6 Novembre 2019 / / Design

NOCTIS presenta HUG 02, il nuovo letto, versatile e funzionale, per personalizzare e rendere unica ogni camera da letto.

Libertà di personalizzazione, massima versatilità, alto valore estetico e eccellente praticità sono i concetti chiave della collezione Hug di Noctis, affermata realtà che sfiora i 30 anni di storia, passione e ricerca nel settore dei letti imbottiti 100% Made in Italy.

Contraddistinto da linee comode e accoglienti che consentono di rilassarsi in un grande “abbraccio”, come dichiarato nel nome, il programma Hug – disegnato dallo Studio di progettazione Eva in.design in collaborazione con l’ufficio tecnico di Noctis – è pensato per chi desidera avere un prodotto esclusivo, grazie alle infinite combinazioni possibili. Un pezzo unico in grado di donare grinta e personalità a qualsiasi ambiente e di soddisfare qualsiasi esigenza d’arredo o di gusto personale.

Il modello Hug 02 è caratterizzato da un’avvolgente testata imbottita con bordino di finitura a contrasto, sempre realizzato in abbinamento al colore dei piedi.

Disponibile in tutte le dimensioni, dal singolo al grande King Size, Hug 02 di Noctis unisce semplicità, funzionalità e design. I numerosi abbinamenti di colore disponibili lo rendono un prodotto estremamente versatile, in grado di dare un forte tocco di personalità alla camera da letto.

Per chi ha necessità di ottimizzare lo spazio e di ordinare la camera in modo rapido ed efficace, il modello Hug 02 consente di sfruttare l’area sottostante la rete per riporre oggetti e biancheria. In base all’altezza del giroletto che si preferisce, è possibile scegliere tra due innovativi sistemi contenitore, ideati e brevettati da Noctis: Secret Box® per i modelli con giroletto sottile (altezza 17 cm) oppure, per una maggiore capienza, Folding Box®, per i modelli con giroletto standard (altezza 27 cm).

Secret Box® è costituito da un originale cassetto su guide e un vano contenitore che scorre all’interno del telaio del letto; la movimentazione avanti/indietro che regola le funzioni, lo rende alternativamente visibile/invisibile.

Folding Box®consiste, invece, in un pannello di fondo, posto all’interno del box salvaspazio, ripiegabile senza alcun sforzo che rende estremamente facile l’accesso al pavimento sotto il letto, per pulirlo comodamente, senza dover spostare o sollevare la struttura. E’ prevista anche una versione Automatic, che consente di aprire/chiudere il box salvaspazio, azionando con il piede il sensore posto al centro della pediera.

Infine, per una maggiore originalità, Noctis offre il servizio Esclusiva Pantone® che permette di scegliere il colore dei piedi in tutte le varietà della gamma Pantone® in modo da poterli abbinare perfettamente al rivestimento del letto, semplicemente indicando il codice del tessuto di riferimento.

Per maggiori informazioni www.noctis.it

L’articolo HUG 02, un letto dalla testata avvolgente proviene da Dettagli Home Decor.

5 Novembre 2019 / / Coffee Break

La proprietaria di quest’appartamento a Madrid è chiaramente un’amante del design e dell’architettura; ogni soluzione i questo appartamento è pensata, ogni colore o materiale degli arredi sono scelti con estrema cura. Il risultato è un appartamento molto piacevole, moderno e caldo.

The home of a design lover in Madrid

The owner of this apartment in Madrid is clearly a lover of design and architecture; every solution this apartment is designed for, every color or material of the furnishings are chosen with extreme care. The result is a very pleasant, modern and warm apartment.

Photo: Miriam Yeleq

_________________________
CAFElab | studio di architettura

4 Novembre 2019 / / Decor

Nuova luce su Bonaldo. L’azienda presenta un’inedita linea di lampade per completare la propria collezione di arredi

Dal connubio tra design e arte vetraria veneziana nasce Bonaldo Lighting Collection, la nuova linea di lampade firmata dall’azienda 100% Made in Italy specializzata nella produzione di arredi e complementi di design.

Frutto di un importante processo di ricerca e sviluppo sia stilistico che materico, questa nuova collezione è un omaggio alle forme più pregiate dell’artigianato reinterpretato con estro in chiave moderna grazie alla collaborazione con artisti specializzati nel lighting design.

Le lampade sono realizzate in vetro soffiato e in vetro borosilicato secondo lavorazioni che attingono all’antica tradizione: malleabile e fluida, la materia viene sagomata a mano libera con sapienza e tecnica millenaria per trasformarsi in seducenti lampade dal forte impatto scenico.

Dalle preziose sospensioni alle lampade da terra e da tavolo, ogni elemento della nuova collezione racchiude la storia di un territorio ricco di suggestioni, poesia e cultura vetraria. Creazioni che evocano il fascino della più alta arte locale e che esaltano – sia come pezzi singoli sia come set coordinati – ogni stile d’arredo, sia in ambito residenziale che contract.

Il design della collezione porta la firma di una squadra di creativi come Marco Zito, Laura Cazzaniga e Ilaria Limonta, Oriano Favaretto, Silvia Braconi e lo Studio Team Design, specializzati in product design ed illuminotecnica.

La nuova collezione di lampade si inserisce nel progetto ‘Total Look’ che propone atmosfere dinamiche e coordinate in cui ogni singolo elemento dell’ampio ventaglio di proposte per la zona living o notte è interprete, secondo lo stile personale di ciascuno, della forte e riconoscibile impronta stilistica di Bonaldo.

Lampada SOFÌ, design Studio Team Design

La collezione di lampade Sofì è un omaggio all’antica arte del vetro soffiato; un richiamo alla tradizione artigianale veneta portata avanti per generazioni dai mastri vetrai. L’elemento principale di Sofì è la sfera di vetro borosilicato distinta da una calda finitura ambrata e abbinata ad un cilindro in ottone brunito.

La collezione include diversi modelli: il lampadario con struttura metallica a 7 o 10 sfere, la sospensione composta da 1, 5 o 7 sfere, una piantana, due lampade da tavolo (una più bassa senza sfera in vetro e una più alta con sfera in vetro), un’applique.

Lampada CROSSROAD, design Oriano Favaretto

L’incrocio degli elementi metallici crea un gioco di luci e forme in grado di caratterizzare l’ambiente con un forte impatto scenografico. Crossroad, nella versione da terra o a sospensione, è formata da cilindri metallici in finitura piombo che terminano in un elemento di vetro sfumato ambrato contenente la fonte luminosa.

Lampada ACQUERELLI, design Marco Zito

Colori tenui e forme armoniose caratterizzano la collezione di lampade Acquerelli. Realizzate in vetro soffiato, queste lampade colorano l’ambiente proprio come pennellate di acquerelli su un foglio bianco.

Le lampade Acquerelli hanno il paralume in vetro soffiato e la struttura in metallo verniciato opaco piombo. Sono disponibili nella versione a sospensione o da tavolo e in due misure, ciascuna delle quali prevede una diversa forma per il paralume. Nella versione a sospensione a doppio vetro, i due paralumi (piccolo e grande) formano un unico lampadario. È disponibile anche un lampadario costituito da tre paralumi piccoli.

Lampada BARDOT, design Laura Cazzaniga e Ilaria Limonta

Il nome di questa collezione di lampade si ispira alla celebre diva francese, simbolo di femminilità e musa ispiratrice, inconfondibile con il suo stile che ancora oggi detta tendenza.

Così la lampada Bardot dona un tocco di nuova luce ad ogni arredo. Gli elementi distintivi di Bardot sono il colore e la semplicità: la struttura metallica è infatti lineare e disponibile in diverse colorazioni; la base e la sfera sono in finitura ottone per dare ancora più risalto al punto luce. Bardot è disponibile nella versione da tavolo e da terra in due diverse altezze.

Lampada SAN, design Silvia Braconi

La lampada a sospensione San prende ispirazione dal mondo orientale: ha la forma del tipico copricapo dei paesi asiatici e il suo nome deriva dal cinese “san”, che significa “ombrello”.

Il paralume della lampada San è di metallo soft touch opaco bianco o grigio, mentre il rosone e il supporto curvato sono in metallo beige perlato. I cavi, intrecciandosi, danno movimento all’immagine finale della lampada e permettono di variare l’altezza dei paralumi. San è disponibile nella versione a 3 o 4 paralumi.

Per maggiori informazioni www.bonaldo.it

L’articolo Lampade dal forte impatto scenico proviene da Dettagli Home Decor.

3 Novembre 2019 / / +deco

Alcuni designer di prodotti puntano solo a fare begli oggetti, altri si impegnano a creare qualcosa di bello ed ecologico, se non addirittura qualcosa aiuti a preservare la biodiversità.

Fernando Laposse -un designer di prodotto messicano, recentemente insignito del titolo Eco Designer to Watch dalla rivista britannica Homes&Garden– fa parte del secondo gruppo.

Ha recentemente inventato un’impiallacciatura per arredi e interni fatta di buccie di mais messicano. Ne è nata una collezione, Totomoxtle, che presenta oggetti e mobili ricoperti di questa impiallacciatura dai colori autunnali.

Come si legge sul sito di Fernando Laposse “questo progetto va oltre la pura estetica. Totomoxtle punta alla rigenerazione delle tecniche tradizionali di agricoltura in Messico, e a creare un nuovo artigianato che generi reddito per i contadini poveri e promuova la preservazione della biodiversità per una futura sicurezza alimentare.

Sfortunamente il numero di varietà autoctone del mais messicano stanno drammaticamente calando. Gli accordi internazionali commerciali, l’uso aggressivo di erbicidi e pesticidi e l’introduzione di semi dall’estero altamente modificati hanno decimato la pratica di coltivazione del mais autoctono nel paese: non ne vale più la pena, semplicemente. Il mercato adesso favorisce caratteristiche standard che possono essere solo assicurate con del mais geneticamente modificato e ibrido.

In più, la maggiorparte del mais raccolto nel mondo viene usato per nutrire i bovini o trasformato in prodotti secondari che variano dai dolcificanti per cibo industriale alla bioplastica, per cui la qualità nutrizionale non è una priorità”.

Penso che sia importante dare spazio a designer come Fernando Laposse e a una nuova generazione di talenti con una visione più sostenibile.

Mi piacciono molto i colori caldi delle finiture della collezione Totomoxtle.

Fernando Laposse è sicuramente da tenere d’occhio.

(Photograps from Fernando Laposse website)

The post Arredi fatti di buccia di mais appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

1 Novembre 2019 / / Decor

Il Fort Lauderdale Boat Show è in corso dal 29 ottobre al 3 novembre 2019 presso il Bahia Mar Yachting Center di Fort Lauderdale, in Florida. E’ la più grande fiera americana dedicata alle imbarcazioni da diporto.

COVET HOUSE sta ora esplorando nuovi mondi del design degli interni, creando, fornendo consulenza e ispirando nuove frontiere del design degli yacht, nel salone nautico internazionale di Fort Lauderdale.

Di seguito potete leggere la proposta di questa azienda per la fiera in lingua inglese

COVET HOUSE checks in Fort Lauderdale Boat Show, Starring in the World’s Largest in-water Boat Exhibition

Sailing into the field of the most high-end and wealthy lifestyle, exploring new frontiers of the interior design world: The super yachts. Just like the Portuguese sailed and ventured in the unknown waters of the New World in the early XV century, COVET HOUSE is now cruising into new depths and exploring new edges of interior design, by creating, advising and inspiring new frontiers of yacht design, in the Fort Lauderdale International Boat Show.

Fort Lauderdale International Boat Show

Already conquering the world of residential and commercial interior designs, the brand is now venturing in deeper waters and exploring new edges of the design, by creating, advising and inspire this small, yet opulent niche in the interior design market.

Exhibiting between October 30th and November 3rd
At Booth #689 in the Super Yacht Pavillon

Ostentatious, yachts are truly the epitome of luxury transportation and are reserved for the few crème de la crème, being one of the most expensive and opulent vehicles in the world.

Image 2.jpg

Fort Lauderdale Boat Show

The Fort Lauderdale International Boat Show, with its ever-expanding fleet of superyachts, sport fishing vessels, go-fast boats, submersibles, and everything in between, will soon be pulling into port. Besides a flotilla of over-the-top vessels this year’s show is guaranteed to make a splash with the commemoration of its 60th anniversary with unique activations, remarkable experiences and an additional location, the world’s largest in-water boat show just got bigger and Covet House is ready to celebrate together.

Image 3.jpg

Located in the “Yachting Capital of the World” and recognized as the pinnacle of all nautical exhibitions, this year’s show will feature over 1,500 boats and 1,200 exhibitors, with more than 110,000 visitors from around the world expected to attend. With three million square feet of exhibit space, FLIBS spans seven waterfront locations, including the Bahia Mar Yachting Center, Hall of Fame Marina, Las Olas Municipal Marina, Hilton Fort Lauderdale Marina, Pier Sixty, Six Marina, Pier Sixty, Six South, and the Greater Fort Lauderdale/Broward County Convention Center, all connected by an intricate network of water and ground transportation services.

Fort Lauderdale International Boat Show

Fort Lauderdale Boat Show: COVET HOUSE

Covet House will inspire and bring its visionary designs into the ostentatious world of the yachts

Fort Lauderdale International Boat ShowMood Board 2Mood Board 3

Image 5.jpg

Providing inspirations with more than 2000 products and 1300 inspirations, from casegoods to bathtubs and from a mid-century style to modern classic, Covet House will be showcasing a variety of luxurious pieces.

COVET HOUSE is always looking for innovative and new ways to inspire the world with its luxurious brands BOCA DO LOBO, DELIGHTFULL, BRABBU, KOKET, MAISON VALENTINA, CIRCU, LUXXU, ESSENTIAL HOME, RUG’SOCIETY, PULLCAST, and FOOGO, now cruising into the world of the yatch interior decorations, with the most inspirational design ideas.

VISIT COVET HOUSE at BOOTH #689 in the Super Yacht Pavillon


If you liked the article, it was useful and you found the information you were looking for, then share it using one of the tasty below. You can also subscribe with your e-mail to the blog to not miss the posts and follow me on Instagram , facebook and Pinterest to stay up to date.


GuestPost

L’articolo Fort Lauderdale Boat Show: COVET HOUSE proviene da Design ur life blog.

31 Ottobre 2019 / / Design

Uno spazio accogliente. Un profumo di legno naturale. Un atmosfera calda. Un divano, un libro e una morbida coperta.

Quando penso alla stagione fredda il primo pensiero è proprio questo. La casa, un nido, un ambiente familiare, un rifugio.

Quando ho visto le proposte living di Scandola Mobili mi sono innamorata:

  1. La naturalezza del legno
  2. La linearità del design
  3. La funzionalità del progetto

Credo che questi tre punti siano la base per la scelta di un mobile da giorno. All’interno della nuova collezione living Maestrale di Scandola Mobili troviamo due proposte molto interessanti.

Il legno è il vero protagonista di questa composizione realizzata all’interno di una nicchia e completamente personalizzabile.
Vani a giorno si alternano a quelli con anta dogata e con anta liscia laccata. I meccanismi di apertura dei pannelli sono push-pull, tranne che nella sezione centrale dove le ante scorrono nascondendo – a seconda dell’esigenza – la tv o la libreria al suo interno.
Elemento estetico e, soprattutto, funzionale è lo schienale del televisore che permette di contenere le prese e i cavi. Realizzata in legno massello di abete questa composizione living è proposta nel colore bianco, una tonalità neutra che ben si adatta ad ogni ambiente.

Un armonico gioco di tonalità bianco/tortora, altezze e profondità. Questa composizione di Scandola Mobili si presenta con numerosi vani a giorno, una vetrinetta realizzata in alluminio e vetro fumé e vani chiusi con ante lisce e a telaio.
Le colonne in finitura gesso spazzolato profondità 36 cm sono alternate dalle basi, sotto lo spazio riservato alla televisione, con profondità 50 cm che si aprono con un meccanismo push-pull a ribalta e che permettono il passaggio dei cavi.
Una soluzione contemporanea che strizza l’occhio al passato in perfetto stile Scandola Mobili.

31 Ottobre 2019 / / Design

Il settore della progettazione d’interni degli yacht è più vicino a quello dell’Interior Design. Seppure ci sono delle differenze tra yacht design di lusso e le case ma i due mondi si intrecciano creando scenari affascinanti.

L’interior yacht design è decisamente influenzato dall’interior design, ma negli yacht viene considerato il movimento. Quindi si progetta alcune strutture fisse e gli arredi fissi per la sicurezza legata al movimento dello yacht. Se abbiamo lo spazio limitato si gioca sui dettagli come l’illuminazione. Infatti, la luce contribuisce in maniera determinata alla percezione degli spazi, come in architettura.

La differenza tra Interior yacht design e la progettazione d’interni degli immobili sta nella tecnologia, la modalità di costruzione  e la sicurezza.

Yacht design

La rubrica Interior yacht

Questo post è l’inizio di una serie di articoli dove ti parlerò degli yacht più costosi del mondo, le fiere di boat show e le ultime tendenze e mode nel settore nautica. Qui sotto un elenco di tutte le fiere internazionali:

Le fiere boat show più importanti 2019 – 2020

Novembre 2019

30/10 – 03/11     FORT LAUDERDALE BOAT SHOW  

05/11 – 08/11     EUROPORT 2019 ROTTERDAM

15/11- 17/11      BOATSHOW POLAND

19/11 – 21/11     METSTRADE

21/11 – 24/11     Boot & Fun Berlin

Dicembre 2019

07/12 – 16/12     Salon Nautique de Paris

Gennaio 2020

18/01 – 26/01     boot Düsseldorf

Febbraio 2020

01/02 – 09/02      Gothenburg Boat Show

05/02 – 09/02      Belgian Boat Show

07/02 – 16/02      Helsinki International Boat Show

07/02 – 12/02      Boot Holland

19/02 – 23/02      Zagreb Boat Show

20/02 – 23/02      Beach & Boat Wassersportmesse

21/02 – 24/02      Budapest Boatshow

21/02 – 01/03      CNR Eurasia Boat Show

Marzo 2020

05/03 – 08/03      Boot Tulln – Austrian Boat Show

06/03 – 15/03      Allt för sjön

10/03 – 14/03      Dubai International Boat Show

11/03 – 15/03      Hiswa InWater Boat Show

12/03 – 15/03      Wind and Water Warsaw

13/03 – 15/03      Magdeboot

18/03 – 22/03      Sjoen for alle Lillestrom

Giugno 2020

05/06 – 07/06     HAMBURG ancora YACHTFESTIVAL 2020

Yacht design


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


Photo credit: Covet House

 

L’articolo Yacht design e la progettazione d’interni della barca proviene da Design ur life blog.

31 Ottobre 2019 / / Design

Kicca D’Ercole e la collezione improntine e Pet Memories: una zampata di design al MACRO e al Palazzo delle Esposizioni di ROMA

Kicca D'Ercole

Kicca D'Ercole

Le forme dell’amore per gli animali in due serie di oggetti disegnati da Kicca D’Ercole da ottobre 2019 nei bookstore dei due importanti musei capitolini.

L’amore per gli animali e la cura per gli oggetti germogliano nelle Improntine, ciotole per erba gatta disegnate da Kicca D’Ercole. Sono pezzi unici realizzati con materiali eco compatibili e colori alimentari. Una o più Improntine, disseminate in casa o in esterni come un percorso, ricostruiscono un angolo di natura per gatti, cani e conigli domestici, trasformando un oggetto funzionale in un elemento di arredo e di design. Ispirate ai canopi egiziani le Pet Memories sono urne cinerarie per animali. Sottolineano il legame indefinibile, misterioso e profondo tra uomo e animale. In casa, su un balcone, in giardino, danno forma a un piccolo luogo della memoria: riconoscono dignità ai nostri cari amici e diventano per noi umani un angolo per riflettere e ricordare.

Kicca D'Ercole
Kicca D'Ercole

Le due collezioni Improntine e Pet Memories da ottobre 2019, sono in esposizione nei bookstore del MACRO del Palazzo delle Esposizioni di Roma.

About designer Kicca D’Ercole

Kicca D’Ercole vive e lavora a Roma, dove auto produce piccole serie da lei disegnate e realizzate in modo semi artigianale. Alcuni suoi oggetti sono stati selezionati e realizzati come prototipi o piccole serie da Alessi, Acquachiara, B&BItalia, Steel Molteni, Soffieria Parise, Ubaldo Grazia Ceramiche. L’Algoide, automa cibernetico realizzato con Maria Gallo per la tesi all’I.S.I.A. di Firenze è stato tra i suoi primi lavori di design e poi, tra Milano e Parigi, ha disegnato e curato la produzione di oggetti presentati in Italia e all’estero nell’ambito di mostre e rassegne internazionali di arte e design. Come ad esempio a Triennale Milano, Biennale Venezia, Magazzini Seibu Tokio, Biennale Giovani Firenze, Sad Parigi, Cersaie Bologna, Nuovo Bel Design Milano, Bijorhca Parigi, Animal house Milano. Inoltre ha pubblicato su cataloghi e riviste come Modo, Interni, Amica, Gran Bazaar, Elle dècor.

Nell’ambito della grafica editoriale e della comunicazione visiva ha una pluriennale esperienza soprattutto nel settore dello spettacolo, cinematografico e teatrale. Collabora con Cinecittà/Istituto Luce e ha inoltre lavorato per Cineuropa, Italia Cinema, Festa del Cinema di Roma, Mostra del Cinema di Venezia, Teatro di Roma/TeatroArgentina, Elleu Multimedia, Accademia Filarmonica Romana, Medici senza Frontiere, Wind Telecomunicazioni. È tra gli autori del libro Restyling, meraviglie e miserie del progetto contemporaneo a cura di Virginio Briatore, edizioni Castelvecchi, aprile 2000.


Se l’articolo ti è piaciuto, è stato utile e hai trovato le informazioni che stavi cercando, allora condividilo utilizzando uno dei tasti qui sotto. Puoi anche iscriverti con la tua e-mail al blog per non perderti i post e seguirmi su Instagram , facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornato.


Guest post

L’articolo Kicca D’Ercole: Improntine e Pet Memories proviene da Design ur life blog.

30 Ottobre 2019 / / Baliz Room

pezzi-da-design

La pillola di design di oggi è molto speciale! Chiara Fedele, interior designer e brillante collega blogger, ci racconta del tavolo Tulip, famoso in tutto il mondo per la sua particolare e inimitabile forma.

Design futurista 2
“Courtesy of Knoll, Inc.”

Quello del tavolo Tulip, progettato nel 1956 per Knoll da Eero Saarinen, è proprio l’esempio per eccellenza di design futurista, nonché icona del design.

Il progetto del tavolo Tulip riesce a raggiungere ben due ambiti traguardi, nonostante (anzi, a maggior ragione) gli manchino le gambe!

“Progettare ogni cosa pensandola all’interno del suo più largo contesto: una sedia in una stanza, una stanza in una casa, una casa in un ambiente, un ambiente in un piano urbanistico.”
 – Eero Saarinen –

IL TAVOLO TULIP DAL DESIGN FUTURISTA

Il tavolo Tulip fu talmente geniale che venne proposto in diverse versioni: da piccolo e alto coffee table a tavolo da pranzo. L’ingegno e il talento del suo progettista sono insiti nella soluzione che vede per la prima volta la superfluità delle tradizionali gambe in un tavolo. Saarinen infatti le sostituisce con una soluzione apparentemente più chic, ovvero una base a calice.

Design futurista 3
“Courtesy of Knoll, Inc.”

Anche i materiali però costituiscono elemento di notevole innovazione, attraverso la fusione della gamba in alluminio laccato con il piano del tavolo in legno o marmo, che crea così un’unica struttura.

All’epoca si trattò di qualcosa di davvero rivoluzionario, al punto che oggi, dopo più di cinquant’anni dalla sua nascita, il tavolo Tulip è ancora considerato molto attuale.

ANCHE LE SEDIE TULIP ARRIVANO DAL FUTURO

Ovviamente dopo aver dato vita ad un progetto di questa portata, Saarinen ha sentito la necessità di ultimarlo con delle sedie che ne fossero all’altezza. Eccolo quindi creare poco dopo delle sedie in vetroresina con la stessa caratteristica della gamba a calice.

Design futurista 4.jpg
“Courtesy of Knoll, Inc.”

Insieme, tavolo e sedie, contribuiscono alla collezione Tulip, anche chiamata Pedestral. Ancora una volta possiamo parlare di design futurista se pensiamo che nel 1960 la collezione Tulip è apparsa nella serie televisiva Star Trek come arredo delle navicelle spaziali.

 

IL PROGETTISTA: EERO SAARINEN

Saarinen fu un talentuoso architetto finlandese-americano e designer industriale degli anni Cinquanta. Gran parte del suo successo fu dovuto alla sua ossessione per la purezza delle forme. Personalmente non posso che ammirare l’estro ed apprezzare con piacere il lascito di un grande progettista, quale è stato. E tu, cosa ne pensi della collezione Tulip? Piace anche a te? Qual è la versione del tavolo che più preferisci tra le sue infinite varianti?

Chiara Fedele Interior Design
http://www.chiarafedele.com

RINGRAZIAMENTI

Un super grazie a Chiara per questo fantastico guestpost! Entrambe nutriamo un grande amore per il design e la scelta di un oggetto come il tavolo Tulip, così unico e particolare, riflette l’unicità di Chiara in tutto quello che fa.

Per questo non ho avuto dubbi che sarebbe stata una collaborazione più che riuscita…e devi sapere che l’unione tra i nostri blog ha già un precedente! Ho pubblicato infatti un mio guestpost sul blog di Chiara dedicato alla Sustainable City di Dubai, se sei curioso di saperne di più puoi leggerlo QUI.

Se vuoi conoscere meglio Chiara,invece, ti consiglio di seguirla sui suoi canali, youtube e instagram, sempre ricchi di spunti e di dietro le quinte della sua vita di blogger e interior designer!

Noi ci aggiorniamo alla prossima pillola!

Baci,

Baliz

 

 

Annunci

29 Ottobre 2019 / / Design

Di ispirazione antica, il lavabo rotondo da appoggiare su piani top o sui mobili dona un tocco di moderna eleganza alla stanza da bagno e l’impatto estetico è assicurato.

Se stai pensando di rinnovare il tuo bagno ecco quattro proposte di Arbi Arredobagno, ideali per ambienti bagno raffinati e di classe.

Composizione bagno Code Wave 01

Elegante superficie opaca enfatizzata da un’estetica rigorosa e minimale per il lavabo d’appoggio Belt – design by Meneghello Paolelli Associati – inserito nella composizione Code Wave01 di Arbi Arredobagno.  Il nome “Belt” nasce dalla particolarità del bordo esterno che appare strizzato da una “cintura”; particolare formale che crea una variazione di profondità materica con un interessante gioco di luci e ombre. Il volume si alleggerisce e si staglia così verso l’alto, trasmettendo una sensazione di leggerezza e di raffinata pulizia estetica.

La composizione Code Wave 01 è costituita da piano folding Bio in Pino tarlato, su cui sono appoggiati i due lavabi Belt 40 in tekno, abbinato al mobile Wave in finitura laccato bianco opaco e allo specchio bagno con luce led in alluminio Bianco come la mensola Slide.

Composizione bagno Code 17

Un raffinato design sinuoso e femminile contraddistingue il lavabo Panier – design by Meneghello Paolelli Associati – proposto nella composizione Code 17 di Arbi Arredobagno.

Il profilo superiore del lavabo Panier dalla forma tondeggiante si unisce sapientemente alla base squadrata, generando un delicato morphing e ricordando il classico “panier” da cui deriva il nome. Gli eleganti bordi dagli spessori ultrasottili ne esaltano lo stile, donando alla stanza da bagno un tocco di fascino e raffinatezza, senza tralasciare l’aspetto funzionale grazie all’ampio bacino. 

La composizione Code 17 è costituita dal piano folding Bio in Pino tarlato, su cui è appoggiato il lavabo Panier 42 in ceramica, abbinato alla base in laccato bianco opaco con piedi in alluminio nero. La specchiera Forma girevole e il pensile in alluminio Nero completano l’ambiente.

Composizioni bagno Sky 182 e Absolute 05

Ha il bordo sottile ed è contraddistinto da un design essenziale il lavabo rotondo d’appoggio Semisfera proposto nelle composizioni Sky182 e Absolute05 di Arbi Arredobagno.

Nella composizione Sky182 l’emozione senza tempo del rovere nella tonalità Masai, incontra lo stile minimalista delle ciotole Semisfera in appoggio. La maniglia Lato in finitura bronzo valorizza i frontali e la specchiera Bishop con luce led perimetrale, rivestita in rovere Masai, riprende con coerenza l’estetica del mobile.

Atmosfera raffinata, studiata in ogni minimo dettaglio, per la proposta Absolute 05 costituita da alzata e piano top in gres Florim Amani opaco su cui sono appoggiati i due lavabi Semisfera in tekno opaco. In abbinamento cassettoni con frontali in Rovere Spessart a rombi e telaio nero; piano in finitura laccata Carruba opaco. Completa l’ambiente la specchiera Boheme  con profilo in alluminio nero con luce led sul lato inferiore.

Design esclusivo, ricerca stilistica e tecnologie all’avanguardia hanno da sempre guidato l’Azienda nella propria produzione, di altissimo livello ed espressione del Made in Italy più puro, frutto di un profondo know-how che si esprime come sintesi di esperienza artigianale e avanzata tecnologia produttiva.

Per maggiori informazioni visita www.arbiarredobagno.it

L’articolo Lavabo rotondo da appoggio: 4 soluzioni per ambienti bagno raffinati e di classe proviene da Dettagli Home Decor.