5 Aprile 2020 / / Architettura

Oggi vi consiglio le newsletter di architettura e design più interessanti e innovative  che ho seguito negli anni e che ti possono essere utili per scoprire cose nuove, sia oggi  durante la quarantena che per il futuro!

Infatti, che tu sia uno studente di architettura, un architetto professionista, un appassionato di design, potrai trovare anche tu la newsletter più adatta a te.

O seguirle tutte, come faccio io!

Le newsletter di architettura e design sono uno dei miei strumenti fondamentali per trovare nuove ispirazioni per il blog, scoprire le novità del mercato e rimanere aggiornata sulle innovazioni del settore. Inoltre, ti lascerò un consiglio bonus alla fine del post, utile per approfondire ulteriormente le tue ricerche e i tuoi aggiornamenti.

1_Dezeen  Daily

La newsletter del sito web Dezeen è molto utile per ricevere in maniera quasi istantanea le notizie nel campo dell’architettura, del design e della tecnologia. Una volta iscritto, infatti,  hai la possibilità di impostare aggiornamenti giornalieri, ma se temi di non poter stare dietro alle daily mail puoi settare anche avvisi settimanali. Gli argomenti sono molto vari, dagli ultimi progetti all’uso di materiali innovativi nel campo del design, includendo anche gli annunci lavorativi più gettonati su Dezeen Jobs.

Vuoi sapere cosa pensa la gente dell’ultimo progetto di OMA o delle ultime tendenze di arredamento? Una componente per me interessante è che, oltre alle news, Dezeen invia anche una mail con i commenti degli utenti del sito sulle notizie presenti. Alcuni fanno molto ridere, altri sono illuminanti, altri ancora dissacranti, ma è comunque bello capire what’s going on nelle menti dei lettori.

2_Archilovers News

La newsletter di Archilovers è incentrata ogni mese su un tema diverso relativo all’architettura o all’interior design, presentato raccogliendo una selezione di  progetti presenti sul sito che affrontano quel tema. Un mese sarà, ad esempio “Reuse Architecture” , un altro mese “Kitchen trends” e così via.  Questa tipologia di raccolte mi invoglia ad aprire subito la newsletter perché sono curiosa di vedere come una stessa tematica sia stata affrontata in modi differenti.

Credo che sia importante, soprattutto per uno studente di architettura e design, avere “a portata di mail” una bozza di ricerca tematica utile come punto di partenza per una raccolta più ampia di riferimenti. Valore aggiunto è la mail che raccoglie,infine,  i progetti più amati del mese, per avere una vista d’insieme delle tendenze del settore.

3_The Spaces Magazine

Per me la newsletter di The Spaces è un’immersione in un mondo parallelo. La volontà di questo magazine infatti è “push the boundaries” delle convenzioni, con delle proposte editoriali fuori dal comune. Grazie a questa newsletter ho scoperto case di lusso, hotel di design, documentari e progetti fotografici dedicati all’architettura e tanto altro ancora che raramente ho potuto leggere in altri siti.

In questa newsletter troverete anche notizie dedicate all’arte,con riferimenti a tendenze contemporanee, a cavallo tra arte e design; i viaggi invece vengono descritti attraverso hotel da sogno, ma anche rifugi isolati, in tutti i casi sempre di grande ricercatezza e originalità.

E per finire, se non vi ho ancora convinto, su The Spaces si trovano anche articoli dedicati a proprietà effettivamente in vendita nel mondo, che spaziano da appartamenti minimal  e moderni, a  case dall’arredamento eccentrico e ricercato.

In definitiva, una vera manna per chi vuole proporre sul proprio blog qualcosa di non visto, speciale e che fa la differenza.

4_ Archiproducts Brands

Definirei la newsletter di Archiproducts il “mai-più-senza” di ogni professionista. La funzionalità principale di questa tipologia di newsletter l’ho riscontrata con il tempo, scoprendo a mano a mano dei brand che sono stati preziosi per molti progetti che ho affrontato, e allo stesso tempo sono rimasta aggiornata sulle novità di molte delle aziende che conoscevo già.

Certo, potremmo anche iscriverci alla newsletter di ogni singolo brand che vogliamo seguire…ma finiremmo per rimanere sommersi da una marea interminabile di e-mail che, guardiamoci negli occhi sinceramente, non leggeremmo mai…o sbaglio?

Archiproducts dunque ci viene in aiuto per evitarci una periodica cancellazione massiva di email non lette,  facendoci rimanere sulla cresta dell’onda con tutte le novità direttamente in casella e per darci una mano nell’attività di “sourcing” proponendoci nuovi brand da presentare ai nostri clienti. 

What else?

5_ Design Milk

La newsletter di Design Milk è la mia sfera di cristallo sul mondo del design d’oltreoceano, con focus su personalità, progetti e brand di tendenza in America. Sapere cosa sta succedendo in un contesto così lontano, comodamente seduti alla nostra scrivania, ha per me un grande valore per dare ai nostri progetti e ai nostri contenuti quel quid in più per distinguerci dalla massa.

Oltre agli ultimi articoli che il magazine mette online, insieme ad ogni newsletter,  ricevete anche i preferiti della settimana dallo shop online di Design Milk, che raccoglie una interessante selezione di prodotti di diversi stili, che vanno dagli oggetti per la cucina a tutto l’occorrente per i nostri animali domestici (e se te lo stai chiedendo, sì fanno anche spedizioni internazionali!)

Ma cosa rende imperdibile questa newsletter è che a ogni email arriva un nuovo  episodio del podcast “Clever: a podcast about design”. Ideato da Jaime Derringer, fondatrice dello stesso Design Milk, e Amy Devers, designer e presentatrice con all’attivo un Grammy per la tv,  raccoglie interviste a designer,artisti e visionari che raccontano la loro idea di design.

CONSIGLIO BONUS 

Che tu sia saltato direttamente fino a questo punto dalla curiosità o che tu abbia letto tutto il post, eccoti il mio consiglio bonus come promesso!

Le newsletter a cui potremmo iscriverci sono davvero tante, così come tanti sono i siti dedicati al design e all’architettura da consultare per rimanere sempre sul pezzo (e a questo proposito, vi consiglio i migliori proprio qui in un altro mio post!).

Per questo, oltre ad iscrivervi a queste newsletter, vi suggerisco di sfruttare a vostro vantaggio anche Google Alert.

Di cosa si tratta? Andando sul sito Google Alert, potrete selezionare la vostra lista personalizzata di parole chiave che Google userà per monitorare il web al posto vostro e vi invierà una selezione di contenuti sulle tematiche che avete scelto.

____________________________________________________________________________________________

Dopo questi consigli, sono curiosa di sapere la vostra! Lasciatemi un commento sulle vostre newsletter preferite, e se pensate che questo post sia stato utile inviatelo a tutti i vostri amici in cerca di ispirazione,che in questo periodo di quarantena non basta mai : )

Dal blog per oggi è tutto, e se volete possiamo tenerci in contatto sul mio profilo Instagram, vi aspetto qui !

Baci,

Baliz

2 Aprile 2020 / / Design

Il presidente Piero Priori annuncia l’avvio di una nuova linea di produzione dedicata ai dispositivi di protezione.

Noctis spa – azienda pergolese leader italiana nella produzione di letti tessili – annuncia di aver attivato in queste ore una linea di produzione di mascherine e camici igienico sanitari per correre incontro alle esigenze della popolazione in questi giorni così complessi.

Non possiamo rimanere fermi di fronte alla grande e preoccupante carenza di strumenti di protezione necessari per limitare il contagio, di cui ogni giorno apprendiamo dagli organi di stampa. Questo mi ha spinto a decidere di non fermarci, continuando a lavorare per impostare una nuova linea di produzione dedicata alla fabbricazione di mascherine e camici protettivi” annuncia Piero Priori fondatore e presidente di Noctis spa aggiungendo: “siamo in contatto con gli organi statali e la comunità locale per mettere da subito a disposizione quanto da noi prodotto, dando priorità alle situazioni di grande difficoltà”.

Noctis è una realtà italiana che occupa 150 dipendenti di cui oltre il 60% donne per un indotto complessivo che tocca oltre 200 famiglie e che da anni è uno dei motori trainanti dell’economia pergolese. L’azienda dispone della più innovativa tecnologia per la produzione di articoli tessili, fondamentale per le particolari esigenze di questo momento.

Non è semplice reperire la merce, organizzare i trasporti, ma abbiamo comunque al momento una capacità produttiva di circa 10.000 pezzi al giorno tra mascherine e camici che puntiamo almeno a triplicare nel brevespiega Mattia Priori responsabile dell’organizzazione aziendale. “Questo è possibile grazie alla disponibilità riscontrata in tutti i dipendenti coinvolti a cominciare dai nostri manager, passando per il reparto progettazione, produzione e magazzino. Un grazie particolare al nostro capo tagliatore Andrea e alle cucitrici che sono il cuore della nostra attività. A loro va un ringraziamento particolare per essere presenti ogni giorno sul posto di lavoro anche in un momento come questo”.

Noctis spa adotta tutte le precauzioni necessarie per un lavoro in sicurezza attraverso un protocollo interno attivo già dal 2 marzo che include la sanificazione degli ambienti. L’azienda informa che questa nuova linea di produzione è stata affidata al manager pesarese Enrico Donati e che le mascherine attualmente prodotte vengono realizzate con materiali certificati, oltre che per le stesse è stato avviato il processo di certificazione con l’istituto superiore della sanità.

Le consegne sono già attive e Noctis spa ha creato un apposito canale per le richieste che possono essere effettuate da subito via mail all’indirizzo: n-mask@noctis.it

Grazie Noctis!

L'articolo La tecnologia di Noctis al servizio dell’emergenza proviene da Dettagli Home Decor.

2 Aprile 2020 / / Coffee Break


Decidere di scegliere un look total black per i nostri ambienti a volte ci fa esitare; questo appartamento di 53mq, situato in un vecchio edificio risalente al 1880, è stato invece ristrutturato in chiave dark ed il risultato è stupefacente. Il nero è stato adottato non solo in cucina, che forse rappresenta il modo più semplice per utilizzarlo, ma anche in soggiorno, in camera da letto, nella parete appunto dietro il letto e in bagno, per esaltare ogni ambiente con il suo tocco drammatico.

A total black design apartment

Deciding to choose a total black look for our rooms sometimes makes us hesitate; this 53sqm apartment, located in an old building dating back to 1880, has been renovated in a dark key and the result is amazing. Black has been adopted not only in the kitchen, which perhaps represents the easiest way to use it, but also in the living room, in the bedroom, on the wall just behind the bed and in the bathroom, to enhance every room with its dramatic touch.








Via
27 Marzo 2020 / / Design

Con la stampa 3D la startup bresciana Isinnova salva la vita a centinaia di persone

Il primo passo è stato quello di stampare in 3D 100 valvole per respiratori, ora prendono le maschere da sub in vendita da Decathlon, lavorano sul boccaglio, stampano in 3D alcuni pezzi e le trasformano in maschere respiratorie d’emergenza. In questo modo Isinnova salva moltissime persone contagiate da Covid-19 affette da gravi problemi respiratori.

 “E’ nei momenti di crisi che sorge l’inventiva”, diceva Albert Einstein. E questo Isinnova lo sa molto bene! Una realtà, quella fondata da Cristian Fracassi e Alvise Mori nel 2015, che in soli cinque anni dalla sua nascita ha già offerto i suoi servizi ad oltre 350 inventori, realizzando 80 progetti.

Ecco i dettagli del progetto raccontato da Isinnova

Nei giorni scorsi siamo stati contattati da un ex primario dell’Ospedale di Gardone Valtrompia, il Dott. Renato Favero, che è venuto a conoscenza di Isinnova tramite un medico dell’Ospedale di Chiari, struttura per la quale stavamo realizzando con stampa 3d le valvole d’emergenza per respiratori. Il Dottor Favero ha condiviso con noi un’idea per far fronte alla possibile penuria di maschere C-PAP ospedaliere per terapia sub-intensiva, che sta emergendo come concreata problematica legata alla diffusione del Covid-19: si tratta della costruzione di una maschera respiratoria d’emergenza riadattando una maschera da snorkeling già in commercio.

Abbiamo analizzato la proposta assieme all’inventore (il Dott. Favero). Abbiamo contattato in breve tempo Decathlon, in quanto ideatore, produttore e distributore della maschera Easybreath da snorkeling. L’azienda si è resa immediatamente disponibile a collaborare fornendo il disegno CAD della maschera che avevamo individuato. Il prodotto è stato smontato, studiato e sono state valutate le modifiche da fare. È stato poi disegnato il nuovo componente per il raccordo al respiratore, che abbiamo chiamato valvola Charlotte, e che abbiamo stampato in breve tempo tramite stampa 3d. Il prototipo nel suo insieme è stato testato su un nostro collega direttamente all’Ospedale di Chiari, agganciandolo al corpo del respiratore, e si è dimostrato correttamente funzionante. L’ospedale stesso è rimasto entusiasta dell’idea e ha deciso di provare il dispositivo su un paziente in stato di necessità. Il collaudo è andato a buon fine.

Ribadiamo che l’idea si rivolge a strutture sanitarie e vuole aiutare a realizzare un maschera d’emergenza nel caso di una conclamata situazione di difficoltà nel reperimento di fornitura sanitaria ufficiale, solitamente impiegata. Né la maschera né il raccordo valvolare sono certificati e il loro impiego è subordinato a una situazione di cogente necessità. L’uso da parte del paziente è subordinato all’accettazione dell’utilizzo di un dispositivo biomedicale non certificato, tramite dichiarazione firmata.

Stante la bontà del progetto, abbiamo deciso di brevettare in urgenza la valvola di raccordo, per impedire eventuali speculazioni sul prezzo del componente. Chiariamo che il brevetto rimarrà ad uso libero perché è nostra intenzione che tutti gli ospedali in stato di necessità possano usufruirne.”

Isinnova ha deciso di condividere liberamente il file per la realizzazione del raccordo in stampa 3d. A differenza della valvola dei respiratori, si tratta di un raccordo di facile realizzazione, quindi è possibile per tutti makers provare a stamparlo. Le strutture sanitarie in difficoltà potranno acquistare la maschera Decathlon e accordarsi con stampatori 3d che realizzino il pezzo e possano fornirlo.

Non resta che dire GRAZIE a tutto il team di Isinnova!

Per informazioni e contatti www.isinnova.it

L'articolo Isinnova trasforma le maschere da sub in respiratori ospedalieri proviene da Dettagli Home Decor.

27 Marzo 2020 / / Design

Saper stupire con prodotti esclusivi di straordinaria eleganza e ricercatezza è da sempre nel DNA di Ritmonio che arricchisce la propria offerta di rubinetteria con nuove suggestive finiture di design, ricercate e senza tempo.

La ricerca stilistica dell’Azienda – sinonimo di eccellenza del design made in Italy nel mondo –  e l’attenzione alle esigenze di un mercato dell’home decor sempre più internazionale, l’hanno portata a varcare nuovi orizzonti e a proporre interpretazioni inedite dello spazio bath & shower.

Una storia di “straordinaria” bellezza, che riflette l’evoluzione del bagno all’interno delle abitazioni – in passato inteso come uno spazio esclusivamente di servizio – in un ambiente completo per il relax e il benessere tout court.

Ritmonio arricchirà la propria offerta con nuove finiture preziose e inedite, dal design ricercato e senza tempo. Se fino a pochi anni fa il classico ottone cromato era una scelta quasi scontata per i rubinetti, oggi il colore e la finitura definiscono l’ambiente bagno. La rubinetteria si abbina dunque alle scelte cromatiche dell’intero progetto d’interni e diventa elemento d’arredo coordinato, la cui scelta si rivela fondamentale per il risultato estetico finale.

La Finishes Selection di Ritmonio si compone, oltre alle finiture già presenti nella gamma attualmente disponibile, di sei nuove cromie: oro rosa lucido, spazzolato e satinato; bronzo scuro spazzolato; cromo nero satinato e champagne satinato. Sedici le finiture così disponibili, ottenute con lavorazioni speciali in impianti di nuova generazione a basso impatto ambientale e tecnologicamente all’avanguardia, che andranno a impreziosire le serie Glitter, Pois, Haptic, Taormina, Reverso e Diametro35, dando vita a innumerevoli configurazioni possibili.

Le “selezioni” Ritmonio sono pensate e progettate per dialogare con forme architettoniche, gusto personale ed esigenze funzionali, in una costante ricerca estetica e tecnologica. Questo ampliamento della gamma finiture rende l’Azienda un partner ancora più strategico per tutti coloro che desiderano un ambiente bagno fortemente distintivo e di carattere, dove il dettaglio diventa protagonista.

Per maggiori informazioni www.ritmonio.it

L'articolo Rubinetteria bagno: Ritmonio presenta 6 nuove finiture preziose e inedite proviene da Dettagli Home Decor.

22 Marzo 2020 / / Design

Sul mare del nord della Danimarca, ad Alborg, nel 1925 viene costruito uno tra i primi hotel interamente in legno. Svinkløv Badehotel diventa ben presto una meta amata e popolare tra gli abitanti di Copenaghen...
10 Marzo 2020 / / Design

Mi Casita Preschool and Cultural Center di Brooklyn

Barker Associates Architecture Office e 4 | Mativ Design Studio sono gli autori del progetto Mi Casita Preschool and Cultural Center, la nuova scuola materna bilingue e centro culturale di Brooklyn.

Il progetto ha previsto la creazione di tre aule all’interno di un ampio spazio aperto con soffitti alti più di 4 metri. Il piano inferiore dell’edificio ospita gli artisti in residenza di Mi Casita, le aree di co-working per le madri che lavorano e alcune sale per l’allattamento.

Lo spazio dedicato ai bambini ruota attorno al grande lavabo in acciaio a forma di L che funge anche da punto di ritrovo per giocare con l’acqua. Per garantire la massima flessibilità spaziale, le tre aule sono divise tra loro solo dai mobili.

L’attenzione della scuola sull’essere una “casa lontano da casa” e favorire l’apprendimento dalle diverse culture che coesistono a Brooklyn, ha portato i progettisti a incorporare nei diversi ambienti elementi grafici che richiamano la casa e la città.

Colori e materiali scelti regalano un’atmosfera giocosa e allo stesso tempo raffinata e ospitale. Le aperture a forma di casa create nelle pareti forniscono angoli lettura a misura di bambino e divertenti passaggi tra i diversi ambienti, mentre i toni di blu del rivestimento a mosaico scelto per il bagno, con il suo lavandino in acciaio, richiamano lo skyline della città.  Il colore è presente in tutto lo spazio: dal turchese del soffitto all’arancione scelto per caratterizzare le aperture nelle pareti, ma anche in alcuni complementi d’arredo di design.

Fotografie: Lesley Unruh

Progetto BAAO Architects

L’articolo Una nuova scuola materna bilingue concepita come una “casa lontano da casa” proviene da Dettagli Home Decor.

10 Marzo 2020 / / Architettura

Progetto polo culturale Parma

Il progetto di restauro proposto va oltre i convenzionali confini disciplinari e introduce una strategia funzionale intelligente, semplice e flessibile al tempo stesso. Il confronto tra nuovo ed esistente avviene tramite la rottura dei logici rapporti tra spazi e funzioni, permettendo una moltiplicazione delle attività e delle relazioni. Si tratta di un approccio avvolgente tramite cui materiali e finiture trovano un nuovo senso. All’esterno gli edifici vengono conservati nella loro materia originale, custodendo all’interno una costruzione pienamente contemporanea. Un box modulare e componibile completa l’intervento che, consentendo varie modalità di utilizzo, permette l’attivazione puntuale di specifici eventi all’interno di uno spazio pubblico diffuso e interattivo.

Guarda il progetto completo realizzato dallo studio AtiProject

Progetto polo culturale Parma

Progetto polo culturale Parma

Progetto polo culturale Parma

Progetto polo culturale Parma

Progetto polo culturale Parma

PROGETTO: Porto Culturale Parma
LUOGO: Parma, Italia
TIPOLOGIA: Centro Culturale
ANNO: 2016
STATO: Progetto Preliminare
DIMENSIONI: 4.300 mq
DISCIPLINE: AR – ST – MEP

9 Marzo 2020 / / Design

Ci siamo! Dopo aver metabolizzato gli sforzi e l’enorme fatica, siamo pronti per raccontarvi in breve cosa abbiamo fatto.
Partiamo dall’inizio e cerchiamo di procedere per ordine…

L’inizio del progetto di frazionamento

L’arrivo di Baby A. ha un pò modificato le nostre esigenze, siamo partiti con l’idea di acquistare un’appartamento in una determinata zona di Roma, rischiando però di essere troppo lontani dai nonni. Si sa che l’aiuto dei nonni e dei familiari, soprattutto in una grande città, è troppo prezioso. Quindi abbiamo deciso, proprio insieme ai nonni, di trovare un appartamento molto grande da dividere in due unità immobiliari. Detto così sembra tutto molto semplice, ma possiamo assicurarvi che non lo è stato. E’ proprio da qui che siamo partiti per il nostro progetto di frazionamento.

Dopo estenuanti ricerche (durate quasi un anno), abbiamo trovato l’appartamento adatto alle nostre esigenze. Ma come abbiamo fatto a capire che era proprio quello che stavamo cercando?

La scelta dell’appartamento

Bè avere l’architetto in casa è un bel vantaggio.
Il primo passo è capire come gestire lo spazio a disposizione. Nel nostro caso dovendo dividere la casa in due appartamenti è stato fondamentale capire come creare i nuovi servizi e la nuova cucina.

ingresso stato di fatto
il vecchio ingresso

Un consiglio fondamentale: quando trovate un appartamento interessante, non guardate i dettagli, le imperfezioni, ma soffermatevi piuttosto sulla metratura, i servizi, l’esposizione ed infine il palazzo. Un intervento di frazionamento è spesso molto invasivo, quindi la situazione pre-esistente andrà sicuramente modificata radicalmente.

Tornando a noi, verificata la metratura, gli scarichi, la struttura, e l’oggettiva possibilità di frazionare l’appartamento, siamo passati all’analisi delle esigenze delle due famiglie.

I nonni sono stati piuttosto chiari: un salone grande per accogliere tutta la famiglie durante le feste, una cucina separata, una camera spaziosa ed un bagno.

Per quanto ci riguarda, con l’arrivo di Baby A. e l’idea di allargare la famiglia le esigenze si sono così rimodulate: un soggiorno spazioso con cucina anche a vista, due bagni, due camere e possibilmente uno spazio da adibire a lavanderia.

stato di fatto
L’appartamento prima della nostra divisione

Nel prossimo articolo vi parleremo del progetto attuale e di come lo abbiamo realizzato, fino alla scelta di materiali e mobili.
Stay tuned!

L’articolo Casa My Happy Place: il progetto di frazionamento proviene da My Happy Place.

4 Marzo 2020 / / Design

La rafia e le texture naturali ispirano la nuova collezione bambini per la primavera estate 2020, in cui la protagonista è la vita in fattoria.

Stampe di piccoli fiori e animali, tessuti leggeri e colori estivi. Svegliarsi in campagna e iniziare la giornata circondati da amici. La rafia e le texture naturali ispirano questa nuova collezione, in cui la protagonista è la vita in fattoria.

Pomeriggi ricchi di progetti, in cui le escursioni per fare un picnic all’aria aperta o condividere il pranzo con asinelli, oche e conigli si trasformano in avventure indimenticabili. Queste giornate calde ed eterne rimarranno impresse nella loro memoria per sempre.

Per scoprire tutti i nuovi prodotti della nuova collezione vai su www.zarahome.com

L’articolo Zara Home presenta “Un Giorno in Fattoria” la nuova collezione bambini SS 2020 proviene da Dettagli Home Decor.