17 Febbraio 2020 / / Things I Like Today

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

L’artista canadese Elizabeth Lennie esplora il mito della memoria dell’estate attraverso i suoi paesaggi liquidi, scene sull’acqua archetipiche e eterne

Elizabeth Lennie è un’artista canadese che vive nel centro di Toronto e fin da piccola ha desiderato diventare un’artista. Quest’idea nel corso della sua vita ha subìto diverse deviazioni. Subito dopo il liceo Lennie ha frequentato la Scuola d’Arte in Canada. Poi si è dedicata per qualche anno all’interior design e infine è passata alla recitazione. Ha studiato alla Neighborhood Playhouse di New York e, al suo ritorno in Canada, ha lavorato in teatro, cinema e televisione.
Da lì Elizabeth Lennie ha continuato la sua carriera di attrice cinematografica e televisiva, apparendo in dozzine di film della CBS e Hallmark finchè nel 2004 ha deciso di lasciare tutto per dedicarsi all’arte a tempo pieno.

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

Paesaggi liquidi di Elizabeth Lennie – “Rabbit Lake”

Memorie d’estate universalmente condivise

I suoi primi quadri rappresentavano alcuni bambini che giocavano sui tronchi nell’acqua vicino casa sua. Questa serie di dipinti fu esposta in una galleria canadese che li vendette rapidamente e da lì la sua notorietà iniziò a crescere. Oggi Elizabeth Lennie è rappresentata da diverse gallerie canadesi e anche dalla Saatchi Gallery Online.

L’acqua è da sempre una delle sue eterne passioni tanto che lei stessa è un’esperta scuba diver e trascorre ogni anno un periodo in Messico per dedicarsi alle immersioni. L’artista definisce le sue scene “paesaggi liquidi” proprio perchè l’acqua è l’elemento dominante di ogni sua opera. Nei suoi quadri Elizabeth Lennie esplora il mito della memoria dell’estate attraverso scene sull’acqua ripetute ossessivamente, in cui compaiono nuotatori, persone che passeggiano sulla riva del mare o ragazzi che si tuffano fra le risate sotto il sole cocente.

“L’acqua è stata lo sfondo degli eventi significativi della mia vita. La ricostruzione di momenti radiosi che esistono nella memoria definiscono le immagini che scelgo di dipingere: nuotare nei liquidi paesaggi del nord dell’Ontario e delle acque calde dei Caraibi. Lavoro con la pittura ad olio su tela, sovrapponendo strati sottili con pennellate più spesse. Le immagini sono spesso figurative ed esplorano il mito della memoria dell’estate. I dipinti sono la mappa del mio mondo, sia in forma astratta che narrativa. Cerco archetipi, nel tentativo di esplorare le nozioni di sé e della comunità all’interno della risonanza della memoria condivisa. Isolando ed estraendo colori vibranti in uno stile inconfondibile, il mito della memoria dell’estate viene esplorato e registrato su una serie di paesaggi liquidi su tela.”
Sito web dell’artista

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

Impressionismo contemporaneo astratto/figurativo

I paesaggi liquidi di Elizabeth Lennie sono rappresentati con una tecnica impressionista, fatta di pennellate di colore sovrapposte, a volte più delicate, a volte più veloci ed ampie; uno stile che è stato definito astratto/figurativo.  L’artista nella sua ricerca espressiva cerca di spingersi sempre più verso l’astrattismo cercando di evocare l’impressione del momento e sottolineare l’aspetto narrativo della scena piuttosto che quello figurativo.

“Dipingo ripetutamente le stesse immagini. Spero di trovare un cambiamento spontaneo nel mio stile, perché nel mio cuore sono una pittrice astratta. Sto cercando di arrivarci. ”
Intervista su MV Times, di Gwyn McAllister

Questo impressionismo contemporaneo dà vita a immagini che sembrano tremolare sotto il sole dell’estate o sembrano sfumare nei ricordi di un tempo indefinito. L’osservatore si perde così in sensazioni e stati d’animo che riportano a galla momenti di gioia e spensieratezza archetipici e eterni.

• LEGGI ANCHE: L’impressionismo contemporaneo di Jeremy Mann

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

“A day at the beach” – olio su tela, 2019

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

“Forever Young” – olio su tela, 2019

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

paesaggi liquidi pittura elizabeth lennie

7 Febbraio 2020 / / Things I Like Today

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

Jenna Kerr è una famosa artista dei tatuaggi, nota per il suo stile decorativo e fiabesco ispirato alla gioielleria e alle pietre preziose

Si apre oggi a Milano la Tattoo Convention 2020,  un evento di tre giorni tutto dedicato ai tatuaggi, con la partecipazione di decine di artisti famosi provenienti da tutto il mondo. Ma qui invece voglio parlarvi di una tatuatrice che non sarà fra gli ospiti della Convention ma che merita comunque una menzione d’onore per il suo stile unico. Si tratta di Jenna Kerr, una bravissima artista inglese nota a livello internazionale per i suoi tatuaggi decorativi ispirati alle pietre preziose.

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

Jenna Kerr è sempre stata appassionata dello stile Art Nouveau, dell’arte Barocca e dell’oreficeria e ha incorporato questa passione nel suo lavoro, fin dal 2009, quando ha iniziato a lavorare nel mondo dei tatuaggi:

Ho sempre amato gli stili art nouveau e la filigrana barocca, quindi questi sono fortemente presenti nei miei pezzi. Tutto il mio lavoro si è evoluto principalmente impegnandomi in ciò che so fare e sperimentando nuove tecniche. Come artista, non è possibile staccare la spina. Quando lascio il lavoro, continuo a pensare a progetti, disegni, idee e credo che sia naturale che quando dai qualcosa di te, naturalmente, fai progressi.
Intervista su Inkedmag

Lo stile di Jenna Kerr è estremamente femminile e fiabesco e a volte incorpora elementi gotici oppure elementi naturalistici o piccoli animali. Le sue creazioni così vivaci sono assolutamente stupende e riprendono le sfaccettature multicolori delle pietre preziose in modo talmente realistico che sembrano risplendere davvero. Cristalli, perle, smeraldi, rubini e zaffiri incastonati nell’oro, luccicano sulla pelle dei fortunati che riescono a ottenere un appuntamento con lei. Ogni tatuaggio è unico e personalizzato, intricato e ricco di dettagli.

Jenna Kerr per i suoi tatuaggi utilizza inchiostri speciali progettati specificamente per riprodurre i riflessi di gemme e cristalli, grazie al mix di tonalità calde e fredde per creare l’illusione di pietre preziose tridimensionali. Guarda le sue creazioni sul suo sito web o sul suo seguitissimo profilo Instagram con oltre 240.000 follower!

• LEGGI ANCHE: Dots to Lines: tatuaggi come opere d’arte

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

Jenna Kerr ama in particolare le pietre preziose a forma di cuore!

Tatuaggi Gioiello Jenna Kerr Swan

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

tatuaggi gioiello di Jenna Kerr

Tatuaggi Gioiello Jenna Kerr

 

23 Gennaio 2020 / / Things I Like Today

#toonme #toonmechallenge

Se avete un account Instagram probabilmente vi sarà capitato di imbattervi nell’hashtag #ToonMe. Ma cos’è e cosa significa?

#ToonMe è la nuova social sfida che impazza sul web. Letteralmente si può tradurre come “creare un cartoon di sé stessi” ed è proprio quello che stanno facendo decine di illustratori e illustratrici da tutto il mondo postando i loro autoritratti fumettosi su Twitter o Instagram.

L’idea di creare un fumetto da una persona vera non è nuova, anzi, uno dei divertimenti preferiti dagli illustratori è proprio quello di ritrarre amici, parenti o celebrità con lo stile dei cartoon. Basti pensare agli adorabili ritratti di Lera Kiryakova che si ispira alle star del mondo della musica e del cinema o a Butcher Billy, che ama trasformare il leggendario Robert Smith dei Cure in un personaggio horror!

Ma stavolta è diverso. La sfida è quella di creare una versione cartoon del proprio viso confrontandola con la foto originale. Stando a quanto scrive Creativebloq, l’idea è stata lanciata dall’illustratore René Córdova su Instagram all’inizio di gennaio e ha subito riscosso un grande successo. Le regole infatti sono molto semplici. Basta scattarsi un selfie e disegnarci sopra con il proprio stile e con la propria applicazione grafica preferita, postare il risultato con l’hashtag #ToonMe e… aspettare i like!!

View this post on Instagram

#toonme #challenge

A post shared by René Córdova (@rene_cordova) on

I risultati sono stupefacenti e dimostrano come il talento sia più diffuso di quanto si creda. I post sono centinaia ormai, quindi per aiutarvi a scovare i più belli ecco qui una gallery con alcuni dei migliori post in rete.
E voi avete partecipato? Segnalatelo nei commenti!!

View this post on Instagram

Me trying to stay relevant #toonme

A post shared by janice sung (@janicesung) on

View this post on Instagram

#toonme #art #digital #toonmechallenge #sketch

A post shared by SAE (@_sae.art_) on