21 Dicembre 2019 / / Design

Quattro regali di design per un Natale doppiamente speciale.

“Se ci diamo la mano i miracoli si fanno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno” scriveva Gianni Rodari nella filastrocca Lo zampognaro. E se non si può arrivare a tanto, cosa può esserci di meglio che trovare sotto l’albero un regalo così speciale da valere doppio?

Un corpo scaldante che è anche luce, un nuovo modello di cuffie, per ascoltare Mozart in piena libertà avvolti da un morbido piacere tattile, una lampada che da spenta si fa vaso e un tavolino che, all’occorrenza, diventa sgabello.

Eve di Tubes

Calore e luce, due elementi vitali ed essenziali per l’equilibrio del corpo e della mente, si uniscono e diventano punto di partenza per la realizzazione di un oggetto capace di regalare energia e serenità nell’uso quotidiano: è EVE,  la sfera “nomade” riscaldante e luminosa disegnata da Ludovica+ Roberto Palomba per Tubes , che ci segue ovunque, portando con sé calore, luce e benessere.


Non solo d’inverno. Grazie alla funzione luminosa, EVE supera ogni limite imposto dalla stagionalità, per poter essere piacevolmente utilizzato anche nelle serate dei mesi più caldi. Eve fa parte della collezione Plug&Play di Tubes, oggetti scaldanti che liberi dai vincoli dell’installazione, superano la staticità dell’architettura per aprirsi alla dimensione umana, per sua definizione in costante movimento ed evoluzione.

Cuffie Amiron Wireless copper di beyerdynamic

Qualità del suono eccezionale e design sofisticato. Caratterizzate da preziose finiture in rame e dettagli in morbida Alcantara le nuove cuffie Amiron Wireless copper di beyerdynamic sono il regalo perfetto per gli appassionati di musica e di design.  Grazie al morbido tocco di Alcantara®, utilizzato nei toni del grigio e del nero per archetto e cuscinetti, questo modello oltre a garantire la rinomata qualità del suono beyerdynamic, offre un vero piacere tattile.


Le Amiron Wireless copper uniscono la qualità sonora tipica delle cuffie cablate top di gamma, alla completa libertà di un modello wireless Bluetooth®.  Per ascoltare la propria musica preferita muovendosi nello spazio in piena libertà e nel massimo comfort.

Vaso e lampada da tavolo Madre di Foscarini

Si ispira alle forme generose e accoglienti delle dee madri, divinità che proteggevano la fertilità della terra, ma anche al vaso, originariamente inteso come contenitore di vita MADRE, la lampada da tavolo disegnata da Andrea Anastasio per Foscarini.

MADRE offre una luce intima e calda; il grande corpo luminoso accoglie nell’incavo superiore un vaso in vetro borosilicato satinato, dove è possibile alloggiare alcuni rami decorativi, per creare un insieme sobrio ed elegante, ottenendo un oggetto personalizzabile e sempre diverso.

Molto più che una lampada, è un oggetto iconico dal contenuto poetico e profondo che vive anche da spento. Ideale per zone relax, hall, zone living o camere da letto, per creare oasi d’illuminazione emozionale, dall’intensità modulabile grazie al dimmer.

Ueno il tavolino di Lapalma

Ha il nome di uno dei quartieri di Tokyo, famoso per il suo parco e la magnifica fioritura dei ciliegi. Con questo rimando alla storia della città e alla bellezza della natura, nasce UENO il tavolino impilabile disegnato da Takashi Shinozaki  per Lapalma, che all’occorrenza può diventare sgabello.

Ispirato al tipico panchetto in legno delle scuole giapponesi, UENO è l’unione perfetta di linea e superficie: il tubolare si piega e incontra il piano a L. Vuoto e pieno si incastrano con semplicità ortogonale e creano un volume dagli angoli sempre arrotondati, ammorbiditi dalla curva.


Una proposta giocosa e versatile, per arredare diversi ambienti della casa (dal soggiorno, alla camera da letto, alla cameretta) con uno stile sempre sobrio ed elegante.

L’articolo Per Natale i regali che valgono doppio proviene da Dettagli Home Decor.

21 Dicembre 2019 / / Case e Interni


Dicembre è il mese delle festività natalizie, quindi anche la nostra casa ha bisogno di essere decorata in un modo molto festoso. Questa casa svedese è arredata con un mix di stile scandinavo e shabby chic. La base perfetta per un'accogliente casa di Natale.

Guardando l’arredamento con accenni Shabby chic di questa casa svedese, decorata per Natale, ci immergiamo un po' nella magia natalizia nordica.

Speriamo che la casa di Ellinor possa darti delle ispirazioni per rendere i tuoi spazi domestici più caldi e accoglienti per l'inverno.














Fonte: madeinpersbo.blogspot.com
Fotografie: Carina Olander Photography

Per ulteriori idee o ispirazioni Scandinave, dai un'occhiata ai nostri articoli passati.

Ti auguriamo Buone Feste!

Anna e Marco - CASE E INTERNI
21 Dicembre 2019 / / Charme and More

Non c’è Natale senza bevande “spiritose”.

Oggi Babette nella sua rubrica di cucina ci parla di questi caldi piacere alcolici per allietare i nostri inverni.

Natale, freddo, il fuoco del caminetto acceso, una bella musica rilassante, luci soffuse….l’atmosfera é perfetta per gustare una fantastica bevanda calda e corroborante,  che ne dite?

bevande-spiritose-caminetto

Ecco qui come preparare Punch, Grog e altre delizie “spiritose” che daranno un tocco magico e raffinato alle le vostre festività natalizie.

L’origine di queste bevande sono piuttosto antiche, si possono sicuramente considerare dei veri e propri antesignani degli attuali cocktail.

Da tempi inenarrabili l’uomo ha spesso  usato edulcoranti e spezie varie per aromatizzare ed addolcire vini, birre e altri di tipi alcolici per ottenere così delle bevande dai gusti più disparati che venivano servite generalmente calde.

Il Punch  si diffonde dall’Inghilterra  in tutta Europa e conseguentemente in America, già nel XVII secolo. L’origine del nome pare derivi addirittura dal Persiano “Punj” o dal Sanscrito “Pancha” che sta ad indicare il  numero di ingredienti che devono essere sempre presenti: cinque . Esiste però anche un’origine italiana di questa bevanda, Ponce, presente nel  Livornese  già dal XVII-XVIII secolo e si differenza dalla versione inglese negli ingredienti . Il tè viene sostituito con il caffè forte e il rum con il locale “rumme”, una sorta di rum  composto da alcol, zucchero e caramello. Nei bar di Livorno viene servito nell’apposito bicchierino in vetro chiamato “gottino”.

Il Grog , bevanda anti-raffreddamento per eccellenza é invece un’idea attribuita ad un Ammiraglio inglese, Edward Vernon, che pensò di aggiungere un litro di acqua calda a ogni litro di rum che veniva distribuito ai suoi marinai, per ridurre  il loro consumo di alcol scongiurandone così l’abuso che probabilmente influiva negativamente sul rendimento della ciurma. Successivamente é stato aggiunto il limone , ottimo antidoto allo scorbuto ed addolcito con del miele.

Punch e Grog vengono serviti  in un’idonea coppa posta su un fornelletto da tavolo permettendo così di  mantenere la temperatura costante che deve essere sempre piuttosto calda. Si offrono agli ospiti  nelle  apposite tazzine di vetro  utilizzando un elegante mestolo di vetro o d’argento.

le-bevande-spiritose-angelo

Entrambi si servono come  “after dinner” e quindi come digestivo, oppure come accompagnamento ad un dolce. E’ possibile utilizzare queste bevande calde anche come cocktail di benvenuto e quindi un “pre dinner”, ma vi  raccomando però di ridurre la qualità di ingrediente alcolico. In tal caso consiglio pertanto un Grog dove la dose di Rum può essere ridotta e la presenza dell’acqua lo rende meno forte .

Ora qui di seguito vi suggerisco qualche ricetta (… ce ne sono tantissime…) da preparare con facilità e che sicuramente i vostri ospiti apprezzeranno.

Una raccomandazione però: Non esagerate, bevete con moderazione!!!

La vostra Babette.

bevande-spiritose-ingredienti

PUNCH ALL’ARANCIA

6 arance
3 limoni
500 gr  di zucchero
350 ml  di rum, cannella e chiodo di garofano a piacere

Spremete le arance e i limoni, e mescolate il succo ottenuto col rum e lo zucchero. Scaldare il tutto con l’aggiunta delle spezie fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto.

A questo punto potete versare il Punch nell’apposita coppa e servirlo  ben  caldo.

Si suggerisce, come gradevolissima variante, di lasciare in infusione    una bustina di tè nero o verde per dare un aroma particolarmente interessante alla vostra bevanda.

bevande-spiritose-punch

GROG

Ingredienti per 1 grog

200 ml di acqua

50 ml di rum scuro

Il succo di 1/2 limone biologico

1 cucchiaino di miele a scelta

Cannella chiodo di garofano

Versate  l’acqua in una casseruola. Portate ad ebollizione eaggiungete il miele, il succo di limone e le spezie. Mescolate fino a quando il miele si sarà sciolto e alla fine aggiungere il Rum.

Servite caldo.

Variante : Sostituite il Rum con del Calvados e del Cognac e aromatizzate con fette di mela.

grog-bevande-spiritose

Ed ora una mia creazione.

ricette-babette

PUNCH DELL’ANGELO DI NATALE

Ingredienti per  2 tazzine

100 gr di verduzzo o altro vino dolce a piacere  – 15 gr di cointreau – 15 gr di liquore al mandarino – 50 gr di panna fresca liquida – un chiodo di garofano – un pezzettino di cannella – una buccia d’arancia – 1 cucchiaio di sciroppo di zucchero di canna – 10 gr di farina.

 

Mescolate tutti gli ingredienti tranne la panna e la farina.

Mettete sul fuoco e portate a bollore .

La fiamma deve essere bassa altrimenti l’alcol s’infiamma.

A parte emulsionate la panna con la farina e aggiungetela alla base alcolica.

Far addensare leggermente riportando a bollore .

Servire il punch caldo in una coppa mantenendolo al caldo su un fornelletto da tavola.

bevande-spiritose-angelo

Pubblicazioni

 

 

L’articolo Le bevande “spiritose” che scaldano il cuore. proviene da Charme and More.

21 Dicembre 2019 / / Idee

Il comodino, lungi dall’essere un mobile accessorio, è in realtà essenziale per garantire il relax in camera da letto. Ecco una piccola guida alla scelta.

Il comodino

Si dice sempre che sono i dettagli a fare la differenza e, specie per quanto riguarda il pianeta dell’arredamento di interni, questa è una verità più che assoluta. Che è perfetta per ‘raccontare’ alcuni elementi di design davvero importanti per la progettazione di un ambiente intimo e deputato al relax per eccellenza come la camera da letto. Stiamo parlando dei comodini moderni, che si distinguono per forme e materiali sempre più originali nel nome della loro principale missione: sintetizzare tutto ciò che può essere utile avere vicino per il relax serale e notturno.

Scegliere il comodino giusto

Il momento della scelta è importante, ci sono più aspetti da tenere presenti a cominciare dal fattore dello spazio a disposizione che potrà vincolare la decisione o comunque far propendere per delle caratteristiche il più possibile funzionali (quelli con più vani e cassetti potranno fare da mini-libreria oltre che da contenitore di biancheria e punto di appoggio per il caricabatterie). Sempre tenendo presente una regola aurea: tra il letto e il comodino devono esserci almeno una decina di centimetri.

Il comodino

Le proporzioni devono essere rispettate in rapporto non soltanto a forma e grandezza del letto ma anche degli altri oggetti d’arredo presenti in stanza. Dulcis in fundo, sempre in tema praticità, il comodino dovrà rispettare alcuni canoni come quello della facile pulizia (perfetti in tal senso quelli su ruote) e della maneggevolezza in eventuali spostamenti, che spianeranno la strada al modello ‘comodino-pouf’. 

La scelta dei materiali, viaggio nei dettagli di design

Il comodino è parte integrante di qualsiasi camera, dialoga con il resto dell’arredamento e, in sintesi, è un tavolino che oltre ad essere piano d’appoggio per sveglia, libri e cellulari può fare la parte del contenitore pratico e capiente. In genere è piccolo, ma senza esagerare: dovrà comunque essere in grado di sostenere una lampada. Un vero assistente personale, al quale affidiamo fino al giorno dopo i nostri occhiali, la bigiotteria e l’agenda: è sempre ‘lui’ che ci tiene la sveglia vicino all’orecchio. Capitolo a parte merita la selezione del materiale migliore, consapevoli del fatto che il diktat delle ultime tendenze in fatto di arredamento parla chiaro e punta su comodini in legno e plexiglass. I primi – che si accompagnano ad eleganti abat jour – si fanno perfetti interpreti di uno stile che può essere sia shabby chic e dunque declinato sulle tonalità più chiare del grigio e del color crema, ma anche vintage e improntato su piccoli grandi dettagli come ricami e pomelli di forte impatto scenico.

Il comodino

Quelli trasparenti, ovvero realizzati in vetro e plexiglass, sono moderni e spesso hanno la luce incorporata per offrire un punto di riferimento nella stanza da poter declinare in varie gradazioni grazie ai Led. Un modo per accompagnare al meglio la lettura oppure facilitare il sonno. Oltre a quelli di colore neutro ci sono modelli che spaziano tra le tonalità più disparate, perfetti per un’iniezione di allegria nella camera dei più piccoli.

Il comodino

Nel nome della praticità vengono ideati poi i comodini sospesi a parete, con l’obiettivo di fare da cassettiera per ottimizzare spazi ridotti e nell’ottica di ridurre la sensazione di disordine. In generale, questi possono essere sfruttati anche nell’ingresso di casa o lato divano come contenitori di libri e riviste.

Per approfondire l’argomento, ecco tutti i post sulla camera da letto.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la Kitchen Trends Guide 2020 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail: