Decor






 
 
 

Carta da parati floreale: un ever green

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

In questo post voglio parlarvi di carta da parati, uno dei miei grandi amori, non c’è progetto ultimamente in cui non abbia sentito l’irresistibile desiderio di metterla anche su una sola parete.

In particolare vorrei parlare della carta da parati floreale, un trend del  2018 ma sarebbe meglio dire un ever green.

Si, perché la carta da parati floreale evoca emozioni, ricordi, sensazioni, è estremamente decorativa, romantica ma anche eccentrica, viva e sembra quasi di sentire il profumo dei fiori che vi sono raffigurati.

Il tema floreale si è usato in tutte le epoche ed è stato sempre un carattere predominante delle arti decorative, durante il barocco, l’art nouveau, la pop art.

In tempi recenti domina da diversi anni ormai lo stile shabby, di cui i fiori sono i re indiscussi e negli ultimi tempi si è fatto sempre più dominante il jungle style, tropicale, colorato, strabordante e ironico.

carta da parati floreale  carta da parati florealecarta da parati floreale   carta da parati florealecarta da parati floreale   carta da parati floreale

carta da parati floreale

Indubbiamente i fiori sono portatori di gioia, bellezza e gentilezza ed è per questo che non se ne può fare a meno.

Se si desidera scegliere una carta da parati floreale si avrà davvero l’imbarazzo della scelta e sarà dunque impossibile non trovare quella che fa al caso nostro, persino chi ha sempre pensato di non amare il floreale scoprirà dei decori di cui si innamorerà.

Si potrà scegliere tra sofisticati bouquet, eteree combinazioni di colori, espressioni pop, barocche, romantiche, macro fiori, micro fiori, tono su tono o dai grandi contrasti; carte dallo stile fortemente contemporaneo o dall’aria vintage o persino minimal chic.

Il mondo della carta da parati floreale è vastissimo e meraviglioso ed io amo perdermici ogni volta che inizio un nuovo progetto, i motivi floreali conferisco un fascino esclusivo ed un carattere carismatico sia ad un’abitazione privata che ad un locale o un negozio, poiché attirano inevitabilmente l’occhio dell’osservatore, svolgendo al meglio il loro compito decòr.

carta da parati floreale

carta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati floreale

La carta da parati, ed in particolare quella floreale, è una mia grande alleata, perché a volte è in grado da sola di salvare le sorti dell’arredamento di una stanza, donando una nuova luce e un nuovo look, che farà risplendere di vita nuova anche il vecchio arredamento.

Di certo un living acquisterà un grande fascino grazie alla scelta di una carta da parati floreale ad effetto, di grande impatto decorativo, è proprio questo il luogo dove possiamo osare di più.

carta da parati floreale  carta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati floreale

carta da parati floreale

Le camere da letto saranno valorizzata dalla scelta di una fantasia più romantica e dai colori tenui; non dimentichiamo che possiamo valorizzare con la carta da parati floreale anche spazi spesso lasciati a se stessi, come i corridoi e disimpegni, che in questo modo diventeranno strepitosi, magari anche solo creando una sorta di boiserie alta 1.40, se il corridoio e stretto e lungo.

carta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati floreale

Anche in ambienti come cucina e bagno la carta da parati può trovare il suo spazio, certo bisognerà usare qualche accortezza e posizionarla nei giusti punti strategici, lontani da acqua e umidità.

carta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati florealecarta da parati floreale

Un negozio, un ristorante, un locale ed anche un ufficio acquisteranno carattere e personalità e conquisteranno avventori e clienti se ne cureremo con attenzione l’interior design e, se non abbiamo grandi idee e budget, sarà sufficiente scegliere la carta da parati giusta e quella a tema floreale sarà certamente una tipologia che trasmetterà la giusta energia e gioia a chi ci verrà a trovare.

La primavera durerà tutto l’anno se sceglierete una carta da parati floreale…enjoy.

 

 

 

L’articolo Carta da parati floreale: un ever green proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Murmur

Pubblicato da blog ospite in Decor, Le Cose Semplici

Murmur è stato lanciato nel 2015 da un gruppo di designer irlandesi.

logo

 

Il nome si rifà al mormorio, in qualche modo legato al concetto di vita lenta, silenziosa, dai toni pacati.

00c95cc74ff306eef7de8cc037607a6c

 

Questo approccio di ritorno alle origini viene enfatizzato in qualche modo attraverso il naturale, utilizzando cotone, lana, lino, legno e gres.

2ffa5622f6347035eed438b7589da51f

cfd34414723917b8b80eaf196f186200

Nasce così una serie di articoli per la casa raffinati e sofisticati.

d400cac7df7f2eed57ef269d38749580

6c13179e1634bfe305b35aeca54e0eb2

 

La collezione Murmur Primavera / Estate 2018 continua questo viaggio rilassato con un mondo di pattern e colori delicati. Ogni modello è stato realizzato e dipinto a mano dal team di designer di Murmur in Irlanda e ogni oggetto è stato realizzato  da produttori specializzati in tutto il mondo.

 

8febf51e07a400cd0d4b8793ec2de28d

eb6b1f1ddc499e6fc057d18c7c100eab

I colori predominanti diventano l’eucalipto ,il grigio tortora, il carboncino e  il blues denim lavato.

70db8dfc4b49c3be8c490728bb1ccc2c

ba5e2e05701845bc25dd2f6cfb49aea0

Murmur crea una collezione di biancheria per la casa, tessile per la cucina e il bagno, vasellame e accessori ed anche una linea di profumazioni per l’ambiente.

94f9f4f2046b3d736d3604014e3dbf84

ce183cd8c4bcc4cb44edef0513a4d9cd

Personalmente la trovo stupenda nella sua semplicità : perfetta per uno stile che mi rispecchia al cento per cento, che strizza l’occhio al vintage e alla essenzialità.

392a4d0f1b8675e7a2957afe54bb8e47

40222a44d412694b032360bd4c471349

5064748a0fc38353618da76f427199aa

 

Tags:

 
 

Cuscino fai da te (senza cucire)

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

Qualche tempo fa, ho ricevuto un sostanzioso pacchetto da parte di Gütermann. Sì, proprio quella Gütermann, la più celebre azienda produttrice di articoli per cucito!

La scatola conteneva i meravigliosi prodotti della linea Prym Love. Tutto ciò che serve per ambiziosi progetti di cucito.
Non ti nascondo che non conoscevo l’esistenza di alcuni furbissimi utensili. Come il forma-angoli ed il taglierino a rullo per tessuti. Non vedevo l’ora di provarli.


Ho pensato a lungo come impiegare il tessuto a motivo pied de poule contenuto nel pacco regalo.

Non essendo molto portata per il cucito, ho deciso di testare la colla per tessuti Gütermann, impiegandola nella realizzazione di un cuscino (mi sono proprio lanciata!).

Ho deciso di condividere con te questo DIY, perchè il risultato mi ha lasciata davvero entusiasta. 

Avevo a disposizione la base di un cuscino rettangolare, più lungo che alto, di quelli da tenere in prima fila sul divano.

Armata di taglierino, forbici da cucito a pois e metro da sarta, ho aperto e steso il tessuto e ci ho appoggiato sopra il cuscino. Ho tagliato un rettangolo di stoffa, lasciando circa 3 cm in più per ogni lato.

Il taglierino a rullo è davvero un portento! Riesce a compiere tagli perfetti. Ho utilizzato un semplice righello come guida.

 Ho ricavato dal tessuto un secondo rettangolo uguale al primo. Ho contrapposto le due sagome ponendo le facciate frontali internamente, appoggiate l’una contro l’altra.

Una delle  g e n i a l i  sorprese di questa collezione è il carinissimo puntaspilli magnetico a pois, pensato per non far finire gli spilli negli stessi buchi neri in cui finiscono orecchini, calzini e fermagli per capelli.

Ho usato gli spilli per legare tra loro i bordi delle due sagome. Ho piegato il bordo del rettangolo di sopra verso l’esterno, formando una plica di poco più di mezzo centimetro.
Ho infilato gli spilli per tutta la lunghezza del rettangolo in modo che attraversassero entrambe le sagome e che tenessero ferma la pieghetta.

Ho applicato la colla per tessuti all’estremità del rettangolo inferiore. Ho tolto uno spillo alla volta. Per ogni spillo sfilato dal tessuto ho attaccato la porzione della piega alla stoffa sottostante.

Ho eseguito lo stesso procedimento su entrambe le lunghezze e su uno dei due lati corti. 

Ho lasciato asciugare, tenendo in posa (soprattutto negli angoli) i lembi con le pinze da cucito, per garantire una’aderenza perfetta e rendere il cuscino a prova di strapazzo. 



Ho così ottenuto un sacchetto. La parte aperta servirà ad infilare l’imbottitura.
Prima di rovesciare il sacchetto ho osservato il suo interno per verificare che non fossero rimaste aperture. A dire il vero ho corretto qualche imprecisione, ponendo rimedio a delle zone che avevo dimenticato di incollare! 


Una volta rivoltata la fodera, mi è stata subito chiara la funzione del forma angoli! Il mio angolino non era affatto come lo avevo immaginato. Sembrava smussato e “sbagliato”. Ho infilato la punta del ferma angoli nel sacchetto spingendo delicatamente l’angolino verso l’esterno e voilà. Guarda tu stesso la differenza tra prima e dopo!

Ho inserito l’imbottitura e mi sono chiesta. Adesso come lo chiudo? Anche in questo caso gli spilli, con la loro simpatica testolina rossa sono venuti in mio soccorso. Ho piegato le estremità di entrambi i lati verso l’interno del cuscino. Ho fissato le pieghe con gli spilli, assicurandomi che la piega fosse uniforme e su entrambi i lati.
Ho disposto la colla sulla piega, solo da un lato. Ho tolto gli spilli procedendo parallelamente sia da un lato che dall’altro e avvicinato le estremità. Una volta tolti gli ultimi due spilli e chiusa la fodera, ho lasciato asciugare la colla tenendo vicini i bordi con le mitiche pinze da cucito super colorate.

Ecco il risultato! Io e il mio nuovo cuscino siamo già inseparabili! Ho impiegato circa mezz’ora per realizzarlo e nella mezz’ora ho incluso anche il photoshoot. Quindi tu ci metterai senz’altro meno tempo. La colla ha aderito perfettamente e, nonostante io non sia portata per i lavori minuziosi, posso affermare che il risultato è più che soddisfacente! 

Non è finita qui! Ho ancora un altro tessuto da adoperare e tanti altri accessori Prym da mostrarti! 
Lo farò nel prossio DIY! 



http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: ,

 
 

Shopping Love – MLEKO LIVING

Pubblicato da blog ospite in Decor, Design, Paz Garden

Primo Post di questo Aprile dolce e, insieme inaspettatatmente, denso di nuove emozionanti situazioni che aspettavo di vivere da tantissimo tempo.
Nuovi Styling, consulenze di decorazione e anche Shooting speciali insieme a professioniste bravissime… insomma sto facendo delle esperienze stupende che mi riportano sempre di più al centro del lavoro che sognavo di poter fare tantissimi anni fa.
Ora ci sono proprio dentro, a volte pensando di non esserne all’altezza lo ammetto, ma comunque pronta ad imparare come poter fare meglio, stressandomi meno e cercando di bilanciare tutto al meglio per assecondare anche i ritmi lenti che ho scelto di voler concedere a me e alla mia famiglia.

E a proposito di Less is More… vi presento oggi MLEKO LIVING un negozio online che però è anche uno studio di Design essenziale e leggero, fondato nel 2017 da Katarzyna Załuska e Michał Załuski a Cracovia, in Polonia.
Oggi 13 Aprile festeggiano il loro primo anno di attività e io sono molto felice per come hanno saputo dar vita ad un progetto che vuole ispirare una nuova estetica del quotidiano.
Minimale ma ricco di bellezza semplice, lo studio Mleko Living affonda le sue radici nell’architettura che è la materia principale di studio dei suoi fondatori. La sua attività principlae è quella di aggiungere alla funzionalità degli oggetti anche l’arte di ricercare nel quotidiano uno stile di vita più semplice e consapevole, lo stesso lifestyle insomma che può fare la differenza rendendoci sicuramente più liberi dal superfluo e dal troppo.
Mleko infatti significa Latte, volendo richiamare con il suo nome il senso di un elemento naturale e di uso quotidiano, quasi puro nella sua semplicità.
Le loro collezioni sono fatte di linee essenziali, quasi eteree e includono persino una piccola linea stationery davvero bellissima… io me ne sono perdutamente innamorata, si vede vero?

All the photos are a property of MLEKO LIVING

Comprare sempre meno e comprare meglio credo che sia il nuovo must del momento.
Io personalmente lo trovo giusto e condivisibile. Possiamo sempre scegliere che direzione etica dare ai nostri acquisti, ma soprattutto possiamo come acquirenti finali decidere quale pensiero o filosofia rendere vincente per gli anni che verranno.
Che ne dite, siete anche voi fan dello shopping consapevole?

Tags:

 
 

I disegni geometrici ad alto tasso di design

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente, Decor, Idee

Un post per animi forti, amanti del design. Dal carattere maschile e deciso come lo sono le figure geometriche quando le contrapponiamo alla delicatezza e alla sensualità dei fiori. Amo le une e gli altri, la scelta tra geometrie e motivi floreali dipende soltanto dall’umore. E dallo stile da conferire alla stanza.

Con il gioco dei disegni geometrici puoi caratterizzare un ambiente richiamando epoche precise – come gli anni ’60 oppure determinati ambienti {per esempio alcuni hotel berlinesi, nel restauro, hanno mantenuta intatta l’atmosfera della vecchia DDR}.

Dal retrò senza nostalgia, si massa serenamente alla contemporaneità. I disegni geometrici, meno nostalgici dei fiori anche in versione vintage, hanno una maggiore propensione al tempo presente e al tempo futuro.

design

interior design

disegni geometrici

Geometria e colore si abbinano benissimo. Le immagini che ho scelto mi sono piaciute anche per questo motivo. E poi sono varie: mostrano differenti possibilità interpretative. Con un pizzico di coraggio, creando stanze fuori dal comune.

interni

Pur strizzando l’occhio al passato, i disegni geometrici hanno sempre un piglio moderno che ci aiuta a svecchiare gli ambienti rendendoli più maschili.

L’ultima immagine mi ha fatto impazzire. La semplicità dei colori, disposti però geometricamente rendono tutto particolare mentre il “goldtouch” dà un tocco di eleganza.

… tu preferisci i fiori oppure le geometrie?

Le immagini AD Spagna

 

The post I disegni geometrici ad alto tasso di design appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags: ,

 
 

Come fare un embrasse per tende in stoffa

Pubblicato da blog ospite in Decor, Nell'Essenziale
Come fare un embrasse per tende in stoffa

L’embrasse è una fascia decorativa  per trattenere  e fermare i tendaggi. Ne esistono di ogni tipo nel web, e si possono realizzare in tanti modelli e materiali diversi. Oggi ti spiego come fare un embrasse per tende in stoffa.

La base di questa embrasse è semplice e versatile e potrai decorarla con fiori di stoffa come ho fatto io oppure con altre decorazioni per avere effetti diversi.

Come fare un embrasse per tende in stoffa

Ecco un modo semplice che ti spiega come fare un embrasse per tende in stoffa.

Per realizzare questo ferma tenda in tessuto avrai bisogno di:

  1. Due sezioni di tessuto, una  a fiori (o fantsia a scelta) ed una in tinta unita coordinata 80 x20 cm.
  2. Una striscia di tessuto in tinta unita 4×20 cm.
  3. Cartamodello scaricabile nel mio gruppo Facebook.
  4. Imbottitura piatta termo resistente acquistabile da Casa Cenina.
  5. Macchina da cucire, Ago, filo colla a caldo.

Tutorial per realizzare un embrasse in stoffa

Per prima cosa devi stampare il pdf disponibile a questo link, ritagliarlo e riportarlo sulla stoffa in tinta unita. A questo punto realizza un sandwich con i due tessuti dritto su dritto e nel fondo l’imbottittua piatta.

tutorial per realizzare embrasse in stoffa

Realizza delle fascette con il tessuto 4x20cm ( realizzane due  4×10 cm) e fermale sul diritto della stoffa, proprio negli angoli del tessuto in tinta unita (come nella figura seguente). Blocca tutto con degli spilli o con un’imbastitura e cuci a 0,5-1 cm dal margine. Lascia un’apertura per rivoltare su uno dei lati dritti. Ritaglia la stoffa in eccesso e rigira il tutto sul dritto.

tutorial embrasse a fiori

Chiudi l’apertura con dei punti nascosti.

come fare l'embrasse

Adesso non ti resta che decorare!

Decora l’embrasse con fiori in stoffa

Io ho deciso di decorare l’embrasse con i fiori di questo mio video che ti spiega come fare fiori di stoffa. Ma tu puoi personalizzarla come desideri!

 

Con questo tutorial partecipo all’iniziativa ” Handmade Spring” del gruppo  The Creative Factory. Vi invito a visitare tutti i progetti delle altre componenti di questo team per scoprire cosa hanno creato per questo bellissimo evento!

 

fiori primavera

Questo articolo Come fare un embrasse per tende in stoffa proviene da Nell’Essenziale.

Tags:

 
 

New pastel concept – Home trend 2018

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor, Idee

Le stesse tendenze si ripetono a distanza di anni. A cambiare sono le modalità:  il contesto, gli abbinamenti e le peculiarità strutturali.
Solo pochi anni fa, ti mostravo questo home tour e queste idee decòr per Natale. Il tema: i colori pastello. Io li ho fortemente amati. Li ho persino scelti per i restyling dei vecchi arredi della Casetta (questo armadietto, questo sgabello e questo carrellino) e li ho sentiti miei per molto tempo.

I colori del gelato e dei confetti, sono tornati per addolcire i nostri interni, in una veste nuova, ancora più accattivante!



La novità principale riguarda la saturazione. I colori pastello ora sono in voga in una versione desaturata. Le tinte mantengono il loro aspetto luminoso, ma diminuisce la loro intensità. Il risultato è un colore delicato e fioco che vene percepito in modo meno netto rispetto ad un colore acceso. 

Il risultato? Tinte inaspettate, particolari ed uniche in grado di regalare all’ambiente un’atmosfera calma e rilassante.

Mentre fino a qualche anno fa, si tendeva principalmente ad inserire i colori pastello su uno sfondo bianco, questa nuova ondata di confetti, stupisce con contrasti inaspettati ed abbinamenti ton sur ton.

SWEET CONTRAST

La caratteristica della desaturazione dei nuovi colori pastello, rende particolarmente piacevole il loro accostamento con tinte scure, geometrie e colori di tonalità più intensa.
Passa qualche minuto soffermandoti su questi piacevoli interni vestiti con i nuovi colori pastello. Te ne innamorerai di sicuro!

Pastel + dark colors






Pastels + geometries





Ton sur ton







Pastels mix


Questa interpretazione soft dei colori pastello mi piace davvero! E tu, che ne pensi? Ti piace questo trend o rimpiangi la versione tradizionale?
http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Scritture Leggere: quando la parola si fa arredo

Pubblicato da blog ospite in Baliz Room, Decor

Al giorno d’oggi andare alla ricerca della leggerezza può essere una vera e propria missione. Lo sanno bene Silvia Cruciani e Federica D’Angelo, che della leggerezza hanno fatto la propria bussola per dare vita a  Scritture Leggere.

Silvia e Federica, infatti, con il loro lavoro, trasformano le parole in arte. Come? Le rivestono di colori, dandogli forme diverse e giocando con le proporzioni, arrivando ad una composizione grafica unica nel suo genere. Il risultato sono tele speciali, costruite con le parole più significative delle vite di ogni cliente, un inimitabile “racconto visivo”, come loro stesse amano definirlo.

Siete curiosi di saperne di più? Seguitemi tra le collezioni di Scritture Leggere  : )

Collezione “Parole di famiglia”

La collezione “Parole di famiglia” fa per voi se cercate un tributo speciale alla storia della vostra famiglia. Nella tela saranno raccolte tutte quelle parole che vi rappresentano in maniera unica, come le date più importanti, i viaggi, i nomignoli, le cose che vi piace fare insieme, i vostri colori preferiti e qualsiasi altro dettaglio che vi rappresenta. Secondo me è un’idea molto romantica per le coppie, ma anche per una famiglia che ha tanto da raccontare, e da ricordare.

balizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-parole-famiglia-sposi

balizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-berlino-parole-famiglia-cameradaletto

balizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-parole-famiglia-coppia

parole-famiglia-003

Collezione “Città”

Questa collezione è l’ideale per gli amanti dei viaggi, che una volta tornati a casa non smettono di sognare ad occhi aperti. Dal design minimal, bianco su nero, con un tocco di rosso, ma anche personalizzabile secondo le vostre preferenze, trovo sia un bellissimo modo di ricordare sempre i momenti di scoperta di nuovi luoghi, e tornare indietro con la mente a quelle strade, a quei profumi e a quella bellezza che si è incontrata durante il viaggio.

balizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-citta-newyorkbalizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-berlinobalizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-città-parigibalizroom-interiorblog-scritture leggere-tela-instanbul

Collezione “Umorismo in cucina”

Scritture Leggere si arricchisce anche di preziose collaborazioni, come quella con Stefano Giometti, che ha dato vita a “Umorismo in cucina”. Nelle quattro tele di questa collezione, le battute derivate dai giochi di parole sono essenziali, ma esilaranti. Le alterazioni grafiche e calligrafiche enfatizzano questi simpatici paradossi, mentre la scelta del colore giallo trasporta in un mood di assoluto divertimento.  Le sceglierei senza dubbio per una casa in cui le risate non mancano mai! La mia preferita è “Uovo andiamo al  sodo” : D

Vi sono piaciute queste collezioni? Ora vi racconterò anche da dove e come è nata l’idea di Scritture Leggere….

Scritture Leggere nasce nel 2007 da un progetto di Silvia, laureata in Lettere, che unisce il suo profondo amore per la parola scritta alla sua professione di grafica.  Le parole, oltre a essere veicolo di significato, si rivestono, con il lavoro di Silvia,  di una componente artistica, diventando esse stesse forme di espressione.

Il progetto viene presentato nel 2011 all’allora Macef , il Salone Internazionale della Casa (l’attuale Homi),  occasione durante la quale riceve ottimi riscontri e calamita l’interesse del pubblico del Salone.

Con questo salto nel panorama dell’arredo contemporaneo, Scritture Leggere si arricchisce di una serie di collezioni, dedicate a coppie, bambini, ragazzi, aprendosi a nuovi ambiti. Ciò che non cambia è l’importanza della personalizzazione, nella ferma convinzione che se le parole sono univoche, di certo le sensazioni e le emozioni che possono suscitare sono sempre estremamente personali.

balizroom-interiorblog-scritture leggere-silvia-cruciani-federica-dangelo

Nel 2017, dieci anni dopo la prima scrittura leggera, Silvia, insieme a Federica, architetto professionista e amica storica, dà un nuovo slancio all’attività, inserendosi in un network commerciale più definito. L’offerta di Scritture Leggere, inoltre, si arricchisce del contributo di Federica che, con la sua esperienza, offre soluzioni di arredo in cui i pezzi delle collezioni siano integrati alla perfezione.

_________________________________

Spero che questa nuova scoperta vi sia piaciuta, con Scritture Leggere da oggi avete tante idee in più per impreziosire la vostra casa e dare corpo ai vostri ricordi.

Io ringrazio ancora Silvia e Federica per avermi dato la possibilità di raccontarvi del loro lavoro e della loro storia. Se volete scoprire tutte le loro collezioni, visitate il loro sito, o seguitele su Facebook e Instagram per tutte le novità ; )

Noi ci aggiorniamo al prossimo post!

Baci,

Baliz

Tags:

 
 

Collezione Harry Potter

Pubblicato da blog ospite in Decor, Le Cose Semplici

Ho trovato qualche giorno fa su questo sito una bellissima collezione di stampabili in stile Harry Potter.

Vi lascio qui i vari “Quadri”: fatemi sapere se anche voi li adorate come me!

1bis

Download

2bis
Download
3bis
Download
4bis
Download
5bis
Download
6bis
Download
Tags:

 
 

Rosa per gli interni: primavera in arrivo

Pubblicato da blog ospite in Decor, Easy Relooking

READ IN ENGLISH

Il rosa sembra essere il colore principe della nuova stagione primaverile in arrivo. A partire da Merci, il famoso negozio parigino che, in occasione della settimana della moda, ha scelto proprio il rosa come colore per i suoi nuovi arredi. Un inno alla femminilità, alla delicatezza e al buon umore che questo tenue colore pastello è in grado di evocare.

Pink for interiors

Il rosa sarà il colore della primavera 2018: parola di Merci e di H&M

Il rosa è uno di quei colori che divide nettamente i gusti: o lo si ama o lo si odia, generalmente. Le nuove tendenze, però, promettono di far cambiare fazione a molte di quelle che l’hanno sempre guardato con diffidenza, grazie al nuovo modo di proporlo, e di integrarlo, di alcune voci autorevoli in fatto di home-design. Si parla di nomi altisonanti ed importanti, come Merci e H&M, che hanno abbracciato la causa del rosa con entusiasmo e stanno inserendo questo colore nelle loro proposte con un gusto, una raffinatezza ed una disinvoltura che promettono di conquistare anche il pubblico che ha sempre preferito colori più neutri. Merci di Parigi, per esempio, ha deciso di trasformare il suo punto vendita in un’oasi total-pink per celebrare la settimana della moda: scelta azzardata, ma che sottolinea efficacemente l’importanza che questo colore avrà nei prossimi mesi.

H&M Home, dal canto suo, ha inserito in catalogo, per la nuova collezione primaverile, diversi accessori in rosa. A partire dai porta-oggetti da parete, passando per i set di asciugamani in soffice spugna fino alle fantasie dei copripiumini e copriletti, che vedono il rosa amalgamarsi con disinvoltura piuttosto prepotente in fantasie multicolore, tutte sui toni pastello.

Una casa tutta in rosa?

La moda del rosa sta imperversando non solo per quanto riguarda accessori e complementi d’arredo ma anche per gli arredi veri e propri. Diverse case produttrici di cucine, per esempio, hanno etichettato come “sorpassati” i classici bianco e nero, proponendo moduli arredativi in rosa shocking. I colori vivaci, originali, mai visti prima in determinati contesti, sono il trend di questo nuovo anno, singolarmente o addirittura abbinati tra loro, per creare contrasti eccentrici, assolutamente nuovi, innovativi e dall’impatto estetico forte. Anche per quanto riguarda l’arredo bagno, diversi brand leader nel settore dell’interior design, stanno proponendo sanitari in rosa e mobili della stessa tinta. Da non trascurare, poi, il discorso delle pareti: già nel corso dell’autunno scorso, nell’ambiente, girava il concetto forte e chiaro di quanto fosse importante, per avere una casa moderna e alla moda, evitare le pareti nei classici colori bianco o giallino e propendere per una riverniciatura scegliendo colori più impattanti. Il rosa era tra questi, particolarmente consigliato per le camere da letto e le camerette delle bimbe o ragazze.

Abbinamenti innovativi

Naturalmente, non tutti gli appartamenti sono adatti ad essere rimodernati in totale chiave pink. Si può, però, decidere di farsi conquistare dalla moda del rosa scegliendo pochi, ma raffinati, complementi d’arredo con i quali creare contrasti estremamente chic, di classe. Il più elegante tra tutti è, senza dubbio, l’accostamento tra rosa e grigio: abbinare questi due colori dona all’ambiente un‘atmosfera suggestiva, delicata, molto classica e romantica, di un’eleganza e raffinatezza uniche. Ad esempio si può pensare ad un divano grigio decorato da cuscini rosa, magari con un tappeto abbinato.

Molto bella anche l’idea del divano grigio contornato da una o due poltrone rosa, per un risultato più incisivo. Lo stesso discorso può valere per l‘accostamento rosa-nero, decisamente originale ma che dà un risultato finale sorprendente: un contrasto meno aggressivo di quello tra nero e bianco, più luminoso e moderno. Col grigio meglio prediligere un punto di rosa pastello o baby, col nero invece si possono osare i rosa shocking e i fucsia.

Rosa e verde: chi ci avrebbe mai pensato?

Rosa/grigio e rosa/nero, nonostante siano abbinamenti piuttosto originali in ambito di arredo, sono comunque connubi già visti in altre situazioni: pensiamo agli abiti da uomo, ad esempio, spesso valorizzati da una cravatta rosa. La vera innovazione, suggerita proprio da H&M Home, è l’abbinamento rosa-verde. Una combinazione a cui non si pensa con facilità ed immediatezza, eppure risulta estremamente scenografica, fresca, primaverile. I copriletti di H&M giocano proprio su questo: fantasie dove il verde pastello si interseca perfettamente con il rosa tenue, per un risultato finale molto chic e delicato, che ricorda un campo fiorito. Provare per credere: la camera da letto può essere il banco di prova ideale, magari abbinando lenzuola verdi a copriletto rosa, o viceversa, o puntando su biancheria da letto verde mela e tappeti rosa baby. Un contrasto davvero originale, molto ricercato e sorprendentemente fashion.

L’articolo Rosa per gli interni: primavera in arrivo proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 




Torna su