BLOG ARREDAMENTO Posts

9 Ottobre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

Ad aprile di quest’anno abbiamo scritto della cucina per disabili Skylab e dei concetti di base che stanno dietro alla progettazione di questo modello.
Successivamente abbiamo avuto modo di lavorare con Marco, un ragazzo paraplegico della provincia di Como: è venuto a trovarci, abbiamo parlato del suo ambiente, noi abbiamo sviluppato un progetto e lui ci ha scelto per la sua cucina.
Siamo lieti di mostrarvi il risultato di questo lavoro con la cucina montata a casa di Marco:
Oltre al video abbiamo anche scattato delle fotografie della Skylab realizzata.
Non è la prima Skylab che progettiamo e realizziamo, è però la prima cucina per disabili che ho seguito personalmente, ed ho imparato molto sia a livello professionale che personale.
Dal punto di vista professionale ho imparato un diverso approccio all’ergonomia: i percorsi nell’ambiente, l’apertura degli elementi, l’accessibilità di ogni vano e contenitore, la compatibilità degli spazi di lavoro con la carrozzina.
Dal punto di vista personale invece ho avuto il piacere di lavorare ad una cucina “molto diversa” progettata per una persona “molto normale”; una persona per la quale l’essere “disabile” ha fatto cambiare tante abitudini ed anche alcuni modi di passare il tempo libero, ma senza cambiarne il modo d’essere che è rimasto lo stesso.
Un ringraziamento speciale quindi a Marco per l’opportunità che ci ha dato e per la birra che ci siamo gustati insieme ieri sera…a presto!
7 Ottobre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

L’amarezza di cui scrivevo alcune ore fa lascia facilmente il posto all’entusiasmo per il nostro lavoro spingendoci a cercare di “innovare” quotidianamente, con piccoli passi che sommati diventano concreti.
Proprio nel giorno in cui abbiamo subito (e a quanto pare risolto) un attacco informatico all’homepage del nostro sito c’era chi nel nostro staff lavorava ad un breve video che abbiamo pubblicato proprio oggi: un demo per il servizio di progettazione che chiamiamo Arredamento 3D Online, basato appunto sulla modellazione 3D.
L’idea è semplice. Quando abbiamo presentato questa nuova tecnologia che unisce internet ed arredamento ho personalmente speso un fiume di parole…ma si sa che “un’immagine vale più di 100 parole”: ecco quindi prima degli screenshot con le schermate che vedono i nostri utenti che hanno installato il player e poi, come naturale conseguenza, un breve video dimostrativo.
Perchè un utente del nostro sito dovrebbe voler installare un player?
Installando un player gratuito della Hypercosm è possibile visionare in 3D molti dei nostri arredamenti, e questo video mostra proprio l’interattività che viene offerta dallo spazio tridimensionale, un nuovo modo per muoversi in un catalogo di mobili online.
Una novità assoluta nel settore dell’arredamento per un realismo sempre maggiore, e il tutto è ottenuto senza dover installare software specifico, solo un player che si innesta sul vostro browser preferito (Explorer, Firefox, Chrome).
Già visibile su youtube e su questo blog, pubblicheremo questo video sul nostro sito quanto prima: nel frattempo continuiamo il nostro lavoro per offrire ai clienti sempre più realismo e qualità progettuale.
A presto!
7 Ottobre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

Fra ieri ed oggi stiamo avendo seri problemi tecnici con il nostro sito internet: la causa sembra essere un attacco informatico in piena regola.
“Qualcuno in qualche modo” ha caricato un virus sull’homepage del nostro sito. Passata una prima fase in cui abbiamo cercato di risolvere il problema senza interventi drastici, ho personalmente deciso di mettere offline l’homepage per tutelare le migliaia di visitatori che abbiamo quotidianamente. In questo momento il sito è perfettamente funzionante e totalmente sicuro in termini di catalogo e strumenti di contatto, mentre l’homepage è stata scollegata.
Qualora abbiate visitato il nostro sito fra la mattina di ieri martedì 6 ottobre ed oggi mercoledì 7 ottobre (prima delle 16:30, ora di messa offline dell’homepage) vi consigliamo di:
– verificare che il vostro antivirus sia aggiornato (se non avete un antivirus consigliamo http://free.avg.com )
– lanciare uno scan completo del vostro pc per la rimozione dei file.
Ci scusiamo per il disservizio verso i nostri utenti che dovessero aver avuto contatto con questo virus.
Da qui il titolo di questo post: dall’autocelebrazione di pochi giorni fa, quando in modo bonario mi compiacevo dei 98 anni di storia Diotti A&F e dell’apprezzamento che riceve il nostro sito, all’amarezza di oggi realizzando che anche un sito internet, non solo nei film od al telegiornale, può subire un atto di vandalismo, casuale o pianificato che sia.
Potete stare ben certi che torneremo online presto, con maggiori misure di sicurezza, un po’ di amarezza nel cuore…ma anche una voglia di fare, di riuscire e di servire ancora maggiori.
A presto.
1 Ottobre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

Questa settimana parlerò di Armadi. In ogni casa non può mancare un guardaroba. Offre soluzioni infinite ai problemi di spazio ed è l’unico mobile che si sposa perfettamente in ogni stanza; nasce per la camera da letto ma può sconfinare in corridoio, sta bene nell’ingresso e persino in salotto. Ha molteplici “facce” e stili diversi per poter soddisfare le esigenze e i gusti di ognuno di noi. 

Chi preferisce gli armadi con ante battenti, chi armadi con porte scorrevoli e per chi invece non ha problemi di spazio, ha un’ infinita possibilità di scelta tra le cabine armadio e gli angolo spogliatoio. Ah la cabina armadio…il mio sogno fin da ragazzina: una camera da letto elegante con letto a baldacchino e accanto ad una poltroncina in classico stile, una porticina invitante, come quella di “Alice nel paese delle meraviglie”, che ti porta effettivamente in un mondo incantato, nella mia cabina armadio. 

Luminosa, spazi aperti, scaffalature a vista su cui appoggiare e dividere per colore i “1000” maglioncini in cachemire o appendere in bella mostra il vestito tanto desiderato. Cassetti da cui si sprigiona profumo di lavanda, ma il pezzo forte…”quell’angolino”. Pieno di ripiani,  ornato da una pannellattura in legno da terra fino al soffitto e stracolmo di scarpe: ballerine, decoltè, stivali, stivaletti…il mio sogno. Come è un sogno la cabina armadio Spazi Nuovi Interni

Con un’ampia possibilità di comporla a proprio piacimento. In diverse soluzioni di materiale: aniegrè sbiancato, laminato bianco e laccato bianco.

Ma ve lo immaginate tutto questo spazio pieno di Jimmy Choo?!!

Purtroppo nella mia casetta non ci potrà mai stare una cabina armadio splendida come questa…oddio potrei sempre far dormire le bambine in salotto per poter sfruttare la loro stanza, ma non credo che questa idea, a loro piacerebbe. Comunque ho già trovato un’ ottima soluzione per la mia camera da letto, che sarà mansardata e con travi in legno a vista. Sarà un armadio progettato e costruito su misura, proprio per usufruire tutta l’altezza disponibile della parete ed ottimizzare al meglio gli spazi interni. L’ideale potrebbe essere un guardaroba come l’armadio Young:

In legno di rovere, e per chi come me è ancora indeciso sul colore, una vasta scelta di tinte tra cui ciliegio, sbiancato, tinto wenghè, laccato opaco e un sacco di colori vivaci. In più, per chi ama lo stile moderno, ci sono le soluzioni in alluminio, in cristalli colorati e le ante in vetro:

Finora ho parlato di cabine armadio, di armadi creati su misura, di armadi con ante battenti, mancano all’appello gli armadi con ante scorrevoli. Girando sul sito di Arredamenti Diotti ne ho trovati una valanga, da quelli più semplici con l’anta liscia in vetro laccato, come l’armadio Evolution, a quelli per i più esigenti, creati con pannelli orizzontali  a specchio, da personalizzare nel materiale preferito come l’armadio Avenue:

Se come me, vi siete innamorati di questi guardaroba ma non avete più posto nella camera da letto, perchè non provate a trovare un piccolo spazio magari nell’entrata del vostro appartamento? Potrebbe essere l’ideale per contenere le giacche che avete indossato quella giornata, ma anche borse, scarpe, ombrelli…gli zaini dei “monelli”, che quando arrivano da scuola, scaraventano sempre sul pavimento. Provate a vedere con i vostri occhi, quanto ci potrebbe stare bene l’ armadio Ego

1 Ottobre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

Stiamo dando i numeri!?
Un breve post per un’occasione simbolica ma al tempo stesso particolare: proprio “oggi” la Diotti A&F compie 98 anni ed al tempo stesso il nostro sito ha ottenuto il risultato simbolico di 100.000 visite ed 1.000.000 di pagine visualizzate nell’ultimo mese.
“Oggi” va messo fra virgolette. Di certo sappiamo che il trisavolo Emilio, un contadino di Cesano Maderno, ha iniziato a costruire sedie proprio nel 1911…la data ovviamente non la conosciamo: un contadino non diventa falegname da un giorno all’altro come ovviamente non smette da un giorno all’altro di coltivare la terra.
Recentemente però stavo sistemando il nostro profilo Facebook ed alla voce “data di nascita” non sapevo proprio cosa indicare: così mi sono auto-certificato la nascita aziendale il 1° ottobre 1911, anche in preparazione del “centenario” che avremo fra 2 anni.
Dai purtroppo scarni archivi fotografici sul nostro passato ecco un po’ di “amarcord” con un’immagine che dovrebbe risalire al 1973:
Infine le 101.228 visite al nostro sito internet dal 31 agosto al 30 settembre, con il 1.064.419 pagine visualizzate ci riempe di soddisfazione per l’apprezzamento del nostro vasto catalogo di mobili ed arredamento, un apprezzamento diffuso in tutta Italia, la Svizzera ed alcuni paesi europei: un peccato che, per poter offrire adeguatamente i nostri servizi, abbiamo scelto ormai da tempo di servire solo Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia e Svizzera; una scelta “sofferta” da una parte, ma fatta a cuor leggero per riuscire a dare la giusta assistenza ai nostri clienti, effettivi od anche solo potenziali.
Torniamo al lavoro e ci vediamo presto, magari in occasione di una delle aperture domenicali di questo ottobre 2009.

ArredaClick è lieta di accogliere tra i suoi prodotti la qualità senza compromessi dei piani cottura Foster. Un design accattivante e moderno, che si lega a tecnologia e materiali di prima scelta dando vita ad una linea cottura unica, che si distingue per sicurezza, prestazioni professionali e praticità.

Tutta la produzione Foster esprime l’originalità delle forme e la cura nelle finiture e nei particolari attraverso l’uso di acciai inossidabili di prima qualità che garantiscono resistenza ed igiene. Il connubio di tutti questi elementi rende i piani Foster oggetti d’arredo fortemente caratterizzati, capaci di rispondere alle più svariate esigenze grazie all’ampia gamma di modelli proposti.
Dalla serie Quadra allo stupefacente Angolare, dal piano cottura tondo Rondò al pìù classico Faust, tutte le varianti disponibili vengono accumunate dalle caratteristiche di sicurezza, funzionalità e robustezza.


Altra qualità fondamentale che contraddistingue questa linea di piani cottura è l’attenzione riservata alle possibilità sulle tipologie di incasso.
La qualità Foster esprime infatti un classico esempio di incontro tra estetica e funzionalità realizzando modelli dal tradizionale incasso con bordo sporgente dal piano di lavoro opzionabili nelle varianti con incasso a semifilo e filotop.
Negli incassi semifilo e filotop la ricerca di continuità tra il piano cottura e la superficie di lavoro esprime a pieno le caratteristiche della cucina secondo Foster, in un matrimonio felice tra eleganza e qualità che dura da decenni.

Stiamo continuando a lavorare per ampliare la gamma dei prodotti Foster proposti, nel frattempo diamo il benvenuto al “Live the Quality by Foster”.

29 Settembre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

Buongiorno a tutti voi!


Vi siete dilettati a calcolare il vostro Elemento personale?

Bene, oggi, prima di rapportarlo ai vostri spazi abitativi, vorrei indicarvi come si calcola anche il vostro numero Mensile o Natale, legato alla sua natura spirituale, emotiva ed intuitiva, al suo inconscio.
Il calendario Agreste è diviso in 12 mesi, il primo è febbraio. L’inizio di ogni mese rientra in una media calcolata prendendo in considerazione le variazioni degli inizi dei mesi dei vari anni.

Per Esempio: Un uomo nato il 3 Giugno apparterrà al mese di maggio, poichè giugno (5° mese) comincia nella fascia del giorno 5/7 (vedi tabella).

Dopo avere trovato anche il vostro numero Annuale, cercate nella tabella sottostante, nel riquadro numeri Annuali, in corrispondenza alla colonna legata al proprio sesso incrociata con quella del proprio mese, il vostro Numero Mensile.


Esempio: Un uomo nato il 15 Luglio 1967 avrà come numero Annuale Metallo 6 – numero Mensile Fuoco 9;

se invece l’uomo fosse nato il 5 Luglio 1967 avrebbe come numero Annuale Metallo 6 – numero Mensile Acqua 1



Ora che avete i vostri Elementi, per poterli relazionare con gli spazi abitativi, potete utilizzare lo schema sottostante:

Prendete in considerazione il cerchietto legato ai vostri numeri Annuale o Mensile (generalmente si utilizza il numero Annuale) e sovrapponetelo, centrandolo sul baricentro della piantina della vostra abitazione; seguite naturalmente gli orientamenti; potrete così visualizzare il rapporto che c’è tra voi e i vari settori della vostra casa.
Le zone contraddistinte dal segno V sono positive, al contrario quelle con il segno X sono considerate sfavorevoli.

In questo esempio, la zona studio risulta negativa, in quanto contraddistinta da due segni XX.
Questo settore richiede cure e correttivi appropriati.

Vi aspetto numerosi al nostro consueto appuntamento, sempre attenti e incuriositi!


Se volete fare maggiore chiarezza, scrivetemi: blu.design@alice.it
A presto! Cristina.
26 Settembre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

Il messaggio è estremamente semplice e ci auguriamo gradito:
———————————————————————————–
Ottobre 2009
Siamo Aperti la domenica pomeriggio
———————————————————————————–
Siamo aperti tutte le domeniche pomeriggio di ottobre, dalle 14:30 alle 18:30: sul nostro sito tutte le indicazioni per raggiungerci a Lentate sul Seveso.
Precisiamo l’ingresso libero, senza la necessità di prenotare un appuntamento con un nostro arredatore.
Ci aspettiamo molti visitatori e consigliamo quindi a chi può visitarci durante la settimana di prenotare un appuntamento dal lunedì al sabato per essere servito nel migliore dei modi: al tempo stesso il nostro staff di progettazione “al completo” è a disposizione anche la domenica per informazioni sui nostri prodotti e servizi.
Crediamo sia l’occasione perfetta per chi lavora il sabato o ci raggiunge magari da Torino, Genova, Bologna, dalla Svizzera…
Una nota circa il titolo di questo post. Nasce dalla gentile espressione di Filippo Berto che recentemente ha definito la Diotti A&F proprio un “negozio di mobili 2.0“…e noi ci diamo veramente da fare per l’evoluzione del concetto di negozio di mobili, dall’estrema completezza che distingue il nostro catalogo d’arredamento alla cura particolare che poniamo nella progettazione 3D.
Riassumendo: le domeniche 4, 11, 18 e 25 ottobre vi aspettiamo con tutta la nostra offerta di mobili ed arredamento nel negozio di Lentate sul Seveso, in provincia di Milano.
A presto!
25 Settembre 2009 / / Arredamenti Diotti A&F

I soggiorni moderni mettono al primo posto la funzionalità, perchè coniugano perfettamente esigenze di spazio e necessità contenitive, ma riescono nello stesso tempo a creare effetti estetici talvolta strabilianti, mischiandosi senza indugio con la tradizione.

Sto parlando di arredi in grado di rivestire letteralmente un’intera parete, trasformandola in luogo d’elezione per libri, cd, dvd, vecchie videocassette, televisori di ultima generazione e giradischi d’altri tempi. Sto parlando di mobili che inglobano ormai tutto il fascino delle vecchie credenze e soprattutto delle vetrine, quelle dove si esponevano, al riparo dalla polvere, oggetti preziosi. Insieme i soggiorni moderni sono anche librerie, mensole, scaffali.

Sto parlando di pezzi come il soggiorno Planning: componibile in diverse maniere, questo soggiorno può apparire come il muro di una volta, rivisitato nell’ottica dell’oggi, perchè dà l’impressione di trovarsi di fronte a nicchie scavate nella parete, boiserie in legno a tutt’altezza o ad armadi contenitivi a muro, tipici dell’arredo classico, ma lisci e minimali come nell’arredo moderno.


La stessa calda sensazione di una boiserie con nicchie, la danno altre composizioni del soggiorno Planning, dove moduli a effetto “muro” vengono accostati a pensili laccati lucidi o in vetro, decorati con estrema eleganza, ma anche con tocchi forieri di contemporaneità.



Anche il soggiorno Concerto in legno di rovere ha la particolarità di sembrare scavato nel muro, anzichè di essere un arredo a sè stante: la parvenza dell’interazione con la parete retrostante è data, oltre che dai numerosi ripiani regolari, anche dalla singolare forma delle ante quadrate. Queste sono provviste di vetro, proprio come le vetrine di un tempo, e la loro maniglia praticamente inesistente (poichè costituita da unghiatura) ne sottolinea l’aspetto uniforme e lineare, come appunto incassato dentro una parete, anzichè appoggiato fuori.


Non trovate una certa, nostalgica somiglianza con mobili come la libreria Accademia? Dove i muri giocano a nascondino con gli arredi e si confondono con essi?

25 Settembre 2009 / / diotti.com - ArredaClick

Arredare una sala da pranzo in stile kitsch, con rilfessi gotici e noir, certo non è da tutti. Ci vuole convinzione, carattere, risolutezza, perchè uno stile del genere può essere frainteso; uno stile del genere insomma bisogna saperlo indossare, come un abito, come un atteggiamento, come un portamento. Ma uno stile del genere può suscitare intense emozioni, talvolta anche contrastanti, ma assolutamente e terribilmente forti. Perchè è uno stile forte di per sè, perchè gioca sugli opposti e perchè non ha paura di ostentarsi con vanità.

Uno stile kitsch goticheggiante porta echi dal passato nelle sue forme, si incontra con una decisa modernità nei materiali e in alcune particolari decorazioni, combacia talvolta con un femminismo estremo che esclude il gusto maschile e si fonda con il fascino del nero, del mistero, del noir propriamente detto, dell’horror ironico. Vi ricorda niente la famiglia Addams?

Ebbene in questo stile c’è un po’ di Mortisia, ma c’è talvolta anche un po’ di Audrey Hepburn, con fronzoli tutt’altro che superficiali, eleganza pittoresca e un po’ di sense of humour. Volete sapere di cosa parlo? Volete VEDERE di cosa parlo? Benissimo, non c’era che da chiederlo.

Una sala da pranzo si presta a interpretazioni stilistiche di questo genere, anche eccentriche, anche fuori dalle righe: zona ibrida per eccellenza, speso persa tra cucina, living e soggiorno, confusa nell’open space, relegata in un angolo minuscolo del salone, può facilmente giocarsi il suo ruolo da protagonista con un carattere deciso come quello proposto da questo stile.

Allora eccola, la principale protagonista di una sala da pranzo tutta al femminile, con verve classicheggiante, atmosfera da gran galà e un pizzico di noir da vedova nera, bramosa e vendicativa: la credenza Cleo con frontali ice dream, rosa e con maniglie in Swarovski. Giusto una specchiera con cornice d’argento e un candelabro nero, possono completare il mistery di una zona pranzo arricchita con questo pezzo unico.

Le altre grandi protagoniste di una sala da pranzo in stile kitsch-gotico sono le sedie: schienali alti, imponenti, che incutono un certo timore reverenziali e forieri di un certo passato; oppure tondeggianti, ovali, come le cornici che si usava tanto per contornare certe foto di una volta.

Le sedie Vanilla in acciaio e pelle, magari di colore nero, sarebbero perfette, come troni in contrasto con il rosa della credenza.

Le sedie Berta Luigi XVI in massello, richiamano chiaramente dal nome e dal materiale l’epoca a cui sono ispirate, ma che non imitano pedissequamente: le linee classiche si fondono infatti con decori e colori moderni, adattissimi allo stile gotico-kitsch.

Manca solo il tavolo, che a questo punto fungerebbe solo da sfondo. Quindi anche caratterizzato da linee semplici e regolari, ma con una particolarità sicura sulle altre: il colore nero. Il tavolo Monday Big in cristallo sarebbe l’ideale.