BLOG ARREDAMENTO Posts

28 Settembre 2021 / / VDR Home Design

Non esiste un solo tipo di grigio e da qui parte tutta la discussione sui colori da abbinare al grigio. Un post completo per la tua scelta.


“Mi piace moltissimo il grigio, è proprio uno di quei colori che non mi stancano mai”.

Ti ritrovi in questa frase? Perché il grigio è un colore poliedrico e multifunzionale, quel lasciapassare che schiarisce le idee quando non sai che stile e colori usare. In casa, come nella moda e in campi come la grafica. 

Per quanto semplice possa sembrare però, il grigio è un colore assolutamente complesso, con tante varianti da conoscere e di cui tenere conto. 

In questo post ti racconto un po’ delle sue specificità e ti faccio vedere i colori da abbinare al grigio in schemi pronti da usare. 

Cominciamo

Che grigio ti piace? Chiaro, scuro o neutro? 

Parto dicendo che il grigio è un colore acromatico: “a-che?”, già ti sento. Acromatico significa che è senza tinta: più luminoso del nero ma meno del bianco. Un colore che conosce molteplici modi per formarsi, quindi non solo il semplice “mescolare bianco e nero” in proporzioni differenti. 

Si arriva al grigio anche mescolando il blu ed il rosso, ottenendo ovviamente tonalità di grigio differenti. Esistono molteplici gamme di grigio: i grigi sporchi, scuri e neutri. 

Quelli sporchi hanno una maggiore percentuale di giallo al loro interno; ne fanno parte colori come il grigio tortora o il grigio calce. Perfetti per le pareti di casa così come per i grandi pezzi d’arredo (cucina, pareti soggiorno, divano…), vengono valorizzati da legni con sottotoni grigi scuri (l’olmo ad esempio), che ne bilanciano il calore. 

I grigi scuri sono quelli che hanno al loro interno sfumature di rosso, blu e verde. Un soggiorno grigio scuro è affascinante e coinvolgente, acquista subito uno stile ben definito. Un divano componibile ad isola in un grigio ferro diventa il protagonista dello spazio, facendo percepire subito la natura sociale della stanza. Un letto matrimoniale tessile (magari con la testata alta) invita al relax e al coccolarsi in un luogo sicuro.

soggiorno moderno con divano ad isola grigio e camino in ceramica

Se vuoi usare uno di questi grigi scuri per le pareti di casa devi studiare bene i punti su cui applicarlo. Essendo un colore scuro tenderà a ridurre la luminosità naturale della stanza e a modificarne la percezione. Se la stanza è lunga e stretta potrai imbiancare le pareti più lunghe di grigio per dare la sensazione di una stanza più ampia della realtà. 

Ingresso molto piccolo e resto della casa anche? Usa il trucco dell’effetto scatola: dipingi sia le pareti che il soffitto di un colore scuro. In questo modo l’ingresso sembrerà un piccolo spazio di passaggio verso le stanze successive che per effetto opposto sembreranno più luminose e grandi. 

Ci sono i grigi neutri, senza nessuna particolare sfumatura di altre tonalità. Il grigio perla è un esempio perfetto di questa gamma: chiaro e luminoso, puoi sceglierlo al posto del bianco per tutte le pareti di casa tua. Se vuoi avere un ambiente monocromatico ti consiglio di usare questo colore con tessuti e trame differenti. La luce rimbalzerà sulle superfici in modo diverso e anche al tatto l’esperienza sarà unica. 

Una menzione speciale va fatta per l’argento. La sfumatura più preziosa, che si sposa benissimo con legni biondi (come il rovere naturale o il noce) e colori come il blu, il verde sottobosco, il ruggine. Te lo consiglio come colore d’accento nelle maniglie dei mobili, nei complementi e negli accessori decorativi, ad esempio i vasi. 

Ti potrebbe interessare anche:

soggiorno in grigio, oro e alluminio nero
soggiorno contemporaneo con colori vivaci e divano grigio

Colori che stanno bene con il grigio: esempi reali per soggiorno e camera 

Ora che abbiamo fatto questa doverosa premessa sul grigio passiamo al lato pratico. 

Sai una sola cosa: vuoi del grigio in casa tua. Il secondo passo è capire in quale delle categorie che ti ho raccontato sopra vuoi cercarlo. Già definire questo primo step ti chiarirà altri dettagli, a cascata. Vuoi un grigio scuro? Allora legni biondi o rossi sono l’ideale, così come accenti di colore un po’ teatrali. 

Negli esempi che ho raccolto per te ci sono tutti i casi. Dalle camere scure e misteriose, ai soggiorni chiari e vivaci. Ricorda che i colori non sono solo elementi decorativi: i colori raccontano moltissimo di tè, del tuo stato d’animo e del tuo carattere. Scegliere tonalità di grigio più chiare raccoglierà intorno a sé colori vivaci e luminosi, che raccontano di emozioni positive ed energizzanti. 

I grigi scuri invece sono di solito più apprezzati con l’avanzare dell’esperienza e dell’età, perché fanno meno paura. Si cominciano a sentire come tonalità cariche di emozioni che non spaventano più e che ricordano alla memoria periodi storici come la fine ottocento e l’inizio del novecento (i poeti bohemien, il secessionismo… ). 

colori da abbinare al grigio verde e pelle

Ma quindi quali sono i colori da abbinare al grigio? 

Diciamo che a grandi linee i grigi sporchi e neutri risaltano al meglio con materiali naturali come il legno, il cemento e la pelle. Si tratta di elementi che ne smorzano la natura un po’ anonima, portando all’interno dell’ambiente quella sensazione di poca artificiosità che tanto ci piace. Grigi, marroni e verdi sono combinazioni sempre attuali che si adattano molto bene a stili come il moderno e il contemporaneo. Se hai delle pareti grigie, un divano in pelle o in velluto a coste marrone sono un’accoppiata vincente. Ma anche delle poltrone con strutture e gambe in alluminio nero e seduta in pelle: la sensazione di convivialità è assicurata. 

I grigi scuri invece si adattano bene a materiali come l’oro o il rame e a legni più scuri, come l’olmo ad esempio, o il rovere grigio. 

Alcune delle combinazioni più potenti sono il grigio ferro con l’amaranto o il giallo limone, il grigio perla con il Tiffany o il fucsia. Ovviamente l’arredamento bianco e grigio è sempre perfetto, soprattutto se vuoi zone semplici e lineari, più in stie nordico. 

colori da abbinare al grigio in camera da letto
camera da letto classica in grigio scuro e tonalità di grigio chiaro

Colori da abbinare al grigio: tutto parte da chi sei tu e cosa vuoi 

Sembra banale ma non lo è per nulla. Se non hai ben chiaro in mente cosa ti piace e cosa no, le sensazioni e le emozioni che ricerchi e che rifuggi, la ricerca del tuo stile sarà un’opera titanica. 

A breve su Instagram inaugurerò una rubrica in cui parlerò dei colori legati alle opere d’arte. Mi piacerebbe che si acquistasse sempre più consapevolezza delle scelte che si fanno, al fine di essere quanto più consci possibile delle conseguenze che hanno su di noi scelte all’apparenza così banali. 

E ora a te: conoscevi tutte queste cose sul grigio? Tu sei pro o contro grigio in casa? 

Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

Rispettiamo la tua privacy.

L’articolo Colori da abbinare al grigio: esempi d’arredamento casa tutt’altro che banali sembra essere il primo su .

28 Settembre 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Scordatevi i vecchi e tristi letti a castello di una volta. Oggi questo arredo è una sintesi di praticità, fantasia e design.

letti a castello

Utilizzati in passato per arredare le camerette dei ragazzi di dimensioni ridotte, oggi i letti a castello sono diventati una soluzione di stile. Composizioni dal design accattivante, forme originali e colori di tendenza caratterizzano i nuovi modelli presenti sul mercato. Via libera, dunque, ai letti a castello, e perché no, anche in camerette dalle dimensioni generose!

Ecco alcuni suggerimenti per arredare la camera dei ragazzi con i letti a castello.

Letti a castello, una soluzione salvaspazio

I letti a castello sono la soluzione ideale per chi ha necessità di ottimizzare lo spazio nella cameretta. Sovrapponendo due o tre letti, infatti, si ricava spazio prezioso che può essere utilizzato per il gioco o per lo studio.

Una cameretta pratica e confortevole deve contenere, oltre ai letti, una zona studio dotata di scrivania, un’area giochi e dei mobili contenitori, come armadi, cassettiere e librerie.

La soluzione più semplice è quella rappresentata dalle composizioni “all in one” che comprendono tutti questi elementi, integrati in un design funzionale ed esteticamente gradevole.

Le composizioni vengono posizionate contro una o due pareti, lasciando libero lo spazio al centro. Alcuni modelli sfruttano anche lo spazio sottostante il letto inferiore, con l’inserimento di cassetti o di un letto estraibile.

Per spazi davvero ridotti, una soluzione interessante è quella dei letti a castello a scomparsa, con uno o entrambi i letti che si chiudono in verticale durante il giorno.

Per completare l’arredo della cameretta, non possono mancare un soffice tappeto, un tavolo e delle sedie per zona studio, decorazioni per le pareti e lampade per illuminazione diffusa e puntuale per letto e scrivania.

Camerette componibili sicure, funzionali e di design

Le camerette componibili offrono diversi vantaggi rispetto a quelle a composizione libera. Innanzi tutto, le possibilità di configurazione sono molteplici e si adattano ad ogni esigenza e a ogni spazio. Inoltre, presso i rivenditori si può usufruire del servizio “su misura”, che permette di sfruttare al massimo lo spazio disponibile.

Le composizioni possono essere realizzate con i letti sovrapposti, disposti ad angolo oppure decentrati. Le strutture portanti spesso sono costituite da mobili contenitori, librerie, cassettiere, a volte disposte a ponte, per guadagnare ulteriore spazio. La scaletta può essere una classica scala a pioli, oppure composta da cassetti disposti a scalare. 

Nella scelta della cameretta componibile con letti a castello vanno valutati attentamente i seguenti criteri:

  • sicurezza
  • ergonomia
  • funzionalità 

Tutti gli elementi pensili devono essere robusti e ben fissati alla parete, e il letto superiore deve essere dotato di sponde per evitare cadute. L’ergonomia riguarda principalmente le seggiole, il materasso, le lampade da tavolo, ma anche la composizione e la qualità delle vernici. Infine, per essere funzionale l’arredo deve essere disposto in modo da garantire percorsi fluidi e uno spazio sufficiente per svolgere le attività cui è destinata la stanza. 

letti a castello

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, cercate di coinvolgere i vostri figli nella scelta. Ricordatevi che bambini e ragazzi si trovano ancora in una fase in cui le scelte sono orientate dal colore, prima ancora che dalla funzionalità. Il mio consiglio è quello di puntare su composizioni fantasiose, che alternino colori e finiture diverse, come per esempio legno e un paio di tinte, in contrasto o tono su tono. Questo rende l’arredo meno monotono e aggiunge un po’ di vivacità allo spazio. Anche la scelta della composizione andrebbe indirizzata verso le proposte creative e dinamiche, che prevedano alternanza di vuoti e pieni, sia in orizzontale che in verticale.

Infine, per evitare sorprese e perdite di tempo, il mio consiglio è quello di visitare degli show-room, insieme ai ragazzi, e di consultare gli arredatori del reparto per realizzare il progetto secondo il vostro budget.

27 Settembre 2021 / / Dettagli Home Decor

moodboard home office

Siamo in fase Back to Smart, questo è il titolo per il mood del mese di settembre che propone uno spazio lavoro proprio per il ritorno in ufficio o a scuola.

Ecco una proposta dal sapore vintage per colori e dettagli che fanno riprendere le care vecchie abitudini, per modo di dire!

Una postazione studio per un angolo del soggiorno o per chi ha la possibilità di avere una stanza più completamente dedicata composta da una comoda scrivania con cassetti firmata Ligne Roset, a cui abbiamo abbinato una poltrona non poltrona. Cercavamo infatti una seduta che non fosse prettamente da ufficio per confondersi con l’arredo, in questo caso il modello Sunset di Saba, morbido ed avvolgente, ottimo anche per un angolo lettura.

Il tappeto Kalipso invece sembra scelto per lasciare completamente le vacanze con questi animaletti riproposti per farci compagnia. 

Alla parete gli accessori Corniches di Vitra completano con un tocco di design vintage il mood di uno spazio che ci accompagnerà per i prossimi lunghi mesi.

Articolo di Silvia Fabris

 

L’articolo I mood di dettagli home decor: Back to Smart proviene da Dettagli Home Decor.

27 Settembre 2021 / / Design Ur Life

Dopo una lunga pausa torna Cersaie 2021, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno che ha aperto le porte al pubblico oggi a Bologna e durerà fino al 1° ottobre.

Per questa importante edizione della fiera Cersaie 2021, da sempre di riferimento per i professionisti del settore del design delle superfici, che segna il rilancio dell’intero comparto, Ceramiche Refin ha scelto di ispirarsi alla perfetta imperfezione della natura e dell’arte. Riscoprendo appunto il valore della tradizione storica e artistica italiana, del lusso esclusivo delle lavorazioni artigianali e della natura in tutta la sua potenza.

Da questi spunti di ricerca hanno preso vita nuove collezioni create con lo scopo di vestire di emozioni ogni progetto di architettura ed interior design. Tra queste, i riflettori saranno puntati su Affrescati, Cortina e River, protagoniste dello stand Cersaie 2021 di Refin.

Collezione AFFRESCATI a Cersaie 2021

La collezione AFFRESCATI propone un’interpretazione, suggestiva ed eclettica, della storia e della bellezza degli affreschi murari, patrimonio intrinsecamente connesso alla cultura italiana. Una ricca tradizione artistica che è stata proiettata nella contemporaneità mediante superfici intensamente materiche, contraddistinte da lievi ondulature, segni di spatolature e un’originale stratificazione cromatica, dall’identità ricercata che crea sofisticate scenografie.

Le cromie Calce, Ocra, Ombra, Lapis e Terra prendono vita dalle tonalità tradizionali delle superfici, per loro natura polverose e vissute. Ciascuna con potente forza espressiva, in grado di impreziosire superfici e ambienti tra loro differenti.

Collezione CORTINA a Cersaie 2021

Con CORTINA, saggezza ancestrale e sapienza artigianale vengono reinterpretate per sprigionare un valore di autenticità e l’esclusività di un lusso quotidiano.

La collezione racconta diverse essenze e vari gradi di invecchiamento del legno ed è il risultato di un accurato e meticoloso percorso di ricerca volto alla scoperta e scelta delle doghe più particolari per proporre un prodotto del tutto esclusivo. Perfetta per creare caldi e accoglienti scenari interior, rivivendo lo charme tipico degli chalet di montagna, con un design contemporaneo e sofisticato al tempo stesso.

Le tonalità Almond, Honey, Natural e Tobacco accentuano inoltre la ricchezza naturale del legno, recuperato da antiche baite alpine, a cui si ispira la collezione.

Ciascuna sfumatura cromatica si distingue dalle altre attraverso un gioco di colori e nuances proprie, tipiche delle superfici lignee.

Collezione RIVER

La collezione RIVER, invece, nasce dall’osservazione dei fenomeni naturali ed in particolare dell’azione erosiva dell’acqua, elemento naturale originario che da sempre plasma le pietre dei fiumi. Nei punti in cui la pietra emerge, l’effetto permane materico e strutturato, mentre quando è immersa viene levigata dall’acqua e ammorbidita nei contrasti, beneficiando di un aspetto più delicato ed elegante. La sua energia vitale pervade nella quotidianità, instaurando un dialogo tra l’universo naturale e la realtà interiore, in perenne connessione.

Le superfici River richiamano questo originale effetto dando vita a un dialogo tra l’universo naturale e la dimensione interiore in una continua contaminazione tra ambienti e percezioni, natura ed emozioni.

Con queste tre nuove collezioni si conferma ancora una volta il legame intrinseco con l’artigianalità, la ricerca e l’immenso patrimonio culturale italiano, fattori che trovano la massima espressione stilistica nel Made in Italy.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo Cersaie 2021 e le collezioni di Ceramiche Refin proviene da Design ur life blog.

27 Settembre 2021 / / Design Ur Life

La rubrica mensile “In vacanza con l’Architettura” si riprende in concomitanza della giornata mondiale del turismo che è oggi 27 settembre. Per questa occasione vi suggerisco 5 top location da non perdere per un soggiorno all’insegna del Design e del Benessere.

Durante il lockdown hanno investito, ristrutturato e rischiato e ora propongono strutture all’avanguardia firmate da rinomati brand dell’arredo. Mare, monti e lago, per il prossimo autunno – inverno, il ritorno alla normalità passa anche attraverso soggiorni in grado di farci evadere dallo stress quotidiano con l’aiuto della bellezza del design tricolore.

1. Grand Hotel Victoria – Menaggio (Lago di Como)

Affacciato sul lago di Como e recentemente sottoposto a un ambizioso progetto di ristrutturazione e ampliamento firmato dall’architetto Franco Pè, il Grand Hotel Victoria Concept & SPA di Menaggio. Nei sofisticati ambienti dell’albergo, storia e tradizione incontrano la modernità del design e il fascino impareggiabile dei complementi di design di marchi d’assoluta eccellenza come Talenti, Flos e Linea Light Group.

design
Grand Hotel Victoria Concept & SPA di Menaggio
design
Grand Hotel Victoria Concept & SPA di Menaggio
design
Grand Hotel Victoria Concept & SPA di Menaggio

2. APfelhotel una struttura di design magnifico a Saltusio (Alto Adige)

In simbiosi con la natura nella suggestiva cornice di Saltusio (Alto Adige), sorge Apfelhotel, una magnifica struttura che si estende su 2.890 m2 incastrandosi come una gemma tra colline, valli e sentieri. Il celebre studio noa *Network of architecture, responsabile del progetto, ha trasformato questo luogo storico in uno spazio dedicato ai sensi e alla condivisione di momenti unici. Per regalare eleganza alle suite, è stato scelto Undici, l’esclusivo e innovativo parquet del brand Listone Giordano.

design
Apfelhotel
design
Apfelhotel
design
Apfelhotel

3. Demo Hotel – Rimini

Apre ufficialmente il DEMO Hotel di Rimini, un concept innovativo e ultra-moderno con le sembianze di un vero e proprio showroom; una struttura alberghiera rivoluzionaria che porta con sé il marchio inconfondibile del design di brand e firme d’assoluto prestigio. A questo nuovo progetto ha preso parte anche lo storico Gruppo Fontanot con un’esclusiva fornitura di soluzioni da esterno per l’hotellerie.

4. Hotel 47 per una vacanza all’insegna di design Romana

Nel cuore di Roma, a pochi passi dal Colosseo e dal pittoresco quartiere di Trastevere, il 47 Boutique Hotel è un universo a sé, dove trovare comfort, stile ed eleganza.  A rendere ancora più suggestiva l’atmosfera magica che lo caratterizza, l’illuminazione studiata dallo Studio Faber Technica che, grazie alle luci di Linea Light Group, ha saputo evidenziare, in accordo con i vincoli dettati dalla protezione del Bene, le particolari caratteristiche architettoniche dell’edificio, inserito in un contesto urbano di grande valore artistico.

design
47 Boutique Hotel
design
47 Boutique Hotel

5. I trulli di Ostuni: La Cipressa

Nei trulli pugliesi, nella loro verticalità geometrica e volutamente esibita, c’è qualcosa di inconfondibilmente architetturale. Ne sono perfettamente consapevoli gli architetti pugliesi Aldo Flore e Rosanna Venezia, il cui studio ha recentemente rivitalizzato un complesso di trulli situato tra le colline di Ostuni. Dal progetto di recupero è sorta così “La Cipressa”, per la quale lo studio d’architettura ha scelto la collezione di rubinetterie Canterbury 30 del brand novarese Fir Italia. Lo stile di questa collezione è dichiaratamente British, con forme essenziali e piene di rimandi all’estetica Old England.

La scelta dei due architetti pugliesi non è stata certamente casuale: Fir Italia, sin dal 1957, propone infatti rubinetterie di design ispirate al mondo dell’architettura ma anche agli ambienti naturali. In un contesto paesaggistico come quello in cui è inserito “La Cipressa”, immerso tra ulivi secolari, le linee raffinate della collezione Canterbury 30 sembrano dialogare graziosamente con gli elementi della natura, integrandosi magnificamente nell’ambiente circostante

Un’ispirazione del tutto simile, sempre nutrita dalla Natura, guidò i contadini del posto nella costruzione dei trulli, fortemente influenzati dai diversi elementi naturali, come sole, vento, acqua. Quindi esposizione, ventilazione e raccolta delle acque piovane. Gli architetti Flore e Venezia, negli anni successivi, si sarebbero lasciati spingere dalla stessa mano invisibile. Quella controllata dalla Natura, arrivando a scegliere Fir Italia e una delle sue collezioni più rappresentative. Nel corso della riqualificazione, lo studio pugliese ha utilizzato materiali appartenenti alla tradizione della loro terra. Come la chianca, la resina, il ferro o il tufo rifinito, restituendo ai trulli tutta la loro originaria vitalità. L’essenzialità del ferro si combina così con il biancore dei trulli, dando vita a delicati contrasti. Per gli arredi si sono scelti anche degli elementi antichi rinvenuti sul posto. Mantenendo intatto il legame dell’intero complesso con la ricca tradizione del suo passato.

Scopri qua un’altra destinazione per le tue vacanze di architettura. Se vuoi segnalarmi altri posti interessanti per andare in vacanza all’insegna di Architettura e design, scrivimi nei commenti.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


L’articolo In vacanza con l’Architettura, Top 5 location all’insegna del Design & Benessere proviene da Design ur life blog.

27 Settembre 2021 / / Charme and More

In vista della stagione autunnale, Arket, il marchio svedese lifestyle per chi ama lo stile nordico presenta la nuova collezione di prodotti e accessori  per arredare la casa in autunno.

Lasciati ispirare dagli accessori per la cucina e le stoviglie per la tavola, dai vasi e dai morbidi plaid per accogliere la nuova stagione con colori caldi e gli ultimi trend per la decorazione.

La tavola d’autunno Fatti ispirare dalla selezione di piatti, posate e bicchieri e dai vita alla mise en place perfetta per i caldi pranzi o le cene autunnali.

 

Porta in tavola i colori e le suggestioni dell’autunno con la linea di accessori per tavola e cucina di Arket

Autunno super cozy

Rendi il tuo living autunnale con tessuti morbidi, candele profumate, cuscini, plaid dai colori caldi e soffici tappeti.

Morbidi plaid di lana dai colori caldi per godersi il calduccio sul divano e a letto. In collaborazione con Linnea Andersson

Basta veramente poco, qualche piccolo dettaglio,  per regalare un’atmosfera calda e avvolgente agli ambienti domestici.

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram , Facebook e Pinterest.

*Questo post contiene link affiliati.

 

L’articolo Benvenuto Autunno; Arket home décor. proviene da Charme and More.

27 Settembre 2021 / / Amerigo Milano

Qeeboo è il nome del brand lanciato dal designer Stefano Giovannoni, in occasione del Salone del Mobile di Milano nel 2016.

Gli arredi e i complementi Qeeboo sono il frutto della fantasia del fondatore, famoso per le fortunate collaborazioni con marchi prestigiosi e per l’approccio pop al design, affiancato da un team di designer internazionali dal talento eclettico.

QEEBOO TRATARUGA

TARTARUGA QEEBOO

I complementi e gli accessori Qeeboo sorprendono e disorientano, nascondendo la loro funzione dietro a un design slegato dal contesto.

Infatti Qeeboo riprende e reinterpreta in modo fantastico le icone della nostra fantasia creando oggetti straordinari, emozionali e narrativi, che poi vengono affidati alla nostra interpretazione per acquisire una nuova vita.

tartaruga qeeboo

LIBRERIA TARTARUGA Turtle Carry di Qeeboo

La Libreria Turtle Carry di Qeeboo e’ una libreria originale creata dal Designer Marcantonio, perfetta per essere inserita in interni divertenti e giocosi. 

La tartaruga di Qeeboo diventa a tutti gli effetti un oggetto di design multifunzione.

La libreria Tartaruga Turtle Carry e’ articolo multiuso, il suo carapace funge da supporto per una serie di accessori.

libreria tartatuga qeeboo

qeeboo trataruga

LIBRERIA TARTARUGA Turtle Carry di Qeeboo

Il risultato e’ una famiglia di prodotti basata su un elemento base, una tartaruga, che porta a sua volta una libreria, un tavolino, un pouf o una fioriera.

tavolino tartaruga qeeboo

tavolino trataruga qeeboo

TAVOLINO TARTARUGA Turtle Carry di Qeeboo

Ancora una volta Marcantonio si ispira al mondo naturale e alle sue forme bizzarre e riesce a tradurle in concetti artistici capaci di portare una sofisticata ironia nelle nostre case.

tartaruga qeeboo

Da Amerigo Concept Store a Monza trovi gli oggetti di arredo QEEBOO

Amerigo Concept Store

via Carlo Alberto 31 MONZA

lunedì – domenica 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00

tel. 039.5156180

store@amerigomilano.com

Qualunque sia l’occasione da festeggiare o la persona da stupire, da Amerigo Concept Store a Monza   puoi trovare l’oggetto perfetto.

Un Concept Store nel centro storico di Monza, un luogo dove vengono esposti una selezione di oggetti esclusivi e personalizzabili. Un ambiente accogliente dove andare non solo a fare shopping, ma anche a scoprire le nuove tendenze.

amerigo store

27 Settembre 2021 / / Casa Poetica

riordinare casa e risparmiare - Casa Poetica

Lo dico con fermezza : riordinare casa e risparmiare sono i due lati dello stesso album in cima a tutte le classifiche di vendita (esempio anacronistico di chi non ha più 20 anni da più di 20 anni).

Da sempre affermo che scegliere una Professional Organizer è un investimento che restituisce grandi benefici, ma troppo spesso ci si sofferma solo a un preventivo nudo e crudo, senza averne una visione più lungimirante.

Per questo motivo oggi ho deciso di mettere questi benefici sotto la lente di ingrandimento, così si potranno vedere in maniera più nitida e dettagliata.



Riordinare casa e risparmiare spazio

Questo, nella visione collettiva, è il beneficio per eccellenza a cui si pensa appena si parla di riordino.

Le case sempre più piccole e l’innumerevole quantità di cose che si possiedono sono la prima causa di disagio della persona che mi chiama.

” Devo sistemare le cose in modo da avere più spazio”

L’organizzazione fatta in maniera professionale ha sugli spazi un duplice potere: quello della valorizzazione e quello dell’ottimizzazione.

La valorizzazione si ottiene con il decluttering: togliere tutto quello che ingombra inutilmente, per dare risalto a quello che ha realmente importanza (nel mio blog ne parlo ampiamente).

L’ottimizzazione permette di sfruttare al massimo ogni tipo di spazio, senza rinunciare a funzionalità e praticità.

Questi due punti cardine si ottengono con un’attenta e consapevole analisi degli oggetti e del loro scopo, e con delle tecniche professionali e ad hoc per riordinare.

Il risultato sarà un ambiente più armonioso e, soprattutto, facile da gestire nel tempo.



e tempo.

Quanto vale il tuo tempo, te lo sei mai chiesta?

Tanto, te lo dico io.

Siamo capaci di dare un valore a un mazzo di fiori o alla visita dal dermatologo, ma al nostro tempo non diamo mai peso, salvo poi lamentarci che non ne abbiamo mai a sufficienza.

Quando inizierai a voler più tempo da dedicare a te stessa (e alle cose che ami?)

Lo so, è un po’ brutale detta così, ma mi spiace quando sento che le persone che si annullano o mettono a tacere le proprie passioni  per mancanza di tempo.

Quello che una buona organizzazione ti permette di avere è una semplificazione dei gesti durante il riordino. La schematicità e l’immediatezza ti permettono di velocizzare le operazioni, lasciandoti più tempo per fare altro, soprattutto se ben più divertente 😉

Riesci così anche ad andare a colpo sicuro quando cerchi qualcosa (che si tratti di una bolletta da pagare o di quel paio di sandali da usare alla festa): fai subito.



E poi riordinare casa e risparmiare soldi

Riordinare casa e risparmiare soldi. Lo ribadisco.

A costo di apparire antipatica, ma la mia onestà professionale passa anche attraverso una verità scomoda: la disorganizzazione e il disordine ti fanno buttare un sacco di soldi.

Buttare soldi, che non piace a nessuno, da Elon Musk a un lavoratore precario.

Si pensa che lo shopping compulsivo sia la causa maggiore di spreco ma, in realtà, è forse il male minore.

Butti soldi quando manca un’organizzazione funzionale degli spazi, che ti consente di sapere esattamente quante e quali cose hai, così da comperare per reale esigenza e non a caso. (Quante paia di collant hai ancora confezionate perché non ti ricordavi quante ne avessi e, nel dubbio, meglio acquistarne?)

Sprechi soldi quando non organizzi la tua spesa e la tua dispensa e poi devi gettare il cibo scaduto.

Avere una visone d’insieme di ciò che c’è, dello spazio che occupa, dei tempi di scadenza (che sia uno yogurt o una multa) è la soluzione corretta per evitare che le tue carte di credito si ribellino per troppo lavoro.



… e stress

Ora, non so te, ma a me tutta questa mal gestione di spazio, tempo e soldi un pochino di ansia la mette!

La causa di tutto questo caos, pensaci bene, è proprio la difficoltà di riuscire a star dietro a tutto ciò che crea questo malcontento, disagio e stress a te e a chi vive con te.

Ci sono già il lavoro, il traffico, i figli col mal di pancia, la suocera, la maleducazione, la cellulite e lo spritz annacquato a rovinare le giornate, perché aggiungere una casa caotica?

Riordinare casa e risparmiare fatiche inutili è un passo importante se vuoi iniziare a vivere con più leggerezza.

Posso aiutarti in questo cambiamento, contattami per una chiacchierata conoscitiva.



Cover photo: Anastasiia Chepinska on Unsplash







Stai con me, a Casa Poetica?

Iscriviti alla newsletter per riscoprire i processi di consapevolezza del riordino e del decluttering, sempre con una punta di ironia e friccicore (mica Freud, eh!). Ricevi subito il mio regalo di benvenuto, il codice sconto -10% che puoi usare sulle consulenze online.





L’articolo Riordinare casa e risparmiare sono cose a cui pensare proviene da Casa Poetica.

25 Settembre 2021 / / Dettagli Home Decor

soggiorno dai colori autunnali

L’autunno è arrivato portando con sé nuove tendenze in fatto di colori e materiali per arredare e decorare casa. Vediamo quali sono i nuovi trend per l’autunno 2021 secondo Westwing, il noto store online di arredamento.

I colori dell’autunno 2021: dai naturali alle nuance più vivaci

Esattamente come nella moda, anche nell’home decor ci aspetta un autunno all’insegna del colore. Le attuali tendenze propongono due palette cromatiche: una neutra, dominata dai colori naturali, e una seconda più vivace, con tonalità come il giallo, l’azzurro e il fucsia. Due palette in grado di soddisfare i gusti di tutti e adattarsi ai più diversi stili di arredamento.

Per tutti gli amanti dei toni naturali le nuance tra cui scegliere sono:

  • Olive Branch, una sfumatura di verde raffinata, che ricorda i rami degli ulivi carichi di foglie;
  • Coconut Cream, bianco cremoso, che ricorda un morbido gelato al cocco;
  • Ultimate Grey, grigio medio freddo, elegante, che invita alla compostezza;
  • Soybean, beige tenue, delicato e rilassante;
  • Blue Navy, blu marino scuro, una tinta che porta armonia e ricorda le profondità dell’oceano.

colori neutri autunno 2021

Questi colori sono un chiaro richiamo alla natura e, con i giusti accorgimenti, si abbinano facilmente a stili diversi. Infatti, colori come il beige, il verde e il crema sono perfetti per lo stile boho e rustico, entrambi molto in voga quest’anno. Invece, il blue navy e il grigio sono la scelta ottimale per interni più moderni ed eleganti.

Per chi invece preferisce colori più brillanti e vivaci, in questo caso la scelta dovrà ricadere tra queste tonalità:

  • Mykonos Blue, blu intenso ma fresco, che ricorda le sfumature del Mar Egeo;
  • Illuminating, giallo limone, energico e frizzante;
  • Leprechaun, verde acceso, che esprime ottimismo (il famoso “verde speranza”);
  • Fucsia Fedora, rosa acceso, vivace e provocante;
  • Pale Rosette, rosa antico, chiaro e romantico;
  • Adobe, un colore a metà tra rosso, arancio e mattone, che ricorda l’argilla calda;
  • Fire Whirl, rosso vivo, brillante e pieno di carattere;
  • Rhodonite, viola scuro tendente al blu;
  • Spring Lake, blu mezzo tono, che regala sensazioni di relax e calma;
  • Root Beer, marrone terroso, nella sua tonalità più accesa.

interni colori vivaci autunno 2021

Le prime cinque tonalità sono indubbiamente più primaverili, mentre le restanti cinque più invernali e più fredde, ma una volta combinate tra loro regaleranno alla casa un’atmosfera fresca e autunnale.

Infine, sempre per chi ama preferisce sbizzarrisrsi con i colori ecco la fantasia terrazzo, la tendenza più colorata dell’autunno 2021.

rivestimento fantasia terrazzo

Il terrazzo veneziano è una tecnica antica utilizzata a pavimento, realizzata con piccoli frammenti di pietre naturali mixati con marmi colorati di dimensioni variabili, uniti da un collante. La sua peculiarità è il fatto di non essere mai uguale. Grazie ai disegni, al mix di colori e di frammenti di marmo, la fantasia terrazzo può assumere infinite varianti.

Se fino a qualche anno fa le fantasie ispirate al terrazzo veneziano trovavano il loro impiego prevalentemente per le pavimentazioni, oggi viene applicata a tantissimi ambiti dell’interior design: dai rivestimenti, al para schizzi per la cucina, carte da parati, ma anche tavolini, complementi d’arredo e home decor.

La fantasia terrazzo, grazie alle sue tonalità chiare e ai colori pastello, viene spesso utilizzata anche in ambienti minimalisti e dallo stile nordico perché in grado di donare carattere a qualsiasi ambiente, senza troppi sfarzi.

arredamento materiali naturali

Materiali e texture di tendenza per l’autunno 2021

In tema di materiali le nuove tendenze home decor per l’autunno 2021 vestono la casa con un fantastico mix and match di trame e materiali diversi. Come suggerisce Westwing “mescola e sovrapponi superfici lisce con dettagli ruvidi e irregolari, utilizzando cuscini, plaid e tende pesanti in grado di aggiungere il giusto tocco di calore alla casa”.

Ma quali materiali scegliere per arredi, complementi e tessili? L’attuale assortimento Westwing parla chiaro, i materiali naturali continuano ad essere un must have per arredare e decorare casa.

Per questa nuova stagione non può mancare il legno, nelle sue sfumature più chiare, la pietra, come l’ardesia da usare per gli accessori della cucina, e il sisal, un materiale ecologico utilizzato soprattutto nella produzione di tappeti e filati. A questi si aggiunge il rattan, una fibra naturale solitamente impiegata per decorare o arredare gli spazi esterni, ma che si presta benissimo anche per arredare gli spazi interni adattandosi a stili diversi.  Via libera quindi a complementi d’arredo, lampade e ceste intrecciate realizzate in rattan.

poltrona e divano in velluto

Per quanto concerne tessuti d’arredo e complementi tessili, il protagonista indiscusso dell’autunno 2021 è il velluto, un tessuto elegante, caldo e piacevole al tatto. I velluti più utilizzati sono quelli monotono e, naturalmente, in fibra naturale: in seta per interni più classici o eleganti, ma anche cotone, lino e lana.  Il velluto si abbina molto bene ai materiali naturali specialmente se abbinato al legno e al cuoio, altro trend dell’autunno 2021!

Immagini di Westwing

L’articolo Home decor: i nuovi trend per l’autunno 2021 secondo Westwing proviene da Dettagli Home Decor.

25 Settembre 2021 / / Case e Interni

Trucchi per rendere più accogliente la tua camera da letto

Stile romantico, classico, rustico, nordico, boho chic… ma soprattutto funzionale, rilassante e accogliente. In camera da letto, oltre a studiare un arredamento secondo i propri gusti, è necessario considerare tutti gli elementi per creare un interno confortevole, oltre che pratico. 

La camera da letto è la stanza della casa destinata al riposo, un ambiente intimo e privato che culla i nostri sogni. [foto di apertura – fonte micasa, foto Niki Brantmark]

Se è vero che un terzo della nostra vita lo passiamo dormendo, la progettazione della camera da letto non deve essere trascurata. Una distribuzione funzionale e un accurato design degli interni sono le basi per un’atmosfera serena e confortevole.

Una camera da letto, oltre al luogo in cui dormire, dovrebbe essere quel tempio del relax dove sei felice di stare con un buon libro o con la tua serie tv preferita. 

Vediamo cosa dobbiamo prendere in considerazione per creare la camera da letto ideale.

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte Maisons du Monde]

Layout: una distribuzione ottimale per iniziare

In una camera da letto, come per qualunque altra stanza della casa, è necessario progettare fin da subito una distribuzione ottimale che permetta di godere di una permanenza confortevole e creare armadiature e contenitori per controllare l’ordine. 

Se si vuole iniziare una ristrutturazione che preveda la modifica dei muri, devi sapere che ci sono alcune norme da rispettare. Per la normativa italiana una camera da letto matrimoniale deve avere una superficie minima di 14 mq (se è singola ne bastano 9 mq). 

Se non prevedi modifiche o spostamenti dei muri, ti affidi all’esistente. Indipendentemente dalla dimensione della stanza, devi sapere che ci sono anche delle distanze minime che ti consentono di muoverti agevolmente in una camera da letto. 

Per decidere dove posizionare il letto e l’armadio, occorre da prima valutare la posizione della porta (o delle porte) e delle finestre o portefinestre, per evitare che le loro aperture non siano ostacolate dall’arredo. Anche i radiatori non vanno trascurati, così come eventuali pilastri o impianti. Quindi la prima cosa da fare è un accurato rilievo.

Per posizionare il letto, partiamo dalle misure minime. Intorno al letto (su tre lati) è bene lasciare una distanza di 70 cm e comunque non scendere, se possibile, sotto i 60 cm. Se di fianco o davanti al letto vuoi mettere l’armadio o una cassettiera, ai 60 cm minimi dovrai aggiungere la misura dell’anta aperta o del cassetto aperto più la profondità del mobile.

L’armadio occupa uno spazio rilevante nella stanza. L’ideale sarebbe riservagli il muro più lungo, in modo da avere più capacità di contenere e quindi, mantenere l’ordine in casa. Dove è fattibile, si può anche creare una cabina armadio.

Una volta individuata la zona riposo e la posizione dell’armadio, il passo successivo sarà studiare, se le dimensioni della stanza lo consentono, dove posizionare un comò o una poltroncina, una panca o un pouf o come abbiamo imparato di recente, un area di lavoro con una scrivania.

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte Stadshem]

Colori: i toni neutri, agevolano il riposo

Un aspetto che non può essere assolutamente trascurato nella camera da letto è il colore. Sapevi che la decorazione d’interni ti aiuta anche nel sonno? L’ armonia è molto importante. Più sei a tuo agio nella tua camera da letto, meglio riposerai. 

A meno che tu non voglia avere una camera eclettica o bohemian (e spesso è utile anche in quei casi) scegli una combinazione di colori neutri come base: bianco, beige, tortora, sabbia, grigio chiaro o scuro… Partire da uno sfondo neutro renderà la decorazione d’interni molto più semplice.

Ciò significa che dovresti rinunciare al colore? Niente affatto, usa il muro dietro al letto per portare la tua nuance preferita oppure dipingi le pareti a metà, per creare una specie di boiserie. 

Andrebbero comunque evitati i colori troppo accesi: possono avere un effetto stimolante, rischiando di non favorire il sonno. Inoltre occorre considerare che le tonalità di colore troppo scuro tendono a rendere più bui gli ambienti, non valorizzando la bellezza della luce naturale che investe la camera da letto la mattina o durante il giorno, quando magari la usiamo per lo smartworking. Tuttavia, se la stanza è ampia e particolarmente luminosa, un colore scuro può dare un senso di intimità.

Per dare un tocco di stile alla camera da letto, riserva il colore per alcune note d’accento, ad esempio per il copriletto o copripiumino, per i cuscini decorativi o per quelle coperte o plaid che mettiamo ai piedi del letto come dettaglio aggiuntivo.

rendere più accogliente la tua camera da letto

[foto Miriam Yeleq / Hearst]

Letto: sistemi per riposare e rigenerare le energie

È difficile iniziare la giornata nel modo giusto quando senti di non aver riposato bene. Si stima che molti italiani dormano male, abbiano un sonno disturbato o soffrano di vera insonnia. Salute e benessere sono i principali vantaggi del riposo notturno. Secondo gli scienziati, il sonno è rigenerante e influenza persino il nostro sistema immunitario.

Per raggiungere la tranquillità, devi essere costante e seguire sane abitudini che migliorano il tuo riposo, ma nella camera, il letto è l’elemento fondamentale per raggiungere il benessere notturno.

Un buon materasso, ma anche la giusta rete sono gli elementi di arredo in cui è meglio non cercare di risparmiare in camera da letto. Ricordiamo che un buon letto dura a lungo nel tempo, quindi anche se all’inizio è richiesta una spesa considerevole, ne vale sicuramente la pena, se il nostro riposo sarà realmente rigenerante!

Leggi anche Guida all’arredamento: Dove spendere e dove si può risparmiare

Oggi ci sono ottimi letti, vengono anche definiti “sistemi riposo”, costituiti da eccezionali materassi e reti che possono accogliere e favorire il riposo notturno. L’ideale è scegliere letti di alta gamma e di qualità affidabile, proprio come si fa per gli elettrodomestici in cucina. 

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte Maisons du Monde]

Cuscini: un tocco decorativo

Come sappiamo anche l’occhio vuole la sua parte. Rendi il tuo letto accogliente con i cuscini decorativi

Gioca con tre diverse misure, raggruppale per taglia – dalla più grande alla più piccola – e inizia con quelle grandi appoggiate sul guanciale. Per ottenere un ensemble di impatto visivo, scegli tessuti in gamme di colori armoniose e fantasie diverse, ma non usare più di tre stampe differenti, perchè abbinarle risulterebbe molto difficile.

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte micasa, foto Jordi Canosa, il resto della casa qui]

Il comodino perfetto

Il comodino di solito ha un piano d’appoggio limitato, ma insistiamo nel riempirlo di libri, lampada, gioielli, orologio, sveglia, un bicchiere d’acqua, lo smartphone… 

Ammettiamolo, non è facile leggere più di due libri alla volta. Se hai molte copie disordinate sul comodino, sai già che trattengono solo polvere, quindi scegline un paio e riponi il resto in libreria o regalali ad un amico.

Se la camera è piccola, puoi liberare ulteriore spazio sul comodino provando ad installare un punto luce a parete e lasciando così che il piano d’appoggio sia totalmente sgombro. 

Inoltre, invece dei soliti comodini abbinati al letto e all’armadio che sembrano usciti da un catalogo, fai la differenza con un comodino più originale. Perché non mettere un tavolino o uno sgabello? Trova il comodino perfetto con 30 idee per comodino per la camera da letto scandinava.

[Foto: Michael Wee ; fonte: Country Style]

Finestre che tengono fuori rumori e spifferi

Gli studi ci dicono che l’eccessivo inquinamento acustico, la mancanza di ventilazione o un isolamento termico difettoso impediscono un buon riposo.

Per il benessere notturno, la temperatura della camera deve oscillare tra 19 ºC e 18 ºC affinché sia ​​confortevole. Con più calore, addormentarsi è complicato, tuttavia gli spifferi vicino al letto, non agevolano il sonno. 

Ad aiutarci nel rendere la nostra stanza da letto più confortevole, silenziosa e termicamente isolata, troviamo validi alleati nei serramenti di qualità. Sono quelli che assicurano grandi performance in fatto di isolamento termico e acustico: è quello che ci vuole per il nostro riposo. 

Risparmia energia con soluzioni efficaci che riducono la bolletta mensile, come un isolamento efficiente – nessuna perdita di calore attraverso le finestre – e puoi ridurre il consumo di riscaldamento fino al 15%. 

Lo Stato italiano ha incentivato gli interventi di riqualificazione edilizia, per cui si può usufruire anche della Cessione del credito Ecobonus o del Bonus ristrutturazione. Le detrazioni fiscali possono essere cedute al fornitore dei beni o servizi. Quindi, puoi  acquistare nuove finestre pagandole la metà. Informati presso i rivenditori.

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte Stadshem]

Testiera sì o no?

Si può scegliere di farne a meno o di comprare un letto con una testiera puramente funzionale. Eppure il suo compito non è solo quello di proteggere la parete dagli sfregamenti, la testiera ha un innegabile peso decorativo

Incornicia il letto con una testiera che sposa i tuoi gusti e lo stile di comodini, comò e biancheria da letto. Scoprirai che le possibilità sono infinite!

Se hai un po’ di abilità manuali, trova l’idea giusta per creare la tua testata fai da te.

Guarda le idee su 10 modi per fare una testiera del letto fai da te

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte Car Möbel]

Cosa appendere alle pareti

Ultimo ma non meno importante, non puoi lasciare le tue pareti nude quando il tuo obiettivo è creare un ambiente accogliente. 

Scegli quadri, foto, stampe e crea una composizione che ti faccia stare bene appena entri nella stanza. 

Puoi anche montare una mensola sopra il letto o creare un retroletto in legno o cartongesso. Sul ripiano puoi disporre così, stampe, specchi ed oggetti, che puoi modificare a seconda della stagione o dell’umore.

Altre cose che potresti appendere? Una ghirlanda di luci, un arazzo, una carta geografica, delle piante in un angolo.

Il risultato? Una camera da letto piena di personalità, con molto stile e la più accogliente della casa.

rendere più accogliente la tua camera da letto

[fonte micasa, foto Banana Home Agency]

___________________________

Anna e Marco CASE E INTERNI