2 Agosto 2019 / / Interiors

La mia casa perfetta? Non troppo grande ma nemmeno troppo piccola, arredata con un perfetto mix di stili , per non stancarmi e non passare mai di moda.

Chi mi segue da un bel po’ sa benissimo quale è lo stile mio e del blog : un mix equilibrato e variegato che prende spunto da vari trend come lo shabby chic ,il country style, l’industriale, il brocante e lo scandinavo.

Oggi vi presento un home tour speciale perché in questo appartamento, in vendita in Svezia, ho scovato tutto questo.

Un’appartamento con giardino, piccolo ma molto curato.

Ogni dettaglio non è messo a caso, tutto deve esaltare l’atmosfera della casa: un ambiente caldo, armonioso e luminoso.


Cosa colpisce di questa casa?

Le pareti innanzitutto , dipinte alcune con colori polverosi pastello, altre tappezzate con carta da parati di design.

 

Poi le librerie presenti un po’ in tutta la casa,semplici ed essenziali.

 

Gli specchi, bellissimi, degli anni 40-50 posizionati in modo strategico per esaltare meglio la luminosità della casa stessa.

 


Partiamo dalla cucina, in perfetto stile nordico ma con qualche tocco di brocante: mi sono innamorata di questo specchio appeso sopra il lavabo.

Uno specchio vintage molto semplice ma allo stesso tempo sofisticato, a 3 cerniere.

Inusuale trovare uno specchio in cucina, per questo  riesce a dare un tocco eccentrico alla stanza, oltre ad illuminare ulteriormente l’ambiente.

Altri dettagli della cucina degni di nota sono le piastrelle color menta,che seguono i mobili, semplici, lineari, bianchi con un top nero delizioso e le maniglie color oro.

Molto carino anche il lavello.

L’illuminazione è essenziale, con dei semplici fili e lampadine a vista.

Altro particolare interessante sono le coppie di sedie spaiate al tavolo da pranzo,la meravigliosa vetrata a tutta altezza e  il parquet del pavimento chiaro che contrasta con le piastrelle bianche e nere che si affacciano all’uscita del giardino .

I mattoni rossi lasciati a vista nella zona pranzo sono un tocco in più, in questo ambiente così curato.

Lo specchio è anche un filo conduttore che lega l’ambiente cucina con il soggiorno: qui è presente un altro specchio vintage che ricorda molto il precedente.

Il salotto racchiude sicuramente una anima più Industrial chic, con i soliti mattoni a parete, questa volta verniciati di bianco,il divano di pelle accompagnato da un tavolino in linea con lo stile della stanza .

Molto bello il calorifero,posizionato a mezza altezza e sottolineato da un colore scuro.

 

Le altre pareti sono dipinte di un azzurro polvere per alleggerire il tutto o da carta da parati floreale , seguendo sempre un mood vintage anni 60-70.

La libreria che ricopre interamente una parete e che ritroviamo anche in altre stanze è la famosa String.

Bello l’effetto di contrasto che nasce dalla scala bianca, che porta ai piani superiori con la parete sottostante.

Al piano terra troviamo anche un piccolo studio, sempre dipinto di azzurro polvere e l’ingresso , tappezzato da una carta da parati importante, con tema floreale, sullo stile anni 70.

Lo studio ha una bellissima scrivania nera vintage ed è accompagnato da una sedia anch’essa nera con dettagli di legno noce.

Legno che viene sapientemente richiamato dalla scala appoggiata a parete e dalle mensole al muro.

Molto carina anche la cassettiera azzurra che rimanda al colore delle pareti.

Salita la scala  troviamo due ampie camere da letto.

Entrambe accomunate da un color rosa polvere.

Quella padronale, rivestita da una carta da parati romantica floreale con i toni di un rosa delicato .

Molto interessanti le tubature di rame a vista, che ben si sposano con il letto in ferro battuto.

 

L’arredo è un bel mix di oggetti di modernariato anni 60 ( la luce a faretto o il gancio porta grucce) con altri dalla linea più shabby chic.

 

La stanza della bambina, sempre verniciata di un rosa antico  che non stanca mai, è arricchita di piccoli dettagli fru fru, come la ghirlanda di luci  e mobili vintage.

Il piccolo bagno retrò è un gioiellino con la sua vasca a vista e le piastrelle bianche a tutta parete che contrastano con quelle bianche e nere del pavimento.

Molto carina anche la tenda doccia, con queste balze romantiche, agganciata a un vecchio anello metallico : le mensole alle pareti , in stile brocante , sono perfette per dare un tocco in più a questo ambiente vintage.

Un home tour perfetto per prendere ispirazione e per sottolineare, ancora un volta, che mixare i vari stili non è impossibile ma è, certamente, impegnativo ed occorre farlo con molta lungimiranza.

 

30 Luglio 2019 / / Decor

In questa torrida estate 2019 Ikea ci regala una collezione estiva che ricorda molto l’atmosfera che si respira nelle isole canarie.

Filo conduttore di questa stagione è il blu profondo, declinato ovunque: caraffe, fodere per cuscini,piatti ecc.

 

Fodera

divano

Piatto Blu

Poi tanto bianco, con qualche accento di tanto in tanto, come il grigio delle sedie oppure il verde bottiglia.

Brocca

Sedia

Rattan e vimini non possono mancare.

Tavolino

Poltrona

Atmosfera rilassante , linee pulite e delicate sono il tocco finale di questa collezione bellissima.

Credit Images Ikea

17 Luglio 2019 / / Design

Ogni giorno lo vediamo alla tv, lo sentiamo alla radio, lo leggiamo su giornali e web: il  mondo in cui viviamo e la  natura che ci circonda si ribellano al nostro comportamento cieco e menefreghista, che ogni giorno immette nell’aria gas tossici e riempie il mare ( e non solo!) di plastica.

E’ proprio arrivato il momento per TUTTI di incominciare a rispettare madre natura: noi siamo suoi Ospiti.

Ogni gesto che fa ciascuno di noi ha delle conseguenze: possono essere positive o negative.

Per questo anche la vita di tutti i giorni deve seguire regole semplici e chiare, volte a non sporcare e inquinare.

Tutto aiuta, ma proprio tutto: dal chiudere il rubinetto quando ci si lava i denti, al fare la raccolta differenziata, a comprare solo quando serve veramente ecc.

Dobbiamo per esempio arredare casa? Ebbene anche in questo campo possiamo fare molto.

Tanto per cominciare recuperare : dare una nuova vita ad oggetti e mobili. In questo caso c’è solo l’imbarazzo della scelta nei mercatini delle pulci.

Se vogliamo toglierci lo sfizio di acquistare qualcosa di nuovo , allora apriamo bene gli occhi e cerchiamo, non fermiamoci alla prima offerta.

La cucina è un po’ il nido della casa, in assoluto la stanza dove si passa più tempo.

Perchè non renderla più green e sostenibile?

Innanzitutto dobbiamo  accertarci che ogni cosa che acquistiamo rispetti alcuni criteri: per esempio la riciclabilità dei materiali ,l’impiego di legni provenienti da foreste certificate,la minima emissione di formaldeide,il consumo minimo di materie prime e di energia impiegate per la produzione, l’ utilizzo di vernici naturali e prive di elementi tossici, ecc

Anche gli elettrodomestici devono essere a basso consumo energetico .

Qualche esempio?

Lo sapete che Ikea ha creato KUNGSBACKA, un’anta in legno riciclato rivestita da una lamina in plastica, ottenuta da bottiglie di PET riciclate: così si riducono gli sprechi e la plastica viene riutilizzata.

La si può montare su svariate combinazioni di cucine.

Moltissimi altri brands stanno seguendo questa rotta.

Lube ha scelto di utilizzare per tutti i componenti costituenti la struttura delle sue cucine, solo materiale a bassissima emissione di formaldeide, conformi allo standard F**** e pannelli ecologici costruiti con materiale riciclato al 100%; per ulteriori approfondimenti visita la sezione dedicata alle certificazioni.

E non è l’unica.  Anche Aurora Cucine realizza le sue cucine con pannelli ecologici Idroleb: LEB rappresenta il Pannello ecologico con la più bassa emissione al mondo, realizzato al 100% con materiale riciclato e verniciati con tinte all’acqua.

In generale è preferibile optare per gli accessori in cucina di bambù, materiale eco friendly in rapida espansione come il sughero,una risorsa naturale rinnovabile che si ricava dalla corteccia degli alberi, senza che questi vengano abbattuti.Fonoassorbente, anallergico, resistente a muffe e funghi .

MENAGE GOCCIA BRANDANI BAMBOO

 

MAISONS DU MONDE CHEZ MARCEL SUGHERO

 

Stesso discorso per i tessuti, tutti naturali ma certificati , come il cotone organico.

Come accennato, anche gli elettrodomestici ricoprono un ruolo importante nel creare una cucina eco-sostenibile: frigoriferi, cappe , forni ,lavastoviglie a basso consumo energetico ma con performance altamente avanzate.

AEG ha creato una lavastoviglie ComfortLift che ci informa su quanto ecologico sarà il lavaggio che stiamo impostando sul pannello di controllo QuickSelect grazie a una sorta di indicatore che da un lato premia la velocità e dall’altro un maggior rispetto dell’ambiente. Di conseguenza, inserito quanto tempo si vuole spendere per il lavaggio si avrà subito un riscontro su quanta energia si consumerà (e un’indicazione su quanto si spenderà e inquinerà).

 

Non dimentichiamoci la raccolta differenziata. Oggi esistono  svariate soluzioni per riuscire a farla in modo semplice e pratico, integrando nei pensili della cucina contenitori ad hoc  oppure a vista, con pattumiere dal design accattivante , create appositamente con questo scopo.

BO TOUCH BIN HI -BRABANTIA

9 Luglio 2019 / / Architettura

Questo è il tempo delle vacanze.

Una delle mete più amate dell’estate sia dei vip, che dai comuni mortali, è da sempre Ibiza.

Se anche voi volete passare qualche giorno su questa meravigliosa isola vi consiglio  La Granja , un bellissimo agriturismo immerso in 10 ettari di terreni agricoli appartati.

Una casolare di pietra dalla classica architettura iberica con influenze moresche, cinque camere da letto e un appartamento: tutti locali che presentano pareti ad arco, travi in legno sul soffitto e porte con serramenti in ferro battuto.

L’imperfezione è diventata il fil rouge di questa fattoria, esaltata dalle materie prime utilizzate come legno, pietra, ardesia,ecc.

 

La Granja abbraccia la dieta mediterranea non solo come modalità culinaria ma come stile di vita, trasformando la ricchezza biodinamica dell’azienda in cibo lento per il tavolo comune.

Essendo un agriturismo, La Granja dà moltissima importanza anche ai prodotti primi della cucina, che coltiva e raccoglie direttamente nei terreni annessi alla tenuta, per un perfetto km0.

 

Sono state restaurati i vecchi terrazzamenti su cui vengono coltivati  30 varietà assortite di frutta e verdura di stagione, tra cui barbabietola rossa, carota, lattuga, melanzana, pomodoro, cipolla, zucca, melone , alberi di agrumi, meli,pesche nettarine, fichi e mandorle.

 

 

 

23 Maggio 2019 / / Idee

Ciao a tutti!! Ebbene sì, sono ritornata, dopo settimane di assenza finalmente rieccomi a scrivere per il blog.

19_1500x

Anzi , approfitto per chiedere scusa a tutti quelli che seguono con costanza Le Cose Semplici.

18_1500x

Oggi vi voglio presentare un brand che ho scoperto per puro caso su instagram e che mi ha conquistato fin da subito.

13_a03db717-0834-439a-b56f-bf1207244235_1500x

14_1275fc9b-7495-4eed-ad8e-db3b0db8fcb3_1500x

E’ Calisperia, un brand francese creato da Paola, origini franco-italiane.

pyjama_pilou_fiche_produit_1500x

Calisperia13_1500x

Dopo aver lavorato per dieci anni nell’ambito della moda a Parigi, decide di mettersi in proprio fondando Calisperia, un marchio dedicato al pigiama dei bambini.

calisperia2-3calisperia2calisperia2-2

Il pigiama è un capo un po’ snobbato in generale, ma a pensarci bene, i bambini cosa indossano per più tempo in casa? Il pigiama.

23_calisperia_pyjama_andrea_Dotti_detail_chemise_600x

Ecco l’intuizione di Paola: creare dei pigiami diversi dai soliti che si trovano sul mercato. Ricercare tessuti e forme vintage , arricchendoli di ricami fatti a mano.

11calisperia_pyjama_elisa_Dotti_1500x

Insomma creare dei veri e propri capi artigianali di alta qualità, che durino nel tempo e che possano diventare, in futuro, una parte del corredo per i nostri nipotini.

07FACE_1500x

Proprio come un tempo si faceva, per esempio con le camicie da notte, in pizzo sangallo ricamate a mano ,delle nostre nonne.

calisperia1

calisperia1-2

Pigiami preziosi, creati con tessuti di qualità elevata, come cotone e lino. Creazioni meravigliose, regali perfetti per andare oltre i soliti cliché.

15 Marzo 2019 / / Le Cose Semplici
Pib

Se siete in cerca di oggetti e mobili speciali e unici per la vostra casa, troverete questo post assolutamente utile!

10 SG

Pib è una azienda francese nata nel 2010: grazie alla passione e alla ricerca costante è diventata presto la numero uno nella vendita di arredamento vintage.

19SG

PIB è nato perché non riuscivamo a trovare dei mobile che racchiudessero stile & qualità su Internet. Vi proponiamo dei prodotti fatti per sviluppare una decorazione fuori dal comunerealizzati con cura, dal design senza tempo, e scelti per mantenere una coerenza stilistica che facilita gli accostamenti.

17SG

Da sempre alla ricerca della qualità piuttosto che della quantità, su Pib troverete, non un numero spropositato di mobili, ma un catalogo ricercato in cui ben si fondono tre caratteristiche salienti: materiali di pregio, finiture superbe e cura della patina.

1sg

Lo stile vintage presentato in tre declinazioni.

20SG

L’industriale: prodotti e mobili forti , massicci e resistenti, ispirati alle vecchie officine di un tempo.

16SG

Lo scandinavo: ispirato ai mobili nordici degli anni 40′, 50′ e 60′ con linee sobrie ed eleganti.

14SG

Io ho scelto lo sgabello scandinavo Edward. In legno massello di frassino verniciato, questo sgabello abbina il lato estetico a quello pratico.

11SG

Perfetto non solo come scaletta ma anche come appoggio per i fiori e  all’occorrenza  si può trasformare in un discreto tavolino o comodino.

18SG

Molto comodo il fatto che lo scalino inferiore si possa ritrarre per occupare meno spazio ed essere spostato più comodamente.

13

Bellissimo l’accostamento dei ripiani lasciati in color naturale col bianco della struttura.

5sg

Super resistente, un ottimo prodotto.

8sg

 

12SG

 

 

7 Marzo 2019 / / Decor

Sta per arrivare la primavera e con essa una vagonata di novità e nuove collezioni.

zara6ss2019

zara8ss2019

zara7ss2019

Da sempre c’è molta  curiosità per le collezioni di Ikea e Zara Home : oggi vi racconto Feel at Home , la collezione primavera-estate 2019 di Zara Home.

zara1ss2019

zara5ss2019

Una collezione sobria che si declina in 4 varianti: Felle at home ha come scopo quello di “sentirsi a casa”, in una routine quotidiana rilassante e calda.

zara3ss2019

Toni neutrali, materiali pregiati e semplici , come il legno.

zara4ss2019

06

10

Una primavera semplice, raffinata e sobria, senza sfarzi se non qualche nota bronzata.

zara10ss2019

zara9ss2019

zara12ss2019

zara11ss2019

Le declinazioni della collezione  si chiamano:

Timeless, per ricreare una atmosfera moderna, minimalista e senza tempo. La palette utilizzata è il grigio-nero in tutte le sue varianti.

0709

0305

Mediterranean è caratterizzata da una tavolozza di colori che variano da terracotta all’aranciato, per sottolineare l’ arrivo della bella stagione, dei lunghi weekend  al mare o in montagna. Materiali predominanti: rafia e legno.

terra3

terra2

terra1

terra4

Natural racchiude una atmosfera molto ricercata, con spazi puliti e tanta luce. Tonalità chiare, materiali naturali, tessuti pregiati.

nat6

nat5

nat4

nat2

nat1

Botanical è energia pura, è estate. Attraverso le tonalità del lilla, con stampe floreali , questa piccola collezione accende subito la voglia di vivere all’aria aperta.

bo1

bo2

bo3bo5

bo4

bo6

21 Febbraio 2019 / / Le Cose Semplici

Se siete delle inguaribili romantiche e avete figlie o nipotine femmine, preparatevi, perché questo post vi farà sognare ad occhi aperti!

Cover-FW-3b

3

Personalmente amo vestire la mia bambina da ” bambina”: non amo scimmiottare le mode delle teenager su Melissa.

Cover-FW-2b

4

E come ogni bambina di 5 anni, anche la mia  gioca continuamente “alla principessa!”

Luna-Secret-Garden

 

1b

Quando ho visto per la prima volta i vestiti di Luna Luna li ho subito immaginati indossati dalla mia principessa.

17

5

Creazioni uniche, ricercate fin nei minimi dettagli , in cui il tulle è il protagonista: non di semplici abiti, ma capi preziosi, per le grandi occasioni.

16

7

Non per niente gli abiti di Luna Luna spopolano tra i vip di Hollywood: la stilista Heidi Maria Schwarck, fondatrice del marchio nel 2004, è riuscita a creare dei capi così “senza tempo” e raffinati che è impossibile non innamorarsene subito.

15

8

Giochi di tutù del più morbido tulle, foderati di cotone o di raso di seta, dai colori pastello delicati , stimolano la voglia di sognare a il magico mondo delle fiabe.

14

9

Molte delle foto che vedete in questo articolo fanno parte della nuova collezione primavera-estate 2019.

13

11

I prezzi dei capi sono a mio avviso equi, visto l’enorme qualità presentata : sul sito è ancora presente una sezione saldi. Accorrete per far qualche ” principesco” affare!

12

10

2

 

 

 

 

7 Febbraio 2019 / / Interiors

Chi ama l’home decor sogna sempre di poter ricreare in casa propria un’atmosfera che fonda perfettamente un mix di stili come quello scandinavo, shabby chic ,industriale , moderno e brocante.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0789

Essendo una cosa al quanto complicata è facile cadere in una cozzaglia di accostamenti stonati.

Per questo quando mi sono imbattuta in questo reportage , dove questo mix risulta praticamente perfetto, me lo sono divorato.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0520

Innanzitutto la particolarità di questo appartamento  è che si trova in centro di Parigi, ma una volta che vi si è entrati, sembra di essere in una stupenda casa di campagna.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0678

 

E’ la casa di  Zoe Las Cases, una graphic designer professionista; i suoi libri da colorare per adulti sono dei veri best seller.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0982

 

Un appartamento di 75 mq all’ultimo piano, affacciato sui famosi tetti di Parigi, super luminoso.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0652

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0623

Per far risaltare ancora di più la luce è stato scelto come pavimento uno splendido parquet bianco, rifacendosi allo stile scandinavo.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0218

Il brocante fa la sua comparsa nei dettagli e in alcuni pezzi di arredamento, come lo splendido tavolo da cucina,realizzato con un banco da lavoro.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0273

Lo stile scandinavo si rivede nella piccola postazione ” ufficio” e nei bagni.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0932

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0914

6visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0224

 

Bellissima la cucina Ikea ridipinta e trasformata, per richiamare un’ atmosfera più agreste e allo stesso tempo più moderna con il bellissimo piano di marmo e gli elettrodomestici “vintage”.

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0698

1visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0514 (1)

Nelle camere da letto si evidenzia maggiormente uno stile scandinavo associato a quello industriale, attraverso la bellissima vetrata che divide il bagno dalla camera.

3visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0636

4visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases-0292

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0642

E’ veramente una “chicca” questo meraviglioso appartamento, tutta da copiare e da lasciare che diventi fonte di ispirazione.

2visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0612 (1)

visite-appartement-paris-campagne-chic-zoe-de-las-cases0620


immagini tratte da Hello-Hello
1 Febbraio 2019 / / Architettura

La-Louve-Bonnieux-750x375

Oggi ci trasferiamo in Provenza , nel borgo di Bonnieux, nella zona di Luberon.

jardin-la-louve-piscine

Vi porto virtualmente a visitare uno dei giardini più belli di Francia, concepito da Mme Nicole De Vésian, stilista specializzata nel settore tessile per la maison Hermes.

le_jardin_de_la_louve_1501

18 IMG_3327

Lavorò a fianco di Christian Lacroix dal 1950 al 1960.

La-Louve-Luberon-view-1024x535

14 IMG_3313

Dopo la morte del marito, decide di trasferirsi da Parigi in Provenza e acquista  la proprietà nel 1986.

La-Louve-juli-2017-03

0d0866e2708c4b91fa80d578fc49e97d

Ci dedica dieci anni della sua vita, trasformando questo terreno di 1700 mq esposto a sud in un giardino a tre terrazzamenti.

La-Louve-France151

Non ha conoscenze di giardinaggio ma un senso estetico eccellente e su questo basa la costruzione,cm per cm ,de Le  Louve ( il lupo ).

La-Louve-France91

Caratteristica dominante del giardino è la fusione delle più svariate piante verdi ( bossi e cipressi in maggioranza ) con la pietra ( muretti a secco, vasche ecc ).

la_louve51628788713667448801

Mme Nicole De Vésian  non voleva interruzione col paesaggio circostante e per questo opta per piante verdi tipiche del luogo come  bosso, lonicera, viburno, cipressi, euphorbia o rosmarini , potati in forme geometriche.

la louve3

Interessanti sono i cipressi tutti potati in punta: molti di essi erano doni dai vivaisti, amici della padrona di casa, che donavano questi cipressi con la punta bruciata.

jardin_louve_11

Geniale fu l’idea di potare tutti i cipressi in questo modo, tanto da essere poi ,con gli anni, copiata da moltissimi altri giardinieri.

glalouve1

Le fioriture sono pochissime,  per lo più rose e lavande.

Cistern-Terrace1

A 80 anni  Nicole DeVésian ha venduto Le Louve a Judith Pillsbury che  a sua volta nel 2014 vende a  Sylvie Verger-Lanel.

b66ace6756d256d4933992a20f3a2391

Nulla è cambiato, anzi è stato tutto preservato molto bene e sono state semplicemente apportate qualche migliorie di tipo edilizio.


FONTI:
La Louve
immagini tratte da Pinterest
 lapassiondesjardins.wordpress.com
perfectly provence
garden travel Hub