16 Settembre 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Le novità di Lodes, azienda veneziana specializzata nella produzione di lampade, presentate nella straordinaria cornice della Casa Fluida di Elledecor al Fuorisalone 2021.

Lampada Croma di Luca Nichetto per Lodes nella Casa Fluida- Credits PH Luca Privitera

Una cornice straordinaria ha accolto, in occasione del Fuorisalone 2021, le nuove collezioni di prestigiosi brand del design, oltre ad alcune icone del passato. Si tratta della mostra-installazione La Casa Fluida, allestita a palazzo Bovara, in Corso Venezia 51 a Milano da Elle Decor. Curata da Elisa Ossino Studio e Marco Bay, l’esposizione si sviluppa lungo un percorso di 11 ambienti indoor e outdoor, nei quali trovano posto arredi e complementi, tra i quali le novità presentate da Lodes. 

Croma, la novità firmata da Luca Nichetto

Lodes ha contribuito all’allestimento con 6 prodotti del catalogo, tra i quali spicca a novità assoluta Croma. Disegnata da Luca Nichetto, Croma è una lampada da terra che si distingue per il rivoluzionario sistema di accensione e regolazione. Nessun interruttore a terra, ma un comodo anello posizionato a metà dello stelo. Croma è disponibile in in quattro finiture inedite: due effetti ombré metallizzati che virano dal verde al nero e dal bronzo al nichel. Si aggiungono due tonalità opache in bianco e nero impreziosite da una finitura texturizzata.

La nuova lampada ha illuminato l’ambiente Flexible Living della Casa Fluida, assieme ad altri prodotti Lodes. Troviamo Cima di Marco Dessí, JIM di Patrick Norguet, Aile e Easy Peasy di Luca Nichetto, e Puzzle Mega.

Presentata anche una versione rinnovata della collezione Random Solo di Chia-Ying Lee, che ora offre nuove finiture opache. Suggestivo lo chandelier composto da 56 unità di Random Solo nella sofisticata finitura bianca satinata, creato dai curatori nella reception. Random solo è disponibile in bianco, nero, grigio caldo e rosso.

Lodes, tradizione veneziana, design e tecnologia

Lodes si è affacciata a questa edizione della Milano Design Week dopo un’operazione di rebranding. Presente sul mercato dal 1950, l’azienda è nata dalla passione per il vetro di Angelo Tosetto, ed oggi è diretta dalla terza generazione. All’indiscusso bagaglio legato alla tradizione veneziana della lavorazione del vetro, si aggiungono la costante ricerca tecnologica e le collaborazioni con designer di fama internazionale. Lodes era presente anche nei padiglioni del supersalone in fieramilano a Rho.

Per saperne di più visita il sito ufficiale di Lodes.

14 Settembre 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Scade il 30 settembre prossimo il termine per iscriversi al A’ Design Award, uno dei più prestigiosi premi di design. Per i creativi è un’occasione da non perdere.

A’ Design Awards

Avviso per tutti i creativi: il 30 settembre prossimo scade il termine per iscriversi al prestigioso premio internazionale di design A’ Design Award, una piattaforma unica al mondo, che offre ai creativi la possibilità di promuoversi a livello internazionale.

Iscriversi è semplice, basta cliccare su questo link:

Se hai dei dubbi sul fatto che il tuo lavoro possa concorrere, considera che puoi scegliere fra ben più di 100 categorie, tra le quali Good Industrial Design Award, Good Architecture Design Award, Good Product Design Award, Good Communication Design Award, Good Service Design Award, Good Fashion Design Award.

I risultati saranno resi noti il 15 aprile 2022, e comunicati su tutti i media partner, compreso questo blog. 

A’ Design Award, una prestigiosa giuria internazionale

Tutti gli iscritti al concorso potranno beneficiare del vantaggio non indifferente di sottoporre il proprio lavoro ad una prestigiosa giuria internazionale. Per l’edizione 2020 – 2021 sono stati selezionati 211 membri, tra professionisti del design, giornalisti e accademici. La giuria del Good Design Award è multidisciplinare e comprende designer, professori, imprenditori, giornalisti ed editori internazionali con un background ed un’esperienza che garantisce una valutazione equa e autorevole. Una giuria che non si limita a giudicare il tuo lavoro, ma che è pronta a trasmetterti feedback e suggerimenti per migliorare e arricchire le tue competenze.

Se vuoi conoscere la composizione della giuria, consulta questo link, mentre per approfondire la metodologia di valutazione, visita questa pagina.

Una selezione di vincitori delle scorse edizioni

Per aiutarti a formulare una prima valutazione del tuo lavoro, credo sia utile mostrarti alcuni lavori premiati nelle scorse edizioni.

Categoria Furniture, Decorative Items and Homeware:

The Cut Kitchen by Alessandro Isola

Kitch’ T Compact Kitchen by Irena Kilibarda / dsignedby

Binhi Multifunctional Bench by Ito Kish

S13 Sideboard by Dren Begolli

Bandage Sofa by Olga Bogdanova and Elena Prokhorova

Tomeo Outdoor Metallic Chair by Hugo Charlet Berguerand

Memoria Chair by Sergio Sesmero

Bubble Chair by Grigorii Gorkovenko

Categoria Lighting Products and Projects

vosled LED-filament light bulb by Martin Enenkel

Baggy Lamp Lamp by Elnur Babayev

Heaven is a Place on Earth Swarovski Veil by egina Dahmen-Ingenhoven

Mozaik System Modulable lamp by Davide Oppizzi

Leaf Pendant Light by Daniel Mato

Zhengzhou Sunac Central Park One Residence by LDPi China Branch

Translucence Pendant Light by Iestyn Davies

Apex Cordless Lamp by Peter Ellis and Gabriel Tam

Categoria Pet Supplies and Products for Animals

PET PROJECT BY MLA Pet house by Marie Laurent Wilfred

Accordio Pet House by Yongwook Seong

Categoria Baby, Kids and Children’s Products

Werkelkueche Toy by Christine Oehme

Soappy Hand Sanitizer Printer by Kai Li and Ran Zhang

Se desideri vedere altri vincitori, magari in categorie diverse, puoi consultare le pubblicazioni sul sito ufficiale o sulla rivista Award Design & Architecture.

Ti ricordo il link per iscriverti, mi raccomando, entro il 30 settembre 2021:

8 Settembre 2021 / / Design

Milano ricomincia dal Fuorisalone 2021, che si svolge dal 4 al 10 settembre, in concomitanza con il supersalone della Fiera di Rho.

Fuorisalone 2021
Foscarini

Dopo un anno di stop e dopo l’edizione digitale dello scorso aprile, torna la kermesse dedicata al design, che animerà le vie di Milano dal 4 al 10 settembre. Il concept di base rimane lo stesso: organizzato in distretti, la manifestazione offre eventi dislocati in diverse sedi, dagli show room alle location espositive. Forme dell’Abitare è il tema scelto per questa edizione, particolarmente segnata da mesi di chiusura tra le pareti domestiche. 

Fuorisalone 2021, alcune novità in anteprima

Come tutti gli anni, gli eventi del Fuorisalone sono numerosissimi, quindi risulta difficile elencarli tutti in un semplice articolo. Oltre agli eventi organizzati al supersalone, di cui vi ho già parlato in questo articolo, potete integrare il programma consultando la guida ufficiale Fuorisalone 2021.

Per quanto riguarda le novità presentate dalle aziende, avrò modo di parlarvene ancora nelle prossime settimane. Oggi cominciamo con alcuni prodotti presentati in anteprima: cliccando sulle didascalie è possibile raggiungere il sito di riferimento.

7 Settembre 2021 / / La Gatta Sul Tetto

HOMI, Il Salone degli Stili di vita, la kermesse dedicata all’home decor, riparte in fieramilano in contemporanea al supersalone. Dal 5 all’8 settembre.

HOMI

Oggetti di design, artigianato italiano e internazionale, fragranze e tessili per la casa, accessori per la tavola e la cucina. Questi sono solo alcune delle categorie merceologiche che potrete trovare esposte a HOMI, nei padiglioni della Fiera Milano Rho, in contemporanea con il supersalone, dal 5 all’8 settembre. Una kermesse di tre giorni alla quale partecipano oltre 300 brand da 22 paesi, tra i quali, solo per citare alcuni, BLOOMINGVILLE, Asilaser, MossDesign, RIPPOTAI, Soldi Design.

Tantissime le novità presentate in anteprima in questa edizione 2021, tra oggetti unici, complementi di arredo personalizzabili, lampade da tavolo a batteria portatile ricaricabili, oltre a oggetti di uso quotidiano come il fast charger wireless o le miniature uniche in 3D delle città più famose del mondo.

RIPPOTAI

Tra le iniziative speciali, citiamo La stanza delle idee, che mette in primo piano le soluzioni più innovative, e Ki-Life, dedicato al tema della sostenibilità. E ancora, verrà presentata la riedizione tutta in cuoio della consolle Love, icona di Driade, grazie alla collaborazione con Cuoio di Toscana e Fabio Novembre. Il programma si conclude con un ricco calendario di workshop e talk su svariati temi.

Per info

HOMI, Salone degli stili di vita – 5- 8 settembre 2021 – fieramilano 

https://www.homimilano.com/

7 Settembre 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Per valorizzare le pareti di casa con un tocco glamour e di stile, sono perfetti gli specchi di design, accessori utili e decorativi assolutamente indispensabili.

specchi di design

Quando arriva il momento di arredare la casa occorre fare mente locale sul fatto che il più delle volte sono i dettagli a fare la differenza. Si pensa subito a scegliere divani, tavoli e sedie per fare in modo che vi sia un’armonia di fondo in ogni singola stanza. Improntare la disposizione dei mobili in base allo spazio, ottimizzandolo, è infatti il segreto per rendere i diversi ambienti sempre accoglienti. Un’importanza cruciale rivestono però le pareti, le quali possono a loro volta essere personalizzate sia in fatto di colori e giochi decorativi che in merito agli accessori e ai complementi d’arredo che vengono su di esse disposti. Tra questi ci sono naturalmente gli specchi di design, vera cifra distintiva di qualsiasi stanza dell’appartamento con il loro tocco glamour e raffinato. Ci sono brand di grido come ad esempio Cattelan Italia in grado di esprimere non soltanto il meglio in fatto di complementi d’arredo classici – dunque tavoli e divani ma anche sedie, librerie e letti – ma anche per quanto riguarda gli specchi di design. Questi ultimi sono molto utili anche perché consentono di giocare con la percezione dei volumi grazie al riflesso della luce. 

Forme insolite, linee pulite e vintage per interpretare ogni atmosfera

Uno specchio è un accessorio indispensabile in qualsiasi casa, la arricchisce e ne esistono davvero un’infinità di modelli tutti diversi tra loro. Ci sono per esempio quelli di taglia XXL, perfetti per essere inseriti nel contesto di una camera da letto con una grande finestratura, oppure quelli contenitore magari illuminati da una strip LED che possono stare sia in cucina che in una zona studio riservata. Gli specchi di design possono essere posizionati in qualsiasi stanza, anche se tra le zone più interessanti ci sono senza dubbio l’ingresso della casa dove restano sempre in vista, il salotto e la zona notte. Un ambiente che rimane un po’ anonimo sarà anch’esso perfetto per accogliere un simile complemento d’arredo. Gli specchi di design moderni hanno linee pulite e spesso forme anche insolite pur restando sobri nel complesso. Quelli antichi invece sono di più difficile collocazione, perfetti per atmosfere classiche o vintage anche se spesso sono usati ‘a contrasto’. 

L’importanza di progettare gli spazi per rendere la casa accogliente

Ovviamente la progettazione è tutto e in fase di definizione dell’arredamento di casa sarà essenziale scegliere – oltre alla forma e alle dimensioni – dove posizionare gli specchi. La cosa migliore sarà effettuare questa operazione mentre gli ambienti sono ancora vuoti, in modo tale da avere una perfetta visione d’insieme. Gestire la luce e il suo riflesso all’interno dell’appartamento non è mai semplice e uno specchio offre la possibilità di intervenire sul modo in cui vengono percepiti gli spazi. Gli aspetti della progettazione sono davvero essenziali e affidarsi al fai da te si rivela spesso una scelta del tutto errata. Meglio affidarsi a un team di esperti come quello che viene messo a disposizione da Cavallini1920, brand che da un secolo è un assoluto punto di riferimento nel panorama dell’arredamento glamour e made in Italy. Viene offerto un servizio di consulenza che punta a soddisfare qualsiasi aspettativa e necessità in fatto di arredo casa, creando atmosfere sempre originali, calde e accoglienti. 

3 Settembre 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Milano rilancia il Salone del Mobile con un nuovo format, un evento speciale dal nome roboante: supersalone (con la s minuscola). Scopri tutte le novità dell’edizione 2021, che si terrà dal 5 al 10 settembre.

Dopo due anni di stop forzato, dovuto all’emergenza Covid, Milano tenta di riprendersi il ruolo di capitale mondiale del design. E lo fa con un nuovo format, che trasforma quella che era una fiera in una mega esposizione dal taglio museale. Un unicum straordinario nella storia del Salone del Mobile, in attesa di tornare alla normalità. Vediamo di cosa si tratta:

supersalone, un evento speciale per il rilancio

L’organizzazione dell’edizione 2021 del Salone del Mobile, che si terrà a Milano dal 5 al 10 settembre, è stata affidata all’architetto Stefano Boeri e a un team internazionale di progettisti, coordinati da Giorgio Donà – co-founder di Stefano Boeri Interiors-.

Accantonati i tradizionali stand gestiti dalle aziende, i padiglioni di Fiera Milano Rho ospiteranno una grande esposizione, allestita da Boeri nel ruolo di curatore. I brand che parteciperanno potranno esporre i prodotti iconici e le novità, progettate negli ultimi 18 mesi, su grandi pareti verticali, che delimitano un percorso fluido e scenografico. Ci saranno aree tematiche, arene per i talk e zone dedicate ai meeting e al relax, distribuiti nei 4 padiglioni previsti.

Integrano l’offerta espositiva un’area destinata ai designer emergenti e alle scuole di design, che sostituisce in qualche modo il Salone Satellite, e una mostra a cura dell’ADI.

Come hub esterno, è stata scelta la sede della Triennale di Milano, cosicché il Salone parteciperà anche al Fuorisalone, con mostre dedicate, tra gli altri, a Enzo Mari e Vico Magistretti.

Altra grande novità, il pubblico potrà entrare in qualsiasi momento, agli operatori di settore. Inoltre, i prodotti si potranno acquistare sulla piattaforma digitale, già attiva dal 30 giugno.

Mi viene da pensare che il maggiore coinvolgimento del pubblico generalista sia dovuto al fatto che quest’anno non ci saranno i buyer di mercati importanti, come quelli asiatici.

Insomma, il sarà un evento che non ha nulla a che vedere con la tradizionale fiera, e che nelle intenzioni degli organizzatori dovrebbe rilanciare il Salone tradizionale, previsto per aprile 2023.

La mostra dell’ADI dedicata alle sedie Compasso d’oro

Nell’ambito del supersalone, l’ADI (Associazione Disegno Industriale) ha organizzato una mostra dedicata alla sedia, considerata l’oggetto più iconico del design. Il pubblico potrà ammirare 30 sedie insignite del premio Compasso d’Oro e da 100 menzioni d’onore, dal 1954 ad oggi.

La mostra, dal titolo Take Your Seat/Prendi Posizione, progettata da Alessandro Colombo e da Perla Gianni Falvo, sarà divisa tra i padiglioni della fiera occupati dal supersalone e la sede dell’ADI Design Museum, in Piazza Compasso d’Oro 1.

Le sezioni tematiche previste sono 4, più una sezione extra:  1.Take your seat / Prendi posizione, 2. Work Learn Produce / Lavorare Imparare Produrre, 3. Cook Set Share / Cucinare Apparecchiare Condividere, 4. Going Out: Going Public / Uscire: nello spazio pubblico. La sezione extra, che porta il titolo The Fifth Quarter / Il quinto quarto, si tiene nella sede del museo ed è dedicata a sedute che non hanno ricevuto premi o riconoscimenti da parte dell’ADI, ma che hanno ugualmente inciso nella storia del design.

Nel programma dell’ADI Design Museum, rientrano anche le mostre temporanee Super Superfici-The Spirit of Memphis (reloaded), che celebra i 40 anni di Memphis, a cura di Abet Laminati, e Metafore, esposizione delle opere di Paola Paronetto (fino al 26 settembre). 

Super Superfici-The Spirit of Memphis (reloaded
Metafore, opere di Paola Paronetto
31 Agosto 2021 / / La Gatta Sul Tetto

L’estate è la stagione perfetta per deliziarsi con una succulenta grigliata mista. Con l’attrezzatura giusta e le ricette più adatte stupirete i vostri ospiti.

grigliata mista

L’estate è il momento dell’anno che si aspetta per stare all’aria aperta. Le giornate più lunghe, la luce intensa, le temperature calde anche alla sera: condizioni che fanno venire voglia di stare insieme con quelle persone che magari con la pandemia, e la chiusura tra le mura domestiche più prolungata del solito, abbiamo potuto incontrare meno.

Cosa c’è di meglio di una bella grigliata, allora, con le persone del cuore? Non può che mettere tutti d’accordo! L’importante è avere a disposizione la giusta attrezzatura per un barbecue perfetto la cui scelta dovrà tenere conto di diversi elementi: dal numero di persone per cui si vuole cucinare alle norme condominiali in fatto di fumi. Del resto oggi le opzioni sono davvero tante e permettono di allestire la grigliata anche in uno spazio come il balcone, oltre che in giardino, con ad esempio i barbecue elettrici o a gas che presentano una produzione di fumi decisamente più bassa.

Oltre a preparare palette e pinze, piatti, bicchieri e tovaglioli la cosa più importante sarà la spesa che andrete a fare. Perché se è vero che la grigliata è per sua peculiarità a base di carne è anche vero che si può completare con le verdure che sono un ottimo contorno. Mettendo tutti, ma proprio tutti, d’accordo!

Quale carne per la grigliata mista?

Le tipologie sono davvero tante e tutte gustose. Pollo, maiale, manzo e vitello, scelte eccellenti da fare alla griglia. La carne bovina è tra quelle che meglio sopporta le alte temperature di questo tipo di cottura; per assicurarvi un risultato ottimale potete optare per filetto, controfiletto, costata, scamone, arista e lombata.

Perfetta la carne proveniente dalla parte posteriore, quella delle bistecche, ma anche gli hamburger, questi davvero buoni di tutti i tipi anche se dovrete stare particolarmente attenti a girare per tempo ogni lato di modo da averli morbidi dentro e croccanti fuori.

Se invece vi piace l’idea della carne di maiale i migliori tagli sono costine, braciole, lonza, capocollo e puntine. Meglio evitare i tagli magri mentre sono perfetti pancetta, spiedini e naturalmente il must della carne alla griglia: le salsicce

Anche il pollo è un’ottima idea. Le cosce e le ali sono deliziose alla griglia; se invece preferite il petto non scordatevi prima di marinarlo. Infine l’agnello: costolette e arrosticini sono da preferire; la marinatura anche in questo caso vi permetterà di ottenere risultati culinari sorprendenti.

Idee per le verdure alla griglia

La domanda nasce spontanea: quali ortaggi per la grigliata mista a fare da contorno? Melanzane, zucchine, cipolle e pomodori non possono mancare e piacciono sempre. E poi le pannocchie, capaci di conquistare i grandi come i piccini. 

Ma anche patate, peperoni, asparagi e… la zucca, presente a partire già dalla fine di agosto per tutto l’autunno. Una verdura gustosa che nella cottura alla griglia trova la sua espressione migliore. Un segreto per renderla ancora più buona? Quello di metterci sopra delle fettine sottilissime di cipolla unite al rosmarino. 

A questo punto davvero non manca niente, l’occorrente per realizzare una grigliata da wow lo avete. Buon divertimento!

Scopri altre gustose ricette

26 Agosto 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Realizzate in cartongesso, legno, lamiera metallica o vetro, le librerie possono essere un ulteriore elemento per arredare il soggiorno. La loro funzione è sia contenere che caratterizzare gli spazi. 

Arredare il soggiorno
Arch. Luigia Pace

Le librerie offrono tante possibilità di combinazioni, sia dal punto di vista dei materiali che della conformazione. Inoltre permettono di giocare con i colori degli elementi della struttura per vivacizzare un ambiente e di aggiungere un sistema di illuminazione che le rende elementi luminosi, valorizzando anche i libri che contengono.

È sufficiente un angolo inutilizzato del soggiorno per inserire un’utile libreria e trasformarlo in un perfetto angolo lettura o relax, aggiungendo un divanetto. Oppure potete sfruttare gli spigoli del soggiorno, inserendo mensole a sbalzo o realizzando delle nicchie.

Le librerie possono anche essere passanti, ovvero costruite su una parete che contiene un’apertura – con o senza porta – tutt’intorno a questa. Il passaggio all’altra stanza può essere anche nascosto e integrato nella libreria.

Arredare il soggiorno
Architetto Emanuela Terrile
Arredare il soggiorno
Falegnameria Semprelegno – Ph. Cristina Fiorentini
Arredare il soggiorno
Paolo Frello & Partners
Arredare il soggiorno
M&B Design 

Librerie divisorie

Un tipo di librerie per arredare il soggiorno sono quelle divisorie, che separano due ambienti senza però chiudere nettamente lo spazio come farebbero le pareti. Sono, infatti, una buona soluzione per dividere un open space senza essere invasive. Quanto farle fitte o quanto farle aperte dipende dalle vostre necessità. In particolare, se avete spazi piccoli, sceglietele abbastanza aperte così che lascino passare anche lo sguardo, oltre che la luce, consentendo di vedere lo spazio nel suo insieme ed evitando di restringerlo.

Arredare il soggiorno
Neslihan Pekcan/Pebbledesign

Essendo utilizzate come arredi bifacciali, potete andare oltre la profondità classica di 30 cm e spingervi anche ai 40/50 cm. 

Ark Joinery Project Ltd
Arredare il soggiorno
Ark Joinery Project Ltd

E se volete lo stesso effetto divisorio di una parete, realizzatele a tutta altezza.

Engberg Design & Development

Questa soluzione può valere anche per fare da parapetto di una scala, senza la necessità di chiudere con un muro, ma ottenendo un diaframma contenitivo.

Librerie di design perfette per il soggiorno

Le librerie possono essere oggetti di design a sé stanti, protagoniste della vostra zona giorno.

Ecco una carrellata di librerie iconiche del passato e moderne:

– l’elegante libreria Elysée prodotta da Magis e disegnata da Pierre Paulin; costituita da elementi a U che possono essere sovrapposti o accostati a piacimento;

Elysée – Magis

– la regolare e simmetrica libreria in vetro Glass shelves di Shiro Kuramata, prodotta da Glas Italia;

Glass shelves – Glas Italia

Nuvola rossa, di Vico Magistretti, che non prevede i classici supporti laterali diventando un elemento di arredo;

Nuvola rossa – Cassina

 – la famosa libreria Bookworm prodotta da Kartell e disegnata da Ron Arad, estremamente flessibile e personalizzabile perché costituita da una fascia in materiale plastico che può essere curvata ottenendo un disegno del tutto personale;

Bookworm – Kartell

– la leggerissima Graduate dell’architetto Jean Nouvel, prodotta da Molteni, che sembra sospesa magicamente;

Graduate – Molteni

Tree branch, la libreria a forma di ramo di Olivier Dollé che porta la sensazione di natura all’interno di casa.

Tree branch – Olivier Dollé

Se desiderate una progettazione ottimale del vostro soggiorno, consultate il sito https://zeumadesign.com/.

25 Agosto 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Scopriamo come ristrutturare con il microcemento, un materiale versatile e performante che presenta numerosi vantaggi e una grande varietà di applicazioni.

Microcemento
Carmen House-foto Mariela Apollonio-progetto Carles Faus

L’evoluzione dei materiali nell’edilizia e nella decorazione permette oggi di affrontare progetti impegnativi in tempi rapidi e disagi ridotti al minimo. Uno di questi materiali è il microcemento, con il quale è possibile rivestire le superfici sia in interni che in esterni. Un rivestimento di ultima generazione perfetto per progetti di ristrutturazione e di decorazione dal forte impatto estetico.

Cos’è il microcemento 

Il microcemento è un rivestimento decorativo la cui composizione è costituita da cemento e resine a base d’acqua, cui vengono aggiunti additivi e pigmenti minerali. Il suo spessore estremamente sottile, pari a 3 mm, e la superficie senza soluzione di continuità offrono un grande possibilità di soluzioni per rinnovare li ambienti in modo rapido ed efficace. Per esempio, si può rivestire un intero appartamento, senza dover livellare le porte. Il microcemento è caratterizzato inoltre da un’elevata resistenza meccanica, qualità che lo rende adatto anche per gli esterni, per esempio nella realizzazione dei rivestimenti per piscine

Microcemento
Carmen House-foto Mariela Apollonio-progetto Carles Faus

L’ampia scelta di finiture e colori inoltre, rende possibile realizzare progetti decorativi di ogni tipologia. I colori, determinati dal pigmento incorporato direttamente nell’impasto, combinati con la finitura della vernice protettiva, che può essere opaca, lucida o satinata, offrono infinite possibilità di personalizzazione. 

Applicazioni del microcemento

Essendo altamente adesivo, può essere applicato sia in orizzontale che in verticale. A parte il legno, il microcemento può essere applicato su diversi supporti, dal cemento alle piastrelle, dal gesso all’intonaco. La resistenza alle sollecitazioni meccaniche, all’abrasione e al calpestio lo rendono adatto a rivestire le superfici di bagni e cucine, ingressi e altre zone di passaggio. 

Microcemento
Casa Isabel – foto Mariela Apollonio
Casa Isabel – foto Mariela Apollonio

Inoltre, si possono realizzare lavandini e lavabi, piatti doccia, vasche da bagno. Scegliendo i giusti colori e finiture, il microcemento può rivestire anche ambienti eleganti e di rappresentanza, sia nel pubblico che nel privato.

24 Agosto 2021 / / La Gatta Sul Tetto

Vi presentiamo una nostra selezione di 20 progetti vincitori del concorso di design A’ Design Award & Competition. L’anno prossimo potresti esserci anche tu.

A’ Design Award & Competition

Oggi vi presentiamo una selezione di 20 progetti vincitori della scorsa edizione del concorso A’ Design Award & Competition. Se l’anno prossimo vorresti esserci anche tu, con uno dei tuoi progetti, leggi il resto dell’articolo.

A’ Design Award & Competition in breve

L’ A’ Design Award & Competition dei più prestigiosi concorsi internazionali di design. Scopo del premio è quello di dare visibilità ai migliori designer emergenti e mettere in evidenza i migliori progetti. Il premio è organizzato da OMC Design Studios SRL, membro di ADI e ICSID, con sede a Como.

Se sei un designer, un architetto, uno stilista, un grafico, un web designer, e desideri promuovere il tuo lavoro, non esitare a presentare la tua candidatura al concorso.

Per saperne di più su come partecipare, ti basta cliccare qui:

Iscriversi è semplice, basta cliccare su questo link:

A’ Design Award, un concorso vincente

Dalla sua creazione, il concorso ha continuato a crescere, sia in termini qualitativi che quantitativi. Basta dare un’occhiata ai numeri della scorsa edizione:

  • 2.500.000.000+ impressions 
  • 138.932.825 pageviews
  • 156.647 registrazioni
  • 35.237 progetti candidati
  • 14.556 vincitori
  • 1800 siti coinvolti nella promozione
  • 750 ospiti alla serata di gala finale
  • 180 nazionalità 
  • 212 giudici
  • 122 categorie
  • 108 lingue diverse
  • 100 press partner
  • 12 anni di premi
  • 6 livelli di premiazione

Chi può candidarsi e le categorie

Le categorie nelle quali è possibile presentare i propri progetti sono moltissime, ben 122.

Non solo oggetti di design, dunque, ma anche servizi, progetti di comunicazione, web design, progetti di arredo urbano, architettura del paesaggio e via dicendo.

Per sapere se hai i requisiti, consulta la lista delle categorie e scegli tra Good Industrial Design Award,  Good Architecture Design Award, Good Product Design Award, Good Communication Design Award, Good Fashion Design Award, solo per citarne alcune. Consulta la lista delle categorie a questo link: 

Scegli la tua categoria

La giuria dell’A’ Design Award 

La giuria del Good Design Award è multidisciplinare e comprende designer, professori, imprenditori, giornalisti ed editori internazionali con un background ed un’esperienza che garantisce una valutazione equa e autorevole. 

Qui trovi i membri della giuria selezionati, mentre in questa pagina puoi avere informazioni complete sulla metodologia di valutazione.

La giuria offre inoltre un utilissimo servizio gratuito a tutti i candidati, ovvero la fornitura gratuita di punteggi, feedback e suggerimenti per aiutare i designer o le aziende che intendono partecipare al concorso.

Scopri i premi e i vantaggi che ti aspettano

I vincitori dell’A’ Design Award & Competition ricevono un kit che contiene gli strumenti per promuoversi su scala internazionale, oltre al trofeo in metallo stampato in 3D, l’annuario in versione digitale e cartacea, il certificato di eccellenza del design, un invito per due persone alla serata di gala conclusiva e molti altri vantaggi. Inoltre, è prevista la partecipazione gratuita alla mostra dei vincitori. Cliccando su questo link potete consultare tutti i benefits cui avranno accesso i vincitori.

La nostra selezione di 20 progetti vincitori

Ecco la nostra selezione di 20 progetti vincitori dell’edizione 2021 nelle categorie Furniture, Decorative Items and Homeware Design – Architecture, Building and Structure – Interior Space, Retail and Exhibition – Lighting Products and Projects – Pet Supplies and Products for Animals: 

1- Vortex Fireplace by Dario Sousa

2- Plastic Recurrence Public Bench by HIR Studio

3- Animal Multifunctional Stool by Li Yuanwei, Qi Yu and Zhao Hongchuan

4- Icon Bedroom by Manolo Duran Design

5- Transparent Chair by Wei Jingye and Li Yingyi

6- Fluid Interior Cabinet by Elena Kornilova

7- Citychamp Dartong Plaza Headquarters and Creative Offices by NDA Group

8- Mountain House in Mist Book Villa by Lin Chen

9- Sino German Creative Park Four Building by Public Architectural Design Institute

10- Aurora Lodge Chalet by Snorre Stinessen

11- Rongxin Zhongliang Sales Center by Jason Shen

12- Butchart Gardens Preschool Kindergarten by Creep Design

13- Longfor Drigin Tod Link Made In Future Sales Center by Li Liu

14- Oriental Fusion Residential House by Fuka Interior Decoration Sdn Bhd

15- Be Water Lamp by Fernando Correa

16- Capsule Collection Volume 01 Lighting by Astro Design Team

17- Weed Lamp by Jinying Cheng

18- X897 PL1 Lighting by Maurice Taylor

19- Polygon Pet Nest of Intelligence Product by Jun Chen

20- The Natural Fountain Driking Dispenser for Pets by Xu Chen and Rong Zhang