Camerette con letti sovrapposti: quale scegliere?

Arredare una cameretta condivisa significa ricorrere a soluzioni pratiche e, allo stesso tempo, a prova di bambino.
E non è un segreto, cari mamme e papà, che tra tutti i modelli in commercio i letti a castello, a soppalco e scorrevoli restino tra i preferiti di grandi e piccini.

Vuoi per la struttura verticale, vuoi per il meccanismo a scomparsa, il segreto del loro successo è piuttosto evidente. La disposizione in altezza dei letti, sovrapposti uno sull’altro, permette infatti di risparmiare preziosi, ma che dico, preziosissimi centimetri in larghezza – un vero toccasana per l’organizzazione di camere poco spaziose.

E fin qui, la teoria regge.

Ma ti sei mai chiesto, nella pratica, cosa dovresti valutare prima di scegliere un letto doppio per i tuoi ragazzi? E quale modello sia preferibile inserire nella camera di bambini più piccoli?

Ecco tutto quello che devi sapere per ogni modello.

Il letto a castello: il paradiso dei bambini

Prometto: non parlerò di fantastici lettini con scivolo o bellissimi letti sopraelevati a forma di casa (che noi adulti un po’ invidiamo ai piccoli, ammettiamolo…)! Mi concentrerò piuttosto sul modello più classico, senza variazioni sul tema.

Il letto a castello è uno speciale tipo di letto doppio, la cui struttura dispone di due reti posizionate in altezza, ad una certa distanza l’una dall’altra.

Rientra a pieno titolo nella famiglia dei letti salvaspazio poiché si sviluppa verso l’alto e non richiede molto spazio in profondità. Può essere posizionato semplicemente contro la parete più lunga della cameretta, lasciando libero il centro della cameretta.

Cosa caratterizza un letto a castello?

  • la presenza di due letti, in genere singoli. Esistono anche modelli che combinano sopra un letto a 1 piazza, e sotto un matrimoniale o piazza e mezza
  • una scaletta a pioli frontale o laterale. Alcuni letti “ibridi” sostituiscono la scala con dei veri gradini, più facili da salire
  • una solida struttura salvaspazio, più o meno minimalista, che nello spazio occupato da un solo letto ne integra due (con una notevole diminuzione dell’ingombro in profondità e larghezza, tenuto conto anche del fatto che esistono letto a castello corti).

Qual è l’altezza del soffitto per un letto a castello?

Considerate le misure standard degli appartamenti moderni, un letto a castello si inserisce senza problemi in una cameretta con soffitto alto 2,70 metri.

È necessario preservare dello spazio al di sopra del lettino affinché sia possibile sedersi e sdraiarsi sul materasso in maniera agevole.

Quanti tipi di letto a castello esistono?

  • i letti a castello classici, con struttura fissa e due dormite parallele
  • i letti a castello a sbalzo laterale (o frontale, in cui il letto inferiore è leggermente più ampio di quello superiore)
  • i letti a castello a elle, ovvero perpendicolari
  • i letti a castello richiudibili o a scomparsa (che a tutti gli effetti sono annoverati tra i mobili trasformabili)

Esempio di un letto a castello a L

Un modello speciale: il letto a castello a scomparsa

Cosa rende i letti a castello richiudibili a parete unici nel loro genere? La possibilità di nascondere reti e materasso all’interno della struttura. Il meccanismo di apertura orizzontale è in tutto simile a un comune letto a scomparsa, con la differenza che i due letti possono essere aperti e chiusi insieme o singolarmente.

Il letto a soppalco: il regno di ragazzi e ragazze

Generalmente, per soppalco si intende una struttura autoportante che suddivide lo spazio in altezza aumentando la superficie calpestabile di un locale. Per associazione, il termine è stato assorbito dal linguaggio comune e adottato per definire sia un tipo di letto sovrapposto che la camera (o cameretta) che lo contiene.

Quali sono le caratteristiche dei letti con soppalco?

  • la presenza di uno o due materassi, a seconda del modello scelto
  • la struttura complessa che, oltre ai piani di riposo, permette di integrare mobili da cameretta come una scrivania, un armadio, un divanetto
  • la modalità di salita tramite una scala contenitore con cassettoni o cassetti.

Dettaglio della scala contenitore con cassettoni

Quali sono i vantaggi di un letto a soppalco?

I moderni letti a soppalco offrono una libertà di personalizzazione davvero straordinaria. A differenza dei classici castelli, bloccati nella configurazione, i soppalchi permettono di progettare composizioni complete che integrino, in uno spazio relativamente limitato, tutto ciò che serve nella camera di bambini, adolescenti e giovani adulti.

Se il letto superiore è una delle costanti, la parte inferiore del soppalco può essere personalizzata e attrezzata in base alle necessità di tuo figlio. Basta inserire una scrivania per creare un’ottima zona studio, un letto a scomparsa da aprire quando ospita un amico o un divanetto per creare un piccolo salottino esclusivo.
E se ti stai chiedendo come sia possibile sistemare un letto a soppalco senza troppi intoppi, sappi che alcuni modelli sono abbastanza facili da rifare.
Il segreto è salire i gradini, stare in piedi davanti al letto e utilizzare la pedana della scala come base per spostare coperte e lenzuola in sicurezza, rapidamente e con poco sforzo.

Letto a soppalco con secondo letto a scomparsa

Quanti tipi di letto con soppalco esistono?

  • i letti a soppalco con un solo letto, utili per chi vuole sfruttare lo spazio sottostante inserendo mobili
  • i letti a soppalco con due reti, più simili ai letti a castello
  • i letti a soppalco con scrivania, armadio o divano
  • i letti a soppalco angolari, con materassi in posizione perpendicolare
  • i letti a soppalco sfalsati, posizionati sulla stessa parete ma non lungo lo stesso asse verticale
  • i letti a soppalco scorrevoli

Un modello speciale: il letto a soppalco scorrevole

Si tratta di un letto a soppalco spostabile in avanti o indietro. La profondità della struttura, che corre su un binario a muro, può essere modificata per adattarsi alle esigenze dei ragazzi.

Di giorno, quando il letto superiore non serve, il soppalco può rimanere vicino al muro, adeso alla parete per rendere la stanza più ampia e gli spostamenti più agili. Di sera, quando è ora di andare a dormire, basterà riportare il letto in posizione di partenza per accedere liberamente alla scala contenitore.

Cameretta con letto a soppalco scorrevole: struttura aperta

Cameretta con letto a soppalco scorrevole: struttura chiusa

Il letto scorrevole: il salvaspazio per eccellenza

Scelta obbligata per i piccoli ambienti, i letti scorrevoli non hanno nulla da invidiare né ai soppalchi, né ai castelli. Come dice il nome, questo tipo di letto possiede reti estraibili e materassi nascosti in una struttura rialzata, capace di contenere fino a 3 lettini singoli.

Utilizzare un letto estraibile è davvero semplicissimo, a prova di bambini: basta far scorrere in avanti il piano di riposo proprio come si farebbe per un cassettone (motivo per cui devi sincerarti che nella cameretta ci sia spazio sufficiente per aprire e movimentare le reti aggiuntive). Non a caso, alcuni definiscono questo sistema di apertura del letto “a cassetto”!

In termini di spazio, il risparmio in centimetri è notevole. Quando le reti sono chiuse, l’ingombro totale si riduce alle dimensioni del letto principale.

Quali sono le caratteristiche dei letti estraibili?

  • la facilità di movimentazione dei letti a scomparsa, apribili e richiudibili senza sforzo grazie a rotelle che ne agevolano lo scorrimento
  • la possibilità di trasformare un letto singolo in doppio… o triplo! I letti sono divisibili e possono essere utilizzati separatamente
  • l’altezza ridotta: in termini di struttura, un letto scorrevole è meno alto di un letto a castello, dettaglio che ne facilita l’inserimento sotto un modulo a ponte. Anche tra i lettini l’altezza è diversa: puoi sfruttare questa differenza a tuo vantaggio per adattare i piani di riposo all’età dei bambini (bimbo più piccolo = lettino più basso).

Quanti tipi di letti a scomparsa scorrevoli esistono?

  • il letto doppio scorrevole, il salvaspazio più utilizzato. Il letto rialzato integra una seconda rete che può essere utilizzata sia tutti i giorni, che in caso di emergenza (i famosi pigiama party…). Per alcuni modelli si può scegliere di inserire una pratica scrivania a scomparsa tra i due materassi
  • il mobile con 3 letti scorrevoli. Ottimi per arredare una cameretta tripla, sono leggermente più alti dei modelli doppi perché devono garantire l’inserimento di tre reti e altrettanti materassi. Per questo, l’accesso al lettino superiore può essere facilitato da una scaletta a scomparsa
  • il letto sottoponte con seconda rete estraibile. A tutti gli effetti è uno scorrevole doppio, pensato per inserirsi nella nicchia di un armadio a ponte. Come tutti i letti estraibili, può essere attrezzato con protezioni anticaduta e pratici accessori.

Come scegliere il letto giusto per i bambini?

Dopo questa panoramica, non resta che evidenziare quali sono gli elementi che dovresti considerare per scegliere il miglior letto doppio.

1 – Lo spazio e la forma della camera dei ragazzi

Camera grande o stanza piccola? Cameretta lunga e stretta, quadrata di forma irregolare?

Benché banali, queste domande sono determinanti per effettuare una scelta corretta. Nati per ovviare a problemi di spazio, letti a cassetto o sopraelevati occupano comunque un certo ingombro.

Dai centimetri utili dipende l’individuazione del modello e, nel caso dei castelli o dei soppalchi, la posizione dei lettini. In linea generale, è più facile optare per un letto con seconda (o terza) rete estraibile o per un soppalco con letti a elle se nella camera dei bimbi c’è una buona larghezza.

2 – Il numero dei bambini e l’età dei ragazzi

Quanti bambini dormiranno in camera, due o tre? E quanti anni hanno i piccoli abitanti di casa, 8 o 14?

Sul numero di bimbi c’è poco da discutere: se hai tre figli, avrai bisogno di tre posti letto nella stessa camera! Sempre che tu non decida di riconvertire lo studio e trasformarlo in una cameretta aggiuntiva…

Sull’età dei ragazzi hai più margine d’azione. Se i bambini sono ancora in tenera età puoi giocare d’anticipo e scegliere un letto divisibile come quelli a scomparsa, in cui rete e materasso possono essere movimentati abbastanza facilmente grazie alle rotelle che hanno in dotazione.

Una volta cresciuti, i tuoi figli potranno disporre i letti singoli come meglio credono. Allo stesso modo, se la camera è condivisa tra ragazzi grandicelli o sorelle adolescenti, lascia che ognuno abbia la sua privacy. In questo, i letti a castello sfalsati ma paralleli sono piuttosto vincenti.

3 – Un letto pratico da usare

Immagina la camera dei ragazzi. Ora immagina i tuoi figli pronti per la favola della buonanotte. Se pensi che aprire ogni sera un letto estraibile sia per loro una vera scocciatura, opta per una struttura fissa e pronta all’uso.
Lascia i letti a castello richiudibili ai ragazzi più grandi. Per loro sarà una passeggiata sistemare il letto, ognuno il suo s’intende, prima di andare a scuola!

4 – In cameretta, la sicurezza prima di tutto

“I letti a castello sono sicuri o pericolosi”? – si chiesero mamma e papà aria interrogativa.

Scherzi a parte, è plausibile che un genitore si faccia questa domanda se ha intenzione di arredare la cameretta con un letto diverso dai modelli a terra.

I letti a castello moderni sì, possono essere considerati sicuri. Sono infatti dotati di protezioni che garantiscono la sicurezza ed evitano pericolose cadute a chi occupa il lettino superiore ed evitano pericolose cadute. A seconda delle proposte, sbarre e sponde possono essere rimovibili o fisse, perlopiù imbottite e perfettamente integrate nel sistema letto.

Allo stesso modo, i migliori letti a castello a scomparsa laterale devono integrare sistemi di blocco a prevenzione di aperture accidentali e improvvise.
Tuttavia, pur non esistendo un’età giusta per il letto a castello, è raccomandato un uso a partire dai 6 anni; in caso di bambini più piccoli è preferibile considerare una soluzione con letti a terra.

5 – Materiali di qualità per lettini robusti e solidi

La scelta di un letto robusto e solido passa anche dai materiali con cui è realizzato. Sempre più attenti alla salvaguardia dell’ecosistema e alla tutela dei piccoli, molti produttori hanno deciso di utilizzare solo materie di altissima qualità, reperibili sul territorio nazionale e la cui estrazione ha un impatto limitato sull’ambiente.

A questo si aggiunge l’attenzione per le finiture esterne che, come nel caso della laccatura ad acqua, devono essere realizzate con vernici atossiche e prive di sostanze chimiche dannose per la salute.

Ora che sai tutto sui letti sovrapposti, quale modello sceglierai?
Vorresti qualche consiglio per arredare al meglio la camera di un adolescente o una piccola stanza da bambina? Non perdere i nostri articoli:

Clicca qui per chiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.

Written by: