16 Dicembre 2015 / / VDR-HomeDesign

Volevo aspettare ancora un po’ prima di farvi vedere il nuovo sito con la nuova grafica, ma ormai dovreste saperlo che non riesco a resistere e la curiosità vince sempre su tutto :-)

E’ già un anno che il mio blog ha vita e devo dire che mi ha regalato tante soddisfazioni e sorprese.

Siccome rappresenta per me si un impegno, ma soprattutto una spinta a conoscere sempre nuove cose, ho voluto fare un passo avanti e rinnovarlo: nuovo dominio e nuova grafica.

Uno dei temi a me più cari (magari qualcuno se ne è già accorto) sono gli anni ’50 e il retro in generale e quindi mi son detta: perché non adattare questa mia passione al tema grafico?

Ed eccoci qui: colori e font che ricordano un po’ i fast food americani anni ’50, le pin up e gli anni d’oro.

A parte questo il resto non cambia: troverete sempre nuovi articoli sul design, sull’arte e sull’architettura che sono gli argomenti che mi stanno più a cuore!

Spero davvero vi piaccia tanto quanto piace a me!!

12 Dicembre 2015 / / Decor

Ma cavolo, siamo già a Santa Lucia (il che vuol dire che Natale si avvicina ad un ritmo spaventoso) e io non ho ancora fatto uno straccio di post sull’atmosfera festiva…..

Allora per recuperare oggi voglio condividere con voi delle ideuzze davvero cheap & chic per una parte della casa a cui di solito si pensa poco: la porta d’ingress

Ovviamente l’oggetto che ci viene subito in mente sono le ghirlande, ma invece di comprarle bell’e fatte potremmo farcele noi. Che ne dite?

addicted2decorating-com addicted2decorating.com

craftiver-com craftiver.com

findinghomeonline-com findinghomeonline.com

etsy etsy.com

etsy2 etsy.com

 

Quello che vi serve è la forma della ghirlanda, che sia in polistirolo o in alluminio.

Potete usare quello che più vi piace: rami secchi o di pino, dischi di albero (potete ricavarli da un ramo un po’ grande ma occhio al taglio), palline di natale….

Sbizzarritevi con colla e aghi nella decorazione e nel fissaggio e ricordatevi che in ogni caso sarà un risultato che varrà la pena di essere esposto, perché l’avrete solo voi 😉

adiamondinthestuff-com adiamondinthestuff.com

creativelychristy.blogspot-com creativelychristy.blogspot.com

hometalk-com hometalk.com

mylifeandkids-com mylifeandkids.com

digsdigs-com digsdigs.com

Ma non solo ghirlande: guardate che bello il cestino ricavato dalla corteccia della betulla? Riempito di bacche di pungitopo fa subito Natale.

Avete delle cornici a prendere polvere? Un mano di smalto rosso, qualche pigna e qualche pallina e il gioco è fatto.

Siete attaccati alle tradizioni ? Allora un ramo di pino fa al caso vostro.

E per i modaioli, qui sotto trovate un brevissimo video che vi farà vedere come è facile fare la ghirlanda con la tela ruvida e i nastri colorati.

https://www.pinterest.com/pin/322007442081531466/

10 Dicembre 2015 / / Interiors

Di cosa può aver bisogno una giovane coppia con un bambino piccolo?

Sicuramente di una casa intima, dove poter crescere il piccolo pargoletto e dove cercare di avere un po’ di pace tra una poppata e un pannolino.

Anche se lo spazio a disposizione è di soli 46 mq, quello che conta è una pianificazione (degli spazi così come delle cose da fare) intelligente per non sprecare spazio & tempo.

 

file1421856371
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

file1421855923
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

Lo spazio è quello che è quindi porte, muri e tramezzi divisori sono quasi ridotti a zero.

Elementi divisori leggeri e provvisori, per separare visivamente senza rendere claustrofobici gli ambienti.

L’interior designer Marina Tosy è riuscita a portare luce e allegria in questa piccola casa in quel di Surgut.

file1421855922
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

file1421855925
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

file1421855927
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

 

Ci sono tanti dettagli che meritano nota e che possono essere tranquillamente riportati in altre case: la tenda composta da pannelli liberamente agganciabili e combinabili, per creare un pattern originale e dividere due ambienti (in questo caso la cucina dal soggiorno).

La parete lavagna, ma non in nero: come ben sapete la pittura lavagna può essere creata in differenti colori.

Armadi con ante a specchio, per allargare e moltiplicare lo spazio.

Infine: ma quanto è bella la parete del soggiorno, omaggio a Kandinsky?

file1421855930
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

file1421855932
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

file1421855934
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

file1421855936
http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

Ehi donne potete stare tranquille: avete visto che cabina armadio? E la cucina??

Direi che c’è spazio per tutte le nostre scarpe & pentole 😉

 

http://www.pinwin.ru/konkurs.php?kact=2&knid=63&rbid=9647

7 Dicembre 2015 / / VDR-HomeDesign

Ma quanto è bello poter godersi questo lungo ponte che ci anticipa le vacanze Natalizie?

Tanto tempo per riposare, cucinare, godersi gli amici e dedicarsi un po’ ai nostri passatempi preferiti.

Uno dei miei è l’arte, soprattutto quando si lega al design: ne vengono fuori dei lavori che spiazzano.

How is nice to enjoy this long weekend that anticipates Christmas holidays?

So much time to rest, cook, enjoy friends and devote a little time to our favourite hobbies.

One of my favourite is art, especially when it binds to design: it comes out works that are stunning.

 

Avete presente i vecchi giochi in plastica e i puzzle tanto in voga negli anni ’70 e ’80?

Ormai i vostri saranno materiale da riciclo, ma c’è chi ha pensato di dargli una seconda occasione molto più lusinghiera.

L’artista Kevin Hunt li ha recuperati e li ha fatti a pezzi, immergendoli poi in lastre di cemento.

 

Do you remember the old plastic games and puzzles so popular in the 70s and 80s?

Now your material will be recycled, but some people have thought to give them a much more flattering chance.

The artist Kevin Hunt recovered them and made them into pieces, then immersing them in concrete slabs.

Chip and Dip I & II - Plastic shapes set in plaster, 2015

http://www.kevin-hunt.co.uk/

Like pulling teeth (blue, orange) - Plastic shapes set in concrete, 2015

http://www.kevin-hunt.co.uk/

Like pulling teeth (green, yellow) - Plastic shapes set in concrete, 2015

http://www.kevin-hunt.co.uk/

Questi oggetti acquistano un nuovo aspetto, assumendo un vena narrativa inusuale che gli viene data dall’attuale configurazione verticale.

Tramite titoli figurati (le due opere qui sopra si chiamano “come i denti strappati”) lo spettatore deve fare lo sforzo mentale di collegare queste forme ad altre immagini.

Ecco che con un po’ di immaginazione anche l’oggetto a cui siamo più abituati può diventare qualcos’altro, basta non smettere di sognare.

 

These objects take on a new aspect, assuming an unusual narrative vein that is given by the current vertical configuration.

Through figured titles (the two works above are called “like pulling teeth”), the viewer must make the mental effort to link these forms with other images.

That’s with a bit of imagination also the object to which we are accustomed can become something else, just do not stop dreaming.

http://www.kevin-hunt.co.uk/

 

2 Dicembre 2015 / / Interiors

Siamo a Mosca, un futuro laureato ha un appartamento micro di 36 m² e vuole trasformarlo nel suo regno dove lavorare, vivere e amare.

Chiama quindi le architette e interior designer dello Studio Ins Design Violetta e Yanina a rispondere all’ardua richiesta.

Le richieste sono poche ma precise: un arredo minimalista, adatto ad un uomo dove però non manchi nulla.

 

1 http://www.insdesign.ru/

2 http://www.insdesign.ru/

Lo spazio è unico, la sola parte divisa dal resto è il bagno.

Siccome la Tv non era un elemento principale gli arredi sono stati distribuiti secondo un criterio diverso. Il divano è stato messo davanti alla parete principale a fronteggiare la cucina.

Pochi elementi di arredo ma di carattere definiti da materiali naturali come la pietra, il legno e il metallo.

3 http://www.insdesign.ru/

4 http://www.insdesign.ru/

5 http://www.insdesign.ru/

Il soffitto è un elemento molto importante in questa casa in quanto contribuisce a definire le diverse zone funzionali tramite abbassamenti e diversi materiali di rivestimento.

Le luci sono studiate al millimetro ma sono quasi invisibili, in quanto integrate nel soffitto.

6 http://www.insdesign.ru/

7 http://www.insdesign.ru/

Sicuramente si tratta di un appartamento molto virile e minimale ma scommetto che non dispiace per nulla anche a tante donne vero??

 

http://www.insdesign.ru/

30 Novembre 2015 / / Design

Siamo talmente circondati e sovrastati da oggetti di ogni tipo che ormai non ci chiediamo neanche più se tutto quello che abbiamo intorno ci serve davvero.

Anche per i mobili il discorso è lo stesso: ce ne sono di tutti i tipi, per tutte le tasche e gusti. Ormai anche cambiare l’arredamento di casa è diventato facile come cambiare i vestiti.

Vi siete mai chiesti però se una volta finito il loro percorso, anche i mobili potrebbero avere una seconda vita diversa dall’originale?

E’ un po’ quello che cerca di fare Hannes Van Severen, artista che ha la sua base a Ghent in Belgio.

Partendo da un oggetto di tutti i giorni (di solito un pezzo d’arredo), lo trasforma, svuotandolo della sua funzione originale.

1
http://www.hannesvanseveren.be/

2
http://www.hannesvanseveren.be/

3
http://www.hannesvanseveren.be/

Gli arredi vengono smembrati e ricomposti, perdendo la loro funzione originale ma rimanendo comunque visivamente l’oggetto che siamo abituati a conoscere.

L’osservatore è costretto ad uscire dai sentieri tracciati di quello che ha appreso per scoprire una nuova realtà e dare spazio alla fantasia.

 

4
http://www.hannesvanseveren.be/

5
http://www.hannesvanseveren.be/

6
http://www.hannesvanseveren.be/

7
http://www.hannesvanseveren.be/

La realtà non è una sola, non esiste un unico punto di vista oggettivo per tutti.

Siamo chiamati a mettere in discussione l’ovvio che conosciamo e ad esplorare l’assurdo intorno a noi.

Chi avrebbe mai detto che la credenza della nonna potesse diventare un’opera cubista??

http://www.hannesvanseveren.be/

28 Novembre 2015 / / Decor

L’avvicinarsi del clima Natalizio mi fa sempre venire il buonumore e soprattutto mi invoglia a cambiare tutto l’aspetto di casa, portando novità e trasformazioni.

Ad esempio, potrebbe capitarvi di avere in casa un pavimento in legno vecchissimo e ormai irrecuperabile.

Che fare per dare un aspetto degno a questo pavimento?

Sicuramente tirare su tutto e mettere del legno nuovo non è la cosa più economica del mondo e quindi perché non ridipingerlo??

 

cleverlyinspired cleverlyinspired.com

decorhacks-com decorhacks.com

Possiamo decidere di ridipingere tutto il pavimento con un solo colore: total white, total black oppure in un unico colore in base alla palette di tonalità che abbiamo in casa.

flickr-com flickr.com

runtoradiance-com runtoradiance.com

southernhospitalityblog-com southernospitalityblog.com

thebudgetdecorator-com thebudgetdecorator.com

Se invece vi sentite più originali e creativi allora potete pensare di osare con stencil e decori vari: scegliete un colore base su cui applicarete i vostri stencil a contrasto o tono su tono.

Anche le righe e gli scacchi non passano mai di moda e danno carattere alla stanza, facendole cambiare completamente aspetto in poco tempo.

 

Prima di dipingere però seguite alcune accortezze:

1- Se il legno è rovinato (con buchi e graffi) è consigliabile usare dello stucco per legno per sistemare tutte le imperfezioni

2- Scartavetrate tutta la superficie per togliere la traccia di oli o vernici che potrebbero non far attecchire il colore

3- Alcune vernici potrebbero non richiederlo, ma è consigliabile usare un primer (sigillante) che andrà a chiudere i pori del legno permettendovi di usare meno vernice

4- Applicate due mani di vernice (che sia dedicata ai pavimento in legno) e fate asciugare bene.

E se doveste stufarvi, una lamata e il legno originale sarà li ad aspettarvi  🙂

25 Novembre 2015 / / Interiors

Penso che una delle qualità migliori che una persona possa avere sia la capacità di sintesi: riassumere in breve il fondamento di un argomento senza perderne il senso e arrivando al punto.

Questo stesso concetto possiamo traslarlo all’arredamento: rendere confortevole e stilosa una casa grande è più facile che farlo in un appartamento di meno di 40 m².

E’ qui che si vede la creatività e la genialità di un interior designer o architetto.

 

1
http://www.insdesign.ru/

2
http://www.insdesign.ru/

Anche se l’appartamento è piccolo, è confortevole e accogliente, gli architetti dello studio Ins Design hanno trovato un posto per tutto.

Nella camera da letto c’è spazio per una zona studio che può essere schermata con una tenda e sparire, c’è una’area fitness per rimanere sempre in forma e la televisione che richiama un po’ il soggiorno.

 

3
http://www.insdesign.ru/

4
http://www.insdesign.ru/

5
http://www.insdesign.ru/

Gli specchi non possono mancare per allargare lo spazio visivamente e dare l’illusione che ci sia una stanza in più.

Tocchi di turchese a ravvivare e tanti tappeti sensoriali a dare calore.

Non c’è che dire: più le case sono piccole e più sono piene di sorprese e soluzioni!!!

http://www.insdesign.ru/

21 Novembre 2015 / / Decor

Ora che un’altra settimana è passata e ci stiamo già rilassando al pensiero del week end, vi voglio far vedere questo angolino di paradiso che tutti noi potremmo facilmente ricreare in casa.

E’ una zona studio – lavoro perfetta soprattutto per noi donne o per chi ha delle figlie in fase adolescenziale.

Colori romantici e un po’ bohemien, arredi che ricordano le atmosfere di fine ‘800.

palette

I pezzi di arredo non sono tanti ma vanno scelti bene e con lo stile giusto, anche se non identici che li ricordino.

Qui di seguito un mio personale elenco low budget:

kristaller ikea49,99
1- Kristaller, Ikea

nyttja cornice 6,99
2- Nyttja, Cornice Ikea

poltrona costantin maison 199,9
3- Poltrona Costantin, Maison du Monde

sedia tradition 89,9
4- Sedia Tradition

srivania confection maison du monde 299,9
5- Scrivania confection, Maison du Monde

tessuto emmie rand 8,99 metro ikea
6- Tessuto Emmie Rand, Ikea

torsbo ikea 39,99
7- Lampada da tavolo Torsbo, Ikea

 

1- Kristaller, Ikea, € 39,99

2- Nyttja, Cornice Ikea, € 6,99

3- Poltrona Costantin, Maison du Monde, € 199,9

4- Sedia Tradition, € 89,9

5- Scrivania confection, Maison du Monde, € 299,9

6- Tessuto Emmie Rand, Ikea, al mt € 8,99

7- Lampada da tavolo Torsbo, Ikea, € 39,99

 

Direi che il budget è davvero low, ma il risultato è davvero carino 😉

Buon week end a tutti!!!