Non Ditelo all’Architetto






 
 
 

Capodanno cinese: è l’anno del maiale ed anche il design lo celebra

Pubblicato da blog ospite in Decor, News, Non Ditelo all'Architetto
l'anno del maiale

Delizioso appendino a forma di maiale! rosa o bianco

l'anno del maiale sgabello

Adorabile il pouf sgabello maialoso per grandi e per piccini disponibile QUI in vari colori

Vi piacciono le lavagne? Eccole versione maiale! A sinistra wall stickers effetto lavagna disponibile QUI e a destra lavagnetta da tavolo a forma di maialino che trovate QUI

  • Rustico e dal sapore vintage il porta asciugamani

Tanti piccoli graziosi maialini per decorare la casa, diverse proposte le trovate su Etsy

L’anno del maiale

Il 5 febbraio, data del capodanno cinese, è iniziato l’anno del maiale, il dodicesimo segno zodiacale cinese, simbolo di fortuna, prosperità, ricchezza, stabilità e altruismo.

Secondo la teoria dei 5 elementi della filosofia tradizionale cinese, tutto il mondo si può classificare come appartenente a: Oro (Metallo), Legno, Acqua, Fuoco o Terra. Anche lo zodiaco cinese segue questa teoria, quindi ogni anno del Maiale è associato a un elemento diverso. Il 2019 è l’anno del Maiale della Terra.

Secondo la tradizione
cinese, le caratteristiche di una
persona dipendono dal segno dello zodiaco dell’anno di nascita e dall’elemento.
Quindi ci sono cinque tipi di maiali, ciascuno con caratteristiche diverse.

Una volta capito
questo, argomento che mi ha sempre affascinato ma che non avevo mai affrontato
con attenzione, finalmente passiamo a quello che invece è pane per i nostri
denti: IL DESIGN.

Anche il design celebra l’anno del maiale e l’animale che lo rappresenta, ma possiamo dire che da tempo il mondo animale, e i simpatici maiali, sono stati oggetto d’attenzione di designer, creativi e aziende produttrici.

l'anno del maiale architettura

A Dublino c’è un bellissimo e divertentissimo Restaurant & Bar Design ispirato proprio al nostro amico maiale è il Pot Bellied Pig

l'anno del maiale design
In primo piano un simpatico cagnolino, sullo sfondo il famoso tavolino a forma di Maiale di Moooi
l'anno del maiale design

Il famoso poster con ‘Il Porcello’ di Enzo Mari, disegnato nel 1976 e rieditato nel 2016 da Danese Milano. Disponibile in vendita anche QUI

l'anno del maiale scultura
Pig Sculpture – Tanya Russell Animal Sculpture 1
l'anno del maiale arredamento
Tavolino in legno di http://www.fatpigfurniture.com
L'anno del maiale

Un’altra famosa azienda molto creativa che si è lasciata ispirare dalle forme del nostro amico maiale per questa credenza è la Seletti , credenza disponibile anche QUI

Arredi per bambini ma non solo

Non solo arredi per
bambini, in quanto il maialino è da sempre associato al mondo infantile; presente
in tantissime fiabe, tra cui la più famosa sarà sempre quella dei tre
porcellini (anche se il maiale più cult degli unni anni è di certo diventata
Peppa Pigi) ma anche aziende di grande design.

L'anno del maiale

I famosi tre porcellini e il lupo riproposti in uno stickers per la cameretta che trovate QUI

Una tenera lampada notturna in silicone morbida e coccolosa, disponibile QUI

L'anno del maiale

Molto grazioso il pouf a forma di porcellino in legno massello e tessuto, adatto alla cameretta dei più piccoli ma non solo. Lo trovate QUI

L'anno del maiale

Morbido cuscino peluches a forma di maialino che trovate QUI

L'anno del maiale

In questo caso si tratta sempre di un pouf ma contenitore comodo per riporre i giochi dei bimbi o anche per salotti creativi! Disponibile QUI in tre colori

L'anno del maiale
Simpatico contenitore per i giochi che si trasforma in vagoncino su rotelle a forma di maiale
L'anno del maiale
Sgabello contenitore in cartone disponibile sul sito di 20mq design e derivati

Arredi di design iperrealistici o stilizzati

Designer e grandi marchi hanno scelto il maiale per realizzare dei pezzi d’arredamento unici, eccentrici, dal forte carattere e con la voglia di stupire, in alcuni casi si è optato per una rappresentazione molto realistica in altri una più stilizzata.

  • Sembrano proprio dei maiali e il colore è proprio color maiale! Parliamo dei pouf della a grandezza naturale di Yvonne Fehling e Jennie Peiz
  • Un maiale molto realistico, e un pò inquietante a dire il vero, è raffigurato sul coperchio di questa casseruola in ghisa nera di Staub
  • DEvo dire che a me piace particolarmente il tavolino da salotto a forma di maialone nero con ripiano di Moooi
  • Anche un designer cinese,

    Il maiale “mario tsai” si è cimentato con la figura del maiale per l’ideazione del suo tavolino portaoggetti dalle forme molto stilizzate. Realizzato con un tubo di alluminio, il pezzo può contenere riviste e altri articoli vari.

  • Adorabile il portaoggetti disegnato da Marcel Wanders per Cybex raffigurante un simpatico maialino

Saliera e pepiera metalizzate che raffigurano due maialini stilizzati by Philippi, disponibili QUI

Ci sono degli elementi
in particolare che caratterizzano le fattezze del maialino e che spesso
ispirano il design come il suo codino arricciato, il muso e il colore rosa, ma
questi aspetti possono anche essere completamente stravolti ed interpretati in
maniere diverse.

Gli stampi per realizzare saponette a forma di codine e nasini di maiale li trovate su Etsy!

  • Basta una superficie rosa e un naso ed è subito maiale come nel caso del cuscino su http://www.throwpillowshome.com
  • Coperchio in silicone a forma di muso di maiale disponibile anche sul sito italian.alibaba,com
  • Divertentissimo lo stickers che trasforma gli interruttori nel muso di un maialino. Lo trovate su Etsy
  • Ogni animale ha un di dietro molto riconoscibile deve averlo pensato anche BootyFarm che ha realizzato questi cuscini che trovate su Etsy !

Una tazza per trasformarvi in veri maialini, la trovate QUI insieme ad altri animali

Stampe e cuscini

Se il design a forma
di maiale vi sembra eccesivo, ma volete anche voi celebrare l’anno cinese del
maiale, potete scegliere la stampa su un cuscino o su una tela, con lo stile
che meglio vi si addice, pop, surrealistico, rustico, naif, iperrealista,
moderno.

Buon anno Cinese a
tutti quelli nati sotto il segno del maiale…e non!

L'anno del maiale

C’è raffigurato un simpatico cinghialotto in tenuta estiva sulla federa 40×40 che trovate QUI

A seconda dei vostri gusti e dello stile della vostra casa potrete arredare le pareti con una stampa raffigurante l’animale dell’anno! a Sinistra poster dell’artista
Valeriya Korenkova disponibile QUI in diverse misure al centro quadrio su tela 50×50 dallo stile rustico che trovate QUI e a destra edizione limitata per il dipinto su tela 90×60 dallo stile eclettico disponinbile QUI con altri animali

Anche per quanto riguarda i cuscini, se deciderete di onorare l’anno del maiale e decorare con la sua effigie la vostra casa, troverete quello che fa per voi, da quelli in alto a sinistra dallo stile giapponese Kawaii su sg.carousell.com, al centro rustico ispirato alla fattoria su enchantedfarmhouse.com, a destra eccentrico e naif con i porci con le ali. in basso a sinistra ancora un modello dal sapore shabby chic su coutrie enchantedfarmhouse.com, di seguito piccolo maialino iperrealista su etsy e in fine un modello che piacerà anche a chi ama l’arredamento moderno su http://www.idzior.com

  • Varie stampe di vario genere disponibili su Etsy

L’articolo Capodanno cinese: è l’anno del maiale ed anche il design lo celebra proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Valorizzare il salotto con gli accessori

Pubblicato da blog ospite in Decor, Idee, Non Ditelo all'Architetto

PRIMA le pareti sono troppo spoglie e il divano non è servito da accessori funzionali.DOPO vengono scelte delle decorazioni a parete dallo stile industrial vintage e un tavolino e una lampada da terra che servano il divano

Versione romantica in cui il divano viene arredato con diversi cuscini in varie fantasie

Controcampo industrial

Controcampo shabby

Una giovane coppia sta per sposarsi è ah chiesto il mio
aiuto per dare più carattere al salotto di casa, molto grazioso, quasi
perfetto…troppo perfetto.

Arredato in stile country chic tutto è coordinato alla perfezione in questo ambiente, che però risulta un po’ piatto e spoglio, dunque il mio compito è stato quello di caratterizzarlo e personalizzarlo, con tessili, cuscini e tappeti, quadri e decorazioni alle pareti, lampade e tavolini.

Le proposte sono state due, una che vede una contaminazione industrial a rompere la monotonia del country chic, che altrimenti potrebbe cadere nella leziosità, ed una più romantica ed in linea con l’arredamento e i gusti della committente…infatti sarà quest’ultima ad essere scelta, ma che non si dica che io non ci ho provato!

Per la versione industrial vintage mi sono fatta ispirare dalle antichi mappamondi e planisferi geografici, molto affascinanti e decorativi. Accanto al divano ho posizionato un tavolino da un lato e lampada da terra dall’altro, funzionali e che rendono l’area del divano più comoda e fruibile.

Per i tessili, i cuscini sul divano ed il tappeto, ho scelto tonalità neutre in linea con la scaletta cromatica, mentre, come da richiesta della cliente, è stata aggiunta una vetrinetta contenitiva a parete, della stessa linea di arredi già in suo possesso.

Sopra al termosifone, parete che la committente desiderava
arredare, ho scelto di mettere uno specchio per ampliare lo spazio non
vastissimo, con profili in metallo, in perfetto stile industriale.

Valorizzare il salotto industrial vintage
Proposta industrial vintage

Se vuoi dare un look industrial vintage al tuo salotto segui i nostri consigli. In alto a sinistra poster che riproduce una mappa antica 100×140, disponibile QUI, di seguito decorazione a parete che riproduce la pergamena di una mappa QUI e a destra antico mappamondo che trovate QUI. In basso a sinstra Tavolino in stile industriale in legno e metallo, comodo da mettere accanto al divano, disponibile QUI, di seguito lampada da terra con cappello in cotone “Cologne” di Maiosn du Monde come lo specchio nero in metallo “Orangerie”

Per i tessili scegli un mix variegato di cuscini nei toni neutri e bruciati e pizzico di oro, bronzo o rosa per impreziosire. In alto a sinistra cuscini con foglia disponibili QUI, di seguito federa realizzata a maglia con bottoni che potete trovare QUI e in alto a destra cuscino “Trona” di maison du Monde. In basso a sinistra cuscino con orso di maison du Monde, al centro cuscino rettangolare con triangoli bronzo/rosa, infine tappeto asimmetrico a tessitura piatta di Ikea

Nella seconda opzione ho scelto lampade in legno decapato con paralume, in tessuto in accordo assoluto con il resto dell’arredamento shabby, come nel caso precedente ho mantenuto tavolino e lampada da terra a servizio del divano. Due grandi stampe di Maison du Monde arredano la parete del divano, mentre una vetrinetta romantica è posta sopra al termosifone.

Cuscini dalle fantasie mix rallegrano il divano con tinte leggermente azzurrate, mentre il tappeto délavé riprende uno stile vagamente barocco/bohemien, per cercare di variare lo stile shabby, evitando che sia troppo presente e ridondante.

Valorizzare il salotto stile shabby
Proposta romantic shabby

Se vuoi dare un look shabby romantico al tuo salotto segui i nostri consigli. In alto a destra lampada da terra in stile shabby disponibile  QUI mentre la lampada da tavolo la trovate QUI. In alto a destra 2 tele in legno e lino 80×120 di Maison du Monde. In basso a destra mensola/scaffale romantica, al centro tavolino in legno azzurro decapato e infine tappeto “Villandry” tutto Maison du Monde 

Valorizzare il salotto
Proposta alternativa per la parete sopra al termosifone

Lo stile shabby è caratterizzato dai colori pastello, in questo caso si è scelto di arricchire la palette cromatica con un celeste chiaro che ritroviamo nella composizione dei cuscini. A sinistra cuscino con fantasia geometrica disponibile QUI al centro cuscini tinta unita celeste che trovate QUI e a destra cuscino fantasia chevron di Maison du Monde

Sulla parete della Tv ho deciso di realizzare una
composizione varia di diversi elementi decorativi per dare un po’ di movimento
e di modernità, quadretti di varie dimensioni, un orologio, una targa e un
portafotografie.

Valorizzare il salotto schema quadri
La parete sopra al mobile della televisione viene progettata al centimetro per realizzare una composizione armoniosa

Per una bella composizione a parete crea prima il progetto su carta per studiare bene forme e dimensioni. trai ispirazione dalla nostra galleria. In alto a sinistra cornice multipla che trovate QUI, di seguito quadretti shabby disponibili  QUI. In alto a destra stampa su tavola (potete trovare l’immagine che preferite e stamparla on line). In basso a sinistra cesta con manici “Jassa”  di Ikea, al centro orologio ovale de  http://www.lamaisonderose.it  
e infine targa in legno di maison du Monde

Successivamente abbiamo deciso di realizzare una soluzione
di mensole di legno scuro sopra al termosifone, anche perché mancava lo spazio
per dei libri, non richiesto dai committenti, ma sempre necessario all’interno
di un salotto, a mio parere.

Valorizzare il salotto con mensole libreria
La semplicità vince

Alla fine l’ambiente è risultato più completo ed armonico;
in questo caso la base era perfetta andava solo completata con i giusti
accessori…e così è stato!

L’articolo Valorizzare il salotto con gli accessori proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Rosso il colore dell’amore e della felicità: speciale regalo di San Valentino

Pubblicato da blog ospite in Colori, Non Ditelo all'Architetto
IL rosso è un colore che spicca sempre e ravviva tutto ciò che incontra

Una bella coperta con le maniche per due per stare abbracciati al caldo sul divano può essere il regalo di san Valentino che cercavi, la trovi QUI

Il rosso è il colore più adatto se volete portare una bella ventata di cambiamento ridipingendo una parete della vostra casa

Se sei ammaliato dal tuo amore come dal canto delle sirene per San Valentino regalale questa bellissima coperta realizzata a maglia disponibile QUI

  • IL rosso è un colore moderno, che crea una grande atmosfera
  • Una nuances vitale ed energica che porta gioia
  • Usiamolo per pareti e complementi d’arredo

Bellissimi i pezzi classici del design declinati in rosso, come la lampada da tavolo Eclisse di Artemide che trovate QUI

Il rosso è il colore dell’amore e della passione per antonomasia, ma è anche una delle nuances che sarà di gran moda in questo 2019, dai capelli agli accessori a, ovviamente, gli arredi per la casa.

Dal rosso bordeaux, elegante, retrò, esotico, bohemien, caldo e avvolgente, al rosso fuoco più contemporaneo, moderno, pop, estroso, vivace ed energetico. Non dimentichiamo poi le sfumature english del tartan e dello scozzese, perfette anche con lo stile rustico. Per non parlare del fatto che anche anche il colore Pantone dell’anno, il Living Coral, è comunque una sfumatura di rosso.

Questo colore torna nelle nostre case, ed era da tempo che non si vedeva, forse era dagli anni 90 che non si riproponeva in modo così prorompente.

  • La cucina bordeaux perfetta anche per chi non ama glie eccessi
  • Il fascino caldo del bordeaux

Lenzuola bordeaux per un letto elegante e appassionato. Le trovate anche QUI in 100% cotone

  • Il Living Coral, il colore Pantone dell’anno, è una sfumatura di rosso adatta a spazi contemporanei…
  • Che può donare un bellissimo tocco esotico agli ambienti

Rustica e romantica la camera da letto con il completo copripiumino di Catherine Lansfield che trovate QUI

  • Rosso minimalista
La cucina diventa industrial POP con gli accessori rossi

In questo 2019 notiamo un grande ritorno del rosso tra le tendenze dei colori d’arredo, dai tessuti, ai mobili, ai complementi, quale momento migliore per parlarne se non a San Valentino?

Già i saggi dell’antica Cina hanno sempre considerato il rosso colore della felicità, della passione e dell’amore e non è raro vedere le porte d’ingresso delle abitazioni tradizionali cinesi dipinte di questo colore, per portare gioia e prosperità ai residenti. C’è anche uno studio inglese che ha riscontrato che le persone che hanno una porta d’ingresso rossa sono più felici! Anche all’entrata delle nostre case potremmo porre complementi d’arredo rossi come benvenuto per i nostri ospiti.

  • Molto poetica la vecchia porta contadina in rosso
  • Grazioso portoncino d’ingresso in rosso
  • Tipiche porte cinesi dipinte di rosso

Porta Blindata “mirror”in stile inglese di Leroy Merli 90x120cm

Porta da interno scorrevole reversibile rosso laccato di Leroy Merlin 80x120cm

Porta da interno a battente di Leroy Merlin in stile classico ravvivato dal colore rosso

Due portaombrelli in rosso per arredare l’ingresso. A sinistra in metallo di Versa 52x19x19cm disponibile QUI e a destra in vetro di Guzzini QUI

Anche secondo la moderna cromoterapia il rosso è un colore che dona energia e vitalità agendo direttamente sull’ organismo.

In cucina e salotto

Come abbiamo detto più volte ha il potere di stimolare l’appetito e la convivialità ed è dunque perfetto per cucine, sale da pranzo, salotti.

Possiamo usare il rosso per tovaglie e stoviglie, che potrebbero essere anche un bel regalo di san Valentino, magari se accompagnati da una bella cenetta preparata e allestita con amore. Potremmo altresì dipingere di rosso una parete, cercare una carta da parati con fantasia in questo colore o scegliere qualche complemento d’arredo, o anche solo i cuscini per divani e poltrone, in questa tinta perfetta per ravvivare gli ambienti.

Ravviviamo la cucina ridipingendo pareti e vecchi mobili con il rosso

Il salotto si rinnova completamente con un divano o una poltrona rossi, che portano nuova luce

Se non vogliamo impegnarci nell’acquisto di un divano o poltrona possiamo rinnovare il salotto con i cuscini che potrebbero essere anche un originale regalo di San Valentino. In alto a destra cuscino decorativo annodato che potete trovare QUI, al centro cuscino con rivestimento realizzato a maglia completo di bottoni disponibile QUI a destra set di due cuscini con federa fantasia disponibili QUI. in basso a sinistra allegre e modernele 5 federe fantasia che trovate QUI,  al centro molto graziosi i cuscini con mini pom pom decorativi lungo tutto il bordo, li trovate QUI e in fine un evergreen le federe in velluto rosso disponibili QUI

Un elemento in rosso è sufficiente a cambiare faccio al living

Per ravvivare poltrone e divani e scaldarsi, si possono utilizzare anche plaid, bellissimo il modello classico in fantasie scozzese con frange in pura lana vergine come quello a destra che trovate QUI, o la versione regale in Visone sintetico al centro che trovate QUI, ci sono poi i Granfoulard come quello della Bassetti 350×270 a destra fantasia cachemir disponibili QUI

Gli accessori in rosso arricchiscono il salotto

Accessori per una tavola in rosso, perfetti per la cena di San Valentino. In alto a sinistra Piatti di d’Este collezione Duchessa. Servizio da tavola in gres da 18 unità disponibile QUI, al centro batteria da 8 pezzi La Tognana Rock che trovate QUI, a destra servizio 18 pz in porcellana decorata QUI. In basso a sinistra Colì Maioliche e Terrecotte dal 1650 presenta Rossana la pentola bombata con coperchio disponibile QUI, al centro il vassoio di Fratelli Guzzini Belle Epoque lo trovate QUI e in fine i bicchieri di Villeroy & Boch Boston Coloured in Cristallo trasparente rosso disponibili QUI

Nursery

Il rosso è anche il primo colore che i neonati imparano a distinguere, è dunque adatto, se usato moderatamente, anche per le camerette e le nursery, in quanto amato dai nostri piccolini che si meravigliano cominciando a conoscere il mondo.

  • Rosso e grigio, abbinamento unisex per una nursery moderna
  • Una parete rossa per rendere speciale la nursery
  • Dettagli rossi per una nursery gipsy
  • Rinnoviamo un vecchio mobile con il rosso e trasformarlo in fasciatoio di una cameretta personalizzata, dagli accenni vintage e molto decòr!
  • il rosso è un colore eccentrico, vitale e allegro perfetto per chi non vuole passare inosservato!
  • Il rosso è perfetto per arredare con dei dettagli la cameretta dei nostri piccoli
  • Una cameretta allegra ricca di colori e pattern

Camera da Letto

Anche nella camera da letto dei più grandi il rosso sarà perfetto per ravvivare la camera e renderla speciale e piena di passione, sempre utilizzato per la parete dietro alla testata o anche per la biancheria da letto, che insieme a una bella vestaglia o a un pigiama, potrebbe essere un perfetto regalo di San Valentino.

  • Colore perfetto per dipingere la parete dietro al letto
  • Per la biancheria da letto
  • Per mobili e complementi d’arredo
  • Bianco e rosso per la camera da letto piena di passione e vitalità

Molto simpatico il completo da letto che trovate QUI. E da voi chi è che occupa più posto?!

Biancheria da letto declinata in rosso per tutti i gusti. In alto a sinistra lenzuola in flanella fantasia scozzese rosse disponibili QUI, di seguito vivace completo letto in microfibra rosso fuoco che trovate QUI e a destra parure copripiumino doublefaces rosso/bordeaux disponibile QUI. In basso a sinistra lenzuola zucchi Floral in rosso, le trovate QUI, al centro molto allegro il completo copripiumino a righe e pois reversibile, disponibile QUI e in fine molto english il set copripiumino fantasia tartan in rosso e blu che trovate QUI

Un regalo di San Valentino in rosso molto gradito sarà un pigiama per lui, disponibile QUI, una vestaglia in raso per lei che trovate QUI o un completino che potete trovare QUI

camera da letto in stile nordico con accessori rossi…per donare calore!

Bagno

In bagno il rosso porterà una grande energia, perfetta per darci il giusto sprint la mattina all’inizio della giornata. Potremmo regalare al nostro amato un bell’accappatoio rosso o un set di asciugamani di questo colore, per ricordargli il nostro amore ogni giorno al risveglio.

  • Un bagno elegante e dal sapore orientale con il rosso scuro
  • Bagno classic con carta da parati rossa
  • Bagno contemporaneo con lavabo da appoggio e rosso fuoco
  • Un bagno eclettico, eccentrico e molto affascinante
  • Gli accessori in rossi ci aiutano a vitalizzare il bagno troppo semplice e spoglio

Un bel regalo di San Valentino può essere un accappatoio rosso unisex della Bassetti come quello a destra che trovate QUI, un asciugamano da palestra con tasca come quello che vedete al centro disponibile QUI o un set di asciugamani 100% cotone egiziano come quelli che trovate QUI

Fatevi conquistare dal rosso, colore principe
della festa degli innamorati e tornato di gran moda anche per arredare la casa.

L’articolo Rosso il colore dell’amore e della felicità: speciale regalo di San Valentino proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

IL ristoro: relooking per un ristorante tavola calda

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Non Ditelo all'Architetto
-PRIMA- il locale era un pò spoglio e datato, anche se aveva dei bei ambienti, un interessante gioco di controsoffitti e un bel pavimento in mermo
  • -DOPO- grazie ad un pò di colore, alla scelta di materiali naturali e all’aggiunta di lampade a sospensione tutto il locale è stato rivitalizzato e ammodernato
  • Grazie a tessuti e colori, senza fare grandi lavori di ristrutturazione, abbiamo cambiato completamente immagine a questo locale
Tavola progettuale con la quale abbiamo presentato il nuovo concept alla cliente
Appena si entra si ha tutta una nuova impressione, molto accogliente e rigenerante.

È proprio bello quando i clienti diventano amici sinceri ed
è quello che è successo con la proprietaria di questo ristorante, per cui
abbiamo curato il relooking e per la quale avevamo eseguito già altri lavori.
Quasi da subito si creò un feeling, un’intesa, che ci hanno sempre permesso di
lavorare in piacevole e produttiva armonia!

In questo caso specifico si è trattato di portare una ventata di modernità e creatività ad un bar tavola calda situato a Via Benigni a Roma, che partiva da una buona base ma aveva bisogno di un tocco di colore (giusto!) in più e di qualche elemento che lo caratterizzasse, trattandosi di un ambiente abbastanza ampio e un po’ spoglio.

Abbiamo così deciso di riorganizzare il bancone e le vetrine
frigo conquistando spazio utile, visto che alcune vetrine non erano funzionanti
e da tempo le si voleva eliminare e considerando che, organizzando il banco in
modo strategico, anche con minor superficie si è riusciti a sfruttare lo spazio
in maniera migliore.

Abbiamo dunque creato una L con il bancone, lasciando spazio
libero davanti alla vetrina che permetteva l’inserimento di un piano snack con
sgabelli alti, per i pasti veloci. Rimaneva abbastanza spazio anche per
l’accesso al reparto pizza al taglio, che si desiderava inserire ex novo, la
cui nuova insegna, grazie al posizionamento, era visibile anche dalla strada
attraverso la vetrina.

-PRIMA- Il bancone del ristorante-bar-tavolacalda, era inizialmente più ampio ma alcuni frigoriferi erano rotti e inutilizzati, abbiamo colto l’occasione per eliminarli e riorganizzare lo spazio
-DOPO- abbiamo riorganzzato i piani d’appoggio e creato un angolo che spezzasse la monotonia del lungo bancone, rendesse disponibile altro spazio per eventuali tavolini o piani snack e creasse un’area dedicata alla pizza al taglio
-DOPO- dalla vetrina, alla quale è appoggiato il piano per pasti veloci con sgabelli alti, sarà visibile dall’esterno l’area pizza, evidenziata da un’insegna effetto lavagna
Progetto DYD per la realizzazione di un banco autoportante per pasti veloci

Gli arredi e la carta da parati

Lo spostamento dei banconi e della cassa ha però lasciato
scoperto un pezzo di pavimento danneggiata che, in linea con il mood che si è
deciso di dare al locale, è stato rivestito con una moquette di erba sintetica .

Le due pareti libere dell’ambiente principale sono state
rivestite con carta da parati di Leroy Merlin stile jungle con grandi foglie, molto
attuale e dallo spirito green, fresco e accogliente, perfetto per un ristorante
tavola calda dinamico e brioso, che propone cibo fresco e genuino. Con la
stessa carta è stata rivestita anche la vecchia cassa, un’idea delle due
proprietarie, a dimostrazione del fatto che quando si è sulla giusta lunghezza
d’onda nascono grandi cose!

Il passavivande in metallo è stato coperto con tavole di legno naturale e con la stessa essenza sono state realizzate le mensole affisse alla parete specchiata che in questo modo si è resa più moderne e fresca; come base d’appoggio per i vassoi, le posate e le oliere abbiamo scelto lo scaffale Hejne di Ikea simile al legno naturale delle altre lavorazioni artigianali.

  • La parete accanto all’ingresso è stata rivestita con la nuova carta da parati
  • Anche la vecchia cassa è stata rivestita con la stessa carta. Dietro la cassa, con la nuova disposizione, era rimasta visibile una porzione di pavimento rovinata, che è stata coperta con una moquette sintetica effetto prato
  • Anche la parete vicino alla vetrina ha acquistato nuova vitalità con la carta da parati a grandi foglie
  • Il passa vivande è stato rivestito con tavole di legno naturale e i dettagli in fuxia ridipinti con un color tortora, il tutto per donare un aspetto più caldo e naturale

I complementi d’arredo

L’illuminazione preesistente, composta da faretti, è stata
completata da delle lampade a sospensione, sempre di Leroy Merlin, a forma di sfere
gialle, che illuminano e arredano il bancone, la parete vicino all’ingresso e
la sala con i tavoli del ristorante, donando molto carattere.

Per arredare le pareti sono state scelte delle piccole tele che riprendono il tema delle foglie e del verde un po’ in stile tropicale e, inoltre, sono state realizzate svariate composizioni creative pentole di rame, cassette di legno e piccoli vasetti e cornici, tutto di recupero, soprattutto nella saletta più piccola con i tavoli. Quando si hanno a disposizione tanti elementi decorativi che da soli non hanno un gran carattere, o potrebbero risultare stantii, il segreto è quello di comporli in modo creativo e donargli modernità e nuova vita.

  • La parete all’ingresso, con la nuova carta, viene messa in risalto dalle lampade a sospensione, inserite a scopo decorativo
  • Il giallo delle lampade il verde delle piante, della carta da parati e dei quadretti in tema con il mood, creano un’atmosfera calda, piacevole e molto accogliente
  • Alle pareti della saletta da pranzo composizioni creative con materiali di recupero, cassette di legno, pentole di rame, tazze vintage e tanto verde
  • All’opera!!!

Effetto WOW!

Nella saletta con i tavoli è stata realizzata anche un’altra istallazione molto eccentrica e briosa, che ha riscosso grande successo; abbiamo scelto di decorare il soffitto con delle piantine per donare un effetto WOW all’ambiente e trasportare gli avventori, per la maggior parte lavoratori in pausa pranza, per qualche ora in un mondo magico!

  • -PRIMA- la sala con i tavoli per il pranzo risultava un pò anonima
  • -DOPO- con un’idea giocosa e fantasiosa l’abbiamo resa piena di allegria e carattere e abbiamo trasportato gli avventori in un mondo magico…a testa in giù!
  • Il soffitto della saletta è stato progettato e arredato proprio come se si trattasse di una parete qualunque!

I servizi

Si è cercato di rendere gli spazi del ristorante più
funzionali ed accoglienti, anche per questo si sono migliorati i servizi e si è
realizzato il bagno per i disabili in cui è presente anche il fasciatoio per
cambiare i bambini. Anche il vecchio bagno preesistente è stato rinfrescato nei
decori e negli accessori e si è inserita una lunga mensola, in alto sulla
parete, con piante ricadenti.

A via Benigni, una zona ricca di uffici, questo bar tavola calda è così diventato una piccola oasi in cui rilassarsi in pausa pranza ed è per questo che si è deciso di chiamarla “Il Ristoro”, abbiamo dunque disegnato anche il logo e  il progetto grafico per la vetrina che sarà decorata con una vetrofania con il logo e il disegno di una staccionata che riprende il concetto di natura e spazi aperti e verdi.

  • -PRIMA- la vetrina era quasi del tutto coperta da una pellicola grigia come gli infissi ed il logo non era molto suggestivo
  • -DOPO- si è studiata una vetrina trasparente (con infissi dipinti di verde) per far vedere bene l’interno del locale. Sulla vetrina poi è stato progettata una vetrofania che riproducesse il disegno di una staccionata
  • Il logo è molto più attuale e descrittivo dei prodotti che si possono trovare all’interno del locale

L’articolo IL ristoro: relooking per un ristorante tavola calda proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Arredare con i pallet è ancora una delle soluzioni più creative e divertenti degli ultimi anni

Pubblicato da blog ospite in Idee, Non Ditelo all'Architetto

  • Camera da letto completa con testata retroilluminata
  • Semplicità ed eleganza
  • Stile nordico
  • Comodo comodino!
  • divano con tavolino integrato
  • Esterno con pallet in stile marinaro
  • Idea creativa

Mensola pallet in legno bianco dimesnione 80×23.5x 3.8, 2 unità disponibili QUI

Cuscino leggermente trapuntato, per divanetto pallet dimensioni 120x80x15 disponibile QUI in diversi colori

cuscini da esterno lineare e moderno, per divanetti in pallet, disponibile QUI in molti colori

Se nel 2019,
come noi, non vi siete ancora stancati di pallet, bancali e cassette della
frutta per arredare la vostra casa (e non solo) questo è l’articolo che fa per
voi.

In questo
articolo sfaterò alcuni miti e false credenze riguardo ai pallet come il fatto
che siano ingombranti, utili solo per realizzazioni rustiche e grossolane e
inadatti all’arredamento per la casa.

I pallet
vengono spesso utilizzati per arredamento low cost e c’è ancora chi li ritiene
dozzinali e pacchiani ma ci sono anche grandi architetti e designer che li
hanno scelti per i loro lavori, come il marchio di calzature Clae che, con
l’aiuto dello studio di architettura polacca “Modo: lina”, ha deciso di
decorare una boutique di scarpe con i pallet di legno riciclati, certamente in linea
con il prodotto che vendono: calzature casual e urban.

Anche l’architetto giapponese Hiroki Tominaga ha realizzato un meraviglioso progetto di uffici interamente in pallet.

Il Pupa Pavilon è un progetto realizzato da Liam Hopkins un designer inglese che ha creato questo padiglione servendosi di materiale di scarto come legno e cartone ridotti in poltiglia per la struttura, mentre le sedie e i tavoli sono stati realizzati con pallet di legno riciclato; questi sono solo alcuni esempi di un utilizzo più “aulico” dei pallet nel campo dell’architettura.

Negozio di scarpe

Uffici

Padiglione

Arredi salvaspazio

Un altro falso mito è che i pallet siano troppo ingombranti; se è vero che si tratta di strutture pesanti e di grandi dimensioni è pur vero che si possono utilizzare per realizzare degli arredi salva spazio, proprio grazie alla loro resistenza e stabilità, sfruttandoli in verticale invece che in orizzontale.

  • CON DEI PALLET ACCOSTATI VERTICALMENTE ALLA PARETE E OPPORTUNAMENTE ANCORATI SI PUO’ REALIZZARE UNA COMODA LIBRERIA POCO INGOMBRANTE
  • ...O UNA PICCOLA ISOLA PER LA CUCINA
  • …UNO SCRITTOIO
  • ...COMPLETO DI RASTRELLIERA PORTAOGGETTI
  • ….UNA CONSOLLE PER L’INGRESSO, IL SALOTTO, IL CORRIDOIO O LA CUCINA (UN PIANO IN PIU’ FA SEMPRE COMODO!).
  • UN PICCOLO BANCONE PER LA ZONA BAR DEL LIVING

C’è ancora
chi pensa, in fine, che i pallet non siano adatti per realizzare arredi per la
casa. Mi domando perché ci sia tutta questa reticenza.

Dal punto di
vista igienico, vengono scartavetrati, puliti e rifiniti come qualsiasi altro
materiale, sono resistenti e hanno una bella estetica che, a seconda della
finitura e della scelta dei dettagli, si può adattare a diversi tipi di
arredamento. Con i pallet si possono realizzare arredi e decorazioni per tutta
la casa.

In bagno

In bagno possiamo realizzare delle rastrelliere porta oggetti, per barattoli, creme, saponi e quant’altro, o addirittura fabbricare la struttura portalavabo, se saremo abbastanza audaci!

  • SCAFFALE PORTA ASCIUGAMANI
  • SCAFFALE PER IL BAGNO DIVERTENTE E INFORMALE
  • CASSETTE PORTA OGGETTI, COMODE E RESISTENTI
  • BASE PORTA LAVABO PER UN BAGNO IN STILE INDUSTRIALE
  • POCHISSIME MOSSE E LO SCAFFALE PER IL BAGNO E’ FATTO!
  • MOBILE PER IL BAGNO ANCHE PER CHI AMA UNO STILE PIù ELEGANTE E MINIMALE
  • BANCALE + FASCETTE DI METALLO + BARATTOLI…ET VOILA’
  • PERFETTO PER GLI APPASSIONATI DI SHABBY

Nelle camere
da letto

In camera da letto possiamo costruire la base del letto, la testata, i comodini, dei contenitori e persino una parete divisoria, per realizzare il guardaroba lo stesso vale per la camera dei ragazzi. I pallet potranno essere dipinti del colore che preferiamo con una finitura che lascia il legno a vista o che lo copre completamente, dando un effetto laccato meno rustico.

  • COMODINO CON LUCE INTEGRATA
  • LA TESTATA DEL LETTO
  • TESTATA E COMODINO IN OANT DANT NELLA CASA PROGETTATA DA NO-NODUMP A FIRENZE
  • LETTO TATAMI
  • MODERNA CONSOLLE
  • PARETE DIVISORIA
  • LETTO PER BAMBINI METROPOLITANI!
  • SALA LETTURA!
  • STILE CONTEMPORANEO E NATURALE PERFETTO PER LA CAMERA DEI RAGAZZI
  • CAMERETTA IN SCALA DI GRIGI PER PICCOLI ESPLORATORI
  • TESTATA DEL LETTO
  • LETTO DELLE MERAVIGLIE PER GIOCARE E DIVERTIRSI

In cucina

In cucina potremo realizzare una parete attrezzata o varie tipologie di rastrelliere da soffitto o parete, per agganciare pentole, canovacci ed altro. Anche in questo caso è possibile arrivare a costruire persino i mobili stessi che compongono la cucina, la base che andrà ad accogliere il piano cottura o il lavello, ad esempio.

  • PARETE ATTREZZATA PER LA DISPENSA
  • TAVOLO DA PRANZO
  • PIATTAIA
  • BASE PER LA CUCINA
  • L’ISOLA PER LA CUCINA NON E’ MAI STATA COSI’ SEMPLICE DA REALIZZARE

In soggiorno

In soggiorno,
come per il resto della casa, possiamo realizzare una serie di mobiletti e decorazione,
ma anche il divano, spesso elemento molto oneroso e indubbiamente necessario e
centrale per una zona giorno, può facilmente essere risolto con una composizione
di pallet .

Per il living possiamo realizzare molto facilmente anche tavolini, tavoli e coffee table per tutti gusti.

  • COFFEE TABLE
  • …VERSIONE ROMANTICA
  • LIBRERIA
  • CONSOLLE PORTABOTTIGLIE…E ALTRO
  • FACILISSIMO REALIZZARE UN COMODO TAVOLINO SU ROTELLE PER IL SALOTTO
  • DIVANETTO SOMMIER
  • PER ARREDARE E CONTENERE
  • MOBILETTO
  • Divanetto di pallet reso perfetto dal giusto abbinamento di fantasie e colori
  • Ampio divano angolare realizzato in pallet. Ottima soluzione anche per ambienti meno informali
  • Divano portariviste e portabottiglie

Terrazzo e
attività commerciali

Sappiano bene come la resistenza dei pallet sia ideale anche per l’arredo del balcone e del terrazzo ed infine i più audaci e creativi potranno scegliere questa soluzione anche per la propria attività che si tratti di un ufficio un negozio o un ristorante, grazie alla resistenza e al costo non troppo elevato di questi arredi.

I pallet permettono realizzazioni su misura, comode per arredare spazi che abbiano bisogno di essere completati con elementi modulari, come appunto un negozio, un ufficio o un ristorante.

  • Tavoli alti su rotelle per un locale in stile industriale
  • Bancone green
  • Piani espositivi
  • Elementi divisori
  • Ristorante ad Amsterdam
  • Allestimento completo
  • Parete espositiva per negozio
  • Comodi e graziosi, oltrechè resistenti, anche per arredare balcone, terrazzo e giardino
  • Ufficio di design con i pallet
  • Home office creativo

Se eravate rimasti
tra quelli che avevano ancora remore nei confronti dei pallet speriamo di
averle sfatate poiché forse il 2019 sarà l’ultimo anno adatto per cimentarsi in
questo tipo di arredamento visto che si tratta di una moda in voga già da
diversi anni.

L’articolo Arredare con i pallet è ancora una delle soluzioni più creative e divertenti degli ultimi anni proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Casetta in legno per il vostro giardino

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

Perché valutare una casetta in legno per il vostro giardino

Pratiche o eleganti, funzionali o d’ arredamento, sono un accessorio
irrinunciabile per dare un’ impronta personale al vostro giardino. Stiamo
parlando delle casette di legno, un elemento d’ arredo che dal concetto di
semplice rimessa per attrezzi o utensili vari, ha raggiunto ben altre
aspettative, e si rivela in continua evoluzione.

Utilizzo pratico della casetta

Il primo motivo per cui installare una casetta in legno nel
proprio giardino rimane certamente la praticità. Con l’ avvicendarsi delle
stagioni, infatti, è fondamentale avere un posto nel proprio giardino in cui
tenere al riparo tutto ciò che generalmente viene lasciato sparso per il prato:
biciclette, giocattoli da esterno, tagliaerba, utensili da giardino, secchi
dell’ immondizia e quant’ altro può tornare utile da conservare all’ asciutto.
Oltre però a proteggere questi oggetti dai possibili danni degli agenti
atmosferici come pioggia, neve o freddo, la casetta è anche una comodissima
risorsa per mantenere ordinato e pulito il vostro giardino, sia durante la vita
quotidiana che nel caso di visite impreviste: riporre tutto all’ interno della
casetta vi permetterà infatti di presentare un giardino impeccabile, confinando
l’ eventuale disordine tra quattro pareti, al sicuro da sguardi indiscreti.

Perché utilizzare il legno

Vista la natura stessa che caratterizza strutture come queste, il legno si presenta naturalmente come il miglior materiale di realizzazione per una casetta da giardino. Utilizzato a scopi di costruzione fin dagli albori dell’ edilizia, infatti, il legno ha delle ottime prerogative: possiede buone doti di isolazione, in modo tale da garantire la tenuta sia per quanto riguarda il punto di vista termico che per quello acustico. Una volta apportata l’ opportuna coibentazione, quindi, la casetta in legno si propone come un edificio capace di resistere negli anni senza rovinarsi e assicurare il comfort dell’ ambiente interno. Se tuttavia la parola “isolante” vi fa suonare un campanello di allarme, non temete: le casette in legno, infatti, non sono soggette al fastidioso fenomeno della formazione di muffa. Il materiale fibroso del legno fa sì che ci sia traspirazione con l’ esterno, evitando così l’ accumulo di umidità e relativa condensa: questa caratteristica ad esempio è un punto di forza rispetto alle analoghe costruzioni in pvc o altri materiali. Tra l’ altro, scegliere il legno vuol dire avere anche un occhio di riguardo per l’ ambiente, vista l’ origine naturale di questo materiale e la sua facilità di smaltimento rispetto a polimeri o materiale plastico.

Stile delle casette di legno

Nonostante le casette di legno siano spesso considerate il
prefabbricato per eccellenza, ad oggi offrono una notevole personalizzazione,
in modo da adattarsi e a volte persino contribuire al design dell’ abitazione.
Sugli store di professionisti del settore come La Pratolina, è possibile scegliere tra
modelli dal design squadrato, adatti ad architetture moderne e funzionali,
oppure modelli più vezzosi e tradizionali, con forme aggraziate e il tipico
aspetto della casetta in legno con porte e finestre decorate. Non va
dimenticata poi la possibilità di far realizzare una casetta di legno su misura
per le proprie esigenze, approfittando dell’ ampia personalizzazione offerta
dalle aziende artigiane che producono queste strutture.  

L’articolo Casetta in legno per il vostro giardino proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Arredare casa con i quadri moderni

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

La casa diventa tale, nel suo significato più intimo, tramite il suo arredamento. Ogni componente ha una sua utilità primaria che è immediatamente percepibile dal suo nome, ed una secondaria che riguarda lo stile. Così è un mobile, un tavolo, una porta, una libreria e cosi via. Ogni camera assume una particolare connotazione per scelta fatta da parte del suo proprietario.
Manca qualcosa, lo avvertiamo immediatamente quando entriamo in un mondo asettico, come un ospedale, un ufficio pubblico, una casa abitata da poco.
Per capire ciò che sentiamo come incompiuto rivolgiamo il nostro sguardo ad un concetto più familiare. Una persona viene definita, ancor prima di parlarci, dal suo abbigliamento, dai colori, addirittura può risultare simpatica solo perché il suo stile ne anticipa il suo stato d’animo. Una persona che indossa un’uniforme comunica un ruolo attivo nella società, un abito da sera connota l’eleganza, si tratta di esempi di stile.
Il vestito anticipa la personalità, poi però c’è la conferma di ciò che è stato solo intuito. La persona si palesa con i movimenti, il sorriso e lo sguardo e molto altro. Il tutto miscelato, attribuisce un’identità ben precisa ed il suo nome fornisce un modo per riunire tutti i significati appresi.
Il proprietario di una casa manifesta la sua personalità attraverso lo stile ed il colore, poi però da vita agli ambienti che si arricchiscono con i quadri. Le pareti diventano, da barriere tra spazi di un edificio unico, a punti focali, proprio come lo sono gli occhi, le espressioni del viso e la voce.
In entrambe i casi siamo di fronte ad una comunicazione più profonda che tocca l’emotività, con il potere di trasformare le sensazioni. Ciò accade perché siamo coinvolti per mezzo dei sensi. I Quadri moderni sono perfetti per spaziare tra colori, forme e dimensioni, perché non hanno confini interpretativi, liberi dagli schemi sono più in grado di toccare la sfera delle sensazioni.

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

 

Atmosfera e stile

Dopo questa premessa bisogna calarsi negli ambienti ed immaginare quale atmosfera vogliamo evocare quando entriamo in una stanza. Da ciò ne deriverà il nostro personale senso di accoglienza e la sensazione di far parte di un luogo tanto materiale quanto emotivo, la familiarità.
La decorazione segue normalmente il gusto e la personalità di chi arreda, questa è un’ottima giustificazione a chi preferisce abbellire la casa personalmente, senza l’ausilio di un interprete come può essere un arredatore o un designer. C’è comunque una via di mezzo, il professionista può elaborare dei messaggi individuali espliciti o impliciti che lo portano a disegnare un ambiente secondo una tendenza che ha saputo cogliere e che, cosa più importante, rappresentano la famiglia che vi abita.
Gli attrezzi del mestiere sono: il proprio senso estetico, la passione per la comunicazione espressiva dei colori e delle forme, la pazienza di provare soluzioni diverse.
Dai quadri ci si aspetta che forniscano la giusta personalità, e che questa possa durare nel tempo senza stancare.
Il gusto personale è decisivo, un influencer esterno può permetterci di tenere conto dell’eleganza che dona fascino all’ambiente. Il tono generale deve rimanere al di sopra dello stile. In un mondo ideale si arreda la casa partendo dai quadri e si completa il messaggio con l’arredamento.
Sappiamo che così non è, per abitudine o semplicemente per dimenticanza.

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

Il quadro moderno giusto per ogni stanza

L’arte arreda la casa in ogni suo ambiente. Sfruttiamo le pareti più in evidenza per trasmettere personalità ed armonia.

I quadri moderni in salotto

Il luogo più attivamente vissuto da un nucleo familiare è senza dubbio il salotto, oggi molti amano chiamarlo living un po’ per modernità ma anche per la sua più corretta traduzione della funzione di un ambiente.
Andiamo per gradi e cerchiamo di scomporre gli elementi uno per uno a partire dalla dimensione.
Una bella parete grande si può valorizzare con una generosa dimensione di un quadro moderno ma anche con l’elemento opposto.
Nel primo caso la vastità del messaggio abbatte le pareti vicine come il sole del mattino, il tono della comunicazione si fa corposo e l’ospite si trova ad essere spettatore e si pone in ascolto dell’emozione evocata dal tema raffigurato. Al contrario un quadro volutamente piccolo e centrato funziona come un punto di attenzione esasperato, in cui il contenuto del messaggio diventa una calamita a cui cercare di resistere.
Nei musei si gioca questa ambivalenza unicamente dovuta alla dimensione. Il colore della parete fa parte del quadro in uno o nell’altro caso, può essere neutro, cupo o solare.
I quadri moderni possono essere composti da più pannelli, oppure assumere forme tradizionali. I pannelli amplificano la portata del messaggio o perché richiamano la forma della propagazione, oppure perché lasciano uno spazio tra un pannello e l’altro che la mente forza per unire a tutto vantaggio dell’eleganza.
L’elemento della originalità aumenta la personalità dell’ambiente, va dosata per non invadere lo spazio dell’armonia della convivialità, un elemento decorativo importante non è intenso in senso assoluto ma di complemento, altrimenti si vivrà il luogo in maniera ossequiosa ed innaturale.
Il salotto è comunque un luogo importante e non va fatto vivere con pressapochismo, con un poster o una gigantografia, preferiamo il tratto di una tela in cui si vede l’artista, presente ed unico.
Un quadro contemporaneo offre un tipo di contenuto dinamico, il movimento spesso lo caratterizza ed il colore è scelto per dare voce.

Quadri moderniQuadri moderni

Quadri moderni

Arredare la camera da letto con i quadri moderni

L’ambiente più intimo ha quasi sempre a disposizione la parete sopra la testata del letto. E’ un luogo in cui necessitiamo del riposo e del silenzio. L’elemento accoglienza è maggiormente spinto, e ciò che desideriamo è ottenere benessere.
Colori tenui e dimensioni non esagerate, più di un segno vivace servono visioni non delineate, lo sfumato aiuta ad entrare in sintonia con il nostro io.Quadri moderni

Quadri moderniQuadri moderni

Altri luoghi della casa sono arredabili con minori esigenze ed impegno, ciò che conta è centrare la dimensione ed il colore. Il senso del trasporto della personalità c’è poiché deriva da una visione d’insieme, e pur non accorgendocene ogni ambiente si salda all’altro.

In ogni caso un quadro moderno  ci aiuterà  ad arredare e completare gli ambienti in modo armonico e non eccessivamente impegnativo.

Quadri moderniQuadri moderniQuadri moderni

L’articolo Arredare casa con i quadri moderni proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Arredare con Living Coral il colore Pantone dell 2019

Pubblicato da blog ospite in Colori, Non Ditelo all'Architetto

Living coral

Colore Pantone del 2019Living coral

Cominciamo a progettare con Living CoralLiving coral

Ambienti luminosi, accoglienti ed eleganti con il colore dell’annoLiving coral

Lacheside di Arthouse una carta da parati allegra e naïf

Living coral

Un colore che si presta a giochi di sfumature

 living coral

Casa Colombo-Servoli a Barcellona, il particolare volume color corallo in cucina è il fulcro della progettazioneliving coral

Il colore del corallo, della natura, si cose preziose, calde e avvolgenti

living coral

Anche in cucina Living Coral

living coral

Fold Panels di Wood-Skin. I pannelli acustici giocano con geometrie 3D per decorare le pareti e isolare dai rumori.

Il colore Pantone del 2019 è  living coral, un colore ricco di energia e positività.

Se il suo predecessore, ultra violet, si ispirava al mistero delle galassie lontane e ultraterenne, living coral ci riporta ad una natura più  accessibile, seppur sempre ricercata e non proprio a portata di mano, quella dei fondali marini con i suoi preziosi coralli.

Il colore che è  stato scelto per il 2019 dal Pantone Color Institute (codice 16-1546), è una sfumatura calda e vibrante di arancio tendente al pesca, da non confondere con il color salmone molto più rosato; una tonalità calda ed elegante, che si addice perfettamente agli ambienti domestici e che trasmette serenità e quiete.

«Siamo abituati a pensare al corallo come a qualcosa di prezioso e raffinato immerso nei flutti marini. Proprio per questo è stato scelto: per avvolgere in un abbraccio affettuoso, per dare cura, sostegno, amore, protezione», ha commentato Laurie Pressman, vice presidente di Pantone.

Creativo e vivace, ma anche rassicurante, living coral simboleggia la nostra necessità innata di ottimismo e allegria; dal sapore allo stesso tempo retrò e naïf può incontrare i gusti di chiunque desideri abbandonarsi ad un caldo abbraccio.

Living coral Living coral, colore pantone 2019Living coral

Living coral è le sue sfumatureLiving coral

Anche un solo dettaglio di questo colore cambierà  faccia al vostro arredamentoLiving coral

Feike firmato da White Label Living è un tappeto realizzato in viscosa, cotone e poliestere con supporto in gomma sintetica. Disponibile anche in 5 finitura compreso il nostro living coral

Living coral

Per atmosfere rassicuranti, alleg

Living coral

Di Murale Wallpaper la carta da parati in perfetto tema Living coral Living coral

Anche in giardino living coral, perfetto per gli spazi all’aperto, con i set da esterno di Pedrali. Si tratta di Nolita una serie disegnata da  Mandelli Pagliarulo, che comprende una famiglia di sedute da esterni che rievoca le origini di un percorso storico, iniziato da Mario Pedrali nel 1963 con le sue prime sedie da giardino in metallo.

Living coral

Rinnoviamo l’arredamento con un bel pezzo dj design scelto nel colore pantone dell’anno,  come nel caso della poltrona rimessa in produzione da Carl Hansen & Son, grazie alla tardiva scoperta dei disegni di Wegner del 1960 . Si tratta della CH468 Oculus Chair chiamata “Oculus”, dal latino occhio, in riferimento alla forma a occhio nella tappezzeria dello schienale. Può essere abbinata al suo poggiapiedi ed è disponibile in sei materiali e colori diversi, tra cui il Living Coral.

In un epoca in cui finalmente vediamo sdoganarsi l’idea che i colori siano legati ad un sesso, living coral è  una nuance elegantemente unisex, che può  essere declinata di volta in volta in maniera più  romantica o rigorosa, perfetto anche per chi ama lo stile Jungle- tropicale, eccentrico, caldo, vitale.

Living coral è  un colore che potremo tranquillamente utilizzare  per pareti, mobili e tessili fino ai rivestimenti per bagno e cucina.

Il colore pantone dell’anno è l’ideale per arredare la casa

Living coral

Giochiamo con i tessuti per rinnovare gli ambienti

Living coral

Pareti e complementi si tingono di living coral

Living coral

Sedia Appia di Maxdesign nella versione Living Coral

Living coral

Rivestimento in gres porcellanato effetto resina di Refin, collezione Creos

Living Coral

Bellissimo il rivestimento ceramico di Fap, della serie Colorline

Living Coral

Mobile bagno Absolute nel colore Living Coral di Arbi Living coral

Una parete living coral porta una ventata di gioia e calore in tutta la casaLiving CoralArredi e boiserie in living coral, per l’emergenza senza tempo sia in versione minimal che più  romantica

Living Coral

L’anonima cucina industriale diventa speciale grazie a Living Coral

Lenzuola e Trapunta living coral per una camera da letto accogliente e confortevole

Arredare con Living coral

Potrete cominciare con piccoli dettagli, cuscini, soprammobili, stampe,  che doneranno carattere e stile al vostro appartamento,  o immergervi completamente nel meraviglioso mondo di living coral pitturando un’intera parete o ridipingendo  un vecchio mobile, riportandolo a nuova vita.

Living Coral Set da bagno living coral di Somma

Living Coral

Bellissimi i tappeti che si ispirano al colore del corallo, perfetti per rendere speciale un ambiente. Nelle immagini tappeti Amalfi e Kinesis di Illulian

Living coral

Giravolta di Pedrali, design Basaglia Rota Nodari.La lampada wireless con il diffusore girevole si sposta dove vuoi e diventa l’arredo perfetto per angoli di tendenza.

Living coral

Affascinante e molto decorativa la stampa tropicale nel colore top del 2019. La trovate QUI

Living coral Armadio classico, reso special e dal colore dell’anno by Scandols mobili, anche voi potreste rinnovare i vecchi arredi, rinnovandoli con una mano di colore Living coral

Cult forniture,   Basta un cuscino nella tinta corallo per cambiare faccia al vecchio divano e dare al living un’aria rilassata e chic.Living coral

Parete living coral per rinnovare l’arredamento.

Living coral

L’idea che stavate cercando per la camera da letto

Living coral

Anche un semplice oggetto, come il vassoio tondo di ZAK Designs disponibile QUI anche in altri colori, può donare il giusto tocco di colore che mancava

Living coral

Allegre, fresche e marinare le tende a rigoni che trovate disponibili QUI

Sarà semplice abbinare living coral ad una base neutra, fatta di bianchi, grigi, beige, legno, oppure creare abbinamenti eccentrici e di grande impatto, ma allo stesso tempo armonici e molto suggestivi, come quelli con i verdi e i blu colori che, insieme a living coral, ritroviamo negli abissi marini.

I trucchi nell’arredamento, come spesso accade, sono soluzioni che spesso si trovano agli antipodi: esaltare un’ ambiente  neutro punteggiandolo di colore oppure scegliere due colori altrettanto vividi e porli a contrasto.

Living coral

Living Coral e grigio, bellissimo abbinamento adatto anche ai più rigorosiLiving coral

Living Coral e nero elegante e preziosoLiving coral

Living Coral e le sfumature del cielo e del mare per immergersi in un sogno

Living coral

Abbinamenti dal sapore etnico, di viaggi e terre lontane

Living coral

Picos di Baleri Italia, design Claesson Koivisto Rune è  un tavolino reversibile,  con i piani in due colori (verde e corallo). Per chi cerca accostamenti grintosi per un salotto contemporaneo.

Living coral

I contrasti tra i blu e living coral creano delle atmosfere molto affascinanti

Living coral

Parquet e bianco, la base perfetta per living coral

 

Casa Colombo-Servoli a Barcellona, gioca sui contrasti tra la brillantezza  di living coral e la profondità  del blu

Living coral è  il colore perfetto per rendere davvero speciali gli ambienti della vostra casa e, se eravate ancora in dubbio sul colore da scegliere per caratterizzare il vostro appartamento, Pantone vi ha dato ciò  che cercavate.

Perfetto a partire dall’ingresso  di casa, per accogliere con calore gli ospiti sarà  l’ideale in salotto, camera da letto, bagno, cucina e anche nella camera dei bambini che renderà allegra e stimolante.

Indicatissimo in cucina e negli ambienti conviviali, come tutte le tonalità  del rosso, poichè influisce positivamente sulla socialità  e l’appetito.

Nella nostra sala da bagno con living coral potremo creare un ambiente accogliente e che si ispira ai colori dei tropici e delle vacanze trasmettendo una bella sensazione di relax.

Living coral porterà allegria e dolcezza nella vostra vita, proprio quello che serve per iniziare un nuovo anno alla grande.

Living coral

Le meravigliose cucine professionali di officine Gullo in versione Living coral

Living coral

Lavabo da terra di Antonio Lupi in una meravigliosa versione corallo

Living coral Un bagno originale e tropicale in living coralLiving coral

Nursery stilista e vitaleLiving coral

Letto Alan di Noctis vestito di living Coral, per tenere e romantiche notti

Living coral

Comodi appendiabiti nel colore dell’ anno per rallegrare  l’ingresso. Sono Dots di MuutoLiving coral

Originale e invitante un living con il divano nella versione Living coral Living coral

Anche le classiche sedie da pranzo possono rinnovarsi con il colore dell’anno, come nel caso delle sedie Brigitte di RiflessiLiving coral

Eleganza, freschezza, calore e brio, tutte caratteristiche che può  donare living coral agli ambienti

Living coral Tepore, morbidezza e serenità in camera da letto grazie a Living coral  Living coral

Living coral per la camera dei ragazzi, per stimolare lo studio e l’allegria

L’articolo Arredare con Living Coral il colore Pantone dell 2019 proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Stampa su tela, un’ottima soluzione per arredare la casa

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

quadro su tela

quadro su tela

Ci sono tanti detti popolari che avvalorano la mia tesi e cioè che, purtroppo, per sé stessi e per la propria casa non si ha mai tempo…soprattutto se di mestiere fai l’interior designer!

Ed è così che da quando ci siamo trasferiti nel nostro appartamento, 6 anni fa, la parete del salotto, dipinta di un meraviglioso color ottanio (quando l’ottanio ancora non era di moda e nessuno sapeva cosa fosse) è rimasta spoglia, in attesa di accogliere la decorazione che più gli si addicesse.

Tanti progetti e teorie si sono succeduti negli anni, tant’è che anche parenti e amici si sono sentiti di dire la loro in merito a come “riempire” la parete ottanio del salotto! Eppure nulla, in sei anni, nulla; certo c’è da dire che io bello di una parete colorata è che non sarà mai davvero spoglia, ma altrettanto vero è che mancava qualcosa a completare il salotto.

La mia mente creativa mi faceva pensare a tante composizioni interessanti, che però richiedevano tempo sia nella ricerca dei pezzi che nell’esecuzione, tempo che purtroppo non ho mai trovato e più è pensavo a soluzioni complesse e impegnative e più la parete rimaneva vuota, forse ormai mi ero rassegnata al fatto che il suo destino sarebbe stato quello di rimanere tale.

Poi improvvisamente un pomeriggio ho avuto un’illuminazione “less is more” “meno è più”, regola sempre valida del buon vecchio Mies Van Der Rohe, anche per un’eclettica come me, è così che ho capito che sarebbe stato sufficiente un quadro su tela senza cornice per decorare la parete ottanio, che effettivamente aveva già di per sé molto carattere, ma aveva bisogno di un aiutino.

Ho scelto un stampa su tela in bianco e nero, soluzione che a mio parere dialoga perfetto con il colore di sfondo, il bianco e nero e l’ottanio dialogano a perfezione e si esaltano e valorizzano a vicenda e la parete sembra diventare un grande passpartout.

PRIMA

quadro su tela

DOPOquadro su tela

Ho acquistata il quadro su tela molto semplicemente e rapidamente on line su Bimago ed in un pomeriggio ho risolto il problema che mi seguiva da sei anni. Conoscevo già questo sito, poiché per diversi lavori vi avevo acquistato delle carte da parti, ma non mi ero mai soffermata sulla vasta selezione di quadri su tela che vi sono presenti, in tutti gli stili, soggetti e dimensioni.

quadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su tela

A me serviva una tela grande, in grado di riempire la parete; come soggetto ho scelto un elemento architettonico contemporaneo, che oltre ad andare incontro ai miei gusti e alle mie passioni crea un dialogo e un contrasto con il quadro sulla parete accanto, una stampa numerata che rappresenta un’architettura classica e che mi fu regalata alla laurea.

quadro su tela

Il quadro su tela è molto semplice da collocare, anche per l’assenza di cornice che ci permette maggior libertà, meno vincoli e riflessioni sugli abbinamenti e potrebbe essere un ottimo regalo di Natale da fare non solo alle persone che amiamo, ma anche a noi stessi e alla nostra casa, per arredare con semplicità un angolo spoglio, un po’ anonimo e poco valorizzato, al quale basterebbe davvero poco essere risolto.

L’articolo Stampa su tela, un’ottima soluzione per arredare la casa proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Quadro su tela, un’ottima soluzione per arredare la casa

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

quadro su tela

quadro su tela

Ci sono tanti detti popolari che avvalorano la mia tesi e cioè che, purtroppo, per sé stessi e per la propria casa non si ha mai tempo…soprattutto se di mestiere fai l’interior designer!

Ed è così che da quando ci siamo trasferiti nel nostro appartamento, 6 anni fa, la parete del salotto, dipinta di un meraviglioso color ottanio (quando l’ottanio ancora non era di moda e nessuno sapeva cosa fosse) è rimasta spoglia, in attesa di accogliere la decorazione che più gli si addicesse.

Tanti progetti e teorie si sono succeduti negli anni, tant’è che anche parenti e amici si sono sentiti di dire la loro in merito a come “riempire” la parete ottanio del salotto! Eppure nulla, in sei anni, nulla; certo c’è da dire che io bello di una parete colorata è che non sarà mai davvero spoglia, ma altrettanto vero è che mancava qualcosa a completare il salotto.

La mia mente creativa mi faceva pensare a tante composizioni interessanti, che però richiedevano tempo sia nella ricerca dei pezzi che nell’esecuzione, tempo che purtroppo non ho mai trovato e più è pensavo a soluzioni complesse e impegnative e più la parete rimaneva vuota, forse ormai mi ero rassegnata al fatto che il suo destino sarebbe stato quello di rimanere tale.

Poi improvvisamente un pomeriggio ho avuto un’illuminazione “less is more” “meno è più”, regola sempre valida del buon vecchio Mies Van Der Rohe, anche per un’eclettica come me, è così che ho capito che sarebbe stato sufficiente un quadro su tela senza cornice per decorare la parete ottanio, che effettivamente aveva già di per sé molto carattere, ma aveva bisogno di un aiutino.

Ho scelto un quadro su tela in bianco e nero, soluzione che a mio parere dialoga perfetto con il colore di sfondo, il bianco e nero e l’ottanio dialogano a perfezione e si esaltano e valorizzano a vicenda e la parete sembra diventare un grande passpartout.

PRIMA

quadro su tela

DOPOquadro su tela

Ho acquistata il quadro su tela molto semplicemente e rapidamente on line su Bimago ed in un pomeriggio ho risolto il problema che mi seguiva da sei anni. Conoscevo già questo sito, poiché per diversi lavori vi avevo acquistato delle carte da parti, ma non mi ero mai soffermata sulla vasta selezione di quadri su tela che vi sono presenti, in tutti gli stili, soggetti e dimensioni.

quadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su telaquadro su tela

A me serviva una tela grande, in grado di riempire la parete; come soggetto ho scelto un elemento architettonico contemporaneo, che oltre ad andare incontro ai miei gusti e alle mie passioni crea un dialogo e un contrasto con il quadro sulla parete accanto, una stampa numerata che rappresenta un’architettura classica e che mi fu regalata alla laurea.

quadro su tela

Il quadro su tela è molto semplice da collocare, anche per l’assenza di cornice che ci permette maggior libertà, meno vincoli e riflessioni sugli abbinamenti e potrebbe essere un ottimo regalo di Natale da fare non solo alle persone che amiamo, ma anche a noi stessi e alla nostra casa, per arredare con semplicità un angolo spoglio, un po’ anonimo e poco valorizzato, al quale basterebbe davvero poco essere risolto.

L’articolo Quadro su tela, un’ottima soluzione per arredare la casa proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 




Torna su