Le borse di The Darjeeling Limited

Pubblicato da blog ospite in Design, Hugs and Violence, Idee

Tempo fa, durante un aperitivo a Ribolla Gialla in un bar di Trieste assieme alle mie amiche galline è partito un lunghissimo discorso sulle nostre personali wish list, sui nostri desideri, gusti e personalità.
Insomma, la classica disputa che inizia con “Se avessi i soldi…”
Chi si sarebbe assicurata un abito da favola di Elie Saab, chi una borsa di Gucci con i manici in bamboo, chi un paio di bikers tutti borchiati e teschiati di non mi ricordo più quale stilista. E poi io, che MAI avrei speso così tanti soldi per un accessorio da indossare ma che senza dubbio avrei destinato la mia fantomatica e immaginaria somma di denaro solo ed esclusivamente per la casa.
Oggi però è il giorno X, il giorno in cui nella mia lista dei desideri è entrato un oggetto di moda e non di design, il giorno in cui ho deciso di far musina e di regalarmi una borsa.
Dai ragazzi, obiettivamente come posso non fare carte false per la borsa, in vera pelle, di The Darjeeling Limited?

Originariamente disegnate da Marc Jacobs per Louis Vuitton e decorate con animaletti e palme dal fratello di Wes (Eric Anderson) erano diventate un vero e propri costosissimi cult reperibili sono in sparute aste.
Da oggi il brand di Singapore VeryTroubledChild le ha riproposte di ottima qualità con la possibilità di personalizzarle con le proprie iniziali e io sto letteralmente morendo dentro dalla tentazione.

Ohmmioddio sto maleeeeee!

Emily


 
 

 
 

 
 
 

 

ILLUSTRATOR MONDAY ☆ CARLA INDIPENDENTE

Pubblicato da blog ospite in Decor, Paz Garden
E’ di nuovo lunedì… quindi anche oggi condivido con voi una nuova scoperta nel mondo magico dell’ illustrazione!
Lei si chiama Carla, tutti noi qui in Puglia la conosciamo però come Carla Indipendente ( dico noi perché oggi vi parlo di un talento che ho conosciuto personalmente!).
La sua arte è irriverente e molto molto personale, ti porta lontano con la fantasia attraverso i giochi di sguardi dei suoi personaggi, amici veri o immaginari ma sempre molto comunicativi… ritratti essenziali che vengono da popoli lontani ma vicini a noi nell’anima.
Sa giocare con il colore in assoluta libertà ed ogni sua opera rivela un universo infinito di creatività!
Ma voglio lasciare che sia lei a parlare un po’ di sé :-)

 

1. Quando ti sei avvicinata al mondo dell’ illustrazione?

Non ricordo di preciso, è stata un’evoluzione. Ho sempre disegnato, sin da piccola e poi ho scoperto che si poteva parlare disegnando.

2. Cosa ti piace di più del tuo lavoro?
Il fatto di viaggiare con la mente verso il paese dell’immaginazione.

3. Quali sono le tre parole che meglio descrivono i tuoi lavori?
Illustrazioni sempre sincere.

4. Puoi descriverci la tua giornata tipo?

Non ho una giornata tipo. L’unica costante della mia giornata è il caffè della mattina, appena   sveglia, poi ci sono giornate in cui disegno tutto il tempo, giornate in cui penso tutto il tempo a cosa disegnare, giornate in cui creo i miei bijoux e poi ci sono giornate in cui faccio tutte queste cose.

5. Come hai sistemato la tua zona di lavoro?

Ho una scrivania accanto ad una finestra. La scrivania è un crocevia di mezzi con i quali mi esprimo: matite colorate, pennelli, colori acrilici, acquerelli, quaderni per schizzi, computer, libri, giornali, etc..

6. Pensi un illustratore abbia bisogno di uno stile personale? e quali sono i tuoi suggerimenti per svilupparne uno?
A prescindere dal bisogno, penso che lo stile personale vien da sé, esso sboccia inevitabilmente, senza cercarlo, l’importante è rimanere se stessi e disegnare, disegnare, disegnare e disegnare.

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 

Appartamento in bianco, nero e grigio

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors
dettagli home decor
Un delizioso appartamento svedese caratterizzato da un perfetto equilibrio di forme, colori e materiali.

Situato in Svezia, all’interno di un nuovo complesso residenziale, l’appartamento è stato arredato dalla stylist d’interni Lotta Agaton in perfetto stile nordico, con spazi ben definiti,  elementi del design scandinavo, mobili dalle linee semplici e pochi accessori. Bianco assoluto per tutte le pareti di casa, interrotto dalle scelte d’arredo e dei complementi che puntano invece sul nero e sui toni del grigio. Per i pavimenti è stato scelto un parquet in legno chiaro, un accostamento davvero perfetto che conferisce allo spazio luminosità e freschezza.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
immagini via Folkem

Tags: ,

 
 

 
 

 

 

 
 
 

 

Happy Monday

Pubblicato da blog ospite in REDaddress

 
 

Un moderno chalet in Austria

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Design
Questo chalet, estremamente elegante e moderno, si trova tra le Alpi austriache del Tirolo.
Gli architetti, ispirati da Alvar Aalto e da Frank Lloyd Wright, hanno seguito l’ispirazione del Wabi Sabi style, una sorta di arte povera dal sapore rustico ma essenziale di origine giapponese.
In soggiorno, la grande cappa appesa del camino, realizzata in metallo ossidato, diventa punto focale dell’ambiente, e fa da contrappunto alla scala in lamiera rivestita in legno.
I materiali naturali sono i veri protagonisti di questi interni, il legno dei pavimenti e degli arredi, la pietra naturale del lavabo del bagno, il cemento grezzo delle pareti.

Via CoteMaison


_________________________

CAFElab | studio di architettura


Tags:

 
 

hello, March! / livethemma ikea

Pubblicato da blog ospite in My Ideal Home

hello, March! / livethemma ikea

Tags:

 
 

Arizona stoneware collection | mpgmb

Pubblicato da blog ospite in But in the Meantime, Decor, Idee

deleite-design-Arizona-MPGMB-macetas-jarrones-terracota-5

La giornata di oggi mi ha regalato una piacevole scoperta: la collezione di vasi disegnata da mpgmb, un duo di designer canadesi di grande talento. Ogni vaso, oltra ad essere un pezzo unico fatto a mano, ha la particolarità di apparire semplice e sofisticato al tempo stesso, combinando diverse forme geometriche e scanalature. I colori sono i miei preferiti quando si tratta di ceramica: bianco, nero e terracotta. Perfetti per le mie piante e per casa mia!

deleite-design-Arizona-MPGMB-macetas-jarrones-terracota-4

deleite-design-Arizona-MPGMB-macetas-jarrones-terracota-17

deleite-design-Arizona-MPGMB-macetas-jarrones-terracota-19deleite-design-Arizona-MPGMB-macetas-jarrones-terracota-plantas

deleite-design-Arizona-MPGMB-macetas-jarrones-terracota-3

via deleite design

The post Arizona stoneware collection | mpgmb appeared first on butinthemeantime.

Tags:

 
 

Welcome March

Pubblicato da blog ospite in Walking Dream DIY

Tags:

 
 

Viaggio in Italia

Pubblicato da blog ospite in Design, Ecce Home
Talvolta noi Italiani sembriamo sopravvalutarci, spesso, invece, ci sminuiamo eccessivamente; insomma difficilmente riusciamo ad avere di noi stessi, intendo come popolo, una visione equilibrata.
Può accadere però di scoprire, casualmente,  di essere l’oggetto  di una fantastica dichiarazione d’amore, che ci riempie di orgoglio e ci ricorda, senza retorica, che qualcuno di noi qualcosa di eccezionale lo ha fatto e continua a farlo davvero.
Questa dichiarazione d’amore l’ha fatta  The Conran Shop con la collezione primavera estate 2015 Italia “un viaggio attraverso l’Italia a partire dalla capitale del design Milano, ai verdi paesaggi della Toscana, alla Costiera Amalfitana, fino in Puglia, Sicilia  e Sardegna”
Un omaggio ai designer Italiani da Vico Magistretti a Paola Navone, da Gio Ponti ad Achille Castiglioni  e molti altri ancora.
Come un viaggio nel Bel Paese. Godiamocelo tutto.
Tags: ,

 
 

Idee d’arredo con pavimenti vintage

Pubblicato da blog ospite in Idee, Retrò and Design
Oggi ho proprio bisogno di una “boccata di blog” per condividere qualcosa di bello e creativo, che mi ha colpito.
A dire il vero avevo anche la necessità di evadere un po’ dagli impegni professionali che stanno caratterizzando questi tempi e che sono di carattere molto tecnico e dunque, in questa fase, lasciano poco spazio alla fantasia.
Ecco allora che apro la finestra del blog per condividere qualcosa di bello, che mi ha ispirato!
Le case spagnole, quando d’epoca e tipiche, sono spesso contraddistinte da, più o meno apprezzate e apprezzabili, maioliche che ne rivestono i pavimenti.
Abituati come siamo a interni in parquet o in ceramiche dai toni molto neutri, può sembrare un azzardo orientarsi al mantenimento di un pavimento che “lega” molto nelle scelte di arredo: ad esempio un pavimento colorato, con geometrie più o meno anni ’70.
Chissà se vi siete trovati a dover decidere se rimuovere o mantenere delle piastrelle un po’ troppo seventies…se vi siete chiesti se li avreste potuti “reggere” o se, nel dubbio, avete smantellato il tutto e l’avete sostituito con qualcosa di più omogeneo e monocolore.
Le immagini di oggi vogliono mostrare come ciò che potrebbe essere un punto di debolezza, ovvero un pavimento molto disegnato, quasi invadente nelle sue fantasie, può essere invece essere volto in  enorme punto di forza; altamente caratterizzante, unico e integrabile anche in una casa moderna.

Lo so…i proprietari di questa dimora barcellonese hanno avuto gioco facile: in questo caso i pavimenti erano sí vintage e fantasiosi…ma delle belle maioliche tipicamente spagnole!
Forse non avrete la stessa fortuna, ma l’invito è quello di prendere spunto…
È interessante notare come i colori più accesi e dominanti di queste piastrelle, che vedono spiccare rosso, bianco e nero, siano stati ripresi  nei complementi d’arredo.
Mentre per i pezzi d’arredo principali sono stati scelti elementi in tinte neutre (il divano in lino, le poltrone vintage in pelle, modello Chesterfield), il compito di dialogare con il pavimento è stato demandato al pouf rosso, al tavolino da caffè bianco, al plaid che riprende entrambe le tinte e all’irriverente tappeto dalla sagoma “a pelle di mucca”, in tessuto rosso.
In cucina, aperta sulla zona soggiorno, ancora un tributo rosso/arancione con il lampadario con paralume a tronco di cono: unico elemento cromatico di collegamento con le piastrelle.
Per il resto, gli elementi della zona cottura sono molto luminosi (il bianco domina, nel laminato dei mobiletto alle basi cucina e nelle sedie di Vitra) e naturali, come nel tavolo il cui piano è in legno di recupero.
In camera da letto sono predominanti i colori caldi delle terre, nella pavimentazione e ripresi nei tessili.
Una gran fortuna avere in camera il camino d’epoca, sul quale poggiare una specchiera dei primi 900. Delizioso anche l’angolo con i vecchi bauli e le gabbiette in filo metallico decorative.
Sicuramente questo appartamento spagnolo ci mostra come a volte sia vincente osare, specie se ci si trova ad abitare una vecchia casa che sarebbe un vero peccato snaturare…rendendola uguale a tante altre di nuova generazione.

Perché il bello di una casa è che sia nostra…e parte del divertimento è trasformare quelli che sembrerebbero punti a sfavore in veri e propri punti di forza, unici e personali.
Se qualcuno di voi è alle prese con scelte difficili riguardo alle finiture di una vecchia casa, condivida con noi nello spazio qui sotto!
Buone scelte e alla prossima.

Credits: Tutte le immagini sono tratte da Micasa
Tags: ,

 
 
               

Torna su