9 Gennaio 2017 / / Design

Pensare al parquet vengono sempre in mente i soliti pavimenti della stanza da letto o il salone con il caminetto, evocando intimità e calore della casa. Tutto ottimo, anche se questo elemento d’arredo può essere usato in un’infinità di altri modi. Proviamo a dare qualche suggerimento su diversi modi per utilizzare il parquet in casa, senza necessariamente calpestarlo.

Primo di tutto cambiamo prospettiva, immaginiamo invece di un pavimento di legno anche il soffitto. Ci siete, non è fantastico, nella stessa stanza crea un ambiente totalmente diverso, si avrà l’impressione di essere in una casa o baita di legno. Sicuramente più accogliente e calda, ovviamente questo genere di ambientazioni si presta molto per rustici o anche stanze da letto particolari, dove il senso del calore deve essere posto in primo piano.

parquet a soffitto

Utilizzare il parquet come rivestimento

Ecco, un’altra bella idea può essere questa, ad esempio usare il parquet in cucina, per darle un tocco ancora più familiare e accogliente, certo più delicato delle piastrelle facilmente lavabili, tuttavia alcuni tipi di questo materiale se ben trattati resistono benissimo e si possono lavare senza troppi problemi.

parquet a parete

parquet a parete

Stesso elemento per il bagno, rivestire la parete del lavabo o parte di essa, il legno in bagno ci darà sicuramente sensazioni d’intimità maggiore. Si potrebbe combinare ad esempio con dei listoni marrone scuro, che diano risalto a un bel lavabo ceramico possente e bianchissimo, con uno specchio e delle semplici luci ai lati dello stesso. Un effetto minimalista con un tocco di naturismo.

parquet parete bagno

Se vogliamo proprio esagerare, questo legno potrebbe essere usato come sfondo e perché no anche come sponda o testiera del letto, rivestendo tutta la parete fino all’altezza di circa 1,5 metri o a tutta parete, in modo che superi abbondantemente l’altezza del letto.

parquet parete camera

parquet parete dietro al letto

Per l’angolo bar, nel soggiorno, si potrebbe usare il parquet per evidenziare e delimitare questo spazio, creando, di fatto, una stanza nella stanza che si distacchi da tutto il resto. Questa è senz’altro un’altra buona idea per usare questo materiale!

parquet a parete

Il limite è solo della fantasia

Ci sono molti altri modi per utilizzarlo efficacemente. Carino ed elegante, il parquet, se avete una superficie da sistemare o cambiare in modo radicale con un tocco davvero speciale, è uno degli elementi che più si prestano e con risultati sorprendenti.

Questo materiale può avere diverse colorazioni e trattamenti, dipende dalla qualità e dall’uso che poi se ne farà. Ad esempio per una stanza da letto si usa un parquet differente da quello che si userà per un locale pubblico.

Il parquet è un materiale molto performante e si abbina sempre ottimamente con molti elementi e ambienti, si può usare davvero in mille modi diversi, per farlo occorre solo staccarsi dai soliti dogmi che lo vedono protagonista solo nei pavimenti!

L’articolo I diversi modi per utilizzare il parquet in casa proviene da easyrelooking.

28 Dicembre 2016 / / Arredamento Perfetto

Quante volte hai desiderato un pavimento di stile, caldo, elegante, bello come il parquet, ma senza gli inconvenienti del legno?
La soluzione esiste e ce ne parla Gianpiero Spelozzo che firma il suo secondo consiglio d’arredo per Arredamento Perfetto.

Perché scegliere i pavimenti in pvc effetto legno

Calore, eleganza, comfort, naturalezza. Il legno è veramente un compendio di stile e qualità per il nostro pavimento e la nostra abitazione.

Peccato poi per scricchiolii, graffi, incisioni e tutti quei problemi legati ad umidità e variazioni di temperatura, da sempre nemici giurati del caro e vecchio parquet. Tra atmosfere che ispirano e problemi che assilano, insomma, il legno è croce e delizia di ogni amante dell’arredamento e dell’interior design.

Ma semplificarsi la vita è possibile, anche con il legno. Mai sentito parlare del pvc effetto legno? 

Cos’è il PVC effetto legno. E perché conviene

Il pvc è un materiale termoplastico di origine organica altamente versatile, da qualche anno alla ribalta nel mondo della pavimentazione e dei rivestimenti per interno. Sebbene noto ai più con il termine “vinile”, il pvc risponde all’acronimo del Poli Vinil Cloruro, polimero più importante della serie ottenuta da monomeri vinilici.

Di natura flessibile e resiliente, questo materiale consente elevate prestazioni senza snaturare quella che è l’estetica essenziale del legno. Plance, listoni e piastrelle realizzate in pvc si compongono infatti di una superficie finita al dettaglio in grado di ricreare le ottiche dei migliori parquet, in maniera sorprendentemente autentica.

I pavimenti il pvc effetto legno negli studi professionali pratici funzionali e di stile

Nodi, venature, bisellature, sfumature: tutto studiato e combinato per riproporre la magia del legno nelle “vesti” più performanti del pvc. Il cosiddetto vinile è in grado di risolvere i problemi legati
all’umidità perché è idrorepellente, impermeabile e traspirante. In caso della caduta di oggetti o altri inconvenienti, poi, il pvc effetto legno non si scheggia, nè si deforma. Merito delle proprietà di resilienza insite nel materiale: la pavimentazione assorbe cadute e sollecitazioni, riacquisendo ogni volta la struttura originale.


I pavimenti in pvc sono particolarmente versatili, sotto ogni punto di vista. A seconda di spessori, classi di resistenza e sistema di posa (a incastro o adesivo) è possibile impreziosire sia gli ambienti domestici e residenziali, che quelli commerciali e professionali. La versatilità è anche nel design: non solo effetto legno, infatti, ma anche eccellenti ottiche della pietra, del marmo, del granito e perfino della ceramica.

I pavimenti in pvc nella camera da letto sono caldi, silenzioni e confortevoli al calpestioIl tutto per un’esperienza sensoriale unica. Pavimenti caldi, silenziosi e confortevoli al calpestio, belli come il parquet, ma molto più resistenti.

I pavimenti inPVC effetto legno  sono ecologici?

Un dubbio sorge spontaneo. Nella forma questi rivestimenti ricordano in tutto e per tutto il design pregevole ed elegante del legno. Ma nella sostanza?

Detto delle performance tecniche, sicuramente maggiori nel caso del vinile, viene da chiedersi se il pvc sia altrettanto ecologico e rispettoso dell’ambiente.

Ovviamente, un materiale più ecologico del legno è difficile da trovare nel mondo delle pavimentazioni. Va poi aggiunto che il pvc è prodotto lavorando il cloruro di vinile che, allo stato puro, è un monomero ad alta tossicità, oggetto di parecchie controversie.

Aldilà delle questioni chimico-tecniche che rischierebbe di complicare il discorso, va detto che il pvc è una plastica polimerizzata, riciclabile e a bassa tossicità. Rivestimenti realizzati con questo materilae presentano emissioni minime di formaldeide e VOC (composti volatili organici), che sono le principali sostanze cancerogene presenti in parquet e laminati in legno.

I pavimenti in pvc rispettano dunque sia l’ambiente che la salute dell’uomo e, benché non riciclabili al 100%, concorrono ad un modello di pavimentazione certificato ed eco-sostenibile. A far la differenza, ovviamente, sarà la scelta del marchio. Un pvc europeo, in questo senso, rappresenta la scelta più resposnabile e più sicura.

Il pvc effetto legno è dunque un buon compromesso ecologico, in grado di unire l’utile al dilettevole, la resilienza allo stile, la qualità al design.

3 Novembre 2016 / / Design

Nonostante la popolarità del gres che lo imita, il pavimento naturale in legno è, e rimarrà, una delle scelte più amate per la casa e non solo.
Quando si ha in mente di realizzare ambienti accoglienti e sofisticati non si può prescindere dalla scelta di utilizzare il parquet per dare un tocco originale e unico, alla vista e al tatto. 
I tipi di parquet a disposizione sono davvero tanti e questo facilita senza dubbio la scelta di chi ha in mente uno stile preciso per la propria casa o una particolare esigenza estetica da soddisfare.

Xilo 1934 è un’azienda che propone un’ampia selezione di parquet prefinito al 100% Made in Italy. L’azienda si occupa di tutte le fasi di produzione del parquet, dall’essiccazione al prodotto finito e pronto per l’installazione. È una azienda che crede molto nell’innovazione dello stile sempre nel rispetto dell’eco-sostenibilità. 
Nel nostro ultimo progetto di relooking (progetto anticipato nel post del 16 ottobre di questo blog) il nostro studio Tea Stylist ha presentato al cliente una proposta che contemplava la messa in opera di un pavimento parquet Xilo 1934. La presentazione dei tre campioni ha riscosso un successo strepitoso per la qualità dei materiali, i colori, la stupenda sensazione di “velluto” al tatto, il profumo dell’alto artigianato italiano.
Il progetto è in divenire e, come tutti i progetti, servirà tempo per vederlo ultimato, ma intanto la scelta sui pavimenti è stata già fatta: parquet!!!
Per essere precisi un parquet in rovere nella versione sbiancato anche se le tentazioni offerte dai tanti prodotti della Linea di parquet Xilo 1934, nello specifico la versione naturale e la versione Portofino decorato interamente a mano (lavanda), è stata davvero fortissima.

La linea di parquet prefinito Maxitavole comprende, infatti, una ampia e completa gamma di colori e formati adatti per realizzare le idee di architetti e home stylist e i gusti e le esigenze di chi intende avere in casa un vero pavimento naturale. Tutto il sistema prodotti Xilo1934, con la linea di parquet in rovere di Slavonja e la linea di parquet in rovere Africano, è stato appositamente studiato per essere componibile: è, dunque, possibile realizzare abbinamenti di diversi colori e formati e giochi di verniciatura lucida ed opaca.
Il pavimento Maxitavole è formato da listoni legno di alta qualità, naturale e salutare, privo di emissioni tossiche e senza formaldeide aggiunta: porta il benessere in casa, scaldando, arredando e decorando.

Un parquet è sempre la scelta giusta!

Chiara

Esempi di composizioni parquet Maxitavole
Il parquet prefinito mix Modern Luxury è una miscela che si caratterizza per l’uso dei colori e delle tonalità più spontanee del legno.

Il pavimento in legno Urban Classic interpreta il mood metropolitano: una miscela di diversi toni:  dal parquet grigio ad altre varianti, ottenute con un’attenta selezione di colori.

Il parquet decorato Maps
Il modello di parquet Passi letterari
Parquet decorato Tulipae Maior
Via delle foto: Le foto sono tratte dal sito dell’azienda XILO1934
ad eccezione della Foto 2 e 3 realizzate dallo studio Tea Stylist
1 Novembre 2016 / / Decor

parquet-rovere-africano-maxitavole

Vivacizzare i pavimenti in legno nelle nostre case è ora possibile grazie al parquet prefinito multicolor che consente di creare motivi personalizzati e pattern geometrici

Da sempre la presenza del legno in casa contribuisce a rendere l’ambiente caldo e accogliente, è per questo che i pavimenti in parquet sono sempre più diffusi e apprezzati. Forse però siamo abituati a immaginare il parquet classico in un colore uniforme, in tinta unita, arricchito solo dalle venature del legno. Ora invece, grazie a Xilo, il parquet prefinito diventa multicolor e basta avere un po’ di fantasia per personalizzare l’aspetto del pavimento con pattern e motivi originali.

parquet prefinito colorato maxitavole xilo1934

Personalizzare è un concetto che ha sempre più importanza nell’arredamento della casa e qui parliamo di un parquet prefinito dall’aspetto davvero inedito con colorazioni originali che consentono di creare pattern e motivi personalizzati sul pavimento. La linea di parquet prefinito Maxitavole infatti comprende una vasta gamma di colori nelle tonalità calde del legno tra cui la nuova linea di parquet in rovere Africano, appositamente studiato per essere facilmente componibile. Ma anche tante colorazioni originali, dai colori neutri a quelli più vivaci come il color glicine, gli azzurri i rosa o i verdi, tutte ottenute con vernici ad acqua.
Le Maxitavole Xilo per il parquet a listoni grandi sono perfette per personalizzare il pavimento perchè con una ricca tavolozza di colori consentono di creare motivi  geometrici e pattern in base allo stile dell’arredamento e di posare parquet particolari grazie anche ai pezzi in formati speciali per realizzare dettagli di stile.

parquet prefinito a colori

Ma la bellezza non è tutto. Nell’ottica del rispetto ambientale, è sempre più importante scegliere materiali e prodotti che ci assicurino una produzione green rispettosa dell’ambiente e della nostra salute, senza prodotti nocivi, come l’uso di collanti senza emissioni di formaldeide, e prodotti di finitura naturali.
Se poi ci orientiamo verso prodotti completamente Made in Italy come le Maxitavole Xilo, un parquet ecologico e naturale al 100%,  abbiamo anche la certezza di un un pavimento in parquet dallo stile elegante e raffinato.

parquet prefinito xilo1934

parquet colorato xilo1934

parquet colorato prefinito xilo1934

parquet prefinito maxitavole xilo1934

parquet colorato motivi geometrici

22 Ottobre 2016 / / Design

parquet-prefinito-maxitavole-xilo1934-caleca2Ieri ho ricevuto alcuni campioni di parquet rovere,  che ho condiviso sulla mia pagina Facebook, di un’azienda tutta milanese che voglio presentarvi, perché rappresenta una vera eccellenza italiana nel suo settore!

L’azienda si chiama Xilo1934 e nasce da un gruppo storico nella lavorazione dei legnami, che fu fondato proprio nel 1934.

Oltre alla qualità del campione di parquet rovere che ho ricevuto, di cui parleremo più avanti, due sono le cose che mi hanno colpito di quest’azienda e del suo prodotto!

100% Made in Italy e maxi formati

Prima di tutto il parquet della Xilo1934 possiamo definirlo italiano: il parquet è progettato e prodotto interamente in Italia! Sappiamo tutti la qualità che noi italiano abbiamo quando si tratta di interior design… siamo invidiati in tutto il mondo.  Inoltre sono rimasta piacevolmente stupita dell’attenzione rivolta alla sostenibilità ambientale.

parquet-prefinito-maxitavole

Parquet prefinito maxitavole Xilo1934

La mission aziendale è chiara fin da subito:

rispettare la natura e la salute dell’uomo

Mi piace come filosofia, non credi?

L’azienda inoltre propone le cosiddette maxitavole, tavole che vanno da 1200 fino 2500 mm di lunghezza.

Finalmente siamo nel range di dimensioni che prediligo! quanto è bella una tavola lunga di parquet? imparagonabile a quelle più corte (anche nel prezzo, lo so).

Parquet rovere: Africano e Decorato

Parliamo ora del campione che ho ricevuto! si tratta di campioni di Rovere Africano, che navigando sul sito dell’azienda avevo già individuato come mio preferito nella colorazione naturale o nella variante decorata!

parquet-rovere

Collezione Rovere Africano – Xilo1934

 

parquet rovere Africano Xilo 1934

Collezione Rovere Africano – Xilo1934

Devo  dire che la sua matericità è unica e le tonalità naturali sono quelle più nelle mie corde. Non amo i parquet lucidi, per me più sono opachi meglio è.

Inoltre è appunto disponibile anche nella versione decorata!

Cosa significa parquet decorato? Significa decorato con immagini o simboli, creati con la collaborazione di architetti e designer italiani.

parquet rovere Africano Xilo 1934

Parquet rovere Africano Xilo 1934. Design Cinzia Anguissola

parquet-rovere

Collezione Rovere Africano – Xilo1934. Design Piero e Barnaba Fornasetti

Insomma, siamo di fronte a un parquet 100% Made in Italy, totalmente green e trattato con oli o vernici naturali per non essere mai nocivi. In più nella versione decorata abbiamo un vero e proprio capolavoro firmato da Designer famosi. Cosa vogliamo di più?

Le foto dei campioni di parquet

Vi lascio con le foto dei campioni dal vivo! Il color naturale è stupendo, lo sbiancato non è per niente freddo e si vede il calore che emana il vero legno, il colorato è molto particolare e tende a un color grigio/azzurro. Una bellissima scoperta!

L’articolo Parquet rovere: scopriamo un’eccellenza italiana proviene da easyrelooking.

16 Marzo 2016 / / Design

Nell’ultimo periodo ho un sacco di cose a cui pensare e tante di quelle ispirazioni da cercare che mi è venuta la sindrome dell’innamoramento facile. Il morbo inizia così: scegli il punto forte di casa tua e poi cerchi un’altra casa su Pinterest con quello stesso punto forte ma sviluppato all’ennesima potenza che il tuo, a confronto è talmente misero che se va al lago le anatre gli tirano il pane.
Nel mio caso specifico sono partita da un giretto vago on line in cerca di zone living ampie in stile industrial-accogliente (passatemi il termine) per raccimolare qualche esempio di pavimento importante, possibilmente in legno.
Le farfalle allo stomaco mi sono venute per i parquet di design di Xilo1934, praticamente dei capolavori di legno decorati con varie texture che mi fanno venire in mente quegli antichi parquet che si incisi che si trovano sotto la moquette nelle case coloniali. Il tutto in chiave contemporanea e interamente fatto in Italia, cosa non da poco per quanto riguarda l’ecosostenibilità.
Ecco alcuni dei miei preferiti…

 

Che ne dite? Di sicuro con pavimenti così non servono tappeti per riscaldare l’ambiente!

Emily

27 Gennaio 2016 / / Design

La maggior parte delle persone a cui piace il legno sa bene quanto questo materiale sia per antonomasia accuditivo e consolatorio, capace di scaldare l’anima degli spazi che lo contengono e di coloro che li abitano.

Entrando in un ambiente tutti noi abbiamo un primo impatto inconsapevole che ci fa dire se quella casa o quel luogo è “accogliente ” e cioè se ci mette a nostro agio immediatamente pur essendo la prima volta che vi entriamo.

Accogliente si può declinare anche con affabile, amabile, caloroso, cordiale, espansivo, gentile, ospitale, premuroso e il legno per il suo vissuto è tutte queste cose insieme.

La XILO1934, marchio di Piemonte Parquets, aveva ben presente questi concetti quando lancia l’idea di inserire dei decori sui pavimenti in legno creando dei parquet di design. I Designer raccontano una storia attraverso segni e disegni, come sintetizza Carlo Bardelli “…Genialità della natura e genialità umana a confronto.”

Il risultato è davvero sorprendente e li adoro, aggiungono poesia al legno e delimitano delicatamente gli spazi o posso essere usati come “tappeti”.

I parquet decorati diventano dei veri e proprio oggetti d’arredo da progettare insieme a tutta la casa nella sua totalità.

xilo-ronald van der hilst-2

1934Design-Van Der Hilst-Tulipae Gemini

xilo-ronald van der hilst-3

1934Design-Van Der Hilst-Tulipae Minor 2

xilo-nidel coates

1934Design-Coates-Archipetali 3

 

xilo-fornasetti

1934Design-Fornasetti-Nicchie Kit 1-2

xilo-kimano-fiorella-bonanno

1934Design-Fiorella Bonanno-Kimano

Cosa ne pensate? Ve lo immaginate in casa vostra? Se vi serve un consiglio o un parere scriveteci a progetti@maydaycasa.it

 

Archiviato in:consigli arredamento Tagged: architettura e design, arredare, bonanno, coates, consigli progettazione, fornasetti, interior design, kimano, legno, parquet decorati, parquet design, paviemnto, pavimenti in legno, Van Der Hilst, xilo1934

19 Gennaio 2016 / / Design

Quando mi chiedono consigli sul tipo di pavimento da scegliere, la prima proposta che faccio è sempre un parquet. Le ragioni sono presto dette: il legno è un materiale estremamente versatile, copre una vastissima gamma di sfumature cromatiche restando sempre “caldo”, rende gli ambienti più confortevoli perché è un isolante sia acustico che termico ed è sempre elegante. Se ciò non bastasse, può essere lavorato e trattato in modo da ottenere un prodotto finale perfettamente eco-sostenibile. 

Tra le aziende produttrici di parquet ce n’è una, italiana, che oltre a tutte queste cose aggiunge alle sue collezioni quello che io chiamo il “fattore wow”, e cioè una cura ed un’attenzione senza precedenti alla componente estetica. Quando ho visto il catalogo mi sono letteralmente venuti gli occhi a cuore.  
Kimano, design di Fiorella Bonanno
Maps, design di Luca Compri
La collezione di parquet design di Xilo1934 nasce dall’idea di Carlo Bardelli di utilizzare tecnologie innovative per sperimentare sui pavimenti in legno e parquet il tema della decorazione, tradizionalmente legato al settore dei rivestimenti ceramici. Il progetto è stato affidato ad un team di 14 designer che hanno saputo interpretarlo con originalità e personalità, ed il risultato finale è davvero sorprendente. 
Geometrico, design di Luca Scacchetti
Esagona, design di Alessio Pinto
Paisley, design di Carlo Dal Bianco
Tulipae Andromeda, design di Ronald Van Der Hilst
La collezione prevede 20 diversi design che sembrano pensati per incontrare trasversalmente i gusti di un vasto numero di persone: si passa dalle decorazioni geometriche a quelle naturalistiche, fino ad arrivare alle inconfondibili illustrazioni di Piero e Barnaba Fornasetti. 
Passi Letterari, design di
Piero e Barnaba Fornasetti
Nicchie, design di
Piero e Barnaba Fornasetti
Musciarabia, design di
Piero e Barnaba Fornasetti
Lost and Found, design di
Piero e Barnaba Fornasetti

Inoltre, particolare per me molto rilevante, tutti i prodotti di Xilo1934 sono a zero emissioni, esenti da formaldeide e trattati solo con olio e vernici ad acqua, cosa che attesta la serietà e l’alta qualità di un’azienda il cui ciclo progettuale e produttivo è totalmente made in Italy.

Tulipae Gemini, design di Ronald Van Der Hilst
Tulipae Maior, design di Ronald Van Der Hilst
I miei preferiti sono  Rosae di Cinzia Anguissola e Tulipae Minor di Ronald Van Der Hilst, amo molto le grafiche floreali e questi due “modelli” in particolare sembrano stati disegnati apposta per me! A voi invece quale piace di più?
Rosae, design di Cinzia Anguissola
Tulipae Minor, design di Ronald Van Der Hilst

11 Gennaio 2016 / / Design

Il parquet è senza dubbio il tipo di pavimentazioni che preferisco; sa essere discreto e protagonista allo stesso tempo, classico e contemporaneo, esalta l’arredamento senza troppo condizionarlo, offre una vastissima possibilità di scelta di essenze, colori e formati diversi.
Ma se cercate qualcosa di veramente originale per sottolineare un percorso, uno specifico ambiente della casa, o mettere in risalto anche solo una zona all’interno di una stanza, la soluzione giusta potrebbe essere il parquet decorato.
L’idea di un parquet decorato con disegni realizzati su tavole grezze e successivamente protette con uno strato di vernice è venuta a Carlo Bardelli che ha voluto trasferire sul terreno dei pavimenti in legno l’esperienza e la sensibilità sviluppate in anni di dialogo con il materiale ceramico.
Nasce così la collezione di listoni prefiniti di Xilo1934 progettata e prodotta interamente in Italia: 14 designer  sono stati chiamati per l’ideazione dei disegni ed ognuno ha messo a disposizione la propria creatività ed i temi ricorrenti dei propri lavori, per dare vita ad una varietà di possibilità veramente per tutti i gusti.
Inoltre è prodotto senza utilizzo di formaldeide e con vernici ad acqua ed è adatto sia alla posa con colla sia a quella flottante.
A me, che piacciono particolarmente  le contaminazioni, ha colpito Kimano firmato da Fiorella Bonanno che ripropone sulla superficie in legno le decorazioni tipiche delle ceramiche siciliane.
E voi quale preferite?
Alessio Pinto “Esagona”
Nigel Coates “Archipetali”
Marco Piva “Rosette”
Cinzia Anguissola D’Altoé “Rosae”
Luca Scacchetti “Geometrico”
Marco Ferreri  “Imprinting”
Davide Pizzigoni “Tappeti volanti”
Carlo Dal Bianco “Paislay”
Manuela Corbetta “Sissi”
Luca Compri “Maps”
Paolo Tempia Bonda ” Ramoscelli”
Fiorella Bonanno “Kimano”
12 Dicembre 2015 / / Design

Ciao a tutti! Oggi voglio parlarvi di un prodotto dal quale sono personalmente rimasta affascinata, si tratta della nuova  linea di parquet proposta da Xilo 1934, un’azienda italiana che produce un parquet ecologico e 100% made in Italy. Ebbene, la sua ultima sfida è stata quella di proporre ad un pool di designer di fama internazionale un nuovo linguaggio che potesse essere abbinato alla tradizione del classico parquet. L’esito è stato la linea 1934 Design,  la personale lettura per immagini del parquet contemporaneo di 17 designers.
La linea è davvero variegata e ce n’è per tutti i gusti…dal disegno geometrico, alle linee floreali; dal decoro classico, al minimalismo più divertente!
Quelle che vi suggerisco di seguito sono solo alcune delle ambientazioni che si possono ottenere con questi splendidi listoni “ricamati”. Trovo che il risultato sia davvero originale, un pavimento che è un’opera d’arte a tutti gli effetti!
Alessio Pinto – Esagona
 
Alessio Pinto – Esagona
Alessio Pinto – Esagona
Fiorella Bonanno – Kimano
Fiorella Bonanno – Kimano

Fiorella Bonanno – Kimano

Ronald Van Der Hilst – Tulipae
Ronald Van Der Hilst – Tulipae
Ronald Van Der Hilst – Tulipae
Nigel Coates – Archipetali
Nigel Coates – Archipetali
Nigel Coates – Archipetali    
Che ve ne pare? Vi piacerebbe avere un’opera d’ arte sotto i vostri piedi? Io farei carte false per poter avere un pavimento così!