Cosa fare prima di comprare un armadio?

Come riconoscere se stiamo facendo un acquisto che vale i soldi che ci chiedono?

Un armadio non si compra tutti i giorni e rappresenta una spesa che incide fortemente sul budget destinato all’acquisto dei mobili. Ma è un arredo semplicemente FONDAMENTALE, non possiamo fare a meno di lui e visto che ci aspettiamo duri tutta la vita…meglio comprarne uno fatto per durare (e possibilmente per sopportare anche uno o due traslochi, che non si sa mai).

L’armadio è il contenitore più capiente che abbiamo a disposizione in tutta la casa ed è quello che custodisce i nostri beneamati vestiti, le scarpe, le borse, la biancheria…insomma, un mega scrigno che ha la doppia funzione di organizzare e proteggere tutta la nostra roba. Non per niente l’armadio si chiama anche guardaroba!
Per questo motivo è importante sapere com’è fatto un armadio. Quali sono le parti che lo compongono, come sono realizzate, che modelli di ante esistono e quali possibilità di personalizzazione mi offrono?

Solo conoscendo tutti questi dettagli sarà possibile comprare in maniera consapevole un prodotto di qualità, in linea con il proprio budget.

Leggi la GUIDA COMPLETA >>

Cosa imparerò dalla guida?

Nel video e nella guida testuale scoprirai:

  • quali sono i componenti di un armadio, quindi com’è fatto
  • come sono fatti i pannelli che lo compongono, comprese le ante
  • quanti e quali tipi di finiture esistono per struttura e ante
  • quali sono le potenzialità progettuali delle varie tipologie costruttive in commercio
  • quali sono i tipi di ante, quanti e quali sistemi di apertura esistono

Conoscere tutte queste cose ti servirà a sapere quali sono le informazioni da chiedere prima di comprare un armadio. Saprai distinguere un armadio di qualità da uno di bassa gamma e potrai quindi decidere in maniera più oculata come spendere il tuo budget.

3 Maggio 2019 / / Clever

Sistemare l’armadio della cameretta può essere una vera impresa… se non viene affrontata nel modo giusto! Bambini, adolescenti e ragazzi hanno esigenze diverse, certo, ma quando si tratta di abiti e biancheria la missione è uguale per tutti: tenere in ordine il guardaroba e, di riflesso, la camera da letto.

In questo articolo facciamo il punto sui metodi per organizzare l’armadio dei bambini e dei ragazzi: dai un’occhiata alle nostre idee, agli accessori giusti e ai consigli da mettere in pratica subito.

Sistemare l’armadio: cosa fare prima

Il segreto di un armadio perfetto e in ordine? L’organizzazione. Prima di avere a che fare con grucce, scatole e vestiti di tutti i tipi, pianifica l’attività e chiediti quali sono le esigenze dei tuoi figli.

Uno dei fattori chiave è, senza dubbio, l’età di chi occupa la cameretta: gli armadi per bimbi differiscono da quelli degli adolescenti per l’accessibilità e la disposizione degli elementi interni, oltre che per la tipologia dei vestiti da riporre. A questo si aggiungono il tipo di guardaroba (è per maschio o femmina?) e la “proprietà dell’armadio” (soprattutto se è condiviso tra fratelli o sorelle).

Dopo queste riflessioni, procedi con un preciso piano d’azione: munisciti di cesti dove riporre gli abiti, stracci per spolverare i ripiani, sacchetti sottovuoto e scatole non troppo profonde. Se non ami fare le pulizie, suddividi le attività in più momenti, ma cerca di portare a termine quello che hai iniziato entro la fine della giornata *.

* Secondo il metodo della giapponese Marie Kondo, è ottimale completare il decluttering in una volta sola. Ma si sa, le giornate di mamma e papà sono così impegnate che fare uno strappo alla regola è d’obbligo!

Armadio capiente per cameretta piccola Corner

Armadio capiente per una cameretta piccola Corner

Fare ordine nel guardaroba

Quanti vestiti servono nell’armadio? C’è chi dice 33, chi azzarda con un 12 e chi rilancia puntando su 22. Se questo vale per gli adulti, non si può dire lo stesso dei bambini e dei ragazzi, per cui stime simili risultano sopraelevate, riduttive o difficilmente applicabili.

Per organizzare l’armadio di una bambina o di un bambino bisogna, in primis, scegliere cosa tenere, cosa buttare, cosa regalare e cosa conservare per i fratelli più piccoli. Libera i ripiani, sgombera i tubi appendiabiti e svuota completamente i cassetti, posizionando gli indumenti su una superficie orizzontale.

Dividi gli indumenti in base alla loro sorte, avendo cura di insacchettare quelli che pensi di gettare o di riciclare. Dedica una o più scatole agli abiti che passeranno ai fratelli minori. Per riconoscerle ti basterà applicare un’etichetta con il nome del bambino, la taglia, l’età e, se può servirti, il tipo di indumenti contenuti (magliette, pantaloni, pigiami).

Discorso diverso per gli adolescenti, per cui la cernita dei vestiti è spesso dettata dalle mode e dalle tendenze. Per loro, sistemare il guardaroba può addirittura far riemergere tesori nascosti: chissà quante magliette ritroverebbero, sepolte nei meandri della loro cabina armadio!

Se la cameretta non è molto grande e l’armadio deve contenere anche salviette e completi per il letto, il consiglio è di usare i sacchetti sottovuoto. Ideali per proteggere la biancheria dalla polvere, permettono di ridurre notevolmente lo spazio occupato da capi ingombranti come i piumoni e le coperte.

Armadio a 2 ante per cameretta Maxy

Armadio a due ante per la camera di una ragazza Maxy

Organizzare l’interno dell’armadio

Per avere (e mantenere) in ordine l’armadio dei bambini, gli accessori fanno la differenza. Scegliere le attrezzature giuste non solo aiuterà a razionalizzare lo spazio, ma renderà il cambio di stagione molto più rapido e organizzato.

Ecco alcuni degli accessori per tenere in ordine l’armadio che non possono mancare nella stanza dei ragazzi.

Le barre appendiabiti
Sono indispensabili per appendere completini, pantaloncini e camicette, e conferiscono al guardaroba un senso di ordine quando si aprono le ante. Se l’armadio è di un bimbo o di una bimba, posiziona in basso gli abiti che indosserà quotidianamente, compresi il grembiule per la scuola e la tuta per il calcetto. Così facendo stimolerai la sua autonomia e la sua intraprendenza.
Lo stesso discorso vale per gli adolescenti: meglio privilegiare la sistemazione degli abiti ordinari verso il basso, appendendo in alto indumenti eleganti o fuori stagione.

L’idea in più: le barre LED permettono di illuminare dall’interno l’appenderia, un dettaglio pratico e utile che conferisce un tocco di modernità alla cameretta.

Allestimenti e attrezzature per armadi dei bambini

Allestimenti per gli armadi Clever

Le cassettiere
Versatili e funzionali, i cassetti sono perfetti per sistemare e ordinare capi poco ingombranti e sottili. Se l’armadio integra una bella cassettiera, fai in modo che ogni cassetto contenga una specifica tipologia di vestiti: magliette nel primo cassetto, maglioncini nel secondo, e così via. Il metodo della divisione per categoria è funzionale ed efficace, poiché permette ai piccini (ma anche ai grandicelli) di trovare facilmente il capo che desiderano.

Il cassetto della biancheria merita un’attenzione speciale. Raggruppa slip, calze e canottiere in un unico vano, utilizza separatori per cassetti e suddividi gli indumenti per categoria. In questo modo, persino un figlio adolescente potrà dire addio ai calzini spaiati!

L’idea in più: se ne hai la possibilità, scegli cassetti ad estrazione totale affinché i tuoi figli abbiano una visione completa del contenuto. I modelli più moderni prevedono meccanismi di chiusura ammortizzata che evitano lo schiacciamento delle dita.
In linea di massima, puoi organizzare i cassetti posizionando davanti la biancheria della stagione in cui ti trovi (magliette a maniche corte in primavera, maglie a maniche lunghe in inverno) e, quando le temperature cambiano, variarne in blocco la disposizione.

Cassetti per organizzare l'armadio o la cabina armadio

Cabina armadio aperta con cassetti Naked

I ripiani aggiuntivi
Prevedi mensole e piani dove appoggiare scatole e contenitori, soprattutto per organizzare un armadio senza cassetti. Nelle scatole potrai sistemare, a seconda delle stagioni, costumi o sciarpe di lana, e riporle nella parte più alta dell’armadio. I ripiani a mezza altezza aiutano i bambini a raggiungere facilmente maglioni o felpe, e permettono ai ragazzi di appoggiare borsoni, zaini o il casco della moto.

L’idea in più: tra i ripiani disponibili in commercio, ne esistono alcuni dedicati alle calzature. I ripiani porta-scarpe, perfetti per integrare nell’armadio sneakers, ballerine e stivaletti, permettono di non ricorrere all’utilizzo di scarpiere aggiuntive. Tua figlia è un’adolescente con un debole per sandali e décolleté? Quale miglior occasione per farla sentire una diva di Hollywood!

Ripiani aggiuntivi, utili anche come libreria

Cabina armadio per cameretta con libreria laterale Lite

7 trucchi per tenere in ordine l’armadio dei bambini

Ecco un breve ma utilissimo vademecum per mettere in ordine l’armadio dei tuoi bambini. Inizia subito seguendo questi semplici consigli!

  1. Acquista solo lo stretto necessario. Non farti prendere la mano mentre passeggi per vetrine o fai un salto per i negozi del centro. Acquista ciò che davvero serve al tuo bambino, o chiedi a tuo figlio adolescente di fare ordine nell’armadio prima di comprare un nuovo paio di jeans.
    Nulla vieta di approfittare dei saldi per rinnovare il guardaroba: in questo caso, però, controlla che nell’armadio ci sia abbastanza spazio per riporre il bottino.
  2. Diversifica un armadio condiviso: se fratello e sorella dividono la stessa cabina armadio, non è il caso di farne un dramma! Fai in modo che ognuno abbia il suo spazio o, in alternativa, usa grucce di colore diverso per differenziare il guardaroba.
  3. Sfrutta il potenziale dei cassetti, usando separatori e divisori. Sono facili da reperire e da realizzare.
  4. Usa etichette adesive per le scatole, i contenitori e i sacchetti sottovuoto: dai un’identità a quello che ordini, che si tratti dei sacchetti del negozio o dei contenitori in plastica trasparente. Riporta sulle etichette tutte le informazioni necessarie per identificare immediatamente ciò che hai sistemato.
  5. Scegli gli accessori giusti (…per tuo figlio!): studia le esigenze dei tuoi figli e scegli l’attrezzatura dell’armadio in base alle loro attività. Se opti per un armadio completo di cassetti, ripiani e appenderia, eviterai l’acquisto di altri mobili, ridurrai il disordine nella cameretta e garantirai ai tuoi figli più spazio per giocare e svagarsi.
  6. Pianifica delle scadenze per riordinare l’armadio. Al cambio di stagione, dopo i saldi, durante le ferie estive, quando i bambini sono dai nonni… trova il momento ideale per sistemare guardaroba e cassetti. Se insegni ai tuoi figli a tenere in ordine l’armadio, non dovrai intervenire di frequente, e il caos non sarà mai fuori controllo.
  7. Ultimo ma non meno importante, coinvolgi tuo figlio! Fallo partecipare senza stress o pressione fin dalla prima infanzia, dedicando al riordino il giusto tempo. Un bambino è in grado di capire che esiste un posto per ogni cosa e sarà incentivato nel ritrovare i suoi abiti preferiti proprio dove devono stare. In fondo, sistemare l’armadio può diventare un gioco educativo e costruttivo.
    Per gli adolescenti… beh, si sa, lo scontro può essere dietro l’angolo. I ragazzi vivono il disordine come sinonimo di creatività ed espressione del sé, anche quando si tratta del guardaroba. Perciò non imporre compulsivamente ad un figlio adolescente di fare ordine nell’armadio. Con tutta probabilità, inizierà a farlo quando smetterai di chiederglielo!

Clicca qui per richiedere un progetto personalizzato dal rivenditore Clever più vicino a te.

Da non perdere:

26 Aprile 2019 / / Design

Chi di voi non ha mai sognato di poter avere la cabina armadio di Carrie Bradshaw? In questo articolo troverete tante idee per poter realizzare la cabina armadio che avete sempre desiderato.

Nell’articolo troverete diverse indicazioni che vi aiuteranno a sfruttare al meglio lo spazio della vostra casa e poter realizzare la cabina armadio dei vostri sogni!

Uno degli aspetti più importanti da considerare riguarda lo spazio a disposizione. Non è necessario avere stanze enormi, basta saper distribuire gli arredi nel modo giusto e riuscire a sfruttare al meglio ciò che abbiamo a disposizione. Non serve una camera dedicata, può esser necessaria anche solo una porzione della camera da letto per poter realizzare la perfetta cabina armadio. Quindi è esseziale studiare lo spazio disponibile, spesso bastano pochi metri quadrati per organizzare la giusta cabina armadio.

Se avete una camera da letto di forma rettangolare potete struttare la lunghezza della stanza e disporre la cabina armadio sul lato corto, posizionandola dietro al letto. Può esser schermata da una parete con porte di accesso scorrevoli a scomparsa, con una parete vetrata, oppure può esser lasciata a vista. La larghezza dovrà avere almeno un metro e mezzo, si tratta dello spazio minimo per poter attrezzare la cabina armadio e poter accedere senza problemi di spazio.

Se la stanza è di forma rettangolare ma la misura più ampia è la larghezza, di almeno 4 m, si può posizionare la cabina armadio accanto al letto. In questo modo si può attrezzare la cabina su tre lati. Anche in questo caso si può schermare con parete tradizionale o con pareti vetrate. Può esser lasciata a vista o chiusa completamente, dipende dallo stile di arredo e dalla luminosità della stanza.

Se la camera da letto è di forma quadrata , di almeno 4m per 4 m la cabina armadio può esser posizionata su uno degli angoli, creando una cabina di forma triangolare con i due lati di almeno 2,5 m per 2,5 m. La porta di accesso può esser scorrevole a scomparsa oppure a libro. Consiglio di chiudere la cabina armadio con una parete tradizionale, in modo che venga per delimitato lo spazio all’interno e possa esser attrezzata nel migliore dei modi.

Naturalmente se non è possibile inserirla all’interno della camera da letto, la cabina armadio può esser realizzata in altre zone della casa. Se si possiede una stanza in più si potrebbe dedicare proprio alla creazione della perfetta cabina armadio. Non serve una stanza enorme, bastano anche 4 mq. Ciò che conta è il modo in cui viene arredata, come viene sfruttato lo spazio a disposizione. Questa è la soluzione che ci avvicina proprio alla famosa cabina armadio di Carrie Bradshaw.

Per poter attrezzare la perfetta cabina armadio bisogna fare i conti con lo spazio a disposizione. Uno dei fattori più importanti è l’illuminazione, consiglio di inserire dei faretti a soffitto. Sarà molto utile una specchiera, nel caso in cui non ci fossero pareti libere potrà esser posizionata sulla porta. Per quanto riguarda l’organizzazione dello spazio andranno inserite delle cassettiere in basso, massimo 4 cassetti, sempre in basso andranno i moduli per le scarpe ed eventuali ripiani. Ogni cabina dovrà contenere anche almeno 2 bastoni appendiabiti posti ad altezza di circa 90 cm da terra. La parte in alto andrà sfruttata posizionando ripiani per borse o abiti fuori stagione.

Ho preparato per voi una piccola raccolta di immagini per attrezzare la perfetta cabina armadio. Per vederla cliccate qui.

Foto: Pinterest.it

13 Novembre 2018 / / Architettura

sistema Freedhome di Caccaro

Una nuova concezione di abitare moderno, che vede al centro la persona, con i suoi gusti e le sue peculiarità, questa la proposta di Caccaro con l’innovativo sistema Freedhome

Freedhome è un rivoluzionario concetto di contenimento che permette di vivere gli spazi domestici a 360° in modo funzionale e senza limiti; guardarein modo nuovo le pareti della casa; reinterpretare il concetto di “contenere”  per superare la vecchia idea di armadio; interpretare tutti gli ambienti della casa con il proprio gusto e le proprie esigenze; mixare stili, materiali e colori per creare ambienti unici, realizzati come un abito sartoriale e senza costi aggiuntivi; essere i veri protagonisti delle tendenze e non semplici “follower”.
Freedhome di Caccaro permette tutto questo.

sistema Freddhome di Caccaro
sistema Freedhome di Caccaro
Un rivoluzionario concetto di contenimento che permette di rileggere completamente gli ambienti domestici: una parete non è più soltanto una superficie piana, che sostiene la struttura della casa, ma diventa una tela bianca, uno spazio verticale da personalizzare sfruttando, a seconda delle necessità, il potenziale inespresso del suo spazio contenitivo.

parete sistema Freedhome di Caccaro
parete cucina sistema Freedhome di Caccaro
parete ingresso sistema Freedhome di Caccaro

Freedhome abbatte completamente i tradizionali schemi dell’arredare, fondati sul concetto di ambienti separati e distinti; i suoi moduli, grazie ad elementi funzionali e grazie alla completa adattabilità dimensionale, rendono Freedhome totalmente flessibile, in grado di arredare tutti gli ambienti della casa, dalla cucina, alla camera da letto, dalla zona living agli ambienti di servizio. 

armadio sistema Freedhome di caccaro

Un nuovo total living “Made in Caccaro” si fonda su un design pulito e rigoroso, nel quale anche l’illuminazione integrata diventa protagonista, trasformando lo spazio domestico in pura emozione.

Fredhome è anche rispetto per l’ambiente. L’ecosostenibilità e l’attenzione per la salute sono da sempre nel DNA di Caccaro: tutti i prodotti sono rifiniti con particolari vernici ad acqua per ambienti domestici in cui il benessere è una componente fondamentale.

Freedhome di Caccaro: principali caratteristiche e innovazioni tecniche

  • Un nuovo brevetto Caccaro affina il meccanismo di apertura totale delle ante, aggiungendo ammortizzatori magnetici di ultima generazione che diminuiscono il rumore all’apertura e chiusura, eliminano le vibrazioni, aumentano la fluidità di chiusura e diminuiscono lo spazio necessario al montaggio garantendo maggior flessibilità nella progettazione. 
  • I moduli ad angolo con apertura totaleottimizzano lo sfruttamento dello spazio: l’angolo può così trasformarsi in un vero e proprio armadio lineare di più di 2m o in una cabina armadio aperta.
  • Il sistema Freedhome consente di rendere unici e funzionali anche l’ambiente bagno, la cucina e gli spazi di servizio.  
  • I moduli passaggio porta ad apertura totale consentono di “arredare” una parete, sfruttando al meglio gli spazi, compresi quelli sopra la porta, separando con eleganza gli ambienti.
  • Sistema di apertura push pull a scomparsadirettamente all’interno dell’anta. Questo consente la massima pulizia dell’anta e una maggiore facilità nel montaggio e nella regolazione dell’anta di apertura.
  • Il sistema Freedhome è dotato di numerosi nuovi accessori di design che rendono unici anche gli spazi interni. 
  • Innovativo sistema di illuminazione a led, a basso consumo energetico, regolabile con un’apposita App, da smartphone e da tablet. 

ambiente di servizio sistema Freedhome di Caccaro
zona lavanderia sistema Freedhome di Caccaro
illuminazione a led sistema Freedhome di caccaro

Per maggiori informazioni 

www.caccaro.com

31 Ottobre 2018 / / Design

cabina armadio dietro al lettoIl nostro progetto per una cabina armadio a L realizzata dietro al letto con porta scorrevole su binario esterno

Per una mia cliente ho dovuto realizzare una cabina armadio, la camera non era grandissima e la cliente non voleva appesantirla ulteriormente con un grande armadio, preferiva avere una capiente cabina che contenesse tutto.

Abbiamo scelto di posizionare la cabina armadio con pianta ad L dietro al letto con ingresso sul lato, nel nostro caso la scelta è stata quasi obbligata dalla posizione di porte e finestre ed inoltre fa da filtro all’ingresso della casa, confina infatti con la tromba delle scale. Questa soluzione a me piace molto e ho scelto in questo articolo di parlare sì di cabine armadio, ma nello specifico del caso progettuale in cui si sceglie di posizionarle dietro al letto.

cabina armadio dietro al lettoE’ importante progettare al dettaglio la cabina armadio cabina armadio dietro al lettoCabina armadio dietro al letto, un semplice setto senza porte cabina armadio dietro al lettoTante possibilità per la cabina armadio dietro al letto cabina armadio dietro al lettoIl setto che separa il letto dalla cabina armadio può anche non arrivare fino al soffitto

cabina armadio dietro al lettoVista dall’alto!

cabina armadio dietro al lettoAnche in mansarda!

La cabina armadio è un sogno un po’ per tutti, uomini e donne, un guardaroba ordinato in cui immergersi ed, al contrario di quanto si immagini, ci permette di guadagnare spazio sostituendo mobili ingombranti. Magari ci farà diminuire il volume della camera ma il risultato finale sarà lineare, minimale pulito e ordinato ed è stata proprio questa la scelta della mia cliente, che voleva avere solo letto comodino ed un cassettone di famiglia all’interno della stanza.

Utilizzando il cartongesso potremo realizzare in modo semplice ed economico una cabina armadio, alzando con facilità una parete dietro al letto, che funzionerà da testata, potremo poi aggiungere delle porte a battente o scorrevoli, ma non sono strettamente necessarie!

La parete potrebbe anche non essere alta fino al soffitto ma un semplice setto divisorio e, per chi lo desidera, si possono utilizzare anche altri materiali oltre al cartongesso, come il legno o una bella vetrata in stile industriale, ad altri costi ovviamente.

cabina armadio dietro al letto  Setto divisorio in legno chiaro stile nordico

Una buona soluzione che fa filtrare la luce e rende tutta la composizione più leggera può essere un piccolo setto basso sormontato da un vetro opaco

cabina armadio dietro al lettoParete attrezzata in legno

cabina armadio dietro al letto

Tanti modi, materiali e stili per realizzare il setto divisorio della cabina armadio dietro al lettocabina armadio dietro al lettoUn setto basso che abbraccia il letto per la cabina armadio dietro alla testata  cabina armadio dietro al lettoSe siete ordinati potete optare anche per una soluzione che lascia la cabina parzialmente in vista  cabina armadio dietro al lettoIl setto rivestito in legno per una soluzione elegante e preziosa cabina armadio dietro al lettoVetrata industriale bianca, industrial e romantica cabina armadio dietro al lettoIl setto divisorio della cabina armadio dietro al letto si piega ed incassa i faretti

Altre idee possono essere quelle di rivestire la parete della cabina armadio, che sarà anche la testata del letto nel nostro caso, con una carta da parati o dipingerla di un colore particolare, se vogliamo metterla in risalto. A questa parete in cartongesso sarà meglio non attaccare quadri e decorazioni pesanti.

Se avete una camera quadrata o rettangolare di almeno 4 metri di lunghezza, potete disporre la cabina sul lato corto, proprio dietro alla testata del letto.  l’ingombro minimo del vano è di 120 cm di profondità, ovvero 60 di attrezzatura e 60 di passaggio, la cabina armadio dovrà essere lunga minimo 2mt per una composizione lineare.

cabina armadio dietro al lettoCarta da parati per mettere in risalto la cabina armadio dietro al letto cabina armadio dietro al lettoUn colore moderno e una bella scritta e il gioco è fatto, per evitare di attaccare decorazioni pesanti alla parete. cabina armadio dietro al lettoprogettiamo con attenzione la parete della cabina armadio dietro al letto

cabina armadio dietro al lettoElegante rivestimento effetto cemento

cabina armadio dietro al lettoAbbianamento vincente di colori e carta da paraticabina armadio dietro al lettoVernice lavagna e porta a scomparsa cabina armadio dietro al lettoTante possibilità di progettare la cabina armadiocabina armadio dietro al lettoLa cabina armadio a L dietro al letto

Potete decidere di realizzare un’unica cabina armadio oppure dividerla in due (anche semplicemente tramite un elemento contenitore  bifacciale), posizionando le due porte d’accesso ai lati del letto, in modo che ognuno avrà il suo spazio esclusivo. La cabina può essere chiusa da ante a battente, porte scorrevoli a binario a scomparsa o esterno o anche essere completamente prive di porta o chiuse creativamente da una tenda, le possibilità sono le più svariate a seconda del vostro stile e del vostro budget.

cabina armadio dietro al lettoLa cabina armadio con due ingressi differenziaticabina armadio dietro al lettoUna cabina armadio, una porta a battente e tanta creatività

L’elemento divisorio può anche essere un contenitore

Anche i moduli Kallax di ikea sono perfetti per fare da divisorio bifacciale per una cabina doppia, completate da contenitori per riporre ordinatamente  cabina armadio dietro al lettoporta scorrevole su binario esterno molto decorativa

Esistono diversi modelli di porte scorrevoli che potranno caratterizzare la vostra cabina armadio, da quelle in legno a quelle in vetrocabina armadio dietro al lettoOppure le porte possono essere completamente assenti cabina armadio dietro al lettoUn’altra soluzione semplice ma efficacie è l’utilizzo di una tenda cabina armadio dietro al letto…oppure una porta scorrevole a scomparsa
La cabina al suo interno andrà organizzata in modo molto dettagliato con ripiani, scaffali, barre porta abiti, cassettiere e magari anche uno specchio e un piccolo pouf per sedersi. Alcuni che hanno la fortuna di poter avere una finestra in questo spazio dedicato al guardaroba potrebbero dedicarne una parte per un angolo home office e addirittura…il bagno!

Se la camera è abbastanza grande e abbiamo sempre sognato la cabina armadio ma anche il bagno in camera potremmo cercare di progettare entrambi integrando le due funzioni. Una vera sala della bellezza e del benessere come quella di un divo o una diva del cinema!

SE vuoi…puoi!

cabina armadio dietro al lettocabina armadio dietro al letto

Una vera suitecabina armadio dietro al letto

Vetrata industriale perv dare luce alla cabina armadio che diventa home officecabina armadio dietro al letto

Due modi di progettare il bagno e la cabina armadio dietro al letto in camera cabina armadio dietro al lettoDa un lato scrivania dall’altro armadio

cabina armadio dietro al lettocabina armadio dietro al letto

La parete (in materica o vetrata) divide il letto dalla doccia   cabina armadio dietro al lettoAll’apparenza una stanza normale…in realtà una vera suite

Tanti modi di accessoriare la cabina armadio con: partendo da in alto a sinistra modulo Detroit in rovere nobilitato dim1x41,9×208,7h cm, al centro parete attrezzata in alluminio per cabina armadio h fino a 3mt L da 180 a 300cm, a destra specchio armadietto.Nella striscia in basso partendo da sinistra porta pantaloni in pino verniciato, al centro faretto LED autoadesivo ed in fine porta pantaloni estraibilie in metallo cromato

L’articolo Tanti modi di realizzare la cabina armadio dietro al letto proviene da Architettura e design a Roma.

31 Ottobre 2018 / / Design

Complementi d’arredo pensati per piccoli e grandi spazi, che coniugano stile e funzionalità!

Quando rientriamo a casa o riceviamo ospiti, la prima cosa che facciamo è trovare un posto dove riporre cappotti, giacche, borse, sciarpe e cappelli. Per questo è utile organizzare l’ingresso di casa in modo funzionale, magari con un capiente armadio guardaroba. Non tutti, però, dispongono dello spazio necessario per questa soluzione, così è necessario valutare delle alternative: mobili salvaspazio, arredi trasformisti o più semplicemente gli appendiabiti.


Da parete, da terra o appesi al soffitto, gli appendiabiti sono sicuramente la scelta più pratica. Gli appendiabiti sono disponibili in tantissimi modelli, colori e materiali, e possono inserirsi facilmente in qualsiasi ambiente della casa per appendere tutto ciò che si desidera.


Ecco per voi 8 soluzioni originali per tenere in ordine abiti e accessori. Complementi d’arredo pensati per piccoli e grandi spazi, che coniugano stile e funzionalità!

Cosa ne dite di un fantastico armadio che funge anche da “parete divisoria”? Perfetto per un open space, questo particolare armadio si chiama Metamorphic ed è stato progettato dallo studio danese Studiomama.


armadio salvaspazio Metamorphic di Studiomama

Realizzato con una struttura leggera in acero, che può essere facilmente smontata, l’armadio Metamorphic è una soluzione salvaspazio. Le ante possono essere aperte tutte o in parte, fungendo da divisorio e garantire la giusta privacy.

Easy System di Novamobili, invece, è un complemento che si caratterizza per l’estetica essenziale e la grande versatilità. Cassettiere e comodini diventano parte di un sistema componibile più ampio che può comprendere anche boiserie, con o senza mensole, panche a terra, telai appendiabiti, specchi, vani a giorno, composizioni freestanding, scrittoi e 12 Box contenitori, creando infinite soluzioni d’arredo.


sistema componibile per l'ingresso East System di Novamobili

Ognuna delle componenti del sistema può essere personalizzata con l’ampia scelta di finiture disponibili, incluso il noce canaletto per i cassetti con frontali Rays.

Ecco Manhattan, l’appendiabiti da parete componibile, proposto da Birex. Elementi sospesi dalla profondità ridotta, specchi, appendiabiti: tutto ciò che serve a rendere accogliente e funzionale un ingresso, un corridoio, anche se di piccole dimensioni, in modo funzionale e creativo. 

appendiabiti da parete componibile Manhattan di Birex

Manhattan è la scelta ideale anche per attrezzare una parete della cameretta!

L’appendiabiti Toj , firmato Normann Copenaghen, è una soluzione perfetta per tenere in ordine vestiti, scarpe, borse e tanti altri accessori. Semplice e funzionale, presenta un design in stile industriale dal taglio essenziale ma allo stesso tempo curato e contraddistinto da una forte personalità.


appendiabiti stender Toj di Normann Copenaghen

Disponibile in due modelli, grande o piccolo, l’appendiabiti Toj è composto da una struttura a forma triangolare, un’asta su cui agganciare le stampelle e un ripiano capiente su cui riporre gli accessori. L’appendiabiti Toj è un modo elegante per organizzare diversi capi di abbigliamento e può essere posizionato in camera da letto oppure nell’ingresso.

Coniugare estetica e funzionalità: Platel di Punt vi permette di avere i capi d’abbigliamento preferiti a portata di mano in ogni momento. Pratico e versatile omino che permette ottimizzare lo spazio e di aggiungere un tocco di design alla stanza. 

appendiabiti da terra con ruote Platel di Punt

Fornito di ruote nella parte inferiore Platel può essere facilmente spostato ovunque serva!

Cosa ne dite di un appendiabiti appeso a soffitto? In questo modo si ottimizzerà lo spazio. Xam propone SPACE UP + KHAO, un elegante quanto semplice appendiabiti a soffitto realizzato in tubolare di ferro quadro verniciato, al quale è abbinato un box sospeso a parete in lamiera di ferro verniciata.


appendiabiti a soffito SPACE UP + KHAO di Xam

Anche vuoto un appendiabiti può fare la sua bella figura, proprio come quello che segue. Un semplice pannello appendiabiti verde acqua appeso a parete, progettato dall’architetto Maayan Zusman, per uno dei suoi progetti d’interior design. Grazie ai tanti fori presenti sul pannello si possono fissare molti ganci per appendere qualsiasi cosa. 

pannello appendiabiti illuminato sul retro

Per scegliere gli accessori giusti, l’appendiabiti è dotato di un sistema di illuminazione posto sul retro del pannello.

Infine ecco l’appendiabiti da parete Wardrope con 4 ganci bianco lucido di Authentics.  La sua applicazione è duplice, in base ai propri gusti e necessità: o a soffitto, pendente verso il basso, o a parete, attraverso l’aggancio a un apposito montante. La fune viene mantenuta tesa da un peso applicato alla parte terminale dell’appendiabiti. Su ogni fune trovano applicazione quattro ganci a forma di “y” che si immobilizzano appena vi si appende qualcosa.


appendiabiti da parete o soffitto Wardrope di Authentics

Wardrope può essere collocato con un risultato estremamente originale nel living, spesso anche fungendo da divisorio tra la zona relax e quella pranzo. Wardrope è una soluzione in grado di coniugare in modo decisamente discreto funzionalità ed essenzialità.


13 Agosto 2018 / / Idee

armadio a vista

Abiti in vista con gli stand

armadio a vista

TOJ è lo stander in Legno di Normann Copenhagen

armadio a vista

Stander F di manichinistore con base in cemento, minimale…industriale…elegante!armadio a vista

Stand appendiabiti Caio di Miniforms la semplicità che si fa design

aramdio a vista

Stender di EmmeBi selezionato dallo Studio Duccio Grassi Architects per  il progetto dello Show Room Ceramiche Refin a Casalgrande.

armadio a vista

Comodo per essere posizionato anche nello studio/camera degli ospitiarmadio a vista

Stile rustico per la collezione con assi di legno grezze di Fiorirà un giardino  armadio a vista

Tusciao è il servomuto disegnato e rivisitato in chiave archittetonico creativa da Andrea Brugnera

armadio a vista

L’armadio informale con stand e panchetta di Atelier Haussmann si chiama Youtoo

armadio a vista

Versione minimal da soffitto

Come diceva il grande Mies Van Der Rohe “meno è più”, dunque perché non liberarci del superfluo ed arredare in modo minimale?

Dedicato soprattutto a chi non ama mobili ingombranti, a chi ha spazi minimi, una casa vacanza o un piccolo monolocale, da arredare.

Avete mai pensato di utilizzare uno stand al posto del classico armadio oppure una struttura a vista?

Certo i disordinati cronici non avranno mai preso nemmeno lontanamente in considerazione questa ipotesi, che invece potrebbe funzionare come terapia anche per loro.

Ci sono invece gli amanti dell’ordine e dell’organizzazione che ameranno realizzare ed arredare delle pareti attrezzate con mensole e contenitore ed, in fine, gli irriducibili minimalisti che non solo vorranno uno stand ma anche di design!

armadio a vista

LANGRIA è lo Stand Appendiabiti Robusto e  Moderno con Appendiabiti e Scaffale Inferiore per Scarpe (120 x 45 x 160 cm) che trovate QUI

armadio a vista

Spesso lo stand ha un sapore un pò industriale come quello che trovate QUI

Armadio a vista 

Ci sono poi quelli in ferro battuto dallo stile elegante e retrò come quello bianco a sinistra che trovate a 29.99€ QUI o quello nero a destra disponibile QUI anche in altri due colori

Armadio a vista

Super basico ma molto funzionale lo stand disponibile QUI

Armadio a vista

Versione in legno per il comodissimo stand perfetto dall’ingresso alla camera da letto. Disponibile QUIArmadio a vista

Guardaroba da parete realizzato in ferro disponibile QUIArmadio a vista

Continuum è lo stand con specchio di Natevo

Due comodi stand che hanno anche l’aspetto di un separè e possono fungere da divisorio. A sinistra  Taos di Morelato dal design minimal d’ispirazione orientale realizzato in legno massello di frassino impreziosito da dettagli in ottone.A destra stand con specchiera disegnato per il marchio francese la fonction da Studio Piks Design.Armadio a vista

Semplice ma bellissimo e scultoreo lo stand disegnato da Francesco Giannattasio architects armadio a vista

Design ultra minimale  per la barra appendiabiti di metallo verniciato a polvere appesa a due strisce di cuoio ad altezza regolabile che si fissano a parete osofitto by ferm living Armadio a vista

Mi fa pensare ad un accampamento indiano o alle barre gioco per afre esercizio nei parchi dress up, lo stender in alluminio colorato e faggio nturale di Nomess

Meraviglioso lo stand Cavallino di Valsecchi 1918

Inoltre questa soluzione è perfetta anche per i bambini piccoli che cambiano il guardaroba in fretta e di frequente, sarà un metodo utile per tenere in ordine i loro abiti senza ammassare abiti inutili che non verranno più indossati, inoltre se realizzato a dimesnione di bambino l’armadio a vista è il tipo consigliato dal metodo montessori per insegnare ai bambini a vestirsi autonomamente. L’armadio montessori contenie pochi abiti a vista che il bambino potrà scegliere con semplicità da solo.

Armadio a vista baby

Diverse soluzioni creative anche per la cameretta

Armadio a vista baby

Trovate QUI il bellissimo tutorial per realizzare questo stand teepee per la camera dei bambini

Armadio a visra

Tante soluzioni divertenti ed economiche per un guardaroba  a portata di bambinoArmadio a vista baby

Hacker Ikea e l’armadio Montessori è  fatto

Armadio a vista baby

Elegante e romantico per piccole principesseArmadio a vista baby

Davvero grazioso, disponibile su etsy by redbarn collective Armadio a vista baby

Ministand o soluzioni ancora più  free possono essere perfette anche per la cameretta dei piccoli

 

armadio a vista

Un dolcissimo stand unisex per la cameretta dei piccoli disponibile QUI

Armadio a vista babyfasciatoio e armadio

Non ditelo all’architetto ma all’armadio si può supplire in tante maniere, con il classico stand espositivo: si va da quello più banale e semplice, che comunque collocato nel modo giusto fa il suo figurone, a pezzi di design ed artigianato davvero belli e suggestivi; fino ad arrivare alle soluzioni creative che noi tanto amiamo.

Una vecchia scala, dei pallet, rami, sono solo alcune delle cose che si possono trasformare in uno stand portaabiti.

Armadio a vista una vecchia scala diventa uno stand di design per abiti Armadio a vista

supercreativa la trasformazione di una bici in guardaroba a vista Armadio a vista

Industriale style

Armadio a vista

Un bel ramo e il gioco è  fatto

Armadio a vista

Tubi innocenti per lo stand guardaroba

Armadio a vista

Una scala sospesa al posto dell’ armadio

Armadio a vista

scala guardaroba versione pop

Armadio a vista

Armadio a vista realizzato con pallet

Armadio a vista

Semplicità  ed eleganza…meno è più

Armadio a vista

C’era una volta una slitta!

Possiamo optare, altrimenti, per una soluzione a giorno per la parete guardaroba, una sorta di cabina armadio a vista, che può essere organizzata e gestita in modo del tutto personalizzabile e che oltre ad avere la sua valenza funzionale potrebbe diventare anche molto decorativa.

Se non ve la sentite di tenere completamente a vista la vostra parete attrezzata potrete chiuderla con una semplice e scenografica tenda.

Armadio a vista

avete una nicchia? Attrezzatela come un armadio e se non volete lasciarla a vista chiudete la con una tenda

Armadio a vista

Una vecchia libreria  a parete si trasforma in guardaroba, con l’eliminazione dei ripiani e l’aggiunta dei bastoni e di una tenda

Armadio a vista

Parete guardaroba a vista elegante e minimale come l’esposizione in una boutique Armadio a vista

Possiamo semplicemente arredare una parete della camera da letto con le attrezzature della cabina armadio e lasciarla a vista poi scegliere un bel lampadario elegante, un morbido tappeto e anche noi potremo avere la nostra  elegante cabina armadio in camera

Armadio a vista

La Parete di fondo colorata metterà risalto il nostro guardaroba…solo per ordinati, creativi e variopinti!!!

Armadio a vista

Armadio a vista dietro al letto

Armadio a vista

Parete attrezzata comoda minimale e ben accessoriata Armadio a vista

L’armadio diffuso si integra nella stanza, tramite stand, mando la e comò, elegante e informale su adatta come l’acqua e prende la forma richiesta

Armadio a vista

O all’occorrenza si nasconde tutto dietro a una tenda

Armadio a vista

Parete attrezzatissima!!Armadio a vista

Parete armadio a vista come elementi divisorio

Le soluzioni a giorno sono tipiche delle case in stile nordico dove non è infrequente trovare, al posto dell’armadio o in aggiunta a questo, uno stand a vista per riporre i vestiti che si indossano più spesso.

Anche nello stile boehmien e facile trovare stand portaabiti in linea con la filosofia di pensiero del viaggiatore, cittadino del modo, con un esile bagaglio ad accompagnarlo!

Armadio a vista

Affascinante e informale lo stile bohemien

Armadio a vista

Allegro e pieno di vita lo stand guardaroba è  perfetto per una casa piena di gioia e senza troppe regole

Armadio a vista  

Sia per chi ha uno stile minimale che più sovrabbondante lo stand può  essere un’ottima soluzioneArmadio a vista

Stile industriale

Armadio a vista

Stile mooolto industriale!!

Armadio a vista

Una soluzione spesso informale, per chi ama gli ambienti caldi e vissutiArmadio a vista

Atmosfere nordiche

Armadio a vista

Stile scandinavo in bianco e nero

Armadio a vista

Per tutti i gusti

Armadio a vista

Per tutti i gustie perché  no, anche in versione classica rivisitata

Indubbiamente i vantaggi di una scelta del genere sono quelli di

1 avere una soluzione versatile, non necessariamente provvisoria.

2 disporre di un guardaroba non imponente, ingombrante e invadente, come sono di solito gli armadi

3 esprimere la propria creatività ed estro mettendo in mostra il guardaroba con personalità

4 contenere i prezzi

Colgo l’occasione di parlare in questo post anche del servomuto, certo uno strumento non sufficiente a contenere un intero guardaroba, ma sempre utile all’interno di una camera da letto…io per esempio non potrei farne a meno anche se il mio servomuto si chiama sedia e spesso assomiglia molto ad un mucchio selvaggio!

L’utilità della sedia come servomuto, oltre a me, devono averla individuata anche molti designer poiché in commercio si trovano diversi esempi che riuniscono la funzione di appendipanni e seggiola.

Armadio a vista servomuto

Sedia servomuto la versione 2.0 della mia sedia! disponibile QUIArmadio a vista servomuto

Servomutoa forma di sedia Valet di Flou Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomuto

Ingegnosa soluzione di design fai da te

Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista

interpretazione vintage style

Oggi troviamo questo pezzo d’arredo molto usato in passato, riproposto in tantissimi esempi di design, minimali, ironici, multifunzione, sempre utili e interessanti. Spesso il servomuto, nella sua versione contemporanea è completato da altri accessori come una lampada, uno specchio, uno sgabello. Da complemento d’arredo comodo e funzionale, il servomuto diventa dunque anche un oggetto di design che a volte fa semplicemente bella mostra di sè come una vera e propria opera d’arte.

Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomuto  Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomuto

Se vi state trasferendo nella casa al mare e avete voglia di dare un tocco di novità e sperimentare vi consiglio di cominciare a farlo dal guardaroba con un bello stand o parete attrezzata.

Buone vacanze a tutti.

L’articolo Armadio a vista proviene da Architettura e design a Roma.

23 Luglio 2018 / / La Gatta Sul Tetto

armadio-a-muro-arredamento-desArmadi da incasso una soluzione pratica per spazi ridotti
Avete degli spazi in casa fuori misura? Ci sono delle nicchie nei muri? Oppure qualche parete è fuori squadro?

Il modo migliore per sfruttare questi spazi è quello di studiare un arredo su misura da inserire a incasso, come gli armadi che, oltre a contenere, aiutano a nascondere alla vista le irregolarità delle pareti.

Potete farlo realizzare da un falegname o, se siete capaci, costruirlo voi con il fai da te, magari seguendo le guide di bricoportale, grazie alle quali potrete riuscire a ottenere un mobile dal design originale e personalizzato.

Armadi ad incasso per sottoscala

Gli armadi a parete e in particolare gli armadi da incasso, possono adattarsi a tutte le situazioni della vostra casa o del vostro negozio. Spesso, in presenza di scale, si viene a creare uno spazio che non si sa come utilizzare, ma che potrebbe essere sfruttato per riporre tutto ciò che si desidera nascondere alla vista. La profondità e l’altezza del sottoscala sono fattori importanti da tenere presente, sia per decidere cosa riporvi, sia per progettare il vostro mobile da incasso su misura: un sottoscala ampio potrà ospitare un guardaroba o un ripostiglio, mentre uno spazio ridotto può contenere scarpe e borse. Se poi siete abili con il fai da te, potreste anche adattare gli armadi che già avete.

Armadi da incasso sottoscala

Armadi ad incasso nello spazio tra i pilastri

Spesso nelle nostre case gli elementi strutturali, come i pilastri, sporgono dalle pareti creando degli spazi difficili da arredare: in questi casi, gli armadi ad incasso possono essere un’ottima soluzione. Se poi avete due o più pilastri posizionati nel mezzo di una stanza,  la luce tra essi può essere usata per inserirvi dei mobili su misura, giocando con le diverse soluzioni possibili: potete semplicemente inserire delle mensole, oppure alternare mensole e spazi chiusi con ante, mentre inserendo degli armadi su misura delimiterete lo spazio ricavando due stanze separate, guadagnando anche uno spazio utile per riporre tutti quegli oggetti che volete nascondere alla vista. Un’idea potrebbe essere quella di dotare il vostro armadio di porte scorrevoli per guadagnare spazio davanti all’apertura.
Potrebbe interessarti anche: Armadio nascosto in appartamento di 11 mq a Parigi

Armadi da incasso

L’uso degli armadi a muro da incasso nei tempi passati

Nelle case antiche, grazie alle pareti molto spesse si potevano ricavare nicchie che, una volta chiuse con ante, fungevano perfettamente da armadio o ripostiglio.  L’uso delle armadiature a muro era inoltre un sistema molto economico, considerando il fatto che un tempo non esistevano i mobili modulari e che si doveva necessariamente ricorrere ai falegnami per creare arredamenti su misura. Come alternativa venivano infatti spesso create stanze armadio, dette anche guardaroba, attrezzate poi su misura.

Armadi da incasso nella nicchia

La scelta di realizzare armadi incassati su misura

Trattandosi di mobili su misura, l’attenzione ai dettagli e qualità nella manodopera sono fondamentali per la buona risuscita del progetto. Indubbiamente si tratterà di mobili più costosi rispetto ai classici modulari dalle misure standard, ma bisogna anche tenere presente che i mobili su misura artigianali sono praticamente indistruttibili: una scelta che vi ripagherà nel tempo.


Crediti foto di copertina: Ulrich Kehrer
23 Maggio 2018 / / Design

Le mansarde son tanto belle e affascinanti, ma sono altrettanto difficili da arredare soprattutto quando si tratta di cabine armadio. Nel post di oggi tre progetti per arredare una cabina armadio in mansarda.

………

Quanto ci piacciono le mansarde eh? Tutti (più o meno) ne subiamo il fascino, perché il tetto spiovente con le travi in legno magari, dà subito quel tocco di intimità.

Il problema delle mansarde sta nell’arredarle: i mobili standard difficilmente si adattano in ogni parte della casa, soprattutto dove ci sono i punti bassi. Le altezze talvolta sono proprio minime, ancor più basse di quello che le aziende di mobili forniscono. Il risultato? Tanti angoli della casa che rimangono inutilizzati, perché il pensiero dei mobili su misura ci spaventa.

Mettiamo il caso che la nostra camera sia proprio in un piano mansardato. Come creare una zona armadi o cabina armadio che tenga conto delle altezze reali e ne sfrutti tutta la lunghezza?

In questo post vi porto l’esempio pratico di casa nostra, che ha un piano mansardato di tutto rispetto. Altezza massima 3,73 mt e altezza minima 1,04 mt, con una lunghezza di 5,15 mt. Quindi niente male per la parete da dedicare agli armadi. Ma i ragionamenti e le scelte che vedrete oggi sono applicabili a tutte le altre altezze e larghezze. Il punto di partenza è decidere: armadi chiusi o cabine armadio a giorno? 

Noi abbiamo optato per la seconda scelta e abbiamo trovato tre soluzioni.

ARREDARE UNA CABINA ARMADIO IN MANSARDA: CON PANNELLI IN OSB E ACCESSORI DA NEGOZIO

Iniziamo con la soluzione che richiede più manualità e predisposizione al fai-da-te. Partendo dal disegno della parete, ho tracciato una riga a metà della larghezza della parete, a circa 2,58 mt. Per calcolare la larghezza dei pannelli ho lasciato un po’ di margine: facendo i pannelli larghi esattamente come la parete poi è impossibile montarli e si correrebbe comunque il rischio di doverli rifilare. Ho così ottenuto due pannelli larghi 252 cm (con uno scarto di circa 11 cm).

In altezza i pannelli saranno da 125 cm, arrivando ad un’altezza totale di 250 cm. Ben oltre le dimensioni standard degli armadi disponibili in commercio. Ma queste misure derivano anche dai pannelli pretagliati esistenti in commercio, come quelli di Leroy Merlin in compensato multistrato di pioppo (spess. 18 mm). Abbiamo scelto lo spessore di 18 mm perché è quello richiesto dai ganci per i tubi appendiabiti e le mensole che ho trovato.

Questi pannelli di solito sono forniti in diverse finiture: potete scegliere se prenderli grezzi per poi pitturarli o applicargli la carta da parati. Mediamente un pannello in compensato grezzo, da 125 x 252 costa circa € 53. Ci sono anche i pannelli di OSB se volete un look più industriale e meno formale (come abbiamo deciso di fare noi). Anche qui spessore 18 mm, con dimensioni 125 x 250 cm. Il prezzo scende notevolmente: circa € 29 a pannello.

A noi serviranno 4 pannelli di cui due da tagliare in sito. Come li fisseremo? Con listelli di legno da 4 cm x 2 cm di spessore e lunghi 2 mt. Li fisseremo a parete (circa due listelli verticali per pannello, ma si possono mettere anche in orizzontale per dare maggior rigidità) e poi avviteremo i pannelli ai listelli.

arredare una cabina armadio in una mansarda

Tubi appendiabiti, ganci per le borse e reggimensole sono dell’azienda Display Online, la linea di prodotti Kode.02. Ho scelto arredi per negozio perché sono i più flessibili e si prestano a mille configurazioni, in base alle necessità. Se avete dubbi su come si progetta un armadio, leggete questo post!

Per le mensole: l’azienda ha in catalogo mensole in vetro, ma se vi sembra scomodo per la facilità con cui si sporca potete optare per le classiche mensole in legno (per i loro supporti lo spessore massimo deve essere di 8 mm, quindi dovrete farle tagliare su misura).

Costo totale? Con ripiani in vetro, € 1800 circa. Senza ripiani in vetro, € 1400. 

ARREDARE UNA CABINA ARMADIO IN MANSARDA: CON IKEA

Se non siete per il taglia e monta, allora un’opzione sicuramente da valutare è Ikea, con il suo sistema di armadiature a giorno Elvarli. I moduli esistono in due larghezze (40 cm e 80 cm) e due altezze (216 cm e 126 cm). Sono ovviamente liberamente affiancabili e componibili, cosa che vi permetterà di adattare i moduli allo spazio che effettivamente avete. All’interno ci sono i mille accessori per cui Ikea si distingue: tubi appendiabiti, mensole, cassetti, librerie. Tutto questo vi permetterà di cucire addosso a voi l’armadio che vi serve.

arredare una cabina armadio in una mansarda

| Image credits: Ikea|

Io ho scelto tutti moduli da 80 cm, in totale 5. Due alti 216 cm e 3 altri 126 cm. Lunghezza totale circa 4,05 cm. Li ho attrezzati con 4 tubi appendiabiti, 6 cassetti e il resto a mensole. Ê un armadio pensato per due persone adulte, con la possibilità di avere a disposizione sia abiti invernali che estivi, scarpe e accessori. Noi abbiamo a disposizione già altre cassettiere, motivo per cui in questi progetti non sono state aggiunte.

Costo totale: € 1400 circa.

arredare una cabina armadio in una mansarda

ARREDARE UNA CABINA ARMADIO IN MANSARDA: CON CONFORAMA

Finiamo con una soluzione classica che sta spopolando moltissimo in questi ultimi tempi. Montanti di alluminio con attacco a parete che arrivano a 3 mt di altezza. Si possono tagliare, quindi sono perfetti per una situazione del genere. Per il nostro progetto ne servirebbero 6. Questi montanti possono essere attrezzati davvero con la massima libertà: cassetti, mensole in vetro, mensole in legno, tubi appendiabiti..

arredare una cabina armadio in una mansarda

Anche qui date sfogo ai vostri bisogni e necessità. Il mio consiglio è di farvi un disegnino della parete con le misure corrette e poi abbozzare i vari pezzi di cui avrete bisogno per la vostra cabina. Solo così sarete effettivamente in grado di configurare l’armadio che fa per voi, senza dimenticare nessun dettaglio. Questa soluzione è di Conforama ed è davvero flessibile: si adatta a mille soluzioni diverse. Come elemento divisorio tra due stanze, come piccola zona studio. Insomma tutto quello che la fantasia vi suggerisce.

Costo totale della mia composizione (con mensole in legno che sono più costose)? € 2.400 circa. 

arredare una cabina armadio in una mansarda

 

L’articolo Come arredare una cabina armadio in mansarda: tre soluzioni sembra essere il primo su VHD.

26 Febbraio 2018 / / Decor

Gli appartamenti e le case moderne sono sempre più difficili da arredare, in quanto sono caratterizzati da stanze e ambienti ridotti o dalle forme irregolari oppure si sviluppano su più livelli e con vani di modeste dimensioni o con misure non convenzionali, difficili quindi da arredare con mobili o complementi di arredo prodotti con misure classiche o con armadi dalle dimensioni standard.

bucefaloarredamenti armadi 1

Per questo motivo spesso si è costretti a ricorrere alla progettazione e alla realizzazione di armadi moderni su misura. Questa scelta, però, può comportare a volte costi anche elevati da sostenere rispetto all’acquisto di mobili prodotti da fabbriche o grandi marchi.

bucefaloarredamenti armadi dettaglio.jpg

L’aspetto importante da considerare, però, è legato alla qualità di un mobile su misura: scegliere di rivolgersi ad una falegnameria artigianale piuttosto che ad una fabbrica per realizzare un armadio moderno su misura significa investire su un prodotto che sarà non solo duraturo nel tempo, ma anche un pezzo unico di arredamento, in quanto studiato e progettato secondo le proprie esigenze e i propri gusti.

Quando si arreda una casa e la si vive, si finisce per accumulare tanti oggetti e gli spazi, si sa, non bastano mai. Poiché non tutti gli ambienti di una casa si prestano a contenere tutti i mobili utili e necessari ad accogliere gli oggetti, realizzare armadi su misura, studiati al centimetro, può rappresentare la soluzione ideale per sfruttare in modo razionale tutti gli spazi disponibili.

bucefaloarredamenti armadi 3

Gli armadi moderni su misura non sono semplicemente dei componenti di arredo, ma sono anche e soprattutto elementi di estrema funzionalità e praticità: questi consentono l’organizzazione di ogni ambiente, dalle stanze più ampie agli ambienti più piccoli, uno strumento con cui moltiplicare gli spazi, per riuscire a sfruttare angoli che altrimenti resterebbero inutilizzati.

bucefaloarredamenti armadi 2

Un armadio moderno su misura che sia di qualità e soprattutto “solido” (si sa che i vestiti e gli oggetti che sono destinati ad ospitare sono sempre in aumento!) è generalmente realizzato in legno massello, che rappresenta la soluzione migliore, ma anche la più costosa; se si vuole optare per una soluzione più economica, che non abbassi però di molto la qualità, si può scegliere di realizzare armadi su misura in listellare impiallacciato e in laminato di ogni tipo, multistrato e mdf. Per personalizzare gli ambienti della propria casa secondo lo stile di arredamento scelto, che sia classico o moderno oppure shabby chic, si può scegliere, inoltre, la colorazione del legno che più si preferisce, che sia bianco oppure naturale per esempio.

Esistono, dunque, molte soluzioni per realizzare armadi su misura, dallo stile più classico a quello più contemporaneo e moderno. È importante, innanzitutto, sceglierne la struttura: se si dispone di un ambiente grande, infatti, si può valutare la realizzazione di una cabina armadio; se si dispone di poco spazio, invece, si può ricorrere ad un armadio a ponte.

20150119_155500-1024x768

20150127_101249-1024x768

In entrambi i casi, al fine di realizzare un armadio studiato appositamente secondo le proprie esigenze e secondo le dimensioni della propria casa, è consigliabile rivolgersi a professionisti del settore, ad un falegname o ad un artigiano esperto.

armadi-1

Per esempio, se vuoi realizzare armadi moderni su misura a Roma, Bucefalo Arredamenti è una falegnameria artigianale romana, che progetta e realizza elementi unici di arredamento, con uno studio al centimetro attento ed accurato.


POST SPONSORIZZATO