30 Giugno 2017 / / ChiccaCasa

Che tu viva in città o in campagna, è molto probabile che tu abbia un piccolo balcone rettangolare.
Ti sembra troppo piccolo per essere uno spazio vivibile, e l’unico elemento d’arredo che lo contraddistingue è lo stendino.
Uno spazio piccolo, ha i suoi vantaggi. Può diventare un luogo intimo ed accogliente. Il luogo perfetto per sorseggiare un drink, leggere un libro o per la classica chiacchierata notturna, che viene voglia di fare dopo una cena in compagnia.

A seconda delle tue esigenze e delle effettive dimensioni del tuo balcone rettangolare, ho stilato tre soluzioni d’arredo.

Soluzione 1 
Dai importanza ad un solo arredo

Questa soluzione è perfetta per te se:
-hai un piccolissimo balcone quadrato 
-hai un piccolo balcone semicircolare
-hai un balcone con misure molto contenute
-hai un balcone piccolo con una bella vista

Il punto di partenza è una seduta. Scegline una che abbia carattere, che si faccia guardare, con un bel design. Sarà il cuore del tuo balcone, quindi l’elemento principale che lo caratterizzerà.

Posiziona la tua seduta in modo che guardi verso un fulcro. Se ti affacci sul mare, sui tetti di un centro storico, su un panorama mozzafiato, volta la seduta in modo da poterlo ammirare comodamente.
Disponi decorazioni, tappeti da esterno e vasi, secondo la traiettoria che il tuo sguardo percorre per arrivare al fulcro. 
A questo punto, il tuo angolo relax, perfetto per la lettura o per ascoltare musica osservando il paesaggio, è pronto!

Soluzione 2
Gioca con le simmetrie

Questa soluzione è perfetta per te se:
– lo spazio tra balaustra e parete è molto stretto
– hai un balcone più lungo che largo 
– vivi in coppia e vuoi creare spazi uguali per l’uno e per l’altro 
Prendi un riferimento. Può essere il centro del balcone, l’apertura della finestra, o la parte centrale di una porzione di spazio in cui vuoi sviluppare il tuo salottino.
Disponi pouf e tavolini da caffè come se nella linea centrale di riferimento ci fosse uno specchio.
Inserisci complementi che evidenzino la simmetria e fai di essa il punto di forza del tuo spazio outdoor.

TIP: Puoi realizzare i pouf con un progetto fai da te: sovrapponi un futon ad un bancale o un piano di legno tagliato su misura, oppure crea da solo un futon, rivestendo dei fogli di spugna con del tessuto.


Soluzione 3;
Disponi gli arredi a triangolo

Questa soluzione è perfetta per te se:
– hai un balcone quadrato di dimensioni contenute
–  hai un lato del balcone più largo del suo lato frontale (puoi sistemare un pouf su misura sul lato più stretto)
– hai necessità di spostare spesso alcuni arredi con facilità (magari per far posto ad un barbecue)

La disposizione a triangolo è dinamica e ariosa. Consiste nel sistemare da un lato una sola seduta e dall’altro un paio. Ogni arredo, quindi, corrisponde ad un vertice del triangolo.
Puoi utilizzare due sedie da esterno anziché due poltroncine, se non hai spazio a sufficienza (purché si sposino bene con la seduta singola).

Ricorda che il balcone, anche se è outdoor, per essere un luogo accogliente ha bisogno di elementi di home decor. Quindi sì a festoni luminosi, tappeti, cuscini e piante e fiori in quantità.

In cerca di ispirazione? Dai un’occhiata alla mia bacheca Pinterest dedicata!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
24 Maggio 2017 / / Idee

Micro case e micro balconi: voglio farvi vedere un po’ di esempi reali, soluzioni geniali di architetti sopra le righe. Chissà mai che vi convincerete che le misure non contano.

……….

Lunedì vi ho parlato un po’ di come si possono trasformare micro balconi in spazi degni di essere vissuti durante la bella stagione. Perché anche se abbiamo poco a disposizione, non dobbiamo sentirci poveri in canna e demoralizzarci.


Bisogna sempre guardare il bicchiere mezzo pieno e farne il meglio di quello che abbiamo.
Condividi il Tweet


Siccome io lo so che siete una banda di scettici, magari pensate che una manciata di consigli così a random non siano pratici. Quindi ho pensato di fare un post un po stile ritorno al passato, ripercorrendo alcune delle micro case di cui vi ho parlato.

Chissà mai che vedendo dei progetti realizzati crediate a quello che vi ho raccontato.

MICRO BALCONI #1: A TEL AVIV

Cominciamo da Tel Aviv in un appartamento di 55 mq. Penso che questo sia in assoluto uno dei miei progetti preferiti, per l’audacia delle scelte e la perfezione del risultato finale.

L’architetto  Maayan Zusman Interior Design ha completamente riprogettato la casa, riuscendo a inserire una camera matrimoniale e 2 bagni.

Il cubo vetrato che divide camera e studio è una perla: diviso da vetri trasparenti ma schermabile al bisogno. Ma guardate il balcone: è piccolo ovviamente, ma molto accogliente. Arredi piccoli, a misura per il poco spazio e una pianta alta che aumenta il senso di grandezza.

micro

Maayan Zusman Interior Design

MICRO BALCONI #2: A MOSCA

Continuiamo con un appartamento di 40 mq a Mosca, progettato dallo studio Int2Architecture. Una piccola casa temporanea per una giovane coppia di sposi: questo ha permesso di attuare soluzioni flessibili e facili da smontare.

Lo stile anni ’70 e le mille idee salva-spazio rendono questa casa davvero incredibile. C’e posto per una lavanderia, una parete lavagna e una zona studio con la S maiuscola.

E il balcone? Piccolo e verandato, diventa una specie di zona lettura ad hoc: mensole porta libri ed una rastrelliera su misura rendono l’ambiente un piccolo paradiso in cui ripararsi.

micro

Int2Architecture

MICRO BALCONI #3: A KIEV

Spostiamoci a Kiev e continuiamo a scendere con i metri quadri a disposizione. La casa è stata progetta da Julia Trintsukova, che è riuscita a dare eleganza, modernità e minimalismo a questa casa per una giovane coppia.

Lo spazio è proprio poco e tutti gli ambienti sono a vista, ma per dei giovani non è un problema. Tantissimi armadi, un letto pedana-contenitore e un piccolo tavolo consolle su cui mangiare.

Ma la vera chicca amici è lo spazio esterno: un vero e proprio salotto, con tanto di focolare. Meraviglioso.

micro

Julia Trintsukova

MICRO BALCONI #4: FINIAMO IN SVEZIA

Con questa casa battiamo tutti i record: 16 mq. E si tratta di un Home Staging (Edward&Partners). Quindi per tutti quelli che ancora credono che sia un servizio inutile, ricredetevi.

Sfido chiunque: vedendo queste foto, non la comprereste questa casa? È microscopica, ma è curata in tutti i dettagli. Ma vogliamo parlare del letto? Io lo trovo fantastico e scommetto che qualsiasi giovane farebbe la lotta per poter vivere in una casa così.

Che dire dello spazio esterno: mobili piccoli ma dalle misure giuste, cuscini e accessori per fare atmosfera. Insomma, tutto quello che serve per sentirsi a casa.

micro

Edward&Partners

 

L’articolo Micro balconi e micro case: #4 esempi pratici a cui ispirarsi sembra essere il primo su VHD.

17 Maggio 2016 / / Idee

Spesso, ormai lo sapete, i miei post invece di seguire un vero e proprio calendario editoriale come un vero Blog super professionale, seguono un filo conduttore deciso dai miei lavori. Sono infatti le richieste che maggiormente soddisfiamo come studio di progettazione a decidere cosa preferite leggere o trovare qui tra queste pagine!

Anche quest’anno vorrei esservi di ispirazione e aiutarvi, nel mio piccolo, a rendere più bello e accogliente quel pezzo di casa che di solito trascuriamo di più, il nostro amato/odiato balcone.
Ho preparato una raccolta di immagini che spero vi siano di aiuto per copiare piccoli spunti di decorazione e styling in grado di trasformare completamente l’atmosfera del vostro piccolo angolo di affaccio all’ esterno che diventerà così, ne sono sicura, anche il vostro angolo di casa preferito!
I consigli e i trucchi più immediati per creare atmosfere come quelle delle immagini qui sotto sono sicuramente l’uso dei tessuti che, come per la casa, anche quando utilizzati all’esterno, son capaci di regalare immediatamente la sensazione di luoghi vissuti dove è piacevole fermarsi per concedersi quel tanto ricercato relax.
Tappeti, cuscini, qualche lanterna, piccole decorazioni che amate e… vedrete il gioco è fatto! Una nuova stanza felice dove leggere con calma il vostro libro preferito vi aspetta.
In più riempite lo spazio, anche se piccolo, di vasi e vasetti e piante il più possibile lussureggianti se volete anche voi inseguire un’atmosfera da giungla urbana che in poco tempo vi regalerà incredibili soddisfazioni a livello di benessere e armonia del vivere quotidiano.
Come sempre vale la regola che basta davvero poco per creare in ogni dove la nostra piccola oasi di felicità che ne pensate? 😉
PHOTO CREDITS 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8.
 
17 Maggio 2016 / / Design

dettagli home decor

La primavera è già entrata nel vivo! Sole e caldo sono in arrivo insieme al desiderio di vivere al meglio il mare, la spiaggia e i nostri spazi all’aperto, ma siamo attrezzati con il giusto arredo che ci garantisca il meritato relax?


Viadurini, ecommerce specializzato in arredo di design, ha selezionato per voi quelle che ritiene siano le nuove tendenze 2016 per l’arredamento outdoor e che propone nella collezione  “Viadurini in the Garden”. Una serie di arredi ideali per poter celebrare al meglio la stagione calda e la voglia di vivere all’aria aperta.
I prodotti selezionati portano la firma di grandi e rinomati designer, come ad esempio Marco Acerbis, che per il brand Talenti ha disegnato una serie inedita di prodotti, come le ultime novità del 2016, le Collezioni Cleo e Milo.
Vivere gli spazi allaperto
Vivere i giardini, i balconi e il terrazzo con questi arredi outdoor avrà tutto un altro sapore, non trovate?
Lalluminio, abbinato a tessuti e rivestimenti eleganti, accomuna i prodotti di questa collezione sofisticata e affascinante. L’attenzione per ogni minimo dettaglio e il gioco di colori e abbinamenti rendono ogni prodotto unico e fortemente riconoscibile: dalle sedute ai tavolini da caffè, dalle lampade al tavolo allungabile in vetro. Inedita la sedia per esterni, che si distingue per essere interamente rivestita di tessuto, gambe incluse.

dettagli home decor
I lettini e gli arredi outdoor di design
Per rilassarsi comodamente al sole o sotto le fronde di un albero in giardino pensiamo immediatamente ai lettini: impilabili, regolabili, dotati di ruote, con cuscini e tavolini a scomparsa, i lettini prendisole sono in grado di soddisfare proprio tutte le esigenze.
Il loro utilizzo abituale è quello in spiaggia o a bordo piscina, ma negli anni, sdraio e lettini sono diventati complementi d’arredo per terrazze e giardini delle nostre case, abbandonando la mera funzione di seduta, per diventare affascinanti nel design, resistenti e comodi nei materiali che li compongono, ma anche estremamente pratici nella struttura.
Se, oltre alla comodità, desideriamo creare uno spazio di design all’aperto,Viadurini ha selezionato prodotti adatti a tutte le esigenze, come i lettini firmati  “Viadurini in the Garden” con  forme ricercate ideali per rilassarsi.
Tavoli rotondi in legno di teak come il modello Real Teak
Un’altra tendenza che si sta affermando nell’arredo è quella dell’utilizzo teak. Il modello Real Teak disponibile su Viadurini è un tavolo in vero Teak originale, pregiato e duraturo con finiture olio naturale, è dotato, al centro, di porta vivande girevole. Adatto per uso esterno ha un basamento centrale in massello di teak ed è disponibile in due diverse misure. Abbinati al tavolo ci sono anche sedie chiudibili, poltroncine, sdraio e lettini, sempre in teak. Dimensioni: Diametro cm 150 (8 persone); Diametro cm 180 (10 persone); 

dettagli home decor

Lettino Breez 2.0 by Karim Rashid
Un altro esempio innovativo e moderno è il lettino Breez 2.0.
Firmato dal famoso designer Karim Rashid, questo lettino prendisole è realizzato in alluminio e rivestito in microfeel bianco facile da lavare e resistente agli agenti atmosferici.
La sua forma è un’unica affascinante curva. La sua ergonomia è studiata per accogliere perfettamente il corpo e regalare il massimo comfort.  

dettagli home decor

Chic il tavolino è versatile, originale e di design
Unico nel suo genere e novità 2016, Chic è un tavolino apribile suddiviso in due o quattro sezioni estraibili. Presenta linee originali ed accattivanti che caratterizzano l’arredo perfetto per chi ama il lusso e l’eleganza nel design. Chic è dotato di un’alta resistenza all’usura del tempo, un tavolo perfetto per regalarsi indimenticabili momenti di relax e di benessere nelle calde giornate estive.

dettagli home decor
Collezione Cleo by Marco Acerbis per Talenti
Altra novità che Viadurini ha selezionato e presenta per la stagione 2016 è la collezione Cleo disegnata dall’architetto Marco Acerbis per Talenti. Sul sito si trova l’intera collezione realizzata in teak massello.

dettagli home decor

Particolare è il tavolo da pranzo che oltre alla struttura in teak massello ha il piano in marmo bianco di Carrara o, a scelta, in pietra travertino, per garantire durevolezza e resistenza anche agli agenti atmosferici.

dettagli home decor

Cleo Poltrona a dondolo di design
Comfort ed eleganza per questa poltrona a dondolo di design, ideale per l’arredo del giardino e della terrazza. La struttura è realizzata in teak mentre la seduta e lo schienale sono imbottiti in quick dry foam e rivestiti in tessuto Sunbrella, traspirante e resistente ai raggi UV. 

dettagli home decor

Timber Dining Collection
Infine se amate far festa, e organizzare grandi tavolate all’aria aperta, Timber, sempre dell’italiana Talenti, è quello che fa per voi, un tavolo da giardino perfetto per ogni occasione. Come tutti gli articoli della Timber Dining Collection, ha una struttura in alluminio verniciata in bianco goffrato, mentre il piano, in teak, richiama i braccioli delle poltroncine della collezione. Allungabile fino a raggiungere 280 centimetri, è il tavolo da giardino ideale per giornate in compagnia degli amici più cari.

dettagli home decor

Nella galleria prodottiper l’arredo esterno e giardino di Viadurini si possono ammirare tante idee che fanno venire voglia di stare più tempo all’aria aperta e che ci fanno sperare che l’estate arrivi presto.