Non Ditelo all’Architetto






 
 
 

Perché acquistare una minipiscina

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

minipiscina

Progetto by Katie Leede & Company Studio

Con il caldo incredibile che fà quest’anno e il bisogno di relax arrivato alle stelle, ho deciso che mi voglio regalare un bella minipiscini idromassaggio….a questo punto devo solo trovare un giardino in cui piazzarla!

Scherzi a parte, il giardino di casa è un mondo a sé, un paradiso dove potersi rilassare e rigenerare e dove è possibile concedersi preziosi momenti di piacere magari con un idromassaggio, ecco perché acquistare una minipiscina è una soluzione ottimale, una piccola coccola alla quale non dover rinunciare. Considerato un lusso fino a pochi anni fa, oggi è un sogno accessibile grazie ai costi di installazione e manutenzione non più proibitivi come un tempo e ai numerosi modelli presenti sul mercato.

minipiscina

Attico a Milano con minipiscine Castiglioneminipiscina

Minipiscina fuoriterra Castiglione

minipiscina

Piscina idromassaggio da incasso di catiglioneminipiscina

Progetto by Molly Wood Garden Design minipiscina

Progetto by Falling Waters Landscape

Il contatto diretto con la natura non mancherà di certo mentre concediamo qualche cura al nostro corpo dentro a una minipiscina con idromassaggio: perfetta per vivere appieno il fascino e il relax del giardino. Un servizio di ultima generazione per tutta la famiglia che regalerà momenti unici e garantirà il comfort ideale, la corretta postura del corpo e la massima efficacia del massaggio, dettagli preziosie da non sottovalutare, sopratutto per tutti quelli come me che arrivano alla fine della giornata con la schiena rotta tra lavoro, bambini, varie ed eventuali.

minipiscina

Progetto di Frank & Grossman Landscape Contractors, design by Gillespie Moody Patterson. Via Houzz.

minipiscina

Progetto di Alderwood Landscape Architecture and Construction Via Houzzminipiscina

Progetto di Boor Bridges Architecture Via Houzzminipiscina

Brandanini & Associates Via Houzz. Bay Area Hillside Gardenminipiscina

Immagine Via Houzzminipiscina

Progetto di JDS Outdoor designs

minipiscina

Minipiscina Castiglione

Semplice la sua installazione rispetto a quella che richiedono altri prodotti della stessa categoria, una minipiscina può essere a skimmer o a scolo. Nella prima tipologia l’aspirazione dell’acqua avviene attraverso gli skimmer, le tradizionali aperture sul bordo superiore della vasca, il sistema è semplice e probabilmente per questo sono molto diffuse. La seconda categoria invece è a incasso, lo sfioro dell’acqua viene posizionato direttamente nel terreno o nel pavimento e il ricircolo dell’acqua avviene tramite un meccanismo delicato e perfetto che garantirà un’acqua perfettamente limpida ogni giorno. L’unica accortezza da avere è installarla in un angolo del giardino dove ci sia la giusta consistenza del terreno per creare basi solide che riescano a reggere il peso della minipiscina una volta piena di acqua.

minipiscina

Lo skimmer è l’elemento che in questo modello Castiglione vedete in grigio, la classica “bocchetta” che siamo abituati a vedere in piscine e minipiscine.

minipiscina

Sistema a scolo possibile solo con poscine ad incasso

 

Dettaglio non da poco, la minipiscina è un ottimo rimedio contro il caldo soffocante dell’estate, ma anche contro il freddo delle giornate invernali. Installata sotto un gazebo o un pergolato che ci ripari dalle intemperie, infatti, ci potrà riscaldare con la sua acqua bollente, proprio come se fossimo in una vera Spa. Una volta che avremo realizzato il sogno di avere una minipiscina sarà d’obbligo cercare di sfruttarla il più possibile. Abbandonarsi al relax e dedicarsi al proprio benessere non è mai stato così semplice come con un idromassaggio che potrà essere scelto tra numerose tipologie e modalità in base ai propri gusti e alle proprie esigenze, così come le dimensioni per le quali però si dovrà ben capire quante persone utilizzeranno la minipiscina. Se l’utilizzo verrà fatto da più persone, la dimensione dovrà essere inevitabilmente più grande.

minipiscina

Bellissimo l’angolo minipiscina sotto al gazebo pubblicato da AD

Basta una vela per ripararsi dal sole

Minipiscina sotto alla tettoia anche in montagna!

Totale relax

Sono davvero molte le occasioni per sfruttare le potenzialità di questi prodotti che possono anche essere installati all’interno della vostra casa, se lo spazio in giardino non lo permettesse, per regalarsi quel relax e quella cura del corpo troppo spesso desiderata. Il sogno si avvera anche all’interno delle mura domestiche, a cambiare è soltanto l’ambiente circostante che potrà essere impreziosito da candele profumate che concilieranno il relax. Niente di più semplice e piacevole.

minipiscina

Affascinante e glamour.

minipiscina

Trasformate la vostra camera da kletto in una suite a 5 stelleminipiscina

La minipiscina è adatta anche ad ambienti dall’arredo nordico e minamaleminipiscina

Pace e benessere

Sia da esterno che da interno, le minipiscine hanno vantaggi e comfort che sarebbe un vero spreco lasciarsi sfuggire per un relax che duri tutto l’anno.

 

L’articolo Perché acquistare una minipiscina proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Perché acquistare una minipiscina

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

minipiscina

Progetto by Katie Leede & Company Studio

Con il caldo incredibile che fà quest’anno e il bisogno di relax arrivato alle stelle, ho deciso che mi voglio regalare un bella minipiscini idromassaggio….a questo punto devo solo trovare un giardino in cui piazzarla!

Scherzi a parte, il giardino di casa è un mondo a sé, un paradiso dove potersi rilassare e rigenerare e dove è possibile concedersi preziosi momenti di piacere magari con un idromassaggio, ecco perché acquistare una minipiscina è una soluzione ottimale, una piccola coccola alla quale non dover rinunciare. Considerato un lusso fino a pochi anni fa, oggi è un sogno accessibile grazie ai costi di installazione e manutenzione non più proibitivi come un tempo e ai numerosi modelli presenti sul mercato.

minipiscina

Attico a Milano con minipiscine Castiglioneminipiscina

Minipiscina fuoriterra Castiglione

minipiscina

Piscina idromassaggio da incasso di catiglioneminipiscina

Progetto by Molly Wood Garden Design minipiscina

Progetto by Falling Waters Landscape

Il contatto diretto con la natura non mancherà di certo mentre concediamo qualche cura al nostro corpo dentro a una minipiscina con idromassaggio: perfetta per vivere appieno il fascino e il relax del giardino. Un servizio di ultima generazione per tutta la famiglia che regalerà momenti unici e garantirà il comfort ideale, la corretta postura del corpo e la massima efficacia del massaggio, dettagli preziosie da non sottovalutare, sopratutto per tutti quelli come me che arrivano alla fine della giornata con la schiena rotta tra lavoro, bambini, varie ed eventuali.

minipiscina

Progetto di Frank & Grossman Landscape Contractors, design by Gillespie Moody Patterson. Via Houzz.

minipiscina

Progetto di Alderwood Landscape Architecture and Construction Via Houzzminipiscina

Progetto di Boor Bridges Architecture Via Houzzminipiscina

Brandanini & Associates Via Houzz. Bay Area Hillside Gardenminipiscina

Immagine Via Houzzminipiscina

Progetto di JDS Outdoor designs

minipiscina

Minipiscina Castiglione

Semplice la sua installazione rispetto a quella che richiedono altri prodotti della stessa categoria, una minipiscina può essere a skimmer o a scolo. Nella prima tipologia l’aspirazione dell’acqua avviene attraverso gli skimmer, le tradizionali aperture sul bordo superiore della vasca, il sistema è semplice e probabilmente per questo sono molto diffuse. La seconda categoria invece è a incasso, lo sfioro dell’acqua viene posizionato direttamente nel terreno o nel pavimento e il ricircolo dell’acqua avviene tramite un meccanismo delicato e perfetto che garantirà un’acqua perfettamente limpida ogni giorno. L’unica accortezza da avere è installarla in un angolo del giardino dove ci sia la giusta consistenza del terreno per creare basi solide che riescano a reggere il peso della minipiscina una volta piena di acqua.

minipiscina

Lo skimmer è l’elemento che in questo modello Castiglione vedete in grigio, la classica “bocchetta” che siamo abituati a vedere in piscine e minipiscine.

minipiscina

Sistema a scolo possibile solo con poscine ad incasso

 

Dettaglio non da poco, la minipiscina è un ottimo rimedio contro il caldo soffocante dell’estate, ma anche contro il freddo delle giornate invernali. Installata sotto un gazebo o un pergolato che ci ripari dalle intemperie, infatti, ci potrà riscaldare con la sua acqua bollente, proprio come se fossimo in una vera Spa. Una volta che avremo realizzato il sogno di avere una minipiscina sarà d’obbligo cercare di sfruttarla il più possibile. Abbandonarsi al relax e dedicarsi al proprio benessere non è mai stato così semplice come con un idromassaggio che potrà essere scelto tra numerose tipologie e modalità in base ai propri gusti e alle proprie esigenze, così come le dimensioni per le quali però si dovrà ben capire quante persone utilizzeranno la minipiscina. Se l’utilizzo verrà fatto da più persone, la dimensione dovrà essere inevitabilmente più grande.

minipiscina

Bellissimo l’angolo minipiscina sotto al gazebo pubblicato da AD

Basta una vela per ripararsi dal sole

Minipiscina sotto alla tettoia anche in montagna!

Totale relax

Sono davvero molte le occasioni per sfruttare le potenzialità di questi prodotti che possono anche essere installati all’interno della vostra casa, se lo spazio in giardino non lo permettesse, per regalarsi quel relax e quella cura del corpo troppo spesso desiderata. Il sogno si avvera anche all’interno delle mura domestiche, a cambiare è soltanto l’ambiente circostante che potrà essere impreziosito da candele profumate che concilieranno il relax. Niente di più semplice e piacevole.

minipiscina

Affascinante e glamour.

minipiscina

Trasformate la vostra camera da kletto in una suite a 5 stelleminipiscina

La minipiscina è adatta anche ad ambienti dall’arredo nordico e minamaleminipiscina

Pace e benessere

Sia da esterno che da interno, le minipiscine hanno vantaggi e comfort che sarebbe un vero spreco lasciarsi sfuggire per un relax che duri tutto l’anno.

 

L’articolo Perché acquistare una minipiscina proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli.

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

In questa bella casa, accogliente e vissuta, arredata da una coppia con due bambini, amante dello stile boho chic e di un sobrio ed elegante eclettismo, non mancavano che pochi dettagli per rendere perfetto l’insieme, compresa qualche pianta per un tocco jungle.

Nel salone bisognava completare l’arredamento di due pareti, una completamente vuota da “riempire” e una porzione di una più grande, che andava ristudiata in merito alla proporzione dei quadri.

Su quest’ultima c’era anche un mobiletto che andava valorizzato ed “arredato” creando una piccola scenografia.

progetto di personalizzazione

Tavola salotto

Per la porzione di parete, con lo stipetto di modernariato, abbiamo scelto una stampa classica realizzata a sanguigna, incorniciata e con ampio passpartout, che rompesse la monotonia dei colori e delle dimensioni degli altri due elementi a parete; sul mobiletto è poi stato posizionato un mappando vintage, un altro piccolo quadro solo appoggiato e una ciotola esagonale color bronzo, colore materico che vedremo tornare all’interno del progetto di personalizzazione.

progetto di personalizzazione

Composizione che gioca tra gli equilibri tra antiquariato ed elementi contemporani, accostando forme e linguaggi diversi ma in armonia tra loro

Mappamondo vintage su http://www.authenticsmodelsroma.comCiotolina esagonale in calcestruzze e fondo color rame di MadeByRheal su etsy 17.43€  

Esempi di schizzi a sanguigna. A sinistra opera di claudio Trevisan e a destra di Mirella Daniel

Alla stampa a sanguigna e al mappamondo viene accostato un quadretto in legno di Maison Du Monde, che sdramattizza, alleggerisce e comunica!

progetto di personalizzazione  progetto di personalizzazione

Prima e dopo

Esempi di piccoli allestimenti scenografici su mobili dalle linee vintage, con cornici poggiate direttamente sul piano.

Il divano bianco pieno di cuscini variopinti è stato arricchito da un telo indiano, che ne ha coperto solo la seduta, sul bracciolo troviamo adagiato in modo casuale, ma studiato, una coperta d’arredo nei toni del rosso. Per il tavolino al lato del divano abbiamo scelto una lampada da lettura dalle linee industriali anch’essa declinata nei toni preziosi del bronzo.

Piante sospese a soffitto, in comodi hanger plant di vimini, sono andate a completare l’angolo dietro al divano.

Teli indiali perfetti come copridivano o copriletto. A sinistra stampa floreale e piume di pavone in turchese che trovate QUI a 9.77€ e a destra mandala in blu e bordeaux disponibile QUI a 11.96€

Coperta double-face, dimensioni  125 x 150 cm, disegno chevron nei toni del rosso, per un mix di fantasie, abbinata al telo mandala sul divano e disponibile QUI

Immagine di ispirazione…

  

Hanger plant singolo o doppio per accogliere piante nel angolo vuoto della parete dietro al divano ad angolo…per un bell’effetto jungle!

Lampada vintage di stile industriale con struttura in ottone da http://www.illuminami.com

Elegante e bellissima a lampada da tavoloin ottone spazzolato  Beat di Tom Dixon , costo intorno ai  500.00€, che ben si collocherebbe nel nostro progetto

Versione più classica, ma sempre nei toni dei metalli preziosi, a sinistra lampada da tavolo in ottone di Tom Dixon e a destra versio e low cost di Leroy Merlin

Per la libreria sopra alla tv, composta da semplici mensole bianche, abbiamo consigliato l’aggiunta di cubotti di legno, che arricchiscono il disegno e creano delle piccole inquadrature per piantine grasse, foto o quant’altro, oltre ad aggiungere superficie per contenere, che non guasta mai.

Per la parete accanto alla tv, completamente vuota e vero cruccio del padrone di casa, abbiamo consigliato una serie di foto in bianco e nero, che donassero la giusta dose di modernità a questo spazio caldo, eclettico e dagli accenti etniciper un equilibrato progetto di personalizzazione .

Fotografie d’autore nei toni dei grigi, raffiguranti paesaggi africani non scontati e banali, ma affascinanti ed originali e guardati da un’ottica diversa.

progetto di personalizzazione

Sulle mensole bianche della parete attrezzata del salotto abbiamo consigliato di aggiungere dei cubotti di legno per personalizzare la composzione un pò piatta

Piantine grasse in vasetti di ceramica colorata effetto craquelè disponibile QUI la confzione da 6

Sei vasetti in ceramica smaltata in bianco e nero che potete trovare QUI

Natura e architettura in africa, foto in bianco e nero del fotografo Danilo Marocchi

progetto di personalizzazione

Tra colori e stile etno chic un tocco di contemporaneità in bianco e nero

All’ingresso sono stati distribuiti con più equilibrio i quadri, si è scelta una pianta da interni per l’angolo vicino alla finestra, una Pachira acquatica semplice da accudire anche per chi non ha particolarmente il pollice verde, per l’illuminazione abbiamo consigliato un bel lampadario realizzato a mano simile ad una moderna lanterna.

Per la zona pranzo sono state sufficienti piccolissime correzione, riorientare i faretti, svuotare leggermente la libreria e scegliere dei portafotografie in materiali e dimensioni diverse. Sul tavolo un grande e comodo svuota tasche in calcestruzzo con l’interno dipinto con un luminoso effetto rame, comodo per raccogliere oggetti di grandi e piccini.

Questa è l’immagine del lampadario lanterna che mi ha ispirato per l’ingresso della casa del progetto…

…e questa è una delle meravigliose proposte delle amiche di Illuminami

  

La pachiria aquatica è una pianta da interni ad alberello molto decorativa grazie al suo tronco intrecciato e  alle sue grandi foglie.

Grande, profonda e comoda la ciotola portaoggetti centrotavola in calcestruzzo e interno ramato. Di micaricashop su etsy

Composizini mixate di cornici di diverse forme, colori e materiali.

In questo interno con base bianca e bellissime pareti azzurre, abbiamo deciso di inserire qualche piccolo lievissimo accenno industriale, dato dalla lampada e dal rame che allo stesso tempo ha donato anche riflessi preziosi allo spazio, e qualche elemento contemporaneo che richiamasse ad ogni modo le passioni e lo stile dei proprietari di casa, vedi la lampada lanterna contemporanea e le foto in bianco e nero dell’Africa, guardata da un altro punto di vista, per realizzare un progetto di personalizzazione che andasse ad arricchire la già ottima base.

In fine, come da richiesta, non sono mancate le piante da interni facili da mantenere anche per chi non ha grandi capacità botaniche, per questo sono state scelte essenze grasse o semigrasse come l’aloe e la Pachiria, una pianta dallo scenografico tronco intrecciato, semplice da curare.

progetto di personalizzazione

Tavola ingressoprogetto di personalizzazione

Tavola zona pranzo

Un altro ambiente che aveva bisogno delle nostre cure e di un buon progetto di personalizzazione era il corridoio della zona notte, lungo e stretto, con diverse porte sia sulla destra che sulla sinistra.

Essendoci molte piccole porzioni di parete abbiamo pensato di creare una galleria fotografica, continuando con il tema del bianco e nero e scegliendo, questa volta come soggetti, architetture che dialogano con la natura.

Sulla parete tra cucina e studio abbiamo consigliato di realizzare un riquadro con la pittura lavagna, divertente per i bambini ed utile per gli appunti dei grandi.

progetto di personalizzazione

tavola corridoio

Dialogo tra architettura e natura in queste foto in bianco e nero che trovate pixabay.com, immagini gratuite ad alta risoluzione

Esempi di pittura lavagnaa in corridoio

Il lungo corridoio è diviso in due da una porta che separa cucina e studio dalle stanze da letto, per spezzare la monotonia dell’andatura verticale del corridoio abbiamo proposto di arredare la porzione di parete sopra alla porta con una scritta, decorazione lettering (da noi molto amata)  che ritroviamo anche sulla porta della cucina.

Dal lato notte invece il fianco della porta è decorato da una ghirlanda luminosa di sfere di carta colorata dal romantico gusto bohemienne, che può fungere anche da luce notturna per i piccoli di casa.

Esempi di ghirlande luminose di sfere per decorare gli angoli delle pareti   

Scritte per la cucina, a sinistra scritta di Maison Du Monde e a destra targa in legno sempre di maison du monde

 

Scritte sopra alla porta per decorare e comunicare il mood della casa!

Pochi dettagli studiati e scelti con attenzione con un buon progetto di personalizzazione per valorizzare gli angoli preziosi di una casa amata e piena d’amore.

L’articolo Un progetto di personalizzazione grazie all’aggiunta di piccoli dettagli. proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

6 soluzioni per arredare un loft moderno

Pubblicato da blog ospite in Idee, Non Ditelo all'Architetto

Trucchi e consigli per trasformare un vecchio locale in disuso in un esclusivo appartamento

arredare un loft
foto da homedesign.com

 

Nella New York degli anni ‘50 artisti e bohemien, alla ricerca di un posto alternativo ed economico dove abitare o lavorare, iniziarono a trasferirsi in edifici industriali, capannoni, depositi o magazzini abbandonati e in disuso. Da allora, il loft è diventato prima la risposta americana all’atelier parigino, poi un’abitazione di lusso.

Contrariamente alle origini, oggi i loft sorgono sempre più spesso in prestigiosi palazzi, con vista mozzafiato sulle più belle città del mondo.

arredare un loft
foto da homedsgn.com

Gli elementi caratterizzanti del loft? Spazi aperti e ampi, open space senza pareti divisorie, soffitti alti, soppalchi, finestre a tutta altezza che garantiscono luce naturale e – ovviamente – un arredamento caratteristico che combina stile industriale e design moderno.

arredare un loft
foto da espaceloft.com

Arredare bene un loft, dalla scelta dei colori e della pavimentazione agli elementi di arredo, significa saper mettere in risalto la peculiarità dell’ambiente e trarne la massima funzionalità.

Come arredare un loft moderno

1- Conservare l’ambiente originario
Per valorizzare un loft bisogna conservare – nell’arredamento, nella divisione dello spazio e nei colori – gli elementi di continuità con la storia dell’edificio.

Da ex magazzino a loft a pianta aperta per la ristutturazione realizzata da Sadie Snelson Architectssu www.elledecor.it
Da ex magazzino a loft a pianta aperta per la ristutturazione realizzata da Sadie Snelson Architects su http://www.elledecor.it[/caption%5D

2- Pavimentazione in parquet o mattoni a vista

Chi vuole optare per  l’eleganza, deve puntare sul legno. Gli amanti dello stile industriale, invece, su cemento, mattoni, pietra o gres porcellanato.

un loft dallo stile industriale in Messico, progettato  dalla designer di interni Margaret Bissu un loft dallo stile industriale in Messico, progettato dalla designer di interni Margaret Bissu

arredare un loft
Materiali grezzi e texture ricercate per un open-space a Seattle ristrutturato da SHED Architecture & Design su http://www.living.corriere.it[/caption%5D

3- Riutilizzare arredi originali

Scaffalature industriali a mo’ di armadi o librerie  e altre strutture riciclate dal vecchio ambiente servono a richiamare l’anima industriale della location. I paraventi possono servire per dividere gli spazi che hanno più bisogno di privacy. La semplicità, nel loft, equivale a lusso ed esclusività.

Via Pinterest l'immagine di una semplice ma affascinante e funzionale libreria realizzata con scaffali industriali di metallo su Pinterest l’immagine di una semplice ma affascinante e funzionale libreria realizzata con scaffali industriali di metallo

arredare un loft
Fascino vintage industriale
arredare un loft
Una libreria scaffalatura/libreria semplice e comoda per ogni ambiente
arredare un loft
Foto da http://www.mansarda.it[/caption%5D

4- La cucina: geometrica e illuminata

Linee rigorose ed essenziali per la cucina, che rappresenta il fulcro del loft. Da collocare nella zona più luminosa della casa e da arredare con materiali che richiamano lo stile scelto.

arredare un loft Una perfetta cuscibna in stile industriale

Scaffali industriali in cucina perfetti per avere ogni cosa al suo posto
Scaffali industriali in cucina perfetti per avere ogni cosa al suo posto

5- Colori chiari e neutri

Il bianco e i suoi derivati (beige e diverse tonalità di grigio) conferiscono luminosità e profondità, dando allo spazio una percezione senza orizzonti.

arredare un loft
Su Pinterest Total White

6- Zona letto in soppalco

La camera da letto in un loft va collocata su un soppalco, per razionalizzare l’ambiente e lasciare al piano inferiore la zona living.

arredare un loft Mini-loft con zona letto sul soppalco a Praga. Su http://www.living.corriere.it[/caption%5D

Il loft è divenuto negli ultimi anni la soluzione abitativa preferita dai vip di tutto il mondo: i progetti su misura, gli ampi spazi, gli ambienti raffinati e unici hanno fatto di questa soluzione abitativa il miglior compromesso per far convivere nel centro delle metropoli più grandi e rinomate spazio, lusso e design.

L’articolo 6 soluzioni per arredare un loft moderno proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 




Torna su