20 Luglio 2019 / / Case e Interni

divani letto per la tua casa di vacanza
I divani letto sono un’ottima soluzione per aggiungere posti letto in una casa di vacanza. Trovane uno che sia un comodo divano durante il giorno e un letto facile da preparare per la notte. Cerca nella nostra selezione quello che fa per te.

Piccola o grande che sia, la casa di vacanza (anche quella destinata all’ affitto breve) sarà sempre un piacevole rifugio ed ha bisogno di comodità. Che sia al mare, in montagna o in campagna, nello scegliere mobili e complementi bisogna tener conto di alcune questioni basilari. Primo fra tutti quello di ottimizzare lo spazio per ospitare più persone.

Le seconde case, spesso, hanno delle dimensioni ridotte rispetto agli appartamenti di città. In un piccolo appartamento lo spazio è un lusso da non sprecare. Ecco perché i mobili devono soddisfare più di una funzione senza perdere di vista lo stile e se sono a buon prezzo, tanto meglio. Per questo motivo puoi pensare di sostituire il tuo vecchio divano con un nuovo comodo divano letto.  

divani letto per la tua casa di vacanza

Un divano trasformabile può aggiungere qualche posto letto in più per ospitare amici e pareti durante la vacanza. E se la casa è molto piccola (monolocale o bilocale) allora potrà diventare il letto principale per alcuni componenti della famiglia. In entrambi i casi, occorre prestare molta attenzione ai modelli e alle misure dell’ampia offerta che si trova nei negozi.

Prima di scegliere il divano letto dovresti considerare tre cose: 
  • Cerca un divano che si adatti al tuo stile e al resto della decorazione del soggiorno. Non comprare un divano solo perché è in offerta o costa poco, se non si integra con il tuo arredamento. Te ne pentiresti a breve.
  • Opta per un divano comodo, se alla fine lo userai molto come divano piuttosto che come letto. Se invece il divano letto diventa uno dei letti principali della famiglia, sceglilo con un comodo materasso e che sia facile da fare e disfare ogni giorno.
  • Considera le misure e gli ingombri, in modo che, quando vuoi trasformarlo in un letto hai abbastanza spazio, senza dover spostare tutti i mobili della casa.

In questa selezione puoi vedere divani letti di tutti i prezzi e stili (molti sono in sconto ora). Trova quello che soddisfa le tue esigenze e che sarà adatto al tuo appartamento o casa di vacanza.

divani letto per la tua casa di vacanza

Divano letto Tuske di La Redoute, misura divano: 85×212 cm misura letto: 108×189 cm – prezzo: €469

divani letto per la tua casa di vacanza

Divano letto Edland di Beliani, misura divano: 96×152 cm misura letto: 146×200 cm – prezzo: €449

divani letto per la tua casa di vacanza

Divano letto Duke di Maisons du Monde, misura divano: 82×216 cm misura letto: 142×186 cm – prezzo: €699

divani letto per la tua casa di vacanza

Divano letto Flottebo di Ikea, misura divano: 120×200 cm misura letto: 120×200 cm (foto anche nell’immagine di copertina) – prezzo. €449

divani letto per la tua casa di vacanza

Divano letto Alix di Habitat, misura divano: 100×176 cm misura letto: 142×194 cm (foto divano aperto più in alto)  – prezzo: €778

divani letto per la tua casa di vacanza

Divanetto letto Nio di Maisons du Monde, misura divano: 91×107 cm misura letto: 105×193 cm – prezzo: €199

divani letto per la tua casa di vacanza

Divano letto Holmsund di Ikea, misura divano: 99×230 cm misura letto: 140×200 cm – prezzo: € 399

Anna e Marco – CASE E INTERNI

20 Luglio 2019 / / Decor

area relax su yacht al mare

La collezione del brand Made in Italy Sans Tabù, alto di gamma, è la giusta proposta per l’arredo di hotel, dimore e yacht privati.

La flessibilità e l’estrema personalizzazione per decoro e misure rendono Sans Tabù il perfetto partner. Non solo per l’ampia scelta di fantasie ma anche per la capacità creativa e produttiva di affrontare ex novo il briefing del cliente per un progetto taylor made, traendo spunti e riferimenti da un immaginario ludico, raffinato e sensuale per arricchire stanze e spazi comuni dedicati ad un’accoglienza contemporanea e di qualità.

Lino, cotone, canapa e lana merinos sono i materiali protagonisti dell’arredo outdoor, letto, bagno, tavola e per un’ampia scelta di complementi di arredo.

zona relax yacht al mare

sedute esterne Wally Yacht Marco Zanuso Jr

A sorpresa i decori Sans Tabù possono essere riprodotti su richiesta anche per rivestimenti murali in fibra naturale (lino, cotone o seta) o in TNT, moquettes, porcellane. Per un lifestyle dalle chiare suggestioni: ora un’esplosione di colore e di cromie arcobaleno, ora romanticamente hot o inusuali con accostamenti geometrici macro.

carta da parati con decori di colore sabbia e corallo

carta da parati Butterflies Majolica

camera da letto dai colori naturali e corallo

Policromi – Marco-Zanuso jr Zanotta SPA

carta da parati geometrica

carta da parati Vynil

Dichiara Luisa Bezzi, anima creativa del brand “Sans Tabù progetta e crea prodotti su misura per una clientela che ama l’unicità e l’artigianalità, l’edizione limitata senza stagionalità. Ogni progetto diventa così un originale”.

www.sanstabu.com

L’articolo Sans Tabù. La soluzione lifestyle per il contract. proviene da Dettagli Home Decor.

20 Luglio 2019 / / News

architettura accessibile

Tra Firenze e Caserta, rispettivamente il 26 giugno e il 1° luglio, si sono svolti degli incontri dal titolo “Universal Design – Per un’architettura accessibile, funzionale e confortevole per tutti” durante i quali si è discusso dell’importanza di ideare e progettare gli spazi in modo tale da garantire il benessere abitativo, nonché di cambiare la forma delle città e degli edifici rendendo ogni ambiente adatto a chiunque senza alcun tipo di discriminazione. Anche la continua evoluzione della tecnologia e tutte le nuove invenzione ci vengono incontro per riuscire ad abbattere le barriere architettoniche, dalla pedana montascale ai sistemi in alluminio per finestre scorrevoli e facciate, fino ai nuovi elettrodomestici che possono essere controllati a distanza tramite apposita applicazione sullo smartphone.

Obiettivi

L’obiettivo dei due incontri è stato quindi quello di far capire che nella realizzazione di nuovi scenari di architettura devono essere messe al centro le persone e le loro esigenze così da realizzare spazi che siano facilmente fruibili da chiunque a prescindere dall’età, dal genere, dal background culturale e dalle capacità fisiche e sensoriali di ognuno, ma il termine Universal Design non è un’invenzione recente anzi, è stato introdotto nel 1985 da un architetto americano di nome Ronald L. Mace che, affetto da poliomielite sin da bambino, ha dedicato tutta la sua vita ai temi della progettazione accessibile.

architettura accessibile

Nascita dello Universal Design

Mace, infatti, costretto sulla sedia a rotelle già a nove anni, si è sempre trovato davanti a numerose difficoltà nell’accedere a determinate strutture, comprese quelle presenti nel campus della North Carolina State University in cui si è laureato proprio in architettura. A partire dalle sue stesse esperienze, Mace introdusse il termine Universal Design e lo definì come la progettazione di prodotti e ambienti che siano utilizzabili da tutte le persone, nella misura più ampia possibile, senza necessità di adattamento o progettazione specifica. Secondo Mace, quindi, il design universale non è una disciplina che realizza degli oggetti specifici per persone con specifiche esigenze ma, piuttosto, una disciplina in grado di realizzare prodotti che siano adatti alla più ampia gamma di persone, degli spazi che possano essere fruiti, utilizzati e compresi indistintamente da tutti.

Nella realizzazione di uno spazio non bisogna quindi rispondere ai bisogni specifici di una fetta della popolazione, o realizzare ambienti che siano destinati ad una minoranza della popolazione ma progettare spazi che incontrino i bisogni di tutte le persone che desiderano utilizzarlo.

architettura accessibile

I sette principi dello Universal Design

Il design, per essere definito buono, deve creare un ambiente accessibile, utilizzabile, comodo e piacevole e, soprattutto, che può essere usato da tutti. Nel 1997 il Centre for Universal Design , composto da architetti, designers, ingegneri e ricercatori guidati proprio da Ronald L. Mace, ha definito i sette principi dell’Universal Design con lo scopo di guidare la progettazione di spazi, prodotti e comunicazione.

I sette principi possono essere utilizzati anche per valutare i prodotti già esistenti sul mercato, per guidare il processo di progettazione e per educare architetti e design, ma anche i consumatori, sulle caratteristiche di prodotti e ambienti.​I sette principi dell’Universal Design

1. Usabilità equa : il design deve essere utile e vendibile a chiunque. Questo significa che l’oggetto o lo spazio deve fornire lo stesso significato di utilizzo a tutti, identico se possibile o almeno equivalente. È importante quindi evitare ogni tipo di categorizzazione del fruitore.

2. Flessibilità d’uso : il design deve sapersi adattare alle preferenze e alle abilità individuali, quindi offrire una scelta nei metodi d’uso e permettere una maneggiabilità sia sinistra che destra.

3. Uso semplice e intuitivo : il prodotto deve risultare facile da capire, a prescindere dall’esperienza, dalla conoscenza e dalle abilità linguistiche del fruitore. È importante eliminare quindi tutte quelle complessità superflue e far corrispondere il prodotto alle aspettative di chi lo acquista.

4. Informazione percettibile : il design deve saper comunicare efficacemente tutte le informazioni necessarie al fruitore, a prescindere dalle sue abilità sensoriali. Il prodotto deve quindi offrire metodi diversi per poter presentare le informazioni essenziali, a livello visivo, tattile, ecc. e deve saper differenziare le informazioni essenziali da quelle secondarie. È fondamentale la leggibilità delle informazioni e che il prodotto sia compatibile con una varietà di tecniche o dispositivi usati dalle persone con limitazioni sensoriali.

5. Tolleranza per gli errori : è importante minimizzare i rischi o le conseguenze accidentali pericolose. È fondamentale quindi prevedere eventuali errori e pericoli ma anche scoraggiare l’utilizzo scorretto del prodotto.

6. Sforzo fisico contenuto : il design può essere utilizzato efficientemente e comodamente con il minimo sforzo. Per poter essere universalmente utilizzabile, il prodotto deve permettere una posizione neutra del corpo durante il suo utilizzo, con il minor sforzo fisico possibile e col minor numero di azioni ripetitive.

7. Dimensione e spazio per approccio e uso : dimensione e spazio devono essere garantiti per poter utilizzare il prodotto, indipendentemente dalle dimensioni del corpo, dalla postura e dalla mobilità fornendo allo stesso tempo una chiara visualizzazione e il facile raggiungimento degli elementi da cui è composto, offrendo quindi anche lo spazio necessario per gli ausili o il personale d’assistenza. ​

architettura accessibile

L’articolo Universal Design: l’evento dedicato all’architettura accessibile proviene da Architettura e design a Roma.

20 Luglio 2019 / / Charme and More

Weekend Inspirations

Vacanze, relax estivo, vita da spiaggia; è tempo di ritemprarsi dalle fatiche lavorative.

Per voi ecco una gallery fotografica e alcuni link interessanti  da cui farsi ispirare durante il weekend.

Ispirazioni per i look da spiaggia; consigli di stile per le vacanze.

Fashion + Living +Lifestyle + Summer Vibes.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
weekend-ispirazioni-destate
Ph via

 Da spiaggia o da città le borse in paglia o in rafia donano ai look estivi  un tocco di leggerezza ed elegante semplicità.

Cliccate qui per scoprire una selezione di modelli versatili, comodi e très chic sui quali puntare.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Dettagli stile a bordo piscina; la ciabattina flat in pelle accompagnerà con classe anche i più casual dei vostri look estivi.

Ph via
Ph via

Il look total white è un mai senza dell’estate che non deve mancare nel guardaroba.

Perchè non osare con abiti che lasciano le spalle scoperte mettendo in risalto l’abbronzatura?

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Alcuni link interessanti

* Outdoor Décor: pouf  in paglia eco-friendly fatti a mano (GrasShanghai € 39,47+)

* Accessori must-have: cappello in paglia a tesa larga realizzato a mano (ChapeauxHeirloomHats € 213,96)

* Abiti e abbigliamento in lino; la soluzione etica e sostenibile per affrontare con stile le calde giornate estive (notPERFECTLINEN )

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su InstagramFacebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

*Questo post contiene link affiliati.

 

L’articolo Weekend; le ispirazioni d’estate. proviene da Charme and More.