La Gatta Sul Tetto






 
 
 

Relooking cucina: cambiare stile in poche mosse

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Relooking per una cucina.Come cambiare stile in poche mosse. Dal country chic all’industrial.

Recentemente sono stata invitata, insieme ad altre blogger e professioniste, a redigere un progetto di relooking di una cucina. L’intento era quello di dare un look più attuale a cucine un po’ datata, senza cambiarla.

Noi abbiamo scelto le immagini delle cucine ed elaborato i progetti, mentre lo staff di Homelook.it si è occupato di preparare il rendering del progetto.

Per chi non lo conoscesse, Homelook è una piattaforma specializzata in interior design.

La cucina before

La cucina di partenza è arredata in stile country chic. Ampia ed elegante, ha però alcuni punti deboli. Il frigorifero in acciaio no si accorda con lo stile rustico chic. Le maniglie sono troppe e di foggia diversa

Relooking cucina cambiare stile poche mosse

Ho pensato che lo stile industrial sarebbe stato perfetto per darle un aspetto più fresco e contemporaneo, pur mantenendo la struttura.

Del resto i due stili, pur con risultati diametralmente opposti, hanno alcuni elementi in comune, come l’utilizzo di elementi retrò, o il ruolo centrale della cappa aspirante.

Il mio intervento

Con l’intento di valorizzare la parete di fondo, ho rimosso la cappa, i due mobili pensili e il rivestimento in piastrelle e mosaico, anche sul lato finestre.

Per la parete di fondo ho scelto una pittura murale impermeabile nera, decisamente industrial. Uno sfondo ideale per valorizzare la nuova cappa acciaio inox e le due mensole dello stesso materiale, fissate al soffitto. Per rifinire la zona cottura ho scelto uno schienale in acciaio.

Relooking cucina cambiare stile poche mosse

Ho poi sostituito alcuni elementi. Ho scelto due lampade nere in stile industrial per illuminare il tavolo, e le Tolix in metallo turchese, un classico dello stile industrial.

L’ultimo intervento ha riguardato le maniglie. Per le ante, ho pensato al sistema di apertura push and pull, che permette di eliminare le maniglie, per un aspetto più minimalista. Per i cassetti ho scelto dei piccoli pomelli in zama pressofusa cromati a forma di croce.

——->> Leggi tutti gli articoli sull’argomento cucina.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

Segnaposto acquerello per la tavola pasquale

Pubblicato da blog ospite in Decor, Idee, La Gatta Sul Tetto

Segnaposti con graziose violette dipinte con l’acquerello da stampare per decorare la tavola pasquale o dare un tocco colorato alle tavole primaverili.

Segnaposto acquerello per la tavola pasquale

Pasqua si avvicina e ho pensato di farvi un piccolo regalo: dei segnaposto con graziose violette dipinte da me con l’acquerello, per decorare la tavola pasquale o dare un tocco di colore alle tavole primaverili.

E’ un modo per dimostrare la mia gratitudine ai lettori del blog, che sono sempre più numerosi, e agli iscritti alla newsletter che hanno già ricevuto in anteprima il link e le istruzioni per creare questi simpatici segnaposto acquerello.

Ecco come fare in pochi passi:

  • dopo aver scaricato il file PDF, stampatelo a colori su un cartoncino da 300 g/mq bianco. Potete stampare tante copie quante ve ne servono per avere più segnaposti.
  • ritagliate i quadrati che formeranno il segnaposto lungo i bordi grigi
  • con un taglierino affilato, incidete i bordi superiori delle violette, fermandovi dove incontrano la linea di piegatura nel mezzo, e staccate delicatamente la mezza violetta
  • aiutandovi con un righello, piegate il cartoncino a metà come vedete nella foto

Per scaricarli clicca qui:
Download>>

Se li utilizzerete per le vostre feste e se vi fa piacere, potete taggarmi nelle vostre foto su Instagram @lagattasultetto.

Vi ricordo che questi printables sono per uso personale e non commerciale.

Segnaposto acquerello per la tavola pasquale

Tutti i DIY a tema Pasqua

Per chi ama le decorazioni fai da te, ecco i link a tutti i tutorial a tema pasquale che ho preparato negli anni:

Parte 1°>>
Parte 2° >>

Buona Pasqua a tutti.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags: ,

 
 

MDW 2019, gli appartamenti arredati dai designer

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto, News

Tra le tante location da visitare durante la MDW 2019, si distinguono alcuni appartamenti milanesi che ospitano, nell’intimità dei loro spazi, gli allestimenti curati da designer.

MDW 2019 appartamenti arredati dai designer

La MDW è famosa per le esposizioni e le installazioni ospitate in palazzi storici o in spazi industriali dismessi. Da qualche anno riscuotono un certo successo anche location insolite, come gli appartamenti. In un certo senso, proprio in un appartamento si possono meglio apprezzare le proposte di design, valutandole in un contesto vicino alla realtà.

Ecco gli appartamenti – location che saranno visitabili durante la MDW 2019.

Brera Design Apartment

La talentuosa designer Cristina Celestino presenterà il progetto “Planetario”, in un magnifico appartamento nel cuore di Brera. Una scenografia retro-futuristica, con la nuova collezione di tappeti che ha creato per Besana Carpet Lab. Ispirato ai temi dello spazio e del mondo sottomarino, questo nuovo progetto trasporterà il pubblico in un viaggio senza tempo.

Brera Design Apartment (via Palermo 1, 3°piano, 8-14 Aprile, ore 10.00 -19.00) 

MDW 2019  gli appartamenti arredati dai designer

A casa con The Socialite Family

Tra i design addict, assidui frequentatori di Pinterest e Instagram, The Socialite Family è ormai un punto di riferimento. Il sito francese, oggi anche studio di design, pubblica ogni settimana un reportage sugli interni e sulla vita di una famiglia della millenial generation. La fondatrice Constance Gennari ha allestito un elegante appartamento tipicamente parigino: pronti a sognare?

In Via Palermo 1

MDW 2019 appartamenti arredati dai designer

Marimekko Shoppable Home

Poco distante, in via Palermo 5, si trova l’appartamento di Marimekko, il brand finlandese delle stampe grafiche. Anche qui c’è da rifarsi gli occhi, quindi segnatevi l’indirizzo.

Ca’ ventiquattro

Ci spostiamo al quartiere isola per entrare in un appartamento affacciato su Piazza Gae Aulenti e sulla torre del Bosco Verticale. L’appartamento, ubicato in palazzo storico, è stato ristrutturato e reso fruibile secondo le esigenze contemporanee, pur mantenendo i riferimenti con la sua storia. Progetto firmato da MAKEYOURHOME STUDIO, in collaborazione con Hiro Design ( in questo articolo potete leggere la mia intervista al fondatore).

In via De Castillia 24.

Per maggiori informazioni:

Brera Design District sito ufficiale

Isola Design District sito ufficiale


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

MDW 2019 le installazioni da vedere al Fuorisalone

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto, News

Durante la MDW la città si popola di installazioni sempre più coinvolgenti e spettacolari, per veicolare messaggi o mettere in valore prodotti e progetti.

MDW 2019 le installazioni da vedere al Fuorisalone
Maestà Soffrente – Gaetano Pesce per B&B Italia

La MDW è ormai l’evento più importante al mondo non solo per il design. Architettura, arte, fashion, food, tecnologia si incontrano per offrire esperienze sempre più coinvolgenti per il pubblico. Lo scopo è quello di mettere in valore i prodotti proposti dai brand, attirando più visitatori grazie a installazioni spettacolari.

Vediamo, a grandi linee, quali sono le installazioni da vedere durante la MDW 2019:

Raytrace – Benjamin Hubert per Cosentino

Sotto la Stazione Centrale, in via Ferrante Aporti 27, il gruppo spagnolo Cosentino presenta l’innovativo Dekton®, un materiale estremamente resistente e flessibile. Benjamin Hubert, dell’agenzia di design LAYER ha progettato un tunnel nel quale i visitatori avranno l’impressione di camminare sott’acqua.

MDW 2019 le installazioni da vedere al Fuorisalone
Courtesy of Cosentino & LAYER

MateriAttiva – SOS – School of Sustainability e lo studio Mario Cucinella Architects per Iris Ceramica Group

Nella prestigiosa location di via Balzan/via San Marco, nel ditretto di Brera, l’azienda leader nella produzione di grès porcellanato Iris Ceramica Group presenta gli innovativi materiali realizzati con la tecnologia ACTIVE Clean Air & Antibacterial Ceramic™ in una grotta, progettata da SOS – School of Sustainability e dallo studio Mario Cucinella Architects.

MDW 2019 le installazioni da vedere al Fuorisalone

DesignByGemini – The Pool Club

Un’installazione interattiva ispirata alla Miami degli anni ’90, con palme e colori fluo accoglierà i visitatori in un container in Piazza XXV Aprile. All’interno, gli arredi e gli elementi creati dalle designer Elena e Giulia Sella, fondatrici dello studio, e una piscina riempita di palline rosa nella quale il pubblico potrà scattare foto e stamparle in tempo reale.

MDW 2019 le installazioni da vedere al Fuorisalone

Maestà Soffrente – Gaetano Pesce per B&B Italia

Nel 50° anniversario dell’iconica poltrona UP 5 & 6 disegnata da Gaetano Pesce, l’azienda B&B installa in Piazza Duomo la sua versione gigante, trafitta da frecce: un messaggio che vuole sensibilizzare il pubblico sul tema della violenza sulle donne.

Interstellar – Dimore Studio

L’eclettico duo Emiliano Salci e Britt Moran, titolari del celebrato Dimore Studio, presentano la loro nuova collezione Interstellar in via Pietro Mascagni 8.

An Extraordinary World -Marc Ange

Il designer franco-italiano Marc Ange trasformerà gli spazi di Palazzo Cusani, in via Brera 15, in un mondo onirico costellato di installazioni straordinarie, tra le quali una nuova versione del celebre Le Refuge: Le Refuge de La Nuit.

Les Arcanistes – Studiopepe

Studiopepe promette una nota di misticismo nella sua installazione Les Arcanistes, che esplora il rapporto tra la materia e il potere archetipico dei simboli. Prodotti su misura e riedizioni saranno esposti in uno spazio inedito che un tempo ospitava un’officina per la produzione di oro nel 1900. In via Garofalo 24.

Vi lascio alcuni link per approfondire le informazioni:

2019.breradesignweek.it/it/

fuorisalone.it/2019/it/percorsi/zone-del-design

fuorisalone.it/2019/it/percorsi/percorsi-tematici

I miei articoli-anteprima:

mdw 2019 il design sostenibile è a lambrate

mdw 2019 focus su tortona district


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags: ,

 
 

Arredare un piccolo terrazzo: i mobili giusti

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Anche un piccolo terrazzo può offrire uno spazio da vivere all’aperto comodo e funzionale. Basta scegliere gli arredi giusti.

Arredare un piccolo terrazzo: i mobili giusti Arketicom

Spesso chi possiede un piccolo terrazzo rinuncia ad attrezzarlo per via della mancanza di spazio. E’ una convinzione assai comune, infatti, che gli arredi per l’outdoor siano ingombranti e poco versatili. Niente di più sbagliato. Fortunatamente oggi esistono soluzioni intelligenti per rendere anche i piccoli terrazzi comodi e funzionali.

Organizzare gli spazi

Il primo passo da compiere è quello di organizzare gli spazi. Dopo aver valutato attentamente la metratura e la morfologia del vostro piccolo terrazzo, decidete quali e quante aree funzionali inserire.

In base alle vostre esigenze, scegliete tra le diverse possibilità: zona pranzo, zona relax,  barbecue, ripostiglio, angolo verde con fiori, piante o un orto in miniatura.

Nel posizionare le diverse aree, fate attenzione alle zone di passaggio, tra interno ed esterno e nel terrazzino stesso, in modo da lasciare uno spazio adeguato per muoversi agevolmente.

Ricordatevi che potete sempre sfruttare le pareti e il parapetto per appendere piante e oggetti.

Scegliere l’arredo giusto

L’arredo giusto per un piccolo terrazzo deve essere semplice, versatile e poco ingombrante. 

Zona pranzo

Per la zona pranzo, scegliete sedie pieghevoli, che hanno il vantaggio di occupare poco spazio quando non servono, e sgabelli impilabili, così da avere delle sedute in più per gli ospiti.

Il tavolo rotondo permette di apparecchiare per più persone, ma è meno funzionale di un tavolo quadrato. La soluzione migliore, se lo spazio lo consente, è quella di scegliere un tavolo quadrato o rettangolare allungabile.

Zona relax

Per la zona relax, vi propongo le soluzioni di Arketicom Design, un brand che mi sta particolarmente a cuore. L’anno scorso ho avuto il piacere di intervistare il co-founder Luca Micelli, e di apprezzare il progetto creativo e innovativo che c’è dietro l’azienda.

Vediamo come creare una zona relax bella, comoda e funzionale con l’aiuto dei prodotti Arketicom Design. 

Se vi piace l’idea di attrezzare la zona relax con uno o più divani, e se siete degli appassionati del riciclo e dello stile industrial, ci sono i cuscini per pallet Pallet Idro. Composti da due materassi rigidi per seduta e schienale, sono confezionati con materiali adatti all’outdoor, sono sfoderabili, disponibili in diversi colori e realizzabili anche su misura, così da adattarsi a tutti gli spazi.

Arredare un piccolo terrazzo: i mobili giusti cuscini per pallet Arketicom

I Pallet Idro, assieme alla versione più morbida Soft Pallet, sono davvero una soluzione versatile: se non avete un bancale, potete sempre appoggiarli a terra o su un altro supporto.

I pouf intelligenti

Come fare se lo spazio è davvero striminzito? In questo caso Arketicom Design ha studiato una soluzione geniale: Fu Touf, il pouf trasformabile.

Con questo oggetto veramente smart, vi bastano un bel tappeto da esterni, qualche candela o una ghirlanda luminosa, un paio di cuscini e avrete una zona relax outdoor che gli amici vi invidieranno. Potrete sedervi sul pouf, adagiarvi sulla poltrona, sdraiarvi sul materassino, a voi la scelta.

Arredare un piccolo terrazzo i mobili giusti pouf trasformabile Arketicom

Se vi piace l’idea di utilizzare i pouf per la zona relax, potete abbinare a Fu Touf il pouf su rotelle Uills, perfetto sia per l’outdoor che per l’indoor: leggero e facile da spostare , può servire sia come seduta che come tavolino d’appoggio. 

Arredare un piccolo terrazzo: i mobili giusti pouf rotelle Arketicom

Infine c’è Puffle, il pouf a forma di puzzle, il mio preferito. Allegro, originale, colorato, Puffle sta bene sia da solo che in compagnia: due Puffle incastrati tra loro formano una panca, tre fanno una panca ad angolo, quattro diventano un’isola. 

Arredare un piccolo terrazzo, trasformandolo in un’oasi all’aperto da vivere da soli o in compagnia, come avete visto, non è un sogno impossibile.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

MDW 2019: il design sostenibile é a Lambrate

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto, News

Il design sostenibile, l’industria e la creatività saranno protagonisti nel Lambrate District durante la MDW 2019.

MDW 2019 design sostenibile Lambrate
Scuola Mohole//Ph Simone Furiosi

Oggi focus sul distretto di Lambrate e sui principali eventi previsti durante la Settimana del Design di Milano. Nonostante la partenza, già dal 2018, di due protagonisti di peso come Ventura Project e Ikea, il distretto continua ad attrarre news entries sia italiane che internazionali.

Ecco una panoramica su alcuni eventi :

Din-Design In

Appuntamento fisso da 7 anni, la collettiva Din-Design In organizzata da promotedesign.it nell’iconico spazio di via Massimiano 6 / via Sbodio 9, accoglie, brand innovativi, young label e marchi storici per mostrare il meglio del design contemporaneo. La visita dell’ex capannone industriale è sempre fonte di meraviglia per le audaci sperimentazioni, l’ironia e la freschezza dei progetti proposti sui temi del design sostenibile. Anche quest’anno verrà allestita l’area dedicata al relax e allo street food, per una piacevole sosta.

MDW 2019 design sostenibile Lambrate

Hotel Regeneration

Mi ha incantata l’anno scorso, e scopro con piacere che presto assaporerò il bis di questa mostra-agorà, dedicata alla dimensione Social.

Accanto agli ambienti futuristici e hi-tech immaginati dall’architetto Simone Micheli per Officina Ventura 14, spicca l’avanguardistico recupero della zona bagno, fruibile anche dopo la conclusione della MDW.

Per tutta la settimana, lo spazio sarà animato da un ricco programma di convegni, speech e meeting intorno al mondo del design e dell’hospitality.

MDW 2019 design sostenibile Lambrate hotel regeneration

Convent suites Renaissance 2.0

Nello studio dell’Architetto Simone Micheli in via G. Ventura 6, si potrà ammirare il progetto di due suite immaginate per l’ex Convento Seicentesco nella Fattoria di Maiano di Fiesole. Attraverso le installazioni interattive il pubblico potrà visitare le due suite virtualmente.

MDW 2019 design sostenibile Lambrate

Colour Match

Per chi ama i colori come me, l’evento organizzato da NCS Colour Centre Italia potrebbe essere interessante. Per farvi un’idea, NCS è l’acronimo di Natural Colour System®©, un sistema messo a punto in Svezia negli anni ’60 che ordina i colori in base a come sono percepiti. Come per Pantone, NCS è uno strumento utile per progettisti e creativi. Nel cortile di Via Ventura 6(b), presso la Galleria Monopoli, vedremo 15 opere cromatiche esposte in una scatola bianca.

Non fare il barbone… vieni al Fuorisalone!

Organizzata da DommDeMilan, la mostra Case molto milanesi mette in scena la casa dei sogni. Sono molto incuriosita di visitarla perché, attraverso una serie di risposte a domande specifiche degli organizzatori, ho partecipato alla progettazione della casa dei sogni. In via Massimiano 25.

Fuorisalmone

Sempre in via Massimiano 25, espongono i designer “controcorrente” di Fuorisalmone, un network che crea sinergie tra i creativi e le aziende.

Questi sono solo alcuni dei numerosi eventi in programma a Lambrate. Per approfondimenti vi invito a visitare il sito del distretto di Lambrate e il Fuorisalone Magazine.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags: ,

 
 

Scegliere la biancheria da letto giusta per la primavera

Pubblicato da blog ospite in Decor, La Gatta Sul Tetto

Il cambio di stagione è alle porte, anche per la biancheria da letto. Qualche consiglio su come scegliere quella giusta per dormire bene in primavera.

Scegliere la biancheria da letto giusta per la primavera

E’ arrivata la primavera: finalmente le giornate sono più lunghe e si ricomincia con la vita all’aria aperta. Tuttavia, alcuni fattori della bella stagione possono influenzare la qualità del nostro sonno.

Le notti primaverili sono soggette a sbalzi di temperatura, cosicché non sappiamo come coprirci. Se usiamo ancora il piumone invernale, rischiamo fastidiose sudate, mentre con la trapunta leggera può capitare di soffrire il freddo.

Sul fronte delle allergie, l’aumento della temperatura rende gli acari della polvere, responsabili di molte allergie respiratorie, molto prolifici. Se si aggiungono i pollini e gli altri allergeni, che in primavera raggiungono il picco di diffusione, per i soggetti predisposti la camera da letto può diventare davvero inospitale.

Una soluzione, è quella di scegliere la biancheria da letto adatta e di qualità.

Un letto confortevole  anche nelle mezze stagioni 

Per coprirci durante le notti primaverili, di solito si usa una trapunta o una coperta leggera. Negli ultimi anni si è affermata la tendenza del piumone 4 stagioni, per chi non vuole rinunciare alla praticità e al confort tutto l’anno. Tuttavia, perché questa soluzione sia davvero efficace, l’imbottitura deve essere in vera piuma d’oca. I motivi sono presto elencati:

  • ha una funzione termoregolatrice naturale
  • è leggera
  • ha una funzione termoisolante
  • è traspirante 
  • è efficace contro le allergie. E’ ormai accertato, infatti, che gli acari della polvere non sono attratti dalla piuma d’oca, come spiegato in questo articolo.

Il sistema 4 stagioni si compone di due piumini, uno sottile per l’estate e uno medio per le mezze stagioni, da unire tra loro per i mesi più freddi. 

Quello che non mi piace di questo sistema è che in inverno ci si ritrova con due piumoni sovrapposti, che risultano pesanti e poco avvolgenti. Meglio un bel piumone invernale super caldo e un piumone più leggero per le mezze stagioni.

I piumoni Dreamin’101

Per chi ama il Made in Italy, fatto di materiali di qualità, sapienza artigianale e design di alto livello,  i piumoni Dreamin’101 sono la scelta giusta. 

Scegliere la biancheria da letto giusta per la primavera

La qualità del prodotto è garantita dall’utilizzo di materie prime esclusive e dalla lavorazione accurata in tutte le fasi, dall’imbottitura alla cucitura. I piumoni in vera piuma d’oca proposti sul sito sono tre: Essential, Classic e Luxury , tutti disponibili nelle versioni invernale e mezza stagione, e tutti ricoperti con un tessuto di cotone pregiato a trama fitta, che assicura la circolazione dell’aria all’interno ma rappresenta una barriera insormontabile per gli acari.

l’esclusivo e pratico sistema slippin’simple, che fissa piumone e copripiumone

I piumoni Dreamin’101, nella versione mezza stagione, sono ideali per un sonno confortevole nelle notti di primavera.

Per chi invece non vuole rinunciare alla trapunta, Dreamin’101 ha in catalogo il trapuntino di vero piumino, confezionato con eleganti cuciture orizzontali e in freschi colori pastello.

Per completare il cambio di stagione, nel sito e nell’e-shop di Dreamin’101 potete trovare tutta una gamma di biancheria da letto nei colori e nei tessuti di tendenza, elegante e curata nei dettagli, e una linea di cuscini imbottiti in piuma d’oca, ideali per un sonno confortevole al riparo dalle allergie.

Scegliere la biancheria da letto giusta per la primavera

Pensate che, per migliorare ancora di più il confort, gli esperti di Dreamin’101 hanno realizzato un cuscino diverso per ogni tipo di postura: Soft, perfetto per chi dorme di fianco o supino, Cloud, per chi ama abbracciare il cuscino e Royal, adatto a tutte le posizioni, grazie alla doppia imbottitura.

Esperienza, etica e convenienza

Dietro Dreamin’101 c’è un’azienda con oltre cent’anni di esperienza nella produzione e nella lavorazione della piuma d’oca, la Minardi Piume. L’azienda può vantare numerose certificazioni ed è membro di EDFA (European Down and Feather Association), che tutela gli interessi dei consumatori, ma anche degli animali. Questo assicura che nessuna piuma è prelevata da animali vivi e che la materia prima è un sottoprodotto dell’industria alimentare.

Da non sottovalutare, infine, la politica sui prezzi portata avanti dall’azienda, che mira a rendere accessibili i propri prodotti grazie alla produzione interna e alla  distribuzione diretta attraverso lo shop on line.

Se vi ho incuriositi, ecco il link al sito e allo shop di Dreamin’101.


Tutti i post sulla camera da letto, con consigli di arredo, DIY, idee di stile.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

Sgabelli versatili e dalle linee ricercate: un tocco di stile ai vostri ambienti.

Pubblicato da blog ospite in Design, La Gatta Sul Tetto

Comodi e funzionali, gli sgabelli possono anche dare un tocco di stile ai vostri ambienti. Vediamo come scegliere quelli giusti per ogni stile.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile

Argomento particolare e alquanto insolito, starete pensando…vero ma dalle mille sorprese! Non solo semplici elementi di arredo ma vero e proprio specchio dell’arredamento di casa vostra e della vostra personalità, sono versatili e dalle mille sfacettature. La chiave risiede nell’atmosfera che volete ricreare: calda, romantica, sobria, moderna, decisa, frizzante. Non si sta parlando di un modesto oggetto per completare il vostro arredo, si tratta di una vera e propria scelta di toni, stili, sensazioni suscitate e trasmesse; tutto in un solo e apparentemente semplice prodotto.

In questo post vi mostrerò degli sgabelli moderni selezionati dal catalogo di ProduceShop , azienda leader nel settore dell’e-commerce e riconosciuta per la sua ricerca minuziosa di qualità ed affidabilità; vi consigliero come abbinarli ai vostri interni, in base allo scenario che volete riproporre e trasmettere ai vostri occasionali ospiti.

Ogni colore ha un suo perché, un suo complemento, suscita diverse emozioni e sensazioni negli occhi di chi guarda e soprattutto, si lega in un particolare contesto. Scopriamo insieme le infinite possibilità che vi si possono presentare abbinando ai vostri interni questi particolari articoli!

Look moderno

Ammirate la vivacità, l’ironia e la dinamicità dello sgabello Dallas, in acciaio al cromo e similpelle, vi farà rivivere il clima rilassato, festivo e gioioso dei bar. Donare un tocco di luce, di allegria è davvero molto semplice con prodotti dalle strutture slanciate, leggere, semplicemente senza tempo. Ed é proprio questa l’idea che riproporrete: la sensazione di abbandonare ogni pesantezza, ogni pensiero per godere appieno della spensieratezza data da questi design.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile dallas

Iniziamo con lo stile frizzante, esuberante, quello che richiama il clima gioviale di un aperitivo tra amici, delle serate in compagnia, la voglia di ridere. Per questa atmosfera gli sgabelli alti e lucidi, come lo Spider, sono la soluzione giusta. Sono complementi di arredo dalle linee sinuose, moderne e ricercate: perfette per trasmettere una sensazione di gioia, divertimento, donano eleganza e stile agli ambienti: insomma un must per i locali di tutti.

Per un look moderno ed attuale, basta scegliere un prodotto dalla struttura in acciaio, lucida e delicata, tipica di articoli come l’Hollywood. Create un ambiente alla moda coi tempi, spensierato ed elegante affidandovi a strutture versatili e polivalenti. Fatevi trasportare dai colori, dal design, dalla lucentezza di strutture che non avranno paura del passare del tempo, degli anni, dell’usura. Scegliete i colori di tendenza, come il blu, oppure optate per colori neutri e raffinati come il bianco: qualsiasi scelta facciate, il risultato sarà una atmosfera distinta, grintosa e sempre alla moda.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile hollywood

Stile classico

Infine, lo stile classico, elegante, confortevole dato dal legno; per chiunque voglia riprodurre delle atmosfere calorose, famigliari, sobrie, affidarsi a delle strutture in metallo, dipinte con effetto legno, come quella del Towerwood, è la soluzione più idonea e che io, personalmente consiglio. In questo modo avrete la possibilità di sfruttare duplici vantaggi: la stabilità e l’affidabilità del metallo, la versatilità del legno.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile towerwood

È un materiale che si ricollega agli stili dell’Arte Povera, capace di ricreare l’atmosfera del nido famigliare, di dare calore agli ambienti… semplice ma estremamente polivalente è perfetto se volete arredare con stile la vostra casa, restando pero su dei colori neutri. Né troppo acceso, né troppo spento, conferisce la giusta eleganza e la giusta raffinatezza ai vostri contesti. Per me semplicemente la scelta migliore e meno impegnativa che possiate fare: non troppo aggressivo ma nemmeno senza carattere, il legno darà un tocco di serietà e signorilità ad ogni scenario. Classico, elegante, versatile: adatto a qualsiasi tempo, a qualsiasi moda, a qualsiasi esigenza.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

MDW 2019: focus su Tortona District

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto, News

Il Tortona District è una tappa irrinunciabile nel circuito della MDW: la zona dove è nato il Fuorisalone è da sempre un laboratorio di idee per il futuro.

MDW 2019 focus Tortona District Alex Chinnek

Focus su Tortona District, la zona che ha visto nascere il Fuorisalone con tutto il bagaglio di sperimentazioni che investono il settore del design ma non solo.

Gli eventi di Tortona Rocks 

Tortona Rocks mette in scena oltre 20 progetti espositivi internazionali, 60 designer e 50 aziende che proporranno uno sguardo sul futuro, incentrato sul tema della consapevolezza.

Consapevolezza come capacità di comprendere l’epoca che stiamo vivendo, caratterizzata da grandi trasformazioni e ricca di sfide.

MDW 2019 focus Tortona District BELGIUMDESIGN
BELGIUM DESIGN – Green Mood – Design Alain Gilles

Qui il design si presenta come un sistema culturale trasversale, come elemento capace di coinvolgere tutti gli ambiti delle nostre vite.

MDW 2019 focus Tortona District  ISRAELI DESIGN
ISRAELI DESIGN – C’s – Design Yoni and Mayan

I progetti espositivi si distribuiscono in tre location: all’Opificio 31, in via Tortona 31, dove quest’anno saranno presenti marchi e designer tra Europa e Asia, cui si aggiunge il Medio Oriente con Israele. Da non perdere il progetto IQOS World dell’artista britannico Alex Chinnek:

MDW 2019 focus Tortona District IQOS WORLD REVEALED by Alex Chinneck
IQOS WORLD REVEALED by Alex Chinneck

E poi gli spazi di Archiproducts Milano, con l’appartamento progettato da Marcante testa per illustrare la tecnologia Bticino.

MDW 2019 focus Tortona District Mercante Testa per BTicino
Spazio Archiproducts – Mercante Testa per BTicino

In Via Bergognone 26 c’è l’installazione multisensoriale ed emozionale di Samsung, mentre in via Savona 56 troviamo una mostra sulla visione robotica di Sony Design.

Norwegian Presence presenterà le ultime tendenze del design nordico in via Savona 56, mentre il design all’insegna dell’artigianato sarà protagonista di Functional Art, progetto di Francesca Levi Tonolli, in via Savona 33. 

MDW 2019 focus Tortona District v
Norvegian Presence

Conclude il ricco programma di Tortona Rocks Maison Citroën Centenary Edition, un allestimento curato da Matteo Ragni Studio in via Stendhal 35.

Superdesign show

Torna il Superdesign Show negli spazi di Superstudio, in via Tortona 27. Qui sono passati aziende e designer di prima grandezza, da Tom Dixon a Flos, da Foscarini a Paola Navone, affiancati da designer emergenti e da collettive-paese. Anche quest’anno il direttore artistico è Guido Cappellini.

MDW 2019 focus Tortona District
Korea Craft & Design Foundation

Ventura Projects

Dopo aver lanciato il distretto di Lambrate Ventura Project torna in Tortona, dove tutto è iniziato, con il progetto Ventura Future. L’agenzia olandese, come ogni anno, porta alla ribalta giovani designer e le accademie di design più quotate nel mondo. Da vedere, al BASE, negli spazi dell’ex Ansaldo, in via Tortona 54.

Tenete d’occhio anche il progetto Ventura Centrale, ormai giunto alla terza edizione, che promette meravigliose installazioni, in via Ferrante Aporti 9.

IKEA

Con il progetto Feel Home, sarà presente anche Ikea, con il lancio della nuova serie SYMFONISK, alla Torneria Tortona, via Novi 5.

Murdec-Museo delle Culture

Ricordatevi di inserire nel tour anche il Mudec, Museo delle Culture, in via Tortona 56, per visitare la mostra di Alessi, di cui vi ho già parlato.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags:

 
 

Alessi presenta la nuova moka al Fuorisalone

Pubblicato da blog ospite in Design, La Gatta Sul Tetto

In occasione della Milan Desing Week 2019, Alessi presenta la nuova Moka, disegnata da David Chipperfield.

Alessi presenta la nuova moka al Fuorisalone

Dalla mia casella di posta elettronica inondata, in questi giorni, dalle comunicazioni delle agenzie sugli eventi della Milan Design Week, ho pescato questa bella pepita. Da sempre sono una fan del brand Alessi, sinonimo di qualità, innovazione, design made in Italy.

L’evento che Alessi sta organizzando per la presentazione di Moka, disegnata da David Chipperfield, si chiama A new moka is blooming, elaborato con la direzione creativa di Federico Pepe, di Le Dictateur Studio.

L’evento si sviluppa in tre momenti:

MOKA ALESSI. DESIGN & RE-DESIGN. From Richard Sapper (1979) to David Chipperfield (2019)

Una mostra sull’evoluzione delle caffettiere Alessi, in cui si possono ammirare le creazioni iconiche di designer del calibro di Aldo Rossi, Michael Graves, Richard Sapper,Piero Lissoni, Alessandro Mendini, Mario Trimarchi, Michele De lucchi, solo per citarne alcuni.

Alessi presenta la nuova moka al Fuorisalone
ALESSI Cupola – Aldo Rossi – disegno

ZOETROPE MOKA ALESSI + FILM

da non perdere l’inedita installazione di Virgilio Villoresi, una “fiaba in movimento” realizzata con un linguaggio ispirato agli esperimenti del pre-cinema, e il film realizzato dal cineasta per il progetto.

A new moka is blooming, zoetrope Moka by Virgilio Villoresi, disegno progettuale

MOKERIA

Uno spazio dall’animo pop pensato per vivere un’originale esperienza del caffè. Degustazione, quindi, del caffè preparato con la moka, in un ambiente dai colori vivaci e rinvigorenti. Per una pausa relax che nelle giornate frenetiche del Fuorisalone sarà senz’altro gradita.

Alessi presenta la nuova moka al Fuorisalone

INFO PER IL PUBBLICO
Mudec – Museo delle Culture
via Tortona 56, Milano
da martedì 9 a domenica 14 aprile 2019

INFO SUL FUORISALONE

Tutti i post sulla Milan design week


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags: ,

 
 




Torna su