2 Ottobre 2019 / / Decor

letto con biancheria color ottanio

Il mondo Society vive di suggestioni, di visioni, di gusto, di colore, di tatto. Ogni collezione è il frutto del confronto tra gusto ed esperienza. Natura, arte, poesia dei colori e dei materiali si fondono e giocano tra loro.

La collezione Unexpected Visions di Society Limonta Autunno/Inverno 19―20 può contare su un lessico cromatico ampio che lavora con tonalità polverose accanto ad altre più sature.

La nuova palette cromatica propone un inedito color Cacao in una declinazione morbida, tendente al rosa, un intenso e speziato giallo Curcuma, un verde Bottle, profondo e brillante ed un Porpora caldo e acceso. I due toni più freddi, Iceberg e Ocean, nascono come reinterpretazione di due continuativi già esistenti, il primo vira il color Perla in un azzurro più deciso ed il secondo diventa una versione più blu dell’Ottanio.

Collezione Letto

Il letto invernale è un rifugio sensoriale in cui bellezza e benessere convivono, dove i tessuti si stratificano e si mescolano offrendo nuove emozioni tattili, nuove visioni. La collezione è ricca di proposte, di nuovi volumi e stampe.

tessile letto color porpora

Sul letto arriva il tartan disegnato con tecnica jacquard sul doppio voile di cotone, poi sovratinto in capo, realizzando due pattern diversi: Tart piu rigoroso, quasi classico e Cech, uno scozzese moderno dalle linee più morbide. La geometria esatta dello scozzese interagisce con la spontaneità di colori dal sapore speziato, con la morbidezza del tessuto e con pattern floreali o grafici.

tessile letto per l'autunno inverno

La rivitalizzazione di un classico della tradizione diventa parte integrante del mix senza prevaricare, cosi il Tartan si mescola al lenzuolo Peach in raso di cotone smerigliato che aggiunge una sensazione ‘vellutata’ sia al tatto che alla vista. Le federe in ramie stampato permettono di giocare con fiori, foglie o disegni astratti e concettuali, Nap Mon e Nap Leaf richiamano sul letto la natura floreale più o meno astratta, le federe Nap Cross riprendono il motivo dei tartan, ma con linee pittoriche, quasi acquarellate, mentre le federe Nap Fog interpretano un piccolo motivo affollato e multicolor.

Tre i nuovi plaid, ognuno con la propria particolare identità, Tel è un plaid in lana con un intreccio oversize, molto caldo e materico, Fin è un plaid in lana con effetto trapunta, mentre Ted è un morbidissimo telo ultra leggero in alpaca.

Collezione Tavola

Anche sulla tavola l’approccio è sensibile, sempre alla ricerca di armonia ed equilibrio, ma mai senza un tocco inaspettato, sperimentale, creativo. La tavola autunnale ha un grande impatto visivo con un disegno a maxi rose combinate ad un graffito dalle linee irregolari.

tavola autunnale

La tovaglia Match in abaca stampata è disponibile in due varianti di colore, una più dark e invernale, che mescola i toni del bosco e della terra, mentre la seconda, più femminile, tinge le rose in un tenero color verbena. Entrambe le varianti cromatiche si abbinano alle ceramiche handmade disegnate da Beatrice Rossetti, arricchite per questa stagione, dalla collezione di Tazze e Mug, disponibili in bianco, sable e nel caldo grigio fumo.

Torna una versione nuova della tovaglietta trasparente in crystal pvc.  All è realizzata con un disegno floreale deco, ricavato da un ‘documento in seta’ dipinto a mano, trovato nello storico archivio tessile di Limonta. Il disegno, piazzato in modo casuale, rende ogni tovaglietta americana un pezzo unico da usare direttamente sul piano del tavolo o da appoggiare su una tovaglia in tinta unita, per esaltare il prezioso motivo di fiori.

La collezione di tovaglioli stampati in ramie riprende come sempre i disegni delle federe, per dare un senso di continuità cromatica e stilistica alla casa.

Collezione Bagno

Intimità, bellezza nascosta nel quotidiano, spontanea armonia. Nell’ambiente del bagno la ricerca continua e la novità è rappresentata da due geometrie disegnate con lavorazione jacquard su un soffice cotone goffrato.

WALL è un macro pied de poule che apre il disegno fino quasi a sgranarlo, mentre PAT rinnova lo stile del bagno con un pattern stilizzato molto simmetrico e regolare. I due nuovi morbidi asciugamani jacquard invitano alla sperimentazione mixando le texture e i disegni alle tinte unite, per aggiungere alla visione stilistica una nuova contaminazione fatta di contrasti armonici.

Anche in questa stanza della casa Society conferma la sua natura elegantemente trasgressiva capace di unire con sobrietà immaginari, materiali e concetti diversi.

www.societylimonta.com

L’articolo Unexpected visions di Society Limonta proviene da Dettagli Home Decor.

2 Ottobre 2019 / / Design

Come di certo sapete se ci seguite con costanza, in fatto di interior design, arredamento e complementi in genere abbiamo una spiccata predilezione per il Made in Italy. Non ci riferiamo solo alla matrice originaria del design, che nel nostro paese può vantare una affermata scuola apprezzatissima a livello internazionale, ma anche alla manifattura artigiana dei mobili in genere, vero orgoglio per tutta la nazione, un’abilità affinata nei secoli e per la quale i nostri artigiani sono maestri riconosciuti in tutto il mondo per le loro attitudini.
Plasmare e lavorare il legno, materiale principe, ma anche tutti gli altri che lo integrano nella composizione di un mobile di prestigio, dalle nostre parti sappiamo farlo come pochi altri!

Eccellenze d’oltralpe

Fatta questa debita premessa, non possiamo esimerci dal riconoscere quando all’estero, e in special modo oltralpe, vengono applicati criteri sostanzialmente simili nella fabbricazione di mobili.

Un marchio come Roche Bobois, che si appresta a celebrare i suoi 70 anni di attività nel settore avendo mosso i primi passi nel 1950, è oggi un indiscusso emblema di originalità applicata a qualsiasi elemento di arredo, con una collezione variegata che include poltrone e divani ma anche librerie, tavoli da pranzo, madie e tanti altri accessori in grado di regalare una personalità vivida e pulsante a ogni ambiente della casa.
Un mobile Roche Bobois nasce in primo luogo dalla progettualità, dall’anelito di creatività che ciascuno dei designer manifesta attraverso talento, audacia ed inventiva, il che si traduce nella scelta di forme, colori e materiali che rendono i mobili Roche Bobois esclusivi.
Sta poi all’acquirente cucirli addosso a sé, al proprio stile ed a quello dell’appartamento che si ha in mente, selezionando i vari dettagli.

Oltre alle idee che si dispiegano a monte di ogni progetto, c’è poi un certosino processo di fabbricazione che è anche molto virtuoso nella selezione di materiali a basso impatto come della loro lavorazione, eseguita secondo criteri rigorosissimi. Ad oggi, Roche Bobois offre una esclusiva catena di negozi di arredamento di lusso disseminata in tutto il mondo: sono oltre 250 gli store che compongono la sua rete internazionale che si prefigge l’obiettivo di portare in ogni casa l’ispirazione tutta francese per L’Art de Vivre.

Comporre un’area living Roche Bobois

Attingiamo dunque alla collezione più recente per proporvi una composizione dall’indiscutibile valore scenografico, a partire dal divano Temps Calme, un modello componibile e modulare rivestito in tessuto che troneggia con la leggerezza delle sue linee in qualsiasi salotto.
Robustissimo nella sua struttura in legno di abete e pino, questo divano è imbottito con schiuma a doppia densità per essere accogliente oltremisura, mentre le sue sinuose forme sono rivestite da tessuto Ondéa in tinta unita.

Complemento ideale da affiancargli, come nell’immagine che qui proponiamo a corredo, è uno dei tavolini della collezione Leaf, realizzati con un robusto supporto in acciaio bianco laccato e legno di rovere massello sui quali spiccano come delle foglie i ripiani in Altuglas® (ovvero, in polimetilmetacrilato) trasparenti e con incisioni decorative.

Nelle diverse configurazioni disponibili questi tavolini accompagnano con garbo ma anche con estrema funzionalità, grazie alle diverse altezze, la vita di ogni giorno da condurre, quando è il momento del relax, assisi su un divano che è un trionfo di morbidezza.

 

 

ShareThis

2 Ottobre 2019 / / Architettura

READ IN ENGLISH

Ho scovato un’azienda inglese che ha una proposta di piastrelle semplicemente pazzesca e particolare!

E’ inglese e si chiama Claybrook Studio, da alcuni anni tra le emergenti novità nel settore della distribuzione e della vendita di piastrelle, realizzate in materiali differenti che spaziano dalla ceramica al vetro sino addirittura al marmo.

Quest’azienda nasce come start-up dall’ambiziosa idea di tre manager già molto esperti in questo ambito, i quali infatti lavoravano precedentemente per una delle aziende leader di piastrelle in Inghilterra: la Fired Earth (ora dunque competitor della stessa Claybrook).

L’impatto di Claybrook sui media nazionali

Ho scoperto questa nuova azienda e mi ha colpito molto, prima di tutto perché è una start-up (spesso sinonimo di innovazione) e perché le riviste britanniche di arredamento per la casa scommettono audacemente sull’impatto che Claybrook può avere sulla gente.

Infatti si è presentata alla stampa con ben ventisei concept di piastrellatura tutti acclamati, e sembra abbiano un team di marketing pazzesco!

Showroom Claybrook Studio

Andrew Manders, uno dei fondatori di Claybrook, ha rivelato che l’essenza del loro modo di progettare le piastrelle risiede nel “costruire lavori senza tempo e con materiali di prima scelta”.

In particolare, mi hanno incuriosito le seguenti collezioni.

La Collezione Claybrook East Heaven

La collezione East Heaven richiama l’omonima città statunitense del Connecticut, nota per la produzione di marmo.
È proprio il marmo infatti l’elemento di spicco della collezione che dispone di sedici diversi tipi di piastrelle, tutte solcate da elegantissime venature grigie e dorate.
Questo tipo di piastrelle ben si adatta come opera di finitura per il bagno ma può trovare eguale collocazione anche come rivestimento per la cucina.

La Collezione Claybrook Aura

La collezione Aura rappresenta una delle scelte più ambiziose del team della Claybrook in quanto il materiale adoperato per queste piastrelle deriva da vetro riciclato.
L’idea si sposa bene per facciate di esercizi commerciali o bar ma, grazie al proprio effetto lucido e brillante, le piastrelle possono anche essere disposte in bagno o in cucina.

La Collezione Claybrook Giardinetto

La collezione è in ceramica, con una finitura lucida. Il team è stato ispirato dall’Italia per questa collezione.

Molto apprezzate dalla stampa, queste piastrelle sono disponibili in colorazioni molto fini ed eleganti come il verde acqua, il verde smeraldo e il rosa pallido e si collocano bene in ville private o esercizi commerciali lussuosi e di classe.

La Collezione Claybrook Raku

Le piastrelle della linea Raku sono forse le più richieste dalla clientela. Sono prodotte in porcellana e in tantissime varianti e, grazie al caratteristico effetto smaltato, possono apparire eternamente fresche e mai fuori moda. Approvate a pieni voti.

 

La Collezione Claybrook Cannes

Il prodotto forse migliore della linea Cannes è la piastrella Cannes Bella: realizzata in terracotta smaltata e decorata con dettagli magistrali, ben si accompagna alla piastrellatura di stanze matrimoniali grazie alle morbide tonalità di bianco e di rosa che la contraddistingue.

L’articolo Claybrook Studio: una nuova azienda con piastrelle per tutti i gusti proviene da easyrelooking.

2 Ottobre 2019 / / Architettura

Risparmiare energia e contenere i costi senza rinunciare al nostro standard di vita ed evitare il più possibile gli sprechi di calore, è possibile. Vediamo nel dettaglio alcuni sistemi per riscaldare una casa ecosostenibile molto efficaci.

Per riscaldare una casa ci sono tanti soluzioni, ma bisogna tenere in conto la necessità di ridurre al minimo l’impatto ambientale. Un impianto di riscaldamento ecosostenibile, infatti, non solo consuma di meno e fa risparmiare, ma riduce anche l’inquinamento grazie alle tecnologie e l’utilizzo di fonti rinnovabili.

Impianto con caldaia a condensazione

Un impianto di riscaldamento a condensazione funziona grazie ad una caldaia in grado di recuperare il calore dei fumi di combustione per riutilizzarlo nella produzione di calore. Infatti, questo impianto ha consumi minori di gas, dal 15 al 20 % di meno rispetto a quelli tradizionali. Inoltre, possono essere installate in qualsiasi ambiente e hanno bisogno soltanto di un tubo di scarico per l’acqua di condensa. Il costo per l’installazione della caldaia di solito di aggira dai  200 ai 300 Euro a caldaia.

riscaldare una casa con caldaia a condensazione

Termostato intelligente o smart

Il termostato smart utilizza informazioni aggiuntive in modo da rendere personalizzato il riscaldamento della casa, permettendo allo stesso tempo un buon risparmio energetico. Si connettono alla rete Wi-Fi di casa, che a sua volta si connette ad un’app per smartphone, con il quale si può controllare a distanza.

riscaldare una casa

Impianto a pompa di calore

Le pompe di calore sono generatori che operano tra una sorgente fredda e una calda. Può essere installato ad un impianto di riscaldamento a pavimento. Quando la temperatura dell’acqua è intorno ai 35 °C, che è la temperatura media per far funzionare l’impianto, la pompa di calore funziona a costi zero.

riscaldare una casa

Caldaia a biomassa

Le caldaie alimentate a biomassa sfruttano combustibili di origine vegetale e che non hanno subito alcun processo di fossilizzazione. Come ad esempio, la legna, il pellet oppure il cippato. Questa tipologia di caldaia è dotato di efficienti sistemi automatici che generano il calore per riscaldare casa oppure l’acqua sanitaria. Hanno costi di installazione più elevati rispetto altre caldaie tradizionali, ma bassi costi di gestione.

biomassa

I pannelli solari

I pannelli solari per acqua calda sanitaria e riscaldare una casa, si stanno diffondendo negli ultimi anni. Da una parte permettono un notevole risparmio sulle bollette dell’energia e dall’atra sostengono il concetto di casa ecosostenibile, sfruttando la fonte di energia naturale e rinnovabile come il sole.

pannelli fotovoltaici


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


 

 

 

 

 

L’articolo Come riscaldare una casa ecosostenibile proviene da Design ur life blog.