20 Settembre 2017 / / Blogger Ospiti

Dalla casella email della Redazione di BlogArredamento:

Buongiorno, vorrei ristrutturare il sottotetto della casa dei miei genitori e trasformarlo in una mansarda dove trasferirmi con la mia compagna. Mi preoccupa molto l’illuminazione dell’ambiente: come posso avere luce senza dover sempre ricorrere a lampade e lampadine?

Ciao Luca, abbiamo la soluzione che fa per te: finestre sul tetto. Lasciano entrare la luce naturale e si possono oscurare all’occasione, di giorno e di notte.

Il tetto è una risorsa da sfruttare al meglio, soprattutto in mansarda dove si rivela un elemento che si fa notare e condiziona l’ambiente. In una mansarda il tetto è irregolare: l’altezza è maggiore nella parte centrale e subisce una pendenza considerevole nella parte più perimetrale.

Perché prevedere finestre sul tetto della mansarda

Più luce: una finestra sul tetto lascia entrare il doppio della luce rispetto ai serramenti verticali. Le finestre sui lati della mansarda illuminano all’interno ma non in profondità; con le finestre sul tetto invece la luce può arrivare praticamente in ogni punto della stanza.

I vantaggi di avere finestre sul tetto

Ovvero con quali altre motivazioni abbiamo convinto Luca a valutare (e acquistare) questo modello di serramenti.

  • Resistenti e a prova di agenti atmosferici: chi produce finestre per tetto ne testa sempre resistenza e tenuta. Tutti i modelli assicurano ottime performance in caso di acqua e condizioni atmosferiche sfavorevoli.
  • Isolamento termico e acustico: le finestre schermano il calore, il freddo e i rumori provenienti dall’esterno.
  • Tecnologiche e programmabili: le finestre Velux possono essere controllate tramite control pad touch screen che prevede l’impostazione fino a 8 programmi. C’è quello per il giorno e quello per la notte, quello per quando si esce di casa e quello per quando si è in vacanza, poi ce ne è uno che garantisce una corretta ventilazione degli ambienti e un altro che regola in automatico l’apertura e la chiusura per risparmiare energia per riscaldare casa. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti e tutti i momenti.
  • Personalizzabili: dimensioni, modello, sistema d’apertura (manuale, manuale con ganci, automatico) e colori. Una finestra per tetto può essere realizzata praticamente su misura scegliendo tutte queste caratteristiche.

Da sapere:
– Come scegliere le finestre per tetti: scarica e leggi la guida completa + trova i modelli che fanno al caso tuo.
– Per determinare il corretto posizionamento delle finestre e la loro grandezza ottimale è necessario confrontarsi con un architetto e affidarsi a installatori specializzati.
– Le finestre per tetti sono veloci e semplici da installare, non solo in fase di costruzione della casa ma anche durante una ristrutturazione.

Coprire i lucernari di giorno e di notte: tende e tapparelle

La luce naturale è piacevole e energizzante ma a volte è necessario schermare i raggi del sole e oscurare l’ambiente, insomma avere la giusta luce in ogni momento della giornata.
Come per i serramenti verticali esistono tende e tapparelle, così anche per le finestre sul tetto esistono tende parasole, tende filtranti, tende oscuranti, tapparelle manuali, tapparelle elettriche e tapparelle solari.

Ma torniamo alla richiesta di Luca e al suo caso specifico.
Per la sua casa sono necessarie tende e tapparelle dalle ottime prestazioni per tutte le ore del giorno e per tutti i giorni dell’anno. Gli obiettivi sono: schermare la luce, oscurare gli ambienti, proteggere dagli agenti atmosferici, raggiungere un isolamento termico ottimale in tutte le stagioni. La copertura migliore vede l’abbinamento di una tenda parasole e filtrante e di una tapparella. In questo modo la casa è protetta dal caldo durante l’estate, isolata dal freddo durante l’inverno, riparata dalle intemperie, oscurata di notte o quando si vuole un po’ di buio.

Dulcis in fundo: la zanzariera
Luce, raggi solari e aria sono sempre i benvenuti in casa al contrario di zanzare, cimici e altri insetti che è meglio tenere sempre alla larga.

Acquistare online tende, tapparelle e zanzariere per finestre sul tetto

Dove acquistare tende, tapparelle e zanzariere per finestre sul tetto? Su Velux Shop.

Sul sito Velux è presente un configuratore che aiuta a scegliere il modello giusto per ogni casa. È sufficiente selezionare la stanza in cui inserire la finestra e le proprie esigenze e il sistema propone in automatico i migliori modelli in commercio. Con pochi click è poi possibile mettere in confronto questi modelli, scegliere quello da acquistare e procedere con l’inoltro dell’ordine.

 

P.S.: Sì, hai capito bene. La redazione di BlogArredamento risponde ad ogni emergenza arredativa. Contattaci per email o sui social, saremo felici di risolvere i tuoi dubbi e aiutarti ad arredare casa.

16 Settembre 2017 / / Case e Interni

camera-letto-mansarda-stile-scandinavo

Le mansarde hanno sempre qualcosa di unico ed affascinante e regalano atmosfere d’effetto, grazie ai loro soffitti spioventi, i lucernari, le travi di legno, la bella luce naturale che arriva dall’alto.

In particolar modo le camere da letto ricavate nel sottotetto offrono occasioni uniche per avere un ambiente romantico e allo stesso tempo intimo e rilassante.

Certo, le camere da letto mansardate non sono facili da arredare, ma bisogna comunque saper cogliere tutte le opportunità di spazio che il locale può offrire. [fonte immagine di apertura qui]

Ecco qui di seguito qualche spunto per l’arredo di una camera in mansarda.

La regola generale prevede di posizionare le zone in cui muoversi o sostare nelle parti con l’altezza maggiore, lasciando alle parti basse le funzioni di contenere. Questa regola ovviamente può essere stravolta per adeguarsi alla forma ed all’ampiezza del locale, poiché ogni camera ha le sue specifiche caratteristiche e peculiarità (dalle dimensioni, alla forma, dalla posizione della porta a quella della luce naturale ecc).

Ad esempio, in una camera da letto piccola, dove il tetto è ad una sola falda inclinata, il letto potrebbe essere addossato alla parete bassa, facendo attenzione, che nella parte centrale del letto, ci sia sempre la possibilità di alzarsi in piedi comodamente. Si può compensare l’eventuale spazio rimasto vuoto nella parte più bassa del locale, dietro alla testata del letto, con un contenitore, che funge anche da retro-letto. In questo caso l’armadio potrebbe essere posizionato addossato alla parete più alta, di fronte al letto, se c’è lo spazio oppure su una delle pareti laterali.

Invece, in una camera da letto grande e con il tetto a due falde inclinate, si potrebbe sistemare il letto nella parte più alta e centrale (ossia la parte del colmo) per esaltare l’effetto scenografico della grande stanza mansardata.

In questo caso, lungo i muri potranno trovare posto i mobili destinati alla funzione di contenitori, anche con piccole o ampie cabine armadio, a seconda dello spazio a disposizione. Bisogna, infatti, sfruttare ogni centimetro non abitabile in altezza, ricavando arredi su misura di grande capacità contenitiva, per sopperire alla difficoltà di inserire tradizionali armadi e cassettoni.

In una camera da letto, infine, risulta di particolare importanza pensare ai metodi per schermare la luce delle finestre, che nelle mansarde abitabili, sono quasi sempre costituite da lucernari apribili.

Data la particolarità dell’infisso, non è sempre facile trovare tende ed oscuranti ad hoc. A questo proposito sul sito Velux è possibile trovare un’ampia scelta che soddisfa ogni esigenza.

In questo modo la vostra camera da letto in mansarda assumerà un aspetto accogliente e confortevole, senza dover rinunciare a nessuna comodità.

Vi lasciamo alcune ispirazioni per arredare la vostra camera da letto in mansarda.

camera-letto-mansarda-velux-1

fonte Velux

camera-letto-mansarda-stile-country-chic-3

fonte El Meuble

camera-letto-mansarda-lucernaio-1

fonte Mi Casa

camera-letto-mansarda-stile-shabby-chic

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-country-chic

fonte El Meuble

camera-letto-mansarda-stile-contemporaneo-minimal

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-country-1

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-francese

fonte qui

camera-letto-mansarda-stile-country-chic-2

fonte qui

25 Luglio 2017 / / Idee

Alzi la mano chi non è affascinato dall’idea di vivere in una mansarda. Nell’immaginario comune i sottotetti hanno un’aura romantica e sono legati a leggendarie figure di artisti.  

Sentire il rumore della pioggia sui vetri o guardare le stelle prima di addormentarsi sono alcuni dei vantaggi che la mansarda può regalare, a patto che i locali siano confortevoli, ovvero ben progettati e coibentati. Se possedete un sottotetto e state pensando di renderlo abitabile, per ricavarne un’intero appartamento o solo delle stanze aggiuntive, ecco le 4 mosse da seguire passo passo per trasformare il sottotetto in una mansarda confortevole:

Verificate se il sottotetto è convertibile

Sembra banale, ma questo primo passo è importantissimo e merita tutta la nostra attenzione: chi ben comincia è a metà dell’opera, dice un saggio proverbio. Del resto, la normativa in materia parla chiaro: per capire se un sottotetto ha i requisiti per essere convertito in abitazione, bisogna prima valutare le sue dimensioni iniziali, e verificare se lo spazio può raggiungere l’altezza consentita. (Scarica la tabella con i parametri regione per regione). In questa fase vanno valutate alcune caratteristiche, come l’altezza del tetto, l’angolo di inclinazione, la struttura portante, la presenza di camini, cisterne o locali tecnici. Il mio consiglio è quello di affidarsi a un professionista, che effettuerà un rilievo accurato del luogo, indicherà le criticità e preparerà un preventivo di massima. A questo punto sarete in grado di decidere se vale la pena di imbarcarsi nel progetto o meno: tenete presente che i costi strutturali che dovrete affrontare in ogni caso sono quelli relativi all’isolamento del tetto, alla creazione della scala dal piano sottostante e alla predisposizione degli impianti.

Usufruite delle agevolazioni fiscali

Fino alla fine del 2017 le ristrutturazioni usufruiscono dell’IVA agevolata al 10% e della detrazione Irpef del 50%. Inoltre, il recupero del sottotetto è considerato come un intervento che migliora l’efficienza termica dell’edificio, grazie alla coibentazione del tetto, dunque potete usufruire dell’ecobonus che prevede detrazioni Irpef del 65%.

Qui trovate tutte le informazioni sull’ecobonus: informazionefiscale.it.

Anche per chi ha già una mansarda abitabile, vale la pena di usufruire delle agevolazioni, mettendo in cantiere interventi sui serramenti. La detrazione Irpef del 65% è applicabile alla posa, al costo delle finestre, delle tapparelle e delle tende esterne acquistate contestualmente alle finestre; scegliendo un modello VELUX di ultima generazione, è detraibile anche il costo per l’integrazione con l’ interfaccia per l’impianto demotico di apertura e chiusura.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© love chic living

Sfruttate la luce naturale

Uno dei vantaggi della mansarda è quello di poter sfruttare la luce naturale, grazie alla posizione sopraelevata rispetto agli altri edifici e all’inclinazione del tetto, che permette alla luce di inondare i locali praticamente dall’alba fino al tramonto. Il mio consiglio è quello di non lesinare sulle aperture nel tetto, rispettando al millimetro i coefficienti del rapporto aeroilluminante fissati dalla normativa: abbondate e non ve ne pentirete! La luce naturale aumenta il confort psicofisico e consente di risparmiare sul consumo di energetico per la luce artificiale e per il riscaldamento. Preferite le finestre da inserire nel tetto agli abbaini, così da poter sfruttare la luce zenitale e distribuite le aperture lungo tutto il tetto, anche nella parte alta e su tutte le falde: con un impianto di regolazione automatizzato potrete aprirle e chiuderle a piacimento, usufruendo anche di una di una fonte di ventilazione soft.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© pura arquitectura

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© 42 magazin.rs

Sfruttate ogni centimetro della zona vicino alla gronda

Uno dei limiti più significativi degli spazi ricavati nel sottotetto è quello dello spazio: le zone sotto il colmo del tetto vanno lasciate libere per i disimpegni e per la circolazione delle persone, dunque non sono sfruttabili per posizionare tutti i mobili di cui abbiamo bisogno. La temuta zona vicino alla gronda, con le sue altezze minime, sembra a prima vista uno spazio poco utilizzabile, mentre in realtà bastano pochi accorgimenti per renderlo utile e vivibile, posizionandovi alcuni elementi come i mobili bassi del salotto, gli armadi su misura, il letto, la vasca da bagno. Un consiglio puramente estetico: non fatevi prendere dall’horror vacui e lasciate anche qualche spazio libero, per evitare di restringere troppo lo spazio.

Ecco qualche soluzione creativa: collocare una parte del piano di lavoro della cucina lungo il muro di gronda.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© Hugo Hébrard photo

nel bagno qui sotto, lo spazio tra la gronda e la doccia accoglie il cesto della biancheria e un paio di mensole.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© Love it Or List it Vancouver

Prevedete armadi su misura da collocare sia lungo il muro di gronda, sia lungo le pareti spioventi. Evitate di posizionare mobili ingombranti nella zona sotto il colmo.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© schreinerei heidenreich

Nella zona di gronda potete installare anche la doccia: sfruttate le finestre per ridurre lo spessore delle falde e guadagnare spazio in altezza.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© Ute Günther Wachgeküsst

Anche il letto si può posizionare in zona gronda, lasciando libero lo spazio al centro.

trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse

© trendir.com

The post Come trasformare il sottotetto in una mansarda in 4 mosse appeared first on La gatta sul tetto.

22 Marzo 2017 / / Design

Il progetto di cui voglio parlare oggi va un po’ oltre il bricolage “del weekend”. Si tratta infatti della ristrutturazione di un fienile di montagna che mio marito sta progettando da un anno e che a breve prenderà avvio.

Tra i problemi principali che si sono subito presentati quando è nata l’idea di iniziare questa avventura è stato quello di realizzare, in una struttura completamente priva di finestre, le aperture per far entrare luce e aria così da rispettare i parametri di aero/illuminazione per ottenere l’abitabilità.

130852-01-XXL

Credit: @Velux.it

Dopo una valutazione rispetto a problematiche di natura strutturale, legale e amministrativa, la soluzione ottimale si è rivelata quella di inserire le finestre nel tetto che dovrà essere completamente ricostruito. Questa soluzione in effetti è stata ispirata da un breve viaggio a Matera dove nella stanza del B&B che ci ospitava, ricavata dal recupero di un sottotetto, era utilizzato quel tipo di finestre per dare luce ai locali prima privi di aperture verso l’esterno.

117321-02-XXL

Credit: @Velux.it

Durante quel soggiorno abbiamo potuto apprezzare come la luce diffusa all’interno della camera dalle finestre ricavate nel tetto, rendesse l’ambiente naturalmente luminoso e con il giusto livello di umidità durante tutta la giornata. Inoltre la luce che al mattino si diffondeva progressivamente nella stanza ci accompagnava nel risveglio, dandoci la carica per una giornata di impegnativi itinerari culturali e gastronomici.

L’attento esame dei vari prodotti in commercio ci ha convinto che le finestre di Velux, con schermatura da pioggia e sole,saranno la nostra scelta quanto daremo avvio ai lavori. Due per ogni falda del futuro tetto ci consentiranno luce sufficiente per tutta la giornata ad illuminare l’open space che verrà realizzato. Inoltre considerate le caratteristiche dei prodotti Velux avremo la corretta areazione del locale dove verrà anche installato un camino e con la tripla protezione avremo la garanzia di un ottimo isolamento durante l’inverno, ottenendo vantaggi in termini di spese per il riscaldamento. Considerata poi l’altezza del futuro locale – circa 4,5 metri- sceglieremo i sistemi di automazione per apertura/chiusura programmabile tramite app, associati al sistema di chiusura anti-pioggia che ci permetterà di uscire di casa con tutta tranquillità per goderci la montagna.

130974-01-XL

Credit: @Velux.it

Certamente l’impresa che stiamo per affrontare non è semplicissima, considerato che viviamo a Milano e il cantiere è a quasi due ore di auto, ma ci siamo convinti ad avviare i lavori anche in considerazione degli incentivi fiscali di cui potremo approfittare sui costi di ristrutturazione, tra cui anche l’acquisto delle nostre finestre Velux.

A seguire vi aggiorneremo sulle fasi del progetto….

2 Febbraio 2017 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

La mansarda grazie alla sua particolare e affascinante conformazione architettonica, è uno spazio davvero unico che gode di una luce particolare e la scelta delle tende è importante, non solo per decorare l’ambiente ma anche per controllare la luce che filtra dai lucernari.

Considerando la conformazione dei lucernari, la soluzione ottimale ricade sulle tende a vetro in grado di ricoprire interamente la superficie delle finestre alle quali, naturalmente si possono abbinare delle zanzarie, tende parasole e delle tapparelle esterne in grado di assicurare una maggior privacy e sicurezza.
In commercio si trovano molte tende per i lucernari della mansarda, caratterizzate da un design moderno e proposte in diverse varianti di colori e tessuti, in grado di rispondere alle diverse esigenze di stile e spazio.  Qualche idea?
Per chi vuole mantenere la vista verso l’esterno ma desidera una protezione dai raggi del sole, le tende parasole esterne sono la scelta ottimale.

dettagli home decor

Le tende parasole esterne VELUX filtrano i raggi solari riducendo il calore interno fino al 74%, creando un piacevole effetto ombreggiante senza compromettere la vista verso l’esterno. Realizzate in fibra di vetro rivestita di PVC sono particolarmente resistenti all’usura del sole.

Per la zona notte in mansarda, il discorso cambia. Nella camera da letto, infatti, spesso si ha la necessità di dover avere il buio totale anche durante il giorno e per questo è meglio optare per delle tende oscuranti.
Possiamo ad esempio combinare le tende parasole per esterno a delle belle tende a rullo colorate da inserire all’interno del lucernario, così facendo possiamo decidere in qualsiasi momento quando illuminare la stanza con tanta luce naturale o quando renderla completamente buia per dormire sonni tranquilli.

dettagli home decor
dettagli home decor

Le tende a rullo sono perfette per oscurare e proteggere un determinato ambiente, che si tratti di uno spazio abitativo o di un ufficio, e sono disponibili in due versioni: con avvolgimento automatico oppure con avvolgimento manuale. Anche la scelta di tessuti e colori è molto ampia. Le tende a rullo VELUX sono disponibili in ben 40 colori e fantasie.

Per chi invece è alla ricerca di qualcosa di più particolare ed elegante, la nostra scelta ricade sulle tende a pacchetto.

dettagli home decor
dettagli home decor

Le tende a pacchetto VELUX, perfette per ogni ambiente della mansarda dalla zona giorno alla zona notte, filtrano la luce e decorano al tempo stesso diffondendo una piacevole luce soffusa e calda. Disponibili in 4 diversi tessuti: filtrantesemi-filtrantesemi-filtrante opaco, semioscurante.  

dettagli home decor

Facili da applicare, così come da rimuovere, le tende a pacchetto sono completamente lavabili. Grazie alle 20 varianti di colore disponibile, oltre alle 6 fantasie della Colour Collection by Scholten & Baijings, sono in grado di soddisfare ogni esigenza di stile e gusto.

Per quanto riguarda gli ambienti più umidi, come la cucina e il bagno, il nostro consiglio è quello di scegliere tende alla veneziana. Resistenti all’acqua, estremamente facili da pulire, sono la scelta ottimale, inoltre consentono di regolare a piacere l’intensità della luce e la direzione, caratteristica questa che le rende perfette anche per la zona studio o ufficio. Tra l’altro anche lo stile più “tecnico” delle tende alla veneziana è più indicato per decorare ambienti come la cucina, il bagno o la stanza dedicata all’ufficio.

dettagli home decor
dettagli home decor

Le tende alla veneziana VELUX sono realizzate con lamelle in alluminio, di facile installazione e disponibili nella versione manuale ma anche elettrica.
Pratiche e funzionali, le tende per lucernari sono il giusto dettaglio per decorare con stile qualsiasi ambiente della mansarda, inoltre, grazie alle molteplici soluzioni è davvero facile trovare la tenda più indicata allo stile d’arredo della casa. 

25 Gennaio 2017 / / Idee

Le case mansardate, i sottotetti ristrutturati o i meravigliosi attici hanno un fascino particolare sia per la vista che hanno sul mondo che per la particolarità degli spazi. Tetti spioventi che ricreano particolari nicchie e spazi molto suggestivi ma altrettanto difficoltosi da arredare.  Proprio ciò che li rende unici, i muri inclinati, diventano una limitazione una volta che si inizia a pensare a dove sistemare gli arredi e come vivere questi spazi. Bisogna seguire poche regole base:

  • sfruttare ogni spazio non abitabile in altezza per mobilio su misura che possa contenere e risolvere la problematica di scarsa armadiatura
  • posizionare la zona giorno e cucina, la più vissuta, nell’area in cui le altezze ci permettono di abitarla senza dover portare un elmetto.
  • usare le nicchie con altezza media per zone dalla fruizione limitata o saltuaria come ad esempio un angolo studio oppure il letto, che può essere posizionato in modo tale da permetterci di stare seduti senza sbattere la testa quando ci svegliamo la mattina.
  • isolare bene gli spazi utilizzando serramenti efficienti come VELUX che permettono di mantenere il caldo dentro d’inverno e fuori d’estate.

Contestualmente agli arredi e ancora prima dei complementi che andranno a personalizzare la vostra casa è bene occuparci subito di tende e oscuranti, fondamentali con un appartamento mansardato e non acquistabili ovunque vista la particolarità delle finestre inclinate. VELUX Blinds offre un’ampia scelta per soddisfare ogni esigenza acquistabili anche on-line su www.veluxshop.it :

  • VELUX tende a doppio uso: giorno e notte, proteggi e oscura, proteggi e filtra
  • diversi gradi di oscuramento in base all’uso della stanza
  • protezione dal calore riducendo il caldo d’estate

Ora dopo aver pensato alle cose serie possiamo divertirci e personalizzare il nostro nido come vogliamo, vi lascio alcuni spunti tra camera da letto, soggiorno, bagno, cucina tutti rigorosamente con finestre rivolte verso il cielo.

salotto-sottotetto-nordicoattico-progettocamera-da-letto-mansarda
mansarda-bagnosoggiorno-mansardasototetto-bagno
studio-sottotettocameracucina-mansarda

Fonte immagini: VELUX, Pinterest
3 Agosto 2016 / / Design

dettagli home decor

Progettare in modo corretto le aperture di una casa ha molti effetti positivi come la qualità estetica degli spazi interni, la relazione con l’ambiente esterno, l’efficienza energetica della casa e il benessere di chi la vive grazie alla luce naturale.
Aprire una finestra sul tetto è una soluzione fantastica per donare una maggior luce naturale agli ambienti domestici e per aumentare le possibilità di sfruttamento degli spazi a doppia altezza.
Le finestre per tetti Velux, con classificazione energetica A++ e A+++, garantiscono il 18% in più di superficie vetrata, inoltre riducono del 20% le dispersioni energetiche durante l’inverno e consentono inoltre di poter essere azionate a distanza attraverso l’energia elettrica o solare.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor