18 Luglio 2019 / / Charme and More

Il rattan naturale è un materiale largamente impiegato per realizzare mobili e complementi d’arredo da giardino e da interni.

Si tratta di una fibra vegetale spessa e rigida che deriva dalla lavorazione di alcune specie di palme rampicanti della famiglia delle Calameae che crescono nel sud est asiatico.

Gli arredi e i complementi realizzati dall’intreccio delle fibre sono versatili, estremamente resistenti e capaci di dare un tocco esotico e accogliente agli spazi outdoor e anche agli interni di casa.

Infatti ben si inseriscono e si adattano ad interni con stili diversi; dal minimalista nordico al vintage, passando per lo stile jungle, folk-etnico e classico chic.

I mobili e gli accessori in rattan sono la soluzione ideale per chi vuole arredare la casa in chiave moderna e contemporanea facendo una scelta ecologica, sostenibile, ma anche semplice ed elegante.

Divani, poltrone, tavoli, sedie, pouff, culle e molto altro segnano il ritorno in auge in chiave moderna del rattan nei nostri interni.

Ecco di seguito una selezione di arredi e complementi che daranno alla casa un tocco di ricercatezza dal fascino naturale.

 trend-rattan-home-decor-001

Sedia in rattan Kubu di Interiorstore (€ 159,00)

rattan-carrello-vintage

Carrello bar e portavivande vintage anni ’50 in rattan di aBohemiansAttic (€ 160,65 € 189,00)

letto-rattan-001

Letto singolo in rattan con base in ferro realizzato a mano in Indonesia da IndoEthnickWicker  (€ 636,65)

culla-rattan-vintage

Culla vintage anni ’60 che accoglierà i bebè per dolci riposini e notti serene.

CribsandCo (€ 553,61)

sedia-rattan-uovo

Sedia fatta a mano in rattan disponibile in tre diverse tonalità e si adatta facilmente a vari tipologie di arredamento. IndoEthnickWicker (€ 433,66)

sedia-rattan-interno-esterno-001

Sedia Atticus in rattan naturale con gambe in metallo adatta all’arredamento moderno o classico e perfetta anche come sedia per gli spazi outdoor.

Fatta a mano da MonnaritaLtd (€ 109,00)

rattan-lampada-001

Lampada a sospensione in rattan intrecciato. Realizzata a mano in Indonesia da mybaliliving (€ 488,10)

rattan-lamapda-da-esterno

Lampada a sospensione dall’estetica semplice; un elegante intreccio per illuminare gli esterni.

mybaliliving (€ 552,68) 

FirmaFellinSMALL

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

*Questo post contiene link affiliati.
 

L’articolo Rattan; tendenza home dècor. proviene da Charme and More.

17 Luglio 2019 / / Blog Arredamento

Un arredamento moderno per gli interni è la soluzione ideale per trascorrere piacevoli giornate nel massimo comfort. Con l’arrivo della bella stagione, le giornate sono più lunghe e il sole tramonta ben oltre le 9 di sera: vale la pena di approfittare di questa occasione per rilassarsi in casa, da soli o in compagnia degli amici. E perché non farlo in giardino? La scelta dei complementi di arredo per gli ambienti outdoor, così come per gli interni, deve essere oculata e ponderata con la massima attenzione, senza trovare la scusa che la pioggia e gli altri fenomeni atmosferici potrebbero causare danni: anzi, proprio per questo motivo vale la pena di puntare su soluzioni di qualità, in grado di resistere a lungo nel tempo e di non subire le conseguenze negative dell’usura o di un clima avverso.

Uno stile moderno per gli ambienti della tua abitazione

Dai divani alle lampade, dalle poltrone ai tavoli, sono molti gli elementi che possono comporre l’arredamento di una casa moderna, e la sfida è quella di trovare il giusto compromesso tra eleganza e comfort. Chi è in cerca di consigli su come arredare una casa moderna, può fare riferimento a professionisti del settore come Artheco che, tra le altre cose, ci consiglia di tenere conto della disposizione, in quanto dovrà essere piuttosto rigorosa dal punto di vista geometrico, all’insegna di un formalismo primitivo: vale per tutti gli ambienti di casa e sia per gli elementi di arredo più importanti, come le sedie, i divani o i tavoli, sia per gli accessori più decorativi.

Anche gli spazi outdoor giocano un ruolo nella modernità

Una volta conclusa la fase di arredamento della zona giorno e della zona notte, è ora di pensare al giardino che, allo stesso modo, deve essere messo a punto e organizzato in modo da risultare coerente con lo stile del resto dell’abitazione, in modo che si crei un equilibrio armonico con gli spazi interni.
Un design contemporaneo in genere delinea, per gli spazi esterni, uno stile minimalista, ma questo non vuol dire che si debba rinunciare alla bellezza, anzi. Occorre, piuttosto, puntare su geometrie controllate e linee ben definite, che sono gli elementi peculiari di spazi minimal in cui la discrezione si sposa con la sobrietà. Anche l’illuminazione deve essere studiata in tutti i dettagli, soprattutto se si è alla ricerca di un effetto futuristico per particolari elementi di arredo. Le linee possono comunque essere sinuose: quello che conta è che rappresentino un’estensione della casa, facendo in modo che la tecnologia trovi un connubio ideale con la luce e la natura.

Quali materiali scegliere per gli ambienti esterni

Per quel che riguarda la scelta dei materiali, al di là dei gusti estetici che meritano di essere presi sempre in considerazione, il consiglio è quello di puntare su soluzioni idrorepellenti, proprio perché non si può fare a meno di valutare l’esposizione agli agenti atmosferici. L’assortimento di proposte tra cui scegliere è molto ampio, visto che si spazia dal midollino all’acciaio inox, passando per il pvc e il polipropilene, senza dimenticare il rattan e il vimini. Ci sono, poi, i grandi classici come il legno, la ghisa, il ferro e le leghe di alluminio.

Gli arredi in vimini, nello specifico, sono suggeriti a coloro che preferiscono le proposte country e caratterizzate da un tocco rustico: essi sono semplici e al tempo stesso leggeri, e in più hanno la capacità di mimetizzarsi negli ambienti in cui vengono posizionati, non risultando mai fuori luogo. Insomma, acquistando questi elementi ci si può sentire liberi di disporli come meglio si crede, anche in modo bizzarro.

Una valida alternativa può essere individuata nel rattan, un materiale innovativo che caratterizza molti giardini moderni: tra i suoi punti di forza c’è senza dubbio la capacità di resistere al sole e alla pioggia. Un altro aspetto da non sottovalutare è la sua notevole leggerezza, che si traduce in una evidente maneggevolezza: insomma, chiunque ha la possibilità di spostare gli arredi come meglio crede, anche per dare vita a salotti all’aria aperta sempre diversi.

Consigli sugli accessori da giardino

Le tende, gli ombrelloni e le vele sono altri esempi di arredi destinati a un giardino: essi consentono di usufruire di una copertura funzionale e confortevole, ma al tempo stesso assicurano una resa estetica perfetta. Da che cosa ci si dovrebbe proteggere in un giardino? Nel corso della giornata, dai raggi del sole, che possono risultare fastidiosi alla vista o addirittura pericolosi per la pelle, qualora si resti esposti per lungo tempo e non si abbia l’accortezza di applicare una crema ad hoc. Anche di sera, comunque, un gazebo può essere utile per la lotta contro l’umidità. Come si può intuire, qualunque sia il tipo di copertura per cui si opta è essenziale che essa sia impermeabile e in grado di resistere agli agenti atmosferici, così che la si possa usare anche con la pioggia.

Infine, con un giardino abbastanza grande un arredamento moderno potrebbe essere impreziosito da un pergolato: se lo spazio non manca e la metratura non consente, una soluzione di questo tipo permette di dare vita a un angolo ombreggiato, con l’aiuto di alcune piante rampicanti da mettere sul tetto. L’edera, a questo proposito, è un grande classico che non passa mai di moda. Nulla vieta, poi, di impreziosire il tutto con una o più panchine in ferro battuto o in plastica.

17 Luglio 2019 / / Architettura

Il giardino inglese ha un fascino incontestabile, e richiama alla memoria parchi dalle vedute spettacolari e immensi prati verdi. Ecco come realizzarlo in pochi passi.

Come realizzare un giardino inglese

Il giardino inglese è naturale, romantico, apparentemente semplice. E’ adatto a chi desidera un bel prato e a chi ama dedicarsi alla coltivazione di fiori e ortaggi. Elegante e al tempo stesso discreto, ha il pregio di valorizzare gli edifici circostanti.

Giardino inglese, storia e caratteristiche

Prima della nascita del giardino inglese, le ville e i palazzi degli aristocratici europei avevano giardini all’italiana o alla francese. Seppur differenti, questi giardini avevano molti tratti in comune: entrambi erano progettati per esaltare l’opera dell’uomo, come artista capace di piegare la natura ai propri desideri. Furono le idee illuministe sulla natura ad ispirare ad alcuni paesaggisti inglesi un’idea più romantica della natura. Per questo tutti gli elementi geometrici come i parterre, le balaustre, le siepi, furono sostituiti con prati verdeggianti e gruppi di piante collocati ai bordi di immensi prati. Oltre al prato, nel giardino inglese non devono mancare alberi, pergole, uno specchio d’acqua o un ruscello, panchine dissimulate nel verde e bordure miste.

Come realizzare un giardino inglese

Il giardino inglese è apparentemente semplice e selvaggio, ma in realtà è frutto di un’attenta progettazione: seppure privo di uno schema geometrico, esso è costruito intorno a percorsi sinuosi che collegano zone ben definite, in modo da creare differenti vedute. 

Per avere un giardino inglese tuttavia, non è necessario possedere una tenuta nel Kent. Rispettando poche regole basilari è possibile realizzarlo anche a casa vostra. Vediamo come:

Il prato protagonista

Protagonista indiscusso del giardino all’inglese è sicuramente il prato. Per ottenere un bel prato verde e uniforme, si può procedere con la semina o con la posa di zolle precoltivate. In questa fase, a meno che non siate esperti, vi consiglio di rivolgervi a giardinieri qualificati, che sappiano preparare il prato adatto alle caratteristiche del terreno e al clima della vostra regione. Avere un bel prato in giardino ha molti vantaggi: aiuta a mantenere la frescura, è perfetto come solarium o come area giochi per i bambini.

Come realizzare un giardino inglese

Bordure miste: i fiori adatti e come disporli

Un altro elemento caratteristico del giardino inglese, nella variante in stile “cottage”, sono le bordure miste. Per ottenere bordure perfette, è necessario piantare un mix di arbusti verdi e piante da fiore dai colori diversi. Le bordure vanno collocate ai bordi del prato e dei sentieri, e devono avere un aspetto naturale: per questo non è necessario delimitarle con dei cordoli.

Collocate sullo sfondo arbusti verdi che raggiungano almeno il metro di altezza: questo stratagemma ha lo scopo di far risaltare le fioriture. Disponete poi i fiori di media altezza e i più piccoli in primo piano, avendo cura di alternare le specie in base ai colori.

Le specie più adatte sono quelle rustiche e spontanee, da scegliere in base al clima e all’esposizione dell’aiuola. 

Per le bordure ombreggiate, scegliete l’Anemone giapponese, l’Aquilegia, la Campanula grandiflora, la Digitalis purpurea.

Per le aiuole in pieno sole, le piante adatte sono la Bella di notte, la lavanda, l’ortensia, tutte le Marghrite come l’Echinacea, la Gerbera, la Cosmea.

Pergole, arredo e altri elementi 

Gli elementi artificiali, in questo tipo di giardino, vanno inseriti con parsimonia, per non guastare l’effetto “natura selvaggia”.

Disponete qualche panca in legno o ferro battuto, di foggia classica, ai bordi del prato, meglio se sotto un albero. L’angolo con tavolo e sedie va collocato preferibilmente sotto una pergola o un gazebo, che serviranno da sostegno per le immancabili rose rampicanti.

Se avete abbastanza spazio, potete creare uno stagno artificiale, circondato di piante acquatiche. Nella variante “cottage” del giardino inglese sono presenti anche alberi da frutto, piante aromatiche e una zona dedicata all’orto.

Vi suggerisco di progettare il giardino elencando tutte le aree che intendete attrezzare, e di collocare tali aree in un ordine apparentemente casuale, collegandole con percorsi sinuosi, in terra battuta o ghiaia. Cercate di evitare il più possibile le linee rette e realizzate le “passeggiate” ai bordi del giardino, in modo da lasciare al prato più spazio possibile.

Manutenzione del giardino inglese

Questa tipologia di giardino è indubbiamente molto elegante e suggestiva, ma, come tutti i giardini, ha bisogno di cure costanti. Del resto, lo stesso vale anche per le piante che abbiamo in casa e sul terrazzo. Potete informarvi sul costo dei giardinieri nella vostra zona per la manutenzione e decidere di conseguenza. Meglio affidare potature, concimazioni e innaffiature a persone esperte, così da non compromettere la bellezza del vostro giardino.

Qui trovi tutti gli articoli sugli spazi esterni.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

8 Luglio 2019 / / Idee

La camera da letto in estate: tanto bianco per le pareti, biancheria blu o color pastello, e qualche tocco esotico.

camera da letto in estate
San Giorgio Hotel Mykonos, stereosis photography

Ecco 14 immagini cui ispirarsi per un nuovo look della casa al mare, o per dare un tocco di freschezza alla vostra camera da letto in estate.

Sono sicura che in camere da letto come queste, le notti estive sono più confortevoli. Innanzitutto tanto bianco per le pareti, per dare un aspetto fresco all’ambiente. Biancheria in fibra naturale, lino o cotone, bianca, blu o color pastello. Per finire, arredi e semplici pochi complementi, in stile etnico o rustico. Qual’è la vostra preferita?

camera da letto in estate
camera da letto in estate
  • camera da letto in estate
  • camera da letto in estate
camera da letto in estate
  • camera da letto in estate
  • camera da letto in estate
  • camera da letto in estate
  • camera da letto in estate

Trovi altre ispirazioni nella mia bacheca Pinterest Bedrooms.

Ecco tutti i post sull’argomento camere da letto.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

6 Luglio 2019 / / Case e Interni

Country chic per un casa in campagna firmata Ikea
L’elegante e fresca residenza di campagna nella località del West Sussex, che presentiamo oggi, è la casa che la blogger Natalie ha ristrutturato per abitarci. Questo rifugio bianco e luminoso ha un aspetto moderno, che include anche alcuni dettagli rustici. Ikea l’ha scelto per mettere in risalto alcuni dei suoi prodotti.

A differenza di altri marchi di arredamento, Ikea punta tutto sulla versatilità, per cui gli arredi e complementi del colosso svedese trovano spazio in ambienti dagli stili più disparati: classico, contemporaneo, industriale, vintage… Qui vediamo come alcuni elementi, scelti da Natalie, si inseriscono alla perfezione in questa bella casa di campagna.

Secondo noi, i migliori interni di campagna trovano un perfetto equilibrio tra rustico e modernità. Abbiamo già parlato in modo approfondito del Country Chic. Questo stile di arredamento sottolinea l’autentica bellezza dei materiali naturali, celebra i gusti senza fronzoli e semplicemente ci fa sentire a casa.

Lo stile di questa casa si basa sull’uso preponderante del colore bianco, abbinato a pezzi dai materiali naturali (legno, cocco, rattan), arredi poco formali, che la rendono così rilassante ed accogliente. Specchi, stampe ed oggetti scovati nei mercatini, aggiungono quei dettagli di carattere e personalità, che fanno la differenza. Un’ispirazione che possiamo cogliere per arredare le case di vacanza per l’estate.
 

Se vuoi copiare lo stile, i prodotti Ikea utilizzati:

EKTORP – Divano a 3 posti €349
NORRÅKER – Panca € 64,95
FANBYN – Sedia con braccioli € 64,95
HEKTAR – Lampade, sia a sospensione (€19,95) che da tavolo (€49,95)
LOHALS – Tappeto € 69,95
MATHEA – Plaid € 9,95
JOFRID – Fodera per cuscino € 9,95
FLÅDIS – Cestino € 9,95
SÄVEDAL – Anta cucina

Interior stylist: Carl Braganza
Foto: Dan Duchars
fonte: Ikea

Anna e Marco – CASE E INTERNI


L’estate,
dopo essersi fatta attendere a lungo, è finalmente arrivata e quale elemento
più iconico per celebrarla della tradizionale cabina balneare a forma di
casetta?

  • Un vero e proprio cult del design la cabina dell’Elba di Aldo Rossi
  • Blue beach huts england di Olaf Protze su Posterlounge
  • Ristorante Anema e cozze a Marcianise

Le cabine in stile seaside del divertente hotel acquario a Rimini

stile seaside

Fascia adesiva decorativa, 3 fogli di 100 x 19 cm lavabili, stampati ad alta definizione, disponibili QUI, per creare decorazioni creative

Persino
Prada ha realizzato un allestimento a Tokyo utilizzando questo elemento per
rievocare l’atmosfera rilassata delle vacanze estive.

Una
sequenza di cabine da spiaggia di legno decorate a motivi di righe verticali
completate da poltroncine in vimini che contribuiscono a creare un’affascinante
atmosfera vintage anni ’50.

Un armadio, uno scaffale o una dispensa con questa forma potrebbero essere l’ideale per arredare la casa al mare in stile Seaside, con armadietti, complementi d’arredo e stampe, che si rifacciano, tra gli altri, al tradizionale elemento della cabina da spiaggia.

Installazione ispirata alle cabine da spiaggia stile anni ’50 per Prada in Giappone

stile seaside

Per chi vuole arredare in stile prettamente seaside la casa al mare, (ci sono tanti mobili e complementi d’arredo come questo armadietto in stile nautico che trovate QUI

O piccole decorazioni come il cuscino a destra disponibile QUI o le cassettine a sinistra che trovate QUI

E ancora un allegro quadro colorato come quello a sinistra che trovate QUI o gli stickers a destra disponibili su Etsy

  • Molto allegra e colorata la tenda per la vasca che trovate Su Ali express

Cabina mare e arredamento di design

 Non dobbiamo però limitarci al pensiero che un arredamento del genere sia adatto solo alla casa al mare, il modello della cabina è perfetto anche per realizzare l’armadio di una qualsiasi cameretta per ragazzi, magari recuperando un vecchio armadio e trasformandolo completamente, non solo in stile seaside, ma anche moderno, contemporaneo e con un tocco nordico che piace tanto a noi.

La classica forma del casotto da spiaggia, inoltre, può essere d’ispirazione per l’intero arredamento della casa e può diventare un’idea divertente e di design alla quale non seppe rinunciare nemmeno il grande architetto Aldo Rossi quando progettò la sua “cabina dell’Elba”.

Come dicevamo la sagoma della cabina da mare, simile ad una casetta, può avvicinarsi al gusto contemporaneo, nordico, se declinata nei giusti colori e con i giusti dettagli, proprio come accade per la credenza “Levante” di Valsecchi 1918, un arredo davvero particolare.

La sua forma ricorda quella delle piccole casette sulle spiagge e la sua funzionalità è davvero varia, può fungere da guardaroba all’ingresso della vostra casa, come piccola credenza in una cucina dallo stile contemporaneo ma un po’ retrò. Vediamo quindi come l’immagine iconica della cabina da mare possa essere reinterpretata in modo contemporaneo anche per la casa di città, magari con un piccolo pensiero e una bella suggestione rivolta all’estate e al mare.

  • Famoso armadio di Aldo Rossi “Cabina dell’Elba”
  • Un simpatico armadio cabina per la camera dei ragazzi, divertente e capiente. QUI il tutorial
  • Per la camera dei ragazzi…
  • Ma anche per i più piccini
  • Valsecchi 1918 propone la bellissima credenza Levante per la zona giorno
  • Semplici decorazioni da realizzare per la cameretta

Anche Maiosn du Monde propone degli armadi a forma di cabina da spiaggia in perfetto stile Seaside

L’armadio si trasforma

Cabina mare in giardino

Possiamo
poi utilizzare una vera e propria cabina mare, come quelle proposte da Recar, come
casetta degli attrezzi o ripostiglio in giardino, trattandosi di strutture nate
per stare all’aperto,  anche in questo caso
troviamo sul mercato pure aziende di design che hanno avuto la nostra stessa
idea e hanno realizzato una cabina da spiaggia, ma soprattutto casetta da
giardino, molto graziosa e moderna sulla falsa riga dei “casotti” di un  tempo, l’azienda si  Half House e la sua casetta colorata è davvero
adorabile, design architettonico brevettato, disponibile in 4 colori fashion e semplicissima
da mantenere .

  • Half House la cabina da esterni fashion!
  • Cabina mare modello Sirena di Recar, perfetta anche per il giardino
  • Un altro dei bellissimi colori in cui è disponibile la cabina Half House
  • Anche su Ebay trovate le casetta per il giardino in stile cabina mare

Carte da parati e tessuti

Tornando all’interno della casa e più precisamente nella cameretta dei più piccoli, un ambiente che come avrete capito amo arredare perché permette di spaziare con la fantasia e aiuta tutti a tornare un po’ bambini e non temere colori e fantasie, è proprio questa stanza quella che si presta ad essere decorata con carte da parati a tema o tessuti, per far durare l’estate tutto l’anno. Ancora una volta vi chiedo però di fare un piccolo sforzo in più e far volare alta la fantasia, è così che le casette da spiaggia potranno arrivare a decorare il vostro bagno e il vostro salotto per farvi sentire sempre in vacanza.

  • La carta da parati del bagno moderno con casette da spiaggia
  • Candy, cabine da spiaggia per questo grazioso tessuto
  • Carta da parati con motivi di cabine mare di mural wollpapers adatta alla camera dei ragazzi ma non solo
  • Stampa seppia by pixers.it per la carte da parati perfetta per chi vuole sentirsi in vacanza tutto l’anno
  • Anche in salotto una bella maxi stampa di Pixers potrà rendere originale e rilassante il vostro living anche di inverno
  • Maxi stampa fotografica sul sito di Pixers
  • Maritime beach house by Michael Miller fabric
  • Ancora una bellissima carta da parati stile Seaside di Mural Wallpapers

L’articolo Stile Seaside con le cabine da spiaggia proviene da Architettura e design a Roma.

26 Giugno 2019 / / Idee

Non sapete che gioia per me ritrovarmi alla scrivania in questo periodo troppo ricco di consegne e progetti da ultimare, con un po’ di Tempo lento da dedicare al Blog, alle scoperte che mi fanno battere il cuore, alle connessioni virtuali che però sono anche parte del mio mondo reale.
Con voi che mi leggete e le tante anime belle che, durante questi lunghi anni, hanno scelto di credere in me o semplicemente di passare da questo Giardino a scambiare 4 chiacchiere sincere sulle passioni che ci avvicinano rendendo vani i millemila chilometri.
Mi lega al web la mia professione, la mia inifinita curiosità e la voglia di conoscenza, ma ancora di più la gioia di ritrovare anime affini, con la stessa visione del Mondo, delle cose. Persone che senti subito sarebbero amiche perfette con cui ritrovarsi.

Vi avevo già parlato in questo Post ormai quasi 2 anni fa di INGREDIENTS LDN, uno shop incredibilmente bello e ricco di significato scovato in rete cercando oggetti con cui vestire di bellezza e armonia la mia cucina.

E oggi sono ancora più felice di potervi presentare più da vicino Nina, la sua fondatrice, una donna speciale, ricca di gentilezza e valori veri di quelli che mi fanno sciogliere subito. Una di quelle persone che lo capisci immediatamente sanno regalare una Luce unica a tutto quello che incontrano.
Di lei ho amato e colto subito un approccio alla decorazione e allo Styling decisamente poco usato qui da noi. Uno sguardo al Valore degli oggetti che non è mai puramente materiale o di tendenza, ma sincero, ricercato e profondo davvero a livello di emotività. Non mi ha stupito leggere nelle interviste in inglese, rilasciate a vari blog prima che le scrivessi, che il suo background formativo affonda le sue radici nello studio della Psicologia.
Siete pronti ad ascoltare il suo punto di vista sul vivere più lentamente, accogliendo la filosfia Slow Living anche dentro le nostre case? E ditemi, avete anche voi dei segreti per rallentare o rendere più consapevole la vostra quotidianeità?

Vorrei cominciare la nostra intervista chiedendoti qual è il tuo background formativo e quali lavori hai svolto prima di decidere di aprire il tuo bellissimo negozio.
Ho studiato psicologia all’università e ho lavorato in neuropsicologia clinica per circa 5 anni prima di cambiare direzione.

Come si può trasformare una casa in un luogo ricco di benessere prima di tutto psichico?
Credo che l’aspetto più importante sia progettare le nostre case basandoci su come vogliamo sentirci al loro interno e non solo sulla base di uno ‘stile’.
Progettare una casa dovrebbe iniziare dal porsi domande su come userò questo spazio, come voglio sentirmi al suo interno e quali esperienze e sentimenti voglio che questo spazio faciliti. Dobbiamo chiederci se vogliamo provare sensazioni, sentirci ispirati, stimolati, rilassati o confortati. Le risposte a queste domande dovrebbero servire da guida per tutte le nostre decisioni.
Ad esempio, la nostra casa – ahimè – è anche il mio studio e l’ambiente di sfondo per tutte le immagini del nostro negozio e del nostro marchio.
Volevamo progettare un luogo che fosse distensivo, confortante e rilassante. Questa è stata la base di tutto il processo decisionale; abbiamo infatti scelto di utilizzare solo materiali naturali come lino, lana e legno grezzo e per creare un’atmosfera rilassata e vissuta abbiamo utilizzato principalmente mobili vintage e antichi.
Tuttavia, gli spazi di casa e dello studio sono stati progettati anche per essere in grado di ospitare sia la nostra vita privata che le esigenze dell’azienda.
Abbiamo progettato le stanze affinché fossero molto flessibili e adattabili a molteplici scopi: per esempio, mobili facili da spostare, una cucina a isola mobile e una stanza da utilizzare sia come ufficio che come stanza degli ospiti. Sul nostro sito ci sono due post su questo argomento che potete leggere qui e qui.
Penso che quello che molti di noi desiderano come contrappeso agli stili di vita frenetici e impegnativi di oggi siano spazi rilassanti e confortevoli capaci di rasserenarci e offrirci un luogo caldo e accogliente dove riposare e ricaricarsi.
Un bel modo per creare uno spazio rilassante e confortevole è usare materiali naturali e ricchi di texture (come il lino, il legno e la lana) e oggetti artigianali, vintage e antichi. Gli oggetti fatti a mano sono pieni di storie, calore e qualità emotiva perché non sono mai esattamente uguali e spesso portano le tracce di chi li ha creati.
Gli oggetti d’epoca e quelli che conservano la patina del tempo che scorre sono un ottimo modo per creare un’atmosfera rilassata perché diventano più belli con il passare degli anni.
Cosa credi sia fondamentale nel processo di scelta di uno stile di vita più lento, in modo da  viverlo consapevolmente e non soltanto perché ora sembra essere diventato trendy?
Il pensiero, la cura, la premura: vivere con maggiore consapevolezza e riflettere a fondo sulle nostre decisioni e sul perché agiamo nel modo in cui ci comportiamo.
Riflettendo a fondo su come vogliamo vivere la nostra vita e sul perché e su quali siano le cose che più probabilmente contribuiscono a rendere possibile questo modo di vivere, iniziamo a progettare una vita che sia in sintonia con i nostri valori più profondi. Penso che finché non abbiamo un’idea chiara e precisa di ciò che vogliamo dalla vita sia difficile essere veramente soddisfatti.
Invece, è molto più probabile che investendo il tempo per vivere la nostra vita in modo più consapevole riflettendo sui nostri pensieri e le nostre azioni possiamo condurre una vita di cui saremo soddisfatti. Molto spesso, se lo facciamo bene, cominciamo a notare che molte tendenze attuali o addirittura convenzioni culturali non ci renderanno per nulla felici.
Credi che i tuoi studi abbiano giocato un ruolo nella scelta dei prodotti che hai deciso di inserire nel tuo shop?
Sì, assolutamente. Lo spirito del nostro negozio è profondamente radicato in tutto ciò che ho imparato attraverso la mia laurea in psicologia e il mio interesse per la psicologia e la filosofia sul modo in cui sia possibile creare una vita di cui essere pienamente soddisfatti.
Dedichiamo molto tempo alla ricerca delle storie alla base dei prodotti e dei produttori presenti in negozio. Tutti i nostri prodotti sono realizzati con materiali naturali: non solo i materiali naturali sono più indicati per il nostro pianeta rispetto a molti materiali sintetici, ma hanno un calore e una bellezza intrinseca. Tuttavia, al di là dei materiali naturali, consideriamo come i prodotti fanno sentire le persone che li utilizzano, quali attività facilitano e se sono realizzati con cura per le persone e per l’ambiente.  
A cosa dovremmo rivolgere la nostra attenzione prima di lanciarci nell’acquisto di un prodotto, secondo te?
Credo nel valore del consumo consapevole.
Questo significa acquisti meno frequenti, più ponderati rispetto agli acquisti impulsivi. È importante considerare un oggetto o addirittura un capo di abbigliamento in termini di come potrà essere utile al nostro stile di vita per cercare di massimizzare l’uso e il piacere che ne ricaviamo.
Se compriamo meno cose ma investiamo in articoli di qualità che ci piacciono veramente, possiamo fare di più con meno acquisti utilizzando meno cose più a lungo e in più modi. Un altro aspetto per me molto rilevante è considerare chi produce e vende i prodotti. Oggi più che mai, abbiamo così tanta scelta quando si tratta di ciò che compriamo. Dando il nostro sostegno agli oggetti e alle imprese in cui crediamo, possiamo assicurarci di vedere più oggetti o imprese di questo tipo in futuro.
All the photos are from INGRDIENTS LDN website

– ENGLISH VERSION –
I would like to start our interview by asking you about your educational background and what you have done before opening your beautiful shop.
My educational background is in psychology. I studied psychology at university and worked in Clinical Neuropsychology for about 5 years before changing direction.
How can you turn a house into a place rich in wellness, first of all psychic?
For me the most important factor is designing our homes based on how we want to feel within them and not just based on a ‘look’. The design of a home should start from the questions of how will I use this space, how do I want to feel in it and what experiences and feelings do I want this space to facilitate. We need to ask ourselves do I want to feel, inspired, stimulated, calmed or comforted? The answers to these questions should serve as the guide for all our decision making. For example, our home alos serves as my studio and the backdrop for all of the images for our shop and brand. We wanted to design a place that was calming, comforting and relaxing. This was the basis for all of our decision making, for example we decided to use only natural materials like linen, wool and bare wood and in order to create a relaxed ‘lived in’ feeling we used mostly vintage and antique furniture. But the spaces in our home and studio were also designed to be able to accommodate both our private life and the needs of our business. We designed the rooms to be very flexible and serve multiple purposes for eg. furniture that was easy to move, a movable kitchen island, and a room that could serve as both my office and a guest room.  We have two blog posts on this subject in our journal on our website here and here.
 I think what many of us crave as a counter to today’s busy and demanding lifestyles are calming and comforting spaces that will sooth us and provided a warm, welcoming place to rest and recharge. One lovely way to create calm and comforting space is through the use of natural materials rich in texture (like linen, wood and wool) and through the use of handmade and vintage and antique items. Handmade items are full of stories, warmth and a soulful quality because they are never exactly alike and often cary the traces of their makers. Vintage items and items that develop a patina over time are a great way to create a relaxed atmosphere because they only become nicer as they age. 
What do you think is fundamental in choosing a slower lifestyle, so that you can live it consciously and not just because it is now becoming trendy?
Thoughtfulness: living more mindfully and thinking deeply about our decisions and why we act the way we do. By giving deep consideration to how we want to live our life and why and what are the things most likely to contribute to making that way of living possible, we begin to design a life that is sync with our deepest values. My feeling is that as long as we don’t have a clear idea about what we want out of life it is difficult to be truly satisfied. Instead investing the time into living our life more mindfully by reflecting on our thoughts and actions is much more likely to lead us to a life we will be satisfied with. Very often, if we do this well, we begin to notice that many current trends or even cultural norms are really not going to make us very happy at all.
Do you think that your studies have played a role in the choice of products that you have selected for your shop?
Yes absolutely. The ethos of our shop is deeply rooted in everything I have learned through my psychology degree and my interest in the psychology and philosophy of how we can create a life we will feel contented with. We spend a lot of time researching the background stories of the products and makers we offer in our shop. All of our products are made from natural materials: not only are natural materials better for our planet than many synthetic materials but they have an inherent warmth and beauty to them. But beyond just natural materials  we consider how products will make people feel when in use, what activities they facilitate, and whether they are made with care for people and the environment.   
What do you think we should turn our attention to before buying a product?
I believe in the value of mindful consumption. This means less frequent, considered purchases over impulse buys. It is helpful to consider an object or even an item of clothing in terms of how it will serve our lifestyle so as to try to maximise how much use and enjoyment we get out of it. If we buy fewer things but invest in quality items that we truly enjoy using we can do more with less buy using fewer things for longer and in more ways. Something else that is important to me is is considering who makes and sell the products. Today, more than ever before, we have so much choice when it comes to what we buy. By giving our support to the objects and businesses we believe in we can ensure to see more of this type of object or business in future. 

5 Giugno 2019 / / Charme and More

In questo reportage di One Kindesign le immagini della splendida casa di campagna in Provenza dell’antiquaria Josephine Ryan.

La proprietà, disabitata da molto tempo, dopo una lunga ristrutturazione è stata trasformata in una bellissima abitazione. Un misto fra un castello rurale e una grotta, dove il vecchio e il nuovo si fondono piacevolmente e lo shabby chic rurale diventa moderno. 

L’aspetto finale del casolare, cosi come lo definisce Josephine è moderno, stravagante,  arrugginito, austero e dall’ aspetto vissuto.

shabby-chic-rurale-in-provenza-2

shabby-chic-rurale-provenza

shabby-chic-rurale-in-provenza-3

Legno, ferro e pietra grezza caratterizzano gli interni.

Gli elementi d’arredo, (tavoli in legno, consolle e mobili decapati) con una storia passata alle spalle, provengono dal negozio di antiquariato della padrona di casa e creano un’atmosfera unica.

shabby-chic-rurale-in-provenza-4

shabby-chic-rurale-in-provenza-2

shabby-chic-rurale-in-provenza-6

shabby-chic-rurale-in-provenza-7

shabby-chic-rurale-in-provenza-8

La bellezza delle cose vissute,

Il tavolo belga restaurato, solido e in legno massiccio e le sedie svedesi con schienali leggermente diversi sono il fulcro della casa.

shabby-chic-rurale-in-provenza-9

shabby-chic-rurale-in-provenza-10

shabby-chic-rurale-in-provenza-11

shabby-chic-rurale-in-provenza-12

Dalla cucina alla zona notte.

shabby-chic-rurale-in-provenza-13

shabby-chic-rurale-in-provenza-14

Semplicità assoluta, austerità quasi monacale.

shabby-chic-rurale-in-provenza-15

I toni neutri della pietra e del legno sono accostati ai colori tipicamente provenzali: grigio cenere, bianco, ocra.

shabby-chic-rurale-in-provenza-16

I travi a vista, coperti da una patina di antico riscaldano ogni ambiente.

shabby-chic-rurale-in-provenza-17

shabby-chic-rurale-in-provenza-18

shabby-chic-rurale-in-provenza-19

La bellezza delle cose vissute, i complementi d’arredo e i piccoli dettagli rendono tutto speciale e completano lo stile della casa.

shabby-chic-rurale-in-provenza-20

shabby-chic-rurale-in-provenza-21

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su InstagramFacebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

 

L’articolo Shabby chic rurale in Provenza. proviene da Charme and More.

4 Giugno 2019 / / Architettura

Questo loft misura quasi 125 m2 e si trova a Berlino, in zona centrale.
Il layout dell’appartamento è stato ripensato e la zona giorno è stata suddivisa in tre grandi ambienti, molto luminosi, dove il nucleo centrale è costituito dalla cucina.
La vecchia muratura è stata restaurata e riportata a vista, come le colonne in ghisa, ripristinate; si è scelto un pavimento in parquet in un colore molto naturale che con il bianco assoluto delle pareti contrasta con il mood industriale dell’appartamento.

An industrial style interior in Berlin

This loft measures almost 125 m2 and is located in the central Berlin area.
The layout of the apartment has been redesigned and the living area has been divided into three large, very bright rooms, where the central core is the kitchen.
The old masonry has been restored and restored, like the cast-iron columns, restored; we chose a parquet floor in a very natural color that with the absolute white of the walls contrasts with the industrial mood of the apartment.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

3 Giugno 2019 / / Colori

Questa casa danese, dipinta in una delicata palette di blu, riflette la personalità della proprietaria, che ha curato la ristrutturazione in ogni dettaglio.

Delicata palette di blu per una casa danese

Quando Sanja ha acquistato l’appartamento, situato in un quartiere nordoccidentale di Copenaghen, aveva già le idee chiare. Via la moquette marrone, il lineoleum a scacchi in cucina e gli strati di tappezzeria che ricoprivano le pareti.

Sanja aveva già individuato le potenzialità di questo appartamento di soli 70 mq. Grandi finestre, una distribuzione ottimale degli spazi e stucchi sui soffitti.

La cucina e il bagno erano le aree più problematiche, ma Sanja non si è persa d’animo e ha portato avanti il suo progetto senza fretta.

Come avrete capito, il colore preferito di Sanja è il blu. Come lei stessa racconta, ogni stanza ha una nuance diversa, perché ogni volta il colore non era della gradazione che cercava.

Il blu mi rilassa e crea un insieme armonioso. Ma per l’ingresso ho scelto il rosa, perché amo trovare la gioia e l’umorismo quando entro dalla porta.

La casa riflette la personalità di Sanja, negli oggetti trovati nei mercatini dell’usato, nei ricordi d’infanzia, nei mobili ridipinti. Una decorazione costruita nel tempo e a strati, caratterizzata dalla spontaneità. Come spiega la proprietaria, non bisogna rincorrere la perfezione: se un oggetto ci piace, poco importa se non sembra accordarsi con l’ambiente.

  • Delicata palette di blu per una casa danese
  • Delicata palette di blu per una casa danese

La libreria è semplicissima: un sistema di ripiani appoggiati su mensole riempie un’intera parete dipinta di blu. I libri, le stampe e i cimeli di famiglia disposti con apparente noncuranza creano un’ambiente accogliente e caloroso.

La parete dietro il divano è stata lasciata grezza, con i vecchi strati di tappezzeria sovrapposti, in contrasto con il muro liscio a a fianco. Una soluzione decorativa interessante, che aiuta a rendere più dinamico lo spazio.

Delicata palette di blu per una casa danese

Completano il décor del soggiorno la sedia Papillon di Hardoy, Bonet e Kurchan, che apparteneva alla madre, i poster con riproduzioni d’arte, una lampada della nonna di Sanja.

  • Delicata palette di blu per una casa danese
  • Delicata palette di blu per una casa danese

In sala da pranzo le pareti sono dipinte di un blu più tenue. Anche qui regna la semplicità: qualche poste alle pareti, un divano letto per eventuali ospiti e un tavolo rustico con sedie in legno chiaro.

La palette di blu si arricchisce del turchese, grazie al mobile rustico un po’ shabby che funge da credenza in cucina. Il portacoltelli di Alessi e il tagliere in polietilene di Hay aggiungono un tocco di design contemporaneo.

Delicata palette di blu per una casa danese

In bagno ritroviamo invece il rosa, nelle piatrelline che Sanja ha acquistato in Italia. Delizioso il lavamani in porcellana decorato a mano con motivi floreali, di fattura artigianale danese.

Delicata palette di blu per una casa danese

Scegli i colori e gli oggetti che ti rendono felice, senza pensare troppo alle mode del momento. E’ la tua personalità a rendere la tua casa unica.

Delicata palette di blu per una casa danese

Visita tutte le case nei nostri House Tour


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail: