24 Gennaio 2019 / / Decor

Sempre di tendenza e super richiesti, gli adesivi murali permettono di conferire un’aria fresca e divertente alle pareti  in un attimo e con poca spesa.

Realizzati in vinile e proposti  in un’ampia gamma di colori e dimensioni, gli adesivi murali hanno un’innata capacità di trasformare una parete anonima nel punto focale della stanza in modo temporaneo. Si possono scegliere  scritte, frasi celebri,  decorazioni per bambini, disegni floreali, grafiche in 3d oppure immagini coloratissime.

Resistenti, facili da attaccare e staccare, ma soprattutto economici, questi divertenti accessori decorativi si adattano a qualsiasi stile d’arredamento.  Ideali soprattutto nella cameretta dei bambini, dove si potranno sostituire velocemente in base alla loro età, gli adesivi murali sono in grado di regalare un nuovo volto a qualsiasi stanza della casa: dal soggiorno alla camera da letto, ma anche in cucina o nell’ingresso, insomma ovunque si voglia aggiungere un tocco di colore in modo creativo.

adesivo murale Mappamondo stile giungla

adesivo murale Pesciolini colorati

Gli adesivi murali sono una valida alternativa ai quadri, in questo modo si eviteranno fori nel muro e una volta staccati la parete risulterà integra e senza alcun segno.

Attraverso il loro impiego possiamo scegliere di decorare piccoli angoli oppure realizzare intere pareti per creare delle scenografie suggestive e originali.  A seconda del risultato finale che si vuole ottenere, possiamo infatti scegliere di applicare un unico grande disegno o abbinare diversi adesivi affini per forma e tema ma in differenti colori e dimensioni. L’importante, in questo caso, è mantenere una certa armonia di forme e colori che risulti piacevole alla vista e che si abbini perfettamente allo stile della stanza.

adesivo murale Lavagna a forma di casa

adesivo murale Pesci oro e argento

adesivo murale Cuore Origami

Le nuove collezioni di adesivi murali, però, non si limitano alla sola decorazione delle pareti. Tenstickers, ad esempio, completa la sua ricca offerta di stickers murali con una selezione interessante di adesivi  in vinile pensati per decorare anche pavimenti, piastrelle, mobili, superfici in vetro, porte, elettrodomestici e tanto altro.

Anche in questo caso le proposte sono in grado di soddisfare qualsiasi gusto e necessità, pensate per tutti gli ambienti della casa e anche per decorare l’ufficio.

adesivo in vinile effetto Strada

adesivo in vinile grigio e nero per piastrelle

Adesivi murali personalizzati per ogni stile

Come detto le proposte decorative in termini di colori, forme e dimensioni sono moltissime, ma per chi desidera un disegno unico in grado di rispecchiare al meglio il proprio gusto e stile d’arredo, grazie a Tenstickers possiamo creare adesivi personalizzati.

Per farlo è semplice, basta infatti inviare l’immagine, una foto, un disegno, oppure una scritta e Tenstickers la realizza in esclusiva. In questo caso è importante che il file sia in alta definizione, meglio se nel formato vettoriale, inoltre, tenete presente che per quanto riguarda le immagini sagomate gli elementi più sottili del disegno devono avere uno spessore non inferiore ai 4mm.

adesivo murale cactus Love

adesivo murale Uccellini e Paesaggio

Come si applicano gli adesivi murali?

La posa è facile e veloce, basta solo qualche piccolo accorgimento e avere pazienza.  Per consentire all’adesivo di aderire bene alla parete ed evitare che in seguito si possa staccare, è importante che il muro sia liscio e privo di qualsiasi imperfezione e senza polvere. Per questo è bene passare prima un panno per eliminare qualsiasi residuo di polvere. Fatto ciò si può passare a stendere l’adesivo con l’aiuto di una spatola, in modo da farlo aderire perfettamente alla parete o su qualsiasi altra superficie da decorare.

L’articolo Adesivi murali: dettagli di stile per pareti anonime proviene da Dettagli Home Decor.

24 Gennaio 2019 / / +deco

Mi hanno recentemente chiesto di che religione fossi. Istintivamente ho risposto ‘Yoga’.

Era una risposta provocatoria ma sicuramente praticare yoga ha sicuramente guidato la mia mente negli ultimi anni. Mi ha dato calma, sicurezza e insegnato l’accettazione.

Io ho praticato Ashtanga per anni e poi, visto che i miei incastri di orari non mi permettevano di andare più alla Scuola di Ashstanga, ho cominciato a frequentare un altro centro e ad esplorare stili e metodologie d’insegnamento differenti. Nei miei anni di yoga, ho imparato a concentrarmi meglio, a lasciare andare i pensieri negativi, a pensare a me (che suona male ma in realtà significa semplicemente non giudicare te stesso in confronto agli altri) ed il mio corpo è diventato forte e flessibile.

Ho incontrato molte persone dedite che mi hanno ispirato con passione e conoscenza. Se state leggendo questo post -maestri- sappiate che ve ne sono grata.

Questa consapevolezza sta influenzando ogni aspetto della mia vita e mi sta rendendo una persona migliore.

Non è un caso che anche nel mio lavoro, tenda a scegliere materiali naturali e oggetti che hanno una storia.

Per esempio amo la collezione di Julia Pilipchatina Terra.

I suoi piatti meravigliosi sembrano fatti di legno e ceramica ma sono in realtà fatti di argilla pitturata come il legno e laccata come la ceramica; oltre ad essere belli, non sono difficili da gestire come quelli in legno (un materiale che assorbe gli odori e non vuole troppa acqua).

Mi piacciono le forme irregolari di questi piatti e la combinazione fra un colore, l’oro e l’effetto legno.

Belli dentri e fuori come spererei di essere io.

piatti, plates, argilla, ulia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates, piatti blu, piatti legno,
piatti, plates, argilla, ulia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates, piatti blu, piatti legno,
piatti, plates, argilla, ulia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates, piatti blu, piatti legno,
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates
plates, julia pilipchatina, tableware, clay dishes, interiors blog, black plates, wooden plates, bechance plates, blu plates

The post I piatti ‘Terra’ e il mio amore per lo yoga. appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

24 Gennaio 2019 / / Decor

Si è appena conclusa a Parigi l’edizione invernale di Maison & Objet, la fiera dedicata alla decorazione, al design e al lifestyle.

Maison & Objet la mia selezione

Maison & Objet è una fiera internazionale multi-settore dedicata ai professionisti del lifestyle, che si tiene due volte l’anno a Parigi.

Volendo fare una distinzione rispetto al Salone del Mobile di Milano, si può dire che la kermesse milanese è focalizzata sul design, mentre la manifestazione parigina si estende un po’ a tutti i settori del lifestyle: decorazione, arredamento, tessuti e complementi d’arredo, accessori moda e bijoux, prodotti per bambini. Per trovare un’analogia, forse M&O è più simile a HOMI Milano.

Difficile dunque, in questa grande varietà, focalizzarsi su un settore per trarre informazioni sulle tendenze future. A meno che non abbiate visitato il settore della fiera denominato Influences, dedicato appunto ai nuovi trend e ai prodotti innovativi.

La mia selezione “coup de cœur”

Tra comunicati stampa ricevuti nella mia casella email e la ricerca sul sito ufficiale, ho selezionato alcuni prodotti che hanno attirato la mia attenzione. Alcuni hanno un carattere abbastanza innovativo o originale, altri invece ricalcano i trend già visti negli anni scorsi. 

In copertina: la collezione di “pouf sacco” in tessuto impermeabile e resistente alle intemperie Pampelonne proposta da MX Home, disegnata da Malvina Vanbever.

In senso orario: Ceramiche ispirate alla tradizione coreana, collezione Ongi by Nam Ceramic Work // Tappeto berbero, da terra o da appendere alla parete // Takenaka Bento Box by Takenaka // Gift box per bebé by Cigit Concept // Tavolino French Bouquet, designer Nathalie Lété per Bazartherapy Edition // Cuscini etnici di Pomax // Sgabello Carry on, design Mattias Stenberg per OFFECCT // Servizio da caffè e dessert manifatture Limoges, collezione Iconic French Press by L’Objet.

Maison & Objet la mia selezioneTappeti per giochi bimbi e futon ispirati al metodo Montessori by Nobodinoz
Tappeti per giochi bimbi e futon ispirati al metodo Montessori, by Nobodinoz
Maison & Objet la mia selezione Dream Deybed by Bed and Philosophy
Dream Deybed by Bed and Philosophy
Maison & Objet la mia selezione Cuscini by Gabrielle Paris collezione Nomade
Cuscini by Gabrielle Paris, collezione Nomade
Lampada Smile by Meta Design: gli anelli si possono spostare per direzionare la luce a piacimento.
Panca rivestita su misura by For me Lab
Tavolo in quercia Cleopâtre by For me Lab
Voliera Ottone, Pietro Russo Design
Libreria Eko by Kann Design

Vi invito, se siete curiosi e se avete tempo e voglia, a scorrere il sito ufficiale a caccia di prodotti e brand di cui innamorarsi.

Sito ufficiale Maison & Objet

segui la rubrica Trend alert per scoprire le ultime tendenze

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

22 Gennaio 2019 / / Decor

READ IN ENGLISH

L’arrivo di un bambino è sempre qualcosa di straordinario e magico. Una piccola creatura che è in grado di stravolgerci completamente la vita migliorandola e rendendoci straordinariamente felici. 

E parlo per esperienza visto che oggi Leornardo compie 6 mesi!

Dopo i primi mesi di scombussolamento arriva il tempo di pensare alla cameretta. Per loro naturalmente vogliamo il meglio e immaginiamo la sua stanza come un mondo fatato dove possa giocare e vivere momenti meravigliosi. 

Nelle mie ricerche, ho trovato una carta da parati per la cameretta che ho amato a prima vista! Ma prima una piccola premessa.

Arredamento perfetto

L’arredamento è la prima cosa a cui si pensa, ma ciò che può piacere agli adulti può non essere quello che loro vogliono. Per i primissimi anni di vita del piccolo sarebbe meglio scegliere pochi complementi d’arredo indispensabili e rimandare l’arredamento vero e proprio a quando saranno in grado di dirvi come vogliono la loro stanza.

Oltre a pensare all’arredamento giusto, bisogna pensare ai colori, ma soprattutto se vogliamo rendere la stanza davvero speciale dobbiamo pensare a come decorare le pareti. Non intendo di improvvisarci Picasso, non è proprio il caso. La carta da parati per la cameretta può essere la scelta giusta. 

L’opinione dei più piccoli

Se si vuole ottenere davvero la cameretta perfetta, bisogna tenere conto dei loro gusti. Non importa se troppo colorati o appariscenti, l’importante è che si sentano a loro agio. In fondo la cameretta è la loro e deve rappresentare i loro sogni e tutto ciò che amano. 

Carte da parati

La carta da parati è il modo ideale per decorare le pareti della cameretta in modo semplice e creativo.
Sul sito di Little Hands Wallpaper se ne trovano di veramente belle, con una infinità di disegni diversi per maschietti e femminucce e tutti personalizzabili nei colori. Si trovano moltissimi modelli: gli aeroplani, la città dei sogni, gli animali o l’alfabeto e molto altro ancora. 

Una cameretta con le pareti decorate può immediatamente trasportarli in mondi fantastici, dove possono volare con la fantasia.

Le mongolfiere e gli aereoplani ad esempio sono in grado di trasportarli ovunque la loro mente voglia andare. Viaggi fantastici su mondi a loro sconosciuti e inesplorati che è possibile fargli conoscere attraverso dei racconti.

Gli animali: le simpatiche balene, i teneri cagnolini, gli orsi polari, le giraffe,i koala o degli splendidi paesaggi sottomarini popolati di buffe creature che gli terranno compagnia durante le fredde giornate trascorse in casa dove potrà trasferirsi con l’immaginazione per diventare a sua volta un pesce e nuotare libero in uno splendido mare azzurro. Si trova anche un bellissimo alfabeto con tutti gli animali per imparare giocando.

Le città con le loro case stilizzate, colorate o con il tour di animali in un auto anni sessanta, con la mongolfiera, l’aereo e un paesaggio primaverile. Una vista da favola che non può non piacere alle piccole principesse romantiche dove possono trasferirsi ogni volta che vogliono senza muoversi di casa. 

Le mappe del mondo per quelli un po’ più grandi che vogliono imparare divertendosi e esplorare il mondo con un dito. Grazie a questa carta da parati possono scegliere un luogo e insieme si possono inventare delle straordinarie avventure ogni volta diverse ed emozionanti. 

Insomma mille e una avventure diverse solo grazie a una carta da parati dalle stampe sempre belle e dai colori brillanti. La qualità di queste carte da parati è altissima e sono stati seguiti tutti gli standard di sicurezza per assicurare materiali resistenti agli urti, ignifughi e lavabili.

L’articolo Little Hands Wallpaper: carte da parati per i più piccoli proviene da easyrelooking.

17 Gennaio 2019 / / Decor

Focus sulle ceramiche artistiche di Lindsay Emery, eleganti, delicate e femminili.

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery sono diventate una mia piccola ossessione. Dopo averle viste spuntare a più riprese in quello scrigno magico che è Pinterest, ho voluto sapere chi ne fosse l’autore e, eventualmente, il venditore. 

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Purtroppo ho scoperto che Lindsay è americana e dunque, anche se spedisce i suoi prodotti in tutto il mondo, ho deciso di rinunciare all’acquisto (per ora).

Ma visto che il personaggio mi incuriosisce molto, ho deciso di dedicarle un post, e di condividere con voi le immagini di piatti e ciotole che mi hanno stregata.

Da pittrice a ceramista

Leggendo la bio di Lindsay, si capisce da dove proviene il tocco magico che riesce a dare alle sue ceramiche. Da bambina, Lindsay voleva fare la pittrice: era affascinata soprattutto dalla trasparenza e dalla resa delicata dell’acquerello.

Un simpatico aneddoto sul suo rapporto con la ceramica mostra come a volte la strada per la realizzazione dei propri sogni prenda direzioni inaspettate: Lindsay non amava frequentare il corso di ceramica a scuola, perché pensava che questa tecnica non rientrasse nella categoria dell’arte. Dopo innumerevoli fallimenti e l’immancabile frustrazione che ne è seguita, Lindsay ha deciso che doveva imparare a padroneggiare questa tecnica, costi quel che costi. E a quel punto ha capito la sua vita sarebbe cambiata.

Ceramiche come acquerelli

Gli sforzi di Lindsay si sono concentrati soprattutto sulla resa dello smalto. Ciò che l’artista voleva conferire ai suoi prodotti erano profondità, trasparenza e un aspetto delicato e femminile. Spiega Lindsay:

“Gli smalti che ho formulato hanno un aspetto naturale e fluido. Questo fa sì che ogni pezzo è unico. Ho iniziato a lasciare che gli smalti facciano naturalmente quello che vogliono senza la mia interferenza. L’aspetto dell’acquerello è importante per la mia attività perché parla di un cambiamento nella mia metodologia generale – piuttosto che lavorare contro la varietà che i miei smalti fatti a mano portano, perché non abbracciare questa qualità? 

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Il fascino dell’imperfezione 

Un’altra caratteristica delle ceramiche fatte a mano di Lindsay è l’imperfezione: nessun pezzo è uguale ad un altro, e forse è questa qualità a renderle così speciali. 

Nel suo laboratorio situato nel garage di casa, in una cittadina del North Carolina, l’artista dà forma a piccole collezioni in edizione limitata, che vende attraverso il brand Suite One Studio, da lei fondato. Make Mealtimes Beautiful è il suo motto, e vedendo i risultati, direi che Lindsay è riuscita a centrare l’obiettivo.

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Progetti futuri

Come tutti i creativi, Lindsay ha in serbo nuovi progetti, almeno da quello che traspare dalle pagine del suo blog. Ecco la fotografia di quello che lei definisce un esperimento: piccole, deliziose piastrelle fatte a mano.

Le ceramiche artistiche di Lindsay Emery

Chissà che presto non vedremo nel suo shop anche una linea di rivestimenti con le stesse qualità meravigliose del suo vasellame.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

17 Gennaio 2019 / / Decor

La carta da parati è sempre più protagonista della decorazione e interior design. Vediamo insieme le tendenze 2019.

Che si tratti di zona giorno oppure camera da letto, bagno o cucina poco importa, la carta da parati è diventato un vero must nel Design d’interni. Sopratutto quando si vuole dare un carattere e un look nuovo a un interno senza stravolgere tutto l’arredamento.

carta da parati

Carta da paratiTra i pattern di tendenza nel 2019 c’è il vintage. Infatti le carte vintage lo stile anni 70 con stampe e gigantografie avranno sicuramente un gran successo. Anche i colori accesi, il design geometrici e surreali sono le caratteristiche delle ultime tendenze per decorare le pareti. Infatti ci saranno le fantasie geometriche per chi ama uno stile più essenziale. Oppure le texture che simulano i materiali naturali come i marmi, l’effetto metallo come il ferro arrugginito e ottone oppure il legno. Inoltre Tra le tendenze 2019 non mancano i motivi floreali e tra i miei preferiti c’è la versione con i macro fiori.

consigli per la scelta della carta da parati per ogni stanza

Decorare e rinnovare le pareti con le carte da parati è un’ottima soluzione ed è realizzabile con una spesa ridotta in poco tempo. Però non tutti i pattern vanno bene per ogni stanza. Ad esempio i motivi pop art e damascate non vanno applicate in una camera da letto. Quindi scegliere i motivi e colori riposanti e neutri è un’ottima idea.Carta da parati

 

Carta da parati

Carta da parati

Ci sono carte da parati molto resistenti, lavabili e adatte a rivestire ambienti umidi. Infatti grazie ai prodotti di nuova generazione studiati per ambienti come il bagno e cucina, potete sbizzarrirvi. Oltre ai motivi floreali e le foglie tropicali per decorare le pareti del bagno, anche i soggetti con fenicotteri sono molto di tendenza.

 

Carta da parati
Carta da parati

 

Carta da parati
Carta da parati

Come scegliere wallpaper giusta

Prima di acquistare la carta da parati, potete fare una simulazione che può aiutare tanto a fare la scelta giusta. Ad esempio potete stampare la fantasia, accostandola a parete e provare a immaginare il risultato finale. Inoltre è possibile comprare i campioni per poter valutare meglio le tappezzerie utilizzando tutti i sensi.

carta da parati

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche scriverti al blog per non perderti i miei post.

PHOTO CREDITS: cartadaparatideglianni70.com

 

L’articolo Carta da parati, le tendenze 2019 proviene da Design ur life blog.

15 Gennaio 2019 / / Decor

Gli adesivi, i poster e i quadri sono elementi che possono rinnovare lo stile della stanza in pochi passi. Oggi vediamo come ho rinnovato il mio salotto con gli adesivi di posterlounge.

Era da tempo che stavo pensando di trovare una soluzione per decorare la mia parete nel soggiorno. Quindi quando ho ricevuto la proposta di collaborazione di posterlounge, l’ho accettato molto volentieri.

 

posterlounge

 

Questa azienda tedesca è uno shop online presente in quasi tutti paesi europei e dà la possibilità di stampare le immagini su diversi supporti. Ad esempio sulla tela, sul vetro acrilico, il legno e forex ma anche un classico poster oppure gli adesivi.

L’assortimento proposto da posterlounge è molto ricco, tra le fotografie, le pitture e illustrazioni di artisti e creativi dal tutto il mondo. Puoi entrare sul sito e scegliere la categoria che più ti interessa come ad esempio: animali, paesaggi, fiori, città, architettura… Potresti anche selezionare per lo stile di arredamento: Minimalista, Feng Shui, Moderno, shabby chic… Oppure puoi selezionare per tipo della stanza, i colori o il formato.

Se sei in cerca di idee ti consiglio di dare un’occhiata alla sezione ispirazione, dove ci sono set di quadri molto interessanti.

La mia scelta per decorare la parete del soggiorno

Il soggiorno è un ambiente molto importante per le decorazioni dei muri, ed è anche uno spazio dove poter liberare la propria creatività. La scelta dei colori della parete è molto importante e puoi addirittura correggere le misure della tua stanza e ve ne ho parlato qui.

posterlounge

 

La mia esigenza era quella di decorare la parete con leggerezza ma di gran effetto in modo semplice. Quindi ho pensato di decorare la mia parete con gli adesivi Art Deco Geometry disegnato dall’artista Elisabeth Fredriksson. Gli adesivi si applicano in modo facile e veloce come potete vedere nel video che ho caricato su IGTV.

La mia parola dell’anno (#paroladellanno)

Oltre agli adesivi per il soggiorno sempre dalla collezione dell’artista Elisabeth Fredriksson, ho scelto una stampa sul legno con la mia parola dell’anno: Aloha! Posterlounge

 

Aloha è il saluto nella lingua hawaiiana che significa amore, pace, compassione e misericordia. Il quadro di Aloha mi accompagnerà nel mio studio di fronte al mio computer per darmi la forza tutti giorni.

 

Posterlounge

 

Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche scriverti al blog per non perderti i miei post.

PHOTOCREDITS & STYLING: SAIDEH SHIRANGI, DESIGN UR LIFE BLOG, ©2019
QUESTO POST È SPONSORIZZATO DA POSTERLOUNGE.IT

L’articolo Posterlounge, come decorare le pareti proviene da Design ur life blog.

11 Gennaio 2019 / / Decor

Un nuovo tappeto in soggiorno può davvero cambiare il look della stanza. Ma scegliere il tappeto giusto può essere difficile: ecco qualche suggerimento.

Tappeti di tendenza 2019

Buondì cari amici. Con uno dei miei soliti “colpi di testa” ho deciso di cambiare il tappeto in salotto. Per carità, il vecchissimo persiano decisamente shabby, per non dire consumato,  è molto bello, e infatti non ho intenzione di buttarlo. Ma è troppo grande per l’ambiente e un po’ scuro: preferisco averne magari un paio chiari, più piccoli, facili da lavare ed economici, cosicché quando mi sarò stancata non sarà un problema sostituirli.

Tappeti di tendenza 2019

Prima di partire alla carica, mi sono fatta un’idea delle tendenze in fatto di tappeti nel 2019, e mi fa piacere condividerle, nel caso siate anche voi in cerca di un nuovo tappeto e non sappiate da dove cominciare . Pronti?

Tappeti shaggy

Si chiamano così i tappeti a pelo lungo, di grande tendenza. Morbidi, in lana (i più costosi) o in poliestere, vien voglia di rotolarcisi sopra. 

In questa categoria spadroneggiano ancora i tappeti berberi, originali (leggete questo post per capire la differenza) o d’imitazione: comunque sia, scegliendo uno di questi tappeti non rischiate di sbagliare.

Collezione Bliss disegnata da Mae Engelgeer per CC-Tapis

Poi ci sono i tappeti in tinta unita, proposti più o meno da tutti i brand di arredamento. Anche qui non rischiate di trovarvi con un complemento troppo ingombrante dal punto di vista estetico: basta scegliere un colore che si armonizzi con l’ambiente e l’arredo, e il tappeto resterà con voi per molti anni.

Saliamo di livello con i tappeti di design. Qui entriamo nel campo degli investimenti a lungo termine, visto il costo, ma sicuramente un tappeto come quelli proposti da CC-Tapis non passerà inosservato. Tuttavia, potete ispirarvi alla grafica Art Déco della collezione Bliss, disegnata da Mae Engelgeer per cercare un prodotto simile meno costoso. (Nella mood board qui sotto)

Tappeti di tendenza 2019 Shaggy

In senso orario: Tappeto in lana Freya, Westwing Now//Tappeto Kalpasi, La Redoute//Tappeto in stile berbero Ustril, La Redoute//Tappeto rotondo della collezione Bliss, CC-Tapis//Pelle di pecora Cassy, Westwing Now//Tappeto Fidji, Alinea//Tappeto Adum a pelo lungo rosa, Ikea.

Tappeti a pelo corto

Per chi non se la sente di investire in un tappeto a pelo lungo, per paura che non sia troppo igienico, la scelta si può orientare sui tappeti a pelo corto. Qui si trovano comunque le lavorazioni tradizionali in lana, e quelle in juta o altre fibre vegetali, molto di tendenza.

Tra i tappeti tradizionali troviamo sia i persiani, sia i francesi (tipo Abusson), ma devono essere rigorosamente tessuti con colori chiari ed avere un aspetto usurato (lo shabby chic resiste nei dettagli).

Se amate lo stile etcnico, quest’anno puntate sui tappeti in fibra vegetale, con motivi bicolore, uno chiaro e uno scuro, disposti in strisce orizzontali, alternate con pattern geometrici.

E a proposito di pattern geometrici, ebbene sì, sono ancora di attualità, come dimostrano i cataloghi dei brand più popolari come Ikea o MDM.

Concludo anche qui con un tappeto di design di alto livello, come il Valencia proposto da Covet Paris, con quella macchia color jaune moutarde tanto in voga in questo momento. (Nella mood board qui sotto)

Tappeti di tendenza 2019 pelo corto

Tappeto giallo senape in cotone, MDM//Tappeto vintage Cedar, Benuta//Tappeto STENLILLE, Ikea//Tappeto Valencia, Covet Paris//Tappeto stampato a mano Block, Westwing Now

Trend Alert 2019

Nel 2019, i tappeti appesi al muro saranno di grande tendenza, secondo alcuni osservatori del settore. Staremo a vedere.

Frange, frange e ancora frange. Ebbene sì, anche le frange sono tornate di moda. Le trovate naturalmente a guarnire i tappeti, ma anche coperte, cuscini, lampadari, sedute, da sole o in compagnia di pompom.

Ispirazioni: visita la mia bacheca Pinterest Carpet & Rugs

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

10 Gennaio 2019 / / ArtigianaMente

Ti piacciono gli oggetti un po’ strani, colorati, magari provenienti dall’altra parte del mondo? A me tanto. Per questo sono felice che {finalmente} sia online lo shop di Funky Table. Funky Table è un negozio di Milano dove puoi trovare gli stili più disparati: richiami gipsy, ispirazioni pop, evocazioni kitsch. Tutto mescolato a oggetti cosmopoliti come i milagros che richiamano la spiritualità messicana, le teste di moro siciliane, stoviglie portoghesi, talismani napoletani contro il malocchio, brocche indiane dipinte a mano e accessori africani e altri artigianali.

L’idea della Funky Table nasce da Mariangela e Cristiana, due sorelle veronesi, dopo carriere votate a marketing, moda, interior design ed editoria.

 

 

Vi riporto la loro presentazione, perché mi piace così come l’hanno scritta.


“Tradizioni, storie, pensieri guidano la nostra ricerca di oggetti provenienti dall’Italia e da ogni continente. Dal 2015 raccontiamo le nostre passioni e la nostra visione del mondo.

Mescolare, trovare la perfezione in ciò che è volutamente imperfetto, enfatizzare la singolarità di ogni oggetto mettendo l’accento sullo stile e cogliendone il genius loci. Con Funky Table proponiamo un nuovo linguaggio decorativo.

Siamo due sorelle veronesi, Mariangela e Titti Negroni, dopo diverse esperienze nei settori design e moda, abbiamo unito i nostri sfaccettati percorsi professionali e personali per dar vita a questo nuovo progetto. Lavoriamo con un dinamico e prezioso team di cui Elisa Libera Maccioni è il nostro caposaldo.

Siamo a Milano in via Santa Marta 19, nel cuore delle 5Vie, tra antichi palazzi, cortili nascosti e laboratori artigiani. Rapidamente i nostri confini si sono allargati, sviluppiamo progetti con Le Bon Marché a Parigi. Inoltre siamo presenti, con la collezione La Tavola Scomposta in co-branding con Bitossi Home, in alcuni dei più prestigiosi department store come La Rinascente Milano, Roma Tritone, e da Selfridges a Londra.”


Questa caraffa artigianale c’é l’ho anch’io. Ceramica di Bassano del Grappa, la produce TuttoAttaccato.

Questi tappeti di lana mi fanno impazzire…

La tavola scomposta è tra le idee di Funky Table che amo di più

 

Diciamo che non è soltanto un negozio dove trovare oggetti funky. Funky Table crea allestimenti per ogni occasione.

Ecco per esempio, alcuni dei Funky Party organizzati negli ultimi anni:

  • Social dinner “Rompete le righe” di Benetton (Primavera/Estate 2017), ristorante Contraste, Milano.
  • Christmas press day di Ikea “Siamo fatti per cambiare”
  • Matrimonio a Gstaad per 240 persone
  • Compleanno nella Palazzina di Caccia di Stupinigi per 100 persone
  • Cena privata a Parigi per 80 persone

Per tutti gli eventi è disponibile, oltre alla consulenza creativa, il noleggio di prodotti Funky Table e la personalizzazione di oggetti e arredi.

Adoro questi spazi creativi, e tu?

 

The post Funky Table: c’è lo shop online appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

10 Gennaio 2019 / / Decor

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

La casa diventa tale, nel suo significato più intimo, tramite il suo arredamento. Ogni componente ha una sua utilità primaria che è immediatamente percepibile dal suo nome, ed una secondaria che riguarda lo stile. Così è un mobile, un tavolo, una porta, una libreria e cosi via. Ogni camera assume una particolare connotazione per scelta fatta da parte del suo proprietario.
Manca qualcosa, lo avvertiamo immediatamente quando entriamo in un mondo asettico, come un ospedale, un ufficio pubblico, una casa abitata da poco.
Per capire ciò che sentiamo come incompiuto rivolgiamo il nostro sguardo ad un concetto più familiare. Una persona viene definita, ancor prima di parlarci, dal suo abbigliamento, dai colori, addirittura può risultare simpatica solo perché il suo stile ne anticipa il suo stato d’animo. Una persona che indossa un’uniforme comunica un ruolo attivo nella società, un abito da sera connota l’eleganza, si tratta di esempi di stile.
Il vestito anticipa la personalità, poi però c’è la conferma di ciò che è stato solo intuito. La persona si palesa con i movimenti, il sorriso e lo sguardo e molto altro. Il tutto miscelato, attribuisce un’identità ben precisa ed il suo nome fornisce un modo per riunire tutti i significati appresi.
Il proprietario di una casa manifesta la sua personalità attraverso lo stile ed il colore, poi però da vita agli ambienti che si arricchiscono con i quadri. Le pareti diventano, da barriere tra spazi di un edificio unico, a punti focali, proprio come lo sono gli occhi, le espressioni del viso e la voce.
In entrambe i casi siamo di fronte ad una comunicazione più profonda che tocca l’emotività, con il potere di trasformare le sensazioni. Ciò accade perché siamo coinvolti per mezzo dei sensi. I Quadri moderni sono perfetti per spaziare tra colori, forme e dimensioni, perché non hanno confini interpretativi, liberi dagli schemi sono più in grado di toccare la sfera delle sensazioni.

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

 

Atmosfera e stile

Dopo questa premessa bisogna calarsi negli ambienti ed immaginare quale atmosfera vogliamo evocare quando entriamo in una stanza. Da ciò ne deriverà il nostro personale senso di accoglienza e la sensazione di far parte di un luogo tanto materiale quanto emotivo, la familiarità.
La decorazione segue normalmente il gusto e la personalità di chi arreda, questa è un’ottima giustificazione a chi preferisce abbellire la casa personalmente, senza l’ausilio di un interprete come può essere un arredatore o un designer. C’è comunque una via di mezzo, il professionista può elaborare dei messaggi individuali espliciti o impliciti che lo portano a disegnare un ambiente secondo una tendenza che ha saputo cogliere e che, cosa più importante, rappresentano la famiglia che vi abita.
Gli attrezzi del mestiere sono: il proprio senso estetico, la passione per la comunicazione espressiva dei colori e delle forme, la pazienza di provare soluzioni diverse.
Dai quadri ci si aspetta che forniscano la giusta personalità, e che questa possa durare nel tempo senza stancare.
Il gusto personale è decisivo, un influencer esterno può permetterci di tenere conto dell’eleganza che dona fascino all’ambiente. Il tono generale deve rimanere al di sopra dello stile. In un mondo ideale si arreda la casa partendo dai quadri e si completa il messaggio con l’arredamento.
Sappiamo che così non è, per abitudine o semplicemente per dimenticanza.

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

Il quadro moderno giusto per ogni stanza

L’arte arreda la casa in ogni suo ambiente. Sfruttiamo le pareti più in evidenza per trasmettere personalità ed armonia.

I quadri moderni in salotto

Il luogo più attivamente vissuto da un nucleo familiare è senza dubbio il salotto, oggi molti amano chiamarlo living un po’ per modernità ma anche per la sua più corretta traduzione della funzione di un ambiente.
Andiamo per gradi e cerchiamo di scomporre gli elementi uno per uno a partire dalla dimensione.
Una bella parete grande si può valorizzare con una generosa dimensione di un quadro moderno ma anche con l’elemento opposto.
Nel primo caso la vastità del messaggio abbatte le pareti vicine come il sole del mattino, il tono della comunicazione si fa corposo e l’ospite si trova ad essere spettatore e si pone in ascolto dell’emozione evocata dal tema raffigurato. Al contrario un quadro volutamente piccolo e centrato funziona come un punto di attenzione esasperato, in cui il contenuto del messaggio diventa una calamita a cui cercare di resistere.
Nei musei si gioca questa ambivalenza unicamente dovuta alla dimensione. Il colore della parete fa parte del quadro in uno o nell’altro caso, può essere neutro, cupo o solare.
I quadri moderni possono essere composti da più pannelli, oppure assumere forme tradizionali. I pannelli amplificano la portata del messaggio o perché richiamano la forma della propagazione, oppure perché lasciano uno spazio tra un pannello e l’altro che la mente forza per unire a tutto vantaggio dell’eleganza.
L’elemento della originalità aumenta la personalità dell’ambiente, va dosata per non invadere lo spazio dell’armonia della convivialità, un elemento decorativo importante non è intenso in senso assoluto ma di complemento, altrimenti si vivrà il luogo in maniera ossequiosa ed innaturale.
Il salotto è comunque un luogo importante e non va fatto vivere con pressapochismo, con un poster o una gigantografia, preferiamo il tratto di una tela in cui si vede l’artista, presente ed unico.
Un quadro contemporaneo offre un tipo di contenuto dinamico, il movimento spesso lo caratterizza ed il colore è scelto per dare voce.

Quadri moderniQuadri moderni

Quadri moderni

Arredare la camera da letto con i quadri moderni

L’ambiente più intimo ha quasi sempre a disposizione la parete sopra la testata del letto. E’ un luogo in cui necessitiamo del riposo e del silenzio. L’elemento accoglienza è maggiormente spinto, e ciò che desideriamo è ottenere benessere.
Colori tenui e dimensioni non esagerate, più di un segno vivace servono visioni non delineate, lo sfumato aiuta ad entrare in sintonia con il nostro io.Quadri moderni

Quadri moderniQuadri moderni

Altri luoghi della casa sono arredabili con minori esigenze ed impegno, ciò che conta è centrare la dimensione ed il colore. Il senso del trasporto della personalità c’è poiché deriva da una visione d’insieme, e pur non accorgendocene ogni ambiente si salda all’altro.

In ogni caso un quadro moderno  ci aiuterà  ad arredare e completare gli ambienti in modo armonico e non eccessivamente impegnativo.

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

L’articolo Arredare casa con i quadri moderni proviene da Architettura e design a Roma.