16 Novembre 2019 / / Laura Home Planner

Arredare in stile giapponese..tra Zen e design

Arredare in stile giapponese vuole dire arredare secondo una profonda cultura in cui la ricerca della pace e della serenità è al centro della filosofia di vita

è uno degli stili più in voga degli ultimi anni

Minimalismo, rispetto dell’ambiente, linee pulite, ricerca di pace e serenità tra glia ambienti domestici

all’utilizzo di materie prime come il legno e il bambù si affianca la scelta di una palette di colori neutri per le pareti

il richiamano alla natura con il verde, il bianco panna , la ricerca di spazi aperti e di luce

Pochi complementi d’arredo per non creare caos è una regola fondamentale

Arredare in stile giapponese..tra Zen e design

Uno degli elementi tradizionali dell’arredamento giapponese è il Kotatsu

si tratta di un semplice tavolino, composto da un telaio molto basso sotto il quale vengono posizionate le gambe

Sopra al telaio viene disposto un futon o una grande coperta che serve appunto per coprire il telaio e le gambe di chi ci sta intorno

la coperta ha la funzione di trattenere il calore sotto il tavolino

Si tratta dunque di una sorta di termosifone ..

il cuore del kotatsu è infatti la fonte di calore

prodotta dal carbone originariamente oggi sostituito da apposite stufe

Genkan

un’altra particolarità delle case giapponesi e l’ingresso

noi siamo abituati ad usarlo per appendirci specchi, appendiabiti, porta scarpe..

se vogliamo però richiamare la cultura giapponese dobbiamo eliminare tutti questi elementi

Il Genkan nella casa tradizionale giapponese, è lo spazio che collega esterno con interno

Io per abitudine e forse anche un po per mania della pulizia, quando rientro a casa tendo a lasciare le scarpe in garage,

in Giappone invece prima di entrare nel Genkan , c’è uno spazio chiamato Doma

si tratta di un’area in cui vengono depositate le scarpe

Gli ospiti lasciano le loro al bordo del doma e le sostituiscono con delle ciabatte

L’angolo Zen

Se davvero vogliamo reinterpretare lo stile giapponese, quello che non deve assolutamente mancare in casa è un angolo Zen

un angolo della casa sfruttato appositamente per meditare, rilassarsi e ritrovare la pace

può essere in bagno , richiamando la pratica dell’ Ofuro:

ci si immerge in una vasca di legno quadrata colma di acqua calda, per purificare spirito e corpo.

oppure in giardino adornando con pietre, vasi, piante e piccole fontane,

il profumo della natura che si mescola al rumore dell’acqua e favorisce il relax

Insomma tutti.. o quasi abbiamo bisogno di rientrare a casa e rilassarci dopo un’intensa giornata, quindi perché non farlo seguendo uno stile Zen

il mio viaggio nella cultura giapponese non si ferma qui..cooming soon

L’articolo Arredare in stile giapponese..tra Zen e design proviene da Laura Home Planner.

16 Novembre 2019 / / Architettura

Mi capita spesso di affrontare il discorso dei rivestimenti con i miei clienti, che si perdono nelle infinite scelte proposte dal mondo dell’edilizia. Proprio negli ultimi anni, infatti, si è diffuso sempre più l’utilizzo di resine e micro-cementi, utilizzati sia per i rivestimenti interni che per quelli esterni.

Quali differenze ci sono col pavimento o i rivestimenti tradizionali?
E poi, quali sono le differenze tra la resina e il micro-cemento?

In una ristrutturazione il discorso legato allo smaltimento e alle demolizioni è importante, sia dal punto di vista delle lavorazioni, che diventano più lunghe, sia dal punto di vista economico. Questi materiali permettono di agire sulla superficie, senza demolire l’esistente. Chiaramente non sempre è possibile tenere ciò che è presente ma può essere una soluzione per tutte le lavorazioni in cui si agisce su un ambiente per modificarne semplicemente l’estetica.

Gli aspetti da analizzare sono molteplici ma andiamo per ordine.

Resina- Gobbetto

I pavimenti tradizionali sono a base ceramica, sono resistenti agli urti ed abrasioni e possono essere impiegati sia all’esterno che all’interno. Vengono proposte in diverse varianti: dalle texture più classiche a quelle effetto legno, marmo, pietra o cemento, presentandosi così come una soluzione veramente versatile.

I rivestimenti in resina e quelli in micro-cemento si presentano invece come dei fluidi che permettono di ottenere superfici prive di fughe. Ciò è un grande vantaggio sopratutto per quanto riguarda la pulizia e il deposito dei batteri e muffe che si sa, si annidano spesso tra le fughe delle piastrelle. Le resine sono a base polimera mentre i micro-cementi a base cementizia. Sono entrambi resistenti gli urti e all’usura, con una resistenza sotto stress maggiore per il micro-cemento.

Cemento flex- Kerakoll

I pavimenti e i rivestimenti tradizionali hanno bisogno di alcuni accorgimenti: l’integrità della superficie esistente che deve essere priva di imperfezioni e la durata della messa in opera che necessità l’utilizzo di collanti.

I pavimenti in resina o micro-cemento invece hanno uno spessore di pochi millimetri e hanno una esecuzione rapida e immediatamente agibile, poiché permettono la loro messa in opera in qualunque superficie, anche in presenza di un pavimento esistente qualora si parli di una
ristrutturazione.

Quali sono le differenze tra le resina e i micro-cemento?

Per gli occhi meno esperti possono sembrare pressoché uguali, ma non lo sono. Una delle differenze che si ouò notare ad occhio nudo è legato alla superficie finale. Infatti la resina, avendo una base polimera, avrà un effetto lucido o semilucido tendente al plastico. Il rivestimento in micro-cemento, invece, dona ai pavimenti un effetto più naturale e materico. Entrambi possono essere personalizzati sia sui colori che sugli effetti.

Oltre alla resa finale, alcune resine, non tutte, col tempo tendono ad ingiallire, soprattutto se esposte alla luce del sole e hanno una durata di 20 anni. Data da finitura superificiale sono perfette in ambienti in cui è necessario amplificare e illuminare maggiormente lo spazio. I micro-cementi non subiscono variazioni cromatiche nel tempo ma tendono a rendere le superfici monolitiche.

In fine vi voglio consigliare due aziende leader nella produzione di questi materiali.

La prima è Gobbetto, leader nei pavimenti in resina, azienda attiva nello sviluppo di tecniche, sistemi per realizzare superfici e sfondi ad alto contenuto tecnologico e dal grande valore plastico e decorativo.

Resina – Gobbetto
Resina- Gobbetto

La seconda è la Kerakoll, produttore di materiali cementizi tra i quali i micro-cementi. È infatti loro la tecnologia sviluppata dalla quale si ottiene una superficie a tre strati con soli 3,5 millimetri.

Cemento crudo – Kerakoll
Cemento – Kerakoll

Il mio consiglio è quello di scegliere, affiancati da un professionista, il rivestimento adatto valutando tutti gli aspetti, da quello estetico a quello puramente funzionale in modo da capire quale tra queste soluzioni risponda maggiormente alle vostre esigenze.

16 Novembre 2019 / / Decor

Il nuovo editoriale Zara Home “Natale in casa” è un vero e proprio invito a trascorrere le prossime festività natalizie in famiglia, nell’intimità della propria casa.

Un mix di affascinanti decorazioni declinate nei tradizionali colori natalizi, rosso e verde, si combinano ai tanti accessori pensati per regalare un’atmosfera calda e accogliente in ogni ambiente della casa.

Stampi da forno e accessori da cucina per trasformare le serate invernali nel momento più dolce della giornata, i piatti dallo stile vintage per apparecchiare con eleganza la tavola delle feste, anche senza tovaglia; cotone percalle e lino dalle tonalità neutre per vestire il letto, da completare con calde coperte in tartan, inoltre, tanti simpatici dettagli natalizi per creare un angolo speciale e magico nella cameretta dei bambini.

Porta la magia del Natale dentro la tua casa, scopri tutti i prodotti su www.zarahome.com

 

L’articolo Natale in casa proviene da Dettagli Home Decor.

16 Novembre 2019 / / Case e Interni

Guida essenziale per la camera da letto: piumone e copripiumone

Che cosa determina un buon sonno in camera da letto? Rete, materasso e guanciali, certo, ma ci sono ulteriori aspetti che definiscono la qualità del nostro risposo: coperte, piumone, biancheria da letto ad esempio, diventano elementi di grande importanza, soprattutto durante le stagioni fredde.

Oggi le coperte e le trapunte, sono sempre meno utilizzate e confinate principalmente alle mezze stagioni. Necessitano inevitabilmente di più strati e diventa più difficoltoso rifare il letto ogni giorno. In commercio, infatti, esistono alternative decisamente più pratiche e più calde, come appunto i piumoni. Per l’inverno, non c’è niente di meglio che rannicchiarsi sotto un soffice piumone!

Ma quali sono le la differenze tra un piumone e l’altro? E qual è quello giusto per il tuo letto?

Naturalmente, la risposta si traduce con ciò che è più importante per te. I piumoni non sono tutti uguali: offrono più o meno calore, più o meno leggerezza, più o meno traspirabilità. I tessuti, l’imbottitura e la manifattura, sono determinanti per raggiungere un comfort ottimale.

Ma partiamo dalle basi…

Guida essenziale per la camera da letto: piumone e copripiumone
Cos’è un piumone?

Il piumone è una copertura calda per il letto, composta da due strati di tessuto cuciti insieme e poi riempiti con una varietà di piume o piumino d’oca. Ci sono anche quelli con imbottitura sintetica, ma siccome parliamo di buona qualità del sonno, non li prendiamo nemmeno in considerazione in questo articolo, poiché non sono affatto traspiranti. Se hai provato a dormire con uno o con l’altro, ti sarai accorto della differenza.

Ormai anche nell’Europa del Sud, i piumini sono considerati “coperte” moderne, leggere ed ultra-soffici. Sono diventati sempre più la scelta obbligata per le camere da letto contemporanee.

A seconda dei “punti di calore”, troviamo il piumone per gli inverni più freddi e il piumone leggerissimo adatto alla mezza stagione.

Il Fill Power, o potere di riempimento, indica il volume che può occupare una determinata quantità di piumino. Ad un alto Fill Power, infatti, corrisponde una migliore qualità della piuma e quindi una migliore performance in termini di volume e leggerezza.

Questo influisce sulla qualità del sonno? Certamente! L’estrema leggerezza del piumone permette un sonno confortevole. Il potere isolante aumenta grazie al cuscinetto d’aria che si forma tra i fiocchi di piumino. Infine, grazie alla traspirabilità il piumone è caldo al punto giusto.

Per far comprendere come la qualità sia determinante per il buon riposo, nel vasto panorama dei piumoni in commercio, prendiamo come esempio di eccellenza italiana l’azienda Dreamin’101, alla cui base c’è la Minardi Piume, realtà storica nella lavorazione di piume e piumini. Dal modello Essential, al Classic e per finire al Luxury, i piumoni Dreamin’101 forniscono tutte le possibilità per un alto livello di comfort e di conseguenza, un sano riposo.

La gran parte dei piumini presenti sul mercato sono caratterizzati da un fill power di circa 450~500 cu.in. Dreamin’101 propone una scelta di piumini con fill power a partire da 650 fino a 850.

piumoni Dreamin’101

Alla maggioranza delle persone piacciono i piumoni perché sono caldi, ma anche sorprendentemente leggeri e basta un gesto per rifare il letto ogni mattina. Inoltre i copripiumoni rimovibili ti permettono di cambiare l’aspetto del tuo letto senza dover investire, ad esempio, in una trapunta o copriletto completamente nuovi.

piumone in camera da letto
Cos’è un copripiumone?

Un copripiumone è un lenzuolo protettivo, di forma simile ad un sacco, che avvolge completamente il piumone e lo mantiene pulito e bello. Pensa ad un cuscino con la sua federa e comprenderai bene l’idea di base.

Ecco perchè i piumoni sono spesso bianchi: il loro colore neutro sparisce dentro i copripiumoni, che daranno il vero look all’ambiente. Quindi i piumoni, a differenza delle trapunte, sono progettati per essere utilizzati con copripiumoni, che sono disponibili in un’ampia varietà di colori e fantasie.

Basta un copripiumone nuovo per cambiare facilmente il tuo stile in camera da letto. Inoltre, vista la possibilità di cambiare il copripiumone, si evita di usare il lenzuolo di sopra, quindi si riduce il numero di strati necessari per completare l’ensemble complessivo della biancheria da letto.

Non preoccuparti troppo di un letto accuratamente rifatto: parte del fascino di questo nuovo approccio al look generale della camera da letto, è che è bello, ma informale!

piumone in camera da letto

In sostanza, i copripiumini sono pezzi decorativi a sé stanti, che puoi cambiare quando vuoi.

Le lenzuola e la biancheria da letto firmate Dreamin’101, con le collezioni Basic, Bicolor, Wash-up e Voile, sono disponibili in diversi stili versatili, tutti nelle tinte unite di tendenza. E’ importante sapere che si possono abbattere i costi ed avere prezzi più competitivi per piumoni e copripiumoni di alta gamma, grazie alla vendita online diretta sul sito.

La scelta di copripiumoni (coordinati a lenzuola e federe) è sempre personale e si basa sullo stile della propria camera da letto, oltre che a preferenze sulla tipologia del tessuto e sui colori. Anche in questo caso, la qualità del tessuto, fa la differenza in termini di comfort.

I set copripiumini di qualità sono realizzati in 100% puro cotone, tessuto naturale e traspirante. I set copripiumini della collezione Wash-Up di Dreamin’101, sono composti da tessuto di cotone percalle sottoposto ad uno speciale trattamento, chiamato appunto “wash-up”. Questa tecnica crea una morbidezza eccezionale ed un aspetto destrutturato unico, che si mantiene anche dopo i lavaggi, per cui le lenzuola non saranno mai da stirare!

piumone in camera da letto

Ora che conosci il gergo, è tempo di pensare a come vivi, dormi e ti piace arredare la tua camera da letto. Se ancora hai difficoltà a comprendere se per te sia meglio un piumone oppure una tradizionale coperta o ancora, una trapunta, ecco alcuni fattori da prendere in considerazione:

  • Preferisci rifare il tuo letto ogni mattina il più velocemente possibile?

Se è così, un piumone è quello che fa per te, perché è progettato per essere usato senza altri strati: basta il copripiumone e il lenzuolo di sotto. Una coperta o una trapunta, necessitano di più lavoro: una coperta ha bisogno di lenzuola di sopra e copriletto, una trapunta vuole comunque il lenzuolo di sopra e ti condiziona molto nella scelta di colori e fantasie.

piumone in camera da letto
  • Quanto spesso ti piace cambiare l’aspetto del tuo letto?

Con un copripiumino, è facile cambiare la biancheria da letto senza un grande investimento. Puoi iniziare acquistando una selezione base di set da cambiare ogni volta che cambi le lenzuola. Quando, in base alle mode e tendenze, vorrai dare una sferzata di aria nuova al look, ti basterà semplicemente acquistare un nuovo set copripiumino: l’aspetto della tua camera da letto sarà subito più attuale e fresco.

  • Quanto è importante il fattore morbidezza per te?

Se ami un livello di sofficità alto, per sprofondare comodamente nel tuo letto, i piumoni sono la strada da percorrere. Sono appositamente progettati per essere ultra-soffici, quelli in vera piuma e piumino d’oca non li batte nessuno!

  • La pesantezza delle coperte influisce sulla qualità del tuo sonno?

Un piumone è progettato per essere utilizzato da solo con il suo copripiumone, quindi in pochi minuti ti senti al caldo senza sentirti “rinchiuso” in coperte troppo pesanti. Un alto fill power, ti consente di avere una copertura leggerissima e molto calda.

  • Quanto è essenziale la facilità di lavaggio per te?

Se hai un piumone, dovrai solo lavare in lavatrice il copripiumone ogni qual volta lavi le lenzuola. Mentre il piumone potrai lavarlo ogni qual volta sei solito far lavare i guanciali. Il piumone è molto igienico, in quanto non tocca mai altro che l’interno del suo copripiumone.

  • Quanto spazio hai negli armadi per la biancheria da letto?

Se hai un ampio armadio destinato alla biancheria, puoi permetterti di accumulare una collezione di belle trapunte, coperte, copriletti e plaid in diversi modelli e colori che potrai mescolare ed abbinare a seconda della moda e della stagione. Ma se lo spazio è prezioso, un piumone è molto pratico anche in questo senso. Avrai solo bisogno di comprare il piumone (eventualmente due, se decidi di prendere anche quello per la mezza stagione), che si compatta facilmente nella sua custodia. I copripiumini poi, occupano poco più spazio di un lenzuolo, quindi il problema spazio è risolto.

biancheria da letto

Anna e Marco – CASE E INTERNI

16 Novembre 2019 / / Charme and More

Weekend Inspirations

Una gallery fotografica e alcuni link interessanti  da cui farsi ispirare durante il weekend.

Idee e look da copiare, oggetti dei desideri.

Fashion + Living +Lifestyle

Ph via
Ph via

Le temperature sono in picchiata e la neve ha fatto capolino anche a bassa quota in Alto Adige.

weekend-idee-e-suggerimenti-neve-alto-adige
Ph via

La stagione del cappotto è iniziata è il teddy coat è il modello protagonista della stagione invernale.

Ph via
Ph via

Un capospalla dalle linee ampie, caldo e morbidissimo dal mood cozy che sta spopolando sul web.

Si abbina perfettamente a tutti i trend del momento, sia in versione casual che elegante.

weekend-idee-e-suggerimenti-outfit-teddy-001

Stand: giacca Teddy Lisen cioccolato in pelliccia sintetica| Leon&Harper maglione baby alpaca Luzo bronzo| Imperial pantalone in similpelle effetto vinile. Vita alta con fusciacca coordinata| See by Chloé borsa a mano Joan nero| Rivecour stivaletto in pelle n°89 nero
Ph
Ph via
Ph via
Ph via

Un angolo lettura, perfetto per ritagliarci un momento di pace durante il weekend e goderci qualche momento di serenità e relax partendo dalle piccole cose: leggere un libro, guardare un film o sorseggiare una tazza di tè da soli o in buona compagnia.

 weekend-aforismi

Buon weekend a tutti.

Ti è piaciuto questo post? Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto.

Puoi iscriverti alla mia newsletter per non perderti i miei post e seguirmi su InstagramFacebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Weekend: Idee & Suggerimenti proviene da Charme and More.