22 Agosto 2020 / / Case e Interni

Questa casa situata in un edificio storico è stata rinnovata nel rispetto della tradizione e con ispirazioni mediterranee. Visitiamo insieme questa dimora luminosa con soffitti con travi a vista e un giardino dotato di una piccola piscina.

Costruita da contadini nel 1830, la casa rimase per lungo tempo disabitata fino a quando Marta Tobella, designer d’interni (e anche proprietaria del negozio Sacum a Barcellona), non decise di acquistarla e di ristrutturarla.

L’abitazione è una piccola oasi di pace nella città di Barcellona, tanto da farla sembrare una casa di vacanza. Affiancata da edifici multipiano, la casa si è miracolosamente salvata dalla demolizione e dalla crescita urbana, che ha interessato questa parte di città.

Il progetto di ristrutturazione dell’edificio su due livelli ha conservato gli elementi architettonici esistenti, anche perché il complesso è sottoposto a vincoli. L’intervento ha modificato, però gli interni con nuove finiture e soluzioni tecniche. Nonostante i vincoli, è stato possibile costruire una piscina nel giardino: avere una piscina privata, anche se piccola, è un vero lusso per qualsiasi abitante di una città popolosa come Barcellona.

Gli ambienti rinnovati con uno scrupoloso lavoro di recupero, rispettoso della tradizione, sono sobri e luminosi ed hanno pavimenti rivestiti in cotto, pareti in finitura di calce bianca e finestre in legno naturale.

All’interno della casa di città (che sembra in campagna), la palette cromatica è tendenzialmente neutra. L’abitazione è stata arredata ispirandosi alle atmosfere mediterranee più moderne, dosando design contemporaneo, mobili in vimini ed opere d’arte.

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Interior design per la casa di città che sembra in campagna

Fonte: El Mueble
Fotografia: Pere Peris
Styling: Monica Klamburg

______________________________________
Anna e Marco DMstudio – CASE E INTERNI

8 Agosto 2020 / / Case e Interni

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Situata in una bellissima zona nelle Asturie, in Spagna, questa splendida dimora di umili origini è un superbo esempio di come, con una sapiente ristrutturazione, passato e presente possono andare d’accordo.


C’è sempre qualcosa di affascinante nella ristrutturazione di una casa di campagna, soprattutto per chi sogna una fuga dalla città. Questo è ancora più vero, quando si tratta di un edificio “povero”, come una stalla, che con il suo cambio d’uso, permette ad una nuova famiglia di abitare e rendere accoglienti quei luoghi una volta destinati alla vita rurale.

Questa ex stalla fu costruita intorno alla metà del 18° secolo, ma è stata abbandonata negli ultimi 70 anni. Un’importante ristrutturazione ha permesso la valorizzazione degli elementi strutturali tipici dell’architettura, evidenziando la trama irregolare delle pareti originali costruite con sassi e pietre. La progettazione, rispettosa della natura del luogo, coniuga tradizione e modernità con uno stile semplice, ma elegante.

Anche nei dettagli di interior design, troviamo diverse idee su come arredare una casa di campagna, per renderla unica, accogliente, senza tempo e in armonia con la natura.

La casa è caratterizzata da bellissime tonalità calde e avvolgenti che richiamano i colori della natura circostante. L’arredamento è un connubio di mobili e complementi di stile tradizionale, rustico e vintage arricchiti da piante e tessuti naturali.

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Una splendida casa di campagna ricavata da una stalla

Fonte: elmueble.com
______________________________________
Anna e Marco DMstudioCASE E INTERNI

3 Agosto 2020 / / Case e Interni

[DIY] Bastone per tende fai da te economico

Come fare un bastone per tende semplice e economico in stile scandinavo.

Oggi condividiamo questa idea fai da te di Paper & Stitch.

Per creare il tuo bastone per tende in stile scandinavo, avrai solo bisogno di pochi elementi. La soddisfazione di farlo da soli è impagabile!

Materiali:
  • bastone di legno
  • 2 chiodi (o meglio 2 tasselli e 2 viti dipende dalle abilità manuali)
  • 2 strisce di cuoio  (basta un pezzo di cintura) largo circa 2,5 o 3 cm
  • carta vetrata fine
  • metro e bolla
  • vernice trasparente per legno
  • pennello
  • tenda con asole di tessuto

Scegli un bastone di legno leggermente più lungo della tua finestra, calcola circa 20 cm in più. Nei negozi di fai da te è possibile comprare liste di legno rotonde in lunghezze variabili, che puoi anche far tagliare a misura (altrimenti dovrai pensarci tu). Se la tua finestra è piccola, può bastare addirittura un bastone per scope (dovrai tagliare le estremità).

Conviene carteggiare l’asta di legno per assicurarsi che sia liscia a sufficienza da far scorrere la tenda. Quindi passa una o due mani di vernice trasparente, sempre per facilitare lo scorrimento della tenda. Lascia asciugare completamente.

Nel frattempo misura e taglia le strisce di cuoio in due pezzi uguali: ogni pezzo deve avvolgere completamente il bastone e in più devi calcolare almeno 4 cm ulteriori su ciascuna estremità (verificare sul bastone la misura).

Piegare a metà ogni striscia di cuoio e fare il segno del foro per appenderla al muro.

La parte più difficile consiste nel misurare la lunghezza della tenda infilata sul bastone e la striscia di cuoio che la sostiene. Segnare le misure sul muro dell’altezza dove andranno posizionati i chiodi o i tasselli con le viti.

Martellare o avvitare le strisce di cuoio alla parete. Quindi infilare la tenda sul bastone e infine il bastone attraverso le cinghie di cuoio. Voilà!

[DIY] Bastone per tende fai da te economico

Varianti:
  • Puoi comprare un’asta di alluminio (sempre nei negozi di fai da te), invece che di legno, in questo caso non dovrai nemmeno carteggiare e dipingere.
  • Invece del cuoio puoi usare strisce cucite di stoffa o fettucce robuste (anche una cintura in ecopelle colorata andrà benissimo).
  • Puoi anche dipingere il bastone di bianco o altra tonalità più accesa se vuoi dare una nota di colore.
[DIY] Bastone per tende fai da te economico

Fonte foto: Paper & Stitch
______________________________________
Anna e Marco DMstudioCASE E INTERNI

25 Luglio 2020 / / Case e Interni

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

L’interior design contemporaneo non deve essere limitato ai moderni loft o abitazioni di città. Se stai cercando idee rustiche con influenze moderne e contemporanee, questa villa da sogno è perfetta per ispirarti.

Cerchi modi eleganti per incorporare un’atmosfera rustica nel tuo spazio? Per le case dei centri storici, le case in campagna o semplicemente per le persone che amano un mix di stili di design d’interni, lo stile rustico contemporaneo può essere la soluzione perfetta. Ma coniugare modernità a tradizione è un lavoro dove serve grande professionalità, come vediamo in questa casa a Essaouira in Marocco.

Da un lato il cemento a vista e le linee semplici e pulite dello stile contemporaneo, dall’altro la pietra tradizionale e mobili in legno fieri di mostrare i segni del tempo. Le caratteristiche naturali e rilassanti dello stile rustico si fondono con le linee pulite e le finiture del design moderno creando uno degli stili di arredamento più intriganti.

L’architettura e l’arredamento rustico contemporaneo sono una miscela di caratteristiche moderne e contemporanee inserite in una casa rustica, ma il termine può anche essere usato per descrivere alcune case moderne e contemporanee che incorporano caratteristiche tipiche dello stile rustico. Il risultato è una casa calda e accogliente con comfort e comodità.

La chiave per raggiungere questo stile è l’equilibrio. Spostarsi troppo in una o nell’altra direzione si tradurrà in una casa con alcuni elementi che appaiono fuori posto. Miscela attentamente i due stili, scegliendo una caratteristica alla volta da ognuno fino a ottenere esattamente l’aspetto che cerchi.

Non puoi sbagliare con toni neutri, materiali naturali e mobili senza tempo. L’arredamento rustico contemporaneo è tutto basato su un’estetica semplice, che mette in mostra la bellezza di tonalità neutre, materiali naturali e arredi semplici, ma confortevoli. Questo stile di design versatile funziona praticamente in qualsiasi interno, dal bagno al soggiorno.

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Rustico contemporaneo in una villa da sogno in Marocco

Coloro che vogliono trascorrere momenti indimenticabili in Marocco, possono affittare questa meravigliosa villa di 100 mq con 3 camere da letto 3 bagni qui.

______________________________________
Anna e Marco DMstudio – CASE E INTERNI

18 Luglio 2020 / / Case e Interni

15 modi per rinnovare la tua casa con un budget limitato

Bastano poche semplici mosse per rinnovare la tua casa. Continua a leggere per vedere come puoi aggiungere nuovo sapore ai tuoi interni domestici senza spendere troppi soldi! Rimarrai sorpresa delle risorse che hai già a disposizione e di quelle che potresti recuperare. Ora è il momento giusto per mettersi in azione.

Se hai già provato da tempo la sensazione di guardarti intorno e di non essere più soddisfatta di alcuni ambienti della tua casa, questo post è per te. Forse quando hai arredato la tua casa ti sei fatta travolgere da alcune tendenze, che ora non sembrano poi così fresche come una volta o forse il colore dei mobili che a suo tempo amavi tanto ora sembra triste o obsoleto.

Indipendentemente dalle tue ragioni, è quasi inevitabile che ad un certo punto ti sentirai pronta a rinnovare e rinfrescare i tuoi ambienti. Tuttavia, spesso il nostro budget non è grande quanto le nostre aspirazioni e motivazioni per il cambiamento. [Fonte immagine di apertura: Alvhem]

Fortunatamente, ci sono alcune trasformazioni degli interni che puoi fare senza pesare troppo sul portafoglio. A volte basta guardare ciò che già possiedi con un occhio diverso. Se sei pronta per innamorarti di nuovo della tua casa, leggi l’elenco delle potenziali cose da fare.

1. Riorganizza il tuo arredamento

Lavora sulla progettazione dei tuoi ambienti per ottimizzare gli spazi di ogni stanza. Niente è così semplice come spostare e risistemare i mobili. Lavora con quello che hai già: non ti costerà un centesimo! Sarai stupita di quanto appaia diverso il tuo spazio semplicemente spostando un divano, un tavolo, una cassettiera o un letto.

Se il tuo divano e le poltrone sono contro il muro, prendi in considerazione l’idea di portarli al centro della stanza ragruppandoli. Tutti amano la sensazione di intimità che questa disposizione di posti può creare. La tua stanza potrebbe persino sembrare un po’ più grande.

A volte si può addirittura stravolgere l’uso, spostando i mobili da una stanza all’altra.

[Fonte: Bosthlm]

2. Usa un po’ di vernice

Mai sottovalutare il potere della vernice. Aggiungi un po’ di colore e profondità alle tue stanze, a volte basta anche una sola parete d’accento. Puoi pensare anche a qualcosa di più decorativo, come dipingere delle strisce sul muro. Leggi il nostro articolo: Decorare le pareti con strisce dipinte.

Un’altra idea è quella di dipingere gli armadi, le librerie o dare un tocco di rinnovamento ai vecchi mobili con una mano di vernice. Leviga i mobili in legno e usa una tonalità neutra simile per abbinarli un po’ meglio: una mano di bianco riesce sempre ad uniformare, anche quando si tratta di mobili di epoche e forme differenti. Ma anche i nuovi grigi o i nuovi beige riescono a rendere più moderno e raffinato un mobile datato. Probabilmente hai barattoli di vernice in cantina o in garage che sono sufficienti per questi lavori di makeover.

Dipingi un’intera stanza, dipingi solo una parete, dipingi un mobile, dipingi qualsiasi cosa! È il metodo migliore che conosciamo per rinfrescare all’istante l’aspetto di una stanza senza spendere una fortuna.

[Fonte: Alvhem]

3. Decluttering e ordine

Se non hai mezzi per fare altro, il decluttering è la soluzione. È facile accumulare disordine negli anni ed abituarsi a vivere con le cose che si ammassano durante la nostra vita quotidiana. Arriviamo ad un punto che non lo “vediamo” più il disordine, ma iniziamo comunque a sentirci a disagio nel nostro spazio. Può essere utile fare delle fotografie: è più facile scorgere il disordine e gli oggetti inutili in una foto.

Fare decluttering e mettere in ordine è senza dubbio meno impegnativo di qualsiasi piccola ristrutturazione… ed è a costo zero! Anzi puoi persino guadagnare qualcosa se vendi alcuni mobili ed oggetti nei negozi o nei siti specializzati in secondhand. Questo ti permette di fare nuovi acquisti più mirati.

Parti da piccoli mobili o spazi, come una libreria o il piano della cucina e liberati degli oggetti inutili. Poi continua con le cose ammassate dentro i mobili e gli armadi: quanti oggetti o indumenti non usi più? Considera anche se c’è qualche mobile da eliminare.

Dopo il decluttering cerca di mantenere l’ordine delle cose rimaste. Usa delle scatole ordinate e dei cesti per nascondere alcune cose. Utilizza dei vassoi in cucina e soggiorno per raggruppare gli oggetti sui piani di lavoro, sul tavolino. Vedrai che la casa a poco a poco comincerà a respirare e ad avere un’aria più fresca e nuova.

[Fonte: Alvhem]

4. Utilizza i tessuti

Rovista tra gli scampoli di tessuto, tra le camicie che non metti più, tra i tovaglioli spaiati, tra il corredo macchiato. Usa quelle stoffe per rivestire cuscini per il tuo letto o divano. Puoi anche incorniciarli per creare divertenti e colorati quadri.

A volte basta anche aggiungere passamanerie, pompon o nappe per dare un nuovo look a cuscini e tende.

I cuscini e i copri-divano sono il trucco più utilizzato dai decoratori d’interni per rinnovare il vecchio divano: puoi cambiarli a seconda del tuo umore e della stagione, l’effetto è a dir poco sorprendente per cambiare stile in un attimo.

[Fonte: Alvhem]

5. Sostituisci le maniglie

È davvero incredibile la differenza che delle nuove maniglie per porte o finestre possono fare sull’estetica generale della casa. Esistono maniglie anche molto economiche, adatte a tutte le tasche. Se ti sei stancata delle maniglie dorate o brunite hai solo una cosa da fare: sostituiscile!

Puoi cambiare i pomoli o maniglie anche alle cassettiere o agli armadi: ci sono pomoli in ceramica decorata, maniglie minimali, quelle più romantiche… ci sono maniglie e pomoli che si abbinano ad ogni stile. Basta provare!

[Fonte: Alvhem]

6. La magia di uno specchio

Che si tratti solo di uno o di un gruppo, gli specchi sono un ottimo modo per illuminare e decorare qualsiasi stanza. Ricorda solo di fare attenzione a ciò che il tuo specchio sta riflettendo, meglio che sia dalla parte opposta della finestra, ad esempio.

Gli specchi di grandi dimensioni con una bella cornice in legno possono semplicemente essere appoggiati a terra o su un mobile per avere un tocco semplice e d’effetto. Una collezione di specchi diversi comprati nei mercatini potrà dare carattere e personalità ad una parete. Non resta che andare a caccia di specchi!

[Fonte: Alvhem – guarda tutta la casa qui]

7. Metti in mostra i tuoi oggetti

Non bisogna essere degli appassionati collezionisti, per trovare un gruppo di oggetti da mostrare. Tira fuori i piatti spaiati, le ciotole, le bottiglie o damigiane. Mostrali con orgoglio, sia appendendoli che raggruppandoli su mobili, librerie, scale. Ad esempio, invece di avere diversi portacandele o diversi vasi sparsi per la casa, riuniscili in un unico punto. L’effetto decorativo è assicurato.

[Fonte: Alvhem]

8. Pensa a nuovi usi per lo stesso oggetto

Ripensare a come vengono utilizzati gli oggetti è sempre una buona idea ed aggiunge personalità e carattere cambiando completamente l’aspetto di una stanza. Un cestino che di solito contiene riviste, potrebbe essere un ottimo cache-pot per una pianta. Una vecchia porta può diventare la testata di un letto, una valigia vintage può trasformarsi in comodino, una piattaia può essere un espositore di libri per la camera dei bambini, una scaletta a pioli potrebbe diventare un porta indumenti per la camera.

Puoi fare la stessa cosa con i mobili. Ripensa al modo in cui viene utilizzato quell’arredo: una vetrina può diventare un contenitore per la biancheria in bagno o in corridoio, una credenza anni ‘50 può essere un nuovo mobile per la tv, i vecchi cassetti possono trasformarsi in nuove mensole per la cameretta… Pensa fuori dagli schemi. Guarda ad esempio le idee nell’articolo: Come arredare in modo economico recuperando con stile.

[Fonte: Legrand propriété]

9. La natura in casa

E’ una grande tendenza del momento quella di riempire gli angoli di casa con un po’ di verde naturale. Se non hai il budget per le bellissime piante giganti da appartamento, inizia con le piccole! Se vuoi spendere poco, puoi persino fare talee con le piante grasse e succulente o coltivare le piante partendo dai semi (informati su quali piante sono più adatte per questo).

Raggruppa i piccoli vasi di diverse altezze o appendi una pianta in un angolo, rendi ogni spazio più fresco ed accogliente con un po’ di verde.

Se non hai il pollice verde, anche i fiori recisi, i rami, i sassi, le pigne e qualsiasi elemento naturale che riesci a trovare può diventare un elemento decorativo da mettere in vaso o dentro una ciotola.

[Fonte: Alvhem – guarda tutta la casa qui]

10. Fai un makeover del camino

Un camino è una grande risorsa in una stanza, quindi giocaci! Se la sua immagine è un po’ datata, pensa di dipingere e schiarire la cornice di legno o i mattoni esterni. Esistono anche vernici resistenti al calore, con cui puoi anche dipingere le parti metalliche. Oppure, se il camino è di pietra, dipingi la parete di una bella tonalità che lo faccia risaltare. Aggiungi pouf o cuscini e libri intorno, per creare uno spazio accogliente e rilassante.

Se il tuo camino non è più funzionante, non sottovalutare la sua presenza scenica. Raggruppa al suo interno candele di tutte le dimensioni e accendile di sera per creare un ambiente caldo e piacevole. Non lasciare che questo spazio vada sprecato!

[Fonte: Alvhem]

11. Illuminazione

Una sola luce centrale di solito non rende piacevole e fresca una stanza. Per avere un locale accogliente e funzionale, sono necessari più punti luce. Per cui ripensa ogni ambiente per avere lampade da tavolo o da terra in più angoli. Vedrai che anche questo contribuirà sensibilmente alla tua voglia di rinnovamento.

[Fonte: Alvhem]

12. Statement wall

Indipendentemente dal tipo di casa o appartamento in cui vivi, un’unica parete usata come punto focale decorativo può attirare l’attenzione, trasformare completamente il tuo spazio, migliorare l’umore e dare un tocco personale, il tutto senza rompere il salvadanaio.

In inglese viene chiamato “statement wall”. Si tratta di scegliere una parete nella stanza (generalmente un muro senza porte o finestre) o una porzione di parete da decorare in modo speciale.

Si può scegliere di usare una carta da parati, un decoro geometrico o artistico creato con la pittura, una boiserie a tutta parete realizzata con cornici o liste di legno, scegliere un insieme di quadri ben assortiti, una collezione di oggetti oppure raggruppare un mix di piccoli quadri ed oggetti anche con valore affettivo.

In tutti i casi va fatto un progetto affinché tutto funzioni. Nel caso di quadri ed oggetti appesi occorre, ad esempio, studiare la posizione di tutti gli elementi. La proporzione e la spaziatura sono importanti per creare un insieme armonioso.

[Fonte: Sunset; foto: David Fenton]

13. Cambia le tende alla finestre

Sostituire le tende è una mossa molto semplice che può trasformare completamente l’aspetto del tuo spazio. Ci sono davvero possibilità infinite. Puoi optare per tende su binario, tende ad anelli su bastone, tende a pacchetto o a rullo oppure puoi combinare due di questi metodi oscuranti e decorativi. Anche per tipologia di tessuti e colori hai l’imbarazzo della scelta.

[Fonte: Alvhem]

14. Sostituisci i complementi

Un modo semplice per rinfrescare una stanza è cambiare alcuni pezzi considerati di decorazione, come i complementi d’arredo. Sostituisci il tavolino con qualcosa di più personale, magari un baule o un tavolino vintage trovato nel negozio dell’usato. Prova ad inserire una nuova lampada o appendi una nuova stampa alla parete. Cambia i comodini, le cornici delle fotografie e il paralume. L’elenco può continuare all’infinito.

[Fonte: Alvhem]

15. Cambia la tua biancheria da letto

Se stai cercando di dare un po’ di rinnovamento alla tua camera da letto, allora non c’è modo migliore per farlo che cambiando la biancheria.

Da un letto hygge ispirato agli ambienti scandinavi con strati di plaid e copripiumini comodi, ad allegri accenti di colore di cuscini e trapunte fantasia, fino a qualcosa di più romantico e shabby, le tue possibilità su questo fronte sono limitate soltanto dalla tua immaginazione.

[Fonte: El Meuble]

Leggi anche: COME ARREDARE IN MODO ECONOMICO RECUPERANDO CON STILE

______________________________________
Anna e Marco DMstudio – CASE E INTERNI

11 Luglio 2020 / / Case e Interni

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

Quando scegli un materasso, ci sono molte cose che dovresti prendere in considerazione. La qualità del sonno è una parte essenziale della vita quotidiana. I materassi Tempur sono progettati per offrire sostegno e comfort per tutta la notte, vediamo come.

Le statistiche ci dicono che una parte sostanziale della nostra vita viene spesa nei nostri letti. Ecco perché vale la pena prendere il tempo necessario per scegliere un nuovo materasso di qualità, che ti aiuti a dormire sonni tranquilli.

Poiché trascorriamo così tanto tempo a letto, investire in un materasso di alta qualità e sicuro può avere un grande impatto sul nostro benessere.

Tempur è il pioniere dei materassi in memory foam, per cui è un’azienda molto conosciuta nel settore. I materassi di alta qualità prodotti da Tempur in Danimarca, sono certificati e coperti da una garanzia di 10 anni. È sempre importante tenere presente che stai acquistando un materasso per un uso a lungo termine. Ma che differenza c’è con gli altri materassi?

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

La piacevole sensazione di supporto su tutto il corpo che donano questi materassi, è data dal materiale TEMPUR. Questo fu sviluppato dalla NASA negli anni ‘70 per proteggere gli astronauti durante la fase di decollo nei loro viaggi nello spazio. La tecnologia fu resa pubblica nel 1991 e da quel momento venne migliorata ed adattata per il mercato dei materassi.

Tutti i materassi dell’azienda Tempur sono realizzati con uno speciale memory foam, il TEMPUR®, la cui struttura a cellule aperte e visco-elastiche permette al materasso di assorbire la pressione del corpo, reagendo alla temperatura, al peso e alla forma del corpo. Il Materiale TEMPUR® ridistribuisce il peso, alleviando i punti di pressione e garantendo così comfort per tutta la notte.

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

Il materiale viscoelastico TEMPUR, in pratica, è quasi del tutto privo di elasticità. Questo significa che, ad esempio, il rimbalzo di una sfera lasciata cadere sul materasso è quasi pari a zero ovvero tutta l’energia viene subito assorbita. Per cui un materasso realizzato con questo materiale è in grado non solo di ridurre la pressione sulle articolazioni, ma anche di assorbire i movimenti del partner, evitando rimbalzi e trasferimenti di movimento, che possono disturbare il sonno. Questo crea una differenza sostanziale tra i prodotti TEMPUR® e gli altri materassi.

Si dice che il memory foam possa essere troppo “caldo”: il memory foam tradizionale può avere una struttura cellulare densa che, in effetti, intrappola il calore. Il materiale TEMPUR®, attentamente studiato e perfezionato negli anni, al contrario, ha una struttura a cellule aperte, che consente al calore in eccesso di fuoriuscire.

Tempur si è concentrato sulla produzione di due collezioni di materassi TEMPUR®: Original e Hybrid, con varie componenti aggiuntive e opzioni di rigidità. Puoi esaminare ciascuna, in modo da poter valutare quale materasso si adatta meglio al tuo corpo e alle tue esigenze.

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

Ad esempio troviamo i materassi con la tecnologia CoolTouch™, dove il tessuto aiuta ad avere notti fresche e rigeneranti e le eleganti fodere QuickRefresh™ che con la comoda zip sono rimovibili e lavabili.

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

Fino al 20 di luglio è possibile usufruire delle offerte materassi acquistando online un materasso o un cuscino. E’ il momento giusto per fare acquisti. Le spedizioni sono sempre gratuite.

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

Per ottenere il miglior riposo, bisogna anche farlo in modo che il materasso che scegliamo sia prodotto in modo consapevole. Come è intuibile, si trascorrono moltissime ore a contatto diretto con il materasso, di conseguenza è importante proteggere la pelle da qualsiasi tipo di sostanza nociva.

Sebbene non sia facile ottenere le migliori certificazioni in termini di misure ambientali e di sostenibilità, l’azienda Tempur si è assicurata che i suoi materiali siano certificati e che le informazioni siano trasparenti. Questo per rafforzare ulteriormente la tutela del consumatore. Solo attraverso le certificazioni di qualità attribuite da un Ente terzo ed affidabile, si può garantire la provenienza sicura del materasso, la qualità delle materie prime e il rispetto degli standard internazionali.

Le certificazioni più importanti quando si parla di materassi TEMPUR® sono:

  • LGA: è un marchio di qualità tedesco che rilascia certificazioni per i materassi che soddisfano determinate caratteristiche e che superano rigori test di qualità in laboratorio. L’ottenimento della certificazione LGA dimostra il rispetto di tutti questi requisiti e la volontà di proporre al consumatore dei prodotti di alta qualità, che regalino benefici alla salute.
  • REACH: è il regolamento dell’Unione Europea per il rilascio dell’autorizzazione o la restrizione sull’impiego di prodotti chimici.
  • OEKO-TEX STANDARD 100: è uno standard unico di certificazione e controllo nel settore delle materie prime tessili, dei semilavorati e dei prodotti finiti in tutte le fasi di lavorazione, che permette di identificare quei prodotti che non presentano alcun rischio per la salute. I consumatori possono verificare direttamente se un’azienda o un prodotto sono conformi allo standard Oeko-Tex direttamente sul sito dell’istituto, inserendo il codice Oeko-Tex riportato sull’etichetta del materasso.
  • UNI EN ISO 9001: Sistema di Gestione qualità, che comporta una revisione globale dell’intero sistema di qualità aziendale e una valutazione del rischio in tutti i processi aziendali.
  • UNI EN ISO 14001:2004: è una norma internazionale ad adesione volontaria, che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale (SGA).
  • Certificazione Energetica ISO 50001: stabilisce una serie di requisiti per l’attuazione di politiche energetiche con obiettivi concreti, come l’adozione di misure per ridurre e controllare il consumo energetico, verificare il risparmio e pianificare gli interventi migliorativi in maniera continuativa. Il risparmio energetico è un fattore essenziale nelle iniziative mirate ad aumentare l’ecosostenibilità delle attività di un’azienda.
  • Certificazione di Sicurezza OHSAS 18001: standard di carattere volontario, che stabilisce come deve essere realizzato un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Tempur con i suoi materassi TEMPUR® offre un’informazione trasparente e chiara, prodotti di qualità certificati e misure a tutela della salute dei consumatori.

Materassi Tempur - Benessere e Comfort per il tuo letto

La scelta del materasso è una decisione importante. Ricorda che non puoi imparare tutto su un materasso semplicemente sdraiandoti sopra per qualche minuto, ma occorre approfondire prima di prendere una decisione. Non dimenticare di guardare le etichette e i simboli delle certificazioni, che garantiscono sulla produzione del tuo materasso.

4 Luglio 2020 / / Case e Interni

Con l’arrivo dell’estate ci ripetiamo che è il momento di uscire dal letargo (leggi: dal divano in cui siamo rimasti sprofondati per mesi) e trascorrere più tempo all’aria aperta. Se stai cercando idee su come arredare il tuo piccolo balcone, sei nel posto giusto!

Ci piacciono i barbecue e le cene nel giardino degli amici o i pic-nic fuori porta, ma a volte un posto tranquillo, privato e, soprattutto, senza uscire di casa è tutto ciò di cui abbiamo bisogno durante le nostre settimane lavorative.

L’unico inconveniente è che non molti degli abitanti delle città hanno effettivamente uno spazio esterno degno di questo nome. Francamente a me e a Marco ci piange il cuore vedere i balconi, anche grandi, trascurati ed usati come ripostigli. Anche un piccolo balcone in città è una grande risorsa e credo che, dopo che siamo rimasti per lungo tempo a casa per il lockdown, molti di noi se ne siano resi conto.

Eppure spesso è uno spazio a cui si dedica poco tempo, con la scusa che non si ha il pollice verde, che non si ha tempo o che non si ha spazio in casa, frequentemente viene trasformato in un ripostiglio con bidoni della spazzatura, armadi, scope, stendibiancheria, scale, biciclette e persino scatoloni con le decorazioni natalizie o vecchi arredi di cui ci si deve liberare prima o poi. Certo per chi abita di fronte non è un bello spettacolo, ma noi ci chiediamo perché non liberarsi finalmente delle cose di troppo e non trasformare quello spazio in un posto rilassante dove poter passare del tempo libero quando finalmente la stagione lo permette?

Quindi, se sei uno dei fortunati a vivere in un appartamento con un balcone, anche piccolo e non stai sfruttando al massimo ogni centimetro, è arrivato il momento di porvi rimedio. Spesso non ci si rende conto di quanti modi versatili ci siano per arredarlo e decorarlo.

Sia che lo spazio all’aperto dei tuoi sogni sia fatto per la socializzazione o per il relax, questi 12 piccoli balconi sono pieni di idee. Ci siamo rivolti a Pinterest per un po’ di ispirazioni ed abbiamo pensato di condividere qui sul blog le nostre immagini preferite di piccoli balconi meglio arredati! Andiamo fuori a dare un’occhiata!

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[fonte qui]

[Foto d’apertura; fonte non certa – Purtroppo su Pinterest non sempre è possibile risalire alle fonti originarie]

Leggi anche qualche consiglio su come arredare un piccolo balcone:
7 piccoli balconi perfetti per la stagione estiva

______________________________________
Anna e Marco DMstudioCASE E INTERNI

27 Giugno 2020 / / Case e Interni

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Progetto di ristrutturazione e interior design per la casa in città che sembra in campagna. Il sottotetto su due piani, in un mix di stili, offre alcuni spunti decorativi per una casa di vacanza.

Questa mansarda pur avendo l’atmosfera di una casa al mare o in campagna, è sorprendentemente cittadina: si trova infatti nel centro di Madrid ed è destinata all’affitto breve. Dalle foto è difficile immaginare di trovarsi nel cuore della capitale spagnola!

L’abitazione si trova in un edificio di fine ‘800 che è stato completamente ristrutturato recuperando anche il sottotetto. La progettista Paula Duarte si è occupata della distribuzione degli spazi di questo appartamento all’ultimo piano, su due livelli. In una metratura contenuta, è stato possibile ricavare un soggiorno con cucina, due camere e spazi di servizio. C’è persino uno studio vicino al soggiorno e una piccola, ma deliziosa terrazza.

La casa ha dimensioni contenute, ma è funzionale e rilassante per soggiorni di brevi periodi. Le pareti sono bianche, tranne alcune riportate a mattoni, il pavimento è in legno di rovere, mentre le travi a vista sono state dipinte di bianco per schiarire gli ambienti.

L’arredamento è un mix di stili, che non segue troppo le tendenze, per avere un accogliente spazio senza tempo. In uno spazio così, è più facile in futuro fare un piccolo rinnovamento, cambiando accessori e dettagli, che al momento sono stati scelti nei colori pastello.

Nel soggiorno il divano grigio è un po’ nordico, le sedie di vimini ricordano lo stile Boho chic, il tavolino e l’angolo studio è Industrial chic e la cucina è d’ispirazione Country.

Che tu ci creda o no, questo sottotetto a Madrid ha il suo account Instagram: Le Mambo (@le_mambo su instagram). In questo modo i proprietari promuovono l’appartamento sui social network per affittare la casa per brevi periodi.

In fondo al post trovi i suggerimenti scelti da noi di Case e Interni per copiare lo stile.

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Sottotetto recuperato dai toni pastello

Fonte El Meuble

COPIA LO STILE

Copia lo stile del Sottotetto dai toni pastello

Nella moodboard trovi gli oggetti che per stile, forme colori, riprendono quelli della cucina. Alcuni sono proprio quelli in foto.

1. Piano cucina Karlby rovere di Ikea da € 79 – 2. Anta cucina Saevedal di Ikea da € 36 – 3. Maniglie Eneryda di Ikea € 6/2 pezzi – 4. Divano letto Holmsund grigio fumo di Ikea €449 – 5. Tappeto juta di H&M 140×200 cm € 69,99 – 6. Lampada da soffitto in rattan di Zara Home 59,99 € – 7. Cassettone Avignon blu L 94 cm di Maisons du Monde € 499 – 8. Lampada a sospensione Ranarp nero 38 cm di Ikea € 30 – 9. Federa per cuscino di La Redoute 10,49 € – 10. Specchio Songe 91×130 cm di Ikea € 79,95 – 11. Tavolo basso Mistral di Maisons du Monde € 189 – 12. Poltrona Rattan bianco Finntorp di Ikea € 70 – 13. Sedia in rattan Pitaya di Maisons du Monde € 149 – 14. Lampada da tavolo di Maisons du Monde € 59,99 – 15. Tavolino Nador diam. 35 cm di Maisons du Monde € 19.99 – 16. Copricuscini 3 pezzi di H&M € 19,99 – 17. Armadio Avignon di Maisons du Monde € 799 – 18. Tovaglia di La Redoute € 48.99 – 19. Bacheca in metallo di Maisons du Monde €14,99.
______________________________________
Anna e Marco DMstudioCASE E INTERNI

20 Giugno 2020 / / Case e Interni

Brabantia - Scegliere l’asse da stiro giusta

Quasi tutti riconoscono che stirare può essere un’operazione noiosa, ma dipende anche dell’attrezzatura che usi. Scegliere la migliore asse da stiro sul mercato di questi tempi non è un’impresa facile. Prima di acquistare un’asse da stiro, devi considerare le tue esigenze, le tue abitudini e la disponibilità di spazio nella tua casa.

Spesso c’è molta confusione sulle differenze tra le assi da stiro. L’enorme varietà di prezzo rende difficile giudicare la qualità di un asse da stiro, per cui se non si analizzano anche tutte le caratteristiche è impossibile fare la scelta giusta.

Se vuoi comprare un’asse da stiro nuova ogni anno, sei liberissimo di farlo. Tuttavia, un prodotto di alta qualità durerà nel tempo, quindi il risparmio è sul lungo periodo. Per una stiratura impeccabile e risultati splendidi è sempre meglio scegliere assi da stiro robuste e che godono di una garanzia di 10 anni, come quelle di Brabantia, un marchio noto per la fabbricazione di prodotti di qualità che durano nel tempo.

Le assi da stiro Brabantia sono costruite per semplificarti la vita. Quando avrai letto questo articolo, scoprirai che è più facile stirare su assi con determinate caratteristiche tecniche, una superficie più ampia e più lunga e con altezza facilmente regolabile.

Brabantia - Scegliere l’asse da stiro giusta

Migliore dimensione dell’asse da stiro

Un’asse da stiro di dimensioni standard dovrebbe essere lunga circa 124 cm e larga da 38 a 45 cm, come i modelli B e C di Brabantia.
Se la tua casa è abbastanza spaziosa, scegli l’asse da stiro più grande per una stiratura efficace e semplice: una di dimensioni grandi come l’asse da stiro modello D ha una lunghezza di 135 cm e una larghezza di 45 cm, l’ideale per stirare la biancheria della casa. Un’asse da stiro più ampia, non occupa molto più spazio di una standard, ma facilita moltissimo il compito di stiratura.
Se vivi in una casa dalle dimensioni limitate, troverai comoda la versione più compatta (modello A) lunga circa 110 cm, piacevole da usare e facile da riporre in un piccolo appartamento.

Brabantia - Scegliere l’asse da stiro giusta

Migliore altezza dell’asse da stiro

Per evitare dolori alla schiena e stanchezza eccessiva, l’altezza dell’asse da stiro va valutata attentamente. Un’asse da stiro con altezza fissa è limitante: non tutti siamo alti uguali e non tutti abbiamo le stesse abitudini. Ci sono molte assi da stiro che puoi regolare in altezza, quindi puoi anche stirare mentre sei seduto. Al momento dell’acquisto, controlla l’altezza minima e massima dell’asse da stiro.
Un’asse da stiro regolabile facilmente è l’ideale, poiché può essere impostata per adattarsi a qualsiasi esigenza. Sarà in grado di soddisfare tutti i membri della famiglia e garantire il massimo comfort durante l’uso. Tutte le asse da stiro Brabantia sono regolabili in altezza, il modello D Premium Comfort può essere addirittura utilizzato per stirare da seduti.

Migliori materiali dell’asse da stiro

Materiali permeabili al vapore e copriasse realizzati in cotone 100% con un resistente strato di gommapiuma consentono di semplificare la stiratura. La scelta di materiali di qualità permette di poter applicare la pressione giusta proprio dove serve, per eliminare le pieghe.
Se usi molto vapore, Brabantia ha le assi da stiro PerfectFlow e SteamControl, proprio per gli usi intensivi di ferri a vapore. Entrambi sono in grado di resistere alla condensa. PerfectFlow lo fa attraverso uno speciale rivestimento, SteamControl cattura l’acqua e ne facilita il deflusso.

Brabantia - Scegliere l’asse da stiro giusta

Quando scegli il tuo asse da stiro, considera anche di avere i seguenti accessori:

Appoggio per ferro da stiro – Questo accessorio amplia l’area di stiratura complessiva oltre a prevenire la caduta del ferro da stiro. Un ampio poggia ferro ti darà più spazio sicuro su cui lavorare. Quindi controlla se l’asse ha una zona di appoggio termoresistente integrata per appoggiare temporaneamente il ferro caldo. Alcune assi dispongono di un supporto per ferro da stiro più piccolo di altre, quindi cerca l’asse che meglio si adatta al tuo sistema di stiratura. Un sistema a vapore grande e pesante, come una caldaia, richiede più spazio di un normale ferro.

Porta biancheria – È attaccato all’estremità dell’asse ed è utile quando si vogliono appendere le camicie o appoggiare i capi impilati dopo la stiratura. Questo non è solo più pratico, ma ti fa risparmiare tempo. Il ripiano portabiancheria è disponibile in alcuni modelli Brabantia ed è pieghevole, così non occupa ulteriore spazio quando è chiuso.

Brabantia - Scegliere l’asse da stiro giusta

Sistemi di sicurezza – Le assi da stiro dovrebbero essere sempre dotate di piedini antiscivolo, così da non muoversi e rimanere più stabili. Un blocco di sicurezza, inoltre, impedisce che la tua asse da stiro si possa chiudere in maniera accidentale. Può succedere che il bambino si metta a giocare con la levetta ed essendoci appoggiato il ferro caldo, occorre evitare che si possa chiudere all’improvviso durante l’utilizzo. I modelli Brabantia A, B e C dispongono di un blocco di sicurezza integrato, mentre le assi di tipo D hanno un meccanismo di blocco costituito da una speciale pallina rossa di gomma, che ne impedisce la chiusura involontaria.

Brabantia - Scegliere l’asse da stiro giusta

Se fino ad ora hai usato solo assi da stiro economiche e traballanti, probabilmente è ora di cambiare. Un’asse solida con una copertura di materiali di qualità e la giusta quantità di optional renderanno il lavoro di stiratura più veloce e semplice.

13 Giugno 2020 / / Case e Interni

Una mini casa in stile Farmhouse

Tutti pazzi per le mini-case? Scegliere una casa di piccole dimensioni è l’ultimo trend nord americano. Le tiny house sono a volte veri concentrati di architettura e design in pochi metri quadrati. Queste piccole abitazioni sono in grado di offrire una vita più semplice, sostenibile e a contatto con la natura. Oggi ne vediamo alcuni esempi.

Nel Nord America abitare nelle mini case o nelle case container è diventato un vero movimento: The Tiny House Movement. Una nuova filosofia abitativa, legata strettamente al Minimalism, dove si sostiene che si possa vivere meglio con meno e in modo più sostenibile (c’è anche un  documentario su Netflix, se vuoi approfondire: “The Minimalism”).

Alla base di questo movimento c’è la convinzione che possediamo troppi oggetti, lavoriamo duramente e in modo stressante per acquistarne sempre di nuovi, ma questi non ci danno la felicità. I fondamenti culturali e filosofici derivano dal minimalismo giapponese tipico delle scuole filosofiche e religiose Zen, dove si aspira alla costante e progressiva eliminazione del superfluo.

Quindi anche la vita nelle mini case è più parsimoniosa e rispettosa dell’ambiente. Non solo i piccoli spazi sono più economici da costruire, acquistare o affittare, ma tendono anche a ridurre i costi di manutenzione, i consumi e le bollette.

La generazione dei Millennials ha radicato una certa consapevolezza ambientale ed ecologica, per cui trovano le case di piccole dimensioni più attraenti, dato il loro impatto minimo. Di solito, infatti, queste mini case sono costruite con materiali ecosostenibili o riciclabili e utilizzano spesso energie rinnovabili. Le loro dimensioni non superano i 40 mq. La questione dello spazio permette di sbarazzarsi del superfluo, vivere con poco e abbracciare il “minimalismo” dei consumi.

Spesso in Europa, le case di così piccole dimensioni sono utilizzate per brevi periodi, come seconde case per le vacanze nelle zone in cui il contatto con la natura ti permette di vivere molto tempo all’aperto, in modo da ampliare la zona giorno all’esterno.

Tuttavia, tantissima gente nelle grandi città italiane ed europee abita in monolocali minuscoli, che spesso non sono nemmeno lontanamente così funzionali e soprattutto non hanno uno spazio esterno da poter utilizzare nelle stagioni più miti. Quindi ben vengano le mini case, le tiny house, le case container che possono essere costruite o installate in aree verdi e con materiali ed impianti ecosostenibili.

Architetti e designer d’interni possono cercare di progettare questi piccoli mondi con tutti i comfort di una casa normale, anche se con dimensioni più contenute.

Tiny house su ruote in Canada

La prima mini casa di 30 mq che visitiamo, si trova in Canada ed ospita una famiglia di 4 persone. La giovane coppia con due bambine piccole ha scelto di vivere in una casa di dimensioni minime, ma confortevole grazie alle camere da letto situate nei soppalchi e al grande giardino, dove trascorrono la maggior parte delle loro giornate.

Arredata in stile Farmhouse, uno stile molto popolare in Nord America, da White Orchad Interiors, offre spazi multifunzionali e pratici.

Una mini casa in stile Farmhouse

La piccola casa bianca è montata su ruote, quindi trasportabile. Ma la famiglia Braun è felice di lasciarla esattamente dove si trova, su un lotto di terra ai piedi di un bosco di proprietà della famiglia di origine. Un modo perfetto per godersi la vita all’aria aperta.

La cucina a forma di U è piccola ma funzionale. Il bagno, di dimensioni normali, ha una lavatrice e asciugatrice impilate e una vasca. Le camere da letto nei due soppalchi, hanno piccoli contenitori per i vestiti.

Fonte: dwell.com
Crediti di progetto:
Interior Design: White Orchard Interiors/@whiteorchardinteriors; Costruzione: Mint Tiny Homes

Mini casa per le vacanze in Australia 

Questa piccola casa è di soli 20 mq, anche se sembra più spaziosa. Merito della vista a 360° sulla regione del Galles del Sud in Australia o del colore bianco dominante. La mini casa con il suo arredo contemporaneo (un po’ scandinavo) è piena di luce.

Può essere affittata per le vacanze, per 2-4 persone che potranno vivere lontano dal trambusto della città e godere una lunga e pigra colazione sulla veranda.
Un posto ideale per vivere a contatto con la natura, avendo a disposizione tutto il comfort moderno in pochi metri quadrati. Ha una cucina completamente funzionante e un ampio bagno.

Fonte: tinyaway

La casa container vetrata in Brasile

Progettare una casa container è una sfida per molti architetti. Anche noi, ai tempi dell’università, ci siamo cimentati con questa tipologia di abitazione.

Costruita in Brasile, Pocket House è una casa container di soli 27 mq. È stata progettata utilizzando un container che, dopo l’isolamento e il rivestimento delle pareti ora misura 11,80 x 2,34 m.

Ha ampie porte finestre vetrate scorrevoli per godersi il verde circostante e un arredamento contemporaneo studiato nei minimi particolari. Non manca nulla, c’è una cucina, una zona pranzo, un soggiorno, un bagno e una camera da letto.

Progetto e fonte: Cristina Menezes Arquitetura e Decoratcao
Foto: Jomar Bragança

Ti può interessare anche:

______________________________________
Anna e Marco DMstudioCASE E INTERNI