Relooking cucina: cambiare stile in poche mosse

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Relooking per una cucina.Come cambiare stile in poche mosse. Dal country chic all’industrial.

Recentemente sono stata invitata, insieme ad altre blogger e professioniste, a redigere un progetto di relooking di una cucina. L’intento era quello di dare un look più attuale a cucine un po’ datata, senza cambiarla.

Noi abbiamo scelto le immagini delle cucine ed elaborato i progetti, mentre lo staff di Homelook.it si è occupato di preparare il rendering del progetto.

Per chi non lo conoscesse, Homelook è una piattaforma specializzata in interior design.

La cucina before

La cucina di partenza è arredata in stile country chic. Ampia ed elegante, ha però alcuni punti deboli. Il frigorifero in acciaio no si accorda con lo stile rustico chic. Le maniglie sono troppe e di foggia diversa

Relooking cucina cambiare stile poche mosse

Ho pensato che lo stile industrial sarebbe stato perfetto per darle un aspetto più fresco e contemporaneo, pur mantenendo la struttura.

Del resto i due stili, pur con risultati diametralmente opposti, hanno alcuni elementi in comune, come l’utilizzo di elementi retrò, o il ruolo centrale della cappa aspirante.

Il mio intervento

Con l’intento di valorizzare la parete di fondo, ho rimosso la cappa, i due mobili pensili e il rivestimento in piastrelle e mosaico, anche sul lato finestre.

Per la parete di fondo ho scelto una pittura murale impermeabile nera, decisamente industrial. Uno sfondo ideale per valorizzare la nuova cappa acciaio inox e le due mensole dello stesso materiale, fissate al soffitto. Per rifinire la zona cottura ho scelto uno schienale in acciaio.

Relooking cucina cambiare stile poche mosse

Ho poi sostituito alcuni elementi. Ho scelto due lampade nere in stile industrial per illuminare il tavolo, e le Tolix in metallo turchese, un classico dello stile industrial.

L’ultimo intervento ha riguardato le maniglie. Per le ante, ho pensato al sistema di apertura push and pull, che permette di eliminare le maniglie, per un aspetto più minimalista. Per i cassetti ho scelto dei piccoli pomelli in zama pressofusa cromati a forma di croce.

——->> Leggi tutti gli articoli sull’argomento cucina.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

Nuove tendenze in cucina: una collaborazione fra Homelook.it e cafelab architetti

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Design

Da uno studio di Homelook.it, piattaforma specializzata in arredamento e interior design, la cucina è l’ambiente domestico su cui si concentrano le maggiori attenzioni degli appassionati di arredamento di interni.
Per celebrare la cucina, Homelook.it ha lanciato la sfida ad una cerchia ristretta di architetti:
rinnovare il look una cucina datata, senza cambiarla.

Noi di cafelab architetti abbiamo collaborato con molto piacere all’iniziativa di Homelook.it di cui abbiamo avuto modo di apprezzare la competenza e professionalità.

Troviamo molto divertente la presentazione: muovendo lo slider si può confrontare il prima e dopo con immediatezza e grande efficacia!

Contemporanea con accenti boho chic

Il nostro intervento trasforma una cucina in stile “Classico moderno” con poca personalità in una elegante cucina dai toni Contemporanei con accenti Boho Chic; un mix energetico di toni freddi e caldi

Le cucine bicolori, un tempo molto in voga,  creano spesso un ambiente confusionario e non uniforme, le basi attualmente azzurro polvere contrastavano troppo con il bianco dei pensili,

Nel progetto si è scelto di uniformare l’immagine della cucina scegliendo due tonalità a gradazione di colore molto vicine, le basi vengono colorate in Dark Teal (Verde petrolio) una sfumatura ricca che combina le profondità dei blu con i toni ricchi e tranquilli dei verdi, i pensili saranno dello stesso colore ma due tonalità più chiari.

L’effetto sarà una composizione più ordinata, con le basi a terra più scure e solide e i pensili sospesi, più chiari
Il colore si unisce piacevolmente con gli elementi di  metallo dalle finiture dorate e satinate.

Il backsplash in piastrelle diamantate, anche se piacevole alla vista, è un grande NO come tutte le piastrelle di piccolo formato in cucina, troppe fughe difficili da pulire, uno stile che non regge il passare del tempo.
Piano e backsplash sono in Marmo di Carrara, trattato per essere impermeabile e antimacchia.

Ci è piaciuta l’idea di accoppiare elementi metallici cromati lucidi con dettagli in ottone satinato, quindi i pomelli, il rubinetto, i dettagli delle sedie e il lampadario.

Per illuminare meglio il piano di lavoro sono previste barre led nei sottopensili

Pomelli Hex Knob

pomelli esagonali in bronzo spazzolato

https://www.schoolhouse.com/products/hex-knob-natural-brass

Miscelatore Foster

Miscelatore Monocomando 8497 700

Tavolo Koda di Kave Home

180×100, epossido nero e piano ferro in ceramica

Sedia Canele di Kave Home

Sedia per cucina in legno multistrato e metallo verniciatocon dettagli in rame

Sospensione Marrakech

Sospensione in filo di rame

New trends in the kitchen: a collaboration between Homelook.it and cafelab architects

A study of Homelook.it platform specializing in furniture and interior design, reveals that the kitchen is the home environment on which to focus the most attention of interior design enthusiasts.

To celebrate the kitchen, Homelook.it launched the challenge to a small circle of architects:
renew the look a dated kitchen, without changing it.

We at cafelab architects worked with great pleasure on the initiative of Homelook.it of which we appreciated the competence and professionalism.
We also find the presentation very effective: moving the slider you can compare the before and after with immediacy!

Contemporary with boho chic accents


Our intervention transforms a “classic modern” style kitchen with little personality into an elegant contemporary-toned kitchen with Boho Chic accents; an energy mix of cold and warm tones

The two-colored kitchens, once very popular, often create a confusing and uneven environment, the bases currently powder blue contrasted too much with the white of the wall units,

In the project it was decided to uniform the image of the kitchen by choosing two shades of gradation of color very close
The bases are colored in Dark Teal (Petroleum Green) a rich shade that combines the depths of the blues with the rich and peaceful tones of the greens, the wall units will be the same color but two lighter shades.
The effect will be a more orderly composition, with darker and more solid ground bases and lighter hanging wall units
The color is pleasantly combined with the metal elements with golden and satin finishes.

The backsplash in diamond tiles, although pleasing to the eye, is a great NO like all small-format tiles in the kitchen, too many joints that are difficult to clean, a style that does not stand the passage of time.
Top and backsplash are in Carrara marble, treated to be waterproof and stain-resistant.

We liked the idea of ​​pairing shiny chrome-plated metal elements with satin brass details, then the knobs, the faucet, the details of the chairs and the chandelier.

To improve the illumination of the worktop, LED bars are provided in the under-cabinets

Immagini VIA

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

ISOLA IN CUCINA?Idee che ispirano…

Pubblicato da blog ospite in Design, Voglia Casa

Molto in voga nelle cucine contemporanee, ma non solo, è la tanto sognata “isola”. Un monoblocco collocato solitamente in posizione frontale rispetto ai pensili a vista o a scomparsa.

I designer dei migliori brand hanno arricchito questo piano di lavoro con innumerevoli optional, sportelli ad angolo e tante piccole innovazioni utilissime per chi ama stare tra i fornelli.

Le più accessoriate prevedono zona cottura e d’appoggio, lavelli, cassettoni, angolo snack o pranzo. Insomma, niente più tavoli aggiuntivi e piani di lavoro tra mobiletti sospesi. Insomma un processo di rinnovamento per creare un look originale, funzionale e versatile.

Ecco 5 meravigliose alternative per ispirare futuri progetti di “”KITCHEN RELOOKING”!

…numero 1…
…numero 2…
…numero 3…
…numero 4…
…numero 5…
Tags:

 
 

MobiliDesignOccasioni: le migliori cucine in offerta

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento

Se state pensando di cambiare la vostra vecchia cucina o semplicemente siete in procinto di arredare casa, i prezzi delle cucine in offerta su MobiliDesignOccasioni sono scontanti minimo del 40%. Cucine Outlet per tutti i gusti ed esigenze che vi danno la possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di soluzioni. Dalle composizioni semplici come le cucine lineari alle configurazioni più articolate come le cucine angolari, oppure soluzioni personalizzate come le cucine con penisola o quelle esclusive con isola.

Cucina angolare in outlet

Le offerte spaziano dalle cucine tradizionali a quelle di design, tutte prodotte e realizzate con alti standard di artigianalità italiana e materiali di eccellenza.

Cucine in offerta: come scegliere quella perfetta

Ogni cucina è studiata e progettata da professionisti del settore ed i modelli a disposizione sono davvero tantissimi, tutti realizzati in diverse forme e misure e con materiali e colori diversi.

Prima di scegliere tra le cucine in offerta è bene, innanzitutto, valutare gli spazi a disposizione.
Cucine lineari o cucine angolari sono consigliate per favorire gli spostamenti e lavorare liberamente all’interno di questo spazio. Cucine a isola o penisola sono perfette, invece, per arredare ambienti open space.

Nelle cucine lineari elettrodomestici e pensili di sviluppano tutti su un’unica parete e l’ingombro viene sensibilmente ridotto. Le cucine ad L o angolari sono, invece, perfette per ottimizzare gli spazi avendo a disposizione una parete lunga e una più corta. Entrambi disponibili nella versione classica o con un design più moderno, consentono di lasciar spazio ai movimenti e all’integrazione di un tavolo da pranzo per le vostre cene in famiglia o con amici.

La cucina a isola si caratterizza per l’aggiunta di un blocco indipendente e si presta bene agli ambienti open space; non si preclude, però, che sia adattabile anche a spazi più ridotti. Lo stesso vale per le cucine a penisola che, come nel caso precedente, rappresentano la scelta
preferita da chi desidera fare una distinzione degli spazi.

Caratteristiche necessarie per la vostra cucina

Sono diverse le caratteristiche di cui tener conto per avere una cucina perfetta. La cucina deve essere un ambiente luminoso, ventilato e salutare. Di fondamentale importanza sono la praticità, la funzionalità e ovviamente l’estetica. La cucina deve essere un ambiente comodo, ma al contempo bello da vivere.

Naturalmente è importante tener presente la componente “green” ovvero l’uso di materiali riciclabili ed ecosostenibili, che abbiano un basso impatto sull’ambiente. Queste caratteristiche imprescindibili per una cucina perfetta.

Avere in dotazione elettrodomestici efficienti a livello energetico è una componente importate e necessaria per avere massima funzionalità all’interno della cucina. Ultimi, ma non meno importanti, elementi quali: porte, finestre, mobili, pensili, prese elettriche e attacchi dell’acqua. I dettagli di cui tener conto nella scelta di una cucina sono davvero tanti, ma ci sono sempre professionisti pronti ad aiutarvi per qualsiasi dubbio.

Elettrodomestici cucina design outlet

Fortunatamente le offerte proposte MobiliDesignOccasioni consentono di personalizzare interamente l’arredo della cucina, così da poter creare un ambiente unico e adattabile a qualsiasi tipo di esigenza e preferenza. Dalle cucine di design a quelle contemporanee, da quelle moderne a quelle minimal, senza farsi mancare le cucine classiche oppure dallo style country o shabby chic. Le proposte sono infinite e basta decidere quale fa al caso vostro!

Tags:

 
 

Dreaming of a DEVOL Kitchen

Pubblicato da blog ospite in Design, Paz Garden

C’è stato un momento, verso la fine dell’anno scorso, in cui abbiamo davvero creduto di aver finalmente risolto il problema casa. Invece abbiamo preso un grosso abbaglio e, alla fine, nulla è andato per il verso giusto. Ma intanto che il sogno sembrava realizzarsi, io avevo già creato una bella tavola di progetto per la nostra Cucina ideale.
Dopo aver riempito la mia cartella Pinterest di migliaia di ispirazioni però, mi sono fermata. Il motivo è stato semplice. Sotto gli occhi avevo le meravigliose brochures di deVOL Kitchens.

La mia naturale evoluzione di stile, lo sapete, ha preso una direzione strettamente legata alle scelte etiche e personali che accompagnano il mio personale percorso, alla ricerca non solo del bello ma anche del perchè. Tra le mille decisioni che ogni giorno mi tocca prendere, avere chiari quali sono i miei valori mi aiuta molto nel sentire subito a pelle quando qualcosa è fatto per me o meno.
E quindi mi si è subito illuminata la mia visione di cucina. La voglio semplice, rustica e naturale, ma dal design lineare e senza tempo. Voglio una cucina che trasmetta pace e armonia dei gesti. Una cucina che sappia ispirare nuove possibilità creative e racconti l’amore per il cibo (anche a me che lasciatemi stare!!!). Una cucina perfetta oggi e anche tra 20 anni quando saranno cambiate mille e mille altre tendenze!
Una cucina dove, anche nella fretta del nostro vivere quotidiano, le atmosfere raccontino sussurrando l’arte dello Slow Living. Che non vuol dire solo rallentare, ma significa soprattutto prendere consapevolezza del momento unico e irripetibile che ci è dato assaporare quel giorno.

E allora ecco per voi alcune delle splendide cucine firmate deVOL Kitchens, una realtà artigianale e appassionata che ha già riempito di bellezza tantissime case intorno al mondo.
Le collezioni principali sono 4. Di queste le mie due preferite sono senza dubbio la linea SHAKER, più rustica e ispirata al design senza tempo dei famosi quaccheri (e se vi siete persi il mio post a tema Shaker style lo trovate QUI ) e la SEBASTIAN COX decisamente più contemporanea e creata insieme al talentuoso designer e falegname Sebastian Cox, fondatore di uno studio di Design molto prestigioso con sede a Londra, specializzato in falegnameria e progettazione. Il concept alla base di questa collezione mi ha rapita subito. Perchè? Perchè il desiderio alla base di tutto è portare un po’ di bosco in città, unendo stile, look urbano e una nuova visione di rustico.
Vogliamo parlare anche di tutte le possibilità di personalizzazione e arredamento offerte da una realtà come deVOL Kitchens? Dai piatti, alle piastrelle in ceramica, alle lampade. Ci sono sgabelli e taglieri. Maniglie anticate e reggimensole. Pezzi vintage per gli appassionati collezionisti. Davvero un Mondo infinito di dettagli e passione per l’artigianato.
E cosa ne pensate della mia Moodboard? Che ne dite sono sulla strada giusta per creare una cucina che mi rappresenti?

All the photos are property of deVOL Kitchens.

Tags:

 
 

Kitchen- inspiring palette – Brabantia

Pubblicato da blog ospite in Colori, Idee, REDaddress

Ambienti luminosi, spazi aperti, cucine a vista, da sempre amiamo gli 
openspace… ma per questo occorre che sia tutto in ordine, a portata 
di mano, bello e funzionale. Possiamo divertirci a creare piccole com-
posizioni sulle mensole e ripiani con i nostri oggetti preferiti o de-
corare la tavola con fiori freschi e belle porcellane. Per quello che 
riguarda le pattumiere ci viene in aiuto Brabantia con il suo design
funzionale, contemporaneo e con una gamma di colori a disposizione che 
farà scatenare la fantasia. Nelle nostre inspiration mood, abbiamo scel-
to di proporvele a contrasto: in black&white, con un tocco green, oppure 
coloratissime per dare più allegria all’ambiente. Anche fare la raccolta 
differenziata sarà più semplice, la pattumiera non si nasconde più, è 
bella e con un design accattivante.

Black&white + green
1 sala da pranzo e cucina open space sfgirlbybay.com
2 zuppa di piselli e menta pinterest.com
3 kitchen idlehandsawake.com
instagram.com Anna Kubel
5/6/7 pattumiere brabantia.com – Pedal bin silent 20 l.nero opaco –
Pedal bin new icon 3 l. moss green – Cestino touch Bo 36 l. bianco e nero

Yellow touch
1 cucina e sala da pranzo theroomedit.com
2 fiori shabbyechiclife.tumblr.com
3 limoni thesweetestoccasion.com
4 sala da pranzo landscapegarden.net
5 lampada a sospensione roseandgrey.co.uk
6/7 pattumiere brabantia.com  – Pedal bin new icon 20 l. 
daisy yellow – Bo inox 36 l.


Red Passion
1 cucina www.thekitchn.com
2 scolapasta con piselli thelittlecorner.tumblr.com
3 composizioni floreali pinterest.com /meadow of the linden tree
4 cassetta con fragole disorganised72.tumblr.com
5/6/7 pattumiere brabantia.com – Pedal bin new icon 12 l.red passion
Sort go 6 l.mint – Pedal bin 3 secchi interni 3×11 l. red passion 

Tags: , ,

 
 

Idee per una perfetta cucina in stile industriale

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento, Design, Stili

Come progettare una cucina personale che non stanca mai?

A volte, la risposta non è quella di seguire una tendenza specifica, di fatto, lo stile industriale si basava sulla assenza di design e sulla mancanza di regole, norme e standard.

Nato negli anni ’50, negli Stati Uniti, quando gli artisti erano alla ricerca di fabbriche abbandonate da installare, lo stile industriale è una proposta semplice, molto personale e pratica che sarà sempre valida.

Per rendere uno spazio industriale sono utili quasi quasi tutti i materiali comunemente usati nella costruzione: mattoni, cemento, cemento armato, legno, vetro, ferro e altri metalli, oltre a mobili usati e persino oggetti decorativi usurati o riciclati, che possono essere integrati in spazi preferibilmente ampi con soffitti alti.

Tubi, travi e pareti in mattoni, tutto a vista, sono elementi caratteristici di questi ambienti, che insieme alle lampade e sedie in metallo sono in grado di creare cucine in stile industriale personali e assolutamente uniche.

Loft con cucina in stile industriale in acciaio

Gli elettrodomestici in acciaio inox o nero sono combinati con mobili da cucina con ante in legno, acciaio o laccate. I mobili possono essere sia semplici che incorniciati con diverse finiture e colori poiché la creatività e la personalizzazione sono l’obiettivo principale nella decorazione di questo spazio.

Di seguito tutti i punti chiave:

1. Loft, lo scenario perfetto

Hanno cominciato a diventare popolari a New York a metà del secolo scorso e da allora fino ad oggigiorno, i loft sono stati trasformati da luoghi di rifugio per gli studenti e gli artisti, che hanno vissuto nei vecchi magazzini e nelle fabbriche perché erano un’alternativa economica ai prezzi elevati delle abitazioni tradizionali, fino a diventare delle costruzioni più “chic”. In entrambi i casi, queste costruzioni sono il massimo esponente dello stile che ci riguarda, visti i soffitti molto alti, gli open space, le travi e le tubature a vista.

2. L’anima nuda

Una delle caratteristiche più rappresentative di questo stile è che, in molte occasioni, espone alcuni elementi della struttura dell’edificio. I muri di mattoni sono una risorsa comune in questi progetti, soprattutto nella cucina industriale. L’apparente decadenza del muro originale è un contrasto più che accurato con il resto della decorazione, una combinazione che porta eleganza e personalità in parti uguali.

3. Accessori alla moda

L’ispirazione industriale è presente anche nelle soluzioni per immagazzinare gli utensili da cucina. Tenendo conto che si tratta di spazi in cui la semplicità non è incompatibile con la funzionalità, gli armadi moderni senza ante, mensole di legno e metallo ricolme di pentole, tegamini e accessori si adatteranno perfettamente alla tua cucina industriale. La sua natura pratica e le linee diritte e levigate saranno la soluzione perfetta per i vostri problemi organizzativi.

4. Il legno, una risorsa da tenere a mente

Come dicevamo le linee diritte e semplici tornano ad essere protagoniste di questo progetto di cucina industriale. L’uso del legno gioca un ruolo fondamentale. L’aspetto grezzo del tavolo, gli antichi mobili un po’ ammaccati e scoloriti, le travi e gli elementi decorativi in legno danno calore e familiarità ad un ambiente che senza il legno potrebbe sembrare un po’ troppo freddo.

Tags: ,

 
 

Come avere una cucina con stile

Pubblicato da admin in Decor, Design Ur Life

La cucina è il cuore della casa, il luogo in cui si creano i pasti per la propria famiglia ed è la stanza in cui si passa tanto tempo.

La cura di stile e i dettagli di design in cucina è molto importante. Infatti, basta qualche accorgimento per rendere questa stanza più piacevole e con stile.

Mobili a vista

Gli ultimi trend di home decor e cucina vogliono tutto in bella mostra. Utensili, stoviglie, ma anche piccoli elettrodomestici non vanno più nascosti, ma esposti e pronti per essere usati. Innanzitutto, è meglio partire dallo stile già presente in casa. La scelta delle mensole lineari e molto semplici sono perfette in una cucina contemporanea. Per le cucine molto anguste, si potrebbe usare la barra porta utensili per un effetto visivo più leggero.

cucina con stile

cucina con stile

Un tocco di colore in cucina con stile

Nuance allegre o pastello che vivacizzano la cucina e danno un tocco di personalità. I colori sono magici e hanno un potere forte nell’arredare un interno. Gli accessori colorati in cucina oltre ad avere una loro funzione sono anche belli da vedere. Ad esempio, tendiamo sempre a nascondere la pattumiera negli armadi oppure fuori dalla vista. Invece, se va scelta con cura può trasformarsi in un oggetto di design e rendere più bella la nostra cucina con stile.

botouchbin-08_lowrescucina con stile485220-FlatBack+40L-Passion-Red-Mood-01Mood_Shot_Bo_Touch_Bin_NR-10955_lowres

Organizzare la cucina

Una cucina con stile deve essere ordinataorganizzata e funzionale. Tutto quello che usi ogni giorno più volte va in vani che puoi aprire senza sforzo. Invece, tutte le cose che utilizzi di meno possono stare nei ripiani più alti nei contenitori di legno o plastica. Puoi trasferire la pasta e il riso in barattoli trasparenti, cosi hai tutto sott’occhio e tieni lontane le farfalline.

cucina con stile

Se ti è piaciuto questo articolo condividi sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto. Puoi scriverti al mio blog per non perderti i miei post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Credits: brabantia.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’articolo Come avere una cucina con stile proviene da Design ur life blog.

Tags: ,

 
 

Cucina nera: come e perché

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente, Colori

Questo post è ispirato alle chiacchiere con un’amica che intende ristrutturare il suo appartamento. A lei piacciono molto le cucine nere e io condivido questa sua idea. Finora abbiamo visto un sacco di cucine bianche e luminose in giro, ma per quanto riguarda il lato oscuro? amo una cucina buia e di carattere, nonostante pensi di non essere ancora capace di optare per uno spazio totalmente nero. Però guarda, quanto sono sofisticate e belle queste cucine?! Al momento tutto ciò che potrei fare è ammirarle o prendere un barattolo di vernice per colorare una parete o forse potrei creare tocchi neri con delle bellezze come quelle delle piastrelle Clé . Oppure potrei provare volentieri con delle stoviglie nere {sono fantastiche, ci penso da tempo e in effetti avevo scritto un post}, degli elettrodomestici da cucina o il frigorifero di Smeg!

Ci sono molti modi per affrontare una cucina nera {ultima tendenza}.

Ecco i miei consigli:

1. Se hai una cucina a vista sul soggiorno, come nel caso della mia amica, e vuoi creare un ambiente unico in cui la funzione cucina non sia separata dal resto, i mobili di colore scuro sono una scelta perfetta ed elegante. La cucina tende a mimetizzarsi con la parte attrezzata.

2. La cucina nera si abbina perfettamente a pavimenti speciali, come quelli in cementine antiche che di solito hanno colori scuri {bordeaux, a scacchi neri e bianchi}.

3. Il colore nero dà un tocco raffinato a un ambiente rustico.

4. Se ami lo stile nordico, il nero – abbinato al bianco e al legno chiaro – è immancabile.

5. Se hai una casa con cucina a semi-vista, per esempio divisa dal soggiorno da una parete vetrata, la cucina nera è elegante e crea giochi di visuale interessanti.

6. Una cucina nera con elementi in legno nocciola è l’ultima tendenza del design: è una soluzione che adoro perché il color nocciola riscalda molto il nero creando un ambiente accogliente e confortevole.

7. Se non te la senti di optare per un total black giocatela con gli utensili da cucina, gli elettrodomestici, le cementine come accennavo all’inizio del post.

Di seguito potrai trovare una carrellata di immagini da cui farti ispirare.

1. NERO CON TOCCHI INDUSTRIALI O RUSTICI

2. NERO RUSTICO

3. NERO SU BIANCO

4. NERO, BIANCO E LEGNO

5. NERO E VETRO

6. TOCCHI DI NERO

Tutte le immagini sono salvate nella mia bacheca “Cucine nere” di Pinterest: ne troverai altre ancora e potrai anche risalire alla fonte da cui sono state copiate.

Non posso terminare il post senza la domanda fatale: sei pronto per la cucina nera?

The post Cucina nera: come e perché appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags:

 
 

Cucina ecologica con stile. Soluzioni di design sostenibile

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor

Protagonista più che mai, in casa la cucina è anche l’epicentro di uno stile di vita più salutare e sostenibile.

Arredare la cucina in maniera ecologica è possibile, oggi più che mai, e per farlo è importante valutare alcuni aspetti fondamentali.

La cucina ecologica, per essere definita tale, deve infatti rispettare alcuni criteri: consumo minimo di materie prime e di energia impiegate per la produzione, riciclabilità dei materiali, impiego di legni provenienti da foreste certificate, utilizzo di vernici naturali e prive di elementi tossici, minima emissione di formaldeide, elettrodomestici a basso consumo energetico quindi in classe A o superiori.

Se il tuo desiderio è una cucina ecologica, ecco alcune soluzioni che coniugano design, estetica e sostenibilità

Cucine moderne rispettose dell’ambiente

Sin dalla fase di sviluppo, i produttori prestano attenzione al risparmio di materiale, alla riduzione della spesa energetica nei processi di fabbricazione e allo smaltimento ecologico dei prodotti. L’utilizzo di elementi di minor spessore conferisce ai nuovi modelli di cucine eleganza e leggerezza, riducendo al contempo la quantità di materiale.

Bulthaup, nota a livello internazionale per le sue cucine all’avanguardia e fortemente innovative, è cosapevole della responsabilità verso la società e l’ambiente. Nell’ideare, progettare e costruire ciascun elemento delle proprie cucine, l’azienda presta la massima attenzione agli standard aziendali ed ai requisiti di qualità. Le cucine Bulthaup sono  realizzate in legno massello e laminati originari dell’Europa e Nord America, non ritenuti dannosi a livello ecologico, mentre per le finiture impiega esclusivamente vernici ecologiche a base d’acqua.

cucina Bulthaup b1

Ikea, ad esempio, ha inserito nel proprio assortimento KUNGSBACKA, l’anta progettata pensando all’ambiente. Il pannello in legno riciclato è rivestito con una lamina in plastica riciclata da bottiglie in PET. Molto resistente e facile da pulire, questa finitura ha una garanzia di 25 anni. I designer John Löfgren e Jonas Pettersson l’hanno progettata con un bordo smussato a 45° che permette di creare combinazioni pulite e lineari, da completare con luci e accessori interni.

cucina IKEA METOD con ante KUNGSBACKA

Anche Scavolini da sempre ritiene prioritaria la salvaguardia dell’ambiente. Per le strutture delle proprie cucine  utilizza il Pannello Ecologico F****, realizzato con materia prima post consumo e con le più basse emissioni di formaldeide  certificate attraverso il Cosmob Qualitas Praemium: Indoor Hi-Quality, certificazione che attesta le basse emissioni di VOC (tra cui la formaldeide) attraverso controlli periodici e continuativi sia sul prodotto che sul processo produttivo.

Scavolini Diesel Open Workshop

Rubinetti innovativi che permettono di risparmiare

Pensa per un attimo a quante volte al giorno hai bisogno dell’acqua bollente, e quanto tempo sprechi ad aspettare che l’acqua vada in ebollizione. Per risparmiare tempo ed energia, Grohe propone modelli innovativi in grado di erogare acqua calda istantaneaGrohe Red, o acqua filtrata e, a scelta, gassataGrohe Blue. Le ripercussioni ecologiche di questi rubinetti sono evidenti: nel primo caso si risparmia l’energia consumata per riscaldare l’acqua sul fornello o con il microonde; nel secondo si compensalo le emissioni di CO2 derivate dalla produzione di acqua minerale.

rubinetto Grohe Red – Grohe Blue

Piani di lavoro naturali

Le superfici dei piani di lavoro devono essere resistenti agli urti e ai graffi, impermeabili e dalle ottime proprietà igieniche.  Cosentino propone Silestone, un materiale composto per il 94% da quarzo naturale che include nella sua composizione un sistema di protezione batteriostatica grazie al rilascio controllato di ioni d’argento che impedisce la diffusione di batteri. Questa caratteristica garantisce al consumatore un alto grado di sicurezza nella preparazione degli alimenti sulla superficie del materiale.

piano lavoro Silestone di Cosentino

Cucinare senza odori risparmiando energia

L’aspiratore per piano cottura BORA originale è più efficace delle tradizionali cappe aspiranti. Perché? Con BORA i vapori di cottura e gli odori non salgono in alto, ma vengono aspirati nel punto in cui si formano. Dietro si nasconde la fisica applicata secondo i principi base della fluidodinamica: la corrente trasversale è maggiore della velocità di ascensione del vapore di cottura che si forma nelle pentole e nelle padelle. Vapore e odori salgono al massimo a 1 m/s verso l’alto. L’aspiratore per piano cottura BORA aspira tuttavia direttamente verso il basso con una potenza di circa 4 m/s. In questo modo il vapore viene totalmente aspirato, le particelle di grasso e gli odori non possono disperdersi nell’ambiente, né depositarsi sulle superfici dei mobili o penetrare nei tessuti. Le particelle di grasso rilasciate mentre si cucina non si disperdono nel locale, ma vengono imprigionate nel filtro per i grassi in acciaio inossidabile.

aspiratore per piano cottura originali BORA

Gli aspiratori per piano cottura originali BORA, diversamente dalle tradizionali cappe aspiranti, vantano notevoli vantaggi: consumano decisamente meno energia e aspirano meno aria ambiente, riscaldata con grande dispendio di costi, infatti si lavora con la velocità del flusso e non con il volume di aria. Funzionano in modo più efficace, in quanto il vapore che si trova direttamente sopra il piano cottura non può diffondersi nell’aria liberamente come avviene in una cappa. Il motore efficiente e potente risparmia corrente e funziona in modo decisamente più silenzioso.

Forno autopulente dai consumi ridotti

I forni pirolitici hanno rappresentato un grande progresso nell’ambito della cucina. L’unico inconveniente è che utilizzano alte temperature, fino a 500°C,  per scomporre la materia organica e trasformarla in cenere, consumando molta energia. Per ovviare a ciò, Gaggenau ha progettato un sistema completamente automatico con connessione diretta al carico e scarico d’acqua, che pulisce l’interno del forno con acqua e una cartuccia di detergente con una temperatura decisamente inferiore.

forno pirolitico Gaggenau

 

L’articolo Cucina ecologica con stile. Soluzioni di design sostenibile proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 




Torna su