22 Novembre 2016 / / Design

Immagini e parole. Quadri a inchiostro di Loui Jover

Suggestivi dipinti fatti di immagini e parole in cui l’osservatore è portato a cercare una connessione e un significato che non c’è

Loui Jover è un pittore australiano con uno stile molto personale. Ama dipingere su grandi fogli che ottiene incollando assieme le pagine stampate di vecchi libri su cui dipinge con inchiostro nero. Abbinando immagini e parole crea ritratti di bellissime donne, icone pop, musicisti, ballerine o coppie innamorate, soggetti capaci di suscitare forti emozioni.

Loui ha iniziato a dipingere fin da piccolo e non ha mai più smesso.
Dopo aver frequentato negli anni ’80 un corso per corrispondenza del Melbourne Art Institute, ha poi continuato a studiare specializzandosi in Visual Communication. Persino durante il suo periodo nell’esercito fu impiegato come illustratore per le forze armate.
Oggi lavora come illustratore e artista freelance a tempo pieno nel Queensland Australia, dove vive con la sua famiglia e racconta in una lunga intervista che disegnare e dipingere per lui è più che un lavoro o una passione, è un vero e proprio bisogno, tanto che il suo motto è: I paint, I draw, I do this every day.

loui-jover-artworks-vintage-books

Immagini e parole, un binomio intrigante e irresistibile

Come pittore ama dipingere principalmente con inchiostro nero su carta ma spesso di diletta anche con colori ad olio e colori acrilici o con la tecnica del collage. La sua produzione artistica al momento si concentra su una serie di opere realizzate su fogli di carta riciclata presi da vecchi libri e incollati insieme. Questa diventa la “tela” su cui Loui Jover dipinge aggiungendo inchiostro su inchiostro, abbinando immagini e parole.
Pur lavorando prevalentemente in bianco e nero, a volte l’artista aggiunge piccoli tocchi di colore ai suoi dipinti in modo che un dettaglio o un particolare possano emergere e risaltare con maggiore potenza espressiva.

“Attualmente mi piace fare disegni a inchiostro su fogli composti dalle pagine di libri vintage incollate insieme.
C’è una fragilità in queste immagini che trovo interessante (come se il vento potesse soffiarle via in qualsiasi momento) e le nette linee scure disegnate a mano sull’intrico di parole stampate delle pagine dei libri offrono una strana combinazione e una profondità che sembra dare all’immagine una sorta di significato o un retroscena, anche se in realtà sono completamente scollegate. Non scelgo mai un’immagine per le pagine o viceversa, esse si incontrano in modo casuale, ogni significato che possono avere è creato esclusivamente dall’osservatore e dalla sua immaginazione.”

La “tela” di parole su cui Loui Jover dipinge quindi ha una valenza puramente estetica. Eppure nonostante siano scollegate dal soggetto del quadro, le pagine di questi vecchi libri suscitano comunque una grande curiosità e il desiderio di scoprire qualche misteriosa connessione fra immagini e parole.
D’altra parte è proprio questo il bello dell’arte: la capacità di mettere in moto e di far viaggiare la nostra immaginazione.

loui-jover-artworks-on-book-sheets

loui-jover-artworks-vintage-book-sheets

loui-jover-artworks-on-vintage-books

loui-jover-artwork-fab4-the-beatles

loui-jover-painting-on-books

22 Ottobre 2016 / / Design

natura morta con fiori di thomas darnell

Il genere della natura morta si rinnova grazie agli spettacolari quadri con fiori di Thomas Darnell, dipinti a olio su tela in scala gigante e con una tecnica fotorealistica, regalano una sensazione di pace e bellezza

Thomas Darnell è un pittore contemporaneo iperrealista, la cui produzione spazia dalla natura morta, ai quadri di paesaggio ai dipinti astratti. E’ nato e cresciuto in Texas ma dopo la morte della sua prima moglie, ha deciso di rivalutare la sua vita e di dedicarsi completamente alla sua passione per l’arte.
A 34 anni, ha lasciato il suo lavoro e una vita sicura in Texas e ha fatto un salto verso l’ignoto trasferendosi nel sud della Francia con la sua nuova famiglia. Negli ultimi 20 anni Thomas Darnell ha esposto il suo lavoro nelle gallerie di tutto il mondo partecipando a più di 50 mostre.

thomas darnell pittore natura morta

Affascinato dalla natura, Darnell aspira a rappresentare la bellezza in tutte le sue forme, sia nelle nature morte, sia nei quadri di paesaggio e persino nei suoi quadri astratti sembra di ritrovare un riferimento alla natura, agli effetti di luminosità delle nuvole, ai riflessi sull’acqua…

Il mio lavoro è ispirato al bisogno di trovare ordine e significato in questa bella malattia che chiamiamo vita. Scelgo immagini che mi fanno sentire calmo e centrato, passando da lavori figurativi che richiedono molta tecnica alla pittura astratta perché la varietà li mantiene entrambi freschi. Ciò che rimane costante in tutto il mio lavoro è la luce. Essa rappresenta l’energia, lo spirito e le forze che non vediamo ma che sentiamo esserci: emozioni, suoni, pensieri, la gravità, vibrazioni.

Quando si dedica alla pittura figurativa e in particolare al genere della natura morta, Thomas Darnell dipinge molti tipi di fiori ma la serie dedicata alle peonie è davvero magnifica!
Soggetti simili ma allo stesso tempo tutti diversi, tutti da ammirare.
I fiori su tela di Thomas Darnell ricordano la pittura classica e romantica e regalano una sensazione di pace e bellezza. Immagini di natura fotorealistiche che sono state paragonate dai critici addirittura ai quadri di Rembrandt, Caravaggio e Turner per la bellezza dei chiaroscuri e l’effimera sensazione di luminosità.

Nature morte iperrealistiche in scala gigante

thomas darnell natura morta peonie

natura morta con fiori di thomas darnell

thomas darnell natura morta con peonie

thomas darnell quadri con fiori

natura morta fiori thomas darnell

quadri con fiori thomas darnell

14 Settembre 2016 / / Decor

Decorare con le stampe astratte VERYMARTA

Dare personalità alla casa è importante anche solo scegliendo di decorare le pareti con stampe astratte, ancora meglio se sono delle vere opere d’arte

Basta cambiare i quadri appesi alle pareti per trasformare drasticamente l’aspetto di una stanza. Le stampe astratte di Marta Spendowska non sono solo un elemento decorativo, ma delle vere opere d’arte, l’ideale per arredare dando personalità e stile a un ambiente in modo elegante e discreto.
Marta è una pittrice e illustratrice originaria della Polonia e i suoi acquerelli astratti sono un tripudio di bellissimi colori e sfumature. L’acquerello è la sua specializzazione e lei lavora sia su tela sia su carta. Le sue tele astratte si compongono di strati successivi di velature che formano immagini suggestive e inaspettate dalle incantevoli sfumature, un tripudio di colori: il blu e il turchese del mare, le tonalità rosate del tramonto o il viola dei fiori sono sempre impreziositi da tocchi d’oro a illuminare il tutto.

verymarta stampe astratte ad aquerello

Come racconta lei stessa in un’intervista l’acquerello è la sua tecnica preferita:

“L’aquerello è inaspettato e capriccioso. E’ impaziente e attira visivamente l’occhio come nessun altro mezzo. Anch’io sono impaziente. Amo l’incertezza e l’imperfezione. Ho lavorato con i colori acrilici e ad olio ma nel momento in cui li vedo lì fermi sulla tela mi annoio. Ho bisogno di una reazione sulla carta che ottengo solo con l’acquerello.”

Marta lascia che siano i colori a disporsi sulla tela e ama vedere i colori che colano e si fondono l’un l’altro e con la carta. Spesso rifinisce il risultato con matite, pastelli o un pennello, con l’aggiunta di elementi grafici, linee o forme per perfezionare la composizione. Ma sono l’imprevedibilità e l’imperfezione che rendono uniche le sue opere. Il suo lavoro è fluido, vivace e immediato, e stimola l’immaginazione dello spettatore che rimane incantato a perdersi nelle infinite variazioni di forma e colore.
Gli acquerelli ricordano le onde del mare e lo sguardo si perde nei flutti di colore e nelle volute sinuose delle velature che si avvolgono su se stesse. Ecco perchè arredare con le stampe astratte significa inserire un forte elemento di attrazione per lo sguardo, soprattutto in un ambiente contemporaneo e minimalista.

stampe astratte watercolor marta spendowska

“Il mio lavoro non è concettuale, è rigorosamente basato sulla bellezza dei colori e delle forme. La mia speranza è quella di commuovere e ispirare col puro fascino dei colore, la forma delle foglie, l’inclinazione di una maestosa scogliera, il mescolarsi della magnifica natura dell’acqua. Sono interessata per lo più a contrasti, impulsi, distorsioni, colori che colano, errori di disegno, tragedie personali, e un po’ di kitsch. La mia opera è a volte esaltante, a volte malinconica, per lo più astratta, ma sempre emotivamente coinvolgente, o almeno così spero.”

Marta Spendowska vive ormai da tanti anni negli Stati Uniti. Ha studiato Giornalismo e Marketing quando era ancora in Polonia ma una volta trasferita negli USA ha seguito dei corsi di Graphic e Web Design.
Si muove agilmente fra l’arte e l’illustrazione commerciale, in particolare nel campo dell’interior design, dell’editoria, della moda e della bellezza. Non solo è una bravissima artista ma anche una brillante imprenditrice perchè ha creato VERYMARTA un brand tutto suo attraverso il quale commercializza un’ampia gamma di complementi d’arredo per la casa come stampe astratte o figurative, biancheria per il letto, cuscini, sciarpe, cartoline e biglietti d’auguri.

Aquerelli e stampe astratte di Marta Spendowska

stampe astratte verymarta

verymarta stampe astratte

stampe astratte artistiche verymarta

arte stampe astratte verymarta

marta spendowska stampe astratte ad acquerello

marta spendowska stampe astratte

marta spendowska stampe astratte verymarta

12 Settembre 2016 / / Design

Paolo Troilo pittura con le dita

Dipinte con le dita, le tele di Paolo Troilo sono opere di grande impatto emotivo che comunicano urgenza, potenza ed energia sul punto di esplodere

Nato a Taranto nel 1972 Paolo Troilo è un artista autodidatta con la passione dell’arte fin da bambino.
Ha frequentato l’Istituto d’Arte, poi l’Istituto Europeo di Design a Roma e infine la facoltà di Architettura a Firenze. Dopo aver lavorato alcuni anni Milano come Art Director Senior per la Saatchi&Saatchi, nel 2005 ha intrapreso la sua nuova carriera di pittore iniziando a dipingere con le dita.

paolo-troilo-pittore

Paolo Troilo ritrae sempre se stesso. I protagonisti dei suoi dipinti sono il suo riflesso sulla tela ma anche un simbolo dell’essere umano. Corpi nudi che si contorcono e si agitano, anime laceratate che lottano alla ricerca della propria identità. Astratti dal contesto e dipinti in uno spazio vuoto, questi cloni dell’artista sono soli con se stessi.  E sulla tela esplode un mondo interiore fatto di emozioni e pulsioni ancestrali, disperazione e riscatto, un grido che parte dal profondo dell’anima e vuole scuotere il mondo.

La forte fisicità di questi autoritratti introspettivi deriva anche dal gesto stesso della sua pittura proprio perchè Paolo Troilo dipinge con le dita. Abbandonando gli strumenti classici della pittura, usa le dita come pennelli, immergendole nei suoi barattoli di colori acrilici nero e avorio, stendendo il colore sulla tela fino a ottenere un intenso effetto materico.
Una scelta stilistica ben precisa non solo quella dell’hand painting ma anche quella di lavorare solo in monocromia, con forti contrasti o scale di grigio:

“Per me i colori sono un’illusione, sono ingannevoli, traditori. Il bianco e nero sono porte aperte.
Ho scelto di eliminare i colori perchè non raccontassero le loro storie. E ho rimosso pure l’ambiente attorno, gli oggetti, gli abiti. Voglio dipingere in modo diretto, senza interferenze.”

Basandosi su scatti fotografici preparatori per la composizione, l’artista usa solo le mani per realizzare i suoi dipinti, concludendo l’opera con una fase di action painting in cui schizza le sue tele cercando di sfuggire alle regole della pittura figurativa.

“La pittura figurativa è schiava dell’ordine naturale. Io ho bisogno di un gesto caotico, ecco il perchè degli schizzi. “

paolo-troilo-pittura-esplosiva-con-le-dita

Non si può rimanere indifferenti di fronte ai quadri di questo artista. Ogni volta Paolo Troilo si rinnova mantenendo fede a se stesso e continuando a emozionare con le sue grandi tele: “Bandiere” dove le bandiere sono uomini o “Pugni“, con mani serrate che possono a volte intimorire, altre volte incitare o custodire saggezza e verità. O ancora la serie “Rannicchiati” che ritrae corpi maschili ripiegati su se stessi, concentrati nel loro mondo interiore e pronti a esplodere o “Guerra e Pace” dove esplora il concetto degli opposti e la ricerca di un fragile equilibro.
Paolo Troilo è un artista italiano ormai noto e apprezzato in tutto il mondo e ha esposto nelle più celebri gallerie d’arte da Tel Aviv a San Francisco, da Istanbul a Singapore a Barcellona… non ci resta che aspettare i suoi prossimi lavori!

Hand Painting di Paolo Troilo

Paolo Troilo - Bandiere

Paolo Troilo – Bandiere

Paolo Troilo - Pugni

Paolo Troilo – Pugni

Paolo Troilo - Rannicchiati hand painting

Paolo Troilo – Rannicchiati

Paolo Troilo - Guerra e Pace

Paolo Troilo – Guerra e Pace

Paolo Troilo dipinto con le dita

Paolo Troilo – No Fly Zone – Acrilico su tela dipinto con le dita, 2016

Paolo Troilo - Dipinto Trasportabile

Paolo Troilo – Dipinto Trasportabile, acrilico su legno, 2014

Una curiosità: Forse avrete riconosciuto Paolo Troilo nel nuovo spot della Nespresso. E’ infatti uno dei 5 nuovi testimonial per la campagna pubblicitaria in onda da settembre, pensata esclusivamente per il mercato italiano.

8 Giugno 2016 / / Design

sergio lopez pittore nudi femminili

Da una situazione casuale il pittore californiano Sergio Lopez ha avuto l’idea che l’ha reso famoso: nudi femminili decorati e coperti solo di fiori!

Sergio Lopez (1983) è un giovane artista originario della California del nord. Laureato all’Accademia di Belle Arti di San Francisco, si divide fra la pittura di paesaggio all’aria aperta e la pittura di nudo in studio. Sergio Lopez è totalmente preso dalla pittura en plein air perchè ritiene che non vi sia un modo migliore di scoprire la verità e l’essenza di una scena se non attraverso l’attenta osservazione dal vivo. Ha fondato un gruppo di pittura all’aria aperta, il North Bay Plein Air Painter e ha vinto numerosi premi con i suoi quadri di paesaggio.

sergio lopez pittore

Ma l’artista utilizza le conoscenze acquisite dalla pittura all’aperto anche nelle sue sessioni in studio dove realizza dei bellissimi nudi femminili riversando in essi il suo amore per la natura. I suoi soggetti preferiti sono infatti donne decorate e vestite solo di fiori. Le serie di quadri hanno nomi evocativi: Natural Patterns, Proud Birds, Sacred Spirit ma una delle più belle e poetiche è Painted Roses in cui donne e fiori diventano un tutt’uno, come in un turbinio di petali in cui l’osservatore perde la percezione delle forme e tutto si confonde leggermente.
Questa idea è nata per caso un giorno che l’artista stava ritraendo una modella di fronte a un muro pieno di graffiti, una situazione che ha fatto accendere una lampadina nella sua mente portandolo a realizzare queste suggestive immagini in cui le decorazioni si sovrappongono ai corpi come graffiti o tatuaggi sulla pelle.

sergio lopez pittura di nudo

Ma come per i paesaggi anche per le donne che ritrae, lo scopo di Sergio Lopez è quello di cogliere e rappresentare lo spirito interiore:

“I want to convey my enjoyment of not just the female form but also the female spirit. I try to use women as a motif for relating inner ideas to the world.”

La sua tecnica pittorica è molto varia e spazia dalla pittura ad olio, alla guache, ai disegni a carboncino. Per Sergio Lopez è sempre possibile imparare e migliorare osservando il lavoro degli altri e perciò si ispira sia ai grandi maestri della pittura classica europea sia alla pittura contemporanea ma anche a fotografi e street artist.
Già famoso per i suoi paesaggi, la popolarità di Sergio Lopez è cresciuta enormemente grazie alle numerose mostre di pittura a cui ha partecipato ma soprattutto alla diffusione virale su internet dei suoi nudi femminili, su magazine online dedicati all’arte o semplicemente sui social network.

sergio lopez dipinti ad olio

sergio lopez artista nudi femminili

sergio lopez nudi femminili

nudi femminili sergio lopez artista