9 Febbraio 2018 / / Idee

Anche se tutti noi ci cimentiamo con il pitturare casa non è detto che lo facciamo correttamente. Molto spesso commettiamo tutti gli stessi errori, senza neanche accorgercene. Quali?

……….

Si sa, noi Italiani siamo un popolo di arrangiatori e risparmiatori. Qualsiasi cosa ci sia da fare in casa, la improvvisiamo e la facciamo in qualche modo. Ecco appunto, in qualche modo. Perché è vero che la soddisfazione di portare a termine un lavoro che non avevamo mai fatto prima ci fa sentire dei professionisti, ma non sempre significa che il risultato sia perfetto.

Ci rivolgiamo a chi il lavoro lo sa fare quando abbiamo il budget o davvero ci rendiamo conto che per noi è troppo. Lo sforzo non vale la candela. Anche perché ne uscirebbe consumata, povera candela. E questo vale per tutto: dal campo elettrico a quello idraulico, passando per la verniciatura di casa.

Ed eccoci al punto: io sono sicura che tutti noi che puntualmente ogni 4/5 imbianchiamo casa, siamo convinti di essere degli imbianchini coi fiocchi. Ma non è così. Tutti noi facciamo errori, vediamo quali.

QUALI SONO GLI ERRORI CHE SI COMMETTONO IMBIANCANDO CASA?

Secondo voi quali sono gli errori più frequenti, quelli di cui non ci accorgiamo anche se sappiamo che non vanno fatti?

errori

Ed eccoli qui sopra, facili facili. Il primo e lampante: non proteggere mobili e pavimenti. Come capita a tutti, è molto difficile riuscire a spostare o smontare i mobili per imbiancare. Quasi sempre ci si passa sopra / di fianco e via. Però anche se vi annoia da morire perché vi sembra di perdere tempo, è la parte fondamentale del lavoro. Coprite con i teli di plastica tutti i mobili e assicurate i teli con un po’ di nastro carta. E il pavimento!

Copritelo quanto più potete: pensate alle macchie di vernice secca che dovrete grattare via dal pavimento poi, in ginocchio sui ceci. Non dimenticate di coprire con il nastro carta tutti gli zoccolini, le prese e gli stipiti delle porte. La moglie ringrazia.

Altro errore: avete finalmente finito di imbiancare, ma la superficie dei muri è tutt’altro che regolare. Bozzi e collinette ovunque. Molto probabilmente buchi mal stuccati e parti di muro non rasate bene hanno portato a questo. Preparate bene i muri prima di verniciare, vedrete che differenza.

errori

Photo by William Felker on Unsplash

Un punto davvero difficile è la scelta dei colori e degli effetti artistici. Resistete all’effetto arcobaleno ed evitate di fare ogni stanza di un colore diverso. Partite dai colori dei pavimenti e dei mobili e scegliete 4/5 colori che stiano bene con tutto, contribuendo ad armonizzare l’insieme.

E poi i vari effetti spatolati / spugnati / brillantinati: lo so che quando li vedete nei negozi vi piacciono da morire, ma pensateli su una parete intera. Innanzitutto sono molto difficili da realizzare se non siete pratici e rischiate di dare vita ad una parete mostruosa. In secondo luogo certi effetti su grandi superfici e con colori importanti riducono visivamente gli spazi, contribuendo a rimpicciolire la stanza.

Se proprio non potete resistere, magari scegliete un effetto artistico ma con un colore pastello e provate prima su una piccola superficie. In questo modo sarà più facile coprire col bianco se il risultato non vi piace.

E finiamo con gli attrezzi del mestiere: pennello e rullo. Ve lo dico subito: il pennello è difficilissimo da usare, perché se non passato correttamente farà vedere tutte le diverse pennellate. Usatelo per i dettagli o se volete fare una parete a righe. Molto meglio il rullo, ma con le dovute precauzioni. Quando prendete la vernice poi scaricate il rullo. Evitiamo l’effetto colata di colore involontaria.

E a voi quali altri errori vengono in mente?

 

L’articolo I #5 errori che tutti commettiamo imbiancando casa sembra essere il primo su VHD.

31 Luglio 2017 / / Dettagli Home Decor

Come rinnovare un vecchio baule con il colore

Sfumature green per riportare a nuova vita un vecchio baule inutilizzato!

Grazie alle fantastiche pitture decorative ricevute dal noto brand Wilson& Morris, questa sarà un’estate all’insegna del restyling attraverso il colore! La palette che abbiamo scelto e che ci rappresenta al meglio, è il verde in 5 raffinate nuance in gradazione: 1072 Green Fortune, 1069 Single Blade, 1071 Green Trail, 2010 Duck Egg, 1075 Cloudy Day


Come rinnovare un vecchio baule con il colore

I colori fanno parte della linea Emulsion Matt di Wilson&Morris, una pittura decorativa con base all’acqua, finitura opaca e vellutata al tatto. Si tratta di un prodotto di alta qualità, adatto alla decorazione di pareti e soffitti per interni ma utilizzabile anche per intonaci vecchi e nuovi, sia a base di calce che cementizi, cartongesso e legno, previa opportuna preparazione della superficie da trattare.

Nel caso specifico, prima di poter procedere con la nuova verniciatura del baule, è stato necessario scarteggiare interamente la superficie esterna per rimuovere il vecchio strato di colore giallo, utilizzando una levigatrice orbitale.

Come rinnovare un vecchio baule con il colore

Una volta rimosso tutto il vecchio colore abbiamo preparato il fondo applicando due mani di cementite bianca su tutta la superficie esterna.

Per il nuovo look abbiamo scelto di utilizzare tre colori: 1071 Green Trail, 2010 Duck Egg e il 1075 Cloudy Day


Come rinnovare un vecchio baule con il colore
Come rinnovare un vecchio baule con il colore

Prima di procedere con la verniciatura è stato applicato del nastro di carta per evitare sbavature e infine abbiamo steso i tre colori utilizzando un rullo di piccole dimensioni.


Come rinnovare un vecchio baule con il colore

Dopo una prima mano di pittura decorativa, lo abbiamo lasciato ad asciugare per circa 8 ore e poi steso una seconda mano di pittura.

Ed ecco il baule con il nuovo look, pronto per la sua nuova funzione contenitiva! 


Come rinnovare un vecchio baule con il colore
Come rinnovare un vecchio baule con il colore

La pittura decorativa è un elemento in grado di influenzare il nostro umore, di stiolare le nostre emozioni. La palette cromatica di Wilson&Morris offre una ricca gamma di sfumature per una scelta personalizzata del colore.

23 Aprile 2017 / / Dettagli Home Decor

Il potere emozionale del colore

WILSON & MORRIS è una realtà italiana di pitture decorativecon sede a Forlì, nel cuore della Romagna. Una storia di colore e di passione che si tramanda di generazione in generazione, partendo dal 1969 fino ad oggi. Nel 2010 la seconda generazione della famiglia Prati, Maurizio e Raffaella, insieme ad Enrica Cicognani decide di lanciare sul mercato un nuovo progetto di pitture decorative. In Italia WILSON & MORRIS rappresenta infatti una realtà unica nel suo genere. Un’innovazione nel settore che si ispira al mondo decorativo anglosassone, da cui il nome in inglese, con un legame saldo alla tradizione italiana. Il colore viene vissuto come elemento in grado di emozionare, di dare anima agli ambienti, di trasformarli e personalizzarli. La pittura viene così interpretata più come complemento oggetto che come materiale edilizio.


IL POTERE EMOZIONALE DEL COLORE” è il concetto su cui si basa l’intera filosofia di WILSON & MORRIS.


Nel 2016 il team decide di affidare la Direzione Artistica del brand a Simona Leoni, designer e stylist d’interni, che affianca nelle decisioni di strategia il Direttore Creativo Maurizio Prati. Dal 2017 la realtà si presenta sul mercato con un look rinnovato a partire dal logo fino ad un ampliamento delle cartelle colore che rispondono alle tendenze sempre più mutevoli del mondo dell’interior design e della decorazione.


La collezione consiste in tre linee prodotto: Le Pitture con smalti e soluzioni a base acqua in diverse varianti, Le Calcine a base di grassello stagionato, rinforzi acrilici e colorato con terre e ossidi naturali e il rivestimento continuo cementizio per pareti e pavimenti della serie Petra. Ogni linea ha un’ampia cartella colore che permette di personalizzare le superfici scegliendo tra una varietà di sfumature e di finiture opache, vellutate al tatto, semicoprenti o con effetti materici. 


Il potere emozionale del colore
    
    EMULSION MATT di Wilson & Morris è una pittura a base acqua con finitura di aspetto opaco e vellutato al tatto; di alta qualità, adatta alla decorazione di pareti e soffitti interni. Può essere applicata su tutte le superfici quali: intonaci vecchi e nuovi, sia a base calce che cementizi, cartongesso e legno, previa opportuna preparazione dei supporti.


Il potere emozionale del colore
   EMULSION EGGSHELL di Wilson & Morris è uno smalto con finitura a guscio d’uovo, opaca, liscia, estremamente robusta e di alta qualità. E’ lavabile ed adatta per la decorazione di pareti e supporti in legno e metallo, incluso i radiatori. 



Il potere emozionale del colore

OSMOS di Wilson & Morris è una pittura a base acqua con finitura opaca e semicoprente. Grazie ad OSMOS si possono ottenere effetti di trasparenza e patinature uniche. Può essere applicata su tutte le superfici, previa stesura di opportuno PRIMER VM.


Il potere emozionale del colore

STUCCO di Wilson & Morris è un prodotto naturale costituito da grassello di calce, rinforzi acrilici e colorato con terre e ossidi naturali. Può lasciare un effetto liscio o materico in base alla lavorazione tipica della finitura di calce. Eventuali deformità sulla superfice non sono da considerarsi come difetti del prodotto, ma elementi tipici e non soggetti a contestazioni.


Il potere emozionale del colore

PETRA è un rivestimento per pareti e pavimenti, utilizzabile in spazi interni. Grazie al minimo spessore 3,5 mm e all’elevata aderenza nei confronti della maggior parte dei supporti nuovi o già esistenti, trova largo impiego non solo nelle nuove costruzioni ma anche nelle ristrutturazioni. Disponibile in differenti tonalità ed effetti decorativi si adatta a qualsiasi tipo di ambiente e stile. 

WILSON & MORRIS rappresenta un brand che va oltre agli schemi delle pitture, alla ricerca della perfezione stilistica e funzionale per un prodotto di alta qualità, sicuro e affidabile. 

Per maggiori informazioni www.wilsonmorris.it