21 Settembre 2010 / / Blog Arredamento

Gessi, da sempre attenta al design e alla funzionalità dei suoi prodotti, presenta nuove collezioni destinate a reinventare il concetto di bagno, trasformandolo definitivamente in un luogo di relax, dove il tempo diventi vero e proprio lusso e dove sanitari e accessori possano migrare anche “in salotto”.Bello da vivere e bello da vedere: ecco gli […]

21 Settembre 2010 / / Blogger Ospiti


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'ct_tracks_filter_read_more_link' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.blogarredamento.com/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288

Tela-canvas--a-pannelli-personalizzatiSi sta avvicinando l’autunno, il tempo rinfresca e le piogge autunnali stanno diventando man mano più fredde. E anche il sole non scalda più come sono qualche settimana fa. Sta per cominciare la stagione dei cappotti e delle giacche a vento. Di per sé, per alcuni, l’arrivo della brutta stagione è una bella notizia. Per molti, è una parte del ciclo delle stagioni che verrebbe saltata volentieri.

Io salverei solo qualche giorno di tutta la parte più fredda dell’anno: egoisticamente parlando, perché rinunciare ai regali di Natale e capodanno?

Comunque, per dirla alla maniera degli uomini di ventura: non esiste buono o cattivo tempo ma solo buono o cattivo equipaggiamento. Ma, l’equipaggiamento da qualche parte va riposto. Nel mio ufficio abbiamo risolto il problema in maniera elegante e semplice: appendiabiti personalizzati.

21 Settembre 2010 / / Arredamenti Diotti A&F

45 giorni a “Interessi Zero…davvero”: da sabato 25 settembre a mercoledì 4 novembre sull’acquisto di una cucina Snaidero i nostri clienti potranno attivare un finanziamento ad “interessi zero”.
Voi direte “dove sta la novità?”. In fondo sono anni che siamo inondati di pubblicità sul “tasso zero / interessi zero” su qualunque tipo di prodotto.
Al tempo stesso ogni consumatore attento sa bene che le società finanziarie non sono dei “buoni samaritani”…quando si parla di “interessi zero” è il rivenditore a sostenere il costo del finanziamento.
Il punto è che se il rivenditore sostiene un costo “extra”, anche se non lo dice o quantifica al consumatore, inevitabilmente sarà un po’ più legato dal punto di vista della scontistica applicata.
Siamo rivenditori Snaidero da 46 anni (!), clienti Agos da una decina: siamo riusciti ad attivare questa promozione con la quale per 45 giorni ogni cucina Snaidero può essere finanziata ad interessi zero, ed in questo caso il costo del finanziamento è offerto da Snaidero ed Agos.
Beati noi di Diotti A&F che “risparmiamo” gli interessi?
“Beati i nostri clienti” diciamo noi…per 45 giorni possono acquistare le loro cucine Snaidero con lo sconto massimo che possiamo applicare, ad interessi zero, e senza che l’attivazione del finanziamento incida in alcun modo sullo sconto e quindi sulla convenienza dell’acquisto.
45 giorni: da sabato 25 settembre a mercoledì 4 novembre.
Vi aspettiamo!
20 Settembre 2010 / / Blog Arredamento

Se vi piacciono i colori pastello e, in particolare, la tavolozza di sfumature tra il lilla, il grigio e il rosa, prendete spunto da questa casa, romantica e accogliente.Fonte: Desire to inspire

19 Settembre 2010 / / Blog Arredamento

Cose di Casa di settembre: ecco cosa potete trovare questi giorni in edicola.Il sommario di Cose di Casa di settembre:da fabbrica a loft con soluzioni luminose e spaziose
piastrelle in formato maxi
il soggiorno diventa patio
protagonisti travi e pilastri in un grande appartamento con living affacciato sul terrazzo
climatizzazione con radiatori e fan coil
una casa completamente open illuminata […]

18 Settembre 2010 / / Blog Arredamento

CasaFacile di ottobre 2010: ecco cosa potete trovare questi giorni in edicola.Il sommario di CasaFacile di ottobre:profumo di vacanze: per progettare il prossimo viaggio, lo shopping che fa bene al rientro
una casa creativa a tinte forti
sposi di fine estate: come organizzare la casa, come organizzare la festa
una camera young style prima e dopo
il letto in […]

18 Settembre 2010 / / diotti.com - ArredaClick

Nonostante la provenienza da un passato glorioso e culturalmente lontano, ma sempre affascinante, i tappeti si sono adeguati al vivere moderno e allo stile occidentale contemporaneo: i tappeti moderni possono quindi a ragione costituire una categoria a sè stante, diversa dalla definizione generica di “tappeto” e ancor più dalla variegata specie dei cosiddetti tappeti orientali.
Il tappeto nasce per riscaldare e per decorare, per costituire dono permanente della dote di giovani fanciulle date in spose e per distinguere famiglie e tradizioni con simbolismi forti e riconoscibili. Il tappeto era come una carta d’identità, reiterata nel tempo, ma unica per ogni clan che la riproduceva. Soltanto questa piccola, vaga descrizione, ci permette di scorgere la seducente storia che accompagna la parola “tappeto”, che può nobilitare a tal punto un complemento spesso trascurato, semplicemente “calpestato”, fino a renderlo uno dei protagonisti della casa, da ammirare e di cui compiacersi.

La tradizione conta tipologie innumerevoli di tappeti, che si differenziano per tessuti, tipi di lavorazione, numero di nodi, e ovviamente per disegni e colori. L’uso moderno ha trasformato i tappeti in un mondo talmente variegato, da non poter più essere ricondotto a simboli riconoscibili: i tappeti moderni scaturiscono ormai dalla pura fantasia dei creatori e dalla funzionalità che le tecniche odierne possono conferire loro.

Ma se decidiamo che un tappeto, al pari di qualunque altro arredo o particolare scelto per la casa con cura e dedizione, ci rappresenta, allora quel tappeto può diventare anche per noi una sorta di carta d’identità. Anche perchè i tappeti sono ancora più belli quando dimostrano dimensioni notevoli, capaci di attirare l’occhio anche più di altri elementi della casa a cui forse si concede maggiore importanza.

Il tappeto va collocato però in zone strategiche a seconda di come viene scelto: se decidiamo che dovrà rivestire parecchia importanza, sarà lui a dare l’input di colori e fantasie da abbinare e conferire al resto dell’ambiente, andando così ad arricchire aree altrimenti piuttosto anonime.

Usiamo i tappeti osando: sotto al tavolo della sala da pranzo, in mezzo alla zona conversazione del soggiorno, nell’area gioco della cameretta, nell’ingresso come primo colpo d’occhio, in camera davanti al letto. Tutta la casa sarà così decorata con un trait d’union riconoscibile e di sicuro effetto.

Il tappeto Butterfly, ideale per il soggiorno ma anche per l’area gioco con i suoi disegni giganti (l’importante è che non rimanga coperto da troppi arredi o complementi, bensì libero di essere visto), mi ricorda un po’ i motivi dei mosaici usati dai romani per i pavimenti delle loro grandi e sontuose ville.

Il tappeto Carré, perfetto in qualunque ambiente della casa vogliate esprimere la vostra dimensione ludica, anche sotto il tavolo da pranzo, può dare carattere a qualsiasi zona spoglia.

Il tappeto Dalia ricorda la tradizione dei motivi floreali, nata qualche secolo fa, riletta però in chiave decisamente contemporanea e capace di caratterizzare con un forte effetto visivo, un intero ambiente.

Il tappeto Chic non poteva essere chiamato in altro modo, perchè il suo charme è davvero sorprendente: il disegno che lo caratterizza è realizzato con tre diverse altezze e sporgenze in un angolo; la decorazione così non è più soltanto tratteggiata e impressa sulla superficie, ma diventa parte integrante e imprescindibile del tappeto, che a sua volta si trasforma quasi in una scultura.

16 Settembre 2010 / / Blog Arredamento

Nelle camerette dei bambini la cosa che conta di più è l’atmosfera giocosa, che deve pervadere ogni angolo: sembra proprio questa l’intenzione di Mimolimit quando ha ideato questi 6 spazi destinati ai più piccoli.Le camerette dei bambini: piccoli mondi fatati, dove ogni oggetto si anima proprio come in Toy Story; dove l’immaginazione dei piccoli può […]

16 Settembre 2010 / / Blog Arredo

Moon
La semplicità del cerchio e il magnetismo della luna. Peter Rankin prende spunto dal nostro satellite per disegnare il nuovo radiatore per Antrax: Moon. Alla pulizia dell’insieme contribuisce il meccanismo di collegamento all’impianto totalmente nascosto ma di facile accesso grazie al movimento basculante.
Sempre di Antrax avevamo visto qualche tempo fa Zero-Otto.

=> Continua!

15 Settembre 2010 / / Blog Arredamento

Dal 16 al 20 settembre, presso il quartiere fieristico di Verona, si terrà l’attesissima fiera Abitare il Tempo, alla sua 25esima edizione.Abitare il Tempo si presenta sempre come una fiera trasversale e innovativa, che quest’anno vuole trasformare i vari settori in veri e propri poli d’eccellenza, costituendo una vetrina di tutto rispetto per ben 18 […]