte qui

Anna e Marco – CASE E INTERNI