Architettura






 
 
 

Soluzioni per il bagno: bagno facile per l’anziano

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Blog Arredamento, Idee

Quando si progetta o si arreda il bagno è molto importante che la progettazione e gli elementi inseriti rispondano non solo a criteri estetici ma anche e soprattutto a ben precisi criteri funzionali.

Questo è un principio generale, che diviene tuttavia ancora più importante quando si deve progettare un bagno facilitato per una persona anziana.

Per una persona anziana con problemi di mobilità l’utilizzo del bagno può diventare molto difficoltoso, e talvolta anche pericoloso. Si pensi ad esempio alla vasca da bagno: entrare o uscire dalla vasca può essere un gesto tanto semplice e banale per una persona nel pieno delle forze, quanto complesso e pericoloso per una persona anziana che fa fatica a muoversi. Non solo infatti diventa difficoltoso e frustrante dover ogni volta fare un’immensa fatica semplicemente per entrare e uscire dalla vasca ma, ancor più importante, c’è ogni volta il pericolo di cadere o scivolare e farsi male.

Occorre poi tener presente che spesso una persona anziana con disabilità o mobilità ridotta viene aiutata da altre persone (una badante, un parente, un caregiver etc.), e il fatto di riuscire a progettare un bagno “facilitato” gioverebbe molto non solo alla persona anziana stessa bensì anche a chi presta aiuto, riducendo ansie e pericoli e migliorando decisamente la situazione.

Abbiamo menzionato più sopra la vasca da bagno: questo è in effetti uno degli aspetti su cui maggiormente si è concentrato il mercato in tempi recenti, riconoscendo una difficoltà oggettiva per le persone anziane ad usare la vasca da bagno tradizionale e facendosi dunque carico di trovare una risposta con delle soluzioni ad hoc.

Sono così nate le cosiddette vasche con porta, o “vasche con sportello”, spesso più semplicemente chiamate “vasche per anziani”. Va in realtà detto che il settore delle vasche con porta si è concentrato su modelli e soluzioni sia per le persone anziane che per le persone disabili, e alcuni modelli esistenti in commercio sono specificamente pensati per agevolare in particolare le persone disabili in generale, non necessariamente anziane. Alcuni modelli di vasche con porta hanno misure e caratteristiche strutturali (altezza, larghezza, accessibilità ecc.) pensate ad esempio per le persone disabili in carrozzina. Qui stiamo facendo naturalmente una panoramica generale senza entrare nello specifico di marche e modelli, è bene comunque ricordare che quando parliamo di vasche apribili con porta ci stiamo riferendo a una possibile soluzione sia per le persone anziane che per le persone disabili a seconda dei casi specifici e dei modelli.

Vasca con porta per bagno anziani

Una delle preoccupazioni, probabilmente secondaria ma non per questo meno legittima, è spesso quella della resa estetica della vasca con porta. Si tratta primariamente di un ausilio che risponde a una necessità specifica, ma è anche un elemento che entra a far parte dell’arredamento del bagno, e a tutti piace un arredo ben curato ed esteticamente gradevole.

Nel caso delle vasche con porta occorre dire che le aziende produttrici negli ultimi anni si sono molto date da fare per proporre soluzioni sempre più curate sotto il profilo estetico, e probabilmente ha molto aiutato la competizione fra i vari produttori in un mercato con una domanda sempre crescente e una clientela attenta ed esigente. Oggi possiamo dunque dire che molti modelli di vasche con porta sono talmente curati nel design da risultare decisamente più belli della vasca tradizionale che vanno a sostituire.

I modelli di vasche con porta oggi in commercio sono davvero tanti, e variano, come accennavamo, non solo per misure ed estetica ma anche per caratteristiche funzionali. Sfogliando ad esempio la sezione dedicata alle vasche con porta del sito web di Centaurus Rete Italia, una fra le più importanti aziende multimarca in Italia nel settore delle soluzioni per la mobilità (con aziende installatrici affiliate su tutto il territorio italiano), vediamo come siano presenti modelli di diversi tipi e misure, e modelli particolari pensati per esigenze specifiche, come ad esempio vasche con porta studiate per bagni piccoli, con misure contenute, o con porta apribile verso l’interno anziché verso l’esterno, fino ad arrivare alle vasche più ampie e spaziose per bagni grandi.

Un altro aspetto fondamentale che tipicamente caratterizza le vasche con porta, oltre al fatto di avere appunto l’accesso facilitato con porta apribile, è la seduta: le vasche per anziani sono infatti normalmente dotate di una seduta che rende l’utilizzo di queste vasche più facile da parte dell’anziano, facilitando altresì anche il compito di chi eventualmente presta aiuto.

Tags: , ,

 
 

Boutique del Serramento, scegli il modello migliore per arredare la tua casa

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Blog Arredamento

Boutique del Serramento nasce a Torino e realizza infissi e serramenti, con l’obbiettivo di creare prodotti sostenibili in termini di risparmio energetico. Il design innovativo e sofisticato permette all’azienda di offrire prodotti di altissima qualità, resistenti e a lunga durata, con un’estetica accattivante e moderna.
Visita la pagina http://www.boutiquedelserramento.com/portfolio-articoli/porte-blindate/ per saperne di più.

Un’ampia offerta di alta qualità

L’offerta di infissi e serramenti di Boutique è molto vasta. Scegli il prodotto che più si adatta alla tue esigenze sfogliando il portfolio e la gallery riservata alle lavorazioni effettuate: troverai esclusivamente prodotti particolarmente all’avanguardia nell’aspetto del design moderno e high tech e nella scelta di materiali resistenti. Il prodotto che più testimonia il carattere della Boutique è la porta blindata, simbolo dell’azienda da molti anni. La porta blindata è una particolare porta dotata di caratteristiche anti scasso, capace di prevenire e impedire intrusioni esterne.

Porta blindata: tipologie e caratteristiche

La porta blindata è un elemento necessario che ti permette di tenere al sicuro la tua famiglia e la tua abitazione da eventuali scassi e intrusioni. Boutique del Serramento mette a disposizione del cliente numerose tipologie di porta blindata, che differiscono per il numero di serrature incorporate e per la resistenza dei materiali.

Modelli

Proponiamo alcuni esempi di porte blindate, realizzate con la massima professionalità ed efficienza da un team giovane ed esperto. La porta blindata classica è la TR 410, dotata di una struttura in doppia lamiera, rinforzata con omega interni e coibentata, fornita di una serratura di sicurezza azionata da un cilindro a profilo europeo. La porta TR 607, invece, è dotata di una serratura di sicurezza con chiave a tripla mappa Omega e serratura secondaria a cilindro. La porta Linx è fornita di una serratura di sicurezza motorizzata a gestione elettronica, che la rende fra le porte blindate più sicure e resistenti presenti sul mercato. La porta TR 400 è realizzata con una struttura in doppia lamiera, coibentata e rinforzata da omega interni con inserto in acciaio anti-taglio, con l’aggiunta di una serratura di sicurezza azionata da un cilindro a profilo europeo, rinforzata ulteriormente da una serratura secondaria a cilindro.

Un team trasparente e affidabile

La trasparenza e l’onestà del team di Boutique del Serramento ha permesso all’azienda di crescere e di ottenere notorietà, fiducia e il rispetto della clientela. Orientarsi nel settore degli infissi e dei serramenti per arredare o ristrutturare la casa nuova o l’ufficio non è semplice: esistono tantissime tipologie di materiali, design e strutture e per fare la scelta giusta è necessario avere ben chiari i propri obbiettivi. I tecnici di Boutique fanno proprio questo: illustrano al cliente una situazione chiara e precisa e mettono a disposizione scelte semplici per potersi orientare tra le tante opzioni. La flessibilità di materiali permette anche di risparmiare, grazie a nuove ed innovative tecniche di costruzione che consentono di avere prodotti di qualità a costi ridotti. Scegli Boutique del Serramento e rivoluziona il tuo modo di approcciarti al mondo di infissi e serramenti.

Tags:

 
 

Un Airstream vintage ripensato come ufficio mobile

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor

Edmonds + Lee Architects di San Francisco  ha trasformato un caravan degli anni ’60 in un moderno spazio che funge da ufficio e casa mobile .

Negli ultimi il mondo del lavoro è molto cambiato. La tecnologia ha portato a nuove professioni e sempre più persone hanno iniziato a lavorare da casa. Una tendenza, questa, che sta prendendo piede in tutto il mondo. Chi ha la fortuna di poter gestire la propria attività con un computer e una connessione internet, può lavorare ovunque anche girovagando per il mondo, magari con un fantastico caravan come questo.

Progettato da Edmonds + Lee Architects, con sede a San Francisco, in collaborazione con Silver Bullet Trailer, questo Airstream è stato trasformato per un imprenditore della Silicon Valley che desiderava un ufficio pratico da utilizzare come spazio di lavoro ma anche come casa mobile. Insieme a sua figlia, designer industriale, ha acquistato il caravan in Germania. Questo raro Airstream vintage, Bambi II, ha viaggiato da Amburgo alla California, dove ha preso il nome di Kugelschiff (che si traduce in “bullet ship”) ed è stato trasformato in un perfetto ufficio mobile.

Multifunzionale e adattabile a diverse esigenze, l’interno presenta un design elegante e minimalista.  La perfetta integrazione di elementi diversi ha permesso al team di creare uno spazio flessibile in grado di adattarsi a qualsiasi esigenza. Nonostante le sue dimensioni ridotte, solo 8 mq, il caravan ha un design ottimizzato che sfrutta al massimo ogni centimetro a disposizione.

Da un lato, c’è un divano curvo con rivestimento in lana Maharam e un moderno tavolo rotondo. Sul lato opposto, invece, una scrivania regolabile in altezza che all’occorrenza si trasforma in una pratica base per il letto. Grazie al materasso ad aria, diventa un posto letto confortevole con una vista meravigliosa. Qui, il team ha installato anche armadi in rovere che nascondono attrezzature, un frigorifero, un lavandino e più spazio di archiviazione. L’alluminio verniciato bianco riveste le pareti, mentre i pavimenti sono in legno di frassino.  Il caravan è inoltre dotato di pannelli solari e un ripetitore Wi-Fi, nonché un sistema Nest intelligente.

Fotografie © Joe Fletcher

L’articolo Un Airstream vintage ripensato come ufficio mobile proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Un loft con piscina in un teatro abbandonato

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Coffee Break, Interiors, Interni
Questo loft con piscina, dal design elegante e sofisticato, era in origine un teatro; la struttura si trova nel quartiere di Poblenou, nel cuore di Barcellona ed è stato trasformato in un loft con piscina grazie agli architetti di Cadaval e Sola Morales. Gli arredi ricercati e le grandi vetrate contrastano con successo con i vecchi muri in mattoni riportati alla luce.

A loft with a pool in an former theater

This loft with pool, with an elegant and sophisticated design, was originally a theater; the property is located in the Poblenou district, in the heart of Barcelona and has been transformed into a loft with a swimming pool thanks to the architects of Cadaval and Sola Morales. The refined furnishings and large windows contrast successfully with the old brick walls brought to light.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto: Sandra Pereznieto
_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: ,

 
 

Nuova linea outdoor per WILSON & MORRIS

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Colori, Dettagli Home Decor

Per il 2019 WILSON & MORRIS lancia una nuovissima linea di pitture per gli ambienti outdoor.

La palette composta da 39 colori è disponibile in una sola finitura: EmulsionSilox Outdoor, una idropittura a base di resine acrilsilossaniche in dispersione acquosa e pigmenti inorganici resistenti alla luce e agli agenti atmosferici ad elevata idrorepellenza.

Queste pitture, dopo aver utilizzato il fissativo Silox Primer W&M, possono essere applicate su supporti murari nuovi e/o già pitturati seguendo le indicazioni riportate dall’azienda.

39 colori per gli ambienti outdoor. 39 modi di rinnovare gli spazi e liberare l’immaginazione anche all’esterno. La palette punta su tonalità neutre e sui colori della terra.

Wilson & Morris anche per la nuova linea da esterni punta sul concetto di esperienza e di emozione. Una narrazione unica ed esclusiva che si cela dietro ad ogni sfumatura come unica dovrebbe essere la storia di ogni casa.

Il colore di Wilson & Morris permette oggi di trasformare anche le superfici esterne e gli spazi outdoor come terrazze, verande, balconi in luoghi armonici da vivere e da personalizzare.

Per maggiori informazioni  www.wilsonmorris.it

L’articolo Nuova linea outdoor per WILSON & MORRIS proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Un loft brutalista per l’architetto

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Coffee Break, Interiors, Interni, Stili
Questo loft dal mood brutalista si trova sull’ Avenida Paulista, l’arteria principale di San Paolo, in Brasile; scelto come propria abitazione dall’architetto Eduardo F. Correia, l’appartamento di circa 65m², è all’interno di un edificio dallo stile brutalista degli anni ’50, disegnato da Jacques Pillon e Gian Carlo Gasperini. Il progetto ha rivisto il layout della casa e l’arredamento, costituito da arredi in stile minimalista con alcuni pezzi iconici. 

A brutalist loft for the architect

This loft with a brutalist mood is located on Avenida Paulista, the main artery of São Paulo, Brazil; chosen as its own lodge by the architect Eduardo F. Correia, the apartment of about 65m², is inside a building with a brutalist style of the 50s, designed by Jacques Pillon and Gian Carlo Gasperini. The project has revised the home’s layout and furnishings, consisting of minimalist-style furnishings with some iconic pieces.

 

Foto: Salvador Cordaro
_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: ,

 
 

Ripristino della facciata: le pitture MaxMeyer per i Bricoleur più esigenti

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Dettagli Home Decor

La primavera è il momento ideale per svolgere lavori di ripristino della facciata e di tutte le parti in muratura che subiscono l’aggressione degli agenti atmosferici durante la stagione invernale. MaxMeyer propone una gamma di idropitture semplici da applicare

MaxMeyer – il marchio di Cromology Italia che si rivolge, con una gamma dedicata, agli appassionati di fai da te – presenta le pitture per esterni.

Con l’arrivo della bella stagione si torna ad utilizzare l’esterno della casa e i difetti estetici di facciate e altre parti in muratura saltano subito all’occhio. Così, la primavera, grazie anche al clima più mite, diventa il periodo ideale per effettuare i lavori di ristrutturazione e manutenzione degli edifici.

Per la tinteggiatura delle facciate e di tutti gli elementi in muratura in esterno, MaxMeyer ha sviluppato una gamma di pitture estremamente efficaci:

  1. Resistenti alla muffa;
  2. Facili da applicare;
  3. Elevato potere riempitivo e mascherante;
  4. Idrorepellenti: le pitture MaxMeyer al quarzo e acrilsilossanica garantiscono una buona resistenza agli agenti atmosferici e agli sbalzi di temperatura;
  5. Con proprietà elastomeriche: la pittura acrilsilossanica, grazie all’additivo elastomerico, contribuisce a contenere l’eventuale formazione di crepe;
  6. Resistenza nel tempo: le pitture MaxMeyer aderiscono perfettamente al muro, sono estremamente resistenti e garantiscono un’elevata durata nel tempo.

 QUARZO FINE E QUARZO RIEMPITIVO MAXMEYER

Quarzo Riempitivo è la pittura per esterni MaxMeyer:

  1. Ideale per esterni poco esposti al sole
  2. A elevato potere riempitivo e mascherante
  3. Che, grazie agli speciali preservanti, garantisce una protezione preventiva dalla formazione di alghe e funghi
  4. Colorabile a tintometro per ottenere qualsiasi colorazione desiderata

Quarzo fine – la pittura per esterni MaxMeyer ideale per imbiancare le pareti esterne della casa. Quarzo fine di MaxMeyer si contraddistingue per:

  1. Potere mascherante
  2. Finitura opaca
  3. Facilità d’uso
  4. Applicabilità su superfici nuove e già tinteggiate
  5. Disponibile in colore bianco

PITTURA ACRILSILOSSANICA E ACRILICA LISCIA MAXMEYER

Acrilsilossanica – la pittura per esterni MaxMeyer garantisce:

  1. Elevato potere riempitivo e mascherante
  2. Ottime proprietà idrorepellenti, grazie all’additivo contenuto al suo interno, che lo rende ideale per un’elevata durata nel tempo
  3. Prevenzione nella formazione di crepe, grazie all’additivo elastomerico
  4. Alta adesione al supporto
  5. Colorabile a tintometro per ottenere qualsiasi colorazione desiderata

Acrilica liscia – la pittura per esterni MaxMeyer che si contraddistingue per:

  1. Elevata lavabilità
  2. Ottima adesione
  3. Elevato potere mascherante
  4. Disponibile in colore bianco

L’articolo Ripristino della facciata: le pitture MaxMeyer per i Bricoleur più esigenti proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 

Il ristorante sotto il mare

Pubblicato da blog ospite in +deco, Architettura

Sliding into the cold, rough North Atlantic Ocean, there is a unique semi-submerged restaurant called Under near Lindesnes, in Norway

C’è un ristorante chiamato Under vicino Lindesnes, in Norvegia che sembra essere scivolato nelle acque fredde e impetuose dell’Oceano Atlantico.

Appoggiato in un incredibile scenario, Under offre ai suoi ospiti un unico punto di vista a 5 metri e mezzo sotto il mare e un menu semplicemente accattivante.

Il ristorante, progettato da Studio Snøhetta in collaborazione con le maestranze locali, è perfettamente integrato nella costa e a proprio agio in un angolo battuto dai cambi d’umore del tempo.

Lo stile è essenziale; la luce rarefatta che viene dalle grandi finestre affacciate sul profondo oceano e un condominio di pesci è la vera decorazione.

Guarda il video on You Yube dove lo chef Nicolai Ellitsgaards spiega la filosofia di Under e non potrai che voler trovare il modo di prenotare un tavolo.

Immagini per gentile concessione di Under.

The post Il ristorante sotto il mare appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags:

 
 

Realizzare ARCHITETTURA (ma non in italia)

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Coffee Break

L’innovativo progetto dello studio di architettura tailandese Octane architect&design, ci porta in una villa privata tailandese.
L’architettura è caratterizzata da volumi disposti liberamente fuori terra, la struttura e le coperture convergono verso un cortile centrale che svolge le funzioni dell’Atrium di una Domus dell’antica Roma:
“un cortile, dove la luce del sole è lasciata libera di passare e dove può cadere la pioggia. Il muro diagonale collega la struttura esterna dell’edificio con quella del cortile, così come fa il tetto (inclinato)”

Ma, mettendo da parte per un momento l’eleganza della soluzione, concedeteci per una volta uno sfogo.

Sono quasi 10 anni che su Coffee Break condividiamo con voi i progetti di architettura che ci colpiscono e ci ispirano;
la quasi totalità dei progetti che trovate qui NON sono stati realizzati in Italia

In progetti come questi salta dolorosamente agli occhi la libertà di cui hanno potuto godere gli architetti e i loro committenti:
anno di realizzazione 2019, volumi liberamente disposti sul terreno, grandissime vetrate…

Impensabile per noi!

In Italia ci vorrebbero anni; un progetto del genere starebbe ancora girando per uffici pubblici, in 5 copie, accantonato in un angolo da svogliati impiegati, in attesa del nulla osta, del silenzio assenzo, dell’integrazione, con un faldone si riempirebbe di richieste, solleciti, numeri di protocollo ecc ecc

O peggio, sarebbe stato ferocemente osteggiato da tutti coloro che non concepiscono qualcosa di diverso dall’edilizia vernacolare, la famosa edilizia povera ma sapiente, che dovrebbe “sorprendere per la felice sintesi forma-materia”,  ma che nella maggiorparte dei casi delude, perchè l’edilizia che vediamo girando lo sguardo tutta questa sapienza non ce l’ha.

Così mentre in altri paesi gli architetti hanno la possibilità di portare avanti una ricerca architettonica concreta, sperimentare materiali e soluzioni, realizzare architettura, fare cultura,
in Italia, no, un architetto anche quando riceve carta bianca  dal committente, al massimo può progettare qualcosa che sia accettabile dall’articolo di un tal Regio Decreto e che sia anche mimetico coi palazzotti che stanno intorno, costruiti nel dopoguerra, con un pò di mattoni, tufo, e quel pò di cemento che a giudizio del mastro bastava per farli rimanere in piedi.

L’Italia è famosa in tutto il mondo per la sua meravigliosa architettura perchè i nostri predecessori hanno avuto coraggio, hanno osato sperimentare e spingere le tecniche e i materiali ai limiti.
Oggi invece ci viene imposto di arrenderci all’indolenza di una burocrazia elefantiaca che si nasconde dietro leggi e normative, abbassare il livello, non osare, non progettare.

Questo si traduce in immobilismo e arretratezza

E noi non ci stiamo.

immagini VIA

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Piastrelle in stile metropolitana

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Case e Interni
Nelle riviste, sui social network e anche qui su Case e interni, le subway tiles, piastrelle diamantate e a mattoncino in stile metropolitana, sono apparse un po' ovunque nelle cucine e nei bagni di tutto il mondo. Vediamo come usarle!
Nelle riviste, sui social network e anche qui su Case e interni, le subway tiles, piastrelle diamantate o a mattoncino in stile metropolitana, sono apparse un po’ ovunque nelle cucine e nei bagni di tutto il mondo. Vediamo come usarle!

Le origini

Ciò che molti non sanno è che questa storia d’amore per le piastrelle di questo tipo è iniziata all’inizio del XX secolo: all’apertura della metropolitana di New York nel 1904, quelle candide piastrelle diamantate erano lì in bella mostra sulle pareti delle stazioni. Non passò molto tempo prima che la moda si diffondesse anche a Londra e Parigi.

Piastrelle rettangolari diamantate e a mattoncino per il bagno sono un grande classico. Con il rinnovato interesse per il vintage e per lo stile industriale, la tendenza è arrivata fino ad oggi.

La versatilità delle piastrelle metropolitana

Le piastrelle a mattoncino non sono solo belle, ma anche funzionali e molto versatili. Sono adatte sia per un bagno o cucina vintage che per una stanza più contemporanea.

Nel design d’interni pulito, come quello nordico-scandinavo, puoi puntare tutto sul bianco con bordi dritti combinato a fughe in tono. Ma negli interni nordici è frequente vedere anche l’uso di semplici piastrelle quadrate bianche opache, posate sfalsate per ottenere l’effetto mattoncino (vedi foto qui in basso).

Se l’obiettivo è quello di portare un po’ di stile industriale in casa tua, osa con fughe in contrasto nere o grigie e rivesti completamente tutta la parete.

Anche nel country chic o shabby chic la piastrella diamantata (quella con bordi smussati) trova un posto d’onore, sia in cucina che in bagno.

Se vuoi accentuare il look vintage anni ’50, è possibile abbinare le piastrelle bianche e diamantate ad un pavimento a scacchi bianco e nero o con motivo geometrico. Effetto garantito!

La piastrella metro sarà perfetta anche con lo stile boho chic: abbinala ad un bel tappeto orientale, mobili in legno naturale, cestini di vimini.

Se vuoi un arredamento più contemporaneo, la piastrella con bordi diritti è più facile da posare ed è al top delle scelte decor del momento. I suoi bordi puliti non richiedono il lavoro extra per risolvere i problemi di differenze di spessore, che si possono incontrare con le piastrelle diamantate, soprattutto negli angoli. E ora che le cucine total black sono molto di moda, anche la piastrella metro può osare il nero assoluto.

Se è un po’ di romanticismo che vuoi ottenere, i colori pastello sono l’ideale. E se preferisci l’ottone o l’oro, sappi che la piastrella metro bianca con bordi diamantati sarà perfetta per mettere in risalto il tuo rubinetto.

Se vuoi dare al tuo bagno o cucina uno stile fresco e naturale dipingi le pareti non coperte dalle piastrelle con una bella pittura sui toni neutri o nelle sfumature più luminose del verde.

Non è necessario attenersi alla posa orizzontale, perché le versioni diagonali, verticali o miste possono portare quel tocco di originalità che è sempre il benvenuto. Quindi lasciati ispirare dalla nostra galleria di idee. [foto in alto: fonte qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[guarda tutta la casa qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[guarda tutta la casa qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[guarda tutta la casa qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[guarda tutta la casa qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[fonte qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[fonte qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[fonte qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[fonte qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[guarda tutta la casa qui]

Piastrelle in stile metropolitana

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI

Tags: , ,

 
 




Torna su