18 Gennaio 2020 / / Case e Interni

interni dai toni neutri

Il beige è il nuovo grigio? Sempre più spesso negli interni nordici vediamo che le pareti grigio antracite e i toni grigio perla stanno lasciando il posto a qualcosa di più caldo: una combinazione di colori ispirata alla natura con sfumature di bianco che si amalgamano a tonalità sabbiose (ma anche ai grigi chiari) inserendo poi toni cammello, senape o mattone.

Amiamo ancora i toni grigi, non fraintendeteci, ma le nuove tonalità neutre possono offrire nuove opzioni nella decorazione d’interni che non possiamo farci sfuggire.

Il beige non deve essere per forza noioso. Se pensiamo al beige, probabilmente ci vengono in mente immagini d’interni insipidi, decorati con vernice avorio o caffè latte. Oggi i beige sono stati rivisitati in chiave contemporanea, sia che vengano utilizzati per pavimenti in resina, su mobili dalle finiture opache, su semplici tessuti in lino, per non parlare dei caldi complementi in legno chiaro.

Una stanza grigio-beige può sembrare subito elegante, tranquilla e serena, come attesta questo appartamento svedese, che per motivi di budget non ha subito una grande ristrutturazione, ma un relooking parziale, grazie a nuovi arredi e una studiata palette di colori neutri.

In questa casa il beige è uno sfondo neutro per inserire pezzi vintage e accenti più colorati. Il legno color “biscotto” del pavimento, del top cucina, delle sedie (CH24 | Wishbone Chair o Y Chair, modello Hans J. Wegner progettato esclusivamente per Carl Hansen & Søn nel 1949) si sposa alla perfezione con la cucina color sabbia. L’arredamento lineare dai colori chiari, mostra una forte connotazione scandinava ed è impreziosito dalle trame dei tessuti e da alcuni oggetti e mobili vintage che aggiungono carattere all’insieme.

I consigli per copiare lo stile

Come per tutti gli interni dai toni neutri, per rendere interessanti gli ambienti beige, aggiungere profondità allo spazio, è indispensabile giocare con:

  • le trame (contrasti tra morbido e duro, liscio e ruvido per esempio)
  • le fantasie (anche se è solo un tono su tono)
  • le piante, che danno un po’ di freschezza ad un interno neutro
  • qualcosa di personale ed originale (arredi ed oggetti vintage, ad esempio)

Per cui se ami i toni neutri, ma temi siano troppo freddi per la tua casa (specialmente nelle stanze esposte a nord), i nuovi grigio-beige sono moderni e freschi, ma molto più caldi dei grigi, indipendentemente da dove vengono utilizzati. I delicati toni di grigio-beige insieme al bianco e al legno chiaro, trasformeranno qualsiasi interno in uno spazio leggero, arioso e accogliente. Beige is the new Grey!

Fonte: Alvhem

Anna e Marco – CASE E INTERNI

21 Dicembre 2019 / / Case e Interni

Dicembre è il mese delle festività natalizie, quindi anche la nostra casa ha bisogno di essere decorata in un modo molto festoso. Questa casa svedese è arredata con un mix di stile scandinavo e shabby chic. La base perfetta per un’accogliente casa di Natale.

Guardando l’arredamento con accenni Shabby chic di questa casa svedese, decorata per Natale, ci immergiamo un po’ nella magia natalizia nordica.

Speriamo che la casa di Ellinor possa darti delle ispirazioni per rendere i tuoi spazi domestici più caldi e accoglienti per l’inverno.

Fonte: madeinpersbo.blogspot.com
Fotografie: Carina Olander Photography

Per ulteriori idee o ispirazioni Scandinave, dai un’occhiata ai nostri articoli passati.

Ti auguriamo Buone Feste!

Anna e Marco – CASE E INTERNI

15 Dicembre 2019 / / Case e Interni

Abbiamo trovato una casa con numerose idee da cui prendere ispirazione per decorare la casa per le Feste a tema nordico. Le decorazioni natalizie scandinave possono creare un’atmosfera luminosa, serena e tranquilla per questo Natale.

Questa casa canadese è stata completamente arredata dalla rivista Style at Home, prendendo ispirazione dalle case di campagna svedesi. Qui prevale il colore bianco con elementi semplici e minimalisti che contribuiscono a creare un’atmosfera piacevole, che agisce favorevolmente su di noi e aiuta anche ad alleviare lo stress.

Non c’è miglior periodo dell’anno per rivolgersi allo stile scandinavo. Le decorazioni nordiche colpiscono per la loro semplicità rilassante e sofisticata, non stupisce che anche i canadesi ne abbiano subito il fascino.

C’è un’attenzione particolare alla natura e all’uso del verde, come rami di sempreverde, foglie, pigne, ghirlande verdi fatte di rami di pino, che portano un po’ di bellezza naturale dall’esterno all’interno. Quindi quest’anno, perché non guardare il tuo giardino, i parchi e gli spazi verdi come fonte di ispirazione, magari prendendo alcuni ramoscelli per aggiungere un po’ di gioia nordica festiva alla tua casa?

Anche la squisita semplicità della luce delle candele è un’arte che i nostri vicini nordici hanno imparato. Mentre la tua casa si illumina a lume di candela, l’atmosfera cattura tutti i colori della stagione, dalle bacche e ghirlande verdi alle decorazioni rustiche in legno.

La combinazione di colori bianco, grigio e verde, con alcuni tocchi d’oro offre un approccio così pulito e fresco alla decorazione delle festività natalizie. La semplicità è la chiave per realizzare un vero ambiente scandinavo, niente di troppo appariscente o sfarzoso.

Se vuoi aggiungere alcuni tocchi rustici e country chic alla tua casa, queste idee potranno ispirarti.

[fotografie: Brittany Devenyi; fonte Style at Home]

Per ulteriore idee o ispirazioni Scandinave, dai un’occhiata ai nostri articoli passati.

Anna e Marco – CASE E INTERNI

7 Dicembre 2019 / / Case e Interni

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

Cerchi una decorazione natalizia moderna, minimal ed elegante da fare con le tue mani? Queste ghirlande di perle di legno in stile scandinavo sono così facili da realizzare e così belle su qualsiasi albero di Natale, mensola del camino o ciotola.


Questo è un progetto fai da te incredibilmente semplice, ma il risultato è favoloso! E’ così facile da realizzare una volta che hai tutti i materiali a disposizione. Sul web i tutorial non mancano, ma in fondo… si tratta solo di infilare delle perle!

Inizia a procurarti i materiali: spago, un ago grosso (se necessario) e perline di legno di varie dimensioni.

Puoi decidere di tingere alcune perle di legno per poi mescolarle alle altre perle di legno naturale. Per dipingere le perle, usa un pennello e vernice acrilica. Infila le perle su spiedini di legno e lasciale sospese su tazze o altri oggetti per farle asciugare facilmente.

Per creare la ghirlanda, inizia lasciando un po’ di spago libero per poterla appendere e fai un grosso nodo. Quindi procedi infilando le perle fino a raggiungere la lunghezza desiderata. Puoi alternare le grandezze o scegliere un look più casuale, ci sono così tante varianti! Puoi anche decidere di alternare ogni tanto le perle con delle nappine o pompon.

[fonte qui]

Ora puoi appendere la tua ghirlanda dove vuoi o appoggiarla semplicemente dentro una ciotola!

La ghirlanda in stile nordico scandinavo è perfetta per Natale, ma è bella anche tutto l’anno!

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

DIY – Ghirlanda di Natale fai da te con perle di legno

[fonte qui]

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI

4 Dicembre 2019 / / Case e Interni

Ispirazioni inglesi per un Natale in verde

Trasmetti un accogliente benvenuto con una decorazione natalizia ispirata al bosco. Suggerimenti ed idee per trasformare la tua casa per il periodo delle Feste con il verde abete e il verde smeraldo.

Se fai parte di quella schiera di ritardatari che non hanno ancora avuto modo di pensare come addobbare la casa per il Natale, ecco qualche idea elegante e raffinata.

Sappiamo tutti che il Natale è ricco di colori e suggestioni. L’anno scorso ti avevamo portato alcune ispirazioni, molte delle quali erano incentrate sul blu mirtillo e il rosso bordeaux. Quest’anno abbiamo visto una predilezione per un colore che abbonda anche nel più bianco paese delle meraviglie di Natale: il verde.

L’azienda John Lewis ci invita ad un Natale britannico ispirato alle bellezze del bosco, con una scelta tra tonalità verdi e rilassanti, molto in accordo con i bisogni del nostro tempo. Immediatamente natalizio, romantico e fresco, senza un pizzico di rosso.

Pensa ad una vegetazione lussureggiante contro il bianco invernale della neve. Il verde abete, il verde smeraldo con piccoli tocchi di oro e viola melanzana creeranno associazioni di estrema eleganza, per una casa naturale e preziosa!

Chiunque abbia tessuti per la casa coordinati può creare una decorazione natalizia molto armoniosa. Se scegli di usare un po’ più di verde nelle tue decorazioni natalizie, prendi fodere di cuscini verdi abbinate, runner da tavola con paillettes o lurex verdi, ma anche sottopiatti in verde, vasi e ciotole in cui poter inserire rametti di pino o larice e alcune palline con finitura dorata. Tutto si adatta armoniosamente ai colori di tendenza per il Natale 2019.

Che si tratti di albero di Natale, centrotavola, ghirlanda, carta regalo o addobbi scegli il verde!

Fonte: John Lewis

Anna e Marco – CASE E INTERNI

23 Novembre 2019 / / Case e Interni

idee per decorare con il bianco questo Natale

Dal momento che il bianco rappresenta molto bene la purezza della neve, è il colore perfetto come tema principale delle decorazioni natalizie. Ecco i Consigli per avere un “bianco Natale” tra le mura di casa.


Se si vuole decorare la casa a Natale con eleganza e raffinatezza, con il bianco non si sbaglia mai.

Il tuo cuore propende per linee pulite, sobrietà e, più in generale, per lo stile scandinavo? Le decorazioni natalizie non potranno che essere candide come la neve del Nord Europa. Hai una passione per lo stile Shabby Chic? Il Natale è l’occasione giusta per rivolgersi al bianco. Vuoi dare un aspetto fiabesco e accogliente al tuo soggiorno per Natale? L’albero, ovviamente, non fa eccezione alla regola sarà candido, iridescente e luccicante.

Il bianco è anche un must per la decorazione del periodo natalizio a basso costo, perchè è molto facile riempire la casa di bianco! Dai regali avvolti in carta da pacco candida, alle vecchie palline ricoperte di carta velina, fino alle fresche tovaglie di lino bianche…

Un Natale bianco è possibile in qualsiasi casa. La neutralità del bianco rende questo colore, adatto ad ogni tipo di decor.

Vuoi che quest’anno il tuo sia un “bianco Natale”? Segui le nostre idee per portare un po’ di luminosità e candore nella tua casa. Preparati da subito al tuo bianco Natale!

idee per decorare con il bianco questo Natale

1 / 8
Una combinazione di colori neutri è uno dei modi più semplici per inserire il bianco nel tuo albero di Natale. Dimentica gli altri colori: metti tutto in ordine e a posto con decorazioni bianche e scintillanti.
[Fonte qui]

2 / 8
Un calendario dell’Avvento bianco? Esiste! Abbiamo trovato questo file da scaricare su Etsy con i numeri già stampati, ma nulla ci vieta di stampare noi stessi i numeri con un bel font ed incollarli su bustine un po’ capienti. Appenderli su una griglia, è tanto bello quanto pratico. Ecco il tuo calendario dell’avvento in stile scandinavo contemporaneo!
[Fonte qui]

3 / 8
Cosa sarebbe il Natale senza addobbi natalizi? Le palline bianche, sono belle anche in mostra in una ciotola.
[Fonte qui]

4 / 8
Vesti di bianco la tua tavola. Una tovaglia candida è facile da trovare nel corredo della nonna, così come negli cheap store. Abbina la tovaglia con stoviglie bianche, ma non dimenticare candele e lucine che riscaldano l’ambiente.
[Fonte qui]

5 / 8
Avvolgi i tuoi regali di Natale in carta bianca, quella da pacco semplice che si trova in cartoleria. Termina con uno spago e un rametto di pino.
[fonte qui]

6 / 8
Può mancare una ghirlanda bianca sulla porta di casa a Natale? Puoi spruzzare di finta neve anche una ghirlanda verde economica. L’effetto “innevato” è garantito.
[Fonte qui]

7 / 8
Anche se non ami gli alberi di Natale tradizionali, le idee alternative non mancano. Questi rami bianchi con le decorazioni fatte a mano con le ghiande sono davvero chic!
[Fonte qui]

8 / 8
Le candele bianche sono sempre raffinate, siano esse accese o meno. Raggruppane qualcuna su un vaso di vetro, possono diventare il tuo centrotavola. Scopri altre idee per il centrotavola delle Feste.

Anna e Marco – CASE E INTERNI

16 Novembre 2019 / / Case e Interni

Guida essenziale per la camera da letto: piumone e copripiumone

Che cosa determina un buon sonno in camera da letto? Rete, materasso e guanciali, certo, ma ci sono ulteriori aspetti che definiscono la qualità del nostro risposo: coperte, piumone, biancheria da letto ad esempio, diventano elementi di grande importanza, soprattutto durante le stagioni fredde.

Oggi le coperte e le trapunte, sono sempre meno utilizzate e confinate principalmente alle mezze stagioni. Necessitano inevitabilmente di più strati e diventa più difficoltoso rifare il letto ogni giorno. In commercio, infatti, esistono alternative decisamente più pratiche e più calde, come appunto i piumoni. Per l’inverno, non c’è niente di meglio che rannicchiarsi sotto un soffice piumone!

Ma quali sono le la differenze tra un piumone e l’altro? E qual è quello giusto per il tuo letto?

Naturalmente, la risposta si traduce con ciò che è più importante per te. I piumoni non sono tutti uguali: offrono più o meno calore, più o meno leggerezza, più o meno traspirabilità. I tessuti, l’imbottitura e la manifattura, sono determinanti per raggiungere un comfort ottimale.

Ma partiamo dalle basi…

Guida essenziale per la camera da letto: piumone e copripiumone
Cos’è un piumone?

Il piumone è una copertura calda per il letto, composta da due strati di tessuto cuciti insieme e poi riempiti con una varietà di piume o piumino d’oca. Ci sono anche quelli con imbottitura sintetica, ma siccome parliamo di buona qualità del sonno, non li prendiamo nemmeno in considerazione in questo articolo, poiché non sono affatto traspiranti. Se hai provato a dormire con uno o con l’altro, ti sarai accorto della differenza.

Ormai anche nell’Europa del Sud, i piumini sono considerati “coperte” moderne, leggere ed ultra-soffici. Sono diventati sempre più la scelta obbligata per le camere da letto contemporanee.

A seconda dei “punti di calore”, troviamo il piumone per gli inverni più freddi e il piumone leggerissimo adatto alla mezza stagione.

Il Fill Power, o potere di riempimento, indica il volume che può occupare una determinata quantità di piumino. Ad un alto Fill Power, infatti, corrisponde una migliore qualità della piuma e quindi una migliore performance in termini di volume e leggerezza.

Questo influisce sulla qualità del sonno? Certamente! L’estrema leggerezza del piumone permette un sonno confortevole. Il potere isolante aumenta grazie al cuscinetto d’aria che si forma tra i fiocchi di piumino. Infine, grazie alla traspirabilità il piumone è caldo al punto giusto.

Per far comprendere come la qualità sia determinante per il buon riposo, nel vasto panorama dei piumoni in commercio, prendiamo come esempio di eccellenza italiana l’azienda Dreamin’101, alla cui base c’è la Minardi Piume, realtà storica nella lavorazione di piume e piumini. Dal modello Essential, al Classic e per finire al Luxury, i piumoni Dreamin’101 forniscono tutte le possibilità per un alto livello di comfort e di conseguenza, un sano riposo.

La gran parte dei piumini presenti sul mercato sono caratterizzati da un fill power di circa 450~500 cu.in. Dreamin’101 propone una scelta di piumini con fill power a partire da 650 fino a 850.

piumoni Dreamin’101

Alla maggioranza delle persone piacciono i piumoni perché sono caldi, ma anche sorprendentemente leggeri e basta un gesto per rifare il letto ogni mattina. Inoltre i copripiumoni rimovibili ti permettono di cambiare l’aspetto del tuo letto senza dover investire, ad esempio, in una trapunta o copriletto completamente nuovi.

piumone in camera da letto
Cos’è un copripiumone?

Un copripiumone è un lenzuolo protettivo, di forma simile ad un sacco, che avvolge completamente il piumone e lo mantiene pulito e bello. Pensa ad un cuscino con la sua federa e comprenderai bene l’idea di base.

Ecco perchè i piumoni sono spesso bianchi: il loro colore neutro sparisce dentro i copripiumoni, che daranno il vero look all’ambiente. Quindi i piumoni, a differenza delle trapunte, sono progettati per essere utilizzati con copripiumoni, che sono disponibili in un’ampia varietà di colori e fantasie.

Basta un copripiumone nuovo per cambiare facilmente il tuo stile in camera da letto. Inoltre, vista la possibilità di cambiare il copripiumone, si evita di usare il lenzuolo di sopra, quindi si riduce il numero di strati necessari per completare l’ensemble complessivo della biancheria da letto.

Non preoccuparti troppo di un letto accuratamente rifatto: parte del fascino di questo nuovo approccio al look generale della camera da letto, è che è bello, ma informale!

piumone in camera da letto

In sostanza, i copripiumini sono pezzi decorativi a sé stanti, che puoi cambiare quando vuoi.

Le lenzuola e la biancheria da letto firmate Dreamin’101, con le collezioni Basic, Bicolor, Wash-up e Voile, sono disponibili in diversi stili versatili, tutti nelle tinte unite di tendenza. E’ importante sapere che si possono abbattere i costi ed avere prezzi più competitivi per piumoni e copripiumoni di alta gamma, grazie alla vendita online diretta sul sito.

La scelta di copripiumoni (coordinati a lenzuola e federe) è sempre personale e si basa sullo stile della propria camera da letto, oltre che a preferenze sulla tipologia del tessuto e sui colori. Anche in questo caso, la qualità del tessuto, fa la differenza in termini di comfort.

I set copripiumini di qualità sono realizzati in 100% puro cotone, tessuto naturale e traspirante. I set copripiumini della collezione Wash-Up di Dreamin’101, sono composti da tessuto di cotone percalle sottoposto ad uno speciale trattamento, chiamato appunto “wash-up”. Questa tecnica crea una morbidezza eccezionale ed un aspetto destrutturato unico, che si mantiene anche dopo i lavaggi, per cui le lenzuola non saranno mai da stirare!

piumone in camera da letto

Ora che conosci il gergo, è tempo di pensare a come vivi, dormi e ti piace arredare la tua camera da letto. Se ancora hai difficoltà a comprendere se per te sia meglio un piumone oppure una tradizionale coperta o ancora, una trapunta, ecco alcuni fattori da prendere in considerazione:

  • Preferisci rifare il tuo letto ogni mattina il più velocemente possibile?

Se è così, un piumone è quello che fa per te, perché è progettato per essere usato senza altri strati: basta il copripiumone e il lenzuolo di sotto. Una coperta o una trapunta, necessitano di più lavoro: una coperta ha bisogno di lenzuola di sopra e copriletto, una trapunta vuole comunque il lenzuolo di sopra e ti condiziona molto nella scelta di colori e fantasie.

piumone in camera da letto
  • Quanto spesso ti piace cambiare l’aspetto del tuo letto?

Con un copripiumino, è facile cambiare la biancheria da letto senza un grande investimento. Puoi iniziare acquistando una selezione base di set da cambiare ogni volta che cambi le lenzuola. Quando, in base alle mode e tendenze, vorrai dare una sferzata di aria nuova al look, ti basterà semplicemente acquistare un nuovo set copripiumino: l’aspetto della tua camera da letto sarà subito più attuale e fresco.

  • Quanto è importante il fattore morbidezza per te?

Se ami un livello di sofficità alto, per sprofondare comodamente nel tuo letto, i piumoni sono la strada da percorrere. Sono appositamente progettati per essere ultra-soffici, quelli in vera piuma e piumino d’oca non li batte nessuno!

  • La pesantezza delle coperte influisce sulla qualità del tuo sonno?

Un piumone è progettato per essere utilizzato da solo con il suo copripiumone, quindi in pochi minuti ti senti al caldo senza sentirti “rinchiuso” in coperte troppo pesanti. Un alto fill power, ti consente di avere una copertura leggerissima e molto calda.

  • Quanto è essenziale la facilità di lavaggio per te?

Se hai un piumone, dovrai solo lavare in lavatrice il copripiumone ogni qual volta lavi le lenzuola. Mentre il piumone potrai lavarlo ogni qual volta sei solito far lavare i guanciali. Il piumone è molto igienico, in quanto non tocca mai altro che l’interno del suo copripiumone.

  • Quanto spazio hai negli armadi per la biancheria da letto?

Se hai un ampio armadio destinato alla biancheria, puoi permetterti di accumulare una collezione di belle trapunte, coperte, copriletti e plaid in diversi modelli e colori che potrai mescolare ed abbinare a seconda della moda e della stagione. Ma se lo spazio è prezioso, un piumone è molto pratico anche in questo senso. Avrai solo bisogno di comprare il piumone (eventualmente due, se decidi di prendere anche quello per la mezza stagione), che si compatta facilmente nella sua custodia. I copripiumini poi, occupano poco più spazio di un lenzuolo, quindi il problema spazio è risolto.

biancheria da letto

Anna e Marco – CASE E INTERNI

9 Novembre 2019 / / Case e Interni

Cucina con tocchi pastello

I dettagli sono tutto in una casa. Oggi il nostro suggerimento sugli abbinamenti cromatici prevede l’uso di colori neutri (chiari e scuri) in contrasto con pezzi color pastello. Ecco come creare un’atmosfera leggera e accogliente allo stesso tempo.

Nella piccola cucina con le basi in legno scure e il piano di lavoro bianco, spicca il mini-frigo rosa, che porta subito allegria. Oggetti come come brocche e vassoi creano una deliziosa tavolozza di colori pastello.

La parete vetrata, che unisce visivamente, pur dividendo gli spazi, aggiunge un tocco industriale all’ambiente.

La casa è di Caroline Gomez, designer, fotografa, art director, che vive e lavora in un grazioso appartamento a Bordeaux, in Francia.

La nostra palette di colori di oggi dimostra come rinfrescare l’ambiente cucina senza troppa fatica: basta scegliere i colori giusti e aspettare il risultato!

fotografia: Julien Fernandez

tocchi pastello

Appunta le immagini di questo post sulla tua Pinterest board preferita o stampale ed usale nella tua moodboard. E non dimenticare di guardare le nostre bacheche di Pinterest per ulteriori idee e ispirazioni per la casa, così come la nostra pagina Facebook.

Anna e Marco – CASE E INTERNI

12 Ottobre 2019 / / Case e Interni

L’eleganza in un piccolo spazio è possibile! 37 mq di casa in città con tanto di camera da letto separata e cabina armadio: un progetto-sfida risolto con eleganza e funzionalità. Ecco come un mini appartamento diventa una bellissima casa in stile parigino.


Se hai sempre pensato che vivere in un piccolo appartamento sia sinonimo di poca luce e mancanza di eleganza, con il progetto di oggi siamo qui per smentirti.

Ci troviamo a Madrid in una mini casa di soli 37 mq, luminosissima e dallo stile parigino. Prima dell’intervento, lo spazio era mal utilizzato, ma una nuova distribuzione, studiata ad hoc, sfrutta ogni centimetro quadrato, utilizzando mobili progettati su misura.

L’atmosfera è lussuosa. Colori neutri, accesi solo da sofisticati dettagli dorati (come le maniglie o le lampade) creano un effetto molto femminile e glamour. Vediamo bene come una palette dai toni neutri si combini perfettamente con dettagli “scintillanti” e preziosi. Tutti spunti da tenere a mente per arredare una mini casa.

Questo appartamento spagnolo, grazie ad un’attenta progettazione e ai piccoli dettagli è diventato la casa ideale per una single o una giovane coppia, può offrire spunti anche per gli appartamenti destinati all’affitto breve.

Il divisorio in vetro dona privacy alla cucina e consente di avere anche un bancone, visto che lo spazio per un tavolo non sarebbe stato possibile. Grazie alla creazione di questa parete in ferro e vetro di stile industriale, la luce diventa protagonista in tutto lo spazio.

La luminosa e rilassante tavolozza cromatica, la presenza di dettagli dorati, il parquet in rovere posato a spina di pesce alla francese, e l’affascinante divisorio in vetro trasformano questo appartamento in uno spazio elegante e accogliente.

Fonte: Micasa
Foto: David Ballester
Studio di architettura e interior design: Lotoarchilab

Anna e Marco – CASE E INTERNI

28 Settembre 2019 / / Case e Interni

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Oggi andiamo a visitare un’abitazione accogliente da cui prendere molti spunti. Si tratta di una casa indipendente situata nella campagna olandese. Qui lo stile nordico si accompagna a tocchi rustici e naturali, anche un po’ shabby. Non mancano elementi di stile industriale e qualche accenno boho chic. Un mix di stili sobrio e ben congegnato.

La proprietaria Mariëtte ama la decorazioni d’interni e questo si percepisce dalle foto che seguono, che ci fanno intuire come abbia scelto di arredare la sua casa in stile country-chic.

E’ partita con una base bianca, anche per i mobili, mentre il pavimento in legno è molto chiaro, come nello stile scandinavo. Alcune pareti sono dipinte in grigio scuro, per creare profondità e contrasto, ma anche una certa contemporaneità.

L’aggiunta di piccoli tocchi in legno naturale fornisce il calore necessario per rendere la dimora più accogliente. Come fanno del resto anche le piante, che sono state distribuite in tutta la casa.

Il colore verde, nelle sue diverse sfumature pastello, è un altro dei protagonisti sia negli arredi che nei tessili ed aiuta a dare un’aria naturale, country e fresca a tutte le stanze.

Nella camera della figlia il rosso acceso della scrivania crea un angolo originale e giovane.

Da questa casa possiamo capire come meglio combinare lo stile moderno e quello rustico nella decorazione d’interni, senza che l’insieme appaia un miscuglio di mobili ed oggetti.

Ti lasciamo alle immagini:

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Idee da Copiare in una Casa Olandese di campagna

Fonte e Fotografia: vtwonen / Hans Mossel

Anna e Marco – CASE E INTERNI