BLOG ARREDAMENTO Posts

9 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

Design scandinavo e stile mediterraneo per una casa vacanze a Palma

Questa casa vacanze a Palma è il risultato perfetto nato dall’unione tra elementi di design scandinavo e stile Mediterraneo.

La casa dispone di un’ampia superficie abitabile ma, nonostante ciò, è concepita per offrire spazi intimi e raccolti. Disposta su due livelli, oltre al giardino con piscina ci sono diverse terrazze, tra cui una sul tetto.

Quando si entra dalla porta d’ingresso in legno si è accolti da un ambiente fatto di elementi tipici del design scandinavo e stile mediterraneo. In tutta la casa prevalgono i colori terrosi e naturali, travi in ​​legno e pareti spazzolate con vernice minerale. I pavimenti sono in cemento grigio lucido, le porte in rovere e rattan. Inoltre, ritroviamo molto lino e bambù. Tutti questi materiali ben combinati tra loro danno alla casa una sensazione di calma e calore.

casa da sogno a PalmaDesign scandinavo e stile mediterraneo per una casa a Palmauna casa da sogno a Palma

Il primo piano è composto da un ingresso e un soggiorno con cucina a vista. Questo spazio si affaccia direttamente dall’ampio terrazzo, che dona alla casa una generosa profondità. La cucina merita una menzione speciale. Disegnata dallo studio norvegese Ask og Eng e realizzata su misura in legno massello di bambù.

una casa da sogno a PalmaDesign scandinavo e stile mediterraneo per una casa a Palmastile scandinavo e mediterraneo per una casa a Palma

Sullo stesso piano si trovano due camere da letto con bagno in camera. Il terrazzo, di circa 40 mq, è ombreggiato da un pergolato di bambù. Da qui, una piccola scala scende al giardino privato dove si trova la piscina di acqua salata lunga 8 m.

casa vacanze da sogno a PalmaDesign scandinavo e stile mediterraneo per una casa a Palmauna casa da sogno a Palma

Al primo superiore ci sono altre due camere da letto con bagno privato. Le due camere si affacciano sul secondo terrazzo di circa 40 mq dotato di una pergola in legno. Da questa terrazza si raggiunge la terrazza sul tetto dove si trova una mini piscina riscaldata di 3×2,5 m, lettini, una doccia e un’affascinante vista dell’intera città di Palma.

La casa offre un clima gradevole tutto l’anno grazie al riscaldamento a pavimento e all’aria condizionata canalizzata, calda e fredda. Il giardino è dotato di un sistema di irrigazione automatico per le piante esterne.

La casa è stata completamente completata nel 2021 in collaborazione con un interior designer che ha selezionato con cura i mobili più adatti per abbinare design scandinavo e stile mediterraneo.

Situata in posizione strategica nella parte alta e tranquilla di Son Espanyolet, in pochi minuti a piedi si raggiunge Santa Catalina e il centro di Palma. La casa è attualmente in vendita da Fantastic Frank completamente arredata ed è pronta per essere occupata.

L’articolo Design scandinavo e stile mediterraneo per una casa da sogno a Palma proviene da Dettagli Home Decor.

9 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

Consigli per la scelta del rivestimento del divano

Il divano è il complemento di arredo per eccellenza, il vero fulcro non solo della zona living, ma dell’intera casa. Proprio per questo la scelta del modello di divano più adatto alle proprie esigenze deve essere accuratamente ponderata, così da dare la giusta importanza a questo elemento: tra i diversi aspetti da considerare quando si deve acquistare un sofà, uno dei più importanti riguarda senza dubbio il rivestimento. Quando si deve valutare per quale tipologia di materiale optare, è necessario innanzitutto considerare quali sono le proprie esigenze e la propria situazione in casa: se ci sono bambini e animali domestici, per esempio, sarà necessario orientarsi verso rivestimenti piuttosto resistenti e semplici da pulire.

Biesse Divani, azienda artigianale specializzata nella produzione e nella vendita di divani artigianali di design, propone entrambe le tipologie di rivestimento più diffuse e cioè pelle e tessuto. Le pelli utilizzate per i prodotti sono tutte di alta qualità, frutto di un’attenta cernita effettuata secondo criteri come la morbidezza e la resistenza. Le pelli che rivestono i divani di Biesse Divani, inoltre, sono trattate con metodi naturali, come la tintura all’anilina naturale passante in botte. È molto importante valorizzare la naturalità del pellame, che, pur presentando in questo modo segni e rughe, risulta estremamente vellutato e confortevole.

In alternativa alla pelle, l’azienda include nella propria offerta numerose tipologie di tessuto per i rivestimenti, in molteplici composizioni e varianti di colore, con l’obiettivo di soddisfare ogni esigenza, funzionale ed estetica, espressa dai clienti. Tra i tessuti proposti da Biesse Divani, quelli in fibre naturali (cotone, lino, lana), tessuti misti e viscose, tutti tagliati e cuciti in maniera diversa a seconda della tipologia del materiale, per garantire la migliore resa finale.

Da Biesse Divani, inoltre, per tutto agosto (fino al 30/8/2022) vi aspettano saldi incredibili fino al 30% sui divani!

Ma quali sono, nello specifico, le peculiarità della pelle e del tessuto per il rivestimento del divano? Ecco una breve guida per orientarsi nella scelta.

Il rivestimento in pelle

Eleganza, qualità, durata: queste sono le caratteristiche principali che distinguono un divano in pelle. Questo materiale, infatti, è molto resistente, anche a sfregamenti e pressioni, peculiarità che gli permette di durare a lungo nel tempo. La pelle, inoltre, aggiunge eleganza e stile a ogni modello di divano.

Esistono due principali tipologie di pellame da utilizzare per il rivestimento del divano: la pelle pieno fiore, a grana naturale non stampata, straordinariamente morbida, e la pelle smerigliata, meno sofisticata, che ha un aspetto più regolare e anche un prezzo più accessibile.

Premesso che per il rivestimento del divano occorre scegliere comunque una pelle di ottima qualità, è bene sottolineare anche un altro vantaggio di questo materiale e cioè la facilità di pulizia. In generale la pelle necessita infatti di una manutenzione piuttosto semplice. Non solo elegante e preziosa, la pelle è anche molto comoda e pratica. Rispetto al tessuto è decisamente meno sporchevole e soggetta alle macchie e per la detersione è sufficiente utilizzare i giusti prodotti che non rischiano di danneggiarla, come panno in microfibra, acqua e sapone neutro. Molte pelli attualmente in commercio, inoltre, sono già sottoposte a trattamento idrorepellente, che permette di preservare il materiale dalle macchie più persistenti, agevolandone ulteriormente la pulizia.

Il rivestimento in tessuto

Per quanto riguarda il rivestimento in tessuto, occorre fare un’importante precisazione legata alla tipologia di tessuto disponibile, che può essere sfoderabile e lavabile oppure non sfoderabile. Come si può intuire, la prima opzione è senz’altro la più pratica. Questo perché consente di rimuovere il rivestimento e di lavarlo comodamente in lavatrice: particolarmente comoda in caso di bambini e animali domestici.

Il tessuto non sfoderabile richiede una maggiore accortezza, con interventi di pulizia ordinaria, che si traducono in un’accurata passata con l’apposito accessorio dell’aspirapolvere e, in caso di peli di animali domestici, nell’utilizzo di un rullo adesivo. Se si desidera pulire il rivestimento in tessuto in modo più approfondito si può ricorrere a un trattamento a secco. In alternativa è possibile utilizzare un detergente delicato oppure una soluzione fai da te composta da acqua e sapone di Marsiglia da applicare con un panno pulito.

Una volta deciso per la tipologia di rivestimento in tessuto in linea con le proprie esigenze, non resta che scegliere il tessuto più adatto. Solitamente, i rivestimenti sintetici e in microfibra sono più pratici da gestire e hanno anche un costo maggiormente accessibile. Quelli in fibre naturali, invece, oltre a essere meno economici richiedono una manutenzione più attenta, ma senza dubbio regalano una resa finale impagabile in termini di comfort ed eleganza. Biesse Divani propone ai propri clienti tutte le varie opzioni di rivestimento possibili attraverso dei campioni, accompagnandoli nella scelta di quella migliore in relazione alle loro necessità.

L’articolo Guida alla scelta del rivestimento del divano proviene da Dettagli Home Decor.


L’articolo Fasciatoio per bambini: a cosa serve e come sceglierlo nel modo giusto è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

Se siete in dolce attesa e state cercando il modo migliore per ottimizzare la scelta dei mobili che dovranno dare tutto il comfort possibile al vostro bambino nei primi anni di età, siete nel posto giusto.

All’interno di questo articolo scopriamo quanto possa essere utile un fasciatoio rispetto alle altre soluzioni che potreste avere a disposizione e come scegliere quello giusto, in modo da avere un complemento d’arredo perfetto per il vostro bambino e la vostra casa.

Cos’è il fasciatoio

Il fasciatoio è un complemento d’arredo, o mobile per la casa, utilissimo e spesso viene trascurato, specialmente quando dobbiamo metterlo a confronto con altri mobili che stiamo per acquistare, come la culla, il seggiolone o il lettino.

Pensiamo molto spesso che sia un semplice mobile per cambiare i pannolini e che servirà a poco. Purtroppo però, il cambio del pannolino non è un’azione che faremo una sola volta al giorno.

In media, un neonato va cambiato 5 volte al giorno, e utilizza il pannolino fino ad almeno i 24 mesi compiuti.

Ci rendiamo conto così che avere un buon fasciatoio, resistente e in armonia con la casa, ci permetterà di ottimizzare al massimo il cambio del pannolino, che faremo per centinaia e centinaia di volte.

Come scegliere un fasciatoio nel modo corretto

Se iniziamo a fare un giro nei negozi specializzati nella cura del bambino per i primi mesi di età, ci renderemo conto che ci sono moltissimi modelli differenti a nostra disposizione. La vastissima scelta potrebbe scoraggiarci e farci rinunciare all’acquisto, accontentandoci di soluzioni provvisorie come il cambio del pannolino sul letto o su un tavolo scomodi, sia per noi che per il bambino.

Scopriamo subito insieme come scegliere il fasciatoio nel modo giusto in base allo spazio che abbiamo a disposizione, la sicurezza e la sua comodità.

Dove metteremo il fasciatoio?

La prima considerazione da fare è dove posizioneremo il fasciatoio all’interno della nostra casa.

In questo modo potremo capire quanto spazio avremo a disposizione e la conseguente misura e tipo di fasciatoio da acquistare.

Ci sono infatti fasciatoi con mobiletto e cassettiera, che occupano uno spazio maggiore, ma sono perfetti per essere posizionati in quasi tutte le stanze.

Un utilizzo perfetto di questi ultimi è la camera da letto del bambino, dove abbiamo inserito anche i piccoli armadi per i suoi vestiti, la nostra camera da letto (specialmente per i primi anni, quando dormirà vicino a noi) o il bagno.

Esistono però altri modelli di fasciatoio, come quelli con le gambe e la vaschetta, chiamati anche fasciatoi con bagnetto.

Sono perfetti per essere collocati all’interno del nostro bagno, occupano pochissimo spazio e sono anche richiudibili, in modo da poterli spostare e muovere con facilità.

Questa scelta è consigliata per chi ha meno spazio e anche nel caso in cui si voglia portare con sé il fasciatoio durante le vacanze estive.

Se affittate una casa al mare per le vacanze o se vi recate in un villaggio turistico (purtroppo in Italia sono ancora molte le strutture che non sono organizzate in modo perfetto per l’accoglienza dei neonati) potrete comodamente chiuderlo e trasportarlo in macchina con voi, vista la grande leggerezza dei modelli disponibili.

A tal proposito, vi segnaliamo il sito web dell’azienda Baby Chic Store, che dispone di moltissime offerte per fasciatoio con bagnetto. Potrete così scoprire i diversi modelli, con le diverse misure disponibili, e acquistare eventualmente direttamente online, senza dover affrontare l’estenuante scelta all’interno dei negozi per bambini.

La sicurezza del fasciatoio

Trattandosi di neonati, non dobbiamo mai trascurare la sicurezza, in quanto i bambini potrebbero facilmente cadere dal fasciatoio durante le operazioni di cambio.

Proprio per questo motivo, dobbiamo scegliere un fasciatoio sicuro, con le sponde imbottite ad hoc.

Altra considerazione da fare, in particolar modo nel caso dei fasciatoi con bagnetto, è la stabilità delle gambe e l’ancoraggio al fasciatoio del materassino.

Ricordiamoci inoltre di scegliere un fasciatoio che abbia un materassino comodo e rivestito di materiale atossico, anallergico e impermeabile, in modo da evitare brutte sorprese e dover poi acquistare un nuovo prodotto.

La scelta, oltre che sulla base dello spazio a disposizione, va fatta anche sulla sicurezza e sulla qualità del prodotto che acquistiamo, che ci accompagnerà almeno per i primi 2 anni di vita del nostro bambino.

La praticità e la comodità per i genitori e per il bambino

Altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione è la praticità di utilizzo per i genitori e la comodità per il bambino.

Deve essere facilmente apribile (specialmente se lo teniamo chiuso a causa del poco spazio a disposizione) e anche facile da montare, per evitare imprevisti e disattenzioni dettate dalla fretta.

La praticità è al primo posto: se siamo neo genitori, non sarà così semplice cambiare il pannolino al bambino le prime volte. Un fasciatoio pratico, che ci consenta di stare nella giusta posizione, ci permetterà di essere veloci e più efficienti.

Allo stesso tempo la comodità è fondamentale per il bambino: normalmente i bambini non amano il cambio del pannolino, specialmente appena svegli o prima di addormentarsi dopo la poppata. Un fasciatoio comodo ci permetterà di dare il massimo comfort a nostro figlio, in modo da semplificare al massimo questa operazione.

Vota questo post

L’articolo Fasciatoio per bambini: a cosa serve e come sceglierlo nel modo giusto è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

6 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

Progettare una zona benessere in casa anche in poco spazio

Sempre più sofisticate e su misura, le proposte per la zona benessere in casa puntano su compattezza e facilità d’uso. Ecco tutto quello che devi sapere.

Il bagno come luogo dedicato al relax, dove sfruttare le potenzialità dell’acqua per eliminare stress e tossine. Uno spazio organizzato per trattamenti degni di una spa professionale, come il bagno turco, l’idromassaggio, la sauna e la cromoterapia.

Un lusso adattabile anche a spazi limitati: è sufficiente infatti 1 metro quadrato per una doccia attrezzata e 180×120 per una mini sauna. Se si dispone di più spazio, almeno 3×1,50 circa, allora è possibile prevedere un vero hamman. I rivestimenti più adatti sono quelli naturali, come la pietra e il legno, ma sono belli anche quelli ceramici che ne riproducono sembianze e texture.

Quali aspetti valutare per sauna e bagno turco

Le strutture in box già pronte per l’uso sono ideali per progettare una zona benessere in casa. Infatti, si possono collocare in bagno o in uno spazio dedicato, dove ci sia una presa elettrica e un punto di erogazione dell’acqua.

L’installazione della sauna richiede il solo collegamento alla rete elettrica. Attenzione però ai consumi, poiché la potenza è di circa 3 kWh almeno, quindi è necessario potenziare il contatore. Il bagno turco richiede anche il collegamento idrico, con una pressione dell’acqua da 1 a 3 bar. Se non fosse sufficiente quella esistente, va installata una pompa apposita.

Il consiglio è di affidarsi sempre a personale qualificato, per verificare il proprio impianto e stabilire se è possibile installare una struttura di questo tipo.

Altro aspetto da considerare sono le dimensioni. Alcune strutture con bagno a vapore hanno forme compatte e si possono collocare al posto di una normale doccia. Oltre alle funzioni di doccia, possono avere anche getti massaggianti e cromoterapia. Per la sauna serve più spazio, da 150×100 cm, ma può accogliere più persone sedute.

Come progettare una zona benessere anche in formato mini

Cabina multifunzione per una zona benessere in casa

Per creare una zona benessere in casa Kinedo propone la cabina multifunzione K750. Un prodotto che unisce semplicità e comfort, con un ottimo rapporto qualità prezzo. Permette di abbinare al piacere della doccia il relax del bagno di vapore, per un effetto rigenerante. L’elevata temperatura e la presenza diffusa del vapore favoriscono l’eliminazione delle tossine attraverso l’intensa sudorazione e agiscono sull’apparato respiratorio, liberandolo e decongestionandolo.

Disponibile in diversi modelli (angolare, quadrata e rettangolare), risponde ad ogni esigenza progettuale e di installazione.

Per facilitare l’ispezionabilità degli impianti, il piatto doccia h 4,5 cm in acrilico è dotato di una minigonna h 7,5 cm per un’altezza totale di 12 cm. Grazie alla minigonna è possibile utilizzare scarichi a pavimento senza rompere il pavimento. Nel caso di installazione a filo pavimento la minigonna può essere rimossa dall’installatore e il piatto può essere appoggiato per terra. Questa installazione necessita di uno scasso nel pavimento per la piletta di scarico.

I cristalli con spessore 6mm sono trattati con tecnologia “Easy Clean. Ciò permette alle gocce d’acqua di scivolare velocemente sulla superficie del vetro trattato, facilitando la fase di pulizia del vetro e il tempo ad essa dedicato.

le soluzioni per progettare una zona benessere in casa

Sauna Smart Leve di Kinedo

La sauna Smart Level di Kinedo è un angolo dove ritagliarsi una pausa di benessere e di relax in una struttura essenziale, compatta ed ecologica perché rivestita esternamente e internamente con pannelli in legno di pino nordico naturale che consentono una distribuzione del calore ottimale. La grande cura per i dettagli e l’attenzione per la qualità dei materiali utilizzati sono gli elementi distintivi. La struttura è interamente realizzata in Abete Nordico naturale che consente una distribuzione del calore ottimale; mentre le panche sono in legno atermico Abachi a doghe larghe dal bassissimo coefficiente di trasmissione termica (non scotta a caldo ed è gradevole al tatto).

Il pavimento, fornito in griglia arrotolabile, si monta su un pavimento esistente. Il pavimento della sauna lascia intravedere il pavimento sottostante, quindi è consigliabile che sia in gres o ceramica, facilmente lavabile.

La centralina, racchiusa in un’elegante cornice in legno, permette di impostare i parametri della sauna in modo rapido e intuitivo sfiorando le icone del display. Tra le funzioni che si possono azionare ci sono: la regolazione della temperatura e la possibilità di accensione ritardata.

All’interno della sauna la stufa elettrica è realizzata in acciaio smaltato con griglia di protezione e completa di pietre che permettono una distribuzione “morbida” del calore e mantengono il calore anche in caso di sbalzi dovuti all’apertura della porta.

progettare una zona benessere in casa in formato mini

Unico, la mini sauna domestica di Olmar1957 per una zona benessere anche in poco spazio

L’apparecchio elettrico a parete Unico è un generatore di energia a raggi infrarossi con funzione sauna a bassa temperatura. Olmar1957 propone la soluzione ideale per godere di una sauna in casa anche quando si dispone di un bagno piccolo. Realizzato con griglia isolante in legno di Iroko, l’apparecchio non assorbe l’acqua, potendo così essere installato anche all’interno del box doccia.

Unico utilizza la tecnologia dei raggi infrarossi lontani (FIR – Far Infrared Rays), conosciuti anche come “raggi biogenici” o “raggi della vita”, che penetrano nei corpi favorendo un aumento della temperatura cutanea e sottocutanea: un processo che crea benessere termico senza dover riscaldare l’aria e senza necessità di interventi d’installazione invasivi.

Per valorizzare queste proprietà e ottenere un trattamento riscaldante personalizzato, Unico presenta tre zone di emissione FIR: fascia cervicale, fascia lombare e zona gambe.

La temperatura è regolabile a varie intensità grazie a un telecomando; inoltre, è possibile effettuare il trattamento prima, durante o dopo la doccia perché Unico si può installare anche all’interno del box doccia: la griglia isolante in legno di iroko, infatti, non assorbe l’acqua, consentendo di trasformare l’ambiente bagno in una vera e propria sauna.

In aggiunta, Unico offre anche la funzione di ionizzazione (Dual Ag+ Technology), che abbina gli effetti benefici e salutari delle onde biogeniche alle proprietà antibatteriche e antimicrobiche dell’argento ionico.

Questo prodotto è stato brevettato con la tecnologia Inverter Heater che ottimizza il consumo energetico.

L’articolo Come progettare una zona benessere in casa, anche in formato mini proviene da Dettagli Home Decor.

5 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

letti singoli con secondo letto estraibile

Avere un ambiente piccolo e allo stesso tempo avere bisogno di spazio, ormai è un problema molto comune, anche per i letti. Ecco perché dedichiamo uno spazio speciale ai letti singoli con estraibile a scomparsa. Vi è capitato di pensarci? Esplorando il mondo del dormire e analizzando alcune delle esigenze più comuni troviamo così delle soluzioni per risolvere questo problema che affligge moltissime case. Non parliamo solo di case vacanza, ma anche di piccole stanze uso studio, di locali accessori che possono essere sfruttati al massimo, ma anche più comunemente delle camerette dei nostri bimbi.

Letti singoli con estraibile a scomparsa, questione di spazio

Sono svariate le situazioni per le quali si cercano letti singoli con estraibile a scomparsa.
Partiamo dalla richiesta più stagionale, del momento insomma: abbiamo una seconda casa dove trascorrere le vacanze ma non è abbastanza grande. La scelta di questo genere permette di ricavare un posto letto in più ed evitare noiosi lavori di ristrutturazione o modifica dei locali interni, spesso nemmeno possibili.

Avviciniamoci ora alla nostra casa: vorremmo poter ospitare amici o parenti per un breve periodo ma non sappiamo proprio dove farli accomodare per trascorrere la notte.
I letti singoli con estraibile a scomparsa ci aiutano a trovare un posto letto negli spazi spesso adibiti ad altre attività, come uno studiolo che spesso vede solo scrivanie ed armadi. È l’ultimo locale della casa che viene arredato e spesso solo con lo stretto necessario.

Letti singoli con estraibile a scomparsa, questione di spazio

E poi arriva una delle situazioni più diffuse del momento: i nostri figli desiderano tanto poter fare delle piccole feste ed ospitare gli amichetti per il pigiama party. Ecco che i letti singoli con estraibile a scomparsa possono accontentare i loro desideri lasciando giocare i nostri bimbi tranquillamente in cameretta ed evitando di sconvolgere il resto della casa.

Il letto scelto potrà diventare un vero e proprio matrimoniale a tutti gli effetti grazie al meccanismo a rialza della rete inferiore che posiziona a livello complanare le tue reti, appunto, affiancandole perfettamente. Questa caratteristiche concede un ulteriore vantaggio per il cliente perché il letto così ottenuto risulterà ancora più versatile nel suo utilizzo.


Letti singoli con estraibile a scomparsa, la scelta

In un giorno qualunque i letti singoli con estraibile a scomparsa sono dei letti come gli altri, ospitano una rete singola con il loro materasso e con Vama divani è possibile scegliere il rivestimento più adatto per la situazione abbinando il letto al contesto della stanza. Per un’ effetto più scenografico e ricercato lo stesso letto può essere completato con la testata e il fianco lavorato per ottenere un ulteriore riparo ed abbellire il longone appoggiato a parete. Il letto si trasforma quasi in un divano, adatto sia alle camerette sia ad uno studiolo.
E poi il dettaglio fondamentale per i letti singoli con estraibile a scomparsa è proprio il cassone che si nasconde nel fianco a terra del letto ed emerge solo all’occorrenza.

Letti singoli con estraibile a scomparsa, la scelta

Parliamo di VAMA divani perché è azienda toscana specializzata in imbottiti da 50 anni. Vanta un assortimento di letti e divani per tutti i gusti e che realizza con materie prime di qualità e cura artigianale. Inoltre Vama permette di personalizzare il prodotto in base alle tue esigenze, sia a livello di spazio sia a livello di finiture estetiche.
Attraverso il loro portale si può scegliere la misura standard o la realizzazione su misura, altro dettaglio fondamentale che Vama garantisce. Di seguito si aggiunge il materasso opzionale e la finitura tra un’ampia gamma di tessuti dalla categoria A alla categoria F inclusa una fascia Lusso.

L’articolo Letti singoli con estraibile a scomparsa proviene da Dettagli Home Decor.

5 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

Come scegliere il divano in pelle

State rinnovando l’arredamento del salotto e vi siete finalmente decisi ad acquistare quel divano in pelle che sognavate da anni? In questo articolo troverete una guida alla scelta del divano in pelle per non sbagliare, quindi continuate a leggere per scoprire tutto a riguardo.

Valutare il tipo di pelle

Ormai avete deciso di volere assolutamente un divano in pelle per la stanza che state arredando, che sia il salotto di casa vostra o lo studio per avere una seduta comoda nei momenti di relax o per accogliere i clienti. Per scegliere il divano in pelle perfetto per voi, dovrete prendere in considerazione diversi fattori, tra cui il tipo di pelle del rivestimento per il divano.

Questa è la prima domanda a cui dovrete saper rispondere per poter trovare il modello di divano che desiderate su Internet o negli showroom, quindi pensateci subito e levatevi il dubbio. Se non siete esperti di divani in pelle, dovete sapere che l’origine, gli strati e le finiture della pelle sono varianti fondamentali in quanto condizionano in modo sostanziale la qualità, il comfort e la morbidezza del divano che acquisterete.

Per questo, prima di scegliere il divano in pelle che fa per voi, dovrete capire le differenze tra tutti quei fattori che portano ad un risultato ogni volta diverso per quanto riguarda il prodotto finale.

tutto quello che c’è da sapere sul divano in pelle

Capire quale uso se ne farà

Dopo aver capito quali sono le caratteristiche per voi fondamentali del divano in pelle che volete comprare, sarà necessario pensare a che uso ne farete, in modo da trovare un modello adatto alle vostre esigenze personali e ai vostri gusti estetici.

Se ad esempio state cercando un modello di divano in pelle che sia pratico e funzionale e allo stesso tempo non avete molto spazio in casa e avete bisogno di ottimizzare ogni centimetro di superficie, potreste prendere in considerazione delle opzioni con contenitore che vi permettano di riporre coperte, oggetti o cuscini.

Oppure, se siete soliti ospitare amici o famigliari ma non avete una stanza per gli ospiti, sarà necessario scegliere un divano letto in pelle per poter accogliere i tuoi invitati per la notte e farli stare comodi durante il sonno.

O ancora, se amate stare comodi sul divano per leggere, guardare la tv o riposarvi, allora la soluzione ideale per voi è un divano in pelle dotato di un meccanismo elettrico o manuale per rilassarti, o caratterizzato da un poggiatesta per poterti accomodare come vuoi.

Ovviamente, per scegliere il modello giusto per voi dovrete prendere in considerazione le esigenze di tutti coloro che lo useranno abitualmente, quindi di tutta la famiglia e non solo le vostre personali. Questo perché un anziano con difficoltà motorie avrà probabilmente necessità diverse rispetto al giovane che segue le partite di calcio dal divano. I Divani Chesterfield porteranno nel tuo salotto un’atmosfera British rara e si adattano alla perfezione ai contesti di arredamento vintage o industriale.

Considerare lo spazio a disposizione

Il terzo fattore da considerare per acquistare il divano in pelle della vostra vita è lo spazio che lo accoglierà, in base al quale sceglierai la dimensione del divano stesso.

Se il salotto (o lo studio) è molto grande e hai spazio a sufficienza, allora potrai pensare di optare per un divano angolare o un modello panoramico, entrambe ottime soluzioni per rendere la stanza più accogliente e accomodare al meglio i vostri ospiti.

Al contrario, se avete poco spazio a disposizione ma non volete rinunciare alla classe del divano in pelle troverete diversi modelli di divani letto piccoli oppure divani in pelle 2 posti che si adattano perfettamente ai monolocali o alle stanze di dimensioni ridotte.

L’articolo Come scegliere il divano in pelle, tutto quello che c’è da sapere proviene da Dettagli Home Decor.

5 Agosto 2022 / / My happy place

Che voi ci crediate o no, si tratta di una delle stanze più importanti della casa, luogo di pensiero e relax completo, dove ognuno può godersi a pieno i propri momenti di riservatezza, perché non è detto che in bagno si debba per forza andare in bagno =P

E come ricreare il proprio ambiente zen, nel luogo dove si fanno le migliori pensate della storia, senza scegliere i rivestimenti bagno perfetti? Ecco quindi che qui vogliamo proporvi qualche trend da copiare e degli abbinamenti per un risultato stellare. Pronti quindi a ristrutturare il bagno?

Rivestimenti bagno moderno

Quali sono i migliori abbinamenti per un bagno moderno? Ci sono diversi fattori da tenere in considerazione, perché ormai i bagni non sono più come prima, lavello da terra, sanitari e doccia. Ormai sono spazi da arredare in maniera puntuale e precisa, ecco quindi a cosa stare attenti negli abbinamenti per i rivestimenti del bagno:

  • colore e finitura dei sanitari, ormai non esistono più solamente sanitari in ceramica bianca, ce ne sono opachi, colorati, e di tutte le forme;
  • colore e finitura della rubinetteria, l’acciaio cromato ormai è obsoleto;
  • illuminazione, ricordatevi che ogni rivestimento e materiale avrà un effetto diverso a seconda di com’è illuminato, se dal basso, dall’alto, con dei faretti o con delle lampade a muro.

Avendo chiari questi tre punti possiamo andare avanti e dire senza ombra di dubbio che un bagno moderno è un bagno audace, con colori, carte da parati, linee decise e mai scontate.

Idee rivestimenti bagno, cosa non so

Posso usare il parquet in bagno? Ecco la domanda più gettonata di tutte. E la risposta è sempre la stessa, ovviamente si! Se il parquet si bagna non si rovina, non gonfia, non succede nulla se questa non ristagna lì per giorni. E’ un materiale naturale e come tale si deteriora camminandoci, passandoci prodotti sbagliati e cosi via. Ma non c’è niente di più sbagliato che escluderlo all’interno dei bagni. Usatelo!

Materiali sconsigliati in bagno? I materiali porosi, che rimangono macchiati anche solo con una goccia d’acqua, che assorbono materiali acidi e in generale i liquidi. Così come le cementine e alcuni gres opachi effetto pietra.

Che cosa significa rivestimento e piastrella rettificata? Il processo di rettifica è una finitura della piastrella che si fa a fine produzione, che ti permette di fare si che tutte le piastrelle abbiano bordi identici e rifiniti e angoli a 90°, che quindi ognuna sia identica all’altra. Questo vi permetterà un risultato più omogeneo, addirittura di poter pensare ad una posa senza fuga (anche se è sempre sconsigliata)

Lastre grandi in bagno, quando? Non sempre ovviamente. In un bagno 2×2 di certo non vi consiglieremmo mai di mettere dei rivestimenti da 190. Se si hanno a disposizione gli spazi giusti, una lastra grande o unica, è sempre di grande impatto. Se volete idee su come arredare un bagno piccolo è meglio dare un’occhiata qui.

Rivestimenti bagno effetto pietra

Qui in aiuto ci viene uno dei nomi più conosciuti nel panorama dei rivestimenti. Sto parlando delle piastrelle Marazzi, ottima qualità, ottimi prezzi, risultato garantito. Noi le abbiamo usate sempre nelle ristrutturazioni dei bagni.
Uno degli effetti su cui possiamo contare di certo è l’effetto pietra. Ci permette di avere un bagno di design senza dover ricorrere alle pietre naturali super costose.


In generale questa scelta è molto elegante ed omogenea, da il meglio se si abbina a dei mobili dai colori tenui ed opachi. Osare con della rubinetteria nera è sempre consigliato, per un risultato a prova di bomba. Per un risultato davvero minimal, allora vi consiglio una pietra chiara, da utilizzare sia su pavimenti che su muri, con una fuga minima di un 1mm.

Rivestire il bagno con le cementine

Negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio abuso delle cementine, non solo nei bagni. Utilizzate e strautilizzate con i colori più disparati e in tantissime forme. La verità è che fare un buon lavoro con le cementine non è proprio semplice. Utilizzare dei rivestimenti con le cementine per un bagno con pareti bianche e gestirle come fossero un mosaico non è certo un lavoro da intenditori.
Se l’effetto che dona questo rivestimento all’ambiente vi piace tanto, dovete saperle utilizzare nel modo giusto e con audacia. Parliamo di geometrie ed effetti profondità, bisogna veramente osare con qualche colore e con qualche materiale. Altrimenti si rischia un risultato dozzinale nonostante ci si metta tanto impegno.

Vi lascio qualche esempio di quello a cui mi riferisco, sono sicura che riuscirete a trovare l’ispirazione giusta.

 

 

 

L’articolo Scegliere rivestimenti bagno: gli ultimi trend da copiare proviene da My Happy Place.

4 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

come scegliere il giusto arredamento per cucine moderne

La cucina da sempre il fulcro della casa oggi sta diventando l’ambiente più rilevante da arredare nel migliore dei modi per riuscire a infondere il giusto grado di modernità e di funzionalità all’arredamento di tutta la casa.

Oggi ci sono tanti stili per riuscire a ricreare delle cucine moderne, si possono scegliere delle linee molto pulite e dal colore chiaro che ricorda la freddezza nordica.

Oppure è possibile valutare altri stili come le cucine con isola che sono molto amate fin dagli anni ’70 e che negli ultimi anni si sono evolute sempre di più sia in termini di design sia di funzionalità.

Un’altra soluzione molto amata è sicuramente quella della cucina con penisola ideale per chi vuole arredare l’abitazione con gusto, optando per le linee progettuali più moderne proposte dai marchi Made in Italy e da quelli più amati a livello internazionale.

Ma come riuscire a creare una cucina dallo stile moderno? Lo scopriamo insieme!

come arredare la cucina in stile moderno

Come arredare la cucina dallo stile moderno: la scelta del design

Il primo passo per riuscire ad arredare la cucina nel migliore dei modi è scegliere un design ottimale in base sia alle proprie esigenze di stile sia a quelle funzionali.

Oggi ci sono tantissimi mobilifici che permettono di creare il progetto che più piace ovunque ci si trovi. Basterà ricercare i migliori mobili a Napoli o nella città in cui si vive per riuscire a ricreare lo stile desiderato. Ma quali sono i design più richiesti? Scopriamolo!

Tra le principali linee di design degli ultimi anni troviamo:

  • Cucine Country Chic: queste cucine sono realizzate principalmente con mobili in legno dal colore caldo e accogliente come quello offerto dal ciliegio oppure dal noce. Le cucine country chic possono avere sia una conformazione a L sia ad U, e spesso si abbinano con tavoli in legno abbinati a delle panche realizzate sempre nello stesso materiale.
  • Cucine Bohemien chic: questi modelli di cucine sono realizzati con mobili in legno oppure in laminato, o anche in muratura. In genere si usa una conformazione della cucina orizzontale unita a un tavolo centrale molto grande. Lo stile richiama il romanticismo, quindi si unisce spesso il colore naturale del legno chiaro con colori pastello come il rosa, l’azzurro, il verde o il giallo.
  • Cucina con Isola: la cucina con isola è tra le più apprezzate e richieste. Questo modello di cucina si può declinare in varie tipologie di stili: moderno ed essenziale con linee pulite; country chic; bohemien; moderno e lussuoso. In base alla tipologia di cucina con isola si possono trovare tanti materiali e colorazioni a seconda delle proprie esigenze di stile.
  • Cucina moderna con penisola: se non si ha lo spazio per l’isola centrale è possibile scegliere per quella con penisola. Queste cucine in genere sono realizzate con uno stile moderno che presenta linee dedicate e componenti di arredo con mobili laccati, colorati, oppure dalle tonalità medie o chiare.

Queste sono solo alcuni degli stili che si possono scegliere per realizzare la propria cucina moderna. Naturalmente si può procedere a una progettazione attenta e studiata a seconda delle dimensioni della stanza che si ha a disposizione. Inoltre, la scelta dello stile può dipendere anche dal budget che si vuole investire nell’arredo della casa.

quali sono i materiali per cucine moderne

Quali sono i materiali principali per le cucine moderne

Oggi le cucine moderne possono essere combinate con vari materiali. Il legno è il materiale principale per la realizzazione delle cucine. Oggi il legno può essere declinato in tantissimi stili e design grazie alle lavorazioni che si possono svolgere.

Con il legno di prima scelta come quello massello è necessario rispettare la naturalità della materia prima sottolineando la bellezza delle venature e del colore. Oggi più che il legno massello si utilizzano altri legnami che sono resistenti ma hanno costi meno proibitivi e che si presentano come un’alternativa ottimale in termini di durata e di bellezza estetica.

Oltre al legno, vengono usati anche dei materiali che vanno a valorizzare le strutture delle cucine moderne come ad esempio i profili in alluminio oppure quelli in acciaio che donano stabilità alla cucina, robustezza e sono anche un elemento interessante e di design.

Tra i materiali che vengono utilizzati maggiormente per la realizzazione delle cucine moderne ultimamente si utilizzano materiali come ad esempio il vetro che dev’essere trattato nel migliore dei modi per riuscire a garantire le doti corrette di resistenza e di robustezza. Inoltre, si utilizzano anche materiali moderni che possano essere sottoposti a laccatura, oppure matt, satinati e opachi.

i principali top per cucine moderne

I principali materiali per i top da cucina

Quali sono i materiali migliori per i top da cucina? Come per i mobili anche per i top da cucina si possono utilizzare tantissimi materiali per ricreare vari stili.

Tra i principali materiali ci sono:

  • Laminato: si tratta di un materiale versatile ed esteticamente piacevole che permette di replicare esteticamente anche dei materiali più pregiati. Tra i vantaggi c’è senza dubbio il suo essere un materiale resistente agli urti e ai graffi oltre che conveniente. Inoltre, questo è resistente alle macchie, alla pulizia e richiede pochissima manutenzione.
  • Laminato HPL: questo materiale prevede una soluzione funzionale per la cucina che ha dato vita a materiali innovativi, come il laminato stratificato HPL. E’ un’evoluzione del comune laminato in grado di soddisfare sia il desiderio di funzionalità sia di stile.
  • Pietre naturali: il marmo e il granito sono ideali se si vuole dare alla propria cucina un tocco materico, elegante e soprattutto se si desidera un top resistente e destinato a durare nel corso tempo.
  • Quarzo: il quarzo è tra i minerali più preziosi presenti in natura ed è tra i migliori per la creazione di un top delle cucine. Per i piani in agglomerati di quarzo vengono aggiunti componenti come il vetro, i pigmenti colorati o resine che permettono di migliorare la resa estetica e durevolezza.
  • Acciaio: le proprietà di questo materiale lo rendono perfetto per l’uso in cucina, soprattutto per quanto riguarda il suo alto livello di igiene. Inoltre, limita la proliferazione dei batteri e permette di avere un top sempre luminoso e pulito.
  • Corian: il corian è un composto con resine duttili e semplici da lavorare. Un mix che permette di dare vita a topper senza alcuna giuntura e con una bellezza estetica piacevole. Il top cucine in Corian trova un impiego ottimale in bagni di lusso e per la realizzazione di complementi di arredo e di design.
  • Dekton: questo materiale è frutto di una continua innovazione e ricerca nel campo dell’arredamento. Si presenta come un agglomerato di materiali naturali quali la ceramica, il quarzo e il vetro. Il dekton è perfetto per avere un piano da lavoro resistente a urti, graffi, fuoco, abrasioni.
  • Laminam: è un materiale all’avanguardia che garantisce al piano di lavoro resistente allo stress meccanico ma anche bello da vedere. Si tratta di una lastra di ceramica disponibile in varie colorazioni e spessori, che si adatta in questo modo ad ogni contesto.

Scegliendo i giusti materiali e il design migliore per la propria casa è possibile avere una cucina moderna funzionale e bella da vedere che può essere il vero fulcro dell’abitazione.

L’articolo Cucine moderne: come scegliere il giusto arredamento proviene da Dettagli Home Decor.

4 Agosto 2022 / / Dettagli Home Decor

ARAN Spazio Contract Milano partner di Talea

Siamo a Precotto, nel centro del quartiere nord-orientale di Milano e vicino al dismesso scalo merci Greco Breda. Quì ARAN Spazio Contract Milano presenta il primo progetto di arredo contract realizzato per Impresa Rusconi. Parliamo del nuovo complesso residenziale Talea.

La location non è casuale. Si tratta di un’area della città dove si trovano piccole attività artigianali che convivono accanto a servizi esclusivi. La forte personalità di Precotto si presta ad accogliere Talea, tra i palazzi storici e moderni, fondendosi con le zone limitrofe.

complesso residenziale Talea

In questa prima sfida per la nuova divisione Contract di Milano ritroviamo la capacità dell’azienda di realizzare progetti su misura che coinvolgono tutti gli ambienti della casa, rispondendo alle singole esigenze di personalizzazione che rendono gli appartamenti dei pezzi unici nel loro genere, capaci di dialogare e di rispettare lo spazio in cui sono inseriti.

ARAN Spazio Contract Milano progetta gli interni di Talea

Il pacchetto interior proposto da ARAN Spazio Contract Milano interessa tutti i 35 appartamenti disposti su sette piani. Il progetto ha coinvolto gli ambienti più importanti: dalla cucina all’area living, e dalla zona bathroom allo spazio notte.

Gli interni di Talea firmaati ARAN Spazio Contract Milano

L’idea che sta alla base di questa prima operazione in collaborazione con Impresa Rusconi punta sul total look. L’azienda ha utilizzato prodotti da collezione che lasciano ampio margine di personalizzazione al cliente, per creare spazi in cui esprimere preferenze e gusto personale è possibile.

il progetto di interior design per Talea

I sistemi di arredo riflettono il Made in Italy di ARAN. Tutto ruota intorno alla cucina Erika, punto fermo della casa che si espande nella zona living con il mobile TV. Una scelta in linea con le tendenze del momento.

ARAN Spazio Contract Milano progetta gli interni di Talea

La zona notte e i bagni sono arredati rispettivamente con prodotti delle collezioni ARAN. Tra questi il mobile bagno del modello Erika della Bathroom Collection e gli armadi della Night Collection, per soddisfare il gusto e le necessità dei futuri condomini.

ARAN Spazio Contract Milano partner di Talea

Ogni appartamento è nato da uno specifico progetto di interior con l’obiettivo di dimensionare e posizionare correttamente gli arredi strutturali. Una volta acquisito il pacchetto interior, l’acquirente può definirlo e adattarlo come preferisce.

La straordinaria modularità delle soluzioni proposte da ARAN Spazio Contract Milano ha permesso ai progettisti di inserire gli elementi di arredo fisso “standard” senza intervenire con modifiche sostanziali.

complesso residenziale Talea

«L’interior design così concepito copre tutte le esigenze di funzionalità normalmente affidate ai sistemi di arredo. Inoltre, è in linea con la strategia dell’azienda che punta a risolvere tutte le problematiche legate alle funzioni abitative». Spiega Stefano Bergamin (Responsabile ARAN Spazio Contract).

edificio residenziale Talea a Milano

Come anticipato con la recente apertura di ARAN Spazio Contract all’interno del Flagship store di ARAN Cucine in Porta Nuova, uno dei punti forza dell’azienda è la collaborazione che incontra in questo primo progetto la professionalità di Impresa Rusconi. La storica azienda di costruzioni si è occupata dello sviluppo residenziale di Talea insieme allo studio di architettura Beretta Associati.

Completa l’interior design il soft pack offerto da Natuzzi. Partner costante dell’azienda per progetti contract, unito all’esperienza di ARAN nel settore, dà vita ad un’idea di casa costruita nel rispetto delle funzioni dell’abitare

Talea è il primo progetto realizzato da ARAN Spazio Contract Milano. Gli arredi interni realizzati su misura e pensati ad hoc, diventano il cuore stesso della casa che, adesso, è solo da vivere.

L’articolo ARAN Spazio Contract Milano presenta il progetto Talea proviene da Dettagli Home Decor.

4 Agosto 2022 / / Charme and More

Costumi da bagno di tendenza, accessori accattivanti e giochi di sovrapposizioni definiscono il guardaroba perfetto per l’estate sotto il sole.

Abito midi in jersey a righe di Joseph e secchiello realizzata in erba elefante intrecciato a mano di Inès Bressand
Maxi abito a righe in cashmere e misto lana di Chloé

Cesta di Saint Laurent intrecciata in rafia naturale | Costume da bagno Julia incrociato sul retrodi Casa Raki | Mantella in lino con maniche a kimono di Vita KIn

Fotografie di Stefano Galuzzi.
Stylist Natasha Wray.

Clicca qui per scoprire la selezione moda sotto il sole di Matches Fashion

Ti è piaciuto questo post?

Condividilo sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguimi  su Instagram, Facebook e Pinterest.

*Questo post contiene link affiliati.

 

 

L’articolo Stile sotto il sole: moda estate 2022. proviene da Charme and More.