9 Luglio 2020 / / diotti.com

Una nuova guida per aiutarti a realizzare il tuo armadio su misura

Un guardaroba su misura al centimetro è la scelta perfetta per chi desidera uno stile impeccabile in camera da letto. Ma non solo. Armadi su misura possono essere utilizzati in molti spazi della casa. In una nicchia nel muro, all’ingresso, in un corridoio, un’anticamera o un disimpegno. Creare un armadio che si adatta perfettamente alla parete in cui viene inserito significa sfruttare al massimo lo spazio a disposizione, ottenendo al contempo un grande risultato a livello estetico.

Leggi la GUIDA COMPLETA agli armadi su misura >>

 

Ricorda: non esistono regole, nella guida trovi solo idee che derivano dall’esperienza pratica dei nostri interior designers. Ogni progetto è unico e personale, riflette gusti, esigenze e bisogni individuali.

 

Hai bisogno del consiglio di un arredatore esperto? Clicca qui sotto e raccontaci cosa stai cercando.

 

Leggi tutte le guide su come arredare casa

28 Aprile 2020 / / Blog Arredamento

Fino a qualche anno fa nei nostri più reconditi sogni si profilava la cabina armadio di Carrie Bradshaw. Poi è arrivata lei, Chiara Ferragni, e la cabina di Carrie è decisamente passata in secondo piano aprendoci nuovi orizzonti progettuali.

Ok, non avremo mai un closet come quello di Chiara che – per chi ancora non lo sapesse – si compone di varie stanze collegate tra loro, al cui interno si trova anche una splendida chaise longue con pouf-tavolino (per scegliere l’outfit giusto serve riflettere comodamente adagiati sul velluto!).

Foto di StockSnap da Pixabay

La soluzione che sta venendo alla ribalta ultimamente è quella di ricavare la cabina armadio dietro il letto.

omg…DEVO TIRARE SU UN MURO???

Don’t panic…no, non per forza.

Ci sono parecchie soluzioni alternative per budget mini e maxi.


C’è il muretto in cartongesso, la tenda, l’armadio bifacciale, le schermature…a trovarle tutte ci ha pensato Glam Casa Magazine, con un articolo super approfondito e completo di una bella intervista agli interior designers di diotti.com.

Vuoi vedere tutte le idee e scoprire i consigli degli esperti?

Leggi l’intervista integrale su Glamcasamagazine.it nell’articolo: Cabina armadio dietro al letto

12 Ottobre 2019 / / Idee

Cambio stagione o cambio armadio? facciamo decluttering

Oggi durante la mia pausa pranzo ho avuto la brillante idea di darmi da fare con il cambio stagione

Con un lavoro che porta via l’intera giornata e un bimbo di 19 mesi il tempo manca sempre

ed ecco che mi sono resa conto di quanto sia importante avere un armadio ben organizzato e accessoriato, sopratutto se si tratta del mio..

cambio stagione o cambio armadio?

il cambio stagione è un momento importante per fare ordine, organizzare, recuperare spazio e sbarazzarsi degli abiti vecchi e che non usiamo più

nel mio caso ad esempio, con una gravidanza passata, i chili su e giù , ho accumulato tanti di quei vestiti da non rendermi più conto di cosa effettivamente avevo a disposizione

..è ora di fare decluttering

cambio stagione o cambio armadio?

Fare il cambio stagione può inizialmente scoraggiarci..diventa difficile aver voglia di affrontare questo momento..

ma una volta fatto la soddisfazione di essere riusciti in questa ardua impresa ci solleva e ci gratifica

Cambio stagione o cambio armadio? organizziamo lo spazio

La prima cosa da fare per organizzare lo spazio è quella di svuotare l’armadio … completamente e senza pensarci

è così che ci renderemo conto di quante cose inutilizzate occupano inutilmente spazio che diventa sprecato

Una volta svuotato l’armadio è bene capire cosa ci deve rientrare, ovvero quali cose abbiamo intenzione di tenere e quali devono assolutamente cedere lo spazio a accessori e vestiti che verranno

..si perché decluttering vuol dire proprio questo..eliminare ciò che ingombra

il nostro armadio è pronto per essere riempito di nuovo?

l’armadio è utile se è in grado di tenere in ordine in nostri vestiti, quindi se è ben accessoriato per le nostre esigenze

nel mio caso è fondamentale avere tanto spazio per appendere gli abiti e tanti cassetti per dividere magliette e maglioni vari..

ad ogni modo sarebbe opportuno seguire alcuni criteri per riorganizzare l’armadio.

  • dividere gli abiti per stagioni, quindi tenere a portata di mano ciò che serve per la stagione in corso , mentre disporre negli spazi più alti quelli per la successiva
  • separare gli abiti da lavoro da quelli per il tempo libero
  • organizzare per tipologia ,quindi dividendo le magliette a manica lunga, da quelle a mani corta e dalle canottiere
  • dividere per colore (ma questo solo per i più precisi o per chi non si veste in maniera monocromatica come me)
  • organizzare i vestiti in base alla frequenza con cui vengono indossati

il vostro armadio è ben accessoriato per seguire i criteri che vi ho elencato sopra?

oggigiorno è possibile acquistare varie tipologie di armadi che rispondo a queste esigenze, grazie appunto alla disponibilità di accessori che permettono di personalizzare e rendere unico il guardaroba

è stato utile questo articolo e vuoi un consiglio su che tipo di armadio scegliere? contattami

L’articolo Cambio stagione o cambio armadio? proviene da Laura Home Planner.

19 Settembre 2019 / / Dettagli Home Decor

armadio con ante scorrevoli in camera da letto

Un guardaroba ben organizzato? C’è chi lo considera il primo passo verso una vita più felice. Avere uno spazio in cui riporre in modo ragionato i nostri vestiti, scarpe e accessori semplifica, infatti, le nostre giornate, permettendoci di guadagnare preziosi minuti da dedicare a noi stessi.

TOSCANINI, azienda leader nella produzione di grucce di design,  lo sa bene. Per questo ha deciso di regalarci qualche trucco su come creare un guardaroba che possa soddisfare donne, uomini e bambini. Un armadio bello e funzionale, che rifletta la nostra personalità e contribuisca a rendere ancora più unica la nostra casa.

Trucchi e consigli per organizzare il guardaroba perfetto 

  1. Portabito della giusta misura

Il primo step da seguire è scegliere il portabito giusto a seconda del capo da appendere. Un passaggio che è fondamentale per mantenere inalterata la bellezza delle forme. Per esempio, le giacche di taglio sartoriale e i cappotti hanno bisogno di portabiti ben torniti, di almeno 6 cm di spessore, per evitare il formarsi di pieghe o difetti. Mentre per i capi casual, come giubbotti leggeri e trench, il portabito deve avere una forma ergonomica di 2 cm di larghezza. Un portabito piano è, invece, ideale per appendere le camicie.

Il portabito giusto non va scelto, però, solo in base al capo. È importante considerare anche chi lo userà. Uomo, donna, bambino? A ognuno il suo!

  1. Accessori per organizzare i capi per categorie

Il secondo step per creare un guardaroba perfetto è organizzare i capi dividendoli per categorie. Per questo non possono mancare scatole con etichetta dove riporre foulard, sciarpe, guanti, cappelli, ecc. Un modo pratico per riconoscere più velocemente i capi, soprattutto quando arriva il tanto temuto cambio di stagione.

  1. Trucchi e accessori per proteggere i capi a fine stagione

Infine, per non intaccare la qualità dei tessuti, è bene spazzolare giacche e cappotti prima di metterli via, in modo da eliminare polvere e pelucchi. E poi coprirli con sacche porta abito in cotone traspirante e lavabile per proteggere i vestiti dalla polvere a fine stagione. Invece per tenere lontani gli insetti dai capi in lana e cachemire, l’alleato perfetto è il cedro rosso. Un antitarme naturale che assorbe l’umidità e diffonde anche un piacevole profumo di bosco.

armadio bene organizzato

Gli accessori giusti con cui creare il guardaroba perfetto

Dopo le regole d’oro di Toscanini per il guardaroba perfetto, ecco una selezione di prodotti dell’azienda che ci permetteranno di riporre in modo ordinato abiti e accessori di tutta la famiglia.

  1. Collezione Toscanini SuMisura®, modello Marcello

Non esiste un individuo uguale all’altro. Lo sanno bene i sarti che confezionano vestiti su misura e lo sa bene anche Toscanini che da anni crea portabiti studiati per dare il giusto supporto a tutte le taglie. Da qui nasce la collezione Toscanini SuMisura®: un progetto pensato per tutti coloro che apprezzano l’unicità di un prodotto artigianale, capace di adattarsi a ogni esigenza. Il portabito simbolo della collezione Toscanini SuMisura® (disponibile per uomo e per donna) è Marcello, dalle linee classiche in legno di faggio, proposto nella finitura naturale, wengé o noce canaletto e con gancio cromato oppure in ottone.

grucce di design per uomo

La forma del portabito e lo spessore della spalla sono gli stessi sia nell’uomo che nella donna. I modelli si differenziano solo nella misura/larghezza e negli accessori (clips, mollette fermaspalline e flock sulle spalline per la linea donna). Questa armonia visiva permette di avere una cabina armadio esteticamente coordinata.

La linea per l’uomo è costituita da Marcello Giacca, Marcello Pantaloni, Marcello Camicia e Marcello Casual. Per la donna sono proposti i modelli Marcello Giacca con clips o con asta, Marcello Pantaloni, Marcello Casual con clips o molletta ferma spalline per i top e gli abiti leggeri. Tutti i modelli sono personalizzabili con le proprie iniziali, con la possibilità di scegliere tra due font diversi.

grucce di design per donna

  1. Collezione Bambino

La collezione Bambino è studiata per garantire una vestibilità perfetta anche ai capi dei più piccoli ed è disponibile con divertenti decori, come gli orsetti e le api. Le opzioni fra cui scegliere sono tante e aumenteranno nei prossimi mesi con l’arrivo di nuovi modelli. La collezione si propone di stimolare i bimbi a creare il proprio guardaroba, giocando con la fantasia.

gruccia in legno per bambini

gruccia in legno decorata per bambini

  1. Linea Cedro, modello Alberto

I portabiti in legno di cedro hanno una doppia funzionalità. Il cedro rosso, infatti, è un antitarme naturale. La collezione propone il portabito Alberto, per uomo e per donna, con asta antiscivolo o con clips, entrambe le versioni con gancio in ottone. Anche i modelli della Linea Cedro possono essere personalizzati con le proprie iniziali per dare al proprio armadio un look unico.

gruccia in legno di cedro con iniziali personalizzate

  1. Linea Confetti, modello Irene e A–Nello Big

Confetti è una linea di portabiti e porta accessori pensata per aggiungere un tocco pop al guardaroba, in linea con gli ultimi trend dell’interior design.

La collezione Confetti comprende il modello Irene, un portabito in legno di faggio non trattato, con gancio e parte inferiore colorati, e A-Nello Big (nella versione non apribile per sciarpe e foulard), sempre in faggio non trattato con il gancio colorato.

anello porta sciarpe e foulard

grucce in legno dai colori pop

Irene è disponibile in 6 varianti di colore: arancione/red cherry/fucsia e dusty blue/giallo intenso/verde menta. A-Nello è proposto nelle tonalità fucsia, dusty blue, giallo intenso e verde menta. Una tavolozza cromatica vivace con cui donare uno stile trendy e glamour al proprio guardaroba.

Per tutte le informazioni www.toscanini.it

L’articolo Le regole d’oro per il guardaroba perfetto proviene da Dettagli Home Decor.

19 Settembre 2019 / / BlogArredamento Aziende

Sei alla ricerca di un armadio per la camera da letto e ti trovi di fronte al dilemma: BATTENTE O SCORREVOLE?

Come capire quale modello fa al caso tuo? Meglio uno o l’altro?


Leggi la GUIDA COMPLETA >>
L’armadio è un pezzo fondamentale dell’arredamento della zona notte e non è certo un mobile che si cambia spesso. Rappresenta una spesa che incide sul budget ma è anche uno tra gli arredi basilari di cui non possiamo assolutamente fare a meno. Un armadio “ragionato” prima di comprarlo si rivelerà un prezioso alleato per una migliore organizzazione della camera da letto, ma anche del resto della casa. Già, perché se si progettano bene dimensioni e interni questo mobile può diventare multifunzione: un guardaroba per abiti ma anche uno spazio in cui riporre biancheria, borse, scarpe, valigie e il cambio di stagione.

La grandezza della camera influisce sicuramente sulla scelta tra armadio scorrevole e armadio battente. Ma tra i vari fattori ci sono anche l’altezza del soffitto, il modo in cui si usa l’armadio, le esigenze progettuali personali…per questo motivo è molto importante conoscere tutte le caratteristiche che contraddistinguono e differenziano queste due tipologie di armadiatura.

Solo informandosi dei vari pregi e difetti sarà possibile comprare un armadio di qualità rispettando il proprio budget

Cosa troverò nella guida?

Scoprirai:

  • prezzi
  • differenze di utilizzo
  • profondità e altezza
  • flessibilità progettuale
  • estetica
  • pulizia

Insomma, tutto quello che devi sapere per scegliere consapevolmente l’armadio perfetto per le tue esigenze specifiche.


Cosa fare prima di comprare un armadio?

Come riconoscere se stiamo facendo un acquisto che vale i soldi che ci chiedono?

Un armadio non si compra tutti i giorni e rappresenta una spesa che incide fortemente sul budget destinato all’acquisto dei mobili. Ma è un arredo semplicemente FONDAMENTALE, non possiamo fare a meno di lui e visto che ci aspettiamo duri tutta la vita…meglio comprarne uno fatto per durare (e possibilmente per sopportare anche uno o due traslochi, che non si sa mai).

L’armadio è il contenitore più capiente che abbiamo a disposizione in tutta la casa ed è quello che custodisce i nostri beneamati vestiti, le scarpe, le borse, la biancheria…insomma, un mega scrigno che ha la doppia funzione di organizzare e proteggere tutta la nostra roba. Non per niente l’armadio si chiama anche guardaroba!
Per questo motivo è importante sapere com’è fatto un armadio. Quali sono le parti che lo compongono, come sono realizzate, che modelli di ante esistono e quali possibilità di personalizzazione mi offrono?

Solo conoscendo tutti questi dettagli sarà possibile comprare in maniera consapevole un prodotto di qualità, in linea con il proprio budget.

Leggi la GUIDA COMPLETA >>

Cosa imparerò dalla guida?

Nel video e nella guida testuale scoprirai:

  • quali sono i componenti di un armadio, quindi com’è fatto
  • come sono fatti i pannelli che lo compongono, comprese le ante
  • quanti e quali tipi di finiture esistono per struttura e ante
  • quali sono le potenzialità progettuali delle varie tipologie costruttive in commercio
  • quali sono i tipi di ante, quanti e quali sistemi di apertura esistono

Conoscere tutte queste cose ti servirà a sapere quali sono le informazioni da chiedere prima di comprare un armadio. Saprai distinguere un armadio di qualità da uno di bassa gamma e potrai quindi decidere in maniera più oculata come spendere il tuo budget.

3 Maggio 2019 / / Clever

Sistemare l’armadio della cameretta può essere una vera impresa… se non viene affrontata nel modo giusto! Bambini, adolescenti e ragazzi hanno esigenze diverse, certo, ma quando si tratta di abiti e biancheria la missione è uguale per tutti: organizzare il guardaroba e, di riflesso, tenere in ordine la cameretta di grandi e piccini.

È il momento di rispondere ad una domanda delicata: come organizzare l’armadio dei bambini e dei ragazzi? Non perdere idee, suggerimenti sugli accessori da usare e consigli utili da mettere in pratica subito.

Ecco cosa troverai nell'articolo:


Sistemare l’armadio dei piccoli: cosa fare prima

Il segreto di un armadio perfetto e in ordine? L’organizzazione. Prima di avere a che fare con grucce, scatole e vestiti di tutti i tipi, pianifica l’attività e chiediti quali sono le esigenze dei tuoi figli.

Uno dei fattori chiave è, senza dubbio, l’età di chi occupa la cameretta: gli armadi per bimbi differiscono da quelli degli adolescenti per l’accessibilità e la disposizione degli elementi interni, oltre che per la tipologia dei vestiti da riporre. A questo si aggiungono il tipo di guardaroba (è per maschio o femmina?) e la “proprietà dell’armadio" (soprattutto se è condiviso tra fratelli o sorelle).

Dopo queste riflessioni, procedi con un preciso piano d’azione: munisciti di cesti dove riporre gli abiti, stracci per spolverare i ripiani, sacchetti sottovuoto e scatole non troppo profonde. Se non ami fare le pulizie, suddividi le attività in più momenti, ma cerca di portare a termine quello che hai iniziato entro la fine della giornata *.

* Secondo il metodo della giapponese Marie Kondo, è ottimale completare il decluttering in una volta sola. Ma si sa, le giornate di mamma e papà sono così impegnate che fare uno strappo alla regola è d’obbligo!

Armadio capiente per cameretta piccola Corner

Armadio capiente per una cameretta piccola Corner


Fare ordine nel guardaroba dei ragazzi

Quanti vestiti servono nell’armadio? C’è chi dice 33, chi azzarda con un 12 e chi rilancia puntando su 22. Se questo vale per gli adulti, non si può dire lo stesso dei bambini e dei ragazzi, per cui stime simili risultano sopraelevate, riduttive o difficilmente applicabili.

Per organizzare l’armadio di una bambina o di un bambino bisogna, in primis, scegliere cosa tenere, cosa buttare, cosa regalare e cosa conservare per i fratelli più piccoli. Libera i ripiani, sgombera i tubi appendiabiti e svuota completamente i cassetti, posizionando gli indumenti su una superficie orizzontale.

Dividi gli indumenti in base alla loro sorte, avendo cura di insacchettare quelli che pensi di gettare o di riciclare. Dedica una o più scatole agli abiti che passeranno ai fratelli minori. Per riconoscerle ti basterà applicare un’etichetta con il nome del bambino, la taglia, l’età e, se può servirti, il tipo di indumenti contenuti (magliette, pantaloni, pigiami).

Discorso diverso per gli adolescenti, per cui la cernita dei vestiti è spesso dettata dalle mode e dalle tendenze. Per loro, sistemare il guardaroba può addirittura far riemergere tesori nascosti: chissà quante magliette ritroverebbero, sepolte nei meandri della loro cabina armadio!

Se la cameretta non è molto grande e l’armadio deve contenere anche salviette e completi per il letto, il consiglio è di usare i sacchetti sottovuoto. Ideali per proteggere la biancheria dalla polvere, permettono di ridurre notevolmente lo spazio occupato da capi ingombranti come i piumoni e le coperte.

Armadio a 2 ante per cameretta Maxy

Armadio a due ante per la camera di una ragazza Maxy


Organizzare l’armadio con gli accessori

Per avere (e mantenere) in ordine l’armadio dei bambini, gli accessori fanno la differenza. Scegliere le attrezzature giuste non solo aiuterà a razionalizzare lo spazio, ma renderà il cambio di stagione molto più rapido e organizzato.

Ecco alcuni degli accessori per tenere in ordine l'armadio che non possono mancare nella stanza dei ragazzi.


Le barre appendiabiti
Sono indispensabili per appendere completini, pantaloncini e camicette, e conferiscono al guardaroba un senso di ordine quando si aprono le ante. Se l’armadio è di un bimbo o di una bimba, posiziona in basso gli abiti che indosserà quotidianamente, compresi il grembiule per la scuola e la tuta per il calcetto. Così facendo stimolerai la sua autonomia e la sua intraprendenza.
Lo stesso discorso vale per gli adolescenti: meglio privilegiare la sistemazione degli abiti ordinari verso il basso, appendendo in alto indumenti eleganti o fuori stagione.

Allestimenti e attrezzature per armadi dei bambini

Allestimenti per gli armadi Clever

L’idea in più: le barre LED permettono di illuminare dall’interno l’appenderia, un dettaglio pratico e utile che conferisce un tocco di modernità alla cameretta.


Le cassettiere
Versatili e funzionali, i cassetti sono perfetti per sistemare e ordinare capi poco ingombranti e sottili. Se l’armadio integra una bella cassettiera, fai in modo che ogni cassetto contenga una specifica tipologia di vestiti: magliette nel primo cassetto, maglioncini nel secondo, e così via. Il metodo della divisione per categoria è funzionale ed efficace, poiché permette ai piccini (ma anche ai grandicelli) di trovare facilmente il capo che desiderano.

Il cassetto della biancheria merita un’attenzione speciale. Raggruppa slip, calze e canottiere in un unico vano, utilizza separatori per cassetti e suddividi gli indumenti per categoria. In questo modo, persino un figlio adolescente potrà dire addio ai calzini spaiati!

Cassetti per organizzare l'armadio o la cabina armadio

Cabina armadio aperta con cassetti Naked


L’idea in più: se ne hai la possibilità, scegli cassetti ad estrazione totale affinché i tuoi figli abbiano una visione completa del contenuto. I modelli più moderni prevedono meccanismi di chiusura ammortizzata che evitano lo schiacciamento delle dita.
In linea di massima, puoi organizzare i cassetti posizionando davanti la biancheria della stagione in cui ti trovi (magliette a maniche corte in primavera, maglie a maniche lunghe in inverno) e, quando le temperature cambiano, variarne in blocco la disposizione.

I ripiani aggiuntivi
Prevedi mensole e piani dove appoggiare scatole e contenitori, soprattutto per organizzare un armadio senza cassetti. Nelle scatole potrai sistemare, a seconda delle stagioni, costumi o sciarpe di lana, e riporle nella parte più alta dell’armadio. I ripiani a mezza altezza aiutano i bambini a raggiungere facilmente maglioni o felpe, e permettono ai ragazzi di appoggiare borsoni, zaini o il casco della moto.

Ripiani aggiuntivi, utili anche come libreria

Cabina armadio per cameretta con libreria laterale Lite


L’idea in più: tra i ripiani disponibili in commercio, ne esistono alcuni dedicati alle calzature. I ripiani porta-scarpe, perfetti per integrare nell’armadio sneakers, ballerine e stivaletti, permettono di non ricorrere all’utilizzo di scarpiere aggiuntive. Tua figlia è un’adolescente con un debole per sandali e décolleté? Quale miglior occasione per farla sentire una diva di Hollywood!

7 trucchi per tenere in ordine l’armadio dei bambini

Ecco un breve ma utilissimo vademecum per mettere in ordine l’armadio dei tuoi bambini. Inizia subito seguendo questi semplici consigli!

  1. Acquista solo lo stretto necessario. Non farti prendere la mano mentre passeggi per vetrine o fai un salto per i negozi del centro. Acquista ciò che davvero serve al tuo bambino, o chiedi a tuo figlio adolescente di fare ordine nell’armadio prima di comprare un nuovo paio di jeans.
    Nulla vieta di approfittare dei saldi per rinnovare il guardaroba: in questo caso, però, controlla che nell’armadio ci sia abbastanza spazio per riporre il bottino.

  2. Diversifica un armadio condiviso: se fratello e sorella dividono la stessa cabina armadio, non è il caso di farne un dramma! Fai in modo che ognuno abbia il suo spazio o, in alternativa, usa grucce di colore diverso per differenziare il guardaroba.

  3. Sfrutta il potenziale dei cassetti, usando separatori e divisori. Sono facili da reperire e da realizzare.

  4. Usa etichette adesive per le scatole, i contenitori e i sacchetti sottovuoto: dai un’identità a quello che ordini, che si tratti dei sacchetti del negozio o dei contenitori in plastica trasparente. Riporta sulle etichette tutte le informazioni necessarie per identificare immediatamente ciò che hai sistemato.

  5. Scegli gli accessori giusti (...per tuo figlio!): studia le esigenze dei tuoi figli e scegli l'attrezzatura dell'armadio in base alle loro attività. Se opti per un armadio completo di cassetti, ripiani e appenderia, eviterai l’acquisto di altri mobili, ridurrai il disordine nella cameretta e garantirai ai tuoi figli più spazio per giocare e svagarsi.

  6. Pianifica delle scadenze per riordinare l’armadio. Al cambio di stagione, dopo i saldi, durante le ferie estive, quando i bambini sono dai nonni… trova il momento ideale per sistemare guardaroba e cassetti. Se insegni ai tuoi figli a tenere in ordine l’armadio, non dovrai intervenire di frequente, e il caos non sarà mai fuori controllo.

  7. Ultimo ma non meno importante, coinvolgi tuo figlio! Fallo partecipare senza stress o pressione fin dalla prima infanzia, dedicando al riordino il giusto tempo. Un bambino è in grado di capire che esiste un posto per ogni cosa e sarà incentivato nel ritrovare i suoi abiti preferiti proprio dove devono stare. In fondo, sistemare l’armadio può diventare un gioco educativo e costruttivo.
    Per gli adolescenti… beh, si sa, lo scontro può essere dietro l’angolo. I ragazzi vivono il disordine come sinonimo di creatività ed espressione del sé, anche quando si tratta del guardaroba. Perciò non imporre compulsivamente ad un figlio adolescente di fare ordine nell’armadio. Con tutta probabilità, inizierà a farlo quando smetterai di chiederglielo!


Da non perdere:


Clicca qui per richiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.