Non Ditelo all’Architetto






 
 
 

La carta da parati di Non ditelo all’architetto per il contest Estate Artistica

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

Il team di Carta da parati artistica ha invitato Non ditelo all’architetto a partecipare ad un meraviglioso contest creativo: ESTATE ARTISTICA  per il quale sono state invitate a partecipare 17 blogger.

Il nostro compito è stato quello di creare una moad board ispirata ad uno dei 10 colori pantone dedicati all’estate, che ci sono stati suggeriti.

Le moad board realizzate dalle 17 blogger hanno ispirato i designer di Carta da parati Artistica per la creazione di altrettante 17 carte da parati, ciascuna associata a moodboard e blogger.  Le carte da parati possono essere votate sui social, mettendo un semplice like al post corrispondente, inutile dirvi che ci fate taaanto felici se votate la nostera wallpaper! Si tratta di una bellissima interpretazione molto delicata, vezzosa al punto giusto, originale, creativa ed anticonformista…una morbidissima carta da parati dalle sfumature rosate con piume svolazzanti.

Votate su Facebook a questo Link Facebook

Su instagram a questo link instagram

Il team di Carta da parati artistica produce carte da parati di qualità uniche ed originali realizzate in tessuto non tessuto (TNT) adatte sia ad ambienti domestici che commerciali.

Le grafiche sono sempre molto creative e raffinate, create dalla collaborazione di un team di architetti, grafici e fotografi che sviluppa prodotti particolari, per rendere una parete una vera  propria opera d’arte.

Il team di carta da parati d’autore ha dato un’interpretazione molto elegante e vezzosa della nostra moad board, che era svillupata nei toni del rosa e del grigio ed ispirata alle piume e al mondo degli indiani d’america. 

Abbiamo optato per il pantone rosa Pale dodgewood perchè siamo rimaste colpite dall’utilizzo di questo colore anche durante il salone del mobile di Milano e poichè lo troviamo un colore raffinato ed elegante che si adatta ad insoliti abbinamenti non solo femminili.

L’ispirazione nebbiosa, montana, old style e un pò magica della moad board a tema indiani d’america si è persa ma è rimasto l’alone di mistero e legerezza, è proprio questo il nome della wallpaper,soavità, legiadria e poesia che le piume donano ad ogni cosa.

 

Carta da parati artistica permette a tutti, oltre che di acquistare dal proprio catalogo, di realizzare la propriua carta da parati personalizzata utilizzando una propria immagine o proposta grafica.

Se vi è piaciuta la nostra proposta e vi va di votarci basta un like a questi link Facebook instagram. Stay Tuned 😉

L’articolo La carta da parati di Non ditelo all’architetto per il contest Estate Artistica proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Interior restyling di un casale con soluzioni di recupero creativo

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Non Ditelo all'Architetto

bagno in stile inglese

Bagno in stile inglese

Camera da letto boho chic con arredi di recupero

Salotto/pranzo in stile industriale su http://www.nuovimondi.com

Una giovane coppia ha chiesto il nostro aiuto per rinnovare l’arredamento della loro casa, lasciata in eredità e piena di “cimeli”; certamente molte cose si sarebbero potute salvare ma molte altre andavano riammodernate o cambiate.

La struttura era quella di un vecchio casale ricco di fascino, pareti in pietra da mettere in evidenza soprattutto nella taverna. Travi in legno e tanti elementi da valorizzare, che si sarebbero potuti mixare con arredi più contemporanei e giovani di stile industriale, come richiesto dai committenti. 

L’angolo del camino    

Lo spazio esterno con la scaletta da ridipingere e recuperare

Il salone con i muri in pietra

Per il bagno della stanza padronale il desiderio era quello di avere uno spazio english style e dunque la nostra proposta è andata in quella direzione.  Per la camera da letto si è scelto un arredamento creativo, ricco di soluzioni di recupero per comodini e attaccapanni, realizzati con pallet e casette della frutta. Inoltre abbiamo suggerito di fare un restyling un po’ POP di una vecchio mobile e di una sedia stile dantesca.

Bagno romantico con la classica vasca da bagno in stile inglese con piedini.
arredare con mobili di recupero

Recupero creativo di un mobile vintage

La dantesca rivestita con un nuovo tessuto e l’aggiunta di cuscini moderni riacquista vita.

Bellissimi e allegri i cusicni di Ferm Living; a sinistra little geometry blu 30×30 disponibile QUI e a destra remix cushion 50×50 che trovate QUI

Il risultato è stato certamente un arredamento eclettico, nel quale diversi stili si rincorrono, uno stile personalizzato e tagliato su misura per la giovane coppia, che andando ad abitare in una vecchia casa di famiglia, ha ereditato con essa mobili, ricordi e sensazioni da completare con i propri gusti, il proprio vissuto, la propria freschezza.

Arredi di stile diverso ma sempre in armonia con un edificio di stampo rurale, dunque complementi e mobili dal gusto vintage, che si tratti della vasca stile inglese con piedi o del tavolo di legno con base in ferro; un mix di shabby, vintage, industriale con elementi di recupero creativo che donano a questa casa una gran personalità, la rendono speciale ed accogliente, non di certo la classica casa nuova da sposini made in mondo convenienza!

Per il bagno la richiesta era quella di avere un pavimento in gres effetto legno sul chiaro (anche se le travi del soffitto erano di legno scuro) e nessun rivestimento alle pareti, ma noi abbiamo comunque consigliato di far realizzare una boiserie bassa di piastrelle o almeno dei riquadri di rivestimento di protezione dietro ai sanitari e alla vasca, scegliendo delle graziose mattonelline rettangolari bisellate in perfetto english style.

bagno stile inglese

Vasca da bagno bianca “Margherita” freestanding con piedini colore argento in stile vintage. Disponibile QUI

 

A pavimento un gres porcellanato effetto legno serie  treverk-teak di Marazzi e a parete una boiserie di piastrelle diamantate (bisellate) stile inglese di Vogue

 

Fotoinserimento nello spazio mansardato del bagno

I colori scelti, che mettevano d’accordo marito e moglie, sono stati quelli classici del celeste e blu, che ben si abbinavano con le scelte fatte per la camera padronale a cui appartiene il bagno.

Sopra alla boiserie si è proposto di dipingere le pareti a rigoni verticali che, oltre a caratterizzare maggiormente lo spazio, slanciano le dimensioni del bagno dal tetto  spiovente ed i soffitti non altissimi.

Abbiamo anche consigliato di dipingere il soffitto in legno con le travi di bianco (invece che mantenerlo scuro) per alleggerire l’insieme, renderlo più moderno, romantico e arioso.

Come arredi sono stati recuperati e riutilizzati la vecchia scaletta di legno, comoda vicino alla vasca come appoggio, e lo specchio, entrambi ridipinti di bianco (eventualmente effetto decapato).

Il lampadario ideale per un bagno romantico in stile inglese è certamente un lampadario con gocce di cristallo!

restyling di un casale

Pianta del bagno caratterizzato da un’ampia finestra

restyling di un casale in stile eclettico

 

restyling di un casale

Viste assonometrica del bagno arrdato con sanitari in stile inglese, vasca con piedini, wc con cassetta esterna e lavabo a consolle; arredi di recupero come la scaletta, lo speccchio ed un vecchio mobile da cucina che diventa una grazioso contenitore e portasciugamani.bagno in stile inglese

Sotto la finestra può essere inserito un modello vintage di termosifone in ghisa lungo e basso come quello disponibile QUI

Il vecchio specchio in legno scuro viene semplicimente ridipinto ed il gioco e fatto.

bagno in stile inglese

In un elegante bagno in stile inglese non può“mancare un lampadario con gocce di cristallo (quello a sinistra lo trovate QUI) e un lavabo a consolle (quello nell’immagine è …. della ….)

 

Per l’ampia finestra che affaccia sulla compagna si sono consigliate delle romantiche tende in stile shabby con le balze anche se sarebbe sufficiente anche solo una Mantovana Shabby chic colore tortoradecorativa che lascia libera la vista data la mancanza di edifici dirimpettai.

Se avete una vecchia scaletta o vi piace comunque l’idea di un servetto per il bagno in stile shabby potete realizzarlo facilmente ridipingendo e decorando una scaletta tipo quella che trovate QUI

Anche dei vecchi mobiletti possono diventare nuovi affascinanti arredi per un bagno in stile inglese dai toni shabby. Il mobiletto bianco a destra con gancetti portasciugamani lo trovate QUI

La camera da letto é arredata con lampade industriali, un bellissimo letto in ferro battuto celeste, scelto dai committenti, e l’inserimento di arredi recuperati e trasformati: come uno specchio antico, una vecchia sedia modello dantesca ridipinta di bianco e resa moderna da rivestimento e cuscini e un mobile particolare, ridipinto e alzato grazie alla sostituzione delle zampe con un altro modello.

La richiesta era quella di decorare in particolare la parete dietro al letto che si è scelto di rivestire con una carta da parati nei toni del petrolio, turchese, carta da zucchero (riproposti nel bagno), su questa è stato poi creato un patchwork decòr di specchi e quadretti.

Lo spazio da destinare ai comodini non era molto e si è dunque deciso di attaccare a parete le abat-jour e realizzare un solo comodino “a doppia altezza” con due robuste cassette della frutta.

arredare la camera da letto con mobili di recupero

Pianta della camera da letto nella quale é stato possibile non inserire l’armadio data la presenza di una stanza guardaroba.

arredare la camera da letto con mobili di recupero

Un bellissimo letto nuovo ed arredi di recupero in camera da letto

arredare la camera da letto con mobili di recupero

Nella camra da letto il nuovo bellissimo letto “Acapulco” in ferro celeste di Cosatto, scelto dai committenti,v iene abbinato a vecchi arredi e soluzioni di recupero creativo come i comodini realizzati con cassette di legno

Carta da parati optical che trovate su http://www.cartadaparatideglianni70.com… e lampade in stile industriale in ferro e vetro di Maison Du Monde

Ai piedi del letto una graziosa e comoda panchetta. Questa la trovate QUI

I giovani committenti erano affascinti da soluzioni creative come ad esempio un attaccapanni realizzato con bancali

La vecchia dantesca sarebbe stata resa piu moderna dal colore bianco e da un nuovo rivestimento

L’arredamento del salone è abbastanza contemporaneo, il modello di divano scelto dai ragazzi e ampio e dalle linee moderne, color grigio e rosso, anche le sedie scelte per il tavolo sono molto moderne, il modello Le Marie di Kartell, nella versione trasparente, perfetta per esaltare il tavolo in legno con base in ferro dal sapore industriale. Richiami industriali li troviamo nell’illuminazione mentre le pareti, con inserti di pietra a vista, sono rese più contemporanee dal colore grigio chiaro che riprende anche le tinte del divano.

Un vecchio comò e una macchina per cucire antica vengono recuperati ed inseriti nell’arredamento per dare un tocco familiare e caldo.

La semplice panca in muratura vicino al camino viene completata e prolungata trasformandosi in un mobile basso porta tv, un vecchio baule di recupero assolverà alla funzione di porta legna mentre le pareti vengono arricchite da soluzioni creative come il pallet portabottiglie e le mensole realizzate con tavole e funi.

Il camino in mattoni viene svecchiato dai colori contemporanei e da una graziose e moderna scritta in legno che si ispira alla moda attuale del lettering.

L’ambiente è scaldato da tessili color sabbia come le tende e il tappeto che fanno da trade d’union tra il grigio del divano e delle pareti e il legno e il rosso dei mobili e degli altri tessili, andando a completare la palette cromatica.

 

La pianta della zona giorno che comprende l’area relax con il divano e tv vicino al camino e il tavolo da pranzo vicino alla cucina arredare in stile industriale

 

arredare instile industriale

Vista assonometrica del salone arredato con elementi in stile industriale e pareti grigie e riscaldato da tessili in colori neutri e bordeaux e inserti di pietra a vista sui muri.

Sulla panca in muratura un comodo cuscino per la seduta color bordeaux, che potte trovare QUI in diversi colori, sul divano e sulla panca cuscini fantasia che richiamano i colori della palette bordeaux e sabbia, alla finestra tenda a righe bordeaux semitrasparanti. Un mix di allegre fantasie accomunate dai colori scelti.

 

Elementi giovani e in linea con le tendenze del momento, come le lampade in stile industriale che trovate QUI o la sctitta sopra al camino, si accostano benissimo agli altri arredi scelti dai committenti e alle preesistenze.

Soluzioni creative e di recuperio per la parete del salotto; mensole e portabottiglie realizzate cn pallet e tavole di recupero.

  La vecchia panca grezza viene trasformata in una moderna base seduta/porta TV con sportelli a chiudere la parte inferiore

arredare in stile industriale

Arredi nuovi e di recupero si sposano all’interno della zona giornosalotto in stile industriale

Il divano scelto dai committenti dalle linee molto moderne e i colori freddi viene risclato dal tappeto…di IKEA in un caldo color corda con romantici disegni stilizzati di foglie.

Un vero pezzo da collezione, da mettere in bella mostra, la vecchia macchina per cucire Necchi

 

Tavolo massiccio in legno con base in ferroche trovate su http://www.nuovimondi.com e sedie eteree in policarbonato trasparente di Kartell, modello Le Marie, disponibile anche QUI il set di sedie in vari colori

Un mix vincente fatto di sottili equilibri è quello che i ragazzi hanno voluto creare con il nostro aiuto per la loro casa nuova ma ricca di passato, ricordi e storia familiare.

L’articolo Interior restyling di un casale con soluzioni di recupero creativo proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Arredare con le piante

Pubblicato da blog ospite in Idee, Non Ditelo all'Architetto


arredare con le piante

La Sanseveira appartiene alla famiglia delle agavacee e si adatta molto ad ambienti moderni e contemporanei. Perfetta come pianta da appartamento desidera luce diffusa e temperatura calda e costante.

Per arredare una parete o un angolo con del verde si possono usare come dei sistemi come l’orto domestico da terra di City sense con sistema di autoirrigazione, a sinistra, disponibile QUI in due colori; oppure una struttura sospesa realizzata artigianalmente come quella di destra.

arredare con le piante

Un’orchidea dona sempre un tocco di eleganza e di gentilezza in ogni ambiente

Perfetta la struttura da terra di Ferm living per vasi per creare scenografie con le piante. Disponibile QUI in vari colori

 

Le ampie foglie della monstera sono molto decorative e scenografiche perfette per arredare gli interni anche per il fatto che non richiedono troppa luce, né tollera il pieno sole. Si riproduce facilmente per talea, preferibilmente immergendo lo stelo con poche foglie in un contenitore pieno di acqua.

arredare con le piante

Le fioriere da soffitto Sky Planter sonorealizzate in ceramica con sistema che alimenta gradualmente acqua alle radici.

 

La Pachiria è una pianta che si presenta come un simpatico alberello dal tronco intrecciato molto decorativo.

Semplicità o tecnologia, per arredare con le piante seguite la vostra anima. A sinistra graziosi vasetti in una piccola cassetta rustica, disponibili QUI a 14.50. A destra Quadra, che fa parte della collezione di lampade LED Bulbo per crescere le piante in casa anche dove manca la luce del sole. Oltre che uno strumento funzionale, un elemento di arredo originale.

arredare con le piante

Ditelo con i fiori…

 

La Pachiria con le sue curiose foglie a forma di disco è tra le piante da appartamento più trendy!

Scenografiche, poco impegnative, perfette per ogni arredamento, sono le piante grasse di tutte le dimesnioni. QUI trovate i semi della Faucaria trigrina, una specie molto scenografica con i suoi morbidi denti bianchi lungo i bordi delle foglie, simili a piccole  fauci di coccodrillo.

Ormai lo abbiamo capito, una delle tendenze di questo 2017, che già aleggia da qualche anno, è quella del green indoor. Non più il verde verticale, elegantissimo e fashion, molto ordinato (e costoso) che tutt’al più viene rivisitato con soluzioni creative, ma piante lussureggianti negli interni, poggiate in artistiche composizioni su mobili e mensole e addirittura appese al soffitto.

Piante grasse, orchidee e piante esotiche in generale (palme, palmette cycas & co) sono le predilette.

Per un verde che si estende in verticale, comodo anche per dividire gli spazi, a sinistra c’è Four Season Vertical Zen, micro vaso da giardino per succulente, cactus, piccole piante ed erbe. Lo trovate QUI a 14.12. A destra soluzione creativa con tubi di pvc.

XPOT è il simpatico sistema studiato da Pascal  Grossiord per edition compagnie    

Soluzioni creative con vasetti.

Bellissime le piante appese sulla parete del balcone  

Seguite QUI il tutorial per realizzare questa soluzione di verde verticale.

Verde contemporaneo 

Arredare spazi semplici con le piante

La nuova moda che impazza: piante sospese

cactus style

L’eleganza infinita delle orchidee

Le palme rendo jungle anche un arredamento minimal!

Chi ha il pollice nero come me ancora si deve riprendere dal trauma di dover correre ai ripari in qualche modo, pur di essere alla moda. Che poi diciamocelo è una bella moda: le piante danno colore, non costano troppo e fanno anche bene all’umore e spesso alla salute. Di certo la tendenza delle piante grasse viene in contro a quelli come me, che possono avere anche loro un piccolo angolo green in casa o in ufficio di cui vantarsi.

Già in un altro articolo abbiamo parlato approfonditamente delle piante grasse e ne faremo un altro breve accenno anche qui.

Le piante grasse si dividono in tre tipi, che a seconda della forma sono  più o meno adatti a uno stile d’arredo o ad un altro. Esistono le piante grasse colonnari, sferiche e pensili/ricadenti.

Piante grasse colonnari

Perfette per riempire l’angolo di una stanza, un corridoio o per essere poste davanti ad uno specchio, adatte ad uno stile più minimale. Tra le colonnari troviamo il Cactus, l’Opuntia (di cui fa parte anche il Fico d’India) o l’l’Echinocereusarredare con le piante

Opuntia Microdasys originaria del Messico, è una pianta nana con foglie piatte e ovali, molto adatta alla coltura in vaso; ha finissime spine molto penetranti al tatto, può avere fiori bianchi o gialli.

 

Opuntia con foglie ovali o cactus a sviluppo verticale, perfetti per ogni ambiente della casa.

Belli, di moda e molto decorativi, sono i cactus ancora più trendy se inseriti in vasi originali come una cesta

Il cactus è perfetto per arredare un angolo della casa, meglio se posizionato vicino alla finestra.

 

Cactus ed Opuntia a sviluppo colonnare, da terra o da tavolo.

arredare con le piante

Semi di Opuntia ficus disponibili QUI..occhio alle spine!

 

l’Echinocereus ha corpo cilindrico spesso sottile, che si sviluppa in altezza e può anche ripiegarsi su stesso.

Bellissime e scenografiche le Real tuch, mini piante grasse in bolla di vetro che potete trovare QUI

Sciegliete dei piccoli e graziosi vasetti per contenere le vostre piantine grasse come T4U in ceramica bianca con sottovaso in legno, a sinistra, disponile QUI la coppia in molte forme diverse. A destra, per una bella collezione di piante grasse, un assortimento di 12 vasetti in ceramica simil craquele misti che trovate QUI

arredare con le piante

Un bellissimo terraio in vetro a forma di prisma per una composizione contemporanea. Lo trovate QUI
a 14.29€

Piante grasse ricadenti

Si tratta di piante grasse pensili, perfette per essere poste negli hanger plant tanto in voga per uno stile jungle, bohemien e meno ordinato. Necessitano di un’ottima esposizione solare. Tra queste troviamo l’Aporocactus (bellissima, molto scenografica e con meravigliosi fiori fuxia), lo Zygocactus che ci regala una fioritura invernale e  il  Sedum Morganianum.

arredare con le piante
Bellissima collezione di piante grasse con Aporocactus sospeso. In basso Cactus, Opuntia, Pailana, Euphorbia triangularis, Disocactus e Kalanchoe

arrdare con le piante

Affascinante pioggia di Aporocactus

L’Aporocactus è un’alternativa esotica alle classiche piante ricadenti

 

Anche lo Zygocactus è una pianta grassa ricadente che in natura cresce sugli alberi in Brasile. QUI potete acquistare i semiarredare con le piante

Lo Zygocactuso ha fioritura invernale per questo viene anche ciamato cactus di Natale

arredare con le piante

Mi è molto simpatoica questa pianta grassa ricadente, spesso coltivata come pianta da appartamentoi, originaria del Messico

Il Sedum Morganianum può essere posizionato in vasi sospeso per far ricadere i suoi stelli sospesi o anche in vaso dove la pianta tenderà comunque verso il basso.

 

Hanger plant per tutti i gusti a sinistra moderno e minimale color Antracite QUI, di seguito cesta impermeabilizzata da appendere QUI ancora più a destra  hanger plant in corda cono senza perline QUI ed in fine hanger plant macramè rosso disponibile QUI in svariati colori

Vasi sospesi multipli per piante ricadenti e non solo. A sinistra versione koderna in ceramica bianca disponibile QUI e a destra versione clasima in macramè che trovate QUI arredare con le piante

E’ una versione creativa per piccole piantine sospese quella di Soledì-Design  in Vetro, a forma di Bulbo Trasparente, simile ad una lampadina. La trovate QUI a 6.99€

Piante grasse sferiche

Se le colonnari si sviluppano in verticale, le ricadenti si sviluppano verso il basso… le piante grasse sferiche, così come lascia intendere il termine, sono caratterizzate da forme arrotondate, forse per alcuni considerate più eleganti e classiche. Possono essere impiegate come centrotavola oppure essere posizionate su mensole e mobili. Tra queste troviamo la Rebutia (con degli incredibili fiori colorati), la Mammillaria (dalla forma più oblunga), l’Astrofito, l’Echinocactus e la Buddha’s Temple, chiamata così per via della forma che ricorda quella dei templi buddisti. Una grassa dalla forma molto originale, ideale da coltivare in appartamento poiché non tollera temperature troppo rigide;  rispetto alle altre piante grasse questa varietà di Crassula non è facilissima da coltivare perché è molto delicata e tende a marcire.

arredare con le piante

Questo è un cactus aggraziato e simmetrico, che dà la grande soddisfazione di fiorire solo se l'esemplare è già sufficientemente grande. Il suo nome deriva dal greco αστέρ (astèr) stella, data la sua forma.

Due diverse tipologie di Astrofito

arredare con le piante

QUI astrophytum da collezionein vaso bianco di terracotta.

L’originale variozione di Astrophito, il Super Kabuto con macchioline bianche, frutto di una mutazione naturale, che danno vita ad un manto maculato. QUI trovate i semi.

Bellissime Rebutie fiorite

arredare con le piante

QUI potete trovare una Rebutia da collezione

arredare con le piante

Echinocactus centrotavolaarredare con le piante

Un semplice, ma di grande effetto, allestimento esterno con Echinocactusarredare con il verde

L’Echinocactus è una cactacea dalla forma a bulbo dalle lunghe spine di colore giallo o bianco che ne ricoprono la tonda superficie. Si tratta di una specie molto longeva.

L’echinocactus è ironicamente chiamato anche cuscino della suocera, data la forma tondeggiante e apparentemente morbida e le fitte spine. A sinistra una versione artificiale molto decorativa che trovate QUI  e a destra un elemento da collezione disponibileQUI

La crassula tempio di BuddhapProduce piccoli graziosi fiorellini sulla punta

 

La Crassula tempio di Buddha è una succolunta nana molto affscinante, ma anche molto delicata, che tende a marcire al colletto

Una varietà di piante grasse molto particolare, è data dai “sassi viventi”, si chiamano Lithops e più che a piante succulente somigliano a piccole pietre tondeggianti.

C’è poi l’Aloe, che fa sempre parte delle succulente, ed ha particolari proprietà benefiche (la specie medicinale non quella solo ornamentale) poiché il gel contenuto nelle sue foglie carnose è lenitivo, perfetto per arrossamenti e scottature.

Della famiglia dell’aloe fa parte anche il cactus zebra molto particolare e decorativo.

Ci sono tanti modi graziosi, creativi e low cost per arredare con le piante grasse da comporre in gruppetti eterogenei.arredare con le piante

Può essere sempre comodo, oltre che decorativo, avere in casa una pianta di Aloe medicinale, ottima per le propietà lenitive contro arrossamenti e scotatture. La trovate anche QUI

arredare con le piante

Dal salotto…

arredare con le piante

…al bagno l’aloe si presta a tutti gli ambienti ed è molto decorativa 

Per ambienti minimali o eclettici.arredare con le piante

Aloe simpatica e utilissima piantina dalle proprietà lenitive

Il particolarissimo e bellissimo Cactus zebra della famiglia dell’aloe

arredare con le piante

Lithops, sassi viventi, di tante forme e colori, QUI potete trovare i semi da pianare.arredare con le piante

Anche i sassi viventi fioriscono!Disponibili anche QUI

Chi non vuole accontentarsi delle piante grasse ed ha certamente più dimestichezza di me con il verde può arredare casa con piante da fiore. Nello specifico, possiamo coltivare in casa: Orchidee, ciclamini e violette africane, se abbiamo luce in abbondanza (sono fiori adatti dal bagno alla sala da pranzo); Poinsettias, meglio conosciuta come stella di Natale, non tutti sanno che si tratta di una pianta velenosa quindi attenzione abambini ed animali; le Amarillidi, una meravigliosa famiglia di fiori tropicali; Giacinti; gerbere (i cui fiori sono perfetti anche per belle e durature composizioni) , il giglio della pace, che diffonde un profumo piacevole ed è famoso per il suo effetto benefico sulla qualità dell’aria. Molte ricerche hanno attestato che questa, grazie alle sue proprietà, riesce a depurare l’aria catturando le piccole particelle di gas presenti negli ambienti chiusi. Questa pianta da appartamento è adatta a chi ha poco tempo, infatti non necessita di grandi cure e offre una ricca fioritura.

arredare con le piantearredare con le piante

Le orchidee sono fiori meravigliose da sole o anche affiancate ad altre piante

Molto decorative ed eleganti bastano a portare un tocco di classe in qualsiasi ambiente

Le orchidee sono fiori molto delicati e che richiedono attente cure, dunque se avete il pollice nero ma non volete farne a meno meglio prenderne una artificiale! A sinistra orchidea artificiale bianca mini in vaso di ceramica QUI e a destra orchidea farfalla rosa artificiale in vaso di terracotta QUI

c’è un’orchidea particolarissima che sembra davvero raffigurare la faccia di una scimmia, trovate i semi anche QUI. La natura è davvero incredibile!

I ciclamini sono fiori perfetti per lo stile shabby country

La Violetta africana, come dice il nome stesso, proviene dall’africa ed ha grande successo come pianta d’appartamento, poiché non ha particolari esigenze di coltivazione e produce abbondanti e durevoli fioriture.

Sapevate che la stella di Natale è originaria del Messico? Dunque molto lontana dal paese di babbo Natale!

arredare con il verde

Si possono acquistare i bulbi della pianta o la pianta fiorita

arredare con il verde

La bellissima Amaryllis Dancing Queen con le sue caratteristiche striature. la trovate anche QUI

Bellissimi i giacinti! QUI trovate i bulbi. Il nopme del fiore deriva dal nome del personaggio mitologico amato ed ucciso per errore dal Dio Apollo che lo trasformò in fiore ed incise sui suoi petali le lettere ai ai come imperituro cordoglio; le lettere sembrano effettivamente comparire incise sulle foglie del fiore.

Le gerbere sono piante graziose i cui fiori sono molto decorativi e duraturi anche da recisi

arredare con le piante

Bello e candido il giglio della pace QUI in versione artificiale, anche se si tratta di una pianta comunque molto semplice da curare

Le piante sono da considerarsi veri e propri complementi , esse possono sostituire quadri, mobili e soprammobili,  per dare carattere, allegria e tono al nostro appartamento, riempiono i “buchi” donano colore e sono molto glamour.

Possiamo poi  dare libero sfogo alla nostra creatività scegliendo di sostituire i classici vasi con supporti più insoliti, magari di recupero o decorati da noi: partiamo dall’idea che qualunque oggetto cavo possa essere un contenitore per le piante dalle tazzine alle scarpe!

arredare con le piante

le cassette di legno sono perfette per contenere piccoli vasi di piantearredare con le piante

Mestoli come piccoli vasi da appendere…ci avevate mai pensato?arredare con le piante

Una vecchia caligetta per una deliziosa composizione di grassearredare con le piante

Un vecchio acquario viene recuperato per diventare il contenitore di una bella collezione di piante grassearredare con le piante

Semplici vasi su una scaletta ed è già tutta un’altra cosa.arredare con le piante

Collezione di fioriere derivata dal redupero di  veccchie cassettiere, firmata “Sovrappensiero“.  La collezione si chiama Office+Retrofit ed è nata da un intervento di recupero sviluppato in collaborazione con l’azienda Manerba arredare con le piante

Libri portapiante

legno e verde un binomio perfetto

Creatività e riuso per piante e fioriarredare con le piante

Vecchi arnesi diventano i vasi delle piante in gisrdino.

Gli oggetti più svariati diventano originali vasi per piantine

Se invece preferiamo i fiori recisi (io non li amo particolarmente) possiamo ispirarci alla tecnica dell’Ikebana, l’arte giapponese di composizione floreale: perfetta per ambienti essenziali e minimalisti. I giapponesi sono però anche coloro che hanno inventato l’antica tecnica del Kokedama, la più spettacolare e complicata arte della coltivazione sospesa, che consiste nell’alloggiamento delle piante in “perle di muschio”. Le specie sono praticamente senza vaso, in vassoi o appese con fili invisibili.

La meravigliosa arte dell’ Ikebana

Centrotavola e soprammobbili come vere opere d’arte con l’Ikebana.arredare con le piante

Opere scultoree.

arredare con le piante

Comporre i fiori in un vaso è una vera e propria arte

Se volete imparare l’arte dell’Ikabana potete trovare il volume a sinistra in inglese QUI e quello a destra in italiano QUI

A sinistra elementi per la disposizione dei fiori nell’arte dell’Ikebana, disponibili QUI e a destra 3 vasirettangolare e quadrati per composizioni floreali, che trovate QUI

 

arredare con le piante

Affascinante e meravigliosa l’antica arte giapponese del Kokedama. Volete sapere come si realizzano questeincredibili piantine volanti? Seguite il TUTORIAL

Veri e propri giardini sospesi

Disponibile QUI il libro in inglese, versione cartacea o Kindel, per scoprire i segreti del Kokedama.

Esistono anche bellissime piante verdi molto decorative, sia che ne scegliate una da vaso a terra per riempire un angolo o decorare un mobile, sia che ne scegliate una ricadente magari da appender ad un hanger plant tanto in voga . Potete scegliere tra la Dracena (tossica solo per gli animali) dalle molteplici proprietà benifiche,  il Clorofito per depurare l’aria da cattivi odori; la simpatica Pilea regina dell’home decòr con le sue particolari foglioline; l’Aglaonema, l’ideale per riempire gli angoli inutilizzati e molto decorativa; Il classico Ficus (che fa sempre la sua grande figura); la Pachira, dall’originale fusto intrecciato o la Sansevieria perfetta per il bagno grazie alle sue proprietà con cui  contribuisce all’assorbimento della formaldeide (uno dei maggiori inquinanti presenti nei prodotti per il corpo) o la camera da letto, poiché è una delle poche piante che di notte sviluppano ossigeno invece che anidride carbonica, ancora la Monstera che sta trovando un rinnovato successo con la moda jungle e le sue immense (mostruose) foglie! 
  

Le grandi fogli di Monstera sono bellissime e d’arredo anche recise. Possono riprodursi per talea immerse in acqua e per i pigrissimi ci sono le foglie artificiali che trovate QUI comode anche per realizzare decorazioni creative.

Meravigliose le piante di Monstera si prestano ad arredare ogni ambiente della casa

 

l’Aglaonema Pianta erbacea sempre verde tra le più comuni piante da appartamento. QUI trovate la pianta centrale conporta vaso in ferro battuto stile shabby

La sansevieria è perfetta anche per ralizzare divisori in uffici.
arredare con le piante

La sansevieria della famiglia delle Agavacee fiorisce davvero raramente ma è molto decorativa con le sue foglie carnose, erette e coriacee.

Sanseveira, perfetta per il bagno.

A me piace particolarmente la Pachira acquatica, con il suo fusto intrecciato, un simpatico alberello che può crescere tranquillamente in casa.
   

Ma quanto è bello il Ficus? Da non confondere con il Ficus Benjamin altra pianta da appartamento molto bella. Ma io mi riferisco proprio al Ficus, con le sue grandi foglie che sembrano emanare profumo di estate.

Bonsai di Ficus retusa, 6 anni, disponibile QUI
  

La Pilea è una pianta molto amata dagli appassionati di Home decòr grazie al suo aspetto particolare e graziosoarredare con le piante

La regina dell’interior design!

  

Anche il clorifito o Falangio è una pianta semplice ma molto decorativa, anche come ricadente. QUI trovate anche la versione artificiale che di certo non avrà le proprietà depurative dell’aria tipiche di questa pianta

La Dracena è perfetta per tutte le occasioni…da quelle più minimal allo stile boh-chic!

Per i pollici neri ricordiamo la Zamia; l’Aspidistra ( a cui George Orwell ha dedicato un celebre libro ); lo Spatifillo(con i suoi bei fiori bianchi); il Pothos ed il Falangio o clorofito…praticamente impossibili da far morire!

Ci sono poi l’edera e le felci che sono sempre perfette ed inoltre non tollerano l’esposizione diretta della luce solare e crescono bene anche in zone della casa in ombra, cosa da non sottovalutare, sono anche  estremamente economiche. Per le loro caratteristiche sono molto adatte agli ingressi e stanze poco illuminate.

La Zamia è una pianta resistente e molto decorativa originaria dell’merica

L’Aspidistra, con le foglie a forma di scudo, come ci dice l’etimologia del suo nome, originaria dell’Asia Orientale

Il grazioso Spatifillo oltre ad essere resistente ci regala anche bellissimi fori bianchi. Anche in versione artificiale molto realistica QUIarredare con le piante

pothos bellezza e semplicità.

Il Pothos in bagno per creare una zona benessere in green  arredare con le piante

Il potos è molto decorativo e perfetto per l’attuale moda degli hanger plant ma può anche diventare infestante.arredare con le piante

Il clorofito è conosciuto volgarmente anche come Falngio

Le felce può essere utilizzata in vaso o come pianta ricadente sospesa, anche artificiale

 

L’edera è una pianta rampicante che siamo abituati a vedere in esterno ma che può essere utilizzata anche indoor.

Un’altra tendenza che si è fatta largo negli ultimi anni è quella dell’orto domestico o più semplicemente le pianticelle aromatiche che faranno bella mostra di se in cucina e risulteranno anche utili per i vostri piatti.

Potete organizzare anche queste in modo creativo, preferibilmente vicino alla finestra,  esistono in commercio anche tante soluzioni di design.

arredare con il verde

Simpatico orticello da tavolo, con recinto e casetta degli attrezzi! Disponibile QUI

BloemBagz è un Erbario, un  vaso per erbe aromatiche in tessuto speciale con 6 tasche per le varie erbette. Lo trovate QUI

Erbizia Balcony è il kit completo per l’orto sul balcone;  un kit per la coltivazione di piante aromatiche con guida online in tempo reale. Disponibil QUI.

arredare con le piante

Orto urbano di metal Green Passion, dimensioni 120x56x80cm. Gamma di alta qualitàper anime metropolitane con l’animo contadino! Disponibile QUI

arredare con il verde 

Le piante aromatiche sono belle e utili, perfette per gli amanti dello stile shabby inserite anche in semplici barattoli di metalloo vasetti con targhette come i tre che trovate QUI a 12.95€

arredare con le piante

Per avere sempre timo e basilico fresco a portata di mano c’è Horti&Horti di Danese, lo scaffale in metallo attrezzato con vasi e fioriere che permette di creare un orto domestico.

Un piccolo orto urbano sul balcone o sul terrazzo? Ora si può con questo semplice Kit che contiene tutto il necessario. Disponibile QUI 

Simpatico orto domestico trasportabile progettato da studio ZEROTREUNOUNO. Interamente realizzato in ceramica e dotato di un comodo manico,ricorda i cestini porta bottiglie e contiene sei tasche per 6 vasetti estraibili…da portare dove occorre!

Coltivare l’orto ovunque si desideri, senza fatica, senza sporcarsi i piedi e con qualunque condizione atmosferica. La soluzione è il vegeTable, l’orto portatile ideato da Giacomo Borta!

arredare con il verde

Il design non ha limiti ed eccol’orto volante, una  lampada a sospensione by  Verde Profilo

arredare con il verde 

Quanti muretti divisori e nicchie ci sono nelle nostre abitazioni? Perchè non trasformarlo in un delizioso orto domestico.

 

Mini serre orto tradizionale a sinistra e tenologica a destra; è Bioma la miniserra domestica hi-tech di Samuel Wilkinson . Puo Essere collegata a dispositivi mobili per monitorare in tempo reale la vita delle piante all’interno della capsula.

A proposito di design esistono in commercio oggetti davvero bellissimi, complementi d’arredo, come lampade e mobili, che inglobano vasi e contenitori per piante. Esiste anche una vera e propria arte l’ en-gi, in giapponese en°木, che vede complementi d’arredo rappresentati dalla fusione tra mobili e piante che nascono dalle favole e dalle leggende popolari. Ne sono un esempio le creazioni dalla pluripremiata designer nipponica Chie Morimoto per la mono goen, azienda giapponese che si è specializzata in queste soluzioni d’arredo, ma possiamo trovate anche tanti altri esempio di mobili multifunzionali che inglobano anche vani per le piante.

arredare con le piante

Il lampadario che è anche un giardino pensile è stato progettato da Omer Arbel per Bocci. Le sfere di vetro giocano con la luce, la trasparenza e le piccole piante grasse.

Engi green furniture by Chie Morimoto. Il tavolino libreria a destra può facilmenete essere realizzato anche con una bobbina di legno recuperata.

arredare con le piante 

I giapponesi adorano l’idea di integrare design e natura come nel caso della panca a sinistra. A destra si realizza il sogno di molti,  sedersi sotto un albero d’ulivo e degustare del buon olio, con Taste of Wood, il progetto di Antonio Aricò, un elogio divertente all’olio di oliva e ai complementi d’arredo in legno.

arredare con le piante

Set ideato dallo studio svedese A2 che comprende una doppia funzionalitàdi libreria, contenitore, portapiante

arredare con le piante

Plant Pods, una serie di mensole in legno che fungono anche da vaso in cui far crescere piccole piante, un progetto di Domenic Fiorello.

Il portabottiglie diventa anche un semplice vaso per rinfrescare un fiore…Si chiama “inriga” ed è`il simpatico  portabottiglie in acciaio inox di Opinion Ciatti. arredare con le piante

Tab b ha una doppia funzione, oltre a contenere fiori può essere usato anche come portaoggetti o posacenere grazie alla ciotola che funge da base. Firmato Tom Bloyce per Vitamin

arredare con le piante

Miroir en HERBE è un meraviglioso specchio di Edition compagnie  che realizza questo affascinante verde verticale grazie a un gioco di specchi coponibile.

 

La luce ed il verde si incontrano in queste affascinanti lampade. A sinistra Babylone, un’incredibile lampada a sospensione che ospita piante d’appartamento in grado di purificare l’aria. A destra le favolose Botanic Lamps, dei designer tedeschi Johannes Marmon, Johannes Müller e Moritz Willborn della jjoo design, vere e proprie piante da interni sulle quali sono installato delle fonti di luce bianca.

arredare con le piante

Con l’acqua dell’ombrello bagnato potre annaffiare il vostro verde praticello domestico grazie al divertente portaombrelli di design.

arredare con le piante

Måns Salomonsen ha realizzato Cocoon, un contenitore in ceramica da fissare al soffitto, che può ospitare contemporaneamente sia piantine che frutta fresca.arredare con le piante

Andrea è il purificatore superecologico e funzionale progettato da Mathieu Lehanneur che sfrutta le proprietà delle piante per filtrare l’aria dell’ambiente domestico.

I giapponesi hanno sempre molto da insegnarci in tema di design ed anche nel caso dell’arredamento con il verde ne sono l’ennesimo esempio i giardini zen, che possiamo ricreare anche nelle nostre moderne abitazioni, sono perfetti soprattutto per gli amanti del minimalismo e delle linee pulite. Il giardino zen nella filosofia orientale ha anche proprietà terapeutiche, in quanto ci mette in contatto con gli elementi della natura (di solito sono presenti al suo interno i quattro elementi aria, acqua, terra e fuoco),  ci rilassa e ci fa concentrare ed è in continua mutazione come l’animo umano. Ce ne sono di grandissimi e meravigliosi ma anche versioni mini, più simili a soprammobili.

Giardini ZEN in esterno

arredare con le piante

arredare con le piante

…e all’interno.

arredare con le piante

Una sapiente progettazione può portare luce e verde anche in un seminterrato

arredare con le piante

Dei rilassanti pozzi di luce arredare con le piante

L’acqua e le pietre sono quasi sempre presenti all’interno della progettazione di un giardino ZEN.

arredare con le piante

Seguite questo tutorial per realizzare un piccolo e grazioso giardino zen fai da te arredare con le piante

Piccoli giardini zen allegri e moderni VIA

 

A sinistra un tradizionale giardinetto Zen con sabbia sassi e piantine, che potete trovare QUI a 14.90€. A destra una versione molto minimale

I giardini ZEN in miniatura possono essere dei graziosi soprammobili o rilassanti passatempo come la classica vaschetta di sabbia, a sinistra, da “pettinare” per mutare forma e disposzione dei sassi a seconda dell’umore QUI. Al centro troviamo un vero e proprio paesaggio in miniatura disponibile QUI e a destra un piccolo giardino votivo con stata del buddha e incensi, che trovate QUI

Il Bambù Nero e i bonsai sono piante che troviamo spessimo nei giardini ZEN

Qualsiasi soluzione scegliamo è  sempre consigliato   raggruppare insieme le piante con caratteristiche simili,  stesse esigenze di luce e calore.

Degli elementi in vetro possono contribuire ad allegerire la composizione oltre al fatto che ci sono piante, come le orchidee, che prediligono contenitori in vetro che facciano arrivare la luce direttamente alle radici

arredare con le piante

Una bella composizione ricca grazie ai portavaso piedistallo di IKEA Lantlivarredare con le piante

Il giardino entra in casa!

Stile classico, moderno, rustico o industriale, come in questo caso, le piante sono sempre le ben venute.arredare con le piante

Piante sopra e sotto

   arredare con le piante

I vecchi mobili possono diventare nuove affascinanti location per i nostri vasi e creare un bellissimo angolo green nella nostra abitazione.
arredare con le piante

Disordine e ordine sempre con la vitale presenza delle piante.

 

Sedie, sgabelli ed altri supporti per realizzare composzioni con le piante.

Stile minimal nordico o rustico jungle?

Interpretazione con colori caldi o colori freddi, per delle composzioni che hanno come protagonista la Pilea e delle piantine grasse

arredare con le piante

Non sapete come arredare la parete vuota del salotto? Ecco un bel suggerimento

Con le piante si possono arredare anche gli spazzi vuoti “difficili”.

arredare con le piante

Perchè non arredare con le piante anche l’ufficio l’angolo home-office!

Le piante ci fanno stare bene e fanno stare bene il nostro ambiente, sia che viviamo in una villa, che in un piccolo appartamento, le idee per arredare con le piante sono davvero infinite basta scegliere la pianta adatta e tutto intorno a noi diventerà più bello.

 

Per le nostre piante in casa possiamo realizzare soluzioni creative come i vasetti dipinti a sinistra o i mini giardini zen calamitati a destra

arredare con le piante

Le piante sospese arredano molto e sono adatte ad ogni luogo e ad ogni stilearredare con le piante

La poesia delle piante…

arredare con le piante

piccole composizioni curate in ogni dettaglio possono arricchire angoli anonimi della casa

Le piante sono perfette per arredare e riempire gli angoli…arredare con le piante

…o le nicchie…

arredare con le piante

…o gli spazi di passaggio.

arredare con le piante

Con poco possiamo realizzare un piccolo angolo verde molto decorativo.  

Piante e firoi per donare colore agli ambientiarredare con le piante

Le piante e i fiori arricchiscono gli ambienti dimostrando la cura e l’amore che abbiamo per i loghi in cui viviamo.

 

L’articolo Arredare con le piante proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Idee di Eco design per la tua estate.

Pubblicato da blog ospite in Design, Non Ditelo all'Architetto

pannelli solari

 

Con l’arrivo dell’estate aumenta la voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta, prendere il sole al parco, fare una passeggiata e rigenerarsi approfittando delle belle giornate.

È il momento giusto anche per ripensare all’arredamento della propria casa, per renderla più luminosa e in armonia con la natura circostante.

Attraverso l’ecodesign è possibile portare la natura in casa propria e contemporaneamente contribuire alla salvaguardia del pianeta, grazie all’utilizzo di materiali ecologici, riciclabili e rispettosi dell’ambiente in tutto il loro ciclo di vita, dalla produzione allo smaltimento.

pannelli solari

Questa nuova corrente nasce negli anni ‘90 ma tuttora stimola le aziende ad investire in proposte eco-friendly, senza però trascurare l’estetica e la funzionalità degli oggetti.

Come materiale, è tornato ad essere di tendenza il cartone ondulato e alveolare, che è leggero ma resistente, malleabile, facilmente reperibile e a basso costo.

pannelli solari

Il primo a servirsi di questo materiale è stato l’architetto Franc O.Gehry negli anni ‘70 con la Wiggle Chair. Guardando la sedia, si fa fatica a credere che sia davvero stata realizzata in cartone. È infatti molto resistente e solida, grazie ai numerosi strati presenti.

 

Gli arredi di questo tipo di solito hanno anche una pellicola resistente all’umidità e all’acqua, per cui se entrano a contatto con sostanze liquide non subiscono danni.

Si trovano senza problemi in commercio, con soluzioni anche per i più piccoli, come la culla o la sedia che i bambini possono colorare e decorare con i loro disegni.

pannelli solari

Per quanto riguarda i tessuti, uno dei pezzi di ecodesign più accessibili economicamente è la poltrona con la fodera in rafia, resistente all’acqua e con un’imbottitura in poliuretano.

 

pannelli solari

Un elemento biocompatibile relativamente nuovo è il kirei, che in giapponese significa “bello”, ideato da un’azienda statunitense a partire dalla lavorazione della paglia di saggina. Un altro pannello ecologico è quello in fibra a media densità formato dagli scarti del legno, pensato in modo da non dover tagliare ulteriori alberi.

eco design

Con le prime giornate soleggiate, viene voglia di ripensare anche alla progettazione della casa, in modo da sfruttare al massimo la luce naturale.

Una fonte di ispirazione può essere il progetto di abitazioni eco-friendly PATH (Prefabricated Accessible Technological Homes), che segue i nove principi chiave della bioedilizia.

eco design

In questi prototipi abitativi, in particolare, viene garantita una grande efficienza energetica senza emissione di carbone e un design durevole nel tempo. Ogni prototipo è dotato di una tecnologia integrata con un sistema di pannelli solari, una tripla vetratura e uno spessore di isolamento fatta di fibre di legno.

Le tegole fotovoltaiche sono sempre più integrate nel tetto, in modo da non intaccare l’estetica esterna.

Può essere utile approfittare del bel tempo, anche per alleggerire la casa di tutti gli elementi superflui, attraverso il decluttering o più banalmente con le pulizie di primavera, riciclando o reinventando tutti gli oggetti inutilizzati.

eco design

Un esempio di arredo che potete realizzare da soli con materiali riciclati, è lo sgabello formato da vecchi giornali, fissati ad una base in legno e legati con cinghie di cuoio ad un cuscino d’appoggio.

eco design

Un’altra soluzione divertente è la lampada derivata dal riciclo del cartone della pizza, da assemblare e personalizzare.

eco design

Anche se non ami il “fai-da-te” puoi comunque dare carattere agli ambienti interni attraverso arredi unici realizzati con materiali di scarto.

La comunità di San Patrignano, ad esempio, ha prodotto mobili ed oggetti ricavati da piccole botti usate per far fermentare i vini.

eco design

Il desginer Piet Hein Eek, invece, ha ideato mobili con legni di recupero, presentando anche una collezione a buon mercato.

eco design

Una delle proposte più interessanti, che unisce i materiali eco-friendly alla produzione di energia pulita, è la sedia a dondolo di Rochus Jacob, collegata ad una lampada, che sfrutta il movimento per produrre energia elettrica.

eco design

Ci sono tante idee da cui prendere spunto per rinnovare la propria casa e renderla il più possibile eco-friendly.

Non si tratta solamente di scegliere un arredamento rispettoso dell’ambiente, ma anche

di un investimento a lungo termine, perché i materiali utilizzati sono più resistenti e durevoli.

Lo stesso vale per l’installazione dei pannelli solari, che permettono di essere autonomi nella produzione di energia elettrica con un grande risparmio sulla bolletta nel lungo termine, con costi di manutenzione molto bassi.Ide

L’articolo Idee di Eco design per la tua estate. proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Sicurezza, funzionalità e design con Grohe Sense

Pubblicato da blog ospite in Design, Idee, Non Ditelo all'Architetto

Sapete quanto io adori il design, ma anche la funzione conta moltissimo, forse a volte dobbiamo addirittura rinunciare al comfort per la funzionalità (non ditelo all’architetto però!).

Quando però capita di scoprire oggetti che, oltre ad essere utilissimi ed ultrafunzionali, hanno anche un’estetica più che accattivante come Sense di Grohe allora mi posso davvero ritenere felice!

Grohe Sense è un sensore intelligente contro le perdite d’acqua e gli allagamenti che ne conseguono, rilevando l’acqua dove non dovrebbe essere presente.

Oggi più che mai (ora che il mio bambino ha due anni e non fa altro che aprire il rubinetto del bidet per lavarsi le mani, i denti, e qualsiasi cosa gli capiti a tiro) capisco l’utilità fondamentale di questo apparecchio, di cui non potrei più fare a meno e che, oltretutto, è anche bello e per nulla invasivo all’interno del bagno di casa.

Ne ho scoperto inoltre altre caratteristiche che lo rendono indispensabile anche per lanostra  casa al lago, una deliziosa casetta in un paesino tra Lazio e Abruzzo, dove di inverno fa abbastanza freddo e dove l’umidità non manca di certo.

Grohe Sense infatti ha anche la capacità di misurare l’umidità, che, come sappiamo, favorisce la creazione di muffa quando è in eccesso, mentre se carente fa risultare insalubre un ambiente troppo secco. In più manda specifici aggiornamenti sulla temperatura degli ambienti, dunque è perfetto per la mia casetta al lago.

Ovviamente c’è l’applicazione per smartphone che permette di tenere tutto sotto controllo.

Al di là di queste funzioni che davvero mi salveranno e cambieranno la vita, ribadisco quanto io apprezzi la forma estetica di questo apparecchio. Sarà un mio limite (non credo!), ma se le cose oltre ad essere utili sono anche belle è molto, molto meglio!

Se poi uniamo anche la semplicità di installazione ed utilizzo allora stiamo rasentando quasi la perfezione… e voi conoscevate questo miracoloso apparecchietto? Credo che da adesso non potrete più farne a meno neanche voi!

Post realizzato in collaborazione con Grohe

 

L’articolo Sicurezza, funzionalità e design con Grohe Sense proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Che colore ha il benessere?

Pubblicato da blog ospite in Idee, Non Ditelo all'Architetto

Questa la domanda che ci pone Oikos durante il Salone del mobile 2017 e noi accettiamo la sfida e ci ragioniamo con voi.

Il primo elemento che ci sottopone Oikos è il sempre fedele bianco, un colore che non ti tradisce mai, ma che troppo spesso è visto come una soluzione facile per chi ha poca fantasia. Ebbene Oikos risponde a questa affermazione con ben 187 tipi di bianco con diverse finiture materiche che modificano l’esperienza percettiva.

Ancora sicuri che il banco sia banale? Allora vi portiamo a scoprire il percorso White in the city creato da Oikos per il Fuorisalone di quest’anno. Diverse le location che sono state scelte, da Claudio Balestri, presidente di Oikos e del celebre designer Giulio Cappellini. Alla Pinacoteca di Brera con White Architecture il bianco viene raccontato attraverso installazioni architettoniche dei grandi nomi del design internazionale.

Nella Sala della Passione di Brera, invece, Marco Piva racconta il bianco in rapporto al lusso attraverso le mille declinazioni che questo colore permette.

Passando per i corridoi dell’Accademia di Brera sono invece gli studenti dell’istituto che utilizzano il bianco per illustrare il ben-essere attraverso la creazione di diverse opere. I 187 bianchi di Okios sono stati esposti nell’ex chiesa di San Carpoforo, dove una spettacolare installazione ha raccontato la personale visione di Oikos di White Ben-Essere.

A Palazzo Cusani invece importanti architetti e designer hanno realizzato diverse installazioni attraverso i piani del palazzo per dare la loro personale interpretazione di questo importante colore. All’ultimo piano è lo stesso Cappellini che con White Icons racconta il bianco attraverso prodotti e materiali che sono diventati punti di riferimento e che si sono caratterizzati proprio per l’uso di questo colore. La voce viene poi passata ai giovani designer e progettisti che con White Young Innovative utilizzano il bianco per presentare oggetti innovativi per il benessere degli ambienti.

Benessere in senso ampio, perché se è vero che i colori influenzano lo stato d’animo, altrettanto importante è la nostra salute e quella del nostro Pianeta. La giusta scelta del colore non va quindi fatta solo per esprimere la nostra personalità, ma dobbiamo anche pensare all’aria che respiriamo all’interno della nostra casa. Oikos ci aiuta nella scelta grazie alle sue tinte ecologiche dal 1984.

Per noi di Non ditelo all’architetto le tinte del benessere sono quelle che ci ricordano la natura, il mondo naturale ci dona sensazioni positive anche solo attraverso i suoi colori. Le tinte verdi il bruno della terra, come l’azzurro del cielo ed il bianco dell’aria ci possono donare benessere e tranquillità, sfruttiamoli quindi al meglio negli spazi che viviamo di più.

E per voi, qual’è il colore del benessere?

L’articolo Che colore ha il benessere? proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Ancora un avventura con Imprinting digitale: ristrutturazione store Cremona

Pubblicato da blog ospite in Design, Non Ditelo all'Architetto

Tavola di progetto

Il motto di Imprinting Digitale

Work in progrss

Ancora un’altra avventura con gli amici di Imprinting Digitale per la realizzazione dello store in franchising di Cremona.

Ogni volta una nuova sfida per adattare il concept dinamico e creativo studiato per il marchio, da applicare ogni volta a spazzi e realtà differenti.

In questo caso si è trattato di un ampio negozio con grandi vetrine, entrando ci si trova davanti alla zona dedicata all’accoglienza clienti con divanetto in pallet ed espositori di cataloghi. Nello stesso spazio è presente il tavolo per la consulenza, che si staglia su una parete dipinta per metà di rosso, e caratterizzata dal logo e dal tangram del team di Imprinting Digitale.

L’ampio ingresso è illuminato da grandi lampade in stile industriale, perfette per il tipo di arredamento che caratterizza gli store del gruppo. Sulla destra troviamo la zona operativa con i macchinari, mentre a sinistra la zona espositiva con la merce esposta sui pallet a pavimento e a parete, che fungono anche da sostegno per lo schermo sul quale è possibile visionare vari lavori e progetti.

 Una linea colorata con vari segmenti di colore pantone diverso, a richiamo della scala multicolor della Factory, divide l’area operativa dall’area destinata al pubblico.

Vista fronatel dall’ingresso della zona office con a sinistra l’area di attesa con divanetto in pallet di Arredopallet

ristrutturazione store

Vetrina espositiva con pallet

ristrutturazione store lampada industriale

Pianta dell’illuminazione che prevede luci tecniche grafiche nella parte operativa, lampade a sospensione in stile industriale Hektar di Ikea
ristrutturazione store

pianta tecnica con organizzazione dei macchinari

ristrutturazione store

Pianta con linea multicolore che divide la zona pubblica da quella operativa

ristrutturazione store

Una bella idea per dividere gli spazi

Le grandi vetrine permettono di vedere anche dall’esterno l’operatività dei macchinari, un pregio per questo negozio che in questo modo può esprimere al massimo la filosofia di Imprinting Digitale, espressa dalla frase “le tue idee sopra ogni cosa” che campeggia sulla parete di tutti gli store. Il passante attraverso la vetrina può vedere come le sue idee poi vengano messe in pratica da professionisti con macchinari specializzati.

ristrutturazione store

la scritta presente in tutti i negozzi di Imprintin digitale.ristrutturazione store

Vista della parete con la scritta sopra al divanetto d’attesa e dell’area vetrina allestita anch’essa con pallet

ristrutturazione store

Le grandi vtrine del negozio viste dall’esterno

ristrutturazione store

Un concept vincente genuino e creativo sempre uguale e riconoscibile ma che allo stesso tempo cambia e si adatta al luogo ogni volta, dando vita a nuove storie, nuove dinamiche, nuove possibilità … perché tutto è possibile nel mondo di Imprinting Digitale!

L’articolo Ancora un avventura con Imprinting digitale: ristrutturazione store Cremona proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Un arredamento di design…spazziale!

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

Guardate le stelle e non i vostri piedi. Provate a dare un senso a ciò che vedete, e chiedervi perché l’universo esiste. Siate curiosi.
(Stephen Hawking)

arredamento di design arredamento di designBellissime lampade, a sospensione o da parete, ispirate alla luna per un arredamento di design. A sinistra lampadario della collezione Luna di In-es artdesign realizzate in Nebulite con superficie esterna liscia opaca e interno semilucido disponibile anche QUI e a destra luna lampada Kula light con effetto soundassorbence disponibile anche solo come elemento fonoassorbenete su  http://www.bryndisbolladottir.com

arredamento di design

Simpatici alieni portapiantegrasse questi complementi d’arredamento di design. Si chiamano “Domsai” e sono una creazione di Matteo Cibic

arredamento di design

Un semplice complemento per un arredamento di design è l’ orologio “glow in the dark moon wallk  di urbanoutfitters 

arredamento di design

Molto belli gli stickers che decorano e ci aiutano nell’ Educazione al Sistema Solare nella cameretta dei nostri piccoli. Li trovate QUI

arredamento di design

Allegro e very cool il cuscino per seggiolone Stokke Tripp Trapp plastificato, grigio con stelle, che trovate QUI

 

   

 

Davvero bellissimi i piatti della serie Cosmic nati dalla collaborazione tra Diesel e Seletti, speciali complementi d’arredamento di design; troviamo Sole, Nettuno, Marte, Luna, Venere, Titano, Callisto, Giove, Saturno e Plutone

arredamento di designarredamento di design

Sembra un pò di trovarsi dentro ad una navicella spaziale al Ciel de Paris  un ristorante molto affascinante situato al  56° piano della Montparnasse Tower a Parigiarredamento di design

Ha linee spaziali, stile 2001 odissea nello spazio,  anche il famoso e bellissimo tavolo di  Eero Aarnio in vetroresina

arredamento di design

Un razzo in salotto? Perchè no!

Le stelle e i pianeti hanno sempre fatto sognare tutti noi, con il naso all’insù a scrutare il cielo profondo.

Anche se ora gli architetti lo negheranno sono fissati con l’effetto cielo stellato, ricreato con i led sul soffitto, dite che è troppo anni 90? Forse avete ragione ma il fascino del cielo notturno pieno di luci è fuori di dubbio.

Le stelle, il cielo, i pianeti sono avvolti da poesia, così lontani e misteriosi, punti luminosi nel cosmo lontano, ci affascinano dalla notte dei tempi.

Soffitto con cielo stellato

Un astronauta è sbarcato nel nostro salotto! Questo stikers potete trovarlo QUI
in 8 taglie

Lampada della luce realizata da  Anna Farkas, graphic designer e astrologa per passione e Miklos Batisz interior designer.

Tra le stelle luminose di questi stichers che trovate QUI ci sono anche piccoli e simpatici alieni!

Affascinante e non solo per i più piccoli la carta da parati con razzi  di Aimee Wilder

Ecco una emplice realizzazione creativa fai da te di grande effetto, è sufficiente del filo nero e stickers a forma di pallino o stella

Collezione zara home per tessili interplanetari!

Bellissima la lampada che simula un sistema di orbite by Album

Le stelle sono un elemento molto decorativo, un pattern adatto a carte da parati e tessuti per la camera dei piccoli e non solo. Abbiamo parlato dettagliatamente dell’ elemento stella in un altro post qui ci concentreremo più sull’aspetto “cosmico” e non l’elemento della stellina stilizzata.

 

Stelle sul soffitto per la camera dei piccoli. A sinistra lampada a tre luci rosa che trovate Dalber 63232S Plafoniera Luna a 3 lampade, per bambini, Colore Rosa e a destra lampada della philips diametro 33cm disponibile QUI
 Stendino a forma di stella del designer inglese Aaron Dunkerton, piegato è picolissimo e aperto poco ingombrante. Per ora si tratta solo di un concept…stellare!  

Camera contemporanea nei toni del grigio completata da tante stelle! 

Stelline grige e bianche per complementi baby chic. A sinistra copertina a stella lavorata a maglia disponibile QUI a 14.95€; a destra cesta porta giochi con coperchio che trovate QUI
anche in tante altre fantasie e colori.

 

Carte da parati per tutti i gusti allegra e colorata a sinistra, elegante e raffinata

Cuscini stellari. A sinistra cuscino grigio a stelle disponibile QUI e a desta cuscino quadrato patchwork 40×40 che trovate QUI

Molto bella la lampada da parete a forma di stella che trovate  QUI, perfetta anche per la nursery.

Cameretta elegante, stilosa e morbida con i tappeti a tema stellare. A sinistra tappeto stellagrigia e a destra tappeto rettangolare 120x180Sttaccapani da muro sagomato a stella di Seletti, QUI a 14.20€

Dunque dicevamo, se vi piace l’effetto cielo stellato, non dovete per forza ritenervi demodé, moderne soluzioni di design come diverse lampade faranno al caso vostro. Se invece non amate il genere, potete comunque apprezzare diverse applicazioni nel campo del design.

Carta da parati di Gramm & Brown Spell Bound laminato motivo a stelle argento. Disponibile QUI
oroscopo, arredamentoBastano le classiche stelline fluorescenti di quando eravamo bambini a rendere magica e stellare una camera da letto…anche da adulti. QUI trovate un kit con sole, luna e stelle di 114 adesivi su 2 fogli formato A4 e ricordatevi di non crescere mai completamente…

  

Tanti modi di far apparire le stelle nel cielo della nostra stanza. A sinistra sveglia che proietta le stelle e cambia colore QUI. Al centro  proiettore di stelle e galassie con rotazione, la trovate QUI. A destra luce stellare in  fibra otticache trovate QUI

Di Wandtattoo Loft i 203 punti luminosi per cielo stellato fluorescenti e brillanti al buio. Si tratta di punti luce fluorescenti adesive (rappresentato come puntini) che potete trovare QUI

parure copripiumino e lenzula una piazza e mezza per notti spaziali. Disponibili QUI
  

Cielo stellato anche per i più piccoli. A sinistra di Chicco giostrina magia di stelle in rosa o azzurro QUI. A destra di Pabobo musical star projector color beije QUI

La soluzione di  tensocielo è un soffitto teso, membrana realizzata con un polimero a memoria di forma.

Il lampadario ideato dalla grafica Anna Farkas e dall’interior designer Miklos Batisz proietta le stelle intorno a voi

Decorazioni prespaziate in vinile di Oracal

Nel cielo ci sono le stelle ma anche i pianeti e la luna, il nostro satellite naturale, la regina del nostro cielo.

Non dobbiamo pensare che l’arredamento ispirato al cosmo sia solo per bambini, ci sono elementi di design bellissimi e di gran lusso, come lampade, tappeti e carte da parati ispirati alla luna, oltre a mobili ed intere architetture d’interni, per non parlare del fatto che in fondo rimanere un pò bambini e continuare a sognare le stelle non ci farà certo male.

arredamento di design arredamento di design

La luna in casa? Si può. Una splendida luna piena luminosa come la lampada da tavolo a sinistra che trovate QUI a 13.88€ o la lampada da parete a destra, telecomandata, che si chiama proprio moon in my room; disponibile  QUI.

Simpatiche mezzelune per la cameretta da tavolo e da soffitto

  

davvero meravigliosa la realizzazione artigianale di questa culla a forma di luna con assi di legno. Pura poesia.

Stickers alla parete con simpatici animaletti sulla luna per accompagnarli alla nanna. A sinistra un tenero orsetto addormentato disponibile  QUI e a destra finestra adesiva con gufetto sulla luna che trovate QUI entrambi di wall art

arredamento di deign

Ambienti eleganti e dal fascino lunare. A destra lampada Lunar Eclipsedi  Arturo Alvarez per un arredamento di design

arredamento di designarredamento di design

Certo le luci sono tra tutti, glielementi che meglio si prestano a raffigurare la luna. A sinistra una bellissima lampada da terra moderna, progetto del turco  Anil Ercan. A destra lampadario di  karman dal simpatico nome  “ululì-ululà” (ricordate Frankenstein junior) design by Matteo Ugolini

 

Tappeti lunari. A sinistra il bellissimo tappeto “Dark Side of the Moon” di Vorwerk e a destra tappeto moon di Peter Rankin per Nodus

 

Elegantissima e suggestiva la Concrete Moon House by Antonino Cardillo

Lampada luna di  Rawstudio realizzata con un telaio di alluminio filato e tamburo di carta fatto a mano. la luce riflette le irregolarità della carta provocando un effetto cratere simile alla superficie lunare.

 arredamento di design

Carta da parati lunare per camerette e living, per portare un pò di fascino e mistero notturno! A sinistra la carta da parati “spicchi lunari” di  atelier bratsch e a destra la bellissima carta da parati di Cole & Son LUNEarredamento di design

Un interno in bianco e nero

arredamento di design

Un concept spaziale per la credenza fullmoon di Sotirios Papadopulos per EnneZero

Guardare il cielo e sognare, dicevamo, a chi è che almeno una volta, da piccolo o meno piccolo, non è capitato di sognare di fare l’astronauta, di inoltrarsi nel cosmo profondo con un bel razzo o una navicella spaziale?
Ci sono anche film che hanno fatto la storia non solo del cinema ma anche del design, con le loro ambientazioni spaziali, come 2001 Odissea nello spazio. Ci sono persone che, anche da adulte, hanno continuato a sognare astronauti e navicelle spaziali coltivando il bambino o il sognatore che è in loro e c’è chi è arrivato a farsi realizzare un’abitazione a forma di disco volante come quella a Chattanooga in USA (per questo però diciamolo ci vuole un pizzico di follia!).

Allunaggio è un sedile per esterni dalla forma unica e inconfondibile di  Achille e Pier Giacomo Castiglioni. È Composta da un sedile in lega di alluminio e gambe in acciaio

Piccoli astronauti in camerette da sogno.

Per baby astronauti a sinistra cuscino caldo-freddo “verso l’infinito”  con pula di farro e a destra scatola musicale razzo di ESTHEX

Stichers spaziali con piccoli amici alieni! A sinistra little monsters e a destra astronaut wall sticker pack by Snuggledust Studios.

  

Ancora tanti divertentissimi razzi per i nostri bimbi. partendo da in alto a sinistra stickers lavagna space shuttle di Snuggledust Studios, al centro tenda gioco di Spirit of Air, di seguito stickers  fusées et planètes 35 € di les invasions ephemeres. In basso a destra un razzo realizzato con scatole di cartone apprezzato anche dal gatto di casa! Al centro specchio con nuvoletta e razzo in decollo di mungaimirrors  ed in fine navicella in cartone realizzata da Studio Roof 

In ogni navicella che si rispetti c’è un bell’astronauta. QUI trovate le fantastiche lenzuola astronauta di QUI a sinistra e a destra lo stickers astronomy spaceman by snuggledust Studios

Si tratta di una navicella spaziale stile 2001 Odissea nello spazio? No è una farmacia progettata dal vulcanico Karim Rashid a Belgrado.

Lampade sense di Alt lucialternative. Si posano sui piani come piccole navicelle spaziali dalle superfici curve.

La casa navicella spaziale realizzata a Chattanooga in USA

Divertentissima la lampada scultura “rapimento alieno” del designer scandinavo Lasse Klein
UFO è la collezione da esterni disegnata da Ora Ito per VONDOM.

Le stelle, il cielo, gli astri, navicelle spaziali e ufo ed infine lo zodiaco e l’oroscopo; ho trovato, navigando in internet, un simpatico oroscopo (i suggerimenti di design sono i miei) che dà suggerimenti in campo di design ed interior decor, in relazione ai vari segni , vi avviso che con me non ci ha preso per nulla! In ogni caso Enjoy.

(purtroppo non riusciamo più a ritrovare la fonte).

ARIETE: ama i colori vivaci con cui rallegra la zona giorno; design suggerito: elementi di arredo color corallo.

TORO: toglietegli tutto, ma non toccate la cucina! Suggerimento design: pentole in rame come complementi.

GEMELLI: dategli una visuale sul mondo e ve ne sarà grato. Con un pc potrà soddisfare tutte le sue curiosità. Suggerimento design: una bella postazione home-office.

CANCRO: lo troverete sicuramente in soffitta, magari seduto su una vecchia sedia a dondolo a ricordare il suo passato. Suggerimento design: un bell’oggetto d’antiquariato.

LEONE: con stile eccentrico vi ospiterà nella sua casa dorata adornata con pezzi unici pregiati. Suggerimento di design:…un pezzo indimenticabile!

VERGINE: ordine e praticità, tutto al posto giusto rigorosamente catalogato. Suggerimento di design: scatole, scatole, scatole. 

BILANCIA: sobrietà ed eleganza, il suo stile è impeccabile. Suggerimento di design: un pezzodi design.

SCORPIONE: vi sedurrà con la sua alcova intrigante e misteriosa, avvolgendovi in lenzuola di seta. Suggerimento di design: una bella lampada per luce soffusa.

SAGITTARIO: nella sua casa non mancherà un piccolo angolo di mondo, dove metterà in mostra i vari souvenir comprati nei suoi viaggi. Suggerimento di design un bel mobile in cui esporre.

CAPRICORNO: non staccherà mai dal lavoro, quindi una scrivania o un angolo studio è d’obbligo! Suggerimento di design: Angolo home office.

ACQUARIO: la tecnologia è la sua vera casa, quindi largo a cavi e fili elettrici con cui si connetterà al mondo esterno. Suggerimento di design: Postazione home office.

PESCI: li troverete immersi in una vasca con mille bolle di sapone, avvolti da luci soffuse e musica di sottofondo: il bagno è il loro regno. Suggerimento di design: specchi e candel.

Zodiach

Arredare le pareti con decorazioni ed opere a tema zodiaco

Una decorazione semplice per un grande risultato

Federa per cuscino in  lino raffigurante il segno del capricorno QUI
trovate anche gli altri segni a 9.41€

Divertenti cucini in cotone e lino ispirati all’oroscopo cinese!  pulcino, topo e pecora

arredamento di design

Affascinate il paralume realizzato a mano a tema zodiaco disponibile QUI
, 41cm di diametro 

Bellissimi i piatti constellation di Not neutral

 

L’articolo Un arredamento di design…spazziale! proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Progetto per una cameretta creativa con soluzioni di design e low cost

Pubblicato da blog ospite in Design, Non Ditelo all'Architetto

cameretta creativa

Mood board

cameretta creativa

Un angolo magico per ascoltare le favole. Questa zanzariera/baldacchino la trovate QUI
disponibile in due colori

Ci è stata richiesta la consulenza per la progettazione della cameretta di due bimbe che desideravano un bellissimo castello delle favole come ambientazione per la loro stanza. Inizialmente la richiesta della mamma è stata quella di una cameretta con composizione a elle comprendente due letti, una scrivania e l’armadio, ma successivamente, durante la progettazione, ci siamo rese conto che lo spazio non ci permetteva la realizzazione di una composizione simile, che richiede più metri quadri rispetto ad una composizione lineare.

Alla fine, di comune accordo, si è optato per un progetto lineare con scaletta contenitore perpendicolare alla struttura dei letti a castello ed armadio, che è risultato comunque dinamico e adatta alle richieste.cameretta creativa

Vari esempi di proposte

cameretta creativa

Altri stickers che potrebbero contribuire a decorare la nostra cameretta creativa in questo caso…stile principessa nella giungla! Lo stickers con l’albero e le scimmiette lo trovate QUI

Vista frontale con i due scudi sull’armadio decorati con le iniziali delle bambine

L’armadio è stato pensato comprensivo di un piano scorrevole a scomparsa, che all’occasione può essere utilizzato come tavolo da lavoro; due scudi decorati a mano con le iniziali delle bimbe e il terminale merlato integrano perfettamente l’armadio nel mood principesco della cameretta.

Il letto ha una torre forata con delle finestrelle (che saranno dei divertenti affacci per i giochi delle bambine) e i classici merli cavallereschi che si ripetono.

Il letto superiore è completato da un romantico baldacchino con velo-zanzariera, la scala è stata pensata con i gradini contenitore perché, come si sa, soprattutto nella cameretta dei piccoli, lo spazio non basta mai!

Tutta la composizione è pensata in legno naturale con dettagli colorati a contrasto.

Per quanto riguarda il resto dei complementi e delle decorazioni abbiamo suggerito di applicare sulla parete della scaletta un bellissimo stickers, raffigurante un albero, che contribuisse a ricreare “l’esterno” del castello.

Il piano della scrivania scorre a scomparsa all’interno dell’armadio.

Un bellissimo stickers di un albero in fiore può essere applicato sulla parete della cameretta a fianco alla scala. Questo lo trovate QUI in rosa e azzurro

Bellissima la zanzariera baldacchino con i fiori. la trovate QUI a 10.00€

cameretta creativa

…oppure candida con balza decorata da lustrini, che trovate QUI

cameretta creativa

…ed infine anche azzurra…perchè no?

 Una parte della cameretta, essendo le bambine ancora molto piccole, è stato dedicato ad un angolo relax per la lettura delle favole, con poltroncina e lampade a parete a forma di nuvoletta, sempre nel concetto di “spazio esterno al castello”. A terra un morbido tappeto dove le piccole potranno giocare ed ascoltare i racconti della mamma.

Il lampadario è una composizione dinamica di elementi di carta “Regolit” di Ikea e anche per la libreria è stata suggerita una soluzione creativa low cost, realizzata con tre moduli “kallax” di Ikea, due dritti e uno di traverso, dipinto con vernice lavagna per accogliere i disegni delle bambine.

cameretta creativa Vi sta frontale dell’angolo delle favole con la libreria/lavagna la poltroncina, le lampade nuvole e il tappeto soffice.cameretta creativa

Vista dell’angolo lettura

Adorabile la poltroncina Rosa “iceberg” dallelinee vintage di Maison Du Monde disponibile anche in altri colori

cameretta creativa

Il tappeto in peliccia sintetica lo trovate QUI, disponibile in due colori

cameretta creativa

Semplice da realizzare ma molto creativa queta libreria. Bastano tre kallax e della vernice lavagna

cameretta creativa

Deliziose le lampade da parete a forma di nuvola e stella che trovate QUI
cameretta creativa

Plafoniere a forma di nuvola per parete e soffito con retroilluminazione disponibili QUI

cameretta creativa 

Soffici tappeti in pelo sintetico made in France a forma di nuvola o stella

cameretta creativa

Un bel tappeto che imita un prato, per arredare l’esterno del nostro castello, lo trovate QUI

Con una progettazione attenta e creativa e delle soluzioni economiche, ma non banali, siamo riuscite ad andare incontro alla richiesta delle nostre due piccole clienti che avranno a disposizione un bel castello con tanto di giardino esterno in cui giocare!

L’articolo Progetto per una cameretta creativa con soluzioni di design e low cost proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Arredare il salotto con scelte di stile e una palette cromatica ben studiata.

Pubblicato da blog ospite in Design, Non Ditelo all'Architetto

Moodboard

Cartongessi e arredi

Sapete quanto amiamo l’interior design, la decorazione e i complementi d’arredo ma ovviamente l’attenzione alla funzionalità degli spazi non deve mai venire meno e dunque, prima di tutto, bisogna sempre analizzare le esigenze del committente e, come il dottore fa l’anamnesi, anche noi intraprendiamo un’attenta investigazione!

Oltre a studiare nuovi spazi e soluzione, come sapete, adoriamo reinterpretare, recuperare e reinserire vecchi arredi e complementi, ricchi di contenuti per i proprietari o semplicemente da non buttare via, nei nuovi progetti.

Nel caso di questo salotto era necessario studiare uno spazio guardaroba all’ingresso ed una parete attrezzata-libreria, inoltre andavano inseriti nella nuova organizzazione una cassapanca ed un comò dei proprietari.

Abbiamo dunque optato per la realizzazione di strutture realizzate su misura ad och in cartongesso, che potessero assolvere alla loro funzione ed accogliere anche i vecchi arredi.

All’ingresso è stato consigliato di realizzare un armadio a muro a tutta altezza per contenere, nell’anta laterale, cappotti e borse e, nei vani superiori, valige ed altri elementi ingombranti.

La stessa struttura è stata studiata però anche per contenere il comò antico, in modo da avere un comodo piano d’appoggio all’ingresso, per chiavi ed altre cose, ed utili cassetti magari per bollette e documenti.

La realizzazione del guardaroba viene a creare anche una piccola zona di filtro all’ingresso, non essendoci una vera e propria separazione con il living.

Il comò antico da reinserire nel nuovo contestoarredare il salotto

E’ previsto di inserire il comò all’ingresso all’interno di una struttura in cartongesso studiata ad hoc

arredare il salottoarredare il salotto

Due illustrazioni su legno dal sapore shabby riscaldano la parete vuota della zona pranzo appena dopo l’ingresso. I quadri sono di Kasanova

 

La parete attrezzata con libreria e vano tv è stata fornita anche di uno spazio che potesse alloggiare la cassapanca di famiglia, mentre la spalla della libreria, verso la porta della sala da pranzo, è stata progettata obliqua con piccole mensole espositive in modo da “accompagnare” verso l’altra stanza e mascherare esteticamente il fianco della struttura.

arredare il salotto

Un’altra struttura in cartongesso accoglie la libreria, delle mesnole espositive e un vano per inserire la cassapacanca dei commitenti che farà da base alla TV.

Per quanto riguarda gli arredi è stata scelta con la committente una palette cromatica pastello, elegante e fresca ispirata ai toni neutri e polverosi dei rosa e del grigio tortora con un pizzico di verde chiaro che ritroviamo nelle foglie dei cactus di cuscini e piantine e nella stampa erbario oltre che nella sedie e sgabello da esterni di Ok design, che trovano spazio in modo originale e creativo in questo salotto abbastanza ordinario.

Altri elementi eclettici e originali come il cuscino “Art Gang” di redbubble e il fenicottero in filo di metallo alla parete, movimentano e danno vita ad un arredamento equilibrato, sobrio, elegante e funzionale.

Il divano che andava sostituito è stato scelto in una versione con penisola che contribuisse a delimitare la zona relax, insieme al grande e soffice tappeto utile anche per far giocare il piccolo di casa.

Cuscini fantasia allegri e moderni e tende color corda andranno a completare l’accogliente zona relax.

Il  divano viene servito dallo sgabello ok design che grazie all’apposito vassoio si trasforma in comodo tavolino da appoggio rotondo, per non avere spigoli a rischio per il figlio di tre anni della committente.

Anche il fondo di alcuni riquadri della libreria può essere dipinto con lo stesso tono malva o talpa dei complementi tessili, per dare un tocco elegante e delicato di colore alle pareti.

Per il salotto arredi dai colori pastello eleganti e delicati ma primaverili e pieni di gioia.

Una base neutra da creare con cuscini rivestiti con la fodera “Gurli” beige di Ikea (3.99€) per poi potersi sbizzarrire con qualche elemento eccettrico come il cuscino rosa Art Gang di Redbuble (17.38€) o una delle ultime tendenze di grido, per essere sempre un pò alla moda, come la federa misto lino con fantasia di cactus che trovate QUI a 11.95€

arredare il salotto

Lo sgabello “Centro” e la sedia “Codtesa” (che prende nome da un famoso quartiere di Città del messico) sono simpatici arredi da esterno di OkDesign che abbiamo pensato di inserire in questo salotto per movimentare e dare carattere all’impostazione abbastanza classica.

Resistenti, dalle linee morbide e facili da pulire si adattono anche alle esigenze del piccolo di casa. Lo sgabello grazie al vassoio studiato ad hoc si trasforma in comodo tavolino

arredare il salotto

La lampada da tavolo “Anortit” di Ikea può trovare spazio sullo sgabello tavolino per illumiare il divano in modo soft. Le linee classiche del cappello abbinato alla base modaiola in tondino di metallo ramato interpretano perfettamente l’animo di questo interno.
arredare il salotto

Bellissimo il divano color vinaccia di Doimo   arrdare il salotto
Tappeto tessuto a mano color grigio tortora di zara home, soffice ma semplice da pulire.

Tende color corda di Leroy Merlin  

La cassapanca dei committenti

arredare il salotto

Moodboard

Negli scaffalati laterali sulla spalla della libreria rivolta verso la zona pranzo e l’ingresso possono trovare posto diversi elementi in vetro che non appesantiscono e riempiono eccessivamente ma arredano e arricchiscono la composizione.

I faretti a soffitto preesistenti illuminano già a sufficienza e in modo omogeneo lo spazio, si può aggiungere sul tavolino una lampada da appoggio per una luce da lettura o d’ambiente più soffusa.

Sulla parete dietro al divano una composizione di diverse stampe di varie dimensioni, a tema botanico, movimentano, arredano e completano il salotto.

arredare il salotto

Il fondo della libreria in muratura può essere dipinto con una tenue tinta malva in linea con la palette cromatica

Complementi d’arredo in vetro per riempire, senza appesantire, le mensoli sulla spalla della libreria in cartongesso, rivolta verso il tavolo da pranzo. Partendo da in alto a sinistra Campana di Vetro Alta 19cm con base in bambù e Mmicro LED a Luce Bianca che potete trovare QUI. In alto a destra vaso in vetro trasparente con particolare in sughero Zara Home (22.99€); in basso adestra decorazione in vetro con pianta grassa sintetica alta 19cm by Kasanova ed in fine lampada con lampadina a vista e base rettangolare in legno di Zara Home (59.90€). arredare il salotto

Sulla parete dietro al divano una composizione eterogenea ispirata alla natura nei colori del verde e del rosa. 1- decorazione da parete in legno rosa 29x60cm  di Maiosn du Monde (16.99€). 2- “Green Flora” poster di Fine little Day. 3- quadro ovale in legno 17X22,5 di Kasanova. 4- Tvilling set di due poster con soggetto di piante grasse di Ikea (5.99€). 0- Decorazione da parete “fenicottero rosa” in fili di metallo h77cm-erikadi Maiosn du Monde

Il risultato è un ambiente ordinato, sobrio ma studiato in ogni dettaglio, che sembra essere avvolto da una soffice nuvola ovattata, nel quale trascorrere ore di relax fuori dallo stress quotidiano.

L’articolo Arredare il salotto con scelte di stile e una palette cromatica ben studiata. proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 




Torna su