16 Maggio 2019 / / Colori

Le tendenze spesso non sono novità ma reinterpretazioni di mode passate. Lo è il marmo che oggi rivive grazie alla tecnica del terrazzo veneziano. Un’antica lavorazione che prevede l’uso di pietra naturali e marmi colorati, trasformando scarti nobili in opere d’arte.

Questo genere di “texture” è ormai un must nel mondo del design e lo si ritrova negli arredi, nelle lampade o sotto forma di pattern o schemi grafici su tessuti e rivestimenti. La resa meravigliosa di questo “mosaico” è il fatto che nessuno pezzo è uguale all’altro e l’irregolarità geometrica diventa un plus grazie alle mille forme e sfumature che può assumere l’oggetto lavorato.

Design super minimal per il tavolino di Tikamoon con struttura in metallo.

Tavolino @Tikamoon

Carta da parati nella declinazione in grigio di Cloudberry Living. Un design contemporaneo per aggiungere colore e movimento a qualsiasi stanza della tua casa.

Carta da parati @Cloudberry Living

Semplice nella forma ma di grande effetto la lampada di AIXŌ.

Lampada @Aixo

Non solo arredi ma anche oggetti che possono dare un tocco di colore agli ambienti come l’orologio da muro The Design Gift Shop.

karlsson tom terrazzo wall clock pink-235786645..jpg

Orologio @The Design Gift Shop

Il tappeto di Rug’Society realizzato a mano ricorda l’effetto terrazzo veneziano.

neutral rug_terrazzo 1686521543..jpg

Tappeto @Rug’Society

12 Maggio 2019 / / Design

Le strategie commerciali si basano su esigenze reali di mercato e non solo su statistiche e trend legati al mondo dell’abitare. Lo sa bene l’azienda Marchi Cucine che, monitorando e analizzando le vendite del 2018 e l’andamento del primo quadrimestre del 2019, ha delineato una nuova tendenza d’acquisto da parte delle giovani coppie e dei single.

Pur mantenendo il core business su cucine di ampie metrature, Marchi Cucine ha saputo modulare la propria offerta per soddisfare la richiesta di una nuova clientela, molto esigente in fatto di qualità e di rifiniture, che dispone di spazi abitativi ridotti che vanno ottimizzati anche grazie agli elementi della cucina studiati per essere efficienti e funzionali.
Marchi Cucine, da anni leader nella produzione di cucine artigianali, propone alcuni modelli pensati proprio per favorire questo nuovo pubblico: Kreola e Nolita, due cucine contraddistinte da un gusto unico ed inconfondibile, “marchio di fabbrica” di tutta la produzione del brand.

Kreola e Nolita sono caratterizzati dalla versatilità e sono studiati per permettere di combinare elementi, finiture e accessori, così da creare ambienti che uniscono stile, funzionalità e rispondono al gusto e alle esigenze del nuovo pubblico.

Cucina Nolita @Marchi Cucine

Cucina Kreola @Marchi Cucine

Kreola è una cucina che si presta ad essere personalizzata diventando parte essenziale della zona living. Realizzato con materiali pregiati e resistenti -quali legno massello e marmo- questo modello offre la certezza di una qualità che dura nel tempo, anche grazie al suo design contemporaneo dalle linee pulite e rassicuranti. Kreola è disponibile nei colori beige, bianco gesso e polvere.

Cucina Kreola @Marchi Cucine

La cucina Nolita si caratterizza per la scelta di esaltare, accostandoli, gli elementi materici come il legno sbiancato, il metallo e i mattoni a vista, particolari che conferiscono uno stile prettamente industrial. Per personalizzare l’angolo cottura si possono sfruttate in modo originale le ante a ribalta formate da pannelli in lavagna inseriti in una cornice in legno neutro.

Cucina Nolita @Marchi Cucine

4 Maggio 2019 / / Design tra le Righe

Il concetto di smart home, ovvero casa intelligente, è sempre più diffuso grazie alla tecnologia e alla continua ricerca di sistemi volti  a migliorare la nostra vita quotidiana a partire dalla nostra abitazione rendendola più sicura.

Esiste sul mercato un sistema che monitora e protegge in tempo reale la nostra casa,  quando si è lontani, ma anche i nostri affetti. Le soluzioni in campo della domotica stanno facendo passi avanti e oggi è possibile usufruire di un servizio che garantisce tutto questo: Live Protection, frutto dell’esperienza decennale di Linkem nel mondo delle telecomunicazioni.

app_quadrata

Un prodotto made in Italy ideale per chi, come me, è spesso fuori casa o per chi ha animali domestici oppure figli adolescenti ma anche in caso di persone care anziane che vivono sole. E’ come fosse un terzo occhio che vede dove noi non riusciamo ad arrivare con lo sguardo. Una protezione che rassicura anche da lontano.

Spesso durante i miei frequenti viaggi di lavoro mi vengono i dubbi emblematici, del tipo “avrò spento le luci della sala?” (è possibile attraverso l’app attivare o disattivare gli elettrodomestici collegati alle prese intelligenti) oppure “cosa avrà combinato in mia assenza il gatto in casa?”. Ecco da oggi con questo sistema potrò monitorare in tempo reale e dare risposta alle mie domande. In caso di intrusioni, allagamenti o altri guasti infatti si riceve un avviso. Questo si traduce in momenti di maggior serenità.

salone_homestation_servizi

È possibile scegliere tra lo Starter Kit (a cui è possibile abbinare sensori aggiuntivi) e gli Smart Sensor che vengono installati e configurati da tecnici specializzati. Attraverso un app si possono gestire i dispositivi  e i sensori (anche da remoto) e registrare le immagini in cloud. E’ inoltre attivo a supporto un call center h 24, 7 giorni su 7, e un’assistenza telefonica dall’Italia in qualsiasi momento. 

La tecnologia oggi va pari passo con l’estetica. Essere connessi non vuol dire rinunciare alla bellezza, anzi se ne ricerca di più. Questi prodotti sono studiati per adattarsi ad ambienti contemporanei in maniera discreta ed elegante.

L’innovazione in casa per vivere meglio, più sicuri e protetti.

28 Aprile 2019 / / Design tra le Righe

Torno a scrivere una riflessione dopo qualche giorno di vacanza in un luogo mistico, perché rimasto fermo nel tempo, con un’atmosfera rilassante.

Un luogo dove le botteghe vivono e non sopravvivono. Un luogo dove esiste un supermercato che in realtà sembra una maxi bottega. Un luogo che offre tutto al minimo e soprattutto a misura di donna e uomo.

Da qui parte l’articolo, da una visione di una realtà non Milano centrica.

Siamo sempre connessi anche quando pensiamo di non esserlo. Talvolta compulsivi negli acquisti online (vedi Black Friday & co) che ci rendono prede della rete inconsapevolmente.

Secondo me avremmo tutti più bisogno di parlare (non su chat e social) e questa esigenza naturale mi fa sperare nella rinascita delle botteghe sotto casa.

Di recente ho letto numerosi articoli su questo ritorno alle “origini”. Se pensate al ruolo del negoziante, vi renderete conto che non vende solamente ma fa un processo più articolato. Lo stesso che facciamo quando acquistiamo online: selezione fornitore, analisi qualità e costo/beneficio, contrattazione (paragonabile alla nostra maniacale ricerca di siti con promozioni o prezzo più conveniente). Ma il negoziante fa ancora di più: ascolta, consiglia e talvolta sopporta.

Il tempo a conti fatti tra l’acquisto online e recarsi in un negozio vero potrebbe essere il medesimo. Ma volete mettere la soddisfazione quando dopo aver strisciato la carta avete già in mano il frutto della spesa?

Poi diciamocela tutta sull’alimentazione vince sempre la bottega. Non c’è catena commerciale che possa batterla.

Una bottega poi, soprattutto nei piccoli centri, è di vitale importanza per il benessere della società. Diventa luogo di ascolto e di incontro.

Io voto la bottega.

5 Aprile 2019 / / Design

Al Fuori Salone arriva lei. Angie. La nuova collezione di portabiti firmata Toscanini, azienda leader nella produzione di soluzioni per appendere, all’edizione 2019 della Milano Design Week lancia una nuova linea disegnata da Giulio Iacchetti.

Verrà presentata in Via San Damiano 5 a Milano dal 9 al 14 aprile (10-22h) con un’allestimento curato dallo studio del designer  che rimanda e si ispira ad un’opera di Man Ray intitolata Obstruction. Giovedì 11 aprile 2019 dalle ore 18.30 ci sarà un cocktail party per il lancio ufficiale del progetto alla presenza di Giulio Iacchetti.

Un oggetto comune, forse ordinario nella nostra quotidianità, come il portabito  viene interpretato in una visione decisamente nuova.

Toscanini Angie Collection_Giulio Iacchetti_19866

Con il progetto Angie – racconta Giulio Iacchetti – ho voluto innanzitutto affrontare un tema di “sistema”. Esistono portabiti per giacche e camicie, per pantaloni e per gonne… che dire di un’unica gruccia in grado di adeguarsi, attingendo ad un piccolo repertorio di accessori, alle varie esigenze funzionali sopra elencate?”

Questa linea offre un gancio antifurto ed è dedicata al mondo dell’ospitalità, dove solitamente i portabiti sono fissi e parte integrante degli armadi. Invece la particolarità del modello Angie è la possibilità di separare con una rotazione “magnetica” il gancio, che rimane appeso all’asta del guardaroba, dal portabito consentendo una maggior praticità nel suo utilizzo.

toscaninigi_19906.jpg

Il portabito Angie ha inoltre un’altra caratteristica unica e distintiva: appoggiato su un piano, resta perfettamente in posizione verticale. In questo modo si lascia apprezzare a tuttotondo, evidenziando la sua squisita fattura e la corposità del legno massello, ribadendo ulteriormente la dignità di uno strumento tanto umile quanto necessario per la nostra vita quotidiana.

Ma il mondo Toscanini non è solo contract. Ve ne parlerò più avanti…

 

3 Aprile 2019 / / Design

Nell’anno della celebrazione internazionale della morte di Leonardo e in concomitanza con la fiera di riferimento per il design, il Salone del Mobile, il mondo dell’arredo dedica al genio toscano un’attenzione particolare.

In occasione della fiera dal 9 al 14 aprile 2019 l’azienda Dialma Brown lancia  una linea di prodotti ispirati proprio a questo tema dove l’uomo vitruviano è protagonista.

db0058991252120401 Designtrarighe.jpg

Lo “studio vinciano” più famoso al mondo decora infatti le ante realizzare in legno vecchio della nuova libreria così come l’interno della nuova cristalliera.

La libreria si completa di 8 ripiani laccati nel colore verde ottanio.

Il mobile invece ha 4 ante con ripiani in cristallo. La struttura è in legno proposto nella finitura laccata verde ottanio.

 

2 Aprile 2019 / / Design tra le Righe

Chi mi segue da anni sa bene che per la zona del Brera Design District ho una particolare propensione. È il distretto a cui dedico ad ogni edizione tanto tempo rispetto ad altre parti della città e della fiera (che visito sempre ma mi priva dell’effetto a sorpresa che il fuori salone invece mi regala).

Proprio nel cuore di Brera a fianco della meravigliosa Chiesa di Santa Maria del Carmine vi segnalo un evento che vede coinvolte due importanti realtà italiane nel segmento dell’arredo bagno: Ideagroup e Rubinetterie Treemme.

Dal 9 – 14 aprile 2019 in Via del Carmine 11 a Milano | Brera Design District l’installazione Riflessi Materici racconterà un nuovo modo di vivere l’ambiente bagno.

Matericità, innovazione, colore e design in uno spazio emozionale ed evocativo.

L’evento Riflessi Materici è ideato per esprimere una visione innovativa dell’ambiente bagno, attraverso moderne prospettive che mettono in evidenza l’elemento materico che si trasforma e si evolve nel tempo.

L’allestimento racconta una nuova esperienza sensoriale tra suggestioni scenografiche che vedono protagoniste esclusive collezioni delle due aziende, alcune realizzate ad hoc per questo evento.

Entrambe le realtà rappresentano un’eccellenza nel settore arredo bagno e in occasione del fuori salone 2019 si sono unite per sostenere e dare maggiore visibilità alla qualità della produzione made in Italy.

31 Marzo 2019 / / Design tra le Righe

Manca pochissimo alla settimana del design che “divide” Milano in distretti portavoce di nuovi progetti, installazioni, designer emergenti. Ogni anno centinaia di eventi (2019 superano i 900 fonte Fuorisalone.it) riempiono le strade della città, trasformandola in un vulcanico bacino di creatività e di bellezza.

Nel distretto dell’Innovation Design District a due passi dal quartiere Isola e dallo storico Brera Design District torna il fuori salone firmato CasaFacile e come partner del colore c’è Wilson & Morris. Il loro mondo di pitture decorative, di alta gamma e tutto italiano, continua a lanciare nuove collaborazioni e palette per la stagione primaverile.

Proprio durante l’evento CasaFacile Design Lab, dal 9 al 14 aprile dalle ore 10.00 alle 19.00 c/o Coima Building in Piazza Gae Aulenti 12, l’azienda di pitture lancia due nuovissime collezioni.

La prima è un’esclusiva palette realizzata con l’Opificio, azienda di tessuti e velluti per l’arredo di alta gamma, l’altra è una linea di pitture progettata per gli ambienti outdoor.

Durante la settimana del Fuori Salone sono previsti numerosi incontri e laboratori che vedranno protagonisti il colore Wilson & Morris, tra cui il workshop con Sabina Guidotti (Design e Colour Consultant) al fianco di Elisabetta Viganò (Interior Stylist e Creative Consultant del magazine CasaFacile).

Un evento da non perdere per conoscere le novità e vivere il potere emozionale del colore Wilson & Morris!

15 Febbraio 2019 / / Decor

Ho scoperto proprio l’altro giorno una cosa curiosa. Mi piace particolarmente il mondo della fotografia e sfogliare con le mani le foto stampate secondo me ha un sapore diverso rispetto a far scorrere file in digitale. [personalissima visione ovviamente]

flat lay photography of parts of camera

Photo by Shane Aldendorff on Pexels.com

Per farla breve vi parlo di Ricordi Stampati.

Cos’è? E’ un progetto di Settimio Benedusi, fotografo e giornalista.

A cosa punta? A ridare emozione e luce ai ricordi, riportando indietro nel tempo la fotografia: stampando i ritratti delle persone.

La cosa bella è che a scattare ci sono professionisti che solitamente inquadrano volti di celebrità e personaggi di un certo calibro.
La foto stampata diventa un ricordo e molto di più ancora. Diventa suggestione, diventa emozione, esperienza, un momento di condivisione (se nell’inquadratura non si è soli).
Trovo questa iniziativa magica. La trovate a Milano non sempre, solo in alcuni periodi. Ad esempio ora è in corso la Special Edition San Valentino 2019 fino al 17 febbraio in Via san Marco 38.
7 Ottobre 2018 / / Design tra le Righe

Quanti alla ricerca di arredi di buona qualità al giusto prezzo si sono sentiti sopraggiungere dal pensiero “”non troverò mai quello che cerco”? Consiglio? Mai demordere.

Nella giungla del web ho individuato la mia consolle allungabile con un effetto cemento super in stile, prodotta da una giovane realtà italiana Mobili Fiver.

Una consolle che con 5 allunghe può avere altrettante configurazioni di tavolo fino ad accogliere 14 persone.

Mobili Fiver ha soluzioni pratiche, moderne con un design pulito senza tempo. Secondo punto (forse più importante): il prezzo! Un prezzo super competitivo per la linea di proposte a catalogo.

Mi sono chiesta come fosse possibile che un prodotto di qualità fatto in Italia potesse avere un costo accessibile. Risposta: si acquista online direttamente dal produttore senza intermediari (e quindi senza aumenti di prezzi).

Personalmente comprare un vero prodotto italiano ad un ottimo prezzo senza rinunciare alla qualità mi ha sollevato. Ho pensato che tanta gente (compresa la sottoscritta) non dovrà più ricorrere a prodotti di importazione, venduti a caro prezzo ma di indubbia manifattura.

Mobili Fiver è un’ottima soluzione, che vi aiuterà ad arredare, soprattutto la zona living in maniera moderna, ma economica. Hanno tavoli allungabili, consolle, specchi, librerie, mobili tv, ecc…

I prodotti hanno linee semplici e un’attenzione verso i nuovi trend dell’arredo casa per una proposta di arredi moderni e di design.

Considerando gli ambienti delle nostre case, che nella media sono piccole abitazioni (soprattutto in città), l’offerta di soluzioni salvaspazio, come i tavoli allungabili e le consolle allungabili, mi sembra un’ottima idea anche di posizionamento sul mercato.

Se guardate sul sito dell’azienda che ha sede nella provincia di Pordenone capirete che è una realtà seria. Il servizio clienti (che ho interpellato per capire modalità di pagamento e spedizione) mi ha spiegato che hanno un programma di reso secondo cui entro 14 giorni è possibile restituire tutto senza impegno. Quindi anche per i più timorosi dell’acquisto online, tentare non nuoce. Ci sono le garanzie per poterci provare. Tra l’altro la spedizione è tracciabile e l’ordine viene evaso in pochi giorni.