14 Ottobre 2020 / / Romina Sita

Spesso ricevo domande di questo tipo: dove posso trovare delle sedie carine ma senza spendere troppo? Mi suggerisci qualche negozio online che vede arredi e complementi in stile scandinavo? Così ho pensato di rispondere a questo tipo di domande in un unico articolo e mostrarti quali sono i miei negozi preferiti per lo shopping online adatti per un arredamento in stile scandinavo. Ti piace l’idea?

Lo shopping online è ormai diventata una solida realtà. Negli ultimi anni gli acquisti online sono incrementati a dismisura. Online c’è molto assortimento, di conseguenza puoi confrontare i prezzi e la qualità (leggendo le recensioni dei clienti che hanno già acquistato) e la cosa bella è puoi anche acquistare all’estero tranquillamente dal salotto di casa tua. Insomma i vantaggi sono davvero tanti. 

Nello specifico, in questo articolo voglio dedicarmi allo shopping online che riguarda arredi, complementi e decorazioni per la casa, in particolare ti indico quali sono per me i migliori negozi per trovare e acquistare arredi adatti per ricreare lo stile scandinavo in casa tua.

SHOP #1

Ikea

Beh, al primo posto non potevo che mettere Ikea! Ikea racchiude genialità e ottimo rapporto qualità-prezzo dei suoi prodotti. Genialità perchè, apro una parentesi per quanto riguarda lo shopping in negozio: tu entri, vedi e compri subito! Sia che si tratti di una candela decorativa, che di un armadio quattrostagioni. In quale altro negozio puoi farlo? Questo è il suo punto di forza e la chiave del suo successo. L’ottimo rapporto qualità-prezzo porta un volume d’acquisto maggiore, di conseguenza il costo della produzione in serie di ogni oggetto è sempre più ammortizzato. Naturalmente Ikea raccoglie una svariata quantità e tipologia di prodotti, addirittura anche il cibo e le piante vere! Ma non spendo altre parole perchè conoscerai già ampiamente Ikea.

SHOP #2

Maisons du Monde

Al secondo posto c’è lui: Maisons du Monde. Non è così economico come Ikea ma ne vale davvero la pena. Il sito e il motore di ricerca sono ben strutturati. Mi capita di acquistare oggetti decorativi per la casa, soprattutto durante i saldi, non si può resistere: ananas, cactus, fenicotteri…Mio marito mi sgrida sempre perchè in casa tengo tanti oggetti che non servono a niente, ma secondo te! 

SHOP #3

H&M Home e Zara Home

Entrambe nascono come grandi aziende di abbigliamento, da pochi anni offrono anche articoli per la casa, specialmente tessuti e elementi decorativi. Personalmente preferisco H&M Home perchè rispecchia di più il mio stile ma anche Zara Home propone oggetti davvero interessanti, soprattutto mi piacciono molto le immagini pubblicitarie dei prodotti (infatti mi sono iscritta alla newsletter solo per non perdermene, sono davvero belle).

SHOP #4

Sklum

Produce arredi e complementi ispirati ai grandi artisti del XX secolo. Un ampio assortimento di elementi d’arredo a prezzi davvero accessibili.

SHOP #5

Westwing

Offre un ampio assortimento di arredi e complementi per tutta la casa. Propone molte idee di arredo e look di tendenza, inoltre i prodotti sono presentati molto bene e in maniera dettagliata.

SHOP #6

Miliboo

Azienda francese che propone mobili di design ad un prezzo competitivo. Il punto di forza è la consegna a domicilio in una sola settimana. Miliboo offre inoltre il servizio Up to you, in cui si possono personalizzare alcuni arredi come la sedia da ufficio.

SHOP #7

Tikamoon

Azienda francese che disegna, progetta e realizza arredi dai materiali ricercati ed eco sostenibili. Distribuisce i loro prodotti esclusivamente online per ottenere il migliore rapporto qualità-prezzo.

SHOP #8

Habitat

Habitat è l’azienda fondata dal grande designer Sir Terence Conran, purtroppo scomparso un mese fa, azienda che distribuisce in tutta Europa da oltre 50 anni e propone arredi e decorazioni per la casa di fascia medio alta. Prodotti molto molto carini, meritano una sbirciatina 😉

SHOP #9

Finnish Design Shop, Nord Design, Nordic Nest, Fresh Design Shop, Lovethesign

Questi sono alcuni siti in cui puoi trovare arredi e oggetti prodotti dalle grandi aziende di design scandinavo, come: Artek, Hay, Marimekko, Ittala, Muuto, Normann Copenhagen, Menu, Vitra, House Doctor, Ferm Living ecc…

SHOP #10

Archiproducts Shop

È la piu grande fonte di informazioni per trovare ispirazione online su design e architettura. Da poco, non ricordo quanto, è attiva la sezione shop che include un’infinità di brand internazionali, storici e innovativi. 


Ho nominato finora negozi che propongono varie tipologie di arredo, ora invece voglio indicarti questi altri shop che trattano categorie di prodotti più specifici.

SHOP #11

Desenio, The Poster Club, Poster Store

3 aziende di stampe e poster con cornice per decorare la tua casa in stile scandinavo.

SHOP #12

Sukhy

Azienda di tappeti fatti a mano, di ottima qualità e che si adattano perfettaente allo stile scandinavo. Sono realizzati da artigiani di tutto il mondo che vogliono preservare la loro tradizione dell’arte del tappeto. Non essendoci intermediari, magazzini o negozi fisici, Sukhy propone prezzi abbordabili. Non aggiungo altro, visita il loro sito per vedere la bellezza di questi tappeti.

SHOP #13

Herba Luna

E’ un’erboristeria che offre prodotti naturali, per il corpo, per la casa, insomma per il benessere. Non si tratta di una semplice erboristeria, infatti Nadia, fondatrice di Herba Luna, ha scelto di offrire prodotti in stile nordico in linea con la sua personalità.

SHOP #14

Slow Home Slow Living

Infine ti propongo una rivista. La prima e unica rivista italiana ispirata allo stile nordico. La slow living è una filosofia di vita, accessibile a tutti, concentrata sul modo di rallentare i propri ritmi per ritrovare se stessi, e vivere emotivamente e serenamente la propria casa. Ho dedicato un articolo poco tempo fa sull’argomento Slow Living.


Bene, da dove iniziamo a fare shopping online? Conoscevi già queste aziende, oppure alcune ti sono risultate nuove?

Se questo articolo ti è davvero piaciuto, clicca sul bottone Facebook Like oppure fai un screenshot e condividimi nelle tue Instagram Stories, naturalmente non scordarti di taggare @rominasitablog

Ci vediamo alla prossima! 😉

P.S. Se non vuoi perderti neanche uno dei miei prossimi consigli iscriviti subito alla newsletter e ogni volta che pubblico un articolo riceverai una email nella tua casella di posta elettronica.

L’articolo I miei negozi preferiti per lo shopping online, in stile scandinavo sembra essere il primo su ROMINA.

12 Ottobre 2020 / / Dettagli Home Decor

Italia and Partners progetto interior

Il nuovo progetto firmato Italia and Partners reinterpreta gli spazi di un appartamento in un palazzo d’epoca, al primo piano nobile di un edificio di fine Ottocento nel cuore di Torino, e lo trasforma in una dimora calda, accogliente e contemporanea.

Caratterizzato da bellissimi soffitti a volta, alti quasi 4 metri, l’appartamento si trovava in condizioni estremamente precarie, poiché giaceva in stato d’abbandono da circa quarant’anni. Il progetto di ristrutturazione è intervenuto in modo deciso sul layout interno, compatibilmente con la presenza di diversi muri portanti e vincoli strutturali, riuscendo tuttavia a ridistribuire gli spazi in modo decisamente più razionale, rendendoli più adatti allo stile di vita contemporaneo.

Ad esempio la cucina, che nel layout originale si trovava dove ora è stato collocato uno dei due bagni, è stata spostata in una posizione più comoda rispetto al soggiorno, rendendola più fruibile in un piacevole dialogo con la zona living.

Italia and Partners progetto interior

Il corridoio originario era totalmente buio: l’intervento dell’architetto lo ha reso invece completamente aperto, in corrispondenza della cucina e del soggiorno, attraverso alcuni tagli appositamente realizzati. Una di queste aperture è stata creata per accedere alla cucina, attraverso una porta di Rimadesio in vetro fumé. In questo modo si è riusciti a dare luce al disimpegno e ad aprire la vista sulla cucina, creando inoltre un gioco simmetrico con il biocamino fatto realizzare su misura da Biofireplace, che risulta così in posizione centrale e diventa punto di attrazione, particolarmente piacevole in inverno.

Dall’ingresso, sulla sinistra si trova la sala da pranzo, caratterizzata da un tavolo in marmo calacatta, di Bonaldo, realizzato anche questo su misura e con un tocco particolare, dato dalle gambe verniciate in un particolare punto di grigio antracite. Il tavolo è completato da poltroncine Bahia in un piacevole velluto color rosa polvere.

Italia and Partners

Abbiamo voluto lavorare, in questo progetto, su colori pastello molto tenui”, afferma l’architetto Matteo Italia, “giocando sulle tonalità del rosa chiaro e dell’azzurro carta da zucchero, che abbiamo voluto poi riprendere anche nella carta da parati per la sala da pranzo: ne abbiamo scelta una di Hermés molto bella, di nuovo con toni tra il carta da zucchero e il blu, che caratterizzano con un bel tocco cromatico un ambiente per il resto molto minimal. Abbiamo voluto mantenere un ambiente molto elegante e raffinato, ma che avesse anche un interessante elemento di colore.”

Sopra al tavolo spiccano le luci di Tom Dixon, coordinate con le appliques, mentre le altre luci della casa sono tutte iGuzzini, con la sola eccezione della sospensione Zero Round di Panzeri collocata all’ingresso.

Italia and Partners

Per il soggiorno, che dialoga con la sala da pranzo, sono stati scelti divani in un tono neutro, a contrasto con la poltroncina in carta da zucchero, vivacizzati da un gioco di cuscini in colori pastello e dall’accostamento di un tavolino laccato in colore un po’ più scuro, in un gioco costante tra tinte pastello e abbinamenti tra i materiali. Le soluzioni cromatiche sono enfatizzate dalla scelta della pavimentazione, un caldo rovere posato a spina, che si ritrova in tutti gli ambienti della casa.

Un elemento molto prezioso di questa casa sono gli stupendi vetri cattedrale, originari dell’epoca, per i quali sono state scelte tende leggere, di Dedar, che permettono di mantenere gli ambienti molto luminosi e valorizzano il gioco di colori delle vetrate.

Italia and Partners

Un altro fulcro del progetto di ristrutturazione è la cucina, caratterizzata da colonne a scomparsa e dall’elemento geometrico della grande penisola centrale, intorno alla quale può comodamente riunirsi tutta la famiglia. Sulla sinistra, una grande libreria di Modulnova a tutta parete sottolinea per contrasto i vetri cattedrale.

Italia and Partners

La parte notte, composta da tre camere da letto, uno studio, due bagni e una lavanderia, oltre alla cabina armadio, è del tutto separata dalla parte giorno.

Per uno dei due bagni è stato scelto, per le pareti, un rivestimento di Mutina vintage e decò al tempo stesso, che ricorda le ceramiche di un tempo, con i tipici decori floreali,  mentre il pavimento è in rovere come il resto della casa.

Italia and Partners

Nel secondo bagno si è invece usato il marmo calacatta, in lastre di grande formato, abbinato a mobili in legno canaletto scuro verniciato, realizzati sempre su misura. Si ritrovano qui i tagli di luce tipici dello stile dello studio, incorniciati dalla consueta gola nera, adottati anche nel corridoio. Per entrambi i bagni sono state scelte rubinetterie Fantini.

Italia and Partners

Per la camera da letto principale, anch’essa dotata di cabina armadio, è stato ripreso il rosa tenue già usato nella zona giorno, mentre per il resto la zona notte è stata lasciata neutra, a parte il tocco personale dato dal velluto che riveste il letto.

Per mantenere il più possibile il carattere della casa d’epoca, si sono mantenute le porte originali, dopo averle spostate e restaurate. Per le altre porte, alte fino a 2,5 metri, si sono scelte soluzioni a scomparsa, in modo da non creare sovrapposizione di stile con le originali e mantenere una situazione d’insieme estremamente elegante.

www.italiaandpartners.it

L’articolo Minimalismo soft e tocchi pastello valorizzano una casa d’epoca a Torino proviene da Dettagli Home Decor.

5 Ottobre 2020 / / Dettagli Home Decor

appartamento ristrutturato da Charlotte Féquet

È affascinante partire da un luogo che ha un’anima, un’atmosfera e cambiare la sua percezione.” Questo è lo spirito di Charlotte Féquet, progettista francese. E questo è il suo approccio a tutte le realizzazioni tra le quali andiamo ad introdurre questa nuova creazione. 

Ci troviamo in un appartamento di 200 metri quadrati disposto su due livelli nella fantastica Parigi; è un duplex che è stato ristrutturato da Charlotte Féquet per avere più colore, più armonia e più spazio contenitivo. Lei stessa lo definiva già carino al primo impatto, quando doveva ancora iniziare i lavori.

appartamento ristrutturato da Charlotte Féquet

Appartamento duplex ristrutturato da Charlotte Féquet

Charlotte Féquet, interni firmati

Sorpassate le porte a vetro esistenti dal sapore storico la sala da pranzo è ora popolata da pezzi di autentico design come il tavolo di Poliform, le sedie Eames e un’incredibile lampada a sospensione Bolle di Giopato & Coombes. Anche i divani sono firmati, da Zanotta.

La cucina è stata completamente rivisitata con un nuovo pavimento in piastrelle, l’arredo artigianale e un piano di lavoro in vero marmo. Tornando in soggiorno la carta da parati si sostituisce ai quadri per immergersi in uno spazio parallelo.

Appartamento duplex ristrutturato da Charlotte Féquet

Appartamento duplex ristrutturato da Charlotte Féquet

Stile retrò vintage

La creazione in sé è un lavoro perpetuo di ricerca dell’equilibrio tra i nostri desideri, i fatti e la novità.” La ricerca di Charlotte Féquet, si realizza con la scelta di materiali e finiture che uniscono il design e il passato, dettagli retrò e colori vintage. Il turchese, come in un sogno si impreziosisce con tocchi marcati dalle tinte dorate e la morbidezza del velluto. Entrare in un appartamento di Parigi ha già un sapore romantico che Charlotte Féquet decide di arricchire con pezzi di alta qualità ma che danno carattere alla casa e la rendono unica, diversa dalla altre e riconoscibile.

Appartamento duplex ristrutturato da Charlotte FéquetAppartamento duplex ristrutturato da Charlotte Féquet

In questa abitazione chi ci vive e chi vi fa visita si tuffa nel passato per un viaggio sensoriale e un viaggio nel tempo, in un’epoca che non ha confini e non tramonta.

Progetto: Charlotte Féquet

Articolo di Silvia Fabris

L’articolo Appartamento parigino in stile retrò vintage firmato Charlotte Féquet proviene da Dettagli Home Decor.

26 Settembre 2020 / / Questioni di Arredamento

L’articolo Soluzioni di arredamento moderno: 5 consigli facili da seguire è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

Scegliere la giusta soluzione di arredamento moderno per la propria casa, è una delle opzioni più ambite del momento. Si tratta di un genere di arredamento molto versatile che talvolta non richiede la disponibilità di budget sostanziosi. Non ci sono regole ferree da rispettare quando si sceglie lo stile moderno: l’arredo è semplice, funzionale e dalle geometrie pulite, ma anche eccentriche. Insomma, la vostra casa dovrà sembrare “leggera”, senza fronzoli e allo stesso tempo vantare ogni comodità.

Lo stile moderno, per sua natura, si contrappone a quello classico che prevede, invece, ambienti arricchiti da una grande quantità di mobili, spesso pomposi e ingombranti, i quali rendono la casa poco pratica. Ora vi svelo 5 semplici consigli da seguire per arredare casa in stile moderno.

1. L’open space

Siete alla ricerca di soluzioni di arredamento per case piccole? La soluzione è puntare su un arredamento open space moderno. Quando, infatti, la casa ha una metratura contenuta, il modo migliore per sfruttare gli spazi è quello di creare un open space nella zona giorno. Per farlo si possono eliminare le pareti divisorie o qualunque altro elemento rappresenti una “barriera” tra la zona living e la cucina. Laddove non è possibile intervenire in maniera drastica, porte standard e pareti si possono sostituire con porte a vetri scorrevoli a scomparsa, cosiddette “a scrigno”, o eliminarle completamente.

2. Gli accessori

Fino ad ora abbiamo parlato di quanto sia importante l’esaltazione della semplicità e dei particolari per soluzioni d’arredo moderno. Ora viene il bello: come scegliere gli accessori giusti per caratterizzare casa? Innanzitutto è bene limitare il numero di oggetti. Sì, perché riempire gli ambienti di casa con troppi ammennicoli, seppure moderni, rischia di rovinare la semplicità dello stile moderno e la praticità della casa.

arredamento moderno consigli

In secondo luogo, è importante scegliere gli accessori sia in base al gusto individuale che per il valore aggiunto che possono donare all’ambiente, in fin dei conti sono accessori! In questo modo non si rischia di trasformare gli ambienti in un miscuglio di oggetti poco legati tra loro, preservando l’armonia dell’insieme. A tal proposito, sul sito di Mohd troverai interessanti soluzioni di arredamento moderno per ottimizzare i tuoi ambienti in termini estetici e di funzionalità.

3. La luce naturale

Questo elemento, insieme all’effetto luminosità dato dalla scelta dei colori delle pareti, è da tenere in debita considerazione. La luce deve essere presente ovunque, in maniera omogenea, evitando che si creino degli angoli bui in casa.

Come fare? Allargare le prospettive scegliendo mobili lineari, possibilmente chiari e poco ingombranti può essere un primo passo. Optare per tendaggi sottili e di colore chiaro o per le veneziane, che lascino filtrare la luce, è un’ottima soluzione.

Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, invece, è bene sostituire l’alogeno con il led per ottenere una diffusione omogenea della luce, oltreché efficiente in termini di consumi energetici.

4. I colori

Altro aspetto fondamentale è quello della scelta dei colori, che va valutata anche in base ai mobili che si intendono sistemare in una stanza. Non esistono colori più moderni di altri, qualunque colore può essere quello giusto! La cosa importante è che le tinte rendano la stanza più luminosa e ampia possibile, specie quando si tratta di ammobiliare una casa piuttosto piccola o di arredare un monolocale moderno.

Spesso la scelta ricade sulle varianti del bianco, colore che anche dopo diversi anni si adatta a qualunque complemento d’arredo, o su colori neutri. Tuttavia il bianco non è l’unica soluzione. Se si amano i colori scuri oppure quelli vividi e sgargianti, è possibile unirli a tonalità più chiare, ma senza esagerare. Una soluzione è dipingere una sola parete che risalti e caratterizzi l’ambiente invece di appesantirlo.

Photo by Yannes Kiefer on Unsplash

5. La funzionalità

Come già accennato in precedenza, l’arredo moderno ha come obiettivo primario quello di definire gli ambienti in maniera più funzionale possibile. L’arredamento, quindi, va studiato in modo tale da risultare multifunzionale e salva-spazio.

Qualche esempio? Il tavolino nel salotto potrebbe essere utilizzato anche come contenitore portaoggetti. Oppure, nel caso di un monolocale con soffitti alti, si potrebbe optare per un soppalco che divida la zona giorno dalla zona notte, sfruttando lo spazio a terra per posizionare un armadio o una piccola scrivania.

Per concludere, le soluzioni di arredamento moderno favoriscono un ambiente ordinato e rilassante che segue una linearità ben definita pur lasciando spazio a qualche elemento stravagante.

L’articolo Soluzioni di arredamento moderno: 5 consigli facili da seguire è stato scritto da Biagio Barraco e si trova su Questioni di Arredamento.

26 Settembre 2020 / / Laura Home Planner

Case di moda , stilisti, grandi firme del design, sono loro che dettano lo stile luxury in casa.

Nel caso della moda molte maison hanno le loro linee di arredi,

a volte si tratta semplicemente di produzioni firmate in accordo con i marchi del design,

altre volte invece ,

sono vere e proprie reinterpretazioni delle proprie collezioni.

Qualche nome?

Fendi Casa e Bentley Home

E le grandi marche di design?

Agape, Artemide, Arper Baxter, Flos, Dedon, Emu, WallPepper,

sono solo alcune delle firme dell’arredamento per la casa , il decor e l’outdoor in stile luxury.

Ma esistono degli ecommerce per questa tipologia di prodotto ?

ebbene si,

il luxury style può raggiungere le nostre case attraverso un ordine compilato online ,

è il caso questo di LUXROOM ,

un ecommerce del Lusso , che mette a disposizione di chiunque ne abbia voglia , una vasta scelta di mobili, accessori e arredi outdoor firmati.

Ma cosa può spingere una persona che cerca marchi così lussuosi , ad effettuare il suo ordine online?

  • il prezzo

Ogni prodotto è scontato del 20% rispetto al prezzo di listino e quindi risulta essere il prezzo più basso online.

nel caso di un’offerta più vantaggiosa su un altro sito, basterà segnalarlo e verrà eguagliato al prezzo più basso trovato.

  • La spedizione è gratuita

In Italia per tutti gli ordini superiori a 150 euro

  • lassistenza

garantita 7 giorni su 7

  • Il servizio di consulenza

disponibile attraverso il lavoro svolto da interior designer ed architetti del settore.

Inoltre,

da oggi ,

grazie all’affiliazione del mio Blog con Luxroom,

è disponibile un codice sconto extra

dedicato ai miei clienti e a tutti coloro che seguono i miei articoli ,

basterà inserirlo nello spazio apposito al momento dell’ordine.

Stile luxury: ma quanto costa il lusso in casa?

Qualcuno di voi penserà:

“si bene, sconti, assistenza, ma quanto costano queste grandi marche?”

La risposta è :

Dipende,

non sempre firmato è sinonimo di costoso,

se ad esempio state cercando una lampada Flos come Taraxacum 88 firmata Achille Castiglione

vi renderete conto del prezzo vantaggioso che LUXROOM vi può offrire.

In alcuni casi però,

e solo per alcuni brands,

i prezzi non sono disponibili online,

per questi, sarà necessario inviare una richiesta di preventivo.

Siete pronti a portare lo stile luxury in casa?

Per ricevere il codice sconto contattami

L’articolo Arredare casa in stile luxury con LUXROOM proviene da Laura Home Planner.

24 Settembre 2020 / / Stili

Arredamento anni ’70 ’80: cosa ti viene in mente? Al bando le case di nonne e zie. Qui una selezione di pezzi per la tua casa.


Se dico anni ’70 e ’80, cosa ti viene in mente?

Quasi sicuramente la casa di qualche nonna o zia che ti è rimasta impressa nella memoria. Quanto erano ingolfate di arredi e complementi quelle case?

Quanta voglia di trasmettere benessere e opulenza c’era, in certe scelte d’arredo? Una cosa è certa. Too much era sicuramente una delle parole chiave di quegli anni.

Però se prese a piccole dosi, alcune scelte di stile possono integrarsi benissimo anche oggi.

Vediamo quali.

Arredamento anni '70 '80 con carta da parati a tema esagonale
Mindthegap

Arredamento anni ’70 ’80.  Un ripasso degli elementi chiave

Effettivamente quali erano i punti cardine degli interni di quei decenni?

Cominciando dai pavimenti mi verrebbe da dire due cose, principalmente. La moquette nei toni del marrone o del beige, soprattutto nelle stanze di rappresentanza come il soggiorno. Anche nelle camere non era difficile vederla, per quel senso di pace e accoglienza che comunque da.

Anche il parquet a cassettoni diritti era super diffuso. Anzi, di solito era facile trovare la combinazione dei due elementi: moquette in soggiorno e zone di passaggio e parquet a cassettoni nelle camere. E te lo dico per esperienza, perché nella prima casetta in cui ho vissuto con i miei genitori era proprio così.

Qualche dritta sulla posa del parquet? Clicca qui

Alle pareti (soprattutto negli anni ’70) una delle scelte più in voga era la carta da parati. In colori saturi e anche scuri, a pattern geometrici ed un po’ optical. Quante volte nelle case di zie & co ti sei imbattuta in un’infilata di stanze con carte di ogni tipo?

Poi per toglierle però erano guai.

Le essenze di legno dei mobili sono cambiate nel corso di questi ventenni. Si è passati da essenze scure (il teak ad esempio), dalla radica, a essenze più chiare come il frassino. Le forme degli arredi invece si sono fatte sempre più tonde, grazie soprattutto ai materiali plastici che hanno svolto il ruolo di padroni della scena.

Alcune icone di design quegli anni?

Ti piacciono le icone del design? Allora leggi questo post su Albini

La lampada Eclisse di Artemide, la Ball Chair, la lampada Nesso e lo stile Memphis, solo per citarne alcuni.

Una grande presenza di materiali come il poliuretano, il vinile, il cuoio. C’era una grande sperimentazione di forme e materiali contrastanti, così come colori vivaci e accostamenti a dir poco azzardati.

Lampada Nesso di Artemide
Lampada Nesso di Artemide

Dal passato al presente: usare gli stili iconici per dare un twist a casa tua

Ora ti starai domandando: bene, dopo aver percorso la strada dei ricordi, come inserisco degli arredi così in casa mia?

Comincio col dirti che i complementi anni ’70 e ’80 sono davvero esagerati. Sia nei colori, che nelle forme. Quindi è meglio evitare di creare un total look con più pezzi. Scegli un paio di elementi che vuoi inserire in un certo ambiente e abbinali al preesistente.

Potresti optare per un tappeto anni ’80 e una lampada anni ’70, per ravvivare il soggiorno, magari coprire un pavimento pessimo e creare un colpo d’occhio immediato.

Se invece hai una parete un po’ spoglia, magari in camera o dietro al divano, perché non appendere dei quadri di quei decenni? Ispirati alle space age o perché no, alla disco dance.

Hai voglia di qualcosa di più forte? Allora perché non inserire una carta da parati optical per dare quel colpo di colore che ti mancava.

Arredamento anni ’70 ’80: la mia selezione di pezzi

Non poteva mancare la mia selezione di arredi ispirati proprio agli anni ’70 e ’80. Ho provato a immaginarmi un soggiorno ravvivato da questi temi e mi è subito venuta tanta allegria. Ma mi sono anche ricordata di alcuni episodi di quando ero bimba, in cui guardavo certi pezzi e proprio non riuscivo a capirne la bellezza.

Il primo pezzo degno di nota è la carta da parati di Mindthegap: “The Mysterious Traveller Taj Mahal”. Bellissima e materica, al punto che sembra di essere di fronte a una parete intarsiata con pietra, marmo e terrazzo veneziano. Se la accosti ad arredi dalle forme semplici e in legno chiaro, riesci a controbilanciarne la vitalità.

La credenza in legno di mango di Cult Furniture è perfetta: forme essenziali, dettagli preziosi e tanto spazio contenitivo. Perfetta all’ingresso ma anche vicino alla zona pranzo, da decorare in modo semplice ma d’effetto con piante, vassoi e libri.

Le sedie non potevano mancare, visto il mio amore spassionato per questo complemento. La sedia Melvin di Sweetpea & Willow diventerà sicuramente il punto nevralgico del tuo spazio. Grande, comoda e accogliente è perfetta sia in soggiorno, che in camera, per un piccolo angolo lettura.

Chiudiamo la carrellata con tre complementi decorativi: la splendida lampada Nesso, che non ha bisogno di presentazioni (a proposito, ti ho raccontato di averne trovate due bianche nella casa di montagna?), il tappeto pieno di energia di KSL Living e una stampa di Mint & May che fa subito strobo e discodance.  

Arredamento anni '70 '80 la mia moodbaord
Stampa: Mint & May | Tappeto: KSL Living | Credenza: Cult Furniture | Sedia: Sweetpea & Willow

Cosa ne pensi di questo ritorno al passato?

Ora che ti ho raccontato un po’ dì questi tempi passati e che ti ho detto come inserirli in un contesto contemporaneo, sono curiosa di conoscere il tuo punto di vista.

Ti piaceva lo stile di quegli anni? Inseriresti complementi di questo tipo in casa tua? Per entrambe le risposte, per quale motivo?

Ti aspetto nei commenti!

Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

Rispettiamo la tua privacy.

L’articolo Arredamento anni ’70 ’80: un tuffo nel passato per idee contemporanee sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.

22 Settembre 2020 / / La Gatta Sul Tetto

Lo stile industriale in tutta la sua purezza caratterizza questo splendido attico con vista sui tetti di Stoccolma. Un pozzo di ispirazione per chi ama questo stile.

stile industriale

Legno grezzo, cemento, metallo, mattoni a vista, mobili di recupero, impianto elettrico a vista: questo attico è un manifesto dello stile industriale.

Se cercate idee e ispirazioni per la vostra casa in questo post trovate una meravigliosa carrellata di immagini. Un filo conduttore di stile che lega in modo armonico tutti gli ambienti dell’appartamento, dal living alla cucina, dalla camera da letto al bagno fino al delizioso terrazzino.

L’attico si sviluppa su tre piani: il primo piano, dotato di ingresso indipendente, ospita la zona notte, composta da un’elegante lounge-dressing, dalla camera e dai bagni. Una scala conduce al piano superiore, dove si trova l’open space con cucina e living, dominato dal vano scala a giorno che conduce al terrazzino.

Open space con cucina a vista, un classico dello stile industriale

La zona living è strutturata in un open space con cucina a vista, un classico dello stile industriale. I rivestimenti del pavimento demarcano le due zone: da un lato, lastre in metallo effetto rame con griglia anti scivolo delimitano l’ingresso e la cucina, mentre il living sfoggia un parquet in legno massello di recupero.

stile industriale

Le pareti sono trattate con un rivestimento in cemento alternato a pareti con mattoni a vista, mentre cucina e ingresso sfoggiano mattonelle Zellige avorio, che hanno il pregio di riflettere la luce. La cucina, dotata di isola centrale sormontata da generose lampade a sospensione in vetro opaco, ha una struttura realizzata con assi da cantiere e ante laccate in nero

stile industriale
stile industriale

I colori dominanti sono il grigio e il nero, cosicché il divano azzurro spicca e attira lo sguardo.

stile industriale

Lungi dall’essere scuro o monotono, l’ambiente è illuminato da una fila di finestre a spiovente da un lato e da due finestre sul lato cucina-dining. Ma sono i dettagli e i contrasti a dare originalità e personalità alla stanza, come il lavandino in ferro smaltato, i lampadari in cristallo, gli arredi usurati, tutti di recupero.

stile industriale

Salendo la scala, realizzata con tubolare d’acciaio laccato nero e pedate in metallo, si accede al terrazzino con vista sui tetti di Stoccolma.

Una camera da letto principesca

Al piano inferiore si trova la zona notte, divisa tra un elegante salottino, la camera da letto matrimoniale e l’area servizi. Lo spazio è organizzato in un ampio open space, diviso da vetrate scorrevoli con telaio in acciaio e illuminato dalle finestre poste sui due lati opposti.

stile industriale
stile industriale
stile industriale

Tutto questo fa sì che la camera da letto abbia una dimensione principesca. Il pavimento in legno dona calore all’ambiente, in contrasto con le pareti trattate a cemento e le ante antracite dell’armadio. La zona lounge, attrezzata con due divani rivestiti con un sofisticato tessuto color melanzana, e dominata da un lampadario in cristallo, funge da anticamera e dressing.

stile industriale

L’unica nota stonata, a mio parere, è il bagno. Non certo per il fatto che la sala da bagno sia aperta sulla camera, con la sua brava vasca free standing e la doccia filopavimento.

Il rivestimento in lastre di gres porcellanato grigio non si intona in modo armonico ai rivestimenti e ai colori circostanti. Inoltre, il vaso è collocato in una nicchia ma rimane visibile e privo della necessaria privacy. Personalmente, avrei separato la zona wc, inglobando la inutile toilette adiacente e aggiungendo, oltre al piccolo lavabo, un bel bidè. 

Visita le altre case della rubrica House Tour.

30 Luglio 2020 / / Blog Arredamento

Arredare una casa o, ancora meglio, un loft in stile industriale è molto più facile ed economico di quanto si potrebbe pensare. Siamo abituati a vedere questo tipo di case nei telefilm americani e ci hanno proprio fatti innamorare: hanno quel sapore di vissuto, di fascino anni Cinquanta, di anticonformismo e modernità! Pur con tutto il comfort del mondo è sufficiente prestare di fatto attenzione ai materiali che si utilizzano per arredare, alle forme e all’utilizzo dei colori, anche se ovviamente ognuno può poi dare dei tocchi anticonformisti anche a questo stile, così da personalizzarlo al massimo.

Lo stile industriale nasce proprio per arredare i loft che hanno la caratteristica di essere open space dai soffitti altissimi, ma in realtà è possibile dare questo carattere alla casa anche se si ha un normale appartamento semplicemente aggiungendo qualche elemento strategico nell’architettura: come un soppalco di legno, una scalinata di ferro o, per l’appunto, aprendo gli spazi rimuovendo magari qualche parete non portante.

arredare loft

Quali sono gli elementi dello stile industriale?

  • L’uso di materiali delle industrie in quanti più arredi e complementi possibile: la latta, l’alluminio, il ferro.
  • L’impiego di colori in generale spenti, abbinati al massimo con colori moderni come il bianco ed il nero, il beige, il grigio per un’aria minimalista e chic. In questo contesto si possono tuttavia inserire colpi di testa cromatici in contrasto: in un divano, in una libreria, in un quadro moderno.
  • Scegliere arredi e complementi dalle forme regolari, squadrate, geometriche, in una parola “dure”.
  • Optare per il “tutto a vista”: lo stile industriale tende ad evitare il chiuso ed il nascosto, favorendo mobili a giorno nei quali si vede che cosa c’è, scaffalature aperte. Questo anche per quanto riguarda la struttura stessa dell’immobile che, dove possibile, presenza i tubi idraulici e l’impianto elettrico a vista, ovviamente con una certa eleganza. Le stesse piastrelle qui e là possono essere rimosse, lasciando il cemento a vista (sarà ovviamente un cemento lucidato, trattato, curato).

Dove si acquistano e come si scelgono gli arredi industriali

La chiave per arredare una casa in stile industriale è quella di puntare all’essenzialità, cioè alle cose semplici, meglio ancora se vissute, vintage, usate. Ecco perché il luogo migliore dove trovare questi oggetti e arredi è di certo quello di trovare dei buoni mercatini dell usato di riferimento da cui attingere, famoso a Pavia è per esempio EM Mercatino dell’usato.

Si tratta di luoghi dove di solito si trovano cose di ogni genere e in grande abbondanza. Ecco perché è importante avere le idee ben chiare sulle caratteristiche che i propri acquisti devono avere: per non rischiare di perdere la testa per qualche oggetto che poi a casa ci si accorge che non è adatto.

I prezzi che si trovano al mercatino dell’usato sono normalmente convenienti, molto più dei mercati dell’antiquariato o vintage che si possono trovare nelle città, dove i prezzi sono invece molto spesso alti in ragione di un presunto valore aumentato con il passare degli anni. Solo nei mercatini si trovano oggetti di un certo tipo che sapranno rendere la casa un piccolo meraviglioso museo di ieri.

Si potrebbero prendere insegne di locali di molti anni fa, luci d’altri tempi, quadri, vasi, prodotti che non si usano più (come telefoni o radio) che sebbene non funzioneranno più come un tempo potranno essere valorizzati nella loro bellezza.

25 Luglio 2020 / / Case e Interni

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

L’interior design contemporaneo non deve essere limitato ai moderni loft o abitazioni di città. Se stai cercando idee rustiche con influenze moderne e contemporanee, questa villa da sogno è perfetta per ispirarti.

Cerchi modi eleganti per incorporare un’atmosfera rustica nel tuo spazio? Per le case dei centri storici, le case in campagna o semplicemente per le persone che amano un mix di stili di design d’interni, lo stile rustico contemporaneo può essere la soluzione perfetta. Ma coniugare modernità a tradizione è un lavoro dove serve grande professionalità, come vediamo in questa casa a Essaouira in Marocco.

Da un lato il cemento a vista e le linee semplici e pulite dello stile contemporaneo, dall’altro la pietra tradizionale e mobili in legno fieri di mostrare i segni del tempo. Le caratteristiche naturali e rilassanti dello stile rustico si fondono con le linee pulite e le finiture del design moderno creando uno degli stili di arredamento più intriganti.

L’architettura e l’arredamento rustico contemporaneo sono una miscela di caratteristiche moderne e contemporanee inserite in una casa rustica, ma il termine può anche essere usato per descrivere alcune case moderne e contemporanee che incorporano caratteristiche tipiche dello stile rustico. Il risultato è una casa calda e accogliente con comfort e comodità.

La chiave per raggiungere questo stile è l’equilibrio. Spostarsi troppo in una o nell’altra direzione si tradurrà in una casa con alcuni elementi che appaiono fuori posto. Miscela attentamente i due stili, scegliendo una caratteristica alla volta da ognuno fino a ottenere esattamente l’aspetto che cerchi.

Non puoi sbagliare con toni neutri, materiali naturali e mobili senza tempo. L’arredamento rustico contemporaneo è tutto basato su un’estetica semplice, che mette in mostra la bellezza di tonalità neutre, materiali naturali e arredi semplici, ma confortevoli. Questo stile di design versatile funziona praticamente in qualsiasi interno, dal bagno al soggiorno.

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Coloro che vogliono trascorrere momenti indimenticabili in Marocco, possono affittare questa meravigliosa villa di 100 mq con 3 camere da letto 3 bagni qui.

______________________________________
Anna e Marco DMstudio – CASE E INTERNI