Interiors






 
 
 

Un appartamento in bianco e nero a Praga

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors
Bianco e nero sono i due colori, anzi non-colori, che contraddistinguono questo appartamento realizzato dallo studio di architettura fuuxo a Praga; la particolare geometria del sottotetto e i piccoli dettagli ne completano l’atmosfera minimale.

A black and white apartment in Prague

Black and white are the two colors, or rather non-colors, that distinguish this apartment created by the architecture studio fuuxo in Prague; the particular geometry of the attic and the small details complete the minimal atmosphere.

 

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Un loft parigino ristrutturato dallo studio Atelier Barda

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors
Ristrutturazione in perfetto stile industriale

Una ristrutturazione in perfetto stile industriale, pensata per esaltare gli elementi tipici di questo stile architettonico, dai finestroni della zona giorno ai lunghi listoni in legno del pavimento.

In un quartiere popolare a est di Parigi, l’architetto Antonio Virga di Atelier Barda, si è occupato della trasformazione di un loft di 125 mq, situato al 3 ° piano di una vecchia fabbrica tessile. Lo spazio, caratterizzato da diverse altezze e volumi, doveva essere composto da un ampio open space con cucina e living, 3 camere da letto, 2 bagni, una lavanderia, diversi spazi di stoccaggio, un disimpegno e un accesso al tetto.

Per ottenere questo risultato, un gioco di embricatura programmatica nel volume principale, alto quasi 4 metri, ha permesso allo spazio esistente di mantenere il suo effetto di verticalità. Di conseguenza, la camera degli ospiti è stata collocata sul soppalco, sopra il disimpegno; la lavanderia, i bagni e l’accesso al tetto sono alloggiati nel volume più basso, nel quale sono incorporati anche la camera dei bambini con un bagno adiacente. Per quanto riguarda la camera da letto padronale con il rispettivo bagno, si trovano in una zona compatta attigua al disimpegno. 

In questo modo la zona giorno del loft conserva la totalità del suo volume e per esaltarne le proporzioni, la cucina con piano in marmo bianco si sviluppa per tutta la lunghezza di questo spazio focale, proprio sotto il grande finestrone. Di fronte alla cucina, una libreria di legno scuro e decorata come un gabinetto di curiosità, si estende per tutta la lunghezza della parete.

Le finiture e la gamma di colori aggiungono calore e personalità all’intero loft.

Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Loft Saint Maur un progetto di Atelier Barda
Immagini: Atelier Barda  Progettisti: Atelier Barda / Antonio Di Bacco architetto associato  Crediti aggiuntivi: Antonio Virga principale architetto / maestri artigiani

Tags:

 
 

Cameretta azzurra con una scrivania…per ogni età!

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Interiors

READ IN ENGLISH

Chi dice che una cameretta per una bambina non possa avere come colore di partenza l’azzurro?

Bianca è una bambina che ama l’azzurro, di 3 anni. Ti dirò che la cosa non mi sorprende affatto, perché anche io, parlando molto in generale, preferisco gli azzurri ai rosa!

In questo post ti parlo del progetto appena concluso per questa cameretta azzurra, spiegandoti le scelte fatte.

Ho deciso di condividere subito i render finali della cameretta, così potrai seguire al meglio la spiegazione degli arredi scelti!

Il progetto della cameretta

progetto_camerettaLa cameretta presentava un buono spazio, perché nasceva in realtà dall’unione di due camerette. C’era da prestare attenzione al soffitto spiovente con travi a vista.

Le richieste principali per la cameretta erano:

  • colore azzurro
  • zona appenderia per bambino, che in inglese viene chiamato Dress-up stand
  • letto a baldacchino con tendaggi

Chi da bambina non sognava un letto a baldacchino con le tende, dove potersi rifugiare in ogni momento?

Dopo la proposta di diverse soluzioni, si è optato per creare un’ampia zona scrivania con un armadio che la bambina potrà usare anche in futuro.

Il letto a baldacchino sarò inserito a una piazza e mezza, visto che lo spazio è disponibile.  Sarà creato su misura come da disegno, con finitura laccata opaca. Questo per contenere i costi e vista la difficoltà di trovare un letto a baldacchino a una piazza e mezza.

progetto_cameretta

Per la zona di Dress up, utile per i bambini per appendere i loro vestiti, ho pensato a una proposta molto in stile nordico, che comunque è lo stile conduttore di tutta la cameretta.

Ho quindi trovato questo bellissimo appendiabiti per bambini in legno, molto carino! a forma di casetta. Anche questo sarà realizzato su misura perché è introvabile ovunque o è sold out su internet.

 

La scrivania che crescerà col tempo

Per la scrivania ho proposto di creare una soluzione che potrà veramente durare nel tempo ed essere utilizzabile da subito!

Il progetto prevede la creazione di un piano scrivania che scorre su guide a parete. Le gambe della scrivania saranno telescopiche.

Questo permette di:

  •  utilizzare il piano scrivani da subito, ad un’altezza di 40cm, adatta per la bambina. Potrà disegnare, colorare, tagliare liberamente alla sua altezza ottimale
  • quando crescerà, potrà adattare il piano della scrivania alla sua alezza

In questo modo si opta per una soluzione sicuramente di lungo periodo e duratura.

progetto_cameretta

Il mio falegname di fiducia, partner dei miei progetti, sono sicura che farà un lavoro impeccabile!

Cosa ne pensi di questa soluzione?

L’articolo Cameretta azzurra con una scrivania…per ogni età! proviene da easyrelooking.

Tags: ,

 
 

Un appartamento di charme a Roma

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq

Un progetto di restauro e ristrutturazione improntato sul recupero di un appartamento nel cuore del centro storico di Roma, situato in un palazzo del ‘600.

Il recupero architettonico è stato studiato con lo scopo di mantenere vivo il fascino antico della struttura in legno dei soffitti, delle pareti portanti realizzate in pietra ma soprattutto riportare alla luce gli affreschi del ‘600ritrovati nel corso della fase di pulizia delle vecchie vernici applicate sulle pareti.

Il progetto ha inoltre rivisto il vecchio lay out dell’intero appartamento, prevedendo in 90mq: 2 camere da letto con bagni e cabina armadio annessi, un piccolo bagno per gli ospiti, un ampio living e una cucina-pranzo annessa al living attraverso un varco esistente.

Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq

Restauro, eleganza e scelte architettoniche, rendono vive ancora oggi le pareti affrescate che affacciano direttamente sulla storica e affascinante via Sistina.
I materiali utilizzati nel restyling richiamano i materiali di un tempo, ad esempio la quercia naturale scelta per i pavimenti con trattamento ad olio, inoltre, all’interno delle pavimentazioni del living sono stati progettati due inserti a tappeto colorati, con le marmette antiche a richiamo di quelle esistenti ritrovate durante i lavori e riutilizzate solo in parte.
Le linee essenziali e la luce studiata nel dettaglio illuminano e animano tutti gli elementi storici amalgamati con i nuovi interventi della ristrutturazione, rendendo ancor più ricercato il design del restyling.

Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Progetto di restauro e ristrutturazione di un appartamento di 90mq
Grazie allo studio della luce, la scelta dei colori, il restauro e la scelta dei materiali, l’appartamento è stato completamente rinnovato, risultando accogliente e ricco di charme.


Progetto Architetto Serena Romanò 
Fotografie Vincenzo Giglio


Tags:

 
 

Un loft a doppia altezza

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors
Questo loft si sviluppa su una doppia altezza che moltiplica gli spazi quasi all’infinito; dotato di un fascino industriale, grazie al tetto di legno a vista, si snoda in spazi ampi e luminosi, dove non mancano numerosi spunti d’ispirazione.

A double height loft

This loft develops on a double height that multiplies the spaces almost infinitely; equipped with an industrial charm, thanks to its exposed wooden roof, winds in spacious and bright spaces, where there are many inspirational insights.

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags:

 
 

Baitasi House: ecco come sarà la casa intelligente del futuro

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors

Pratica, versatile e dotata delle migliori tecnologie intelligenti, Baitasi House è l’esempio perfetto di come saranno concepite le case intelligenti del futuro.


Progettata da Dot Architects per Whaley, società che si occupa di tecnologia e che sviluppa case intelligenti, Baitasi House è nata a seguito della ristrutturazione di una struttura situata nel quartiere Baitasi di Pechino.


La casa offre solo 30mq di spazio abitativo, con un giardino di 80mq facilmente accessibile attraverso le grandi porte scorrevoli. All’interno sono state rimosse tutte le partizioni al fine di creare uno spazio completamente aperto, preservando il più possibile la tradizionale struttura in legno cinese.

Due moduli mobili e uno fisso, consentono di creare quattro diversi layout trasformando l’interno da un pratico ufficio a una casa accogliente e funzionale, con ben tre camere da letto.  
Trattandosi di una casa intelligente, modificare il lay out è davvero facile, infatti basta un clic sul telecomando della smart tv! Ogni elemento presente nella Baitasi House è collegato alla smart TV, che controlla anche i sistemi di illuminazione, di sicurezza, le tende e altri elettrodomestici, così come i dispositivi elettrici. 


 

Fotografie © Wu Qingshan



Tags: ,

 
 

La casa di Chiara| Storia di luce, libri e balene

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Picsilli

 Non posso fare a meno dei libri di illustrazione, adoro le loro storie i loro disegni e le copertine, mi piace lasciarli in giro per casa come oggetti di arredamento, sono una continua fonte di ispirazione

Lei si chiama Chiara e sparpaglia libri per casa perchè è una designer e illustratrice, appassionata di cartoni animati, balene e mondi acquatici.  Vive a Bruxelles ed ha sempre avuto ammirazione per chi ha il coraggio di lasciare tutto e cogliere la sfida di rifarsi una vita altrove. 

Si è trasferita nella capitale belga con il suo ragazzo e vive in una di quelle tipiche maison bruxelloise en enfilade, che si chiamano così perchè tutti i locali sono disposti in fila senza porte che li separano, fatta eccezione per la camera da letto.

Ricordo una battuta del mio ragazzo appena vide la casa “ma qui ci possiamo addirittura correre!

Una casa scelta per la voglia di spazio e di luce, caratteristiche che mancavano alla casa che abitava a Milano, seppur fosse una di quelle adorabili case di ringhiera milanesi. 

Quando ho visto le finestre ampie ho pensato subito che fosse lei la casa giusta. Le mie piante prima erano tristi e crescevano con difficoltà. Qui invece anche in una giornata nuvolosa la casa è molto luminosa.

Ad ampliare la luminosità, oltre che alle finestre, ci sono i soffitti alti che Chiara ama tanto quanto i camini di marmo presenti in ogni stanza. Per lei sono elementi di arredo molto eleganti che sono rimasti e nonostante siano stati murati in precedenza ha sfruttato per disporci mensole piene di libri, ovviamente.

Questi camini sono presenti in ogni stanza e lasciano due spazi ai lati creando due nicchie, l’impresa è stata quella di riuscire a trovare mobili che avessero misure uguali agli spazi da riempire.

Questa maison ha anche una stanza dedicata al pranzo, quasi inusuale per le nostre abitudini odierne:

All’inizio quando guardavo gli annunci delle case e leggevo “salle à manger” (sala da pranzo) ridevo. In Italia in genere non viene dedicata una stanza solo per mangiarci, mentre qui in Belgio a quanto pare è molto comune avere la sala da pranzo a parte (specie nelle case vecchie) e quando lo raccontavo all’inizio ai miei amici mi sentivo molto aristocratica a possederne una.

Per quanto riguarda l’arredamento in generale, invece, Chiara aveva idee precise e un motto:

…più piante e meno mobili.

Per quanto riguarda le piante il piano è stato rispettato, abbiamo fatto della sala una piccola giungla.” Gli ultimi che si sono aggiunti alla cerchia dei green friends sono stati un filodendro gigante e un piccolo banano che ho piazzato per il momento davanti alla finestra in modo da fargli prendere più luce possibile.


Complice il fatto che a Bruxelles ci sono molti posti dove è possibile acquistare piante e fiori di ogni tipo. Ad esempio il marché du Midi rimane uno dei suoi posti preferiti dove passare la domenica.

Oltre alla scelta di essere circondata da piante, Chiara ha scelto di avere ambienti dove il bianco la fa da padrone. Lavora in prevalenza da casa e il bianco ha su di lei un effetto rilassante e le permette di concentrarsi.

Durante il trasloco sono riuscita a staccarmi da alcuni oggetti, vestiti e ricordi che ormai non mi trasmettevano più la stessa gioia del momento in cui li avevo acquistati. Non è stato facile liberarmi di loro, ma in un certo senso una volta eliminati ho provato anche una sorta di liberazione.

Quello che non mancano sono alcuni pezzi vintage che arrivano da viaggi e da recuperi che ad esempio alcune sedie

Anni fa mi sono presentata a casa del mio ragazzo con delle sedie che avevo trovato in un vecchio cinema di provincia che stavano smantellando. Rimangono tutt’ora uno dei miei pezzi di recupero preferiti.

Chiara mi racconta che a Bruxelles è facile trovare pezzi vintage nei mercatini, tutti i giorni nel quartiere di Marolles ad esempio, dove si tiene il mercato delle pulci più famoso della città, Jeu de Balle. Si possono trovare mobili, lampade, macchine da scrivere, vestiti e cianfrusaglie di tutti i tipi. Non mancano anche i negozi di antiquariato e design e magazzini di seconda mano, uno in particolare vicino casa sua dove i pezzi sono belli e i prezzi convenienti e non ultimo, il ricavato va ai senza tetto della città.

Una casa limpida, con finestre ampie dalle quali affacciarsi e vedere il mondo, come da un immenso acquario, immaginare un mondo marino nascosto, con balene e personaggi di fantasia, grandi e piccole piante sotto le quali fermarsi a leggere un buon  libro o sfogliarne uno con tante figure da guardare per ore, come i bambini.

Così mi immagino il mondo di Chiara e l’atmosfera che si respira in casa sua. Grazie per averci permesso di fare parte, anche con poche righe scritte, del tuo mondo!

Se vuoi conoscere meglio Chiara e il suo lavoro la trovi qui chiaraeffe.it

credits Chiara Effe per Picsilli, ottobre 2017.

L’articolo La casa di Chiara| Storia di luce, libri e balene proviene da Picsilli.

Tags:

 
 

Amazonico

Pubblicato da blog ospite in +deco, Interiors

Per favore portatemi da Amazonico a Madrid!

Il ristorante di Sandro Silva e Marta Seco è incredibilmente invitante e sembra che anche il cibo, con piatti da paesi diversi, dal Brasile alla Cina, Argentina, India, Perù e Giappone sia assolutamente da provare.

Beh, si vede che avrò un’altra scusa per tornare a Madrid…

The post Amazonico appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags:

 
 

Camerette per bambini e ragazzi firmate Scandola Mobili: ecodesign e tanto stile

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors

Il mondo di Scandola Mobili, realtà che opera nel settore dal 1976, si basa su forti e consolidati valori di tradizione e vera artigianalità. Una storia fatta di passione per il legno e di amore per la propria terra. Ogni prodotto firmato dall’azienda è realizzato in un materiale naturale, il legno massello di abete di prima qualità, trattato con vernici solo a base d’acqua e certificate per i giocattoli dei bambini. 

Per questi motivi Scandola Mobili è la scelta giusta per arredare la cameretta dei più piccoli e non solo.
L’ecodesigndell’azienda, oltre a guardare alla salute dell’utente finale, ha un occhio attento anche verso la Terra. Si utilizza infatti legno proveniente da zone a rimboschimento controllato e il processo produttivo è completamente ecosostenibile. Dagli scarti viene infatti generato il riscaldamento dello stabilimento e degli uffici. Sul tetto poi sono posti pannelli fotovoltaici che producono gran parte dell’energia necessaria per il processo produttivo.


Un arredamento naturale che nasce dalla terra e che porta la natura all’interno delle case accanto ai più piccoli che possono crescere così in ambienti sicuri e più sani.

L’azienda propone numerose soluzioni a catalogo di camerette per bambini e ragazze come all’interno della collezione Nuovo Mondo. Tante proposte di qualità e stile pensate per soddisfare ogni gusto ed esigenza.



Scegliere Scandola Mobili è una scelta responsabile!



Tags:

 
 

Una vecchia carpenteria trasformata in una grande casa di famiglia

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors, Stili
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen

Il grande edificio di mattoni rossi che un tempo ospitava una carpenteria, oggi è una casa unifamiliare circondata da tanto verde, situata vicino a Copenaghen a poca distanza dal mare.

La casa, che si sviluppa su due livelli, è organizzata con la zona giorno al piano terra, mentre al piano superiore si trovano le camere da letto e un ampio bagno.

Tutte le pareti interne sono state interamente intonacate di bianco, tranne una porzione di muro presente zona giorno, mantenuta grezza con i mattoni a vista

L’arredamento scelto è molto semplice e sobrio, un bel mix di mobili d’epoca e stile industriale. Naturalmente, non poteva mancare qualche tocco in stile scandinavo, perfettamente in armonia con il resto dell’arredo e delle decorazioni.


Il grande giardino che circonda l’intero edificio, sul retro porta fino ad un bosco.


La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
La riconversione di un'ex carpenteria vicino a Copenaghen
immagini via Landgren – agenzia immobiliare


Tags:

 
 




Torna su