Home office: istruzioni per l’uso

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee

Dire addio al lavoro in ufficio e attivarsi tra le mura domestiche? Un’idea vincente se lo spazio è ben attrezzato

Alzi la mano chi, almeno per un momento, non ha mai desiderato lavorare da casa. Per stare vicino ai figli, organizzare meglio il proprio tempo libero, soddisfare particolari esigenze familiari, ma anche per diminuire stress e tensioni magari con colleghi e capi ufficio.

Per fare a casa quello che si farebbe in ufficio basta sapersi organizzare e adeguare una stanza alle proprie esigenze, il cosiddetto studio, o, con qualche idea salvaspazio, ritagliare un angolo del soggiorno e attrezzarlo con scrivania, pc e tutto ciò che serve.

Home office: l’ambiente giusto

Per chi dispone di una stanza da adibire a studio, le cose si fanno più semplici e la soluzione migliore è quella di arredarla utilizzando tecniche da ufficio. Ricordando che l’ambiente ideale per lavorare è quello che offre maggior comodità e privacy. Le principali prerogative degli elementi d’arredo sono innanzitutto flessibilità, modularità e funzionalità, prestando particolare attenzione alla seduta: niente sedie da cucina o da soggiorno, bensì modelli ergonomici, con gli schienali reclinabili e regolabili in altezza. Il mercato offre svariate possibilità, anche con un buon rapporto qualità/prezzo. L’ambiente, inoltre, deve garantire uno stato di benessere per quanto riguarda il microclima, in relazione alla stagione in cui ci si trova.

 

Home office: uno spazio su misura

Spesso accade invece che l’ufficio sia ritagliato in un angolo del soggiorno, della sala da pranzo o della camera da letto. Infatti, qualsiasi angolo della casa può diventare uno studio, ma deve soddisfare certe caratteristiche. Se le dimensioni sono ridotte, la scelta migliore è quella di ricorrere a mobili modulari e flessibili, a cui aggiungere o togliere componenti a seconda delle esigenze.

Perfette tutte quelle soluzioni salvaspazio come le cabine di lavoro richiudibili a scomparsa o le postazioni ad angolo che possono essere integrate con più accessori.  Quando si acquistano dei mobili, è importante fare attenzione al peso, alla facilità di manovra e alla grandezza.

Sempre meglio utilizzare arredi che siano stati pensati apposta per l’home office e che quindi, oltre a renderlo idoneo e confortevole, abbiano capacità di carico e resistenza. Le soluzioni preassemblate, a volte, possono risultare poco compatibili con lo spazio a disposizione.

E il colore? Per le pareti sono consigliabili le tinte tenui e rilassanti, che riflettono meglio la luce, mentre per i piani di lavoro sono più adatte tonalità opache e materiali antiriflesso.

L’illuminazione giusta per l’home office

 

La luce, per lavorare, è un elemento fondamentale. L’illuminazione va perciò studiata con cura, per evitare quei problemi di affaticamento della vista. Posizionare la scrivania vicino alla finestra è una mossa giusta. L’ideale è collocare il tavolo da lavoro a una distanza non superiore al doppio della finestra e utilizzare veneziane a lamine regolabili per controllare l’abbagliamento della luce solare diretta.

Se lo spazio dedicato al lavoro è una stanza intera si può illuminarlo come se fosse un ufficio tradizionale. Ma se si tratta di un angolo incastonato nell’arredo domestico, le soluzioni possono essere altre, per esempio integrare dei punti luce all’interno di altre strutture e di elementi d’arredo. Indispensabile, in ogni caso, una lampada da tavolo direzionabile. L’ambiente deve avere una luce uniforme e costante, inoltre, è importante creare delle zone d’ombra e cercare il giusto equilibrio tra chiaro e scuro, fondamentale per la percezione della profondità.

Questione di estetica

Per l’home office in una stanza basta chiudere la porta, ma che fare quando si trova in soggiorno? Chi vuole nascondere ad amici e ospiti il caos che regna sulla scrivania, può ricorrere a soluzioni a scomparsa. Altre volte può essere un problema di estetica: l’angolo ufficio stona con il resto degli arredi. Tante le soluzioni: una veneziana che scende, una tenda, un separè, una parete mobile e leggera da scegliere con gusto.

L’articolo Home office: istruzioni per l’uso proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Home Studio, Weekly Moodboard #07

Pubblicato da admin in Design Ur Life, Idee

Sono tanti professionisti che lavorano da casa oppure hanno la necessità di avere home studio. Non importa che la casa sia grande o piccola ma renderla tranquilla e accogliente per lavorare o studiare. Ci sono ancora i saldi online e per rinnovare il look del vostro angolo studio non c’è il momento migliore.

I colori hanno un ruolo decisivo per stimolare la produttività, la concentrazione e la creatività. Quindi la scelta del colore con cui dipingere le pareti del nostro home studio è molto importante. Solitamente è sconsigliato i colori scuri, perché tendono ad assorbire la luce della stanza. La scelta migliore sono i colori luminosi e chiari e per chi ama i colori più accesi, allora è bene stare sulle tonalità pastello.

Nella moodboard di oggi ho pensato di proporvi verde menta e il rosa antico. Infatti questa moodboard è molto girly e trendy.

Stampa decorativa da parete, Cactus//Scrivania Limber//Lampada da tavolo Philips//Camino Bioetanolo//Set da 4 Sedie in tessuto e metallo//Tappeto Tondo in cotone//JEANE Fodera cuscino 45×45//JARED Fodera cuscino 45×45//Set 2 pouff//Libreria LITTLE KROSS

Home studio Moodboard, shopping con i saldi

1-Stampa decorativa da parete su canvas, Cactus (EUR 165,00 EUR 82,90)

2-Per avere un’atmosfera calda e cozy nel tuo angolo studio, aggiungi il camino a bioetanolo con bruciatore in acciaio e coprifiamma in vetro curvato. Questo camino non richiede nessun tipo di manutenzione. (EUR 345,00 EUR 99,90)

3- La lampada da tavolo ispirata alla lente d’ingrandimento, con la tecnologia High power Led che è un’esclusiva soluzione sviluppata da Philips. C’è un occasione super conveniente sul sito di Ventis. Cliccate sulla lampadina per accedere direttamente. (EUR 149,90 EUR 49,90)

4- Scrivania Limber con vani laterali in truciolare melaminico. (EUR 219,00 EUR 83,90)

5- Tappeto tondo in cotone per dare un tocco di personalità al tuo angolo studio. (EUR 110,00 EUR 74,90)

6- Set da 4 sedie Lissy In tessuto e metallo. (EUR 378,00 EUR 239,90)

7 e 8- Fodere del cuscino 45×45 cm. (EUR 29,00 EUR 14,90)

9- Libreria LITTLE KROSS (EUR 170,00 EUR 49,90)

10- 2 Pouff color verde salvia, per arredare il tuo studio, ma anche per appoggiare le gambe mentre lavori alla scrivania. (EUR 330,00 EUR 99,90)

Avete già approfittato dei saldi per fare un pò di shopping e rinnovare i vostri spazi?

Home Studio

Se ti è piaciuto questo articolo condividi sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto. Puoi scriverti al mio blog per non perderti i miei post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Credits: Design UR Life Blog,  ©2019

L’articolo Home Studio, Weekly Moodboard #07 proviene da Design ur life blog.

Tags: ,

 
 

Come rendere più confortevole il tuo angolo lavoro

Pubblicato da blog ospite in Idee, Maison Rock Coucou
Immagine dal profilo Instagram di Lauren Saylor
Siamo in pieno mood lavoro.
Gennaio, Febbraio e Marzo sono i tre mesi non stop:
sono freddi, hanno pochi giorni di vacanze e spesso si cerca di recuperare gli arretrati dei mesi successivi.
E tutto questo ci porta a trascorrere diverse ore nelle nostre postazioni lavoro.
In una simile situazione, è doveroso per amor proprio cercare di rendere questi momenti il più piacevoli possibile e ci sono riuscita seguendo dei piccoli accorgimenti che rendessero confortevoli sia la postazione lavoro che il lavoro.
In altre parole, se nel tunnel devo entrare cerco di attrezzarmi al meglio e di attraversarlo nel migliore dei modi.
I miei strumenti di salvataggio sono:
1. UN BUON PLANNING E UN BUON PLANNER
È al primo posto perché come prima cosa devo cercare di rendere il mio lavoro ben organizzato e attraente.
Quindi organizzo per bene la giornata, definisco i tempi e le pause, faccio liste degli impegni quotidiani facendo in modo che le varie voci si possano facilmente depennare, quindi non creo un planning carichissimo, perché poi so già che non lo concluderò.
E mi compro a tal fine una splendida agenda.
Di quelle pratiche ed esteticamente belle.

Le meravigliose agende di Kikki.K

2. UNA LAMPADA A BRACCIO LUNGO
Questa dev’essere moderna e pratica. Deve avere il braccio ben lungo in modo che illumini bene quello che sto leggendo. Linee pulite perché non devo avere distrazioni. No lampade in tessuto e con i fiocchetti.
Non devono accumulare polvere. Questo spazio dev’essere pratico.

Le lampade da tavolo orientabili.
In senso orario, partendo dall’alto a sinistra:
Momento di Normann Copenhagen, la versione applique di Frandsen, la statuaria Tolomeo di Artemide, la Wood Lamp di Muuto



3. CREMA PER LE MANI E IDRATANTE PER LE LABBRA
Tutto questo tempo dev’essere utile anche per prenderci cura del nostro corpo e le mani sono una parte importante e sempre esposta all’aggressione degli agenti atmosferici ma anche allo sguardo delle persone.
Per le labbra ti consiglio questo prodotto della Dior che oltre a idratarle le colora leggermente ma restando sempre molto naturali.

La crema mani di Erbolario all’Olio di Argan, Il Lip Glow di Christian Dior

4. LO SCALDASONNO E UNA COPERTA CALDA
Questo è il punto forte di questo post, l’avrei scritto solo per inserire questo punto.
Se non lo conosci lo puoi vedere qua, ma ti spiego come lo utilizzo in questo contesto.
È una coperta elettrica che puoi posizionare sopra la tua sedia, la nascondi poi con un telo, ad esempio con uno in eco pelliccia che tanto si usano in questo periodo e ti assicuro che non avrai più voglia di alzarti da lì.
Se lavori in ufficio o in un ambiente dove non puoi fare tutto questo, usa le borse elettriche calde, quelle si nascondono facilmente!

La coperta in cachemire, lo Scaldasonno Imetec

5. UNA PIANTA CHE DEPURI L’ARIA O UNA PIANTA FIORITA
Ti metto sotto un’immagine con una lista di piante che hanno la funzione di rendere più pulita l’aria che respiri durante tutte queste ore di lavoro.
Se invece preferisci optare per le piante fiorite, loro ti regalano colore e fanno compagnia.

L’azalea, La tabella con le piante da scrivania

6. IL DEUMIDIFICATORE E  DIFFUSORE DI OLI ESSENZIALI
Il deumidificatore ti aiuta a rendere l’aria meno secca dovuta al riscaldamento mentre gli oli essenziali regalano profumi delicati. Scegli quelli puri e usa poche goccine altrimenti diventa troppo forte e sgradevole.
7. LE CANDELE NATURALI PROFUMATE
In sostituzione, o in accompagnamento, al diffusore di oli essenziali, le candele creano un angolo molto caldo e creano quinte profumate molto accoglienti. Non ti dimenticare di sceglierle naturali perché altrimenti, in ambienti chiusi, i fumi della combustione sono nocivi.

Lampada diffusore di essenze, Candela di cera naturale di soia

8. UNA BELLA TAZZA E LO SCALDATAZZA
Lo scaldatazza si attacca direttamente al PC e permette di tenere calda la tazza.
Avere delle buone tisane a disposizione permette di sfruttare questo tempo a disposizione per depurarsi e idratarsi. Oltre che a riscaldare spirito e corpo.

La mug di Iittala, Lo scaldatazza USB su Amazon

Hai degli altri accorgimenti da aggiungere alla mia lista comfort?
Se vuoi approfondire il tema sulle postazioni di lavoro, ho scritto dei post che ti potrebbero essere utili. Li trovi cliccando qua e qua.

Tags: ,

 
 

Il mio nuovo spazio home-office

Pubblicato da blog ospite in Idee, Non Ditelo all'Architetto

PRIMA: lo spazio accanto al divano era occupato da due tavolini che non venivano utilizzatiDURANTE: ho deciso di sfruttare quello spazio acquistando una piccola ma graziosa scrivania che si adattava perfettamente allo spazio e risultava poco invadente DOPO: il piccolo angolo home office è stato poi arredato e perfezionato con piccoli accorgimenti come il sottomano in pelle che lo rende elegante e curato

Sono un’interior designer, sono una libera professionista e sono una mamma, questi tre aspetti della mia vita mi hanno portata a lavorare da casa e a creare quindi il mio piccolo home office.

All’inizio della mia nuova vita ho colonizzato la sala da pranzo con la mia amica e collega Marta ed il salotto e diventato il nostro quartier generale poi, una volta rimasta sola (ma Marta sempre collegata on line) mi sono trasferita sul divano!
Si, perché io sull’amato divano ci ho fatto tutta la maturità classica e poi ci ho conseguito anche una laurea e devo dire che ci si lavora davvero bene, ma ad un certo punto mi sono detta : “Francesca basta, sei una professionista, comprati una scrivania!”.

Sono partita dunque alla ricerca di una piccola scrivania da inserire in un grazioso angolino del salotto, vicino alla finestra, che sembrava non aspettare altro che di diventare il mio ufficio. Lo spazio era davvero contenuto, ma tutto sommato ben organizzato e a me sembrava davvero perfetto!

Su Amazon ho acquistato una piccola scrivania bianca dalle linee semplici e minimali, di dimensioni molto ridotte, perfetta per contenere giusto il pc portatile, ma resa più comoda da due ganci laterali per fili, borse e chi più ne ha più ne metta ed un cassettino invisibile sul davanti.

A completare l’opera è arrivato il bellissimo sottomano in pelle di Maruse, un’azienda italiana specializzata nella realizzazione artigianale di oggetti e complementi in pelle di altissima qualità.

 Un esempio di alta pelletteria italiana in cui ogni prodotto è realizzato con cura per riflettere secoli di tradizione e stile artigianale.

L’azienda si sviluppa nella meravigliosa cornice della costiera Amalfitana ed utilizza solo il vitello pieno fiore e la nappa di prima qualità provenienti direttamente da Santa Croce sull’Arno, un comune toscano in provincia di Pisa noto per la sua secolare industria della pelle, successivamente un team di artigiani altamente qualificati lavora ogni pezzo con metodi tradizionali artigianali italiani. Da questa passione nascono prodotti finemente lavorati che rispettano standard rigorosi che permettono di eliminare eventuali imperfezioni e che garantiscono prodotti di altissima qualità.

Io personalmente ho scelto la finitura coccodrillo che trovo più decorativa, elegante ma allo stesso tempo ironica, perfetta per il mio piccolo angolo di lavoro che, in questo modo, ha acquistato un aspetto del tutto nuovo, ricercato, curato e raffinato.

Il sottomano oltre ad essere bellissimo è anche comodo per proteggere il piano del tavolo da oggetti che possono graffiare la superficie come penne, computer o tastiera, può essere utilizzato come copri scrivania, come superficie di scrittura e/o lettura o per dare semplicemente un tocco speciale al tuo ufficio.

Come dico sempre, a volte basta davvero poco per rendere più piacevoli ed accoglienti i nostri spazi.

L’articolo Il mio nuovo spazio home-office proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Londra, FORMstudio sceglie HI-MACS® per il progettto Artillery Mansions

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Design, Dettagli Home Decor, Interiors, Interni
appartamento ristrutturato nel complesso residenziale Artillery Mansions

FORMstudio ha riconfigurato e ristrutturato un appartamento residenziale di Londra utilizzando HI-MACS® nella tonalità Alpine White.

Negli anni sono cambiati i modi di vivere la casa e di conseguenza è cambiato anche il modo di interagire con le singole stanze; per questo motivo, in fase di ristrutturazione, oggigiorno spesso si procede a ridistribuire i differenti ambienti.


È ciò che è successo anche nel caso delle Artillery Mansions, case costruite negli anni novanta nella zona sud-ovest di Londra e recentemente ristrutturate grazie all’intervento di FORMstudio. Stando al progetto iniziale, le unità abitative infatti mancavano di ariosità e di fruibilità: la porta d’ingresso, ad esempio, conduceva in un corridoio a L senza finestre e… con porte antincendio!


zona giorno open space

Malcolm Crayton, Direttore di FORMstudio, dichiara: “È dovere degli architetti valorizzare gli ambienti, creando spazi di vita compatti e idonei al loro utilizzo. Non hanno alcun senso le grandi superfici sacrificate da una scarsa progettazione. Meglio piccolo, ma ben organizzato, che grande e disorganizzato”.

home office in solid surface

Lo studio di progettazione, in collaborazione con il socio Mike Neale, hanno scelto HIMACS ® nella tonalità Alpine White per dare vita a un elemento fondamentale per la definizione e la separazione degli ambienti: un blocco centrale che nasconde al suo interno una pratica postazione home office, con scrivania e mensole in solid surface con illuminazione LED integrata. Con grande immaginazione, così, lo spazio di passaggio che prima era scuro e poco sfruttato, è diventato luminoso e soprattutto utile alla vita dell’appartamento.


home office in solid surface

 Il cliente ci aveva richiesto una scrivania robusta, ma in grado di inserirsi perfettamente nella candida e raffinata estetica moderna dell’appartamento, così abbiamo pensato a questa soluzione in HI-MACS®, completamente su misura, visivamente leggera e soprattutto incredibilmente resistente” spiega Mike Neal “Perché HI-MACS®? Non è un semplice fattore estetico o di su misura… ma dal momento che le scrivanie sono spesso esposte a graffi e macchie, si rendeva necessario l’utilizzo di un materiale facilmente pulibile e molto resistente. HI-MACS® era senza alcun dubbio la scelta più indicata”.

home office in solid surface

Il blocco in solid surface si pone tra la cucina abitabile, e il passaggio che collega la porta d’ingresso alla restante zona giorno. L’assenza di pareti divisorie, così, genera luminosità e ariosità, ma la presenza della postazione home office mitiga l’effetto dispersivo tipico dei grandi loft.

Nel rispetto del progetto iniziale e delle norme dell’edificio, è stata comunque rivolta particolare attenzione alla sicurezza antincendio, ma questa volta con due porte a tutt’altezza e complanari alle pareti, perfettamente integrate nell’architettura dello spazio.


Concludono il progetto i bagni, rifiniti con un mosaico di tasselli in vetro grigio che, in contrasto con il pavimento in abete bianco Douglas-Larice, crea un ambiente avvolgente, caldo ed estremamente elegante.


camera da letto
camera da letto con bagno
camera da letto con bagno

Grazie alla nuova configurazione degli spazi, l’intero appartamento è oggi più consono alle esigenze e allo stile di vita del proprietario.

Tags: ,

 
 

Il tuo angolo studio in casa: suggerimenti di home styling

Pubblicato da blog ospite in Idee, Maison Rock Coucou

Settembre è il mese dei nuovi inizi, riprende la scuola, si rientra al lavoro dopo le vacanze e si rimettono le basi per nuovi progetti.
Così, in onore di questa bella stagione di nuovi propositi, dedico il post allo spazio che in casa destiniamo allo studio e al lavoro, dove spesso trascorriamo tante ore della giornata.
È quindi importante che sia una postazione ben organizzata e che dia senso di serenità e armonia.
Questo post introduce anche la mia nuova rubrica mensile di home styling, dove mi concentrerò sullo studio di soluzioni decorative.
In questo caso l’home styling è utile per dare valore all’angolo studio che si trova all’interno di una stanza adibita ad altro ambiente (soggiorno,  cucina…), ed è quindi necessario che sia ben inserito col resto dell’arredo, arricchendolo, senza creare un effetto troppo impattante.

Sono due gli aspetti da considerare:
il piano lavoro e la parete di fronte alla scrivania.

www.onlydecolove.com


IL PIANO LAVORO è rigorosamente sgombro ed essenziale;

contiene solo l’indispensabile come la lampada e tutt’al più un portapenne.
Se di grandi dimensioni può contenere anche un pianta.
… Ricordiamoci che l’ordine visivo si riflette anche su quello mentale!

I fogli, i quaderni e tutta la cancelleria hanno una precisa collocazione nei cassetti e nella libreria, dove vanno riposti dopo l’uso.
www.cocolapinedesign.com
LA PARETE FRONTALE:


se la tua scrivania non ha un muro di fronte, delimita e arricchisci lo spazio con un tappeto sotto il tavolo e, se lo spazio lo permette, con una grande pianta.
Se invece sta di fronte ad un muro, allora puoi approfittarne per rendere la parete funzionale e decorativa allo stesso tempo.
E qui ti posso dare alcuni suggerimenti utili. 
1.       Crea una board

La board è un pannello, in genere sta sopra la scrivania, in cui attaccare post-it, liste, fogli, fotografie e ispirazioni del momento. Ti permette di avere sottomano tutti quei fogli volanti che altrimenti occuperebbero l’area lavoro, creando disordine, e li potrai sostituire ogni volta che non ti serviranno più.
Le board possono essere dei pannelli in sughero, o rivestiti con tessuti o carte, creando dei veri e propri quadri, con un piacevole valore decorativo in linea col tuo arredo.
www.coffeewithsummer.com

      

2. Circondati di frasi motivazionali
Sono quelle che ti ispirano, che ti aiutano ad andare avanti. È quell’obiettivo che ti sei prefissata, che troverai di fronte a te ogni mattina per ricordarti di metterlo in pratica.
Utile soprattutto nei giorni di maggiore sconforto.
Anche la fotografia della tua famiglia può rientrare in questa categoria.

Sono tutti accessori utili e contribuiscono a creare uno stile nella parete.
www.heidihallingstad.com
 
3. Aggiungi delle mensole

Se hai la necessità di avere dei piani d’appoggio, perché rientrano nello stile della tua casa e per contribuire a sgomberare il piano lavoro, allora aggiungi una o due mensole sopra la tua scrivania, ma non di più perché altrimenti ottieni l’effetto delle vecchie camerette a ponte che alcuni hanno avuto da piccini, e non è questo il risultato che si vuole raggiungere.

www.varpunen.com
.
Ma come decorare le mensole? Vediamo la regola di home styling di questo mese!

Il segreto è questo:

non dobbiamo riempirle di libri, ma questi saranno pochi e disposti con sapienza e con dinamicità.
Il restante spazio sarà destinato alla decorazione.
Ci saranno due decorazioni differenti a seconda dell’altezza della mensola:
nella mensola più bassa, accanto ai libri, posiziona un quadro, o qualunque altro oggetto di grandi dimensioni piatto, che faccia da sfondo. Davanti a questo, arreda lo spazio rimanente con un vaso e con un oggetto più basso.
In questo modo, si riempie lo spazio visivo senza aggiungere peso visivo.
È proprio questo che permette di non appesantire l’immagine e di raggiungere una composizione equilibrata.
Infine, nella mensola più alta, ci starà solo un elemento decorativo, perché deve risultare semplice e arioso. Infatti, man mano che si sale, si deve alleggerire il peso visivo.
Per ottenere questo, non usare un oggetto piccolo, ma un unico oggetto, grande e decorativo.
E tutto il resto vuoto, per farlo respirare.
Immagine e styling realizzati da me.
Mensola superiore:
Vaso di vetro di Bloomingville; Cornice Ikea, Hovsta; Illustrazione trovata su Pinterest di autore sconosciuto; Uccello in rovere di Kristian Vedel.
Mensola inferiore:
Cornice Ikea, Hovsta; Illustrazione di Jane Newland; Vaso di vetro di Bloomingville; piccioncini di Kay Bojesen; Immagine libri di Westelm, Instagram.
Per ulteriori approfondimenti sulle aree lavoro, trovi un post dedicato allo styling della libreria cliccandoqua sopra! E qua uno dedicato allo studio!

Buon lavoro!

Tags:

 
 

SAVE THE BUDGET EP. 3 – 3 HOME OFFICE SCANDINAVI FINO A 650 EURO

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Lo studio è uno spazio fondamentale per chi lavora da casa, o per chi, semplicemente ha bisogno di uno spazio dedicato alla contabilità domestica, allo studio o all’archiviazione di documenti ed uso del pc.


Può essere inglobato in salotto, in camera o può essere concentrato in una stanza esclusivamente dedicata alle sue funzioni.

Spesso, l’home office, è uno degli ultimi spazi che si vanno ad arredare in una casa, quindi il budget ad esso riservato può essere piuttosto striminzito.

Qui di seguito trovi una serie di opzioni al di sotto dei 650 euro (ma ci sono opzioni molto più economiche di questo limite) da copiare per realizzare il tuo home office. Ho scelto arredi non troppo ingombranti così che tu possa trovare facilmente tra queste la proposta di shopping che più si addice ai tuoi spazi abitativi o lavorativi.

Lo stile è il mio! Una base di ispirazione nordica contaminata da vintage, correnti orientali e stile industriale. 
Divertiti a scegliere!

Soft ed essenziale, caratterizzato dal delicato contrasto tra legno e grigio chiaro. Non c’è bisogno di uno spazio troppo grande per fare tua questa shopping list, e nemmeno di un grande budget. Costa solo 358,90 euro!

La scrivania: LISABO, IKEA 129,90€. Per montarla basta avvitare le gambe oblique ed inserire il cassettino. Ha un design minimalista ed è in legno di frassino. Lisabo è un buon investimento se vuoi una scrivania che possa farti compagnia per lungo tempo! In più è facile da spostare in caso di trasloco.
La sedia: ANGIE, KAVE HOME, 130€. Il legno chiaro è rivestito da un tessuto che dallo schienale scende sulla seduta e sui braccioli. La stoffa rende la sedia confortevole e la caratterizza con il suo motivo ad esagoni delineato dalle cuciture.
Lo scaffale: YPPERLIG, IKEA, 99€. Nato dalla collaborazione di IKEA ed HAY, questo scaffale è costituito da colonnine in betulla massiccia contrapposte a mensole d’acciaio composte da tre assi ciascuna. Per maggiore sicurezza, puoi fissarlo alla parete. è perfetto per una nicchia o per un ambiente stretto: è profondo solo 35 cm!


Se hai bisogno di spazio e comodità questo home office potrebbe fare per te. Ho inserito un tenue tocco di rosa per dargli carattere e femminilità. 
In questo studio c’è tutto il comfort che il tuo spazio lavorativo dovrebbe darti: arredi belli, un piano bianco da usare anche come base per le foto di Instagram e una pratica seduta con le rotelline per spostarsi senza doversi alzare (e per giocare a girare durante le pause!)

La scrivania: ARCOS, MILIBOO, 258,59€. Nei 178 cm del piano entreranno tutti tuoi quaderni, le agende, le penne ed il pc, senza stare troppo stretti tra loro. Tu non lo sai ancora, ma questa scrivania nasconde un segreto! Se giri i cassetti, potrai trasformarli! Dal lato opposto rispetto alla maniglia con il foro, infatti, c’è un pannellino con i pomelli! Quindi, quando vorrai, potrai cambiare il look dei cassetti semplicemente girandoli (non devi neanche svuotarli!). 

La sedia: LÅNGFJÄLL,  IKEA, 119,99€La versione rosa antico (da catalogo Gunnared marrone chiaro – rosa) è la mia preferita, perchè rompe il luogo comune che vuole le sedie da ufficio comode, ma dall’aspetto piuttosto monotono. Lo schienale è studiato per sostenere il busto ed incastrarsi perfettamanere alla schiena.
Lo scaffale: ENETRI, IKEA 79,90€. Ha un sistema simile al nordicissimo String Stystem, costituito da due scale a pioli di metallo che sostengono le mensole e permettono di personalizzare il design dello scaffale. Puoi regolare la posizione delle mensole a seconda di ciò che devono contenere! Un vantaggio non da poco se hai l’ossessione dell’ordine e dell’organizzazione.





Un trend del 2018 è la fusione di scandi e japanese: lo stile japandi. In questo studio convivono oriente e design scandinavo per un ambiente all’insegna dell’essenzialità.
Ogni arredo ha un design accurato e fresco. Il contrasto tra bianco e legno è stimolante. Trovo questo mood young e ben bilanciato. Credo che mi sentirei perfettamente a mio agio in un home office come questo.

La scrivania: JAPANISK, MILIBOO 224,15€. Fa parte di una collezione Japandi che la designer Maureen Romeas ha disegnato per Miliboo. Il piano è rivestito di impiallacciatura di quercia. Ha un pratico ripiano per le carte da tenere sempre a disposizione, pur tenendo in ordine il piano di lavoro. Il bordo esterno impedisce a penne e documenti di scivolare giù e, in più. nello spazio tra le due scocche, possono passare i cavi del pc.
La sedia: YAREN, KAVE HOME, 68€. Ha un aspetto super fresco grazie ai due bottoni collocati sulla parte inferiore dello schienale. La seduta è sinuosa e rivestita in tessuto lavabile; è più robusta di quanto tu possa credere! Le gambe, infatti, sono in metallo!
Lo scaffale: STOKA, MILIBOO, 326,99€. Mensole e contenitori, insieme fanno la combinazione perfetta per uno scaffale sempre impeccabile. Puoi nascondere oggetti e carte nello scomparto ed esporre libri, riviste e portadocumenti sui ripiani. La chicca? Le antine scorrevoli che si aprono grazie al foro laterale. 


Io mi sono divertita un sacco a creare queste tre soluzioni! Fammi sapere cosa ne pensi in un commentino!



http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

UFFICI IN BIANCO E NERO

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

Tristi, lugubri, tenebrosi uffici in bianco e nero. NO….per noi sono eleganti, trendy e di stile!

Un look contemporaneo e minimal ben si addice a questi due colori che insieme rendono l’ambiente ufficio accativante e all’avanguardia.

Corredato di mobili e accessori scelti con gusto e in linea con l’interior decor, riuscirete ad ottenere risultati soprendenti.

Anche la Professional Body Supply srl Unipersonale di Pescara, azienda nell’ingrosso per macchinari ed attrezzature varie all’avanguardia nel campo dei tatuaggi e body piercing, ha richiesto la collaborazione di Arcadia Ufficio per realizzare degli uffici eclettici e creativi utilizzando le pareti divisorie del sistema KWS: Wall System e Kristal nonchè gli arredi della linea Pitagora e Methro per un look in BLACK&WHITE.

Tags: ,

 
 

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania

Buondì cari amici! Ebbene sì, il mese di agosto sta per finire, anche se l’estate non sembra voler abbandonare le nostre latitudini, viste le interminabili giornate calde e soleggiate che ancora ci regala.

Tuttavia, per molti le vacanze stanno per finire e si fa strada una certa ansia da rientro. Che si trovi in casa o in ufficio, la nostra scrivania ci attende per ricominciare il lavoro, anche se la testa è ancora in vacanza: svogliatezza, mancanza di concentrazione e malinconia possono fare capolino.

Uno dei miei trucchi preferiti per affrontare questo momento è quello di riorganizzare l’ufficio, che nel mio caso è costituito dalla scrivania e da uno scaffale. Bastano pochi tocchi per dare una rinfrescata ad un angolo nel quale sostiamo per molte ore: ordine, pulizia e oggetti utili e belli possono aiutare a rendere più piacevoli le ore di lavoro.

Il trend attuale punta molto sul legno naturale, per gli accessori e i mobili, accostato al bianco o ai colori pastello: tinte soft e poco aggressive che favoriscono la tranquillità e la concentrazione.  Tra gli oggetti ormai diventati indispensabili, oltre ai classici portamatite e svuota tasche, ci sono le charging box per telefoni e tablet, utili per avere tutti i dispositivi a portata di mano, pronti per essere ricaricati e senza avere una valanga di cavi ammucchiati in matasse inestricabili.

Ho selezionato una serie di oggetti e alcuni tutorial per che desidera cimentarsi nel fai da te, un’ottimo rimedio per ritrovare la voglia di fare e la creatività. Se invece preferite adottare uno stile più colorato, leggete il post che ho pubblicato un anno fa sullo stesso argomento: ricominciare dalle cose piacevoli.

Buon rientro a tutti!

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania

Scrivania e organizer: DIY —> hadasycuscus.com

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania fai da te

Scrivania e organizer: DIY —> thelovelydrawer.com

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania charging box

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania stazione carica dispositivi

urbanoutfitters.com

Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania desk arrangement

containerstore.com

ansia da rientro riorganizziamo la scrivania oggetti scrivania legno

panaobjects.com

ansia da rientro riorganizziamo la scrivania fai da te tutorial organizer

Scrivania e organizer: DIY —> liliinwonderland.fr

ansia da rientro riorganizziamo la scrivania portacellulare ricarica legno

remodelista.com

 

The post Ansia da rientro: riorganizziamo la scrivania appeared first on La gatta sul tetto.

Tags:

 
 

Come ricavare un angolo studio in soggiorno

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Idee, Napol Arredamenti

Le case di un tempo erano grandi e organizzate, c’erano ambienti nettamente suddivisi, ogni stanza era destinata ad un momento del giorno e ad una attività. Oggi le dimensioni delle abitazioni sono diminuite di molto, gli stili di vita sono cambiati, chi lavora in ufficio spesso porta a casa il lavoro da terminare. Oggi arredare il soggiorno significa progettare uno spazio nel quale svolgere più attività e per soddisfare questa esigenza è indispensabile avere mobili multifunzione. Parliamo per esempio di tavolini da salotto trasformabili in tavoli da pranzo, consolle da ingresso che diventano tavolo per tutti i giorni, mobili con letti a scomparsa o ancora pareti attrezzate che svolgono funzione contenitiva, espositiva e possono essere usate anche come scrivania.
Il soggiorno è diventato il centro nevralgico della casa, luogo di piacere e di dovere in cui ritrovarsi con amici e parenti, rilassarsi sul divano davanti alla tv o ad un libro, lavorare e studiare.

Avere un angolo studio in soggiorno è indispensabile per grandi e bambini. I più piccoli hanno una scrivania dove appoggiarsi per studiare, fare i compiti, leggere e colorare; i più grandi hanno una zona ufficio con angolo pc per lavorare da casa.
L’ufficio casalingo è una richiesta molto gettonata: in molti desiderano uno spazio home office pronto ad ospitare tutto il necessario per un lavoro full time da casa; altri invece desiderano una mini postazione di lavoro da sfruttare solo per qualche ora al computer portatile.

Per rispondere alle esigenze e alle tendenze dell’abitare moderno abbiamo progettato una parete attrezzata con angolo home office. Si tratta di un mobile da soggiorno in cui scrivania, libreria e contenitori si uniscono in un unico sistema. In questa soluzione c’è spazio per contenere e nascondere, per mettere in bella mostra e c’è anche un pratico piano d’appoggio e di lavoro.

Parete attrezzata con scrivania integrata

Per chi vive in una casa piccola è fondamentale occupare poco spazio e scegliere arredi versatili e multiuso. È tuttavia importante che questa necessità di spazio organizzato non vada a discapito delle dimensioni della scrivania che deve rivelarsi sempre comoda e funzionale.
La soluzione nell’immagine propone una scrivania lunga 245,3 cm, larga (nel lato più grande) 70 cm e alta 77 cm.

Dettaglio della scrivania sagomata integrata nel mobile da soggiorno 702

La parete attrezzata proposta nelle immagini è pensata per arredare soggiorni di almeno 5 metri di larghezza ma le dimensioni possono essere riviste a seconda dell’effettivo spazio a disposizione. Tutti i nostri arredi sono componibili e realizzabili praticamente su misura, pronti a soddisfare tutte le esigenze e ad arredare qualsiasi casa.

Chi ha necessità di avere un soggiorno completo e super organizzato può optare per la parete attrezzata con angolo studio con scrittoio porta computer e numerosi contenitori.

Sotto, sopra e di fianco al piano di lavoro sono presenti vani libreria e vani chiusi con ante da utilizzare per risme di fogli, cartellette portadocumenti, fascicoli, cassette per corrispondenza o ancora libri e manuali. Insomma, tanto spazio per organizzare e riporre tutto quello che serve avere a portata di mano quando si è seduti alla scrivania a lavorare o studiare. Con un mobile così organizzato è facile allestire un mini ufficio in soggiorno.

Parete attrezzata con scrittoio e numerosi spazi contenitivi

 

Cosa non bisogna assolutamente trascurare quando si acquista una parete attrezzata con scrivania integrata?

  • Seduta

Fissa o girevole, con o senza ruote, regolabile in altezza, con o senza braccioli, con o senza poggiatesta. Prima di acquistare una sedia per scrivania è bene valutare numerose caratteristiche.
Chi rimane molte ore seduto alla scrivania deve assicurarsi di assumere sempre posizioni ergonomiche, comode e corrette per preservare la salute della schiena e della colonna vertebrale e per favorire la concentrazione.
La posizione corretta mentre si utilizza il pc prevede: schiena dritta, avambracci orizzontali e appoggiati sul piano di lavoro, mani parallele alla scrivania, ginocchia piegate a 90°, piedi a terra meglio se appoggiati su un poggiapiedi.

  • Illuminazione

L’area di lavoro dev’essere sempre ben illuminata per non sforzare mai la vista. La luce non deve illuminare direttamente lo schermo del computer o il libro, deve piuttosto essere diffusa su tutta la zona di lavoro. Quando la luce naturale proveniente dalle finestre non è sufficiente è consigliato scegliere tra: lampada da tavolo con braccio flessibile e punti snodabili, lampada da muro con braccio flessibile che non occupa spazio sul piano, strisce led da incollare ai pensili sopra la scrivania. Attenzione alle ombre che si potrebbero creare sul piano. Importante: la luminosità dello schermo dev’essere regolata in relazione a quella dell’ambiente.

 

    Desideri maggiori informazioni sulle soluzioni giorno con scrivania integrata di Napol Arredamenti? Desideri conoscere il prezzo e avere un preventivo su misura? Contatta il rivenditore più vicino a casa tua.

    Tags: ,

     
     




    Torna su