13 Aprile 2021 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

In questo articolo ti voglio raccontare una fantastica esperienza che ho avuto modo di vivere in anteprima a Milano, in pieno centro!

Sono stata invitata a visionare un’installazione di 3D video mapping: una particolare forma artistica che ti spiegherò meglio qui di seguito!

Manzoni 23 – @EasyRelooking

L’installazione permanente è accessibile in Via Manzoni 23, nel cuore del Quadrilatero della moda milanese e a due passi dal Teatro alla Scala. Una location perfetta per eventi di design, per artisti che vogliano promuovere le loro opere o per showroom. Una vera chicca nel cuore di Milano.

Grazie all’installazione 3D, chiamata perpetual, lo stabile si trasforma in un luogo intimo e coinvolgente per tutti i passanti.

Il Video Mapping 3D è una tecnica di proiezione che trasforma qualsiasi tipo di superficie in un display dinamico, su cui le animazioni e le immagini si susseguono, come per esempio, sulla facciata di un edificio attraverso combinazioni di luci.

Il contenuto proiettato va studiato appositamente per interagire con le geometrie della superficie prescelta, così da far vivere al visitatore delle illusioni stupefacenti.

Ad occuparsi delle realizzazione di questo intervento è stato lo studio Immersive Media: intervento che va ad arricchire la facciata interna del bellissimo cortile di Manzoni 23. Lo studio è specializzato nella produzione di video e contenuti digitali di ultima generazione per schermi ed ambienti fisici. Pianificano e realizzano i progetti artistici più visionari e soluzioni business di ultima generazione.


 

Quello che si è riusciti a realizzare nel cortile di Manzoni 23  è un’esplosione di  immagini, in grado di coinvolgere totalmente chi guarda, trasformando il contenuto  delle proiezioni in una vera e propria illusione. Le immagini proiettate sulla facciata scorrono una dopo l’altra, accompagnate da musica e citazioni famose.


La mia esperienza al Manzoni 23

L’esperienza è stata totalmente immersiva e travolgente!

Sono contenta di aver avuto la possibilità di visionare l’installazione in anteprima e soprattutto da sola, per poi raccontarla al meglio!

Si accede al cortile tramite un elegante tunnel di accesso su Via Manzoni, che allontana il visitatore dal traffico cittadino, permettendogli di godere di un’esperienza molto intima.

Il cortile si trasforma in un vero e proprio spazio di fruizione in stile cinema, poiché l’installazione controlla anche l’impianto di illuminazione dello stesso cortile, dando modo al software di spegnere ed accendere dolcemente le luci ogni volta che lo show inizia, offrendo così massima godibilità all’esperienza.

C’è anche una musica che accompagna lo scorrere delle immagini, cullando lo spettatore per tutta la durata della rappresentazione, che, credetemi, è molto bella e stupisce per gli effetti illusori!

Un modo artistico e coinvolgente per isolarsi dal mondo esterno, per i 13 minuti di durata del ciclo di immagini.

Manzoni 23 @EasyRelooking

Illusioni ottiche riscrivono l’architettura dell’edificio. Colori e forme si alternano, in alcune immagini i libri iniziano a volare come fossero piume, e i mattoni cadono uno dopo l’altro.

L’installazione è completamente automatizzata e programmata per essere eseguita ciclicamente numerose volte nell’arco di tutti i giorni, dal lunedì al sabato.

L’impianto di videoproiezione laser è di ultima generazione, climatizzato, grazie al quale è possibile vedere lo show anche in pieno giorno, in qualsiasi stagione, anche se ovviamente i momenti migliori per apprezzarne la suggestione sono durante le ore in cui la luce naturale inizia a diminuire.

Vi consiglio di visitarlo perché ne vale veramente la pena! 


Come visitare Manzoni 23

Via Manzoni è raggiungibile con la Metro Gialla, fermata Montenapoleone. Si trova anche a 5 minuti a piedi dal Duomo.

L’installazione si può visitare gratuitamente ogni giorno dalle 16:30 alle 19:00 dal lunedì al sabato, l’entrata è libera e rispetta le norme vigenti per il Covid. Non ti resta che goderti lo spettacolo.

L’articolo Manzoni 23, Milano – Perpetual Immersive Experience proviene da easyrelooking.

13 Aprile 2021 / / Easy Relooking

READ IN ITALIAN

In this article I want to tell you about a fantastic experience that I had the opportunity to live in preview in Milan, in the center!

I was invited to view a 3D videomapping installation: a particular artistic form that I will explain better below!

The permanent installation is accessible in Via Manzoni 23, in the heart of the Milanese fashion district and a stone’s throw from the Teatro alla Scala. A perfect location for design events, for artists who want to promote their works or for showrooms. A real gem in the heart of Milan.

Thanks to the 3D installation, called perpetual, the building is transformed into an intimate and engaging place for all passers-by.

Manzoni 23 – @EasyRelooking

3D Video Mapping is a projection technique that transforms any type of surface into a dynamic display, on which animations and images follow one another, for example, on the facade of a building through combinations of lights so as to bring the visitor to life. amazing illusions.

Immersive Media is the studio that took care of the realization of this artistic intervention, which enriches the internal facade of the beautiful courtyard of Manzoni 23. The studio specializes in the production of latest generation video and digital content for screens and physical environments. They design and implement the most visionary artistic projects and latest generation business solutions.

What has been achieved in the courtyard of Manzoni 23 is an explosion of images, capable of totally involving the viewer, transforming the content of the projections into a real illusion. The images flow on the facade, accompanied by music and famous quotes.

My experience at Manzoni 23

The experience was totally immersive and overwhelming!

The installation is fully automated and scheduled to run cyclically numerous times throughout the day, from Monday to Saturday and can count on a system of laser video projection of the latest generation, air-conditioned, thanks to which it is also possible to see the show in broad daylight, in any season, although obviously the best times to appreciate its suggestion are during the hours when natural light begins to diminish.

I am happy to have had the opportunity to preview the installation and above all by myself, and then tell it in the best possible way!

The courtyard is accessed via an elegant access tunnel on Via Manzoni, which takes the visitor away from city traffic, allowing him to enjoy a very intimate experience.

The courtyard is transformed into a real cinema-style fruition space, since the installation also controls the lighting system of the same courtyard, allowing the software to turn the lights off and on gently every time the show starts, so maximum enjoyment to the experience.

There is also music that accompanies the flow of images, lulling the viewer for the duration of the performance, which, believe me, is very beautiful and amazes with its illusory effects!

An artistic and engaging way to isolate yourself from the outside world, for the 13-minute duration of the cycle of images.

Optical illusions rewrite the architecture of the building. Colors and shapes alternate, in some images the books begin to fly like feathers, and the bricks fall one after the other.

Manzoni 23 @EasyRelooking

I recommend you to visit it because it is really worth it!

How to visit Manzoni 23

Via Manzoni can be reached with the Yellow Metro, Montenapoleone stop. It is also a 5-minute walk from the Duomo.

The installation can be visited for free every day from 16:30 to 19:00 from Monday to Saturday, admission is free and complies with current regulations for Covid. You just have to enjoy the show.

L’articolo Manzoni 23, Milan – Perpetual Immersive Experience proviene da easyrelooking.

25 Febbraio 2021 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Una soluzione salvaspazio per le amanti del designer è offerta dal brand Ever Life Design che ha pensato a un sistema multifunzione per riporre gli oggetti.

Con Tape Storage è possibile sistemare in maniera elegante qualsiasi elemento appartenente al living domestico, andando a mixare la praticità con l’estetica.

L’installazione dell’organizer porta oggetti multifunzione è molto semplice e adattabile a qualsiasi spazio dell’abitazione.

Vediamo insieme le soluzioni adottate nelle case moderne, dove Tape Storage diventa un funzionale complemento d’arredo, ben armonizzato in ogni appartamento.

Tape Storage Ever Life Design @easyrelooking

Il fissaggio è semplice:

  • A porta: la lunga corda si ancora sopra e sotto la porta, senza dover bucare niente! Non c’è il rischio che rovini la porta, perché i ganci di ancoraggio hanno dei gommini protettivi. E’ adatto nel caso di pavimenti perfettamente dritti: se si hanno pavimenti un po’ mossi (come un parquet piallato come il mio) si può avere qualche difficoltà nel far scorrere la porta, anche se io sono sempre riuscita ad aprire e chiudere le porte senza problemi
  • A parete: il fissaggio a parete prevede di forare la parete per poter ancorare la corda, che esiste di due diverse lunghezze

I cestini chiamati basket sono disponibili in questi modelli e in due colorazioni differenti (grigio ghiaccio e nero)

Tape storage si può comporre in base alle esigenze di ognuno oppure esistono delle versioni standard.

Tape Storage: indispensabile nel bagno 

Il bagno è il posto della casa dove si concretizzano i bisogni di avere tutto pronto e a portata di mano, perfettamente ordinato. Tape Storage risponde alle esigenze di vivere in un bagno confortevole, funzionale e pratico.

Per coniugare il benessere alla funzionalità Tape si presenta pronto e attento, installato con semplicità dietro la porta. La mia fascia è attrezzata con tre tipologie di cestini, poste a distanze diverse ed è adatta per riporre oggetti e accessori necessari e di uso quotidiano.

Tape Storage Ever Life Design @easyrelooking

Il colore grigio ghiaccio di Tape Storage si inserisce come complemento d’arredo in linea con il tema naturale delle pareti, in grado di offrire la praticità, non perdendo di vista l’aspetto estetico. Posizionato sulla porta a lato del lavabo, può contenere tutto il necessario per il trucco e per l’hair style. Utile per contenere anche le salviette per gli ospiti, come perfette e impeccabili padrone di casa.

Tape Storage Ever Life Design @easyrelooking

Design e praticità definiscono il carattere dell’organizer che nel bagno diventa un protagonista indiscusso, indispensabile per non perdere nulla e per sapere dove si trova ogni oggetto o accessorio.

Tape Storage: ordine e precisione in camera da letto

L’approccio compositivo ed il design minimale di Tape Storage consente all’organizer di entrare in camera da letto, con la sua efficienza e praticità.

Posizionato dietro la porta della zona notte, Tape consente di avere sempre a portata di mano ogni tipo di accessorio: dalla cintura, al portafogli, al tablet.

Tape Storage Ever Life Design @easyrelooking

La facilità di installazione, sia dietro la porta, sia a parete, tramite la robusta e solida barra verticale, consente a Tape Storage di essere accolto come un abile organizer multifunzione per collocare tutti gli oggetti dei vari ambienti della casa, diventando indispensabile per mantenere l’ordine e la precisione.

Tape Storage Ever Life Design @easyrelooking

Unico per design monocromatico, riesce a diventare un indispensabile complemento d’arredo elegante e di classe, versatile al massimo. I Tape si integrano con armadi e guardaroba grazie ai tre contenitori ampi, pronti per custodire di tutto. Un modo raffinato per non perdere mai le chiavi, per sapere dov’è il portafoglio e per non dimenticare la pochette da portare a una serata speciale.

L’articolo Soluzione porta oggetti di design: Tape Storage di Ever Life Design proviene da easyrelooking.

9 Febbraio 2021 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Questo progetto per un piccolo appartamento nel cuore di Milano ha avuto come finalità quella di ottimizzare lo spazio, e adeguarlo alle esigenze della cliente senza appesantire troppo lo spazio.

Si è cercato di valorizzare alcune cose che potevano sembrare dei contro: come una rientranza dietro al divano, trasformata in due vetrinette, andando a riempirla con cartongesso.

Un soggiorno rilassante e armonioso

Spazi leggeri e luminosi sono le caratteristiche principali della zona giorno. In questo punto della casa si è cercato non solo di ottimizzare al meglio la metratura disponibile.

Ma anche di combinare sapientemente varie tonalità tenui, per conferire note di carattere e aggiungere un’immediata sensazione di serenità.

All’interno della sala spicca inoltre una divisione perfetta fra il tavolo da pranzo con le sedie, l’angolo tv, il divano e gli altri complementi d’arredo dalle linee minimal e raffinate.

Aspetto che nei fatti aumenta il comfort abitativo e che consente massima libertà di movimento.

L’uniformità dei rivestimenti chiari viene inoltre spezzata da una nicchia in cartongesso, dal colore azzurro polvere e posta dietro il divano. Questa zona combina moduli a giorno in cui sono stati inseriti libri e accessori in ceramica evidenziati dai faretti incassati a soffitto.

Completano l’ambiente una originale coppia di tavolini bassi, il mobile porta televisore e una credenza coordinata. Sulle pareti sono state applicate delle cornici in gesso che contribuiscono a sottolineare il senso di pulizia estetica e la suddivisione dello spazio.

Elementi d’arredo che non passano inosservati, ma che rimangono comunque coerenti con l’insieme sono:

  1. il lampadario a sospensione dalla forma sferica posto sul tavolo
  2. le applique a muro, che creano un interessante gioco di luci, oltre che un’atmosfera accogliente ed equilibrata

Una cucina a vista funzionale

Una cucina a vista si rivela molto spesso l’espediente giusto per realizzare ambienti unici in cui ricevere, preparare le pietanze e consumare i pasti. Una soluzione sempre più ricercata, grazie soprattutto alle caratteristiche performanti delle cappe.

In questo caso la cappa ha forma tubolare ed è immediatamente posta sopra il piano cottura ad induzione.

Nonostante lo spazio ristretto, la disposizione dei volumi ha permesso di realizzare una cucina passante in corrispondenza dell’ingresso, senza con questo provocare stonature o problemi di fruibilità. La scelta dei moduli chiusi con ante e privi di maniglie ha invece consentito di aggiungere maggiore pulizia estetica, eliminando al contempo pericolosi spigoli.

Il piano della zona cottura, oltre che un’ampia area di lavoro, diventa un piacevole l’elemento che delimita l’area dal resto della sala. Tuttavia, la continuità fra la cucina a vista e il soggiorno rimane comunque segnata dai faretti incassati a soffitto che arrivano fino al divano.

La configurazione in definitiva adottata è stata dettata dall’obbligo di avere la cucina nello stesso soggiorno, ma si rivela una soluzione funzionale e pratica, nonostante gli spazi ridotti.

L’articolo Progetto del mese: piccolo appartamento nel cuore di Milano proviene da easyrelooking.

21 Gennaio 2021 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Contrariamente a quanto si possa pensare, la sala da bagno, anche nel caso di piccoli bagni, è una stanza che merita la giusta dose di attenzione e di cura.
E’ di fondamentale importanza, infatti, cercare di trovare la combinazione migliori di colori, luci, rivestimenti per far sì che anche essa possa godere di un’ottima estetica.

Qual è la miglior tipologia di parete?

Una sala da bagno, in genere, ospita delle pareti dai colori neutri in modo da poter ospitare il tipo di rivestimento che più si desidera.

Tuttavia, è comunque importante tenere a mente che una parete a contrasto può essere installata senza problemi, purché si rispettino una serie di crismi imprescindibili.

Una parete che crei il giusto contrasto con la luce del bagno e con la sua pavimentazione può essere una buona idea, a patto però che ce ne sia soltanto una per non creare una dissonanza tra i vari colori.

All’interno della doccia si può mettere, per esempio, una parete che abbia un’estetica marmorea o magari beige, così da non creare un effetto brutto da vedere.

Un colore come il blu, ad esempio, potrebbe contribuire a dare all’ambiente quel tocco di personalizzazione in più che spesso si ricerca quando si tratta di arredare la propria casa.

Come risparmiare del rivestimento prezioso?

Qualora si volesse risparmiare del prezioso rivestimento, può rivelarsi un’idea vincente adottare lo smalto lavabile, una particolare tipologia di vernice ampiamente utilizzata nelle case.

Lo scopo principale di questa vernice, è quella di rivestire le pareti con colori acrilici con finiture lucide, semi lucide o satinate; grazie alla sua particolare composizione chimica, lo smalto lavabile è in grado di assorbire una parte d’acqua decisamente irrisoria, se non addirittura nulla.

E’ la soluzione ideale per tutti coloro i quali vogliano lavare le pareti del bagno (anche attraverso l’utilizzo di detergenti) senza però compromettere l’integrità del colore, andando così a risparmiare anche preziosi centimetri di rivestimento.

Qualche idea per scelte più particolari e ricercate

Qualora si desideri dare al proprio bagno un tocco del tutto personale, è bene tenere in considerazione l’idea di poter utilizzare dei particolari rubinetti neri o dorati, così da creare un dolce contrasto visivo tra il bianco del bagno e le colorazioni strong della rubinetteria.

Grazie a questa opzione, dunque, si potrà dare al proprio bagno un’identià del tutto diversa e nuova.

Da non sottovalutare anche la possibilità di studiare soluzioni su misura dove potrai stipare asciugamani, accappatoi o altre cose utili per il bagno.

Per avere un’idea più precisa su tutti quelli che sono i mobili migliori da acquistare, il web si rivela essere la soluzione adatta: è possibile, infatti, cercare i Mobili per Bagno Online per poter avere sin da subito un’ampia possibilità di scelta.

L’illuminazione

E’ bene tenere a mente che anche l’illuminazione gioca un ruolo fondamentale: per far sì che il bagno ispiri una sensazione di relax e di comfort, è importante cercare delle luci che suggeriscano un’atsmofera rilassante e distesa, evitando quanto più possibile delle luci eccessivamente forti che potrebbero risultare fastidiose, soprattutto se si considera il tempo spesso prolungato che si trascorre in una stanza da bagno.

Seguire questi consigli, quindi, sarà risolutivo per arredare al meglio il proprio bagno.

L’articolo Idee di stile e illuminazione per piccoli bagni proviene da easyrelooking.

12 Gennaio 2021 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Quando si parla di design e dello smartworking, occorre necessariamente considerare di rivalutare completamente la propria abitazione e fare in modo che il risultato finale possa essere il giusto incontro tra massima piacevolezza e precisione.

La casa attuale è adatta per lo smart working?

Come potrai immaginare, ogni casa è caratterizzata da determinati spazi e ambienti e gode di un certo livello di organizzazione.
In questo caso occorre precisare come un’abitazione, arredata prima del lockdown e dell’introduzione dello smartworking, potrebbe non essere adeguata per tutte le proprie esigenze.

Questo per il semplice fatto che gli spazi sono stati arredati con uno stile completamente differente rispetto a quanto si pensava in un primo momento e questo non ha reso possibile la realizzazione di un ambiente perfetto.
Pertanto è bene rivalutare totalmente la propria abitazione o almeno le zone dove si intende svolgere il lavoro quotidiano.

Un nuovo ambiente

Per prima cosa occorre valutare attentamente lo stile della propria casa.

Lo studio, per esempio, deve essere strutturato in maniera tale che il risultato finale possa essere realizzato in modo funzionale, quindi bisogna creare un ambiente nel quale ogni mobile riesce a essere ideale.

Per esempio, una libreria dove vengono posti i vari raccoglitori per lavorare rappresenta un mobile perfetto, così come un’ampia scrivania dove si posizionerà il computer permette di avere un luogo di lavoro accogliente e incredibilmente professionale, privo di ogni potenziale difetto.

Pertanto è necessario valutare accuratamente questo genere di aspetto in maniera tale che il risultato possa essere piuttosto piacevole.

Utile anche inserire le lampade adatte ad ottenere la miglior illuminazione possibile, sia diffusa che di dettaglio.

Ricordati sempre che un buon arredamento ti permette di incrementare la tua produttività e fare in modo che questa possa raggiungere dei livelli piacevoli e ottimali, senza particolari limitazioni fastidiose.

L’home office quando non si ha spazio

E se non hai una stanza libera o spazio a sufficienza in casa per creare il tuo ufficio, come devi procedere?
Semplicemente creando un mini ufficio in camera da letto: potrai scegliere di inserire una piccola scrivania nella tua camera da letto oppure nel soggiorno, con una lampada da tavolo, computer e altri strumenti che ti permettono di operare.
In questi casi cerca di scegliere mobili pratici, piccoli e dallo stile uguale a quello della stanza dove crei il tuo home office, senza creare contrasti con il resto della stanza da te selezionata.

Lo smartworking e lo stile della casa

Ovviamente tieni presente che gli spazi presenti all’interno della tua casa devono essere strutturati con estrema attenzione.

Evita quindi di creare una sorta di sovraffollamento che potrebbe creare non pochi fastidi specialmente a livello visivo.

Cerca inoltre di valutare un ulteriore dettaglio, ovvero quello relativo allo stile della stanza di lavoro.
In questo caso una tonalità neutra  rappresenta la scelta ideale.

Puoi giocare con qualche tocco di colore, pur scegliendoli accuratamente senza che tendano a risultare troppo forti.

Pertanto è bene che tu metta in discussione lo stile d’arredamento che, fino a oggi, ha caratterizzato la tua casa, dato che solamente in questo modo hai la concreta possibilità di realizzare un ambiente lavorativo domestico che rispecchia tutte le tue esigenze e che ti permette di essere completamente operativo senza alcun limite.

Se vuoi approfondire, ti consiglio questo articolo sul Futuro dell’abitare.

L’articolo Smartworking: come le nostre case si possono trasformare proviene da easyrelooking.

20 Dicembre 2020 / / Design

READ IN ENGLISH

Sempre più sono le persone che scelgono di decorare la propria casa, i propri ambienti e le proprie pareti con pannelli, piuttosto che con pittura o carta da parati. L’uso di questi elementi, che nell’ultimo periodo ha ricevuto una notevole spinta e sta diventando un’alternativa sempre più apprezzata, permette di conferire all’ambiente un che di elegante, raffinato e allo stesso tempo moderno e unico. Sono inoltre prodotti molto comodi perché non necessitano di manutenzione particolare e hanno normalmente una lunga durata.

La scelta del pannello più adatto alle nostre esigenze dipende da numerosi elementi e il punto forte nell’utilizzo di questo tipo di prodotti sta proprio nella vasta scelta che ci si pone davanti: abbiamo diverse tipologie che variano per materiale, colore, finiture, stili, trame e caratteristiche; avremo quindi l’opportunità di scegliere un elemento che si adatti alle caratteristiche della nostra casa e del suo arredamento e che al contempo sia personalizzato e unico.

I pannelli fresati

Oggi ci concentriamo sui pannelli fresati e sull’effetto che questi avranno sull’arredamento.
L’utilizzo di questi particolari elementi all’interno degli ambienti è una scelta che risulta molto raffinata e non scontata, conferiscono un’ atmosfera di elegante impatto. Pur nella loro semplicità quasi minimalista delle linee, riescono a impreziosire l’ambiente in cui si trovano riuscendo a dare un tocco ricercato e di design.

Il loro uso si sta facendo sempre più diffuso eppure l’effetto non è mai scontato o “già visto”, questo soprattutto per la loro gradevole versatilità di utilizzo, di stile, di trame e di colore: ognuno potrà scegliere una particolare tipologia di pannello che rispecchi il proprio gusto e che abbia affinità con il resto dell’arredo.

Quali camera scegliere per i pannelli fresati?

Le camere che vengono scelte maggiormente per l’utilizzo di questo particolare elemento decorativo sono perlopiù soggiorni o studi, anche se in realtà sono prodotti che possono essere declinati per quasi tutti gli ambienti, modificandone stile e caratteristiche; la funzionalità può essere puramente decorativa ed estetica o può assolvere anche a funzioni di altro genere.

Per fare qualche esempio più pratico, i panelli fresati risultano particolarmente eleganti se posti sulla parete dietro la TV, esaltando quindi uno spazio centrale nell’ ambiente; possono essere utilizzati dietro a una serie di mensole, quasi a voler separare quell’angolo rispetto al resto, sottolineandone la presenza.

Colori interessanti sono quelli che esaltano ancora di più la finezze delle forme, perciò colori chiari sul tono del beige o colori decisi che contrastino con gli altri elementi di arredo dell’ambiente circostante, come pannelli fresati in legno che mantengano il colore scuro originario.

L’utilizzo di questi particolari prodotti è sicuramente più indicato per ambienti moderni, dalle finiture semplici e dai colori soffusi. Se siete alla ricerca di un elemento decorativo che abbia queste caratteristiche e che impreziosisca i vostri interni, i pannelli fresati sono la scelta giusta. Permetteranno un istantaneo cambio di stile in ogni ambiente risultando discreti ma d’impatto, eleganti ma con carattere.

L’articolo L’uso dei pannelli fresati per impreziosire gli interni proviene da easyrelooking.

27 Novembre 2020 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

In questo articolo, raccolgo alcuni consigli che generalmente mi sento di dare a tutti coloro che si apprestano ad arredare casa.

Il colore per me va usato con parsimonia.

Un colore sbagliato o troppo acceso può rovinare anche il più bello degli ambienti!

I miei consigli ve li elenco qui di seguito, come piccole pillole di design by EasyRelooking da conservare.

Per ottenere un risultato sempre sobrio e elegante.

Valutate la luminosità naturale della stanza

Se una stanza non è molto luminosa e non sono state inserite lampade adeguate, evitate colori troppo scuri e cupi.

Prima va studiata un’illuminazione adeguata a supporto del colore scuro che volete inserire. Altrimenti sarà tutto eccessivamente dark!

@EasyRelooking project
@EasyRelooking project

Colore di accento

Se inserite un colore di accento su una parete, evitate di inserire altri colori, diversi, negli arredi. A meno che non vogliate una casa stile pop.

@EasyRelooking project

Palette neutra di partenza

Se avete una stanza con una palette neutra, potete inserire un arredo colorato, che siano le sedie o una poltroncina, o sicuramente dei cuscini.

@EasyRelooking project

Colore sulle pareti

Per il colore sulle pareti, utilizzate sempre colori desaturati e mai colori troppo pieni e accesi: rischiano di stufarvi.

@EasyRelooking project

Parete colorata e mobile colorato

Parete colorata e mobile colorato? Sì, ma solo nel caso in cui quel mobile sia dello stesso identico colore della parete, con l’idea di farlo quasi scomparire con la parete stessa.

@EasyRelooking project
@EasyRelooking project

L’articolo L’uso del colore negli interni, per evitare la poca eleganza proviene da easyrelooking.

31 Ottobre 2020 / / Design

READ IN ENGLISH

L’eccellenza del Made in Italy firmata Franco Stefani, ha introdotto nel mondo del design una rivoluzionaria innovazione in campo tecnologico e stilistico: il Laminam. Nel 2001, l’ingegnere ed esperto dell’industria della ceramica, brevetta le lastre di gres porcellanato, appartenenti alla famiglia delle ceramiche, con lo scopo di creare un materiale raffinato, versatile e resistente, perfetto per rispondere positivamente ai tuoi progetti architettonici e di arredamento.

Caratteristiche e vantaggi del Laminam

Le numerose varianti cromatiche del Laminam vogliono rendere omaggio alle bellezze naturali a cui si ispirano, come l’imponenza del marmo e la delicatezza della seta, il calore del legno e la ricchezza dei tessuti preziosi.

La poliedricità delle texture viene accompagnata dalla versatilità dell’utilizzo: adatto per rivestire ambienti interni, come pareti e pavimenti, creare elementi d’arredo eleganti e lussuosi, ma non solo. Le lastre di ceramica, il cui punto di forza risiede nella capacità di fondere uno stile a grande impatto estetico e un’impotente robustezza, garantisce un’ottima resa anche negli ambienti esterni, esposti ad agenti atmosferici, muffe e scalfitture di ogni tipo.

Totalmente realizzato con materiali naturali, il Laminam è un materiale amico dell’ambiente: grazie alla possibilità di essere riciclato e riutilizzato secondo varie esigenze, contribuisce a migliorare l’impatto ecologico e la sensibilità verso il territorio.

Laminam e arredamento della casa: come far combaciare le cose?

I migliori architetti e design hanno inserito il Laminam all’interno dei progetti più ambiziosi. Il materiale viene incastrato all’interno di ogni ambiente: dallo spazio living, alla zona notte, alla cucina; ma, soprattutto, viene sfruttato per la costruzione dei più svariati elementi e complementi d’arredo: piani d’appoggio, top, mobili, caminetti e così all’infinito.

Riviste, blog e siti di interior design propongono interessanti soluzioni e ispirazioni per ricreare l’atmosfera più adatta al progetto della tua casa. Non importa se desideri circondarti di un ambiente moderno, vintage, classico o noir, Laminam ha il vantaggio di adattarsi, in forme e cromature, con funzionalità e classe, a ogni stile, caratterizzandolo e definendolo ulteriormente.

Tra i consigli più accolti, possono essere annoverate come affascinanti: l’innovativo top da cucina, interamente realizzato in Laminam e garante d’igiene e resistenza a graffi e a temperature elevate; oppure i modelli di lavabi che sconfinano in forme e dimensioni.

Attenzione però ai colpi! essendo anche sottile, può essere molto delicato in cucina.

Ogni articolo, in base alle linee e alle cromature scelte ti permettono realizzare ogni atmosfera, magari giocando con l’accostamento di altri materiali.

Consigli

La versatilità del Laminam si presta alla creazione di oggetti funzionali, affascinanti ed eclettici che, se ben calibrati, possono dar vita a risultati sorprendenti. In alcuni casi, anche un semplice elemento d’arredamento può diventare il vero protagonista dell’ambiente, dando carattere e unicità all’insieme.

Nelle immagini di questo mio progetto, quanto detto diventa palese: un tavolo il Laminam, dalla forma rettangolare, la texture in marmo statuario e i piedini neri, è l’indiscusso pezzo forte di uno spazio living moderno, minimal, ma molto accogliente.

L’elemento, ulteriormente valorizzato dall’accostamento alle sedie, il cui colore richiama le venature grigie del piano in porcellana, riempie la stanza con eleganza e distinzione. Inoltre, il tavolo si amalgama al contesto armonizzando il gioco di colore tra il bianco e il nero, filo conduttore delle scelte di design, e contribuendo ad aggiungere luce e ampiezza allo spazio.

L’articolo Materiali innovativi per l’arredo: il Laminam proviene da easyrelooking.

21 Settembre 2020 / / Easy Relooking

READ IN ENGLISH

L’amore per il design spesso e volentieri sfocia in uno stile di arredamento a dir poco stravagante: si ha spesso la convinzione che una casa di design debba essere per forza carica di colori, di materiali di pregio e suppellettili da museo. In realtà ci sono stili, soprattutto se applicati alle proprie abitazioni, che si rivelano moderni e al passo con i tempi, senza però rinunciare alla semplicità come lo splendido progetto realizzato dall’Atelier Lígia Casanova per una casa nella località portoghese di Alcácer do Sal.

Una casa arredata con i colori del mare

Lígia Casanova nell’arredare questa casa in terra di Portogallo si è ispirata alle tendenze degli anni 70 quando nelle case a colpire non era tanto la mobilia o le suppellettili, quanto l‘uso del colore. Questo mood è stato rivisitato creando uno stile minimal, dove il superfluo è lasciato fuori dalla porta assieme a ricche decorazioni, per lasciare spazio a pochi ed essenziali pezzi.

Interior design by Atelier Lígia Casanova
Photography by Bruno Barbosa

Dalle foto dell’appartamento noterai due cose: l’uso del turchese come colore predominante e i materiali naturali nelle loro tinte neutre anche nei soprammobili, nella tappezzeria e nei contenitori.
Questa casa arredata con i colori del mare appare come un paesaggio costiero della regione dell’Alentejo cristallizzato, con la sabbia morbida, il mare e la spuma delle onde: sedendoti su quelle sedie in legno o sul dondolo sospeso al soffitto nella zona living, ti sembrerà di stare effettivamente distesa su un lettino. L’effetto relax è incentivato dall’uso del colore turchese, che è praticamente ovunque in questo progetto, persino nelle stoviglie, nelle imposte delle finestre e nelle salviette da bagno.

L’unica eccezione al colore turchese è il bianco con cui sono stati dipinti i soffitti in legno con tanto di travi a vista, così come il vecchio pavimento in legno scuro che è stato sostituito da cemento lucido sempre bianco, coperto da grandi tappeti color canapa.

Un’idea in più per la cucina

Il legno in questa casa arredata con i colori del mare è presente nelle panche adagiate alla parete nella zona da pranzo, nel piano del tavolo e nelle scale, il cui corrimano è però sempre turchese. Gli stessi lampadari fatti da un intreccio ligneo catturano l’attenzione, nella loro forma bombata che si ripete in ogni singolo ambiente, tranne in bagno dove invece c’è un punto luce metallico.

Interior design by Atelier Lígia Casanova
Photography by Bruno Barbosa

La cosa che più ti avrà colpito di questa bellissima e luminosa soluzione abitativa è certamente la cucina, anch’essa rigorosamente turchese: la sua particolarità è che si tratta di una sorta di boiserie, essendo incassata nella parete e nascosta da ingegnose ante scorrevoli. Capirai bene l’utilità di questo modello di cucina che salva dall’imbarazzo di visite inaspettate nel pieno di una preparazione culinaria un po’ disordinata. Se questa tipologia di cucina ti piace particolarmente, prendila in considerazione se la tua casa è piccola e vuoi sfruttare al massimo il tuo open-space, proprio come questo progetto.

La camera da letto e il bagno

Questa casa riprogettata da Lígia Casanova comprende anche una piccola camera da letto dove trovano spazio il letto, due comodini, un mobiletto di legno dipinto di azzurro, proprio come le ante dell’armadio anch’esso incassato nel muro.

Il minimalismo della casa si respira anche nel bagno: guarda le linee pulite ed essenziali del sostegno squadrato dei due piccoli lavabi, con sotto due cesti in materiali naturali con asciugamani azzurri: la doccia è un vetro trasparente che non interrompe la continuità della camera da bagno.

L’articolo Una casa arredata con i colori del mare e con un cucina nascosta proviene da easyrelooking.