MaxMeyer presenta la prima pittura smacchiabile al 100%

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
dettagli home decor

MaxMeyer, marchio leader in Italia nei prodotti vernicianti, presenta Home Color Resistant, l’unica pittura pronta all’uso, presente sul mercato, completamente smacchiabile.
Caffè, tè, vino, olio, cola, ketchup, aceto, sangue, vino rosso, queste alcune delle macchie che si puliscono semplicemente con acqua e sapone. 

dettagli home decor

L’esclusiva tecnologia EasyToClean, grazie alla presenza di speciali additivi, impedisce alle macchie di infiltrarsi all’interno del film della pittura.

È possibile, quindi, rimuovere la macchie più comuni semplicemente passando sul muro una spugna imbevuta di acqua e sapone neutro entro 24h dalla macchia. La speciale formulazione di Home Color Resistant permette inoltre al colore di resistere nel tempo all’usura e allo sfregamento conservando la propria opacità.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor

Home Color Resistantcombina l’opacità delle migliori idropitture MaxMeyer alle prestazioni di uno smalto. L’ottima copertura di Home Color Resistant permette, inoltre, una perfetta imbiancatura anche su pareti già dipinte con pitture a tempera o con idropitture lavabili. Le pitture di Home Color Resistant sono prodotti classificati A+ e uniscono alle performance elevate il pieno rispetto dell’ambiente e della salute grazie alle basse emissioni di agenti inquinanti.
Home Color è disponibile in 14 colori pronti all’uso nel formato 2,5 litri a euro 29,90 e nel formato 0,75 litri a euro 12,90. Da giugno saranno disponibili anche le basi tintometriche che permetteranno di realizzare oltre 1000 colori.


Tags: ,

 
 

 
 

 
 
 

 

Hi, Mom un concept store per mamme e bambini

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors
dettagli home decor

Situato nella città di Kiev, Hi, Mom è un nuovo e moderno concept store dedicato all’abbigliamento per bambini, dove convivono armoniosamente funzionalità ed estetica.

Progettato dalla interior designer Elena Petrescu, Hi, Mom è uno spazio scandito dallo stile scandinavo, accogliente e minimal, reso unico dalla particolare cura per i dettagli.
Attraverso le delicate scelte cromatiche, le finiture, il design dell’arredo espositivo e il lay out, Elena Petrescu ha saputo dare vita ad un concept store che rispecchia perfettamente le attuali tendenze di moda e design, in grado di soddisfare le richieste di una clientela esigente attenta alla qualità dei prodotti e del servizio ma anche rispettosa dell’ambiente in cui viviamo.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 

Piccolo appartamento a Milano per una coppia giovane – Small apartment in Milan for a smart and young couple

Pubblicato da blog ospite in Creative & Ordinette
L’appartamento che vorrei condividere con voi oggi si trova a Milano e appartiene ad una giovane coppia dinamica e moderna. Propone inoltre delle soluzioni pratiche, minimaliste, dai tocchi scandinavi declinati alla italiana, dando dunque a chi lo visita la sensazione di linee pulite e calde allo stesso tempo. La scelta di qualche sfumatura pastello in ogni ambiente della casa rende questo appartamento particolarmente adatto ad una coppia moderna e giovane. Condivido tutte le scelte dei proprietari, dai mobili Ikea fino all’introduzione di pezzi di design immortali come le sedie degli Eames per le quali nutro una vera e propria passione. Sembra che la comodità e il confort siano le parole chiave per decifrare le scelte dei proprietari milanesi, che evidentemente hanno un occhio allenato e desiderano vivere la vita di città godendosi appieno anche questo appartamento su due livelli. Vi svelo, con grande soddisfazione, che l’appartamento è stato condiviso su Apartment Therapy. Un occhio allo stile europeo è sempre molto apprezzato.


 
 

 
 

 
 
 

 

Inda, arredo a 360 gradi per il bagno

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Design

Gli elementi che caratterizzano la filosofia Inda, azienda esistente sin dagli anni ’70, sono creatività, originalità, e distintiva eleganza, declinati in ogni sua forma, dal design moderno alle soluzioni più all’avanguardia.
All’interno delle tre divisioni di prodotti dell’azienda, Mobili, Pareti Doccia ed Accessori, le soluzioni per il bagno sono infinite e soprattutto modulabili per soddisfare ogni stile di vita contemporaneo; soprattutto le ultime collezioni, disegnate da Sergio Brioschi,  Perfetto, Perfetto+, Progetto e Progetto+, caratterizzate da un approccio modulare che ne facilita la composizione, garantiscono una assoluta flessibilità progettuale, ideale per la realizzazione di ogni tipo di bagno!

Per chi poi non ha potuto partecipare al’appena concluso Salone del Mobile 2016, ecco le suggestioni che Inda ci  ha regalato nell’allestimento suo stand, con ben quattro diversi mood per l’ambiente bagno: New Classic, (il nostro preferito!), con tocchi d’oro e nero su una palette di colori davvero raffinata, Contemporary, che mixa con successo linee classiche a idee contemporanee, Industrial, contemporaneo nelle finiture, ed infine Nordic, ispirato allo stile nordico scandinavo, con il bianco puro accostato alle textures del legno.
Con  Inda, scegliendo fra le varie proposte, sarà possibile realizzare un bagno che sia perfettamente in linea con qualsiasi sia lo stile del resto di casa!

Info: Inda

*post sponsorizzato*

_________________________

CAFElab | studio di architettura


Tags:

 
 

MDW_Salone del Mobile di Milano

Pubblicato da blog ospite in Casa al 21, Design

MDW, ovvero il Salone del Mobile di Milano. Il mio post arriva in ritardo su tutti i fronti, nonostante ciò ho deciso di pubblicare le foto che ho scattato in due giorni frenetici, di corse contro il tempo, di km sotto i piedi, di gente ovunque, di immagini che riempiono gli occhi, di amicizie ritrovate, di serate che durano giorni e di sveglie urlanti. Questo è un post fatto soprattutto d’immagini pericolo infatuazione!

Buona visione.

IMG_7912      IMG_7911

DOM EDIZIONI

IMG_7918.JPG HAYMANN

IMG_7923            IMG_7928

LA CHANGE

IMG_7930            IMG_7932

HARTO

IMG_7954            IMG_7942

PETITE FRITURE

IMG_7977

JONAS IHREBORN

IMG_7993          IMG_7995

TOLIX

IMG_8018        IMG_8020

IMG_8033

IMG_8040        IMG_8047

MUUTO

IMG_8057

E15

IMG_7983.JPG      IMG_7985

BYRIDENS

IMG_8096            IMG_8095

SAKURA ADACHI

Naturalmete, si tratta solo di una parte di ciò che ho fotografato, servirebbero svariati post per mostrarvi tutto. Qui ho fatto una selezione di alcuni dei miei brand preferiti e di arredi che mi sono piaciuti particolarmente.

Prossimamente, vi mostrerò la sezione Satellite.

See you soon.

 

 

 

Archiviato in:arredo, design, evento, interiors, mostra, Salone del Mobile Tagged: design

Tags: ,

 
 

Tra un caffè e un fiore, nel cuore di Firenze

Pubblicato da blog ospite in Interiors, VDR Home Design

Quest’anno per il mio compleanno ci siamo regalati un week end nella sempre bella Firenze: l’avevo già vista un paio di volte da adolescente ma volevo rivederla con gli occhi da adulta, amante dell’architettura e del design.

 

E’ incredibile come ogni città, ogni volta che viene visitata, non sia mai uguale a se stessa: un po’ per come la vediamo noi, in base al nostro percorso e alla nostra storia e un po’ per come la città stessa si adatta alla scorrere del tempo.

Girando per le strette vie di Firenze ho scoperto con molto piacere un lato contemporaneo e di design della città che viaggia di pari passo con il fascino rinascimentale che fa di Firenze una città eterna.

C’è un locale su tutti che mi ha catturato il cuore: il concept-restaurant La Ménagére.

menagere6

menagere7

menagere5

menagere8

La Ménagére era un negozio storico di casalinghi di Firenze che ha chiuso dopo anni di servizio, lasciando nel cuore dei fiorentini un vuoto colmato dalla nostalgia e dall’inevitabile constatazione che il tempo passa e non sempre porta con sè risultati positivi.

Ma ecco che ormai più di 9 mesi fa questo locale torna alla vita: i fiorentini riacquistano un pezzo della loro storia, rinnovato nel forma ma anche nel pensiero.

Un’innovativa idea sviluppata nei 1500 mq a disposizione: non solo ristorante, ma anche negozio di casalinghi e design e negozio di fiori.

Un look shabby e industriale, con una grafica retro che conquista chiunque entri nel bar.

Tra un caffè e una pasta potete scegliere un fiore, comprare un vaso e ascoltare buona musica.

menagere1

menagere2

menagere3

menagere4

Non sempre il passato è una terra straniera, anzi: il più delle volte è solo un punto di partenza per non dimenticare mai quello che siamo stati.

Le nostre origini sono la base per il nostro futuro.

Photo credits: La Mènagére.

http://www.lamenagere.it/la-menagere/

Tags:

 
 

Collage cubisti per le foto di moda di Damien Blottiere

Pubblicato da blog ospite in Design, Things I Like Today

collage cubisti di damien blottiere

Il visual artist Damien Blottiere usa la fotografia di moda come base di partenza, e attraverso la tecnica del collage, destruttura e riassembla le sue immagini dando loro un nuovo significato

Damien Blottiere è un visual artist parigino dallo stile molto personale. Da sempre interessato alla moda e alle arti visive, ha iniziato studiando alla Scuola d’Arte Duperre di Parigi. Ma ai pennelli e ai colori, Damien ha preferito la fotografia e le forbici specializzandosi nell’arte del collage fotografico.
La sua carriera è iniziate come fashion editor per Purple Fashion e Dazed & Confused ma presto Damien si è deciso ad abbracciare in prima persona la fotografia di moda. Come fotografo Damien Blottiere è ormai richiestissimo per editoriali e copertine perchè il suo stile così particolare avvicina la fotografia di moda all’arte. Le sue collaborazioni si sono moltiplicate, includendo Vogue, Out Magazine, GQ, Numero e tante altre riviste internazionali.

damien-blottiere-collage-fhm-collections-china

L’obiettivo di Damien Blottiere non è tanto quello di scattare delle belle foto ma quello di utilizzare i ritagli fotografici allo stesso modo in cui un pittore utilizza i colori, come elementi della sua personale visione artistica, per comporre immagini totalmente nuove.  Partendo dalle sue fotografie di moda e giocando con forme e incastri, Damien Blottiere ritaglia a mano le foto e realizza i suoi collage dagli effetti 3D senza l’uso di strumenti digitali. Grazie alla sovrapposizione dei livelli, riesce a regalare un senso di profondità e di tridimensionalità a immagini bidimensionali.
La sua tecnica di “taglia e incolla” si concentra soprattutto sul tema del corpo umano e della fisicità e il risultato dei suoi collage fatti a mano è sempre strabiliante. Smontando corpi e visi e rimontandoli insieme in un modo diverso l’artista dà un nuovo significato alle immagini che guardiamo, tanto che alcune sue creazioni sembrano quasi sculture surrealiste. La sovrapposizione di scatti sequenziali che riprendono pose diverse, crea un effetto fortemente dinamico, quasi cubista, richiamando alla mente l’effetto della quarta dimensione, il tempo.
Sono tanti gli artisti che hanno adottato la tecnica del collage, come Justine Khamara o Lola Dupre ma grazie ai collage di Damien Blottiere, anche la fotografia di moda ora si è avvicinata all’arte.

damien-blottiere-collage-corentin-fila

damien-blottiere-collage-larepubblica

damien-blottiere-collage-versace-home-collection

damien-blottiere-collage-portrait

damien-blottiere-collage-aaron-we-cut-the-night

damien-blottiere-collage-bestiary


 
 

SALONE DEL MOBILE 2016.

Pubblicato da blog ospite in Design, Rosso Papavero

dolce-e-gabbana-per-smeg-carlomagno-san-giorgio_oggetto_editoriale_h495Anche quest’anno ce l’abbiamo fatta e siamo sopravvissute alla frenesia e l’inondazione di informazioni relative al salone dal mobile.

Ma al di là di tutto, vogliamo parlarvi di quello che ci rimane, di nuovo.

L’ Eurocucina è protagonista, sarà che si palesa ogni due anni, nonostante sia la parte fondamentale che interessi la casa, offre ovviamente più spunti.

Il legno e il marmo scuro e molto venato sembrano essere la nuova tendenza. Torna il rovere, però in versione scura e dogato. L’atmosfera in cucina si fa seria! I piani di lavoro rimangono sempre molto spaziosi e i materiali, tecnologici e igienici. Tutto questo si abbina poi ad elettrodomestici estremamente puliti e a consumo zero. Se poi non sembrano elettrodomestici e rimangono nascosti, ancora meglio!

Ci ha colpito questo ritorno del legno nel mobile stesso, L’Ottocento ha pensato un anta legno bombata con le luci Led inserite nella gola che ci ha piacevolmente colpito. Mentre, come sempre, Valcucine è un mix perfetto di tecnologia, design e ingegneria, con il suo nuovo pensile con apertura verticale a sfioramento Air Logica System: si apre ed in contemporanea ruota il rubinetto (nascosto dall’anta) e si accendono le luci Led del pensile. Il nuovo programma Genius Loci con il cassetto che diventa uno spazio segreto e personalizzabile che diventa una continuità del piano.

FTK invece, padiglione dedicato agli elettrodomestici, ha proposto qualche chicca interessante come la cappa incassata nel piano. Di per sè potrebbe non sembrarvi una novità, diversi anni fa Scholtés ne propose una che si elevava e ruotava dal piano, e poi via via lo fecero tutti. Ma questa volta per Neff la cappa è solo una lingua d’acciaio lungo il piano, che può essere laterale o retro il piano cottura, che aspira con la stessa potenza di una cappa tradizionale, così come per Elica. Rimane da capire come posizionare il motore all’interno del mobile, il che non è cosa da poco!

Per il resto, avrete visto come Dolce e Gabbana hanno “vestito” i frigoriferi Smeg, il vetro bianco è un must per Miele che punta con gli elettrodomestici ad amplificare l’effetto total white tanto in voga in questo momento.

Liebherr invece ha proposto due prototipi di finiture per il loro frigorifero di libera installazione: rame e titanio. Entrambi davvero molto interessanti (io ci stavo già facendo un pensierino!). Pare che l’intenzione non sia quella di produrli, daltronde Liebherr è sempre stata molto fedele a se stessa. Ci hanno però permesso di votare, tra i due, quale avremmo preferito producessero. Chissà mai che ci ascoltino!:)

SALONE DEL MOBILE 2016

Dobbiamo inoltre spendere una parola per il sistema di pulizia automatico che Gaggenau ha presentato per i suoi forni. Una pulizia completamente ad acqua prevedendo un cario e scarico dell’acqua per il forno. La meraviglia!!

Parliamo del Bagno. Anche qui, per quanto riguarda il mobile, il richiamo è andato su materiali contemporanei ed industriali come l’ecomalta, il cemento.

Ma, la notizia, secondo noi, davvero interessante sono i lavabi. Le ciotole.

Ve le ricordate? Quelle ciotole d’appoggio che solo ad aprire l’acqua del rubinetto laviamo il mobile e schizziamo ovunque talmente sono basse?

Bhè, finalmente l’hanno capito e quasi tutti propongono dei lavabi a ciotola molto più alti del solito, nei quali per fortuna ci si può lavare mani e viso senza fare la doccia all’intero bagno. Scusate, ma a noi sembra un traguardo che metteremmo in casa immediatamente!

SALONE DEL MOBILE BAGNO 2016

Tags: ,

 
 

Happy Monday

Pubblicato da blog ospite in REDaddress


credit: www.cubaelera.co.vu


 
 

Foto su tela: soluzioni di grande effetto per decorare casa

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Decor

Oggi vogliamo parlarvi di un complemento d’arredo davvero interessante, che vi permetterà di arredare la vostra casa in maniera originale e farà sicuro colpo sui vostri ospiti. Stiamo parlando delle foto su tela, un modo intelligente per decorare le pareti di casa con i vostri ricordi più belli!
Tutti noi abbiamo immortalato i momenti più belli della nostra vita in una fotografia. Le foto ci permettono di fissare un ricordo e di poterlo conservare, per riportarlo alla memoria a distanza di tempo. Molto spesso, però, le fotografie finiscono in album che lasciamo in un cassetto a prendere polvere e di cui ci dimentichiamo. Non sarebbe bello poter utilizzare le nostre foto più belle per realizzare dei quadri da appendere sulle pareti di casa? Con la stampa su tela tutto questo è possibile! Finalmente, i nostri ricordi più belli saranno sempre in bella vista e ci strapperanno un sorriso ogni volta che vi posiamo lo sguardo.
Far stampare la propria foto su tela è estremamente facile. Esistono siti come Teledautore.it che offrono un servizio di stampa di foto su tela online e vi permettono quindi di ordinare la vostra stampa comodamente da casa in una manciata di clic. Se disponete di un’immagine digitale, non dovete far altro che collegarvi al sito, caricarla e scegliere il formato e le personalizzazioni che più vi piacciono. Gli esperti di Teledautore.it si occuperanno poi della stampa e vi faranno recapitare a casa la tela entro pochi giorni tramite corriere.
Arredare casa con le vostre foto stampate su tela è davvero divertente e dà spazio al vostro estro e alla vostra creatività. Una grande tela sopra la testiera del letto, ad esempio, è una soluzione di sicuro effetto se avete bisogno di decorare la vostra camera da letto. Potete anche divertirvi a creare delle originali composizioni affiancando più tele della stessa dimensione, o di dimensioni diverse. Insomma, date spazio alla fantasia e arredate le stanze della vostra casa con delle meravigliose tele che parlano di voi e dei vostri momenti più belli!

Wohnzimmer mit Sofa in weiß

Tags: ,

 
 
               

Torna su