BLOG ARREDAMENTO Posts

22 Agosto 2019 / / Coffee Break

L’Olea All Suite Hotel di Zante, Grecia, progettato dallo studio Block 722 Architects, è caratterizzato da uno stile minimale stemperato da suggestioni mediterranee e tropicali.
Gli interni, impostati su una tavolozza di colori neutri, mixa con successo negli arredi fibre naturali come rattan e bambù, con legno e pietra e arredi di design contemporanei.
Una piscina di circa 400 mq si snoda fra i vari livelli dell’hotel.

The tropical modernism of the Olea All Suite Hotel in Zakynthos

The Olea All Suite Hotel of Zakynthos, Greece, designed by Block 722 Architects, is characterized by a minimal style tempered by Mediterranean and tropical influences.
The interiors, set on a palette of neutral colors, successfully mixes natural fibers such as rattan and bamboo, wood and stone and contemporary design furnishings in the furnishings.
A swimming pool of about 400 square meters winds between the various levels of the hotel.

_________________________
CAFElab | studio di architettura

21 Agosto 2019 / / Charme and More

Mantenere la casa in ordine ed essere organizzati all’interno delle mura domestiche fa piacere a tutti.

Un’abitazione ordinata, con spazi organizzati ha il vantaggio di evitare il caos, di apparire più grande e di trasmettere calma e serenità.

Nella gallery fotografica qui di seguito, Charme and More ha raccolto alcune idee e soluzioni adatte ad ogni stile, per organizzare le pareti e rendere una stanza confortevole e ordinata.

Pannelli porta utensili, rastrelliere porta abiti e ganci da installare sulle pareti sono perfetti per avere tutto a portata di mano senza stress e fatica.

Organizzare gli utensili per le pulizie.

Una strategia smart per appendere scopa, paletta, piumino da spolvero sfruttando un attaccapanni.

Ph via
Ph via
023c1524e1e7fd7be913f1df73eb1780
Ph via Etsy
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Tutto in ordine in ripostiglio con cesti in vimini e borse a rete.

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

tutto-in-ordine-borsa-a-rete

Borsa a rete in cotone fatta a mano da in Grecia da Plexida, la vostra scelta per dire no alla plastica e pronta per essere appesa in dispensa.

Ph via
Ph via

Tutto in ordine nella stanza dei bambini.casa-in-ordine-4

I cestini eco-friendly in cotone, realizzati all’uncinetto da rugonawall, sono utili per organizzare al meglio i giocattoli dei bambini.

casa-in-ordine-5

Cestini eco-friendly da appendere.

Tutto in ordine in cucina

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via

Idee e spunti per arredare e tenere in ordine l’ingresso di casa 

Ph via
Ph via
Ph via
Ph via
casa-in-ordine-16
Ph via
 

L’articolo Casa in ordine|Idee e ispirazioni proviene da Charme and More.

21 Agosto 2019 / / Creative & Ordinette

Siete tornati dalle vacanze? A Roma si sente un’aria da “rientro” che dopo giorni di “desertificazione” della città, ti dà una bella sensazione. La città riprende il suo ritmo vitale e tutto ricomincia come prima. Ferragosto è lo spartiacque dell’anno e dell’estate, segna la fine dell’estate e l’inizio del ritorno alle attività normali. Ed è una bella sensazione, decisamente, quasi quanto quella che segna l’attesa delle agognate ferie. Perché in fondo stiamo sempre meglio là dove non siamo. Il posto di quest oggi ci porta ancora a Barcellona. Lasciamoci allora ispirare da questo appartamento, estivo nell’arredamento, leggero, rilassante e fresco. I colori neutri, i materiali naturali, il legno e la paglia creano quella bella atmosfera estiva che porteremo con noi fino all’arrivo dell’inverno. Buon tour!
Are back from your holidays? Did you have a great time? More on my vacations in the next posts. I have to arrange pictures and edit some of them, so stay tuned. Well, Rome has been a sleeping beauty for a while and in these days there, definitely, are some hints of awakening from that deep deep sleep of August and Ferragosto, the day that marks the end of summer and the restarting of human activities. It’s a beautiful sensation, I must have to admit. The rythm of the city with its heartbeat is a pleasent feeling. The desertification comes to an end and everything re-lives. The sensation is just as nice as the one you tend to prove while waiting your holidays to knock at the door. Anyhow, just to retain those precious holiday feelings till next years, here is a wonderful home tour in Barcelona, a very light and relaxed apartment where the neutral hues, the minimalist furniture and the natural materials remind me of beautiful summery days spent outdoor. Let yourself be inspired! 

 

21 Agosto 2019 / / La Gatta Sul Tetto

Le schermature solari sono un elemento imprescindibile per proteggere la nostra casa dal calore. Focus sulle persiane: tipologia, materiali e agevolazioni fiscali.

Schermature solari proteggi la tua casa dal calore

Ormai è una realtà assodata: ogni anno, in estate, dovremo fare i conti con temperature sempre più torride. Questo fattore influisce sul confort delle nostre case e incide sul risparmio energetico.

Per questo è necessario prevedere sistemi di schermatura dei raggi solari, che aiutino a regolare la temperatura interna e a ridurre l’utilizzo dei condizionatori. 

Cosa sono le schermature solari

Esistono molti tipi di schermature solari. Le più utilizzate sono le persiane, gli scuri, le veneziane (esterne, interne o inserite nella camera del doppio vetro), i frangisole, le tende e le pergole.

In questo articolo mi soffermerò in particolare sulle persiane, a battente o scorrevoli, con focus sui modelli più performanti. Si tratta di infissi esterni che possono ridurre il calore in ingresso fino al 90%, sopratutto se abbinate ad infissi di ultima generazione.

Le schermature solari hanno la funzione di ridurre l’effetto serra generato dalle superfici vetrate. Anche se la casa fosse perfettamente isolata e dotata di finestre di ultima generazione, senza un’adeguata schermatura solare le stanze si surriscalderebbero velocemente, e il calore, trattenuto all’interno dall’isolamento, trasformerebbe la casa in un forno! 

Schermature solari proteggi la tua casa dal calore

Le schermature solari sono dunque necessarie, soprattutto sui lati della casa orientati a est, sud e ovest. Del resto, anche la legge parla chiaro: per essere norma i serramenti non devono lasciar entrare all’interno più del 35% della luce solare.

Persiane anti calore

Si parla molto dei vetri selettivi per schermare parte dei raggi solari che penetrano dalle finestre. In realtà questa soluzione è poco pratica nei mesi freddi, in quanto riduce la quantità di luce e calore, che in inverno sono essenziali per il confort e il risparmio energetico.

Il mio consiglio è quello di scegliere infissi di ultima generazione, con vetro isolante, telaio a taglio termico e microventilazione per un adeguato ricambio d’aria. A questi si devono abbinare le persiane, che andranno tenute chiuse nelle ore più calde della giornata.

Schermature solari proteggi la tua casa dal calore

Le persiane possono essere a battente, la libro, scorrevoli, a scomparsa o avvolgibili (le cosiddette tapparelle). Alcuni modelli a battente sono dotati di sportelli basculanti verso l’esterno, oppure di lamelle orientabili, due soluzioni molto efficaci per regolare la luce solare. La scelta della tipologia dipende dai gusti personali oppure, nel caso in cui abitiate in un condominio, devono conformarsi al decoro architettonico dell’edificio.

Per quanto riguarda il materiale, la scelta si gioca tra legno, pvc e alluminio. In termini di isolamento dal calore, il legno è sicuramente il materiale migliore, ma bisogna tenere conto dei prezzi delle persiane e della maggiore manutenzione che questo materiale richiede. Il pvc è un materiale sicuramente più economico, ma può essere soggetto a deformazioni provocate dal calore intenso.

In termini di efficienza, durabilità e convenienza, le persiane in acciaio o in alluminio termoisolanti sembrano dunque le migliori. I modelli più attuali offrono una vasta varietà di finiture, tra cui anche l’effetto legno.

Pe quanto riguarda i colori, sono da privilegiare quelli chiari, che hanno la proprietà di respingere i raggi solari.

Le persiane nuove sono detraibili?

Ecco una buona notizia: l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari sono detraibili, in quanto incidono positivamente sul risparmio energetico.

Secondo l’allegato M del Dlgs n. 311/2006, la norma si applica a “tende esterne alla veneziana, persiane avvolgibili, persiane a battente, persiane alla veneziana, persiane a libro, persiane a soffietto o a pannello scorrevole, con o senza aggetto, scuri e scuroni.”

I modelli devono rispettare i requisiti tecnici di prestazione in merito all’efficienza energetica e alla sicurezza, e presentare la marcatura CE. La detrazione è valida per le nuove installazioni e per le sostituzioni, per un’aliquota del 50% della spesa sostenuta. Per approfondire: Ediltecnico-Ecobonus 2019.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2019 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

20 Agosto 2019 / / Coffee Break

Il Vora Boutique Hotel è stato progettato e realizzato a Santorini dallo studio di architettura ateniese K-Studio. Realizzato in quattro anni completamente a mano per l’impossibilità di accedere al sito con mezzi meccanici, è composto di tre ville che si articolano su vari livelli, con camere scavate nella roccia e naturalmente, vista su mare e tramonti spettacolari. Gli interni sono quasi minimali, nei toni del beige, del legno e del ferro brunito degli arredi.

A boutique design hotel in Santorini

The Vora Boutique Hotel was designed and built in Santorini by the Athenian architectural firm K-Studio. Made in four years completely by hand due to the impossibility of accessing the site by mechanical means, it is composed of three villas that are arranged on various levels, with rooms carved into the rock and of course, a view of the sea and spectacular sunsets. The interiors are almost minimal, in shades of beige, wood and burnished iron of the furnishings.

 

_________________________
CAFElab | studio di architettura

20 Agosto 2019 / / ChiccaCasa

Pronti per un nuovo home tour carico di ispirazioni? 

Ecco un’altra chicca made in Göteborg. Un appartamento equilibrato e luminoso contraddistinto perlopiù da toni neutri, legno e un sacco di bianco. 
Come può un arredamento semplice, con una palette basata su delle tinte soft a risultare tanto accattivante?
Di certo i due giochi cromatici che sto per farti notare fanno la loro parte!
(TRUCCO CROMATICO NUMERO UNO) Il color cuoio è magnetico nella maggior parte delle stanze: spicca in un mood calmo fatto di grigi e di bianchi più o meno caldi. 
(TRUCCO CROMATICO NUMERO DUE) É interessante la scelta del total black per il decor e per gli accessori. Tutti gli elementi neri hanno un design filiforme: il loro compito è di apportare un aspetto definito e sofisticato all’intero mood della casa.
Questi sono tecnicismi vincenti, ma c’è da dire che a fare la differenza, in questa casina, c’è pure il fattore poesia. Quello che è fatto molto meno di criteri e molto più da emozioni.
In questo appartamento la poesia si respira eccome, nonostante viga la regola “less is more” quasi in ogni stanza (tutte, tranne la cameretta ❤️).
Gli elementi poetici, qualora ti fossero sfuggiti (ma figurati, impossibile!), sono la cassettiera chippendale in camera da letto, la carta da parati bianca e blu e tutto quello che c’è, sì, ogni singolo elemento, nella cameretta.

Bando alle ciance, gustati l’home tour e appuntati le cose da copiare per la tua casa. 


Sono sicura che hai preso un sacco di spunti. Qual è la tua stanza preferita? Chiedimi pure dove e come cercare i mobili di questa casa nei negozi online, con un commentino!

pics via stadshem


http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
19 Agosto 2019 / / ArtigianaMente

Le pareti ricoprono un ruolo di grande importanza dentro casa, eppure raramente diamo loro lo stesso peso degli elementi d’arredo. Eppure hanno un grande potere decorativo, così ho pensato di raccogliere suggerimento che riguarda proprio l’uso delle pareti e che può essere utile nel caso in cui desiderassi dare una nuova immagine al tuo ambiente domestico.

Tinteggiatura 

Tinteggiare le pareti è una delle soluzioni più gettonate per rivoluzionare la casa, sia perché non particolarmente impegnativo da un punto di vista economico sia perché potresti farlo da solo e non richiede troppo tempo.

Prima però di buttarti a capofitto nella scelta dei colori più adatti, sarebbe opportuno valutare sempre le condizioni dell’intonaco sottostante; se noti sfaldamenti, crepe o delle piccole macchie di muffa sarà meglio affrontare il problema prima di procedere, eseguendo alcuni lavori di intonacatura, per esempio,  con servizi come Yougenio.

L’importanza del colore

Passando alla scelta dei colori è bene sottolineare che, per quanto ognuno di noi possa avere le proprie preferenze, ogni tonalità ha delle caratteristiche che la rendono più o meno adatta ai vari ambienti e stili della casa. Prendiamo il bianco, ad esempio, sicuramente indicato per lo stile moderno e industriale e per le abitazioni di dimensioni ridotte {in quanto allarga gli spazi}. Le tinte più accese e vivaci sono invece perfette per le case molto spaziose, ma richiedono sempre un attento abbinamento con i complementi d’arredo; a questo proposito consiglio di non esagerare troppo con i contrasti per non creare un ambiente cromaticamente “chiassoso”, limitandoti magari a colorare solo la parete principale.

Nella scelta del colore dovrai tenere conto anche degli ambienti: per le stanze dedicate al relax, ad esempio, è meglio optare per colori tenui o neutri, mentre per ambienti come la cucina potresti sbizzarrirti scegliendo tinte calde e accoglienti. L’ingresso rappresenta invece lo spazio della casa nel quale è possibile osare: non avere paura di fare qualche scelta azzardata, la parola d’ordine è personalizzare.

Il colore diventa fondamentale anche per dare enfasi a certi elementi architettonici della nostra casa: penso, per esempio, a un bel camino oppure a un muro dalla forma particolare a cui vogliamo conferire ulteriore stile.

Decorazioni: poster e stickers 

Per dare nuova vita alle pareti di casa è possibile sfruttare opzioni economiche e versatilissime come i poster {ma anche stampe di fotografie fatte da te} e gli stickers da muro: questi ultimi sono perfetti in particolare per le camere dei bambini, ma anche per la zona del soggiorno, purché si scelgano disegni che risultino in armonia con lo stile della casa.


Un piccolo suggerimento: per evitare disastri, prendi le misure prima di acquistarli e fai delle prove anche prima di attaccarli al muro in modo da essere sicuro che il risultato sia quello desiderato.

La galleria d’arte

Se ami l’arte come me, ti piacerà sicuramente l’idea di raccogliere in una sola parete tanti quadri, di forme e colori differenti.

Luci per valorizzare le pareti

Anche le luci possono giocare a nostro favore se l’obiettivo è dare una nuova immagine alle pareti di casa: in questo senso possono essere ottime soluzioni sia i faretti, che aiutano a giocare con le profondità e a mettere in risalto un determinato punto concentrando quindi l’attenzione su un particolare specifico della stanza, sia le applique, perfette per personalizzare quelle pareti che risultano un po’ anonime. Da non sottovalutare nemmeno l’abat jour che crea sempre angolini dall’atmosfera intima.

Hai altre idee? se ti va puoi scriverle nei commenti.

Tutte le immagini sono di Alex Stedman di The Fruality

The post Consigli e trucchi per rivoluzionare le pareti di casa appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

19 Agosto 2019 / / Nook Twelve

18 Agosto 2019 / / Charme and More

Le vacanze estive per la maggiore parte di noi sono finite o stanno per finire.

Il periodo di relax, il poco movimento, i peccati di gola fatti esagerando a tavola o all’ora dell’aperitivo, ci possono far tornare a casa con una sensazione di gonfiore e appesantimento e un paio di chili in più.

Al rientro dalle ferie la parola d’ordine e detox; depurarsi e detossinarsi tornando alla normalità e prestando particolare attenzione ad un’alimentazione sana.

 Ecco tre consigli per riprendere il ritmo e recuperare la silhouette evitando diete drastiche.

Attività fisica

L’attività fisica regolare va ripresa subito al rientro dalle ferie ed è un ottimo alleato per sgonfiarsi e ritrovare la forma fisica senza troppa fatica.

Una semplice passeggiata, fatta a passo svelto per 30/40 minuti, con regolarità vi farà sentire subito più leggeri e scattanti.

Ph via
Ph via

Bere per depurarsi

Bere almeno un litro e mezzo/due  di acqua oligominerale al giorno per stimolare il metabolismo, eliminare le scorie e mantenere  le cellule idratate.

No alle bibite gassate, agli alcolici, si al tè verde, agli infusi drenanti ( equiseto, betulla e karkadè).

Limitare zuccheri e sale.

rientro-dalle-vacanze-detox-bere

Frutta e verdura

 Frutta e verdura di stagione, ricche di vitamine, sali minerali e fibre vanno preferibilmente consumate crude o sotto forma di centrifughe, estratti o smoothies per favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Ph via
Ph via

I contenuti del post hanno scopo informativo e non sono da considerarsi consigli medici.

FirmaFellinSMALL

 

L’articolo Rientro dalle vacanze e detox. proviene da Charme and More.

16 Agosto 2019 / / Coffee Break

La Singita Lebombo Lodge è una celebrazione del design moderno in Africa, Mozambico; questa location comprende 13 suite e una villa per uso privato ed è sita nel Kruger National Park, sospesa sopra il fiume N’Wanetsi. Ogni suite ha 2 camere da letto, ciascuna con piscina privata; inoltre sono inclusi un wine studio (un rifugio multi-livello che vanta una biblioteca, una sala multimediale, un wine studio e un’area panoramica sul tetto), una cucina interattiva, un bar espresso e una gastronomia d’aiuto, e una piscina olimpionica aggiuntiva di 25 metri. Tutte le aree comuni del lodge sono all’esterno, spazi eleganti, tranquilli e meditativi immersi in un drammatico paesaggio di giganteschi alberi di euforbia.

A spectacular lodge in Africa

The Singita Lebombo Lodge is a celebration of modern design in Africa, Mozambique; this location includes 13 suites and a villa for private use and is located in the Kruger National Park, suspended above the N’Wanetsi River. Each suite has 2 bedrooms, each with a private pool; also included is a wine studio (a multi-level shelter that boasts a library, a multimedia room, a wine studio and a panoramic rooftop area), an interactive kitchen, an espresso bar and a helping gastronomy, and a swimming pool additional 25 meters Olympic champion. All the common areas of the lodge are outside, elegant, quiet and meditative spaces immersed in a dramatic landscape of gigantic spurge trees.

 

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura