15 Febbraio 2020 / / Case e Interni

Salire con stile – scale a chiocciola

Le scale sono davvero diventate un elemento di arredo importante nell’ultimo decennio e non sono più viste soltanto come un modo per salire da un piano all’altro. Ora le scale hanno assunto il ruolo di migliorare l’estetica di una casa e creare quell’effetto “wow” che spesso cerchiamo per la nostra casa dei sogni. Le scale a chiocciola di nuova generazione ci aiutano a raggiungere questo obiettivo.

Ormai molte nuove abitazioni hanno pregiati pavimenti in legno o piastrelle in gres di grande formato, ampie finestre e open space per aggiungere luminosità, colori di base neutri che ben si adattano ad ogni stile e trend contemporaneo. Naturalmente, una scala anonima e standard apparirebbe fuori posto in questi ambienti sempre più sofisticati ed eleganti, quindi quali sono le scale più “alla moda” sul mercato?

Una semplice ricerca su Google image o Pinterest con ‘scala a chiocciola di design’ fornirà una miriade di risultati, che però creano spesso confusione. Diamo un’occhiata ai temi comuni di quelle che chiamiamo scale a chiocciole moderne.

Salire con stile – scale a chiocciola
Forma della scala a chiocciola

La scala è una vera e propria costruzione edilizia che funge da collegamento verticale fra i diversi piani. Il fatto che una scala permetta di compiere un percorso in verticale, non significa che questo debba essere per forza rettilineo. E’ vero che generalmente, una scala ha la forma regolare in linea, anche quando è composta da più rampe, ma non sempre questa è la migliore soluzione possibile.

Le scale a chiocciola sono una soluzione salvaspazio comune in molte abitazioni contemporanee. Abbiamo visto spesso come questa tipologia di scala sia adatta soprattutto in spazi piccoli come un monolocale con soppalco, ma la sua forma la rende particolarmente versatile e anche piacevole a vedersi, soprattutto se dietro c’è uno studio attento dei dettagli e del design, come nel caso di Rizzi scale, leader da anni nel mercato italiano.

Tipica della scala a chiocciola, come sappiamo, è la forma a spirale. Le scale a chiocciola, infatti, hanno gradini che si sviluppano attorno ad un palo centrale, ma c’è una variante più affascinante della forma di scala a spirale, la cosiddetta scala a chiocciola elicoidale.

Se vuoi un look che sia esteticamente più interessante, puoi puntare sicuramente su una scala a chiocciola elicoidale. Dagli stili minimalisti a quelli classici, una scala di questo tipo è una soluzione personalizzabile che si adatta sorprendentemente bene in ogni ambiente. In una casa dallo stile pulito e contemporaneo, ad esempio, inserire una scala a chiocciola elicoidale è un modo per aggiungere un po’ di personalità con una notevole architettura.

La scala elicoidale si differenzia dalla scala a chiocciola perchè non ha il palo centrale, ma per sostenersi sfrutta un’elica interna ed una esterna. Proprio per la sua conformazione la scala elicoidale può avere diametri maggiori rispetto alla scala a chiocciola e sicuramente un impatto scenico più spettacolare. La funzionalità e la bellezza di questa tipologia di scale non ha eguali, anche perchè può essere realizzata in molteplici materiali come cemento, acciaio, legno, anche mescolati fra loro.

Non sono molte le aziende che offrono soluzioni intelligenti ed esteticamente accattivanti di scale di design a chiocciola o elicoidali, ma Rizzi scale ha un catalogo davvero vario e completo per cui le immagini d’esempio di questo articolo sono state prese tutte dal loro sito.

Scala a chiocciola elicoidale

Scala a chiocciola aperte

Il passaggio della luce è chiaramente molto importante nelle case di oggi, quindi è sempre più frequente trovare scale lasciate a vista e non più relegate in un buio disimpegno. In questo caso la scala a chiocciola diventa il punto focale in una zona giorno ed è un’opportunità per i progettisti d’interni e gli architetti per poter studiare soluzioni che catturano lo sguardo e diventino un elemento architettonico estremamente caratterizzante.

Il parapetto ha una forte impatto sul passaggio della luce, pertanto una scala con balaustra tutta in acciaio inox con montanti e tondini orizzontali, non è visivamente ingombrante e può essere lasciata a vista per ammirarne la forma e l’ariosità della scala stessa.

Questo tipo di scale possono anche avere le alzate, ovvero gli spazi tra un gradino e l’altro, vuoti, in modo da far passare ulteriormente la luce e dare una maggiore sensazione di leggerezza.

Salire con stile – scale a chiocciola

Le scale a chiocciola elicoidali possono avere una forma aperta, anche quando la loro balaustra è chiusa e continua come nel caso di questa scala con parapetto in legno e gradini illuminati a led, che creano un’atmosfera davvero accogliente e sofisticata.

Scala a chiocciola elicoidale


Scala a chiocciola in nicchia

Naturalmente le scale a chiocciola elicoidali possono assumere un design più classico. Ad esempio, la scala a chiocciola della foto, che per il desiderio dei proprietari è circondata da pareti di pietra.

Si tratta di un rimando più contemporaneo alle scale degli antichi castelli, a cui molte persone pensano quando immaginano una scala a chiocciola. Al giorno d’oggi sarebbe un peccato nascondere elementi architettonici così scenografici, ma la scala elicoidale così ricavata in una nicchia che ne segue la forma, è un’ottima scelta per stili classici e tradizionali. In questo caso la struttura in cemento con gradini in marmo o legno è una soluzione ideale per questo look più romantico.

Scala a chiocciola elicoidale

Funzionalità della scala a chiocciola

E’ chiaro che tutte le scale sono funzionali, perchè come abbiamo visto all’inizio, hanno lo scopo di unire verticalmente due o più piani di un’abitazione. Ma c’è da dire che le scale a chiocciola sono particolarmente funzionali soprattutto per la loro caratteristica di ingombrare meno e quindi risparmiare spazio.

Ad esempio, quando si ha una stanza con soppalco, i due livelli differenti vengono uniti facilmente occupando poco spazio se si utilizza una scala a chiocciola. Le scale di questo tipo hanno una forma compatta che si fonde perfettamente anche quando si tratta di inserirle in un ambiente unico.

Inoltre la scala elicoidale può avere diametri importanti rispetto alla comune scala a chiocciola, quindi diventa anche estremante pratica nella sua funzione. Tenendo conto di quanto sia realmente utilizzabile lo spazio circostante, puoi creare uno stile di arredamento senza soluzione di continuità, che può persino cambiare la percezione visiva dello spazio.

Scala a chiocciola elicoidale

Anna e Marco – CASE E INTERNI

14 Febbraio 2020 / / Case e Interni

Non riesci a decidere una combinazione di colori per la tua casa? Il colore è il modo più semplice ed efficace per rinnovare ogni stanza della casa. Fallo nel modo giusto. Se c’è dell’indecisione scegli una di queste palette di colori, sono combinazioni infallibili che non passeranno mai di moda.

La combinazione dei colori è una delle decisioni più importanti che dovrai prendere quando ristrutturi e arredi una casa. Dal colore della vernice sui muri ai tessuti, ai rivestimenti, fino ai mobili e complementi, il colore avrà un grande impatto sull’aspetto finale e sull’insieme della tua casa. [Image credit]

Seguire le tendenze del momento non sempre è la scelta migliore, perché puoi perdere di vista i tuoi gusti personali e ciò che è più adatto per la tua abitazione. Adattarsi alle tendenze attuali, se non è una scelta fatta con convinzione, potrebbe far apparire la tua casa più come un uno showroom o un catalogo che come una casa con carattere e personalità. Prima di gettarti sull’ultima tendenza, quindi, considera sempre se la tua casa apparirà datata fra qualche anno e se i colori sono in linea con i tuoi gusti personali.

Dai un’occhiata a questi 8 schemi di colori che funzioneranno sempre. Partiamo dai colori neutri fino a combinazioni di tonalità più accese.

Bianco e Nero

Questa coppia di colori è un classico senza tempo, che si adatta ad ogni epoca e stile, da quello classico a quello scandinavo. La combinazione funziona perché crea il massimo equilibrio: il nero diventa più scuro e il bianco viene evidenziato. I risultati cromatici sono puliti e nitidi. C’è mai stata una combinazione di colori più classica?

Il black & white è tanto pratico quanto elegante, consentendo la facile introduzione di altre tonalità di accento o nuove fantasie, secondo le mode del momento.
Image credit

Grigio su Grigio

Tradizionalmente il grigio ha la reputazione di essere piatto o triste, ma lo status dei grigi è stato innalzato di recente ed ora è sinonimo di raffinatezza.

Il monocromatico non è mai fuori moda e non è noioso, anzi. Lavorare con le tavolozze monocromatiche significa declinare un colore tono su tono. È un look molto sofisticato ed è pressoché infallibile. Stesso colore, ma tonalità leggermente diverse, ad esempio un grigio perla con un grigio antracite, avranno sempre un aspetto elegante e armonioso. Dalla morbidezza della nebbia alla resistenza dell’acciaio, il grigio ha una versatilità enorme, soprattutto quando si tratta di modernizzare immobili tradizionali.

I colori chiari faranno da sfondo, i grigi più scuri daranno profondità. Usando lo stesso colore, ma nelle sue sfumature più tenui e più profonde, puoi creare ambienti perfettamente in armonia e coordinati fra loro. Anche in questo caso aggiungere un colore d’accento è sempre possibile.
Image credit: Photo by Henrik Nero – project Alexander White

Total White

Come per il look monocromatico in grigio, anche il bianco declinato su tutti i rivestimenti e arredi della casa è un classico che ha visto un’incredibile popolarità nell’ultimo decennio. Le cucine bianche regnano sovrane, ad esempio.

Da notare che i bianchi non sono tutti uguali, ne esistono di caldi e di freddi, proprio come per ogni tonalità della ruota dei colori, quindi abbiamo diverse varianti da utilizzare.

Quando si sceglie un look totalmente monocromatico è importante ricordare di giocare con le diverse texture a nostra disposizione (tessuti, trame, venature del legno, tipi di pittura, finiture lucide ed opache ecc.), perché sono quelle che daranno profondità e carattere all’ambiente, che altrimenti risulterebbe asettico e anonimo.
Image credit

Mix di toni Neutri

Vuoi vincere facile? Un mix di toni neutri è sempre una scelta sicura. Se vuoi armonia e coerenza in tutta la casa, queste tonalità naturali e terrose fanno al caso tuo.

Ricorda che tutti i colori possono essere suddivisi in due gruppi: caldi o freddi. L’abbinamento dei colori neutri con “temperature” simili porta sempre a combinazioni armoniose. Ad esempio abbinare un mix di colori neutri caldi, come un bianco, un beige chiaro con un marrone cioccolata o una tonalità tortora, sarà sempre piacevole per gli occhi.
Image credit

Colori Pastello e Colori Neutri

Anche se abbiamo la convinzione che i colori pastello siano adatti solo alla primavera, queste sfumature soft, sono davvero fantastiche per far apparire la tua casa fresca, leggera e ariosa tutto l’anno. I toni pastello possono dare luminosità e carattere così come i colori più vivaci. Soprattutto se li abbini ai colori neutri, i pastelli possono essere sorprendentemente sofisticati!

Sia che i tuoi gusti abbiano una propensione per lo Shabby, il country chic o qualcosa di più pulito e minimalista come lo stile scandinavo, puoi utilizzare questa fresca combinazione di colori senza problemi.
Image credit

Giallo e Grigio

Il grigio e il giallo sono un’altra combinazione vincente, che resiste anche alla prova del tempo. Il giallo può aiutare a illuminare le stanze e farle sembrare più grandi, ma generalmente non è un colore da utilizzare in un’applicazione di grandi dimensioni. Meglio usarlo come un vivace colore accento in abbinamento ad un colore neutro come il grigio.

Le vendite di cucine, automobili e abiti grigi sono aumentate negli ultimi anni perché è un neutro che si adatta incredibilmente bene con ogni tonalità.

Dai brillanti gialli acidi e tonalità ardesia ai giallo pastello con grigi soft, questa accattivante combinazione di colori è giocosa, divertente e piena di carattere.
Image credit

Verde e Blu

Non sai scegliere tra verde e blu? Usali entrambi! L’abbinamento di queste nuance funziona sempre. Sono toni freddi nella ruota dei colori e stancano meno dei colori caldi (rosso, giallo, arancione) quindi sono una bella scommessa a lungo termine. Questa combinazione di colori prende spunto dalla natura per cui se funziona in natura, funziona anche a casa tua (William Morris insegna).

Se la scelta delle tonalità è fatta con criterio, questa coppia di colori può dare risultati sorprendenti. Pensa alle sfumature delle piume del pavone, ad esempio. Non sono colori complementari per cui non creano contrasto, ma uno schema armonioso pieno di carattere.
Image credit

Grigio e Blu

Quando si tratta di creare un ambiente tranquillo e sereno, basta prendere ispirazione dal mare: blu oceano e il grigio argento dei riflessi. Entrambe le tonalità sono fredde e non c’è molto contrasto tra loro, il che rende la coppia più armoniosa per chiunque.

I colori del mare e del cielo tendono ad essere una scommessa sicura perché sono così comuni in natura, che hanno meno probabilità di essere etichettati come toni “di moda” di un certo decennio.
Image credit: Tradition

Bianco e Blu

Una combinazione di colori tradizionale? Blu navy e bianco sono stati usati in tutte le epoche. Il blu profondo del mare e i ghiacci del Polo Nord ispirano senza dubbio questo schema di colori senza tempo.

E’ una classica combinazione di colori molto usata nell’abbigliamento, che si adatta perfettamente sia in una casa in un centro storico, così come in campagna. Gli accenti neutri come il beige di certe tonalità del legno, danno alla tavolozza del bianco e blu, un’immagine fresca e naturale.

Per puro caso il Classic Blue è anche di tendenza, essendo stato scelto da Pantone, come colore dell’anno 2020.
Image credit: Photo by Annika Von Holdt, via my scandinavian home 

Il modo migliore per assicurarsi che una combinazione di colori duri per i decenni a venire? Scegline una che ha già superato la prova del tempo. Attingendo da un look classico degli ultimi decenni, che è ancora bello oggi, puoi praticamente garantire che lo schema di colori durerà in futuro.

Anna e Marco – CASE E INTERNI

12 Febbraio 2020 / / Case e Interni

Mix di stili tra scandinavo, vintage e newyorkese

Pavimento bianco, mobili minimal, grande cucina vintage con piano in legno e splendido bagno in black and white. Sono queste le caratteristiche principali di un appartamento cittadino completamente ristrutturato in un mix di stili tra scandinavo, vintage e newyorkese.

Questa casa si trova in un condominio nella parte alta di Barcellona, nel quartiere di San Gervasio. La ristrutturazione completa dell’appartamento ha unito gli spazi: sala da pranzo, soggiorno e angolo studio condividono lo stesso ambiente total white. Un divano ampio, una poltrona vintage in bianco e nero e alcuni sgabelli etnici, rendono il living eclettico, ma con stile.

Con la scelta giusta di mobili e complementi d’arredo, tocchi di colore e qualche particolare vintage, la casa acquista subito personalità. Insegne di negozi, lampade e sedie anni 50, damigiane e bottiglie danno un tocco vintage all’ambiente, tutti oggetti che si possono facilmente trovare anche nei mercatini delle pulci.

Riguardo i rivestimenti, lo studio di progettazione ha optato per l’uniformità in tutte le stanze: pareti, soffitti e pavimenti sono dipinti di bianco, così come la maggior parte dei mobili. Il colore bianco, che si sposa con ogni tendenza, è sicuramente il collegamento che unisce tutte le stanze e gli stili.

Sul pavimento un parquet dipinto di bianco tranne in cucina e in bagno. In cucina troviamo una posa classica di piastrelle ottagonali bianche con tozzetti neri, mentre il bagno è caratterizzato da un pavimento in mosaico con decoro, sempre black & white.

Senza dubbio di questa casa ci hanno colpito l’ampia cucina in stile scandinavo, nel cuore della casa e l’elegantissimo bagno in bianco e nero che ha le caratteristiche tipiche di un lussuoso attico di New York.

In cucina le piastrelle bianche diamantate in stile metropolitana sono un classico sempre attuale, come abbiamo già scritto in un post dedicato a questo argomento. Nel bagno, gli accenti oro di rubinetteria e specchi creano un’atmosfera chic e femminile.

Come sempre mixare gli elementi principali dell’arredo sarà il modo migliore per ottenere il risultato perfetto per i tuoi ambienti. Affinché un appartamento sia in linea con uno questo tipo di stile eclettico è importante accendere la freddezza del bianco con il calore dell’arredo vintage alternato con elementi dalle forme pulite e minimal.

Guarda bene le foto e non perdere nessun dettaglio.

Dove: Barcellona, Spagna
Fonte: micasarevista.com
Foto: Nina Anton
Progetto: Bárbara Aurell

Anna e Marco – CASE E INTERNI

30 Gennaio 2020 / / Case e Interni

La scelta di una scala a chiocciola: vademecum per non sbagliare

Oggigiorno l’offerta di scale è pressoché infinita: diverse sono le tipologie presenti sul mercato, già pronte o da realizzare su misura, a seconda del risultato da ottenere (e diciamolo, del budget a disposizione). Come puoi fare per non sbagliare nella scelta? Ti diamo di seguito alcuni suggerimenti utili per orientarti nell’oceano di possibilità e saper scegliere la scala più adatta al tuo contesto, partendo da una specifica tipologia di scale: la scala a chiocciola.

Scala a chiocciola perchè

Innanzitutto cerchiamo di capire quando e perchè si renda utile – a volte necessario – installare una scala a chiocciola.

La scala a chiocciola presenta un triplice vantaggio: oltre alla sua intrinseca funzione di unire piani o aree di uno stesso edificio, questa tipologia di scala permette allo stesso tempo di compattare gli spazi a disposizione, ottimizzando gli sprechi, ed infine di creare un gradevole effetto scenico nell’ambiente in cui si inserisce.

Con un solo elemento architettonico avrai dunque ottenuto un passaggio agevole da un piano all’altro, una razionalizzazione dello spazio a disposizione e un elegante complemento d’arredo di sicuro impatto visivo.

Stili, tendenze e materiali

Non tutte le scale a chiocciola sono uguali. Allo stesso tempo, non tutte possono andare bene su qualsiasi tipologia d’interni. Per questo è importante scegliere con cura l’aspetto della scala che si intende installare.

Il risultato finale dipende strettamente da una combinazione di fattori quali il materiale scelto, il progetto della scala, i colori e le finiture.

Ogni dettaglio va pensato in relazione al contesto in cui si inserisce, in particolare all’arredamento – già presente o da installare – e alle tendenze nel settore.

Ad esempio, in un interno dagli arredi classici, country o di tipo “shabby” potrai senz’altro inserire una scala a chiocciola in legno, con colori naturali. Diversamente, in un interno dove prevale un arredamento “minimal”,” “chic” o “metropolitano” diventa più idonea una scala a chiocciola in cemento, su cui potrai applicare diverse tonalità: il bianco innanzitutto, ma anche colori pastello, monocromatici o su più tonalità, fino ai toni accesi e decisi per chi vuole osare.

Infine, se prediligi un arredo contemporaneo o “Industrial” puoi orientarti sulla scelta di una scala in acciaio, anche accostato ad altri materiali quali il vetro, il legno o il cemento. La lucentezza di questo materiale lo rende apprezzato dai più, insieme alle sue caratteristiche di durevolezza e solidità.

La scelta di una scala a chiocciola: vademecum per non sbagliare

La scelta di una scala a chiocciola: vademecum per non sbagliare

Una variante: la scala elicoidale

Se gli stili di una scala a chiocciola sono pressoché infiniti, la sua conformazione invece rimane una caratteristica immutata: il profilo a spirale infatti è l’elemento caratterizzante della scala a chiocciola stessa. Tuttavia, anche la struttura di questa tipologia di scala presenta una variante importante, la cosiddetta scala elicoidale.

Di cosa si tratta? In sintesi, la scala elicoidale è una scala a chiocciola sprovvista di palo centrale: in questo caso, le forme ellittiche non sono vincolate ad una guida centrale e pertanto si possono sviluppare liberamente nello spazio. Per questo motivo spesso la scala elicoidale presenta metrature più generose rispetto alla scala a chiocciola: la sua predisposizione ad avvilupparsi verso l’alto le impone uno spazio maggiore nella gradinata, risultando anche più comoda nel passaggio rispetto alla compatta scala a chiocciola.

Ti consigliamo pertanto di scegliere la scala a chiocciola laddove ci siano maggiori esigenze di ottimizzazione degli spazi e, viceversa, optare per la scala elicoidale se hai la possibilità di spazi maggiori. Un ultimo suggerimento? Valuta di scegliere una scala – a chiocciola o elicoidale – costruita artigianalmente e su misura: solo così avrai la scala perfetta per i tuoi interni e in sintonia con le tue preferenze di stile.

Per maggiori info visita il sito di Rizzi Scale, costruttore di scale a chiocciola elicoidali di pregio dal 1943.

La scelta di una scala a chiocciola: vademecum per non sbagliare

Anna e Marco – CASE E INTERNI

25 Gennaio 2020 / / Case e Interni

Ebanisteria Gambella – quando Il design incontra l'artigianato

Chiunque apprezzi il design senza tempo di alta qualità e funzionalità è nel posto giusto. Oggi dedichiamo un articolo ad un’impresa italiana che, nel nostro Paese, si distingue per la qualità e l’eccellenza del lavoro artigianale: l’Ebanisteria Gambella da generazioni realizza arredi di pregio fatti a mano, rinnovandosi costantemente nella contemporaneità con mobili di design richiesti in tutto il mondo.

Come architetti e interior designer, ci interessano sempre le belle storie di aziende di arredamento che hanno saputo rinnovarsi, senza rinunciare alla qualità tipica della produzione artigianale italiana.

Fondata nel 1915, l’Ebanisteria Gambella propone al pubblico prodotti di alta qualità estetica e funzionale. Arrivati alla terza generazione di proprietà della famiglia, i mobili vengono realizzati sempre in modo artigianale e sempre con un’irrefrenabile passione per il proprio lavoro, investendo nella continua ricerca della bellezza, sempre coniugata con la funzionalità. Nel corso degli anni, l’impresa familiare ha ampliato il suo potenziale innovativo e creativo, senza voltare le spalle alla propria identità. Ognuno dei mobili è realizzato a mano con materiali pregiati, consentendo di garantire una qualità elevata e rendere ogni pezzo unico.

La designer Erika Gambella ha un forte senso dello stile e lavora come free lance con clienti in America, Canada ed Australia. Grazie al suo orientamento internazionale, per l’impresa di famiglia, Erika ha ideato prodotti vari e diversificati. Credenze, mobili buffet, cassettiere e tavoli prendono vita grazie ai sistemi di lavorazione artigianale di alta qualità, che evidenziano i curati dettagli, studiati dalla giovane designer.

Ebanisteria Gambella – quando Il design incontra l'artigianato

Con queste competenze, l’azienda tradizionale, grazie al sito web, raggiunge una vasta gamma di clienti, anche oltreoceano. Oggi il 90% degli arredi prodotti dall’Ebanisteria Gambella viene esportato all’estero, dove il Design Made in Italy artigianale di qualità viene sempre molto apprezzato. I mobili usciti dal laboratorio dell’Ebanisteria Gambella sono stati spediti in tutti i paesi dell’unione europea inclusa la Svezia, la patria dello stile scandinavo, tanto amato in questi ultimi anni.

Erika lavora in sinergia insieme al padre e ai suoi due fratelli maggiori Roberto e Michele, che trasferiscono nell’attività di famiglia, le conoscenze acquisite in diversi studi e settori, formando così un team perfettamente affiatato.

Ebanisteria Gambella – quando Il design incontra l'artigianato

Roberto Gambella ci conferma che “Tutti i nostri mobili sono realizzati a mano, utilizzando esclusivamente vero legno massello delle essenze più pregiate. Le lavorazioni sono eseguite con tecniche costruttive di alta ebanisteria.” Lavorando direttamente con il cliente finale, senza intermediari, il prezzo che l’Ebanisteria Gambella propone è in linea con l’elevata qualità delle lavorazioni offerte. “Il vero motore della nostra ebanisteria” continua Roberto Gambella “è mio papà, che all’età di 80 anni, continua ad eseguire in prima persona la maggior parte dei manufatti. E’ un lavoratore instancabile, che continua a fare con passione quello che ha sempre fatto fin da bambino: costruire mobili”. Ecco una foto di Eugenio Gambella, con il mobile da lui costruito per un cliente di New York.

Ebanisteria Gambella – quando Il design incontra l'artigianato

In un mondo frenetico e in continuo movimento, è bello scoprire la presenza di realtà storiche, che hanno saputo rinnovarsi e continuano a farlo, pur mantenendosi legati alla tradizione artigianale italiana. L’Ebanisteria Gambella è una azienda storica a tutti gli effetti ed è in attesa del riconoscimento ufficiale e dell’iscrizione nell’albo delle imprese storiche italiane. Questo è ciò che ci ha spinto a dedicare un post a questa azienda a conduzione familiare, che ci ha affascinato con i suoi pezzi unici di design di alta qualità in legno massello.

Anna e Marco – CASE E INTERNI

18 Gennaio 2020 / / Case e Interni

interni dai toni neutri

Il beige è il nuovo grigio? Sempre più spesso negli interni nordici vediamo che le pareti grigio antracite e i toni grigio perla stanno lasciando il posto a qualcosa di più caldo: una combinazione di colori ispirata alla natura con sfumature di bianco che si amalgamano a tonalità sabbiose (ma anche ai grigi chiari) inserendo poi toni cammello, senape o mattone.

Amiamo ancora i toni grigi, non fraintendeteci, ma le nuove tonalità neutre possono offrire nuove opzioni nella decorazione d’interni che non possiamo farci sfuggire.

Il beige non deve essere per forza noioso. Se pensiamo al beige, probabilmente ci vengono in mente immagini d’interni insipidi, decorati con vernice avorio o caffè latte. Oggi i beige sono stati rivisitati in chiave contemporanea, sia che vengano utilizzati per pavimenti in resina, su mobili dalle finiture opache, su semplici tessuti in lino, per non parlare dei caldi complementi in legno chiaro.

Una stanza grigio-beige può sembrare subito elegante, tranquilla e serena, come attesta questo appartamento svedese, che per motivi di budget non ha subito una grande ristrutturazione, ma un relooking parziale, grazie a nuovi arredi e una studiata palette di colori neutri.

In questa casa il beige è uno sfondo neutro per inserire pezzi vintage e accenti più colorati. Il legno color “biscotto” del pavimento, del top cucina, delle sedie (CH24 | Wishbone Chair o Y Chair, modello Hans J. Wegner progettato esclusivamente per Carl Hansen & Søn nel 1949) si sposa alla perfezione con la cucina color sabbia. L’arredamento lineare dai colori chiari, mostra una forte connotazione scandinava ed è impreziosito dalle trame dei tessuti e da alcuni oggetti e mobili vintage che aggiungono carattere all’insieme.

I consigli per copiare lo stile

Come per tutti gli interni dai toni neutri, per rendere interessanti gli ambienti beige, aggiungere profondità allo spazio, è indispensabile giocare con:

  • le trame (contrasti tra morbido e duro, liscio e ruvido per esempio)
  • le fantasie (anche se è solo un tono su tono)
  • le piante, che danno un po’ di freschezza ad un interno neutro
  • qualcosa di personale ed originale (arredi ed oggetti vintage, ad esempio)

Per cui se ami i toni neutri, ma temi siano troppo freddi per la tua casa (specialmente nelle stanze esposte a nord), i nuovi grigio-beige sono moderni e freschi, ma molto più caldi dei grigi, indipendentemente da dove vengono utilizzati. I delicati toni di grigio-beige insieme al bianco e al legno chiaro, trasformeranno qualsiasi interno in uno spazio leggero, arioso e accogliente. Beige is the new Grey!

Fonte: Alvhem

Anna e Marco – CASE E INTERNI

21 Dicembre 2019 / / Case e Interni

Dicembre è il mese delle festività natalizie, quindi anche la nostra casa ha bisogno di essere decorata in un modo molto festoso. Questa casa svedese è arredata con un mix di stile scandinavo e shabby chic. La base perfetta per un’accogliente casa di Natale.

Guardando l’arredamento con accenni Shabby chic di questa casa svedese, decorata per Natale, ci immergiamo un po’ nella magia natalizia nordica.

Speriamo che la casa di Ellinor possa darti delle ispirazioni per rendere i tuoi spazi domestici più caldi e accoglienti per l’inverno.

Fonte: madeinpersbo.blogspot.com
Fotografie: Carina Olander Photography

Per ulteriori idee o ispirazioni Scandinave, dai un’occhiata ai nostri articoli passati.

Ti auguriamo Buone Feste!

Anna e Marco – CASE E INTERNI

15 Dicembre 2019 / / Case e Interni

Abbiamo trovato una casa con numerose idee da cui prendere ispirazione per decorare la casa per le Feste a tema nordico. Le decorazioni natalizie scandinave possono creare un’atmosfera luminosa, serena e tranquilla per questo Natale.

Questa casa canadese è stata completamente arredata dalla rivista Style at Home, prendendo ispirazione dalle case di campagna svedesi. Qui prevale il colore bianco con elementi semplici e minimalisti che contribuiscono a creare un’atmosfera piacevole, che agisce favorevolmente su di noi e aiuta anche ad alleviare lo stress.

Non c’è miglior periodo dell’anno per rivolgersi allo stile scandinavo. Le decorazioni nordiche colpiscono per la loro semplicità rilassante e sofisticata, non stupisce che anche i canadesi ne abbiano subito il fascino.

C’è un’attenzione particolare alla natura e all’uso del verde, come rami di sempreverde, foglie, pigne, ghirlande verdi fatte di rami di pino, che portano un po’ di bellezza naturale dall’esterno all’interno. Quindi quest’anno, perché non guardare il tuo giardino, i parchi e gli spazi verdi come fonte di ispirazione, magari prendendo alcuni ramoscelli per aggiungere un po’ di gioia nordica festiva alla tua casa?

Anche la squisita semplicità della luce delle candele è un’arte che i nostri vicini nordici hanno imparato. Mentre la tua casa si illumina a lume di candela, l’atmosfera cattura tutti i colori della stagione, dalle bacche e ghirlande verdi alle decorazioni rustiche in legno.

La combinazione di colori bianco, grigio e verde, con alcuni tocchi d’oro offre un approccio così pulito e fresco alla decorazione delle festività natalizie. La semplicità è la chiave per realizzare un vero ambiente scandinavo, niente di troppo appariscente o sfarzoso.

Se vuoi aggiungere alcuni tocchi rustici e country chic alla tua casa, queste idee potranno ispirarti.

[fotografie: Brittany Devenyi; fonte Style at Home]

Per ulteriore idee o ispirazioni Scandinave, dai un’occhiata ai nostri articoli passati.

Anna e Marco – CASE E INTERNI

7 Dicembre 2019 / / Case e Interni

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

Cerchi una decorazione natalizia moderna, minimal ed elegante da fare con le tue mani? Queste ghirlande di perle di legno in stile scandinavo sono così facili da realizzare e così belle su qualsiasi albero di Natale, mensola del camino o ciotola.


Questo è un progetto fai da te incredibilmente semplice, ma il risultato è favoloso! E’ così facile da realizzare una volta che hai tutti i materiali a disposizione. Sul web i tutorial non mancano, ma in fondo… si tratta solo di infilare delle perle!

Inizia a procurarti i materiali: spago, un ago grosso (se necessario) e perline di legno di varie dimensioni.

Puoi decidere di tingere alcune perle di legno per poi mescolarle alle altre perle di legno naturale. Per dipingere le perle, usa un pennello e vernice acrilica. Infila le perle su spiedini di legno e lasciale sospese su tazze o altri oggetti per farle asciugare facilmente.

Per creare la ghirlanda, inizia lasciando un po’ di spago libero per poterla appendere e fai un grosso nodo. Quindi procedi infilando le perle fino a raggiungere la lunghezza desiderata. Puoi alternare le grandezze o scegliere un look più casuale, ci sono così tante varianti! Puoi anche decidere di alternare ogni tanto le perle con delle nappine o pompon.

[fonte qui]

Ora puoi appendere la tua ghirlanda dove vuoi o appoggiarla semplicemente dentro una ciotola!

La ghirlanda in stile nordico scandinavo è perfetta per Natale, ma è bella anche tutto l’anno!

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI

4 Dicembre 2019 / / Case e Interni

Ispirazioni inglesi per un Natale in verde

Trasmetti un accogliente benvenuto con una decorazione natalizia ispirata al bosco. Suggerimenti ed idee per trasformare la tua casa per il periodo delle Feste con il verde abete e il verde smeraldo.

Se fai parte di quella schiera di ritardatari che non hanno ancora avuto modo di pensare come addobbare la casa per il Natale, ecco qualche idea elegante e raffinata.

Sappiamo tutti che il Natale è ricco di colori e suggestioni. L’anno scorso ti avevamo portato alcune ispirazioni, molte delle quali erano incentrate sul blu mirtillo e il rosso bordeaux. Quest’anno abbiamo visto una predilezione per un colore che abbonda anche nel più bianco paese delle meraviglie di Natale: il verde.

L’azienda John Lewis ci invita ad un Natale britannico ispirato alle bellezze del bosco, con una scelta tra tonalità verdi e rilassanti, molto in accordo con i bisogni del nostro tempo. Immediatamente natalizio, romantico e fresco, senza un pizzico di rosso.

Pensa ad una vegetazione lussureggiante contro il bianco invernale della neve. Il verde abete, il verde smeraldo con piccoli tocchi di oro e viola melanzana creeranno associazioni di estrema eleganza, per una casa naturale e preziosa!

Chiunque abbia tessuti per la casa coordinati può creare una decorazione natalizia molto armoniosa. Se scegli di usare un po’ più di verde nelle tue decorazioni natalizie, prendi fodere di cuscini verdi abbinate, runner da tavola con paillettes o lurex verdi, ma anche sottopiatti in verde, vasi e ciotole in cui poter inserire rametti di pino o larice e alcune palline con finitura dorata. Tutto si adatta armoniosamente ai colori di tendenza per il Natale 2019.

Che si tratti di albero di Natale, centrotavola, ghirlanda, carta regalo o addobbi scegli il verde!

Fonte: John Lewis

Anna e Marco – CASE E INTERNI