3 Settembre 2019 / / Architettura

Tra i pannelli di legno economici per gli arredi c’è anche il melaminico. Che però non è un pannello. Facciamo chiarezza su questo materiale con questo post.


Quanta confusione hai in testa sui differenti materiali che compongono un mobile?

Sai effettivamente perché ci sono cucine che costano pochissimo e altre che costano di più?

Penso di no ed è per questo che ho deciso di scrivere questo primo post dedicato ai pannelli di legno economici per gli arredi. In particolare ti voglio parlare del melaminico. Ne hai sentito parlare?

Ti spiego perché è una valida scelta nell’acquisto dei tuoi mobili e perché non dovresti evitarlo a priori.

Cominciamo.

pannelli di legno economici melaminici in cucina e soggiorno

Pannelli di legno economici per i mobili: facciamo chiarezza

Un primo punto a cui tengo e su cui voglio fare chiarezza è che il melaminico non è un pannello.

Mi spiego.

Il melaminico è una carta decorativa utilizzata come rivestimento per pannelli di legno (ma è una definizione molto ampia). La carta viene applicata sul supporto tramite impregnazione di resine sintetiche (termoindurenti, ottenute per policondensazione con la melamina). Da qui il nome “melaminico” ed il termine nobilitato (cioè la nobilitazione del pannello grezzo a mezzo dell’applicazione del rivestimento).

Quindi: c’è un pannello in legno a cui viene applicata la carta melaminica.

Ci sei fin qui?

La differenza sostanziale rispetto al laminato ad esempio, sta nelle caratteristiche fisiche stesse del materiale. Ma anche nella scelta del pannello di legno usato per costruire il mobile stesso.

Pannelli di legno economici: quanti tipi ne esistono?

I mobili in legno massello sono delle rarità.

Come li riconosci? Perché hanno un costo decisamente elevato, perché hanno un peso notevole. E perché di solito gli arredi in massello hanno l’aspetto naturale ed accogliente del legno, riconoscibile anche al tatto.

Quindi ora cosa si usa per costruire gli arredi?

La risposta è ampia ed articolata. Infatti in base alla fascia di prezzo in cui si posizionano i produttori di mobili, possiamo riconoscere differenti metodi costruttivi.

I materiali più usati sono sicuramente il truciolare (di bassa qualità), il compensato (media qualità) e l‘MDF (alta qualità). Sono tutti ricavati partendo dal tronco di legno, ma ognuno di essi sfrutta i “lavorati” del legno in modo diverso. Anche lo spessore del pannello varia in base alle differenti fasce di prezzo: si va da pannelli di 1,5 cm di spessore fino a pannelli di 2 cm.

A questi pannelli vengono poi applicati i rivestimenti superficiali che ne concludono la produzione. Nel caso di supporti di più bassa qualità i rivestimenti di solito sono i laminati o i melaminici. Nei supporti di alta qualità si possono avere anche impiallacciature e laccature lucide ed opache.

pannelli di legno economici melaminici usati per la cucina, con doppia finitura grigio ferro e rovere naturale

Pro e contro dei pannelli rivestiti col melaminico

pannelli di legno economici melaminici usati per i mobili del soggiorno in rovere tinto

A questo punto dovresti avere più chiarezza rispetto ai modi con cui vengono costruiti i mobili.

Perché però ti dovresti fidare nello scegliere arredi in melaminico?

Ci sono tanti motivi per cui questo tipo di finitura è assolutamente affidabile.

Una nota va fatta rispetto all’emissione di formaldeide, punto decisamente controllato in Italia.

La formaldeide è cancerogena se inalata in grandi quantità e viene emessa durante il processo di impastamento delle fibre di legno con colle e resine. In Italia il settore arredi rientra ampiamente nella classe E1 che è la più restrittiva (quindi a bassa emissione). Molto produttori di arredi si stanno addirittura impegnando ad emetterne ancora meno.

Ma veniamo ai punti salienti.

Pro dei pannelli melaminici

  • resistente alle abrasioni
  • naturalmente adatto ai luoghi umidi come cucina e bagno
  • insensibile alla luce solare, non cambia colore nel tempo
  • adatto al contatto con gli alimenti (se opportunamente trattato)
  • resistente al calore
  • disponibile in un numero quasi illimitato di decori e colori
  • facile da pulire con un panno morbido e un detergente neutro
  • economico rispetto ad altri tipi di finiture

Contro dei pannelli melaminici

  • la riproduzione di materiali come il legno può apparire poco naturale perché la trama risulta ripetuta e quindi omogenea e poco diversificata
  • ha meno resistenza nel tempo rispetto al laminato, soprattutto per quanto riguarda i graffi e le fessurazioni
  • spessore minore del pannello rispetto a quelli rivestiti in laminato o altre finiture
  • usando detersivi aggressivi si rischia di macchiare e quindi rovinare irrimediabilmente il pannello
pannelli di legno economici rivestiti con  carta melaminica ed usati in un bagno bianco

Compreresti una cucina in melaminico ora?

A questo punto dovresti avere un quadro un po’ più completo di questo materiale e del processo di produzione che si cela dietro agli arredi.

Sapevi tutte queste cose? Quale passaggio ti ha colpito di più? Fammelo sapere nei commenti!

Se vuoi avere una consulenza sulla cucina che vuoi comprare e vuoi essere sicuro della scelta non esitare a contattarmi. Ti guiderò nell’acquisto migliore per te.

Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

Rispettiamo la tua privacy.

L’articolo Pannelli di legno economici per gli arredi: conosciamo il melaminico sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.

3 Settembre 2019 / / Architettura

Nella cartella delle bozze è rimasto, mai pubblicato, il post con il quale avrei voluto salutarvi e augurarvi buone vacanze.
Invece le giornate si sono dilatate, il mare ha riempito di azzurro ogni nostro spazio di tempo sospeso tra il lavoro e i desideri dei bambini e quindi all’ improvviso, mi accorgo che Settembre è arrivato.
Già frizzante e ricco di possibilità, per molti denso di nuovi inizi, con tanta voglia di mettere a frutto il relax maturato e lasciato negli ultimi mesi, questa volta volutamente, vuoto e silenzioso anche dal rumore troppo forte degli spazi social.

Il rientro sul blog volevo fosse, proprio per questo, una coccola rilassante per me e anche per voi, e allora ho scelto un Home tour in un appartamento svedese, ricco di dettagli accoglienti e piante a ricreare la cornice perfetta dove assaporare momenti di puro Slow living.
Un post per sognare quanto basta a rendere più dolce il rientro di tutti.
Tra routine che ritornano o cambiano e la voglia di ricominciare ok ma che sia per favore lentamente… questo appartamento credo che abbia tutte le caratteristiche vincenti per farci venir voglia di “tornare a casa”, voi che ne dite?

All the photos are shooted by ANDERS BERGSTEDT for ENTRANCE

3 Settembre 2019 / / Colori

moodboard bagno colori ispirati alla terra

Maison Valentina presenta la palette di colori per un nuovo bagno di design

Le nuove stagioni stanno arrivando, sono stati rivelati i nuovi trend per l’interior design: un’affascinante dicotomia, una nuova era che introduce approcci nuovi e nostalgici al design. Tonalità ispirate alla natura, toni terreni e deliziosamente sottili danno vita a una palette memorabile, pura e poetica.

Un senso di ispirazioni rituali ci invita a rallentare il nostro ritmo. Blu nelle sfumature del cielo e del mare, terroso nei toni del marrone, verdi sereni, sia di colore matcha giallo-verde sia di una tonalità chai pungente, e infine il sapore del mango. Lasciatevi semplicemente guidare attraverso queste nuove tendenze di colore che offriranno un approccio originale a un prodotto del bagno o a un progetto completo di interior design.

moodboard blu per il bagno

moodboard green per il bagno

moodboard giallo per il bagno

moodboard mango per il bagno

 

MAISON VALENTINA

Maison Valentina è un marchio di arredamento bagno di lusso che crea una collezione capace di realizzare i tuoi progetti, con soluzioni di fascia alta come vasche da bagno, lavabi, specchi, illuminazioni e accessori bagno realizzati con la migliore selezione di materiali come ottone, marmo, legno e vetro, combinati a ricercate tecniche di lavorazione a mano e a un design contemporaneo. Il principale obiettivo dell’azienda è quello di offrire lo stesso comfort e lo stesso lusso che puoi sentire in ogni altro ambiente della casa, mantenendo allo stesso tempo l’esclusività dei migliori design e l’audacia dei prodotti. Maison Valentina è anche perfetta per i progetti contract con un’immensa varietà di soluzioni attraverso la sua ATO Collection!

Per ulteriori informazioni visita www.maisonvalentina.net

L’articolo I nuovi trend per l’interior design proviene da Dettagli Home Decor.

3 Settembre 2019 / / Architettura

Questo appartamento scandinavo, con un esclusivo design industriale ispirato ai loft, è ben nascosto in un vecchio edificio risalente agli inizi del XX secolo. Ampi spazi aperti per la zona giorno e due camere da letto con bagno sono arredati in stile contemporaneo, con colori neutri come bianco e grigio e materiali senza tempo come il legno. La luce fa emergere a tratti i vecchi muri di mattoni dell’ingresso, in un binomio vecchio-nuovo davvero piacevole.

A loft-style hidden apartment

This Scandinavian apartment, with an exclusive industrial design inspired by lofts, is well hidden in an old building dating back to the early 20th century. Large open spaces for the living area and two bedrooms with bathrooms are furnished in a contemporary style, with neutral colors like white and gray and timeless materials like wood. The light makes the old brick walls of the entrance emerge at times, in a really nice old-new combination.

Viahttps://www.planete-deco.fr/2019/09/02/decouvrez-cet-appartement-au-design-industriel-unique-qui-cache-bien-son-jeu/

_________________________
CAFElab | studio di architettura

3 Settembre 2019 / / Design

Le ultime tendenze vedono una cucina sempre più conviviale e funzionale. Ecco le soluzioni che integrano cucina e living in un ambiente open space e smart.

Open space e smart la cucina del futuro al centro della casa

Le nuove tendenze confermano che la cucina del 2020 sarà conviviale, open space e smart. Convivialità, significa che il momento della preparazione dei cibi è più cool se condiviso con la famiglia e gli amici, e spesso i pasti vengono consumati attorno all’isola centrale, tra la preparazione di una portata e l’altra. In cucina si lavora al computer, i bambini giocano o fanno i compiti, si guardano i film preferiti senza mettere in pausa per fare i pop-corn. Ormai la cucina open space ha sostituito il salotto come ambiente rappresentativo della casa.

Ecco alcuni suggerimenti su come integrare con stile la cucina alle aree della zona living. 

Se desideri scoprire tutti le tendenze per la cucina 2020, scarica la guida gratuita Kitchen Trends Guide 2020.

Isole e penisole protagoniste

Nella cucina a vista l’isola o la penisola sono indubbiamente protagoniste. Negli spazi ridotti, questi elementi,  dotati di banco snack o di un piano posizionato a un livello più basso, sostituiscono il tavolo da pranzo.

Negli spazi più ampi, l’isola diventa l’elemento centrale attorno al quale si sviluppa tutto l’arredamento. Multifunzionale, dal lato cucina spesso è attrezzato con lavello o piano cottura, mentre dal lato living accoglie le sedute e/o scaffali per libri e altri oggetti.

Nell’open space, soprattutto se l’isola accoglie il piano cottura, il problema principale è quello della collocazione della cappa.

Non tutte le cappe cucina, infatti, possono essere installate al centro della stanza, e anche se il piano cottura è addossato alla parete, l’estetica oggi impone che gli elementi tecnici siano il più possibile invisibili. In quest’ultimo caso si può optare per una cucina a scomparsa, dotata di ante che si possono chiudere all’occorrenza.

Open space e smart la cucina del futuro al centro della casa

Un’alternativa molto valida è quella di scegliere una cappa appositamente progettata per essere posizionata sopra l’isola oppure un modello integrato al piano di cottura.

Anche nel campo dei lavelli sono disponibili modelli integrati al piano di lavoro, come pure i piani a induzione, due elementi che si “fondono” nella struttura della cucina, diventando praticamente invisibili.

Finiture integrate cucina e living

Cucina e soggiorno dialogano in uno spazio fluido perfettamente integrato, grazie alle finiture che accomunano i due ambienti. Modulari e personalizzabili, le cucine ormai offrono la possibilità di creare composizioni adatte ad ogni esigenza. 

Dimenticate le cucine compatte degli anni scorsi: l’utilizzo di mobili multifunzionali e l’accostamento di materiali diversi è molto di tendenza e aggiunge dinamismo all’ambiente, anche nell’ottica di integrare le finiture dell’open space. Per questo il legno sta vivendo un momento di grazia: è perfetto sia per i mobili della cucina che per quelli del soggiorno. Se non siete amanti del Total Wood, giocate sui contrasti con altri colori e materiali. Il legno si abbina perfettamente con tutti i colori e i materiali di tendenza, come il cemento e il metallo.

Colonne al posto dei pensili

Nella cucina open space è preferibile sostituire, se possibile, i pensili con le colonne.

Il piano lavoro sormontato da leggere mensole o lasciato vuoto conferisce leggerezza e contribuisce a mimetizzare la cucina. Per contenere le attrezzature e le stoviglie le colonne sono perfette. Sono capienti, permettono di inserire elementi da incasso come frigorifero, forno e microonde, e le finiture si possono coordinare ai mobili del salotto.

Si possono rendere più leggere alternando moduli chiusi e aperti, o scegliendo forme stondate, eleganti e molto di tendenza.

Dispositivi smart 

La funzionalità della cucina è oggi garantita dai dispositivi e dagli elettrodomestici smart, sempre più alla portata di tutti. 

Open space e smart la cucina del futuro al centro della casa

Quasi tutti i brand hanno integrato i loro elettrodomestici con dispositivi e applicazioni per il controllo da remoto e per connetterli alle reti elettriche o agli assistenti vocali.

Cappa, frigorifero, forno, piano di cottura, lavastoviglie, piccoli elettrodomestici e perfino i prodotti per l’intrattenimento come Tv, radio e impianto HiFi dialogano tra loro per facilitare le routine quotidiane e assicurare efficienza, sicurezza e confort.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2019 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

3 Settembre 2019 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Homi Outdoor vuole partire dal concetto che casa non è più soltanto il tetto di cui necessitiamo per sentirci al riparo e al sicuro dalle intemperie del mondo esterno. Oggi casa è diventato sinonimo di nido, di famiglia, di protezione, di serenità.

Per questo, sempre di più, la nostra attenzione nel rendere le nostre dimore piacevoli ed accoglienti è arrivata ad essere sempre più alta. Cerchiamo di trasformare i nostri ambienti in “luoghi di felicità” all’interno dei quali condividere con parenti ed amici momenti di piacere.

Homi Outdoor per individuare lo stile della tua casa 

Se vuoi, dunque, sentirti a tuo agio fra le mura del tuo appartamento, devi riuscire a fare in modo che ogni componente che scegli sia in grado di trasmettere l’armonia e l’energia di cui tu hai bisogno.

Hai presente le copertine delle riviste di arredamento design che ti fanno venir voglia di tuffarti nelle pagine del giornale da quanto invitanti appaiono gli spazi? Ecco, la tua casa dovrebbe farti sentire così ogni volta che ci ritorni.

Homi Outdoor3

Per ottenere questa sensazione non è sufficiente decidere quale sia lo stile che ti si addice maggiormente. Dovrai utilizzare i colori giusti per ottenere gli effetti desiderati, abbinare i mobili con gusto e fantasia ma senza esagerare nell’estro, ottimizzare gli spazi senza limitare la sensazione di apertura.

Dove trovare le giuste ispirazioni

Se stai cercando idee o soluzioni per sconvolgere lo stile delle tua abitazione o devi ancora decidere come arredare i tuoi nuovi spazi, Homi Outdoor Home&Dehors è un appuntamento al quale non puoi assolutamente mancare.

Homi Outdoor Home & Dehors è una manifestazione che vedrà avere luogo a Milano la sua prima edizione, che si terrà dal 13 al 16 settembre presso 3 padiglioni (18-22-24) della Fiera Milano Rho.

Si tratta di un primo incontro dedicato a chi, come te, vuole vivere la casa come un ambiente che si addica totalmente al proprio essere e che vuole portare dei suggerimenti e dei preziosi consigli per rendere i tuoi spazi come luoghi di convivialità e benessere, siano essi interni o esterni alle mura dell’abitazione.

Homi Outdoor Home&Dehor

Homi Outdoor Home & Dehors è il salone che illustra gli stili di vita, le tendenze e le mode per arredare le case con gusto ed armonia, al fine di trasformare l’abitare in vero e proprio vivere.

In questa edizione potrai visionare le varie proposte espositive che le aziende leader di settore avranno allestito per dimostrare come ogni più piccola zona possa diventare un angolo di paradiso. Particolare cura ed attenzione sarà dedicata ai terrazzi, ai balconi e tutti gli spazi esterni che completano le varie abitazioni.

Si parlerà non solo di arredamento e mobili complementari ma anche di profumi, di tinte, di scelte di materiali, di abbinamenti moderni, di tessili e biancheria. La casa vista e vissuta a 360 gradi.

Non solo arredamento

Homi Outdoor Home Dehors sarà anche un momento formativo perché all’interno di questa manifestazione sono già stati previsti degli incontri nell’area Innovation Hub, all’interno del padiglione 22, utili per ampliare il proprio bagaglio di conoscenze sulle varie tecniche di progettazione degli spazi indoor e outdoor.

A ispirare gli animi dei visitatori, durante la fiera, saranno noti architetti e designer di successo.

Per non perdere l’occasione di visitare questa preziosa e particolare edizione, ti puoi già preregistrare a questo link semplicemente inserendo i tuoi dati.

L’articolo Homi Outdoor – Home&Dehors proviene da easyrelooking.