2 Gennaio 2020 / / ChiccaCasa

La nostra porta d’ingresso è appena giunta al suo secondo makeover, ma questa volta voglio approfondire qui sul blog la riuscita del mio progetto, che ritengo particolarmente degno di nota.
Devo dire che mi sono piuttosto impegnata e che sono davvero entusiasta del risultato finale!

Da anni bramavo una porta in massello con tanto di modanature, magari vintage. Una porta degna di nota, insomma, che non passasse inosservata e che potesse integrarsi all’arredamento del soggiorno.

Il mio sogno, mi sono detta, non si sarebbe mai avverato, salvo sostituzione dell’attuale porta blindata. Non mi rassegnavo però, e continuavo a bramare quelle belle porte in massello con le modanature che mi passavano davanti ogni giorno su Pinterest.



Poi, la svolta. Un grande desiderio, necessita di un po’ di ingegno per essere realizzato! Ecco perché ho studiato un metodo per trasformare la mia porta blindata in un portoncino classico, pure con le modanature.

Gli ingredienti segreti di questo remake sono le cornici EDSBRUK di Ikea, che ho utilizzato per creare i rilievi sulla porta.

Ecco cosa ti serve se vuoi dare anche tu una svolta alla tua porta blindata:

– metro
– matita
– 4 cornici EDSBRUK 21×30 cm
– 1 cornice EDSBRUK 50×70 cm
nastro biadesivo a tenuta extraforte
– 1 chiodo
– 5 viti corte
– detergente per piatti e stoviglie 
– carta abrasiva a grana media
– carta abrasiva a grana fine
– pennello con setole sintetiche
– spugnetta 
– scotch di carta
–  vernice + protettivo all’acqua 


Per iniziare, ho pulito bene la porta, lavandola con acqua e detersivo per piatti e strofinandola con una spugna.
Ho asciugato accuratamente e poi ho levigato l’intera superficie con della carta abrasiva a grana media, insistendo un po’ di più sui bordi, attorno alla maniglia ed  intorno alle ferramenta.

Ho dato una mano di cementite con il rullo di silicone per aiutare la vernice ad attecchire, ma questo è uno step che puoi anche saltare se hai intenzione di usare la chalk paint. Dato il colore scuro della mia porta, la base bianca del primer, mi è risultata utile per visualizzare meglio i segni a matita delle misurazioni, ma tu puoi anche non usare il primer e tracciare le linee con un pennarello bianco.

A questo punto, una volta asciugata la cementite, mi sono armata di matita e metro ed ho stabilito la posizione delle mie cornici.
Ho appoggiato ogni cornice contro la porta e ne ho tracciato i bordi a matita. Ho controllato le distanze tra una cornice e l’altra e ho appoggiato la livella sulle linee, per verificare che fossero dritte.
Per appendere le cornici, ho individuato la posizione del gancio dietro ogni cornice e ho riportato la sua posizione con un segno nei disegni sulla porta. Ho intaccato la superficie della porta piantando un chiodo in corrispondenza del segno del gancio. Ho sfilato il chiodo e l’ho sostituito con una vite, che ho avvitato con un cacciavite solo per metà, affinché facesse da solido supporto alla cornice.

Prima di agganciare le cornici, ho staccato il piede d’appoggio ed ho ricoperto il bordo posteriore con del nastro biadesivo a presa forte. Ho posizionato le cornici ed ho esercitato una leggera pressione sui loro bordi, per far aderire il nastro biadesivo.

Infine, ho dipinto tutta la superficie con la chalk paint. Io ho usato Autentico Versante Cement Eggshell, una vernice satinata che contiene anche la protezione finale. Se utilizzi una semplice vernice all’acqua ti raccomando di usare sia primer che protezione finale, per assicurarti che la tua porta d’ingresso non si danneggi con il tempo.

Sono super orgogliosa della nuova veste della mia porta d’ingresso! Se anche tu vuoi rinnovare la tua porta, io posso solo incoraggiarti. Non temere di fare danno, armati solo di un po’ di pazienza. Prendi con cura le misure ed usa una buona vernice. Alla fine dei lavori, sarai fiero di te!




http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
19 Dicembre 2019 / / Architettura

portoncino blindato rosso

Quando scegliamo una porta blindata non dobbiamo pensare solo all’estetica ma soprattutto alla sicurezza, in quanto un portoncino blindato è la difesa passiva contro i tentativi di effrazione, più efficace con cui possiamo dotare casa nostra. Insieme all’azienda Mavis Srl che si occupa della vendita di porte blindate a Udine cercheremo di fare una panoramica su tutti gli elementi a cui prestare attenzione.

L’elemento più importante è individuare la classe di sicurezza più adatta alle nostre esigenze. Ad oggi esistono 6 tipi di classi di sicurezza e fanno riferimento sia al livello di resistenza della porta sotto attacco sia al valore dei beni che la porta deve proteggere.

Un altro elemento che è possibile selezionare e che ha sempre a che fare con il livello di sicurezza della porta blindata è il tipo di serratura. Ad oggi il tipo di serratura più efficace è quella con cilindro europeo.

Oltre a scegliere il tipo di serratura più efficace è possibile anche installare un “defender”. SI tratta di una una borchia installata per difendere il cilindro della serratura. Questo accessorio di sicurezza blocca esternamente il cilindro in modo che non vi siano fissaggi che possano essere aggrediti dall’esterno, e con il semplice ricorso a viti passanti. Questo dispositivo evita tutti i tentativi di effrazione che chiamano in causa il cilindro.

serratura porta blindata

Sempre per aumentare ulteriormente il livello di sicurezza della porta, è possibile installare il dispositivo antivirus. Il dispositivo antivirus è una protezione che consente di nascondere ai ladri la tipologia di serratura presente sulla porta, impedendogli di fatto di capire come scassinarla. Il dispositivo antivirus inoltre protegge la serratura dagli agenti atmosferici. Sempre dal punto di vista degli accessori per la sicurezza,  è possibile anche installare il cosiddetto spioncino digitale, che nel caso viviate in un complesso condominiale potrebbe però richiedere delle accortezze dal punto di vista della privacy.

Tra i modelli più particolari di porte blindate sicuramente quello a doppia anta ideale per negozi ed uffici e capace di creare uno spazio di ingresso decisamente più largo.

Per quanto riguarda l’estetica comunque è possibile selezionare molti elementi in modo da rendere la nostra porta blindata a misura delle nostre esigenze estetiche e dei nostri gusti.
I pannelli esterni possono essere banalmente in legno o rivestiti in ceramica o pvc. Queste due ultime opzioni ritornano particolarmente utili se la porta blindata si affaccia sull’esterno e quindi potenzialmente esposta a sole ed intemperie. Questi due materiali infatti si riveleranno molto più resistenti rispetto al legno.

portoncino blindato Gardesa

Per quanto riguarda i colori, se il portoncino blindato si riferisce ad un appartamento incluso in un condominio allora bisognerà tenere conto dei vincoli estetici imposti dal regolamento condominiale. Viceversa se il portoncino è installato su una casa indipendente basterà cercare di trovare una tonalità in linea con quelle dei serramenti, delle tapparelle o degli antoni esterni.

Potete scegliere una porta blindata con vetro se questa andrà a chiudere un corridoio buio o senza finestre. In questo caso si consiglia un vetro anti sfondamento e satinato per garantire una maggiore privacy.

Per quanto riguarda gli interni infine, la porta può essere ricoperta con particolari rivestimenti che possono migliorarne l’insonorizzazione oppure la coibentazione.

porta blindata Gardesa

In ultima battuta è giusto ricordare che se decidi di sostituire la tua vecchia porta di ingresso con una nuova porta blindata puoi accedere a tre differenti tipi incentivi fiscali (o detrazioni IRPEF):

  • di tipo bonus mobili
  • di tipo riqualificazione energetica (qualora le caratteristiche della porta lo consentano) o ecobonus
  • di tipo bonus sicurezza

Ovviamente i tre bonus non sono cumulabili. L’ammontare della detrazione è del 50% ma vi si può accedere come nel caso dei serramenti solo se il pagamento è stato fatto attraverso un pagamento tracciabile.

L’articolo Come scegliere una porta blindata proviene da Dettagli Home Decor.

17 Dicembre 2019 / / Architettura

Le porte a scomparsa rappresentano la soluzione perfetta per risparmiare spazio all’interno della propria abitazione con un risultato esteticamente gradevole.

Porte a scomparsa

La scelta di porte a scomparsa è molto ampia, si possono ordinare da casa, evitando lunghe ed estenuanti visite presso i punti vendita fisici.

L’acquisto di porte online è una valida alternativa a questi ultimi, in quanto è possibile sia risparmiare consistenti somme di denaro, sia ricevere degli articoli di qualità anche superiore rispetto alle grandi catene di distribuzione presenti in migliaia di città italiane.

Inoltre è presente un’eccellente guida alla rilevazione precisa delle misure ed alla configurazione perfetta dell’infisso.

Come scegliere la porta a scomparsa

Quando sorge la necessità di acquistare una porta a scomparsa, bisogna far sì che essa si adatti perfettamente allo stile dell’arredamento e all’ambiente.

Se questi sono minimali, si può optare per una colorazione ed un materiale in contrasto, in caso contrario meglio scegliere una porta ben abbinata, magari provvista di una maniglia impreziosita che la renda unica e originale.

Per avere un’ulteriore illuminazione in corridoi e disimpegni, si consiglia invece di optare per una variante dotata di vetro.

Le soluzioni con specchio si rivelano perfette per impreziosire una cabina armadio o una camera da letto, specialmente se di piccole dimensioni.

In quest’ultimo caso, grazie ad una porta a scomparsa, sarà infatti possibile avere uno specchio a figura intera senza rubare centimetri preziosi.

Tutti i vantaggi delle porte scorrevoli

Oltre al già menzionato risparmio di spazio, le porte scorrevoli hanno diversi vantaggi, in primis la capacità di unificare ambienti diversi e creare continuità fra di essi, ma quando occorre più privacy bastano pochi gesti per chiuderle.

Altri due benefici di questa tipologia di infissi sono l’aggiunta di un tocco moderno all’abitazione ed il risparmio energetico, poiché basterà farlo scorrere per evitare dispersione di calore.

Non bisogna poi trascurare la possibilità di usufruire dei benefici fiscali da parte dello Stato, il quale prevede un rimborso fino al 50% delle spese sostenute per le opere di ammodernamento edilizio.

Come contattare compraporte

Esistono diversi modi per contattare Compraporte, ossia inviare una mail all’indirizzo info@compraporte.it, chiamare il numero 0521-712637 o visitare personalmente lo show room di Parma in Via Emilia Ovest, 77/A.

Perché scegliere compraporte

Compraporte è un’azienda che rispetta sempre i tempi di consegna, cosa davvero molto importante quando si effettua una ristrutturazione, e propone un’ampia e diversificata offerta di articoli volti a soddisfare tutte le necessità, sia in termini estetici che economici.

Infine le porte, pur avendo dei prezzi molto vantaggiosi, sono di pregevole fattura.

Per saperne di più visitate il sito http://www.compraporte.it dove troverete un vasto assortimento di soluzioni per la vostra casa ed esaurienti informazioni riguardanti il rilievo delle misure, le tipologie ed i materiali .

L’articolo Porte a scomparsa salva spazio proviene da Architettura e design a Roma.

29 Novembre 2019 / / Blog Arredamento

Da bambini, sarà capitato a tutti di creare un nascondiglio segreto nella cameretta o in un angolo dell’abitazione. Coperto da un lenzuolo o barricato dietro a cuscini, quel rifugio domestico ha sempre racchiuso il fascino di un luogo inaccessibile ai grandi dove passare, indisturbati, ore e ore a disegnare o leggere.

Una volta cresciuti, con gli impegni che aumentano e il tempo che manca, non sarebbe fantastico poter rivivere quel ricordo e ricavare, nella propria casa, una stanza segreta per evadere dalla routine quotidiana?

Niente panico. Per creare passaggi segreti e locali nascosti non servono sistemi ingegneristici o corridoi labirintici alla Indiana Jones! La soluzione è semplice: basta arredare le pareti scegliendo una porta libreria con apertura a bilico.

porta libreria segreta

Cos’è una porta a bilico (per di più con libreria integrata)?

La porta a bilico è un modello di porta pivotante o girevole che, per aprirsi, ruota attorno a perni laterali a scomparsa. Si differenzia dalle classiche porte battenti o scorrevoli per il sistema di apertura non vincolato a binari né a telai murati.

La porta libreria è uno speciale modello di porta invisibile che integra la funzionalità dei serramenti salvaspazio all’intelligenza degli arredi multifunzione. Ciò che la rende unica è il suo design, simile all’aspetto di un mobile a ripiani ricavato in una nicchia.

porta libreria a bilico

7 buoni motivi per utilizzare una porta libreria segreta

Elegante, pratica, mimetizzata: la libreria nascondi porta presenta parecchi vantaggi. Se ti alletta l’idea che anche la tua casa abbia il suo passaggio segreto (o per dirla in stile fantasy, il suo portale spazio-temporale), dai un’occhiata alle 7 ragioni per scegliere una porta-libreria.

porta libreria segreta

1 – Creare un passaggio nascosto

Il vero motivo per cui si sceglie di installare una porta con finta libreria (ma da usare come una vera scaffalatura) è per rendere una stanza inaccessibile a chi non ne conosce l’esistenza. In altre parole, questa libreria magica permette di celare l’accesso a un locale che si desidera mantenere segreto.

Nella pratica, la porta nascosta può essere utilizzata per separare lo spazio in maniera discreta, per ricavare una stanza blindata, un ufficio domestico, una personale biblioteca con libri da collezione… o per organizzare un angolo relax dove riposare e ricaricare le energie prima che i bambini tornino da scuola!

2 – Soluzione salvaspazio

A livello tecnico, l’ingombro di una porta a bilico verticale è inferiore a quello di una normale porta battente. Può essere quindi utilizzata in numerosissimi ambienti, tanto spaziosi quanto ristretti.
In termini di ottimizzazione, l’assenza di un vano porta tradizionale permette di sfruttare la parete interamente, per tutta la lunghezza, quando il battente è chiuso. I ripiani integrati nelle ante, dal canto loro, riducono al minimo lo spazio occupato in profondità. Per rendersene conto, è sufficiente paragonare l’ingombro della porta a quello di una libreria a parete che, per quanto poco profonda o ultra sottile, non sarà mai a filo muro.

3 – Apertura facile e intuitiva

Le porte nascoste si aprono facilmente e senza sforzo tirando, spingendo o ruotando i pannelli a seconda dei modelli. Per preservare il massimo della segretezza, è bene scegliere un modello senza maniglie. I sistemi di apertura più avanzati prevedono serrature magnetiche e cerniere nascoste, dettagli che rendono la porta letteralmente invisibile.

Inoltre, il connubio tra apertura facilitata e minimo ingombro fa sì che le porte a bilico (comprese quelle con libreria) possano essere impiegate per agevolare le persone diversamente abili.

4 – Nessun lavoro di muratura

La posa delle porte con libreria non prevede alcuna opera muraria. A differenza di quelle a scomparsa, che richiedono un intervento di demolizione della parete, le porte a bilico verticale non necessitano l’installazione di controtelai interni. Infatti, il loro movimento è vincolato alla presenza di due perni, a soffitto e a pavimento.
Di conseguenza, le porte nascoste si fondono in totale armonia nella parete e sono compatibili con la maggior parte dei muri, anche in cartongesso.

5 – Insonorizzazione, resistenza, materiali di qualità

Quelle con libreria sono porte nate per nascondere e proteggere. Efficaci contro gli occhi indiscreti, le quinte girevoli con scaffalatura lo sono anche contro i rumori molesti. E non mi riferisco all’apertura silenziosa, controllata da cerniere di ultima generazione che ne garantiscono la movimentazione fluida e in sicurezza, ma piuttosto alla composizione delle ante.

Le migliori porte a libreria sono realizzate con materiali polimerici dalle proprietà isolanti, perfetti per insonorizzare un ambiente di piccole dimensioni.

6 – Estetica impeccabile

Veniamo al dunque: le porte libreria sono belle, oltre che pratiche. Contemporanee, essenziali, discrete: hanno tutte le carte in regola per soddisfare le richieste degli appartamenti moderni, a dir poco esigenti quando si tratta di estetica.

Il design, curato nei minimi dettagli, tende al minimalismo: maniglie assenti o incassate, pannelli in continuità con le pareti e installazione a filo muro, per una resa elegante e raffinata.

7 – Prezzo giustificato

Sarò sincera: il prezzo di una porta libreria può essere importante, di gran lunga superiore a quello di una tradizionale porta a battente. Bisogna però considerare che il costo è giustificato da fattori come la qualità dei materiali impiegati, la praticità di utilizzo, la funzionalità e l’impatto estetico che una porta nascosta ha nell’ambiente domestico. In una parola: impareggiabili.

Inoltre, il nome “porta libreria” suggerisce che la soluzione comprende non uno, ma due elementi: una porta e una libreria, perfettamente utilizzabile per riporre volumi (leggasi: non servirà acquistare scaffali o mensole aggiuntivi).

Ultimo ma non meno importante, il vantaggio economico. Se stai ristrutturando casa e prevedi di intervenire anche sulle porte, ricorda che potresti avere diritto alle agevolazioni fiscali previste per legge.

porta nascosta da libreria

Scegliere la migliore porta libreria: chiedi agli esperti

Come visto, la porta libreria è un arredo innovativo ed elegante, perfetto per creare una stanza o un passaggio segreto senza ricorrere a grandi opere murarie. Se l’idea fa al caso tuo, ma vorresti essere guidato nella scelta, il consiglio è di rivolgerti a dei veri professionisti.

L’azienda Porte Italiane, leader nel settore da 50 anni, è a disposizione per proporti una soluzione originale e di qualità per creare un angolo di pace nella tua casa.

26 Novembre 2019 / / Blog Arredamento

Oggi sono varie le tipologie di porte scorrevoli disponibili in commercio. Ce ne sono di vari materiali e dimensioni, ma anche di adatte per l’installazione all’esterno del muro, che consentono di posizionare questo tipo di porta anche dove non c’è lo spazio all’interno della parete. I modelli di alcune aziende sono poi particolarmente decorativi e permettono di dare quel tocco di originalità che ci aiuta a costruire uno stile del tutto personale all’interno della nostra abitazione. Spesso poi le porte scorrevoli si utilizzano per una vera e propria esigenza, dettata dallo spazio a disposizione o dall’assenza di una vera e propria parete in cui aprire la porta.

Porte salvaspazio

Questa è di certo la peculiarità principale che tutti conoscono delle porte scorrevoli; le si può infatti utilizzare negli ambienti in cui il movimento di apertura di una porta a battente potrebbe risultare eccessivamente “ingombrante”. La porta scorrevole invece, che rimane vicina alla parete o che addirittura vi penetra, è perfetta come accessorio salvaspazio. Ci sono poi anche molti altri vantaggi, si pensi ad esempio a necessità particolari, come suddividere in due un ambiente, come ad esempio un corridoio o il living, per creare un vero e proprio ingresso. In queste situazioni le porte scorrevoli non sono solo pratiche, ma anche molto decorative e permettono di creare un effetto originale e piacevole.

Molto decorative

La proposta oggi disponibile in commercio permette di posizionare in casa accessori decisamente molto belli dal punto di vista estetico e ben progettati. Si pensi ad esempio alle porte scorrevoli in vetro, disponibili con diverse finiture o anche con decorazioni colorate. Sono anche perfette per soluzioni all’interno di uffici open space, in cui suddividere gli spazi. La trasparenza del vetro infatti consente di diffondere la corretta luminosità anche agli ambienti che non affacciano verso l’esterno se non con piccole aperture, garantendo una perfetta abitabilità.
Porte scorrevoli in vetro fumé con binario a soffitto

Installazione

Le porte scorrevoli più classiche si installano creando nella parete laterale all’apertura uno spazio in cui fari rientrare la porta stessa. Chiaramente è necessario avere a disposizione una parete sufficientemente ampia, ma che sia anche completamente priva di impiantistiche, come ad esempio cavi dell’impianto elettrico. Non sempre tale soluzione è disponibile in casa, per questo oggi in vari casi le porte scorrevoli si installano con un binario posto all’esterno della parete, che corre invece sul muro, all’altezza della porta. Questo tipo di soluzione è decisamente piacevole e permette di posizionare una porta scorrevole, in vetro o in altro materiale, anche dove prima tale possibilità era totalmente preclusa. In commercio ci sono poi porte scorrevoli a filo parete, che decorano la stanza e rendono l’apertura decisamente originale. Oppure porte in vetro con profili in legno o alluminio, che danno quel tocco speciale ad ogni ambiente. Di particolare effetto scenico sono le porte scorrevoli doppie a scomparsa, che permettono di suddividere al meglio un ambiente, quando necessario, per poi riaprirlo nel momento in cui si vuole godere di tutto lo spazio disponibile senza interruzioni. Chiaramente è necessario avere a disposizione uno spazio sufficientemente ampio per questo tipo di installazione.

17 Giugno 2019 / / Blog Arredamento

Serrature elettroniche: scopriamo il futuro dei serramenti

Le serrature elettroniche sono il futuro dei serramenti. Si stima che a Firenze, fra meno di dieci anni, circa il 50% delle serrature sarà elettronica o presenterà comunque un doppio sistema di apertura con chiave più congegno elettronico. Ad oggi, però, non tutti i professionisti sono in grado di installare in maniera adeguata le serrature elettroniche. Il problema non è il montaggio, che risulta anche abbastanza semplice, quanto i successivi interventi di manutenzione e riparazione eventualmente necessari. Diventa quindi importante affidarsi al professionista giusto.

Il lavoro del Fabbro a Firenze, come nelle altre grandi città, sta cambiando: il modo di operare non è più solamente fisico e artigianale, ma prevede continui aggiornamenti su quelle che sono le tecnologie più innovative. Per le macchine e i locali pubblici, come gli alberghi, già da diversi anni sono disponibili serrature senza chiave che ci facilitano di molto l’esistenza. Per le serrature di casa, invece, ci sentiamo ancora poco convinti a lasciarci andare alle serrature elettroniche. Cerchiamo allora di capirci di più, di conoscere i diversi modelli, di comprenderne il funzionamento e soprattutto rispondiamo alla domanda: le serrature elettroniche sono sicure?

Cos’è una serratura elettronica

Una serratura elettronica è un congegno che permette di aprire e chiudere una porta, una finestra, un cancello, o qualsiasi altra apertura. A differenza di quelle classiche che utilizzano un meccanismo meccanico provvisto di una chiave, la serratura elettronica si basa su un dispositivo elettrico, comandabile tramite impulso con un pulsante o persino da remoto. Per sbloccare fisicamente la serratura si fa uso di un elettromagnete alimentato da energia elettrica a bassa tensione, oppure a batteria.

Lo sviluppo di queste soluzioni ha dato un volto completamente nuovo alla vita di ogni giorno. Pensa ai modelli di automobili di ultima generazione. Non c’è il fastidio di dover cercare le chiavi, magari quando si è carichi di pacchi della spesa e sta piovendo. Basta l’impulso della serratura elettronica e la portiera si sblocca automaticamente.

Allo stesso modo è possibile aprire e chiudere le tapparelle di casa con un semplice clic sullo smartphone, anche mentre siamo a lavoro e vogliamo far prendere un po’ di luce alle stanze. Spinti da queste comodità, sempre più persone stanno valutando l’acquisto di serrature elettroniche anche per la porta di casa, normale o blindata che sia. In effetti il comfort è innegabile. Chi è ancora riluttante, ha paura da una parte di eventuali guasti che potrebbero bloccare la porta lasciando il malcapitato chiuso fuori, dall’altra che queste serrature non siano abbastanza sicure di fronte all’attacco dei malintenzionati.

Diversi tipi di serrature elettroniche

Avrai sicuramente visto e magari utilizzato le serrature elettroniche in hotel. Sono le stesse che puoi scegliere anche per la tua abitazione, valutando quale modello fa al caso tuo in base alle tue esigenze specifiche.

Serrature elettroniche con tastierino alfanumerico

Sono le più semplici e attualmente le più diffuse. Lo sblocco della serratura avviene attraverso la digitazione di un codice su un tastierino alfanumerico. Il vantaggio di queste serrature si ha soprattutto per i locali e le abitazioni dove devono avere accesso più persone. È infatti possibile creare codici temporanei, validi solo per un accesso o limitati a determinate fasce orarie (ad esempio potreste consentire l’ingresso alla ragazza delle pulizie o agli addetti alla raccolta dei rifiuti solo in determinati giorni e a determinati orari).

Gli attuali standard di sicurezza le rendono sicure e dotate di un sistema di protezione dei dati inattaccabile da eventuali malintenzionati, anche se professionisti. Non hanno un prezzo elevato e sono un’ottima soluzione per chi cerca una serratura elettronica semplice e funzionale. L’unico difetto è dato dal fatto che è necessario ricordarsi il codice. In caso di smarrimento è prevista comunque una procedura di recupero senza dover per forza fare intervenire un tecnico.

Serrature elettroniche con riconoscimento biometrico

Si entra nel mondo delle serrature elettroniche più complesse. Le serrature a riconoscimento biometrico riconoscono direttamente la persona e aprono solo ai soggetti autorizzati, agendo con grande precisione. Garantiscono infatti il massimo della sicurezza che è possibile avere, in quanto si basano su elementi univoci che non è possibile copiare, nemmeno con le tecnologie più avanzate. Le più diffuse sono quelle a riconoscimento delle impronte digitali, ma si possono scegliere anche serrature elettroniche a riconoscimento vocale, oppure basate sulla lettura dell’iride. Il costo è maggiore, ma la comodità e la funzionalità ripagano in pieno l’investimento.

Serrature elettroniche ibride con chiave

Tutti i modelli sopra descritti, possono essere dotati di un’apertura alternativa con chiave. Questo può essere utile in caso di blackout prolungato o di malfunzionamento. Lo svantaggio è dato dalla presenza della chiave, che si può sempre rischiare di perdere o di rompere.

Le serrature elettroniche sono sicure? E se va via la corrente

Il miglioramento degli standard di prestazioni delle serrature elettroniche, ha permesso di fornirle di congegni di sicurezza funzionanti anche in caso di interruzione del servizio di energia elettrica, o in caso di esaurimento delle batterie, a seconda dei modelli. Vengono infatti fornite di una piccola batteria secondaria funzionante per permettere alcune operazioni in attesa del rispristino del normale servizio.

Avere un professionista esperto sempre a disposizione, grazie ai servizi di pronto intervento oggi disponibili, è comunque sia una garanzia di non rimanere mai con la serratura bloccata senza sapere come risolvere.

photo via

21 Maggio 2019 / / Architettura

Boutique del Serramento nasce a Torino e realizza infissi e serramenti, con l’obbiettivo di creare prodotti sostenibili in termini di risparmio energetico. Il design innovativo e sofisticato permette all’azienda di offrire prodotti di altissima qualità, resistenti e a lunga durata, con un’estetica accattivante e moderna.
Visita la pagina http://www.boutiquedelserramento.com/portfolio-articoli/porte-blindate/ per saperne di più.

Un’ampia offerta di alta qualità

L’offerta di infissi e serramenti di Boutique è molto vasta. Scegli il prodotto che più si adatta alla tue esigenze sfogliando il portfolio e la gallery riservata alle lavorazioni effettuate: troverai esclusivamente prodotti particolarmente all’avanguardia nell’aspetto del design moderno e high tech e nella scelta di materiali resistenti. Il prodotto che più testimonia il carattere della Boutique è la porta blindata, simbolo dell’azienda da molti anni. La porta blindata è una particolare porta dotata di caratteristiche anti scasso, capace di prevenire e impedire intrusioni esterne.

Porta blindata: tipologie e caratteristiche

La porta blindata è un elemento necessario che ti permette di tenere al sicuro la tua famiglia e la tua abitazione da eventuali scassi e intrusioni. Boutique del Serramento mette a disposizione del cliente numerose tipologie di porta blindata, che differiscono per il numero di serrature incorporate e per la resistenza dei materiali.

Modelli

Proponiamo alcuni esempi di porte blindate, realizzate con la massima professionalità ed efficienza da un team giovane ed esperto. La porta blindata classica è la TR 410, dotata di una struttura in doppia lamiera, rinforzata con omega interni e coibentata, fornita di una serratura di sicurezza azionata da un cilindro a profilo europeo. La porta TR 607, invece, è dotata di una serratura di sicurezza con chiave a tripla mappa Omega e serratura secondaria a cilindro. La porta Linx è fornita di una serratura di sicurezza motorizzata a gestione elettronica, che la rende fra le porte blindate più sicure e resistenti presenti sul mercato. La porta TR 400 è realizzata con una struttura in doppia lamiera, coibentata e rinforzata da omega interni con inserto in acciaio anti-taglio, con l’aggiunta di una serratura di sicurezza azionata da un cilindro a profilo europeo, rinforzata ulteriormente da una serratura secondaria a cilindro.

Un team trasparente e affidabile

La trasparenza e l’onestà del team di Boutique del Serramento ha permesso all’azienda di crescere e di ottenere notorietà, fiducia e il rispetto della clientela. Orientarsi nel settore degli infissi e dei serramenti per arredare o ristrutturare la casa nuova o l’ufficio non è semplice: esistono tantissime tipologie di materiali, design e strutture e per fare la scelta giusta è necessario avere ben chiari i propri obbiettivi. I tecnici di Boutique fanno proprio questo: illustrano al cliente una situazione chiara e precisa e mettono a disposizione scelte semplici per potersi orientare tra le tante opzioni. La flessibilità di materiali permette anche di risparmiare, grazie a nuove ed innovative tecniche di costruzione che consentono di avere prodotti di qualità a costi ridotti. Scegli Boutique del Serramento e rivoluziona il tuo modo di approcciarti al mondo di infissi e serramenti.

26 Aprile 2019 / / Architettura

Porte a battente, a scomparsa, scorrevoli ma anche cabine armadio, pareti divisorie e librerie.

La produzione firmata ALBED, marchio dell’azienda Delmonte srl, si completa di soluzioni funzionali e innovative per arredare ambienti residenziali e contract. Prodotti che diventano porte del nostro vivere, per separare gli spazi senza però dividerli, creando un senso di continuità a livello stilistico ed estetico.

Ogni singolo prodotto firmato ALBED può essere modulato e personalizzato attraverso la progettazione su misura, per rendere unico qualsiasi ambiente.

L’azienda per offrire una consulenza specifica rispondente alle richieste della clientela si avvale di un centro ricerche interno e della collaborazione di designer e architetti esterni con cui esplora, progetta e crea nuove soluzioni.

Forte di oltre mezzo secolo di storia e con uno sguardo sempre proteso al futuro, ALBED continua ad investire in ricerca e tecnologie, lanciando sul mercato esclusive novità come quelle presentate alla Milano Design Week 2019: Céline, Quies e Ri- Trait 8B.

Céline  Designed by: CRS Albed + Paolo Festa

Parete divisoria, porta battente, porta scorrevole

Il nuovo sistema Céline si compone di elementi modulari in vetro REC e vetro FULL STOP con profili e montanti in alluminio.

Leggerezza, trasparenza, capacità di dividere e unire allo stesso tempo. Un progetto che prende spunto dalla partitura tipica degli ambienti giapponesi e allo stesso tempo si regola ispirandosi alle vetrate industriali dei primi del ‘900. Céline riporta la tradizione in un contesto contemporaneo.

E’ possibile creare una parete divisoria combinando diversi moduli e completando il progetto con l’inserimento di porte battenti. Le finiture dei due vetri creano effetti grafici di trasparenza e opacità sulla superficie.

Quies  Designed by: CRS Albed + Paolo Festa

porta battente

Tecnica e design si uniscono nel progetto Quies, una porta dalle alte prestazioni fonoisolanti che riduce il rumore tra le stanze mantenendo la trasparenza del vetro. Quies garantisce l’isolamento acustico grazie a specifici componenti che sigillano l’intero perimetro della porta.

Ri-Trait 8B  Designed by: CRS Albed

Porta battente, porta scorrevole

Il nome stesso “8B” racconta la nascita di questo progetto. Sul modello della porta Ri-Trait con profili sottili e minimali in alluminio, ALBED ha infatti progettato un nuovo sistema costituito da traversini che misurano appunto 8mm di spessore. I montanti mantengono la loro struttura lineare per lasciare spazio alla superficie.

Ri-Trait 8B è la soluzione ideale per una cabina armadio sia nella versione battente che scorrevole.

Per maggiori informazioni www.albed.it

L’articolo Le novità ALBED alla Milano Design Week 2019 proviene da Dettagli Home Decor.

27 Febbraio 2019 / / Blog Arredamento

Completare gli ambienti domestici con elementi in grado sia di apportare utilità che un’estetica ricercata non è cosa semplice. La porta raso muro con specchio esterno, però, costituisce una di quelle opzioni ideali nel caso si voglia dare alla propria abitazione un aspetto elegante e minimalista. Il tutto senza rinunciare alla comodità di una porta che conduce in un ambiente della casa che si vuole mantenere al sicuro dagli sguardi indiscreti.

Le porte filo muro costituiscono, pertanto, l’alternativa ideale per chi non vuole rinunciare al fascino classico delle porte in vetro, coniugato alla praticità delle porte battenti e porte invisibile.

porta raso muro

Le caratteristiche tecniche delle porte rasomuro

Nella maggioranza dei casi la porta raso muro a specchio si presenta con una struttura in alluminio dal design moderno. Il pannello porta è a struttura tamburata, con uno spessore di circa 50 mm, ed è accompagnato da un telaio perimetrale in legno massiccio. La necessaria azione di insonorizzazione viene ottenuta grazie a uno strato di polistirene ad alta densità.

Il telaio è realizzato in alluminio estruso passivato. A questo particolare materiale viene associata, poi, la rete porta intonaco in kevlar. Questa architettura permette alla porta raso muro di evitare l’insorgenza di crepe tra parete e telaio, anche dopo anni di utilizzo.

porta filo muro

Estetica e pratica: porte filomuro con serratura invisibile

La porta a raso muro stupisce per la sua eleganza e flessibilità. Si tratta di un elemento d’arredo che può risultare essenziale quando si ha poco spazio a disposizione. Una porta di questo tipo consente una distribuzione più ragionata degli ambienti. Nel momento in cui la casa dispone di uno studio, o di una sala giochi che si vuole celare alla vista, ecco che la porta a filo muro costituisce un’opzione privilegiata.

Il caratteristico aspetto della porta a raso muro con specchio esterno è dato anche dalla serratura invisibile. Questo elemento, infatti, è a scomparsa totale, risultando così celato alla vista. La serratura, di serie, è di tipo magnetico con foro chiave. Su richiesta, in ogni caso, è possibile installare modelli a rullino, antipanico, con incontro elettrico o meccanico.

porte invisibile

È interessante notare come uno degli elementi tipici delle porte a raso muro sia il telaio incassato in alluminio. Questo elemento presenta molteplici finiture, e conferisce alla porta stessa una certa raffinatezza, perché ne delimita i bordi in maniera netta.

Il montaggio delle porte a filo muro

Il montaggio della porta filo muro è semplice. La posa in opera, in presenza di un vano già rifinito e delle dimensioni corrette, non presenta difficoltà specifiche. L’installazione, perciò, può essere effettuata dai tecnici specializzati di Porte Italiane, ma anche dal cliente.

È importante sottolineare che le porte a filo muro a specchio possono essere installate sia su pareti intonacabili che in cartongesso. L’applicazione, allo stesso modo, può avvenire su pavimenti già esistenti, così come da costruire. Ciò dà modo di installare questo tipo di elemento anche durante le opere di ristrutturazione.

Prima di procedere all’acquisto, e alla successiva installazione, è importante determinare il senso di apertura della porta a raso muro. Sono disponibili, infatti, modelli con apertura a spingere e a tirare, sia verso destra che verso sinistra. È necessario, pertanto, avere bene in mente in che punto della casa la porta sarà chiamata ad operare, in modo da sfruttare al meglio il poco spazio a disposizione.

Dopo la posa, in ogni caso, la porta a filo muro a specchio può essere subito utilizzata, con un risparmio notevole di tempo e fatica.

porta raso muro sbiego

Il prezzo delle porte raso muro con specchio

Il costo finale delle porte filo muro prezzi a specchio è determinato da differenti parametri. La presenza di serrature magnetiche e delle maniglie, ad esempio, può influire. Il montaggio su pareti in muratura o cartongesso, allo stesso modo, può influenzare il prezzo finale. Il parametro più importante, però, è sicuramente la misura del pannello porta.

In ogni caso, il prezzo sul mercato è alla portata di molti. Questa soluzione di arredo, pertanto, coniuga convenienza, estetica e funzionalità, per un risultato unico.

Porte Italiane progetta e vende in tutta Italia porte a filo muro a specchio, soluzioni di domotica per alberghi e complementi d’arredo.

PORTE ITALIANE

23 Gennaio 2019 / / Architettura

Il nuovo concetto di protezione NEKO nasce dall’esigenza di offrire un sistema di sicurezza che abbia la stessa efficacia di una vera porta blindata unita all’eleganza e allo stile di una porta d’interni.

Questa particolare porta permette un elevato numero di personalizzazioni per esaudire i gusti di ciascun cliente. Oltre alla possibilità di scegliere lo spessore del pannello, questo può essere riprodotto con i disegni e le finiture delle porte da interno o realizzato scegliendo uno dei cinque PANNELLI IN ARTE da 9 mm: Armonia, Guardiano della torre, Momenti musicali, Red music e Totò Charlot.

  • ARMONIE
  • GUARDIANO DELLA TORRE
  • MOMENTI MUSICALI
  • RED MUSIC

La Novità nel settore delle porte blindate è che il brand Alba Doors permette di stampare le proprie fotografie sulle porte NEKO.  Arte e creatività si fondono per dare vita a momenti personali che sono racchiusi nelle immagini scelte e che diventano combinazioni inedite ed esclusive che l’Azienda realizza solo per raggiungere la massima soddisfazione del cliente.

www.albadoors.it