28 Ottobre 2020 / / Charme and More

Dal web alcuni spunti da cui trarre ispirazione per essere sempre al passo con le nuove tendenze.

Le ultime novità in fatto di  make upispirazioni e idee home décor.

Stile e tendenza per essere sempre “alla moda” e non sbagliare un look.

Siete pronte per farvi ispirare dalle gradazioni del marrone?

Il marrone con le sue sfumature è il colore di grande tendenza per l’autunno inverno 2020-21; tonalità bestseller per la modaper la bellezza e per l’arredamento.

Ph via
Ph via

Una tonalità che nelle sue varianti tingerà i look di stagione declinata su pantaloni biscotto, maglioni beige, gonne terracotta, capispalla cammello e accessori castagna.

Ph via
Ph via
Ph The Style Stalker via
Ph The Style Stalker via

 Il marrone ramato e fra i colori di tendenza del  2020 in fatto di interior design.

Una tonalità dal sapore vintage, con all’interno calde sfumature di bordeaux da preferire su elementi di arredo ed accessori.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

ispirazioni-dal-web-trend-stile-beauty-home-decor-7

Vaso porta fiori di ceramica fatta a mano da Celia Macedo Design, disponibile su Etsy

Anche il make up occhi si ispira ai colori caldi della natura, dai toni autunnali del marrone a quelli del caramello, del bronzo e del beige.

Ph via
Ph via
Ph via @mylondonfairytales
Ph via @mylondonfairytales

 Foto racconti, sogni e emozioni.

Scopri di più qui se ti interessa l’interior décor o qui per gli ultimi aggiornamenti sulle tendenze e stili moda.

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest per non perdere i post.

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Ispirazioni dal web: Trend, Stile, Beauty, Home Décor. proviene da Charme and More.

23 Ottobre 2020 / / Charme and More

 New York in autunno ha un fascino davvero particolare con i caldi colori del “foliage” che incendiano tutti i parchi cittadini.

La Grande Mela si veste di giallo dorato, di rosso acceso e rame e come nel film ” Autumn in New York” regala emozioni che scaldano il cuore.

Il Central Park di Manhattan lascia senza fiato per la bellezza dei suoi colori e per gli scenari sorprendenti, con i grattacieli a fare da sfondo.

Che ne dite di una passeggiata con Charme and More per godere della magia dell’autunno newyorkese?

Bow Bridge in Autumn // Central Park, NYC Photo di JacquelineClairPhoto
Bow Bridge in Autumn // Central Park, NYC
Fotografia di JacquelineClairPhoto
L'autunno a Central Park è qualcosa di speciale, il colore degli alberi, il lago, la natura in contrasto con il grattacielo sullo sfondo . Fotografia di ACarouselWandering
L’autunno a Central Park è qualcosa di speciale, il colore degli alberi, il lago, la natura in contrasto con il grattacielo sullo sfondo .
Fotografia di ACarouselWandering
The Lake in Central Park, NYC Fotografia di klgphoto
The Lake in Central Park, NYC
Fotografia di klgphoto
Upper West Side Fotografia di ACarouselWandering
Upper West Side
Fotografia di ACarouselWandering
Autunno a Greenwich Village, New York Fotografia di ACarouselWandering
Autunno a Greenwich Village, New York
Fotografia di ACarouselWandering
Greenwich Village La stagione delle zucche sta arrivando! Fotografia di ACarouselWandering
Greenwich Village
La stagione delle zucche sta arrivando!
Fotografia di ACarouselWandering
Porta rossa nel Greenwich Village, New York Fotografia di ACarouselWandering
Porta rossa nel Greenwich Village, New York
Fotografia di ACarouselWandering

Immagine in evidenza “Bow Bridge a Central Park, New York City durante la stagione autunnale”
Fotografia di Patrick Batchelder

 Foto racconti, sogni e emozioni.

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest per non perdere i post.

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Un pomeriggio d’autunno a New York. proviene da Charme and More.

16 Ottobre 2020 / / Charme and More

Il gilet in maglia lavorato a ferri, tanto amato dai nostri nonni è ufficialmente un capo trendy del guardaroba femminile autunno inverno 2020-21.

Il pullover senza maniche in lana o in cashmere è il must-have del momento nella versione rasata, a trecce o a coste inglesi,  con scollo a V, con o senza i bottoni.

Ph via
Ph via @knitsweeter

Come indossare  il gilet in maglia?

Un capo da inserire nel layering di stagione con una camicia maxi o un dolcevita e pantaloni tricot o un paio di jeans.

gilet-in-maglia-trend-moda-inverno-2020

Da indossare anche senza camicia con pantaloni cropped o in pelle.  Un capo di maglieria retrò che si indossa anche sopra gli abiti midi, gonne lunghe o in abbinamento  a camicie con fiocco al collo, bermuda e stivali morbidi al ginocchio.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Slim o over-size, a tinta unita o colorato si tratta di un capo capace di rendere interessante ogni outfit.

gilet-in-maglia-trend-moda-inverno-2020-3

gilet-in-maglia-trend-moda-inverno-2020-_4
Gilet in lana oversize di KnitdotCo
Gilet in lana da indossare sopra un abito bianco. Fatto a mano da KnitdotCo
Gilet in lana da indossare sopra un abito bianco.
Fatto a mano da KnitdotCo

Siete pronte ad indossare il trend del momento?

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest per non perdere i post.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Gilet in maglia; trend moda inverno 2020. proviene da Charme and More.

15 Ottobre 2020 / / Charme and More

Fashion Editorial|Kim Noords poses in neutral outfits for ELLE Germany.

Lensman Andreas Ortner captures neutral fashion for ELLE Germany’s October 2020 issue. Starring model Kim Noorda, this editorial features chic looks with an understated color palette. Styled by Pia Leonie Knoll, images highlight a mix of leather jackets, long dresses, and striped separates. For beauty, Sina Stoelzle works on Kim’s wavy tresses and natural-looking makeup.

kim-noorda-fashion-editorial02kim-noorda-fashion-editorial03kim-noorda-fashion-editorial04kim-noorda-fashion-editorial05kim-noorda-fashion-editorial06kim-noorda-fashion-editorial07kim-noorda-fashion-editorial08kim-noorda-fashion-editorial09

Ph via 

 

L’articolo Fashion Editorial|Neutral Outfits ELLE Germany’s October 2020 proviene da Charme and More.

9 Ottobre 2020 / / Charme and More

Gli stivali sono le calzature must have assoluto della stagione fredda; perfetti per le giornate di pioggia e chic dalla mattina alla sera, sono versatili e sempre cool.

Ecco i 5 modelli più trendy da indossare durante la mezza stagione e le grigie giornate della stagione fredda.

 Siete pronte a farvi conquistare?

0stivali-5-modelli-stivali-must-have-dellautunno-inverno-2020

Scamosciati

Morbidi o aderenti, cuissardes o due dita sotto il ginocchio, dalle tonalità scure a quelle più chiare, gli stivali scamosciati sono il modello da indossare per affrontare l’autunno.

Bibi Lou Stivali tacco alto in Camoscio Marrone
Bibi Lou
Stivali tacco alto in Camoscio Marrone
 L'Autre Chose Stivali tacco alto in Camoscio Cipria
L’Autre Chose
Stivali tacco alto in Camoscio Cipria

 

stivali-i-5-must-have-dellautunno-inverno-2020-2

Alla cavallerizza

Un modello classico che torna e che non dovrà mancare nel vostro guardaroba. Flat, comodi, con la punta stondata con gambale elegante al ginocchio, si prestano ad essere indossati
dalla mattina alla sera in abbinamento  a mini abiti in lana, pullover cropped o skinny neri e camicia bianca.

Givenchy Stivali tacco basso Eden high in Pelle Nera
Givenchy
Stivali tacco basso Eden high in Pelle Nera

 

stivali-i-5-must-have-dellautunno-inverno-2020-3

Militari

Detti anche combat boots, sono il modello che sta spopolando nella versione con la suola alta, platform o carro armato, sotto al ginocchio o alla caviglia, stringati o lisci.

Giuseppe Zanotti Stivali tacco basso in Pelle Nera
Giuseppe Zanotti
Stivali tacco basso in Pelle Nera

combat-2-stivali-must-have

 

stivali-i-5-must-have-dellautunno-inverno-2020-4

Alti

Uno dei must have della prossima stagione fredda è lo stivale alto che va a coprire la coscia, il modello cuissardes nella versione flat o con tacco a spillo.

Stuart Weitzman Stivali tacco alto Highland in Pelle Nera modello cuissards
Stuart Weitzman
Stivali tacco alto Highland in Pelle Nera modello cuissardes

 

stivali-i-5-must-have-dellautunno-inverno-2020-bianchi

Bianchi

Declinati nella versione in vernice, ankle boots, combat, slouchy (morbidi) o con il gambale dritto al ginocchio sono un trend di stagione.

 Isabel Marant Stivali tacco alto Loens in Pelle Bianca
Isabel Marant
Stivali tacco alto Loens in Pelle Bianca

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest per non perdere i post.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

*Questo post contiene link affiliati.
Immagine in evidenza via
 

L’articolo Stivali; i 5 must have dell’autunno inverno 2020. proviene da Charme and More.

8 Ottobre 2020 / / Charme and More

 

Delizioso autunno di foglie che cadono, di aria frizzante del mattino, di camini che si accendono, di castagne, vino nuovo e mosto d’uva.

In Alto Adige l’autunno è una stagione che affascina e che scalda il cuore con i colori caldi e suggestivi del foliage.

Valle Aurina Ph IDM Alto Adige Josef Gorfer
Valle Aurina
Ph IDM Alto Adige Josef Gorfer

Questo è il periodo perfetto per godersi delle piacevoli escursioni all’aperto e passeggiare tra le vigne, i boschi, i castagneti e  i pittorieschi paesi di montagna e andare di maso in maso per gustare castagne, vino e le specialità della cucina altoatesina.

Ph. IDM Alto Adige/Frieder Blickle
Ph. IDM Alto Adige/Frieder Blickle

L’autunno è il periodo per scoprire il gusto della tradizione con il Törggelen, un’antichissima tradizione culturale altoatesina che  nacque dalla consuetudine di incontrarsi in cantina a fine vendemmia, per degustare assieme, tra vignaioli, venditori e amanti del vino, la nuova annata. Il termine “Törggelen“ deriva da “torggl“ (lat. torquere) e significa torchio, la pressa in legno per pigiare l’uva.

Usanze locali e convivialità si incontrano in occasione del Törggelen Originale.

Nella tradizionale stube tirolese di legno del Patscheider Hof a Signato, lungo il Sentiero delle castagne, si celebra tutti gli anni in autunno il tradizionale Törggelen con castagne fresche e vino nuovo. Ph. Alto Adige Markeiting/Alex Filz
Nella tradizionale stube tirolese di legno del Patscheider Hof a Signato, lungo il Sentiero delle castagne, si celebra tutti gli anni in autunno il tradizionale Törggelen con castagne fresche e vino nuovo.
Ph. Alto Adige Markeiting/Alex Filz
Ph. IDM Alto Adige/Frieder Blickle
Ph. IDM Alto Adige/Frieder Blickle

Ogni anno a questa iniziativa partecipano le tipiche locande contadine della Valle Isarco, di Bolzano e Merano – chiamate “Buschenschänke” – che, contrassegnate con un simbolo identificativo il “Buschen”, cioè la frasca, non aspettano altro che aprire le loro calde stuben e accogliere I visitatori deliziandoli con i ravioli “Schlutzkrapfen”, i canederli, carne salmistrata e salsicce con crauti, le castagne arroste e i dolci krapfen, tutti fatti in casa e accompagnati dal “Siaßer”, il mosto d’uva, e dal vino nuovo.

Törggelen: castagne, vino nuovo e Kaiserschmarrn (frittelle da mangiare con la marmellata di mirtillo rosso) Ph. via IDM Alto Adige/trickytine
Törggelen: castagne, vino nuovo e Kaiserschmarrn (frittelle da mangiare con la marmellata di mirtillo rosso)
Ph. via IDM Alto Adige/trickytine

#quellocheamo

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi su Instagram, Facebook Pinterest.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

📸 in evidenza via IDM Alto Adige/trickytine

 

L’articolo Colori e sapori d’autunno in Alto Adige. proviene da Charme and More.

1 Ottobre 2020 / / Charme and More

Il verde militare oliva e ultramarino sono due dei colori della stagione autunno inverno 2020-21 decretati da Pantone come nuance di tendenza nella moda, nel design e nell’arredamento.

Must have dalle passerelle il  Military Olive (PANTONE 19-0622) è una tonalità verde di base forte e vigorosa, intrisa di una ricca narrazione e Ultramarine Green (PANTONE 18-5338) è un verde-blu profondo e rinfrescante che emana sicurezza di sé e compostezza.

Il verde, colore della speranza e della natura,  nelle sue gradazioni è il colore da indossare declinato su abiti e accessori e la nuance di cui circondarsi anche negli ambienti domestici (dettagli interior, complementi d’arredo, piante).

Ecco alcune ispirazioni per la moda, idee di abbinamento e suggerimenti per la decorazione della casa e degli spazi esterni.

Ph via
Ph via
pantone-fashion-color-trend-report-london-autumn-winter-2021-article-swatches-military-olive
Military Olive (PANTONE 19-0622)
Ph via @helloiamnaz
Ph via @helloiamnaz
Ph via
Ph via

storie-di-colore-sfumature-di-verde-5

Cappotto Verde Oliva |Camicia in crêpe di seta

See by Chloé Borsa Mara Bimateriale Verde militare
See by Chloé
Borsa Mara Bimateriale Verde militare

 

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
storie-di-colore-sfumature-di-verde-8
Ultramarine Green (PANTONE 18-5338)

 

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ermanno Scervino Autumn/Winter 2020 Ready-To-Wear
Ermanno Scervino Autumn/Winter 2020 Ready-To-Wear

storie-di-colore-sfumature-di-verde-5

Borsa a spalla Chloe C in Pelle Verde |Sandali Laila 110 in Pelle Verde Alevi Milano

Chateau de Dirac
Chateau de Dirac

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo  sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram , Facebook e Pinterest per non perdere i post.

*Questo post contiene link affiliati.
Immagine in evidenza via 
 

L’articolo Storie di colore…sfumature di verde. proviene da Charme and More.

25 Settembre 2020 / / Charme and More

Friday Finds; le idee e le ispirazioni della settimana dal web.

Berni è un cagnolino di peluche, il giocattolo preferito del bambino di Laura Marchetto una talentuosa illustratrice freelance che Charme and More ha scoperto su Instagram.

Fin da piccola ha sempre adorato disegnare, per tanti anni ha fatto il grafico pubblicitario ed ora ha deciso di dedicarsi completamente alla sua passione: il disegno!

Le sue sono illustrazioni digitali realizzate con la tavoletta grafica Wacom che permette di disegnare in digitale  come se si disegnasse su un foglio di carta.

Il suo stile è minimale e racconta di un modo onirico e rilassante fatto di fiori, piante e  simpatici animali che popolano i boschi e le foreste.

I suoi lavori da stampare e appendere sono disponibili su Etsy dove troverete un mondo di dolcezza, di grazia e di armonia.

Illustrazione del Cocker
Illustrazione del Cocker

 

Calendario 2021 Illustrazioni di fiori e piante
Calendario 2021 Illustrazioni di fiori e piante

 

Il coniglio e le calle
Il coniglio e le calle

 

Cartolina Zantedeschia
Cartolina Zantedeschia

 

La volpe
La volpe

 

Cartolina Anemone Coronaria
Cartolina Anemone Coronaria

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook Pinterest per non perdere i post.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Friday Finds; La valigia di Berni proviene da Charme and More.

23 Settembre 2020 / / Charme and More

 

Oggi Babette nella sua rubrica Prêt-àmanger ci porta nella sua cucina e dopo un interessante racconto sulla storia delle mele ci rivela i segreti per cucinare con questi succosi frutti autunnali.

In questi giorni inizia la raccolta delle mele, un festoso preludio d’autunno che con i suoi stupendi e caldi colori ci invita a rallentare i ritmi a volte sfrenati dell’estate per prepararci alla stagione della calma e magari anche della riflessione.

Con tale premessa non potevo certo esimermi dall’intervenire con un mio piccolo contributo in merito a questo argomento ma vi confesso che tanta è stata la difficoltà incontrata proprio per la grande importanza che questo frutto ha non solo dal punto di vista culinario ma anche e soprattutto, da quello storico-sociale.

Sperando di esserci riuscita ho cercato di concentrare in poche righe le informazioni che mi sono sembrate più adatte ad un breve articolo come questo augurandomi di soddisfare  qualche vostra curiosità.

La mela è da sempre presente nella vita dell’uomo e lo si evince nei testi sacri, nella mitologia, nella filosofia, nell’arte, nelle tradizioni popolari, insomma, in qualsiasi contesto “lei” c’è, traboccante di significati simbolici e di memorie storiche, a volte protagonista, a volte comparsa, ma costantemente in scena sul palcoscenico dell’esistenza umana.

In tutte le culture il melo e le mele, suoi succosi stupendi frutti, hanno via via assunto importanze diverse diventando protagonisti di miti, storie e leggende a testimonianza di quanto siano stati per l’essere umano non solo un semplice e gradevole alimento.

La mela originaria dell’Asia centro occidentale, pare sia stata importata fino a noi da Greci e Romani attraverso antiche rotte commerciali ma la sua esistenza credo si perda nella notte dei tempi.

Era infatti un melo, che maestoso viveva nel Giardino dell’Eden, a rappresentare l’albero della conoscenza ed i suoi frutti, che ad Adamo ed Eva erano stati proibiti diventando così oggetto di grande tentazione dalla quale i nostri antenati si sono lasciati lusingare cedendo così alla gola per quella mela dolce e succulenta segnando così il destino dell’umanità intera.

Vignetta di Massimo Cavezzali
Vignetta di Massimo Cavezzali

Era simbolo d’immortalità, perfezione e purezza per i Celti , ed è un pomo, nella mitologia greca, che viene lanciato da Eris, Dea della discordia, sul tavolo del banchetto nuziale di Peleo e Teti per vendicarsi del mancato invito scatenando così liti e contrasti che portarono alla Guerra di Troia narrata nei famosi poemi Odissea ed Iliade. La mela è la metafora che Platone usa nel Simposio e Shakespeare la utilizza per descrivere le migliori ragazze che, come le più belle mele, sono sulla cima dell’albero e raggiungibili solo da chi ha coraggio di arrampicarsi.

Che dire poi delle mele presenti in molte fiabe in primis quella di Biancaneve?

Insomma, si potrebbero scrivere decine di pagine attorno a questo mitico frutto che da sempre ha affascinato il genere umano tanto da essere celebrato da innumerevoli artisti in molte opere d’arte e letterarie dove ne vengono decantate anche le grandi proprietà taumaturgiche che si possono racchiudere tutte nel famoso proverbio:

“Una mela al giorno leva il medico di torno”!

Ph via
Ph via

E’ indubbio ormai che la mela è un alimento ricco di principi nutritivi benefici ma è soprattutto buono, succoso, zuccherino e, a seconda della varietà ( ..pare ne esistano addirittura diverse migliaia…) , così ricco di profumi ed aromi che descriverli tutti sarebbe  un’impresa piuttosto difficile. (pare sia anche un frutto afrodisiaco….)

Ma è anche in cucina che diventa protagonista indiscusso in innumerevoli  e straordinarie preparazioni presenti in tutte le tradizioni culinarie e così oggi voglio condividere con voi alcune  ricette che spero siano di vostro gradimento confessandovi che non è stato facile estrapolarne solo alcune tra le tante che ho nel mio ricettario.

Intanto vi saluto con affetto ricordandovi che l’altra metà della mela, che in amore tanto viene perseguita e decantata, non esiste e quindi è inutile cercarla.

Siamo già tutte/i splendide mele intere che possono invece felicemente aspirare ad unirsi ad altre mele  per condividerne le meravigliose peculiarità  senza dover dipendere uno dall’altro per poter assaporare insieme la vita momento per momento.

Se volete ulteriori idee “melose” da portare sulle vostre tavole non esitate a contattarmi, cercherò per quanto possibile di accontentarvi.

Grazie

La vostra Babette.

Inizio, prendendo spunto da questa citazione di Charles Lamb scrittore e drammaturgo inglese, con un intramontabile classico che ogni tanto è assolutamente necessario “rispolverare” per la gioia di tutti i palati.

“Un uomo che rifiuta le frittelle di mele non può avere un’anima pura.”

~ Charles Lamb

 

Frittelle di mele pastellate

Ingredienti:  2/3 mele – 100 gr di farina – 100 gr di birra o acqua gassata fredda – 1 cucchiaio di olio – 2 albumi montati a neve – sale.

Olio per friggere – zucchero al velo – cannella in polvere.

Mescolate bene la farina con la birra, l’olio e un pizzico di sale.

Fate riposare il composto mezz’ora e poco prima di usarla incorpora gli albumi montati a neve ben ferma.

Nel frattempo sbucciate le mele e togliete il torsolo con l’apposito utensile.

Tagliatele a fette dello spessore di circa 1 cm scarso. Se le mele sono particolarmente grandi tagliate in due parti le rondelle.

Dopo aver incorporato gli albumi montati a neve nel composto precedentemente preparato, immergete le fette di mela e friggetele fino a doratura in olio bollente e profondo.

Dopo la cottura far assorbire su dei fogli di carta assorbente l’eventuale eccesso di olio. Servite le frittelle cosparse di zucchero al velo, un pizzico di cannella in polvere.

Se possibile accompagnatele con crema alla vaniglia o confettura di frutta a piacere.

La ricetta di questa pastella, essendo “neutra” va bene per friggere  anche le verdure.

Successo garantito!

Ph via
Ph via

Ed ora, ispirandomi a questa frase della cara Jane Austen , un paio di ricette per ottime e veloci torte di mele ….anche qui la scelta è stata difficilissima….

“Delle buone torte di mele sono una parte considerevole della nostra felicità domestica.”

~ Jane Austen

Ph via
Ph via

Torta  di mele e ricotta

Ingredienti: 250 g Farina 00 – 250 g Ricotta – 150 g Zucchero – 50 ml Latte – 2 Uova – 1 bustina lievito per dolci – 2 Mele – un cucchiaio colmo di uvetta passa ammollata in acqua e Rum e strizzata – la buccia grattugiata di ½ limone – un pizzico di cannella.

Montare le uova con  lo zucchero e  unitevi la ricotta.

Incorporare la farina e il lievito e aggiungere il latte un po’ alla volta fino ad ottenere un composto cremoso.

Sbucciate le mele, tagliatele a dadini ed incorporatele delicatamente nell’impasto preparato precedentemente, unite l’uvetta, la buccia grattugiata  di ½ limone e un pizzico di cannella in polvere.

Versate il composto in una tortiera (diametro 22 cm circa) foderata con carta forno oppure imburrata e cosparsa di pane grattugiato.

Cospargete la superficie della torta con zucchero di canna e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35/40 minuti circa.

Se preferite potete usare lo stesso impasto per preparare dei muffin da cuocere negli appositi stampini e ovviamente per un tempo inferiore. Circa 20 minuti saranno più che sufficienti. (prova stecchino).

Ottima soluzione per la merenda dei bambini!

Sformato  di mele al forno a modo mio

Ingredienti: 2 mele – 100 gr di farina – 100 gr di zucchero – 50 gr di burro fuso – 100 ml di panna fresca o yogurt neutro – un cucchiaino di  buccia di limone grattugiata – 1 uovo – un cucchiaino colmo  di lievito in polvere per dolci – un cucchiaio di mandorle a lamelle – zucchero di canna o in granella.

Questo dolce va fatto e servito in una pirofila di porcellana da forno di circa 22 cm di diametro o in pirofiline monoporzione, sempre in porcellana . Quest’ultimo sistema si rivelerà una soluzione d’effetto (e veloce) per un dolce a fine pasto accompagnandolo con della crema alla vaniglia o panna montata leggermente zuccherata ed aromatizzata alla cannella.

Imburrare abbondantemente la pirofila e accomodarvi sul fondo le mele precedentemente sbucciate, private del torsolo e tagliate a cubetti.

In una scodella montare con le fruste elettriche il burro con lo zucchero. Aggiungere l’uovo, la panna, la buccia di limone e per ultimo la farina con il lievito. Il composto deve risultare ben gonfio e cremoso.

Versarlo sulle mele e pareggiate la superficie con una spatolina. Cospargete di mandorle a lamelle, zucchero di canna o granella di zucchero a piacere e infornate a 180° per 30/35 minuti. La superficie deve risultare dorata. L’ideale sarebbe servire questo dolce tiepido riscaldandolo leggermente in forno prima di servirlo. Anche a temperatura ambiente è comunque delizioso.

Potete sostituire le mele con altra frutta a piacere come per esempio pere, susine, albicocche, pesche, frutti di bosco, fragole e quant’altro, secondo i vostri gusti. Se usate una pirofila più grande raddoppiate le dosi dell’impasto.

Ph via
Ph via

Le mele in cucina non sono utilizzate soltanto in pasticceria ma anche per preparazioni salate…eccovi qualche idea.

Zuppetta cremosa di mele

Ingredienti: 4 mele (meglio scegliere una varietà abbastanza acidula)  – 3 dl  di succo di mela – 80 gr di parte bianca del  porro  – 1 patata da 200 gr circa  – 40 + 30 gr  di burro – 100 ml di vino bianco secco – 3/4 dl  di brodo vegetale – 2 dl di panna fresca  – 2 cucchiaini  di crema di rafano  – sale e pepe – un cucchiaio di farina 00.

Crostini di pane al burro – Qualche pezzetto di mela essiccata – erba cipollina e/o prezzemolo.

Rosolate a fuoco vivo in 40 gr di burro il porro tagliato a rondelle sottili, la patata e le mele sbucciate e tagliate a cubetti. Con un setaccio cospargete di farina, quasi a formare un roux, facendo attenzione a non tostarla.

Bagnate con il vino e fate evaporare ben bene. Aggiungete il brodo vegetale e il succo di mela. Continuate a cuocere portando a cottura le verdure, unite la salsa di rafano e aggiustate di sale e pepe.

A questo punto legate con la panna, 30 gr di burro freddo e frullate a spuma il tutto con il frullatore ad immersione.

Qualora il composto fosse troppo liquido aggiungete ancora un pochino di farina, addensate  e rifrullate.

Servite la zuppetta ben calda in scodelline di porcellana individuali guarnendo con qualche pezzetto di mela essiccata, erba cipollina o prezzemolo e crostini di pane di segale al burro. Molto buona è anche una goccia di panna acida leggermente montata con un pizzico di sale e delicatamente posata sulla zuppetta.

(per i crostini: imburrate bene  le fette di pane, tagliatele a cubetti e tostatele in forno.)

 

Ed ora un delizioso stuzzichino, ottimo servito come fresco antipasto.

Insalata di sedano bianco, mele e speck

Ingredienti : 300 gr di sedano bianco – 60 gr  di speck a fettine non troppo sottili.– formaggio parmigiano  o altro formaggio stagionato a scaglie – Una mela granny smith – olio evo, succo di limone – erbe aromatiche – sale e pepe – un cucchiaino di senape – crostini di pane tostato.

Pulire il sedano e tagliarlo a julienne o fettine sottili. Tagliare sempre a julienne lo speck e la mela a cubettini dopo averla sbucciata e privata del  torsolo.

Mettere tutto In un’insalatiera capiente e condire con la citronette ben emulsionata ( olio , succo di limone, sale , pepe e senape) .

Per le dosi regolatevi secondo i vostri gusti.

Aggiungere i crostini di pane tostati e erbe aromatiche fresche a piacere.

(crostini: affettare il pane, pennellare la superficie con olio evo, tagliare a cubetti e tostare in forno)

Petto di pollo alle mele

Ingredienti: 350 gr di petto di pollo – farina – succo di limone – 1 mela – erba cipollina – olio evo – sale e pepe.

Sbucciate la mela togliete il torsolo , tagliatela a cubetti e mettetela in una scodellina con un po’ di succo di limone.

Tagliate a striscioline il petto di pollo ed infarinatelo per bene. Scaldare in una teglia dell’olio evo e  rosolatevi fino a doratura la carne. Salate e pepate.

A questo punto aggiungete i cubetti di mela e fate insaporire facendo in modo però che questa rimanga ben soda.

Servire caldo cosparso di abbondante erba cipollina e accompagnandolo con una buona misticanza di insalate .

La carne di pollo può essere sostituita con quella di vitello o maiale.

Ed ora una un’idea originale e di assoluto successo specie se servita con i formaggi.

 

Confettura di pomodori e mele aromatizzata all’arancia.

 

Ingredienti: Pomodori rossi ben maturi 1kg –  2 mele non troppo grandi – 1 arancia (o limone) – 500 gr di zucchero 2:1 – ½ Bacello di vaniglia

 

Incidete con il coltello  una croce sui pomodori e sbollentateli qualche minuto in acqua bollente.

Levate la pelle, eliminate i semi e tagliate la polpa a cubetti e mettete il tutto in un colino per almeno mezz’ora per far sgocciolare il liquido in eccesso.

Premete un po’ per agevolare l’operazione.

Sbucciate le mele eliminate il torsolo e tagliatele a pezzettini.

Mettete i pomodori e le mele in una pentola con  lo zucchero, la vaniglia (incidete il ½ baccello per far uscire i semini)  il succo dell arancia e  la sua buccia grattugiata oppure, come faccio io, aggiungete, due cucchiai di marmellata di arancia di buona qualità . (io uso la mia …)

Portate  ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate che la cottura continui fino a quando il composto si addensa e si sfalda.. (i pomodori hanno parecchia acqua).

Versate poi la confettura calda nei barattoli precedentemente  sterilizzati e procedete come di consueto.

Ph via
Ph via

 

Provate la ricetta e lasciateci i vostri commenti, impressioni….o anche un semplice saluto.

Pubblicazioni

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook Pinterest.

Immagine in evidenza
Natura Morta di Gianluca Corona| Piatto con mele selvatiche

 

 

L’articolo E’ tempo di mele! proviene da Charme and More.

21 Settembre 2020 / / Charme and More

E’ arrivato l’autunno!

Il 22 settembre è la giornata che segna la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, la durata del giorno è (quasi) pari a quella della notte.

Per molte persone è una stagione malinconica, ma per altre è un periodo magico, carico di nuova energia, di aria fresca e della bellezza della natura che si tinge di sfumature spettacolari e di riflessi di luce e colore.

Una stagione affascinante di straordinaria bellezza.

Ecco una gallery fotografica  per farvi entrare nel mood autunnale e alcuni spunti da prendere in considerazione per rinnovare il guardaroba.

Ph via
Ph via

Cotesbach Residence. London, Scenario Architects. Ph via
Cotesbach Residence. London, Scenario Architects.
Ph via

La casa d’autunno è un caldo rifugio.

Con l’arrivo dei primi freddi si riscopre il piacere di vivere la casa indoor avvolti dal tepore.

Ph via
Ph via

Il look da casa deve essere comodo, confortevole e curato.

I colori sono neutri e riposanti, i tessuti di qualità e soffici.

Ph via
Ph via
Photocredit: Aileen Fretz Ph via
Photocredit:
Aileen Fretz
Ph via
Ph via
Ph via

Total white per essere fashion in autunno e durante la stagione fredda; dal tailleur al basic sportivo, agli accessori.

Ph via
Ph via

Auguro a tutti di vivere al meglio questa stagione meravigliosa.

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽! 

 

L’articolo La bellezza dell’autunno. proviene da Charme and More.