5 Novembre 2019 / / Blog Arredamento

Tutti ne parlano, pochi sanno di cosa si tratta veramente.

Iniziamo con una definizione. Coworking indica la situazione in cui più persone usufruiscono dello stesso ambiente di lavoro mantenendo separate le proprie attività professionali.

Ciò che rende speciale questa filosofia del lavoro è la sua sede, situata in grandi open space arredati con mobili da ufficio moderni come quelli proposti dall’azienda Quadrifoglio Group. Scrivanie operative, tavoli in stile industrial, sedie e sgabelli ergonomici, librerie colorate, poltroncine e divanetti ultra comodi fanno dell’ambiente di lavoro uno spazio positivo e dinamico, dove a intense ore passate davanti al PC corrispondono altrettante occasioni di svago e aggregazione.

arredamento coworking quadrifoglio

5 buone ragioni per scegliere il coworking

Spazi aperti, tante persone e poca riservatezza: le premesse per scegliere uno spazio in coworking non sembrano delle migliori… Eppure, sempre più professionisti finiscono per adottare uno stile di lavoro condiviso, fuori dalle mura di casa.

Le ragioni principali? Flessibilità, legami professionali e libertà di creare la propria work routine.

1 – Flessibilità oraria

Gli orari di lavoro flessibili sono la caratteristica saliente del coworking. I professionisti possono organizzare la giornata lavorativa senza vivere la costrizione delle canoniche “8 ore in ufficio”. Nella pratica, freelance e lavoratori autonomi noleggiano una scrivania a giornata in base alle necessità, agli impegni o alle scadenze.

La flessibilità non riguarda solo la quotidianità di chi lavora ma anche, e soprattutto, l’orario di apertura delle strutture ricettive. Esistono coworking che restano aperti da mattina a sera, altri che permettono di lavorare nel weekend e alcuni che garantiscono il servizio 24 h / 24, 7 giorni su 7.

2 – Ambiente stimolante

Gente che va, gente che viene e ogni giorno un nuovo vicino di scrivania. È l’essenza del coworking: creare un ambiente professionale stimolante e dinamico, con lo scopo di aumentare la produttività personale e promuovere un modo di lavorare non convenzionale.

Coworking non significa solo condividere una scrivania. I momenti di relax, trascorsi in aree specifiche, diventano preziose occasioni per scambiare quattro chiacchiere e ricaricare le batterie in vista di un intenso pomeriggio di lavoro.

Passi la condivisione, ma la privacy? I rumori? Il problema può essere risolto con sistemi come LightSound, un prodotto di design che integra illuminazione e pannelli fonoassorbenti per diminuire il riverbero tipico degli spazi aperti.

3 – Networking di professionisti

Condivisione di spazi = condivisione di idee. Un ambiente di lavoro in open space permette di stringere collaborazioni, aumentare i contatti in agenda e favorire lo scambio di informazioni.

Fare rete con altri professionisti è di vitale importanza per chi, lavorando dal suo piccolo ufficio domestico, rischierebbe di rimanere isolato. Il senso di appartenenza a un gruppo che si crea in un coworking, però, è ben diverso dalla classica relazione che si stringe tra colleghi. Le istruzioni sono chiare: aiuto e supporto non si negano a nessuno, ma ognuno lavora per sé.

4 – Prezzi contenuti e offerte mensili

Il noleggio di una scrivania in coworking è meno costoso dell’affitto di un ufficio. Niente mobili da comprare, nessuna bolletta da pagare: tutto è condiviso, e quindi è più economico.

I prezzi di una postazione in coworking sono calcolati in base al numero di giorni per cui si noleggia la scrivania, ma esistono formule e abbonamenti mensili che permettono di risparmiare sulla tariffa giornaliera con dei forfait. Orientativamente, i prezzi mensili degli spazi in coworking in una città come Roma vanno dai 150 € per una scrivania semplice ai 550 € per un’isola con 4 postazioni PC.

Con le formule easy o basic, di norma, la postazione non è riservata e viene assegnata quando si arriva nell’open space (hot desking). Invece, per chi avesse la necessità di mantenere lo stesso posto (colleghi che collaborano ad un progetto, gruppi di lavoro appartenenti alla stessa società), esiste la possibilità di prenotare una scrivania dedicata pagando un supplemento.

5 – Formazione ed eventi

Non solo lavoro! Le sale in coworking più all’avanguardia ospitano eventi e organizzano incontri professionali o ludico-ricreativi, anche gratuiti.

Per le società si tratta di un momento di condivisione con i clienti, utile per sponsorizzare il proprio marchio o estendere il proprio bacino di utenza.

Per i professionisti diventa un’occasione per partecipare a corsi di formazione, assistere a sessioni di consulenza con esperti del settore o, semplicemente, condividere un aperitivo culturale con i membri della community.

A chi si rivolge il coworking?

I principali adepti del coworking sono freelance o startupper che preferiscono lavorare in un ambiente condiviso piuttosto che a casa.

Benché la maggior parte dei clienti sia costituita da professionisti singoli, sta crescendo sensibilmente il numero delle società che decidono di condurre la loro attività dall’open space di una città europea.

Dove si svolge il lavoro condiviso?

Le attività in coworking si svolgono in open space e locali dotati dei principali comfort. A prima vista, ciò che rende unico l’ambiente è la presenza di numerose postazioni di lavoro. Che si tratti di scrivanie operative o di tavoli in stile loft, la parola d’ordine è una: condivisione.

Gli open space più organizzati prevedono aree ristoro, bar, zone relax o conversazione, servizi indispensabili come la connessione wi-fi e l’aria condizionata o facoltativi come il noleggio di un armadietto, l’utilizzo di una stampante o di una casella postale.

Alcuni spazi in coworking mettono a disposizione sale riunioni e micro uffici chiusi da pareti divisorie, la soluzione ideale per chi ha la necessità di isolarsi in vista della consegna di un progetto.

arredamento ufficio open space quadrifoglio

Il coworking in Italia: qualche dato

Le statistiche non mentono: la cultura del coworking sta aumentando anche in Italia. Gli spazi di lavoro condiviso sono più numerosi al Nord (Lombardia e Veneto primeggiano), area geografica che vede Milano come capitale indiscussa del coworking.

A più di un milione di italiani è già capitato di noleggiare una postazione condivisa. Gli utenti sono principalmente lavoratori autonomi o in partita Iva, seguiti da startupper e dipendenti di piccole aziende. La parità di genere non è ancora stata raggiunta: gli uomini superano numericamente le donne costituendo più del 50% dei coworkers italiani.

5 Novembre 2019 / / Coffee Break

La proprietaria di quest’appartamento a Madrid è chiaramente un’amante del design e dell’architettura; ogni soluzione i questo appartamento è pensata, ogni colore o materiale degli arredi sono scelti con estrema cura. Il risultato è un appartamento molto piacevole, moderno e caldo.

The home of a design lover in Madrid

The owner of this apartment in Madrid is clearly a lover of design and architecture; every solution this apartment is designed for, every color or material of the furnishings are chosen with extreme care. The result is a very pleasant, modern and warm apartment.

Photo: Miriam Yeleq

_________________________
CAFElab | studio di architettura

4 Novembre 2019 / / ChiccaCasa

Arredare una casa da cima a fondo, può sembrare una missione impossibile. Scegliere la disposizione degli arredi, decidere quanto spazio deve occupare ogni mobile e abbinare le tinte, sono questioni fondamentali per un risultato armonioso e non sempre trovare una soluzione è facile.


In questi casi quello che serve è un carico di ispirazione! La protagonista di questo home tour è una casa semplice, alla portata di tutti, in cui le scelte cromatiche e degli arredi non hanno nulla di azzardato. Insomma, una casa normale, ma super-accogliente e curata nei dettagli!

I colori sono quelli della terra nelle sfumature più chiare: l’avorio, il terracotta, l’ocra e il beige. Gli arredi sembrano molto più costosi di quello che in realtà sono, per merito degli accostamenti con qualche pezzo vintage e grazie alla decorazione essenziale, ma curata.

Vuoi copiare qualche idea? È facile! La shopping list ti aspetta alla fine del post!


  

Morale della favola: less is more. Arredi piccoli, decorazioni essenziali e colori neutri, sono i migliori alleati degli indecisi! 
Qui sotto trovi alcuni prodotti per ricreare lo stile di questa casa, in particolare del soggiorno, la mia stanza preferita!


 1. Sedia in legno Tressia naturale Kave Home – 77 euro
2. Divano Ikea Soderhamn

3.Fodera Bemz in lino bianco loose fit per divano Soderhamn – 299 euro

5. Panca/mobile tv Stokholm Ikea  (non più acquistabile in Italia), 99 euro
6. Sedia da ufficio Marcel Breuer B33 vintage anni ’40, su Etsy – 932,60 euro
7. Scrivania componibile Ikea Linnmon / Adils, 40 euro
8. Set 2 tavolini da caffè Square Home24 – 99 euro
HOUSE ON SALE ON / PIC VIA STADSHEM

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
4 Novembre 2019 / / Architettura

Un appartamento a Parigi situato in rue Bonaparte nel 6° arrondissement.

Un’abitazione che rivela eleganza e splendore nella decorazione, negli arredi essenziali e negli accostamenti equilibrati fra moderno e antico.

Un ambiente ricco di fascino caratterizzato da pareti bianche, colori delicati, boiserie, decorazioni in gesso e pavimenti in legno.

La luce naturale che si irradia dalle grandi vetrate diventa protagonista degli spazi interni.

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-02

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-03

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-04

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-05

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-06

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-07

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-08

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-09

un-appartamento-a-parigi-eleganza-e-splendore-10

Ph Credit Progetti di A+B via design-outfit.it 

Vi è piaciuto questo post?

Condivididetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

𝐿𝑒𝓉’𝓈 𝓀𝑒𝑒𝓅 𝒾𝓃 𝓉𝑜𝓊𝒸𝒽!

 

L’articolo Un appartamento a Parigi; eleganza e splendore. proviene da Charme and More.

31 Ottobre 2019 / / Architettura

Sestini e Corti firma un nuovo progetto di interior design dove estetica e funzionalità si combinano in modo semplice e naturale.

Siamo nel cuore della Toscana, vicino al borgo medievale di Montepulciano, qui un’antica abitazione contadina è stata completamente ricostruita nel pieno rispetto del contesto paesaggistico e utilizzando materiali autoctoni come mattoni e pietre per i muri, tegole e coppi per i tetti.

Il podere, diviso in più livelli, è stato suddiviso in ambienti ampi e luminosi grazie anche a pavimenti in travertino e parquet in rovere dalla finitura molto chiara, mentre gli arredi sono stati tutti realizzati su misura dall’azienda toscana Sestini e Corti al fine di ottenere il giusto equilibrio tra estetica e funzionalità.

All’entrata di questo podere dallo stile fortemente contemporaneo, si accede alla zona giorno. Protagonista di questo ambiente è la bellissima scala realizzata con una lunga trave in ferro e scalini in legno massello. Sulla destra, invece, una particolare parete in rovere divide l’ingresso dalla cucina anch’essa in legno, installata sul retro della parete.

Ogni camera dispone di armadi realizzati su misura, i bagni hanno tutti lavabi in cermica in appoggio su mensole di legno massello, mentre in esterno è stata realizzata una cucina con ante in legno e piano in travertino.

La ricerca dei pochi materiali da utilizzare come rovere, travertino e ferro è stata un’espressa richiesta della committenza che ha dato particolare importanza alla cura dei dettagli e alle modalità di costruzione di ogni singolo arredo.


Il progetto di ricostruzione è stato curato da CONIX RDBM Architects.

www.sestiniecorti.it

L’articolo Residenza Toscana di Sestini e Corti proviene da Dettagli Home Decor.

29 Ottobre 2019 / / Coffee Break

Siamo alla fine di ottobre ma il tempo è ancora bello e soprattutto caldo, perciò oggi vi invitiamo ad esplorare con noi una casa vacanze al mare, precisamente in Costa Azzurra.
La casa, che si chiama Le Cabanon d’Isidore, è davvero molto piccola ma contiene davvero tutto: una zona giorno con angolo cottura e zona relax, una camera da letto con bagno a soprattutto una spettacolare piscina. Lo stile è quasi industriale, con arredi in legno di recupero e ferro nero, la struttura esterna è in legno, proprio come una capanna e all’interno è dipinta di bianco, per dare luce.

A mini house on the French Riviera

We are at the end of October but the weather is still beautiful and warm, so today we invite you to explore with us a holiday home by the sea, precisely on the French Riviera.
The house, which is called Le Cabanon d’Isidore, is really very small but really contains everything: a living area with kitchenette and relaxation area, a bedroom with bathroom and above all a spectacular pool. The style is almost industrial, with furnishings in reclaimed wood and black iron, the external structure is in wood, just like a hut and inside it is painted white, to give light.

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

25 Ottobre 2019 / / Charme and More

Un delizioso chalet con una splendida vista lago situato nei pressi di Alingsås in Svezia.

Questo rifugio, chiamato “stuga” in svedese è perfetto per una vacanza rilassante o per una mini fuga durante il weekend.

L’estetica della struttura, costruita con materiali naturali, quali legno e pietra, è essenziale, nel tipico stile nordico.

All’interno tanta luce naturale, proveniente dalle grandi vetrate ed arredi puliti, sobri e lineari.

Uno stile che fonde estetica e funzionalità con il risultato di creare un ambiente accogliente e ospitale, capace di trasmettere calore e serenità.

chalet-con-vista-lago-in-svezia-2chalet-con-vista-lago-in-svezia-3chalet-con-vista-lago-in-svezia-4chalet-con-vista-lago-in-svezia-5chalet-con-vista-lago-in-svezia-6chalet-con-vista-lago-in-svezia-7

Photo Credits & fonte: Jotex | My Scandinavian Home

 

L’articolo Chalet con vista lago in Svezia. proviene da Charme and More.

22 Ottobre 2019 / / Architettura

Più luce e spazio in questa casa romana grazie alla ristrutturazione firmata Studio Strato, il cui progetto ruota intorno ad una bellissima scala collocata al centro della zona giorno.

Distribuito su due livelli ai piani più alti di un edificio storico a Roma, questo appartamento di oltre 200 metri quadrati è stato completamente ridisegnato da Studio Strato .

Con pareti bianche che regalano freschezza, pavimenti in parquet di lariceun elegante camino nero, ora l’appartamento risulta più arioso e offre un maggiore senso di spaziosità. In corso d’opera, infatti, sono state demolite tutte le pareti del piano inferiore e sono stati sostituiti i serramenti con finestre più ampie che permettono alla luce naturale di illuminare tutto lo spazio e godere di una splendida vista sul parco antistante la casa.

L’elemento che aggiunge una forte personalità al progetto è indubbiamente la bella scala rossa collocata al centro della zona giorno e che separa visivamente il soggiorno dalla zona pranzo.

La scala, dall’effetto moto scenografico, collega il piano inferiore alla zona notte, mentre la parete in ferro e vetro posta dietro al camino forma un corridoio che porta alla cameretta.

Anche la cucina è stata rinnovata inserendo nuovi elementi in acciaio inossidabile, mentre i due bagni, anch’essi rinnovati, sono caratterizzati da nuove superfici.

 

L’articolo Un appartamento rinnovato caratterizzato da una scenografica scala rossa proviene da Dettagli Home Decor.

21 Ottobre 2019 / / Architettura

Questa lussuosa casa container, Villa Paris, si trova a Hepburn Springs, in Australia ed ha vinto il premio annuale Stayz Holiday Home of the Year dopo aver ricevuto il prestigioso premio People’s Choice. Il design che la contraddistingue è davvero affascinante, con due particolarità da riportare: un pavimento in vetro molto interessante e una bellissima vasca da bagno in legno nero proveniente dalla Tasmania. 

A luxury home in a container

This luxurious container house, Villa Paris, is located in Hepburn Springs, Australia and won the annual Stayz Holiday Home of the Year award after receiving the prestigious People’s Choice Award. The design that distinguishes it is truly fascinating, with two particularities to report: a very interesting glass floor and a beautiful black wood bathtub from Tasmania.

 

 

 

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

18 Ottobre 2019 / / Architettura

Un restyling funzionale e dal mood contemporaneo, in cui i progettisti hanno studiato gli ambienti valorizzandone i tratti architettonici.

Il progetto

Nel cuore di Corato, Studio Murr ha ridisegnato un appartamento collocato al terzo piano di un edificio degli anni ’70, ridistribuendo gli spazi in un nuovo percorso fluido e luminoso.

Caratterizzato dai caldi toni naturali del tortora e del beige, il soggiorno è il cuore della casa: la zona living e la zona pranzo convivono in uno spazio elegante, valorizzato dal parquet in rovere naturale.

Una scenica parete attrezzata separa l’ambiente, introducendo due passaggi laterali e portando sul lato destro verso la cucina, che si apre al resto della casa attraverso due grandi vetrate, alte fino al soffitto.

Spazio dedicato al riposo e al pensiero, lo studio è un’ampia stanza illuminata da grandi aperture, che affacciano sulla via principale della città; una libreria disegnata su misura si integra perfettamente all’ambiente, per purezza di linee e praticità. La zona notte si sviluppa a stretto contatto con lo studio ed è composta da una camera padronale, una stanza per gli ospiti, e una zona lavanderia.

Dall’estetica raffinata con un rivestimento in grandi lastre di gres, il bagno padronale vede protagonista  Diametro 35 di Ritmonio in finitura white per una totale armonia con la purezza del progetto. L’ambiente doccia è pensato come un luogo di benessere e cura: grazie al getto a cascata della doccia e alla cromoterapia, lo spazio domestico si trasforma in una vera e propria spa. Con il suo design raffinato, il grande soffione ad incasso nella finitura bianca rappresenta la forza primordiale dell’acqua in un ampio getto a pioggia.

Diametro 35 : design e attenzione per l’ambiente

La serie Diametro35 fa parte dei prodotti Ritmonio a risparmio idrico, contraddistinti dalla portata ECO, inferiore a 9 l/min ed è progettata per invogliare ad un utilizzo responsabile delle risorse ambientali.

www.ritmonio.it

L’articolo Lo stile di Diametro 35 bianco di Ritmonio per un appartamento a Corato proviene da Dettagli Home Decor.