Decor






 
 
 

Bagni rosa con elementi a terrazzo

Pubblicato da blog ospite in +deco, Decor

Ci sono alcune cose che mi sono sempre piaciute a prescindere dal fatto che vadono di moda o no. Mi sono sempre piaciuti – tanto per fare qualche esempio- gli anelli da uomo tipo stemma di famiglia, gli oli per il corpo, i pantaloni a zampa, le ceramiche mediterranee, i muri rosa e i pavimenti a terrazzo.

I miei nonni avevano i più bei pavimenti a terrazzo che abbia mai visto. Erano formati da pietre di fiume invece che da segmenti di marmo o granito o quarzo, sempre amalgamati con un legante (generalmente calce mischiata con delle graniglia e cocciopesto).

Il legante era nero nelle zone living, azzurro chiaro in cucina, bianco/beige nelle camere da letto abbinato a sassi di diversi colori. Erano dei pavimenti meravigliosi che ho sempre amato.

Visto, quindi, che da sempre sono appassionata di muri rosa e di pavimenti a terrazzo e visto, anche, che i muri rosa e i pavimenti a terrazzo sono tornati di gran moda, ho pensato bene di presentarvi una selezione di bagni con queste caratteristiche.

Come puoi vedere negli esempi qui sotto, l’associazione dei due elementi –rosa e terrazzo– è già molto d’impatto per questo generalmente il resto della decorazione viene mantenuta moderna e geometrica.

Mi piace molto il bagno nelle foto qui di seguito, fotografato da Yaroslav Priadka. In questo caso, i dettagli neri (i rubinetti, la cornice dello specchio e i saponi), anche se in minoranza come presenza, diventano il punto focale dello spazio.

Verde e azzurro polvere sono spesso usati a complemento in spazi rosa, come vediamo in altri esempi.

Mi piace  l’idea di estendere il pavimento a terrazzo fino ad un’altezza di 120/130 cm come nel progetto dello studio Concertina.

Se poi non puoi o non vuoi cambiare il pavimento o parte dei rivestimenti, puoi sempre inserire arredi a terrazzo (o meglio che simulano il terrazzo) come gli sgabelli o la vasca nella terza foto dall’alto.

Photo by Yaroslav Priadka

Photo by Yaroslav Priadka

Stump stool from Fenton & Fenton

Project by Bergman & Co

Bathroom designed by Iya Turabelidze of Concertina

Bathroom designed by Iya Turabelidze of Concretica

Interior by Studio Esteta

Interior by MOPS

My grandparents’ floor

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

The post Bagni rosa con elementi a terrazzo appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags: , ,

 
 

Scale e arredamento

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

scale e arredamento

Una scaletta per esporre, per riporre, per arredare e molto altro…scale e arredamento

Ci sono tanti modi per decorare in modo creativo le alzate di una scala

scale e arredamento

scala d’arredo di hkliving 

scale e arredamento

Una vecchia scala diventa nuovo, bellissimo e ingegnoso guardaroba!scale e arredamento

Progetto Mezzosangue Lab

scale e arredamento

Scale fino al soffitto!

scale e arredamento

In total white la scala diventa testata

Quante cose si possono fare con una vecchia scala? Davvero tante, io le adoro, con poca fatica ci danno la possibilità di creare dei fantastici arredi, come lampadari, testate, libreria, attaccapanni, o anche semplici decorazioni.

La vecchia scala di legno a pioli è sicuramente quella più ricca di suggestioni, io ho avuto la fortuna di trovarne una on line ed acquistarla veramente a pochissimo; veniva usata per la raccolta delle olive ed è di una bellezza estasiante, un semplice oggetto che basta appoggiare ad una parete per migliorare e far risplendere di nuova luce tutta la stanza.

scale e arredamento

Una scala a pioli ed è subito interior design con  il progetto di home stage realizzato da Non ditelo all’archietttoper una casa vacanza di Roma

scale e arredamento

Due vecchie scale diventano due moderni lampadari dallo stile creative per il restyling di un ristorante rustico a Roma

scale e arredamento

Bello, affascinante, creativo e semplicissimo da realizzare il guardaroba scala!

scale e arredamento

Un tocco rapido, speciale e creativo in camera da letto, grazie alla scala.

 

Al naturale o dipinte le scale a pioli in legno hanno davvero un gran fascino e bastano, da sole, ad arredare in modo speciale un ambiente

scale e arredamento

Sarebbe bellissimo avere una bella scala di recupero con la quale realizzare le nostre creazione, ma possiamo anche acquistarne di carinissime on line come quella al naturale QUI e quella bianca QUI

scale e arredamento

Mensola a parete…

scale e arredamento

…o testata per il letto! con una scala a pioli di legno si può fare anche questo.

Con questa tipologia di scala possiamo realizzare decorazioni, testate, attaccapanni per sostenere poco peso, come asciugamani in bagno, servomuto in camera da letto, o canovacci in cucina. Sarebbe sempre meglio fissarle a parete ma se fate attenzione può non essere strettamente necessario.

scale e arredamento

In cucina…scale e arredamento

in cameretta…scale e arredamento

in bagno…

scale e arredamento

In camera da letto come servo-muto…

scale e arredamento

…o comodino.

scale e arredamento

In bagno versione di design con la scalaportasciugamani Feridas, in cromo con quattro barre, disponibile QUI 10x44x150 cm

scale e arredamento

Una scala a pioli può diventare un comodo espositore, ad esempio per la mostra collezione di pachmine

scale e arredamento

Bellissima la decorazione per il soffitto del corridoio che crea il giusto contrasto con il lampadario con gocce di cristallo.

scale e arredamento

Ciel de lit per la camera da letto romantica.

Ci sono poi le classiche scale autoportanti che si aprono e possono essere utilizzate per realizzare librerie e scaffalature, con l’aggiunta di mensole e ripiani saranno molto stabili e capienti.

scale e arredamento

Stile eclettico, informale e un pò gitano….elegantissimo con legerezza.

scale e arredamento

Divertente, creativa e moderna la libreria a parete realizzata con due scale e delle mensole di legno

 

Possiamo recuperare una vecchia scala o anche acquistare una scaffallatura che ispira il suo design a quello delle scale, sia versione naturale che in bianco, per ogni stanza della casa

scale e arredamento

In bagno un comodo e grazioso scaffale che assomiglia ad una scala scale e arredamento

Le scale si possono utilizzare ed interpretare in molti modi, anche per allestire un affascinante negozio  d’abbigliamento   scale e arredamento

Un metodo facile e veloce per realizzare  una scaffalatura in più?

scale e arredamento 

Credenze creative in cucina e salotto

scale e arredamento 

Angoli green

Oltre alle scale di grandi dimensioni esistono anche le scalette di legno, spesso grezze e semplici da decorare, che possono essere utilizzate come comodini o tavolinetti da appoggio.

scale e arredamento

Comodo e informale il comodino realizzato con una vecchia scaletta.

scale e arredamento

Se la scaletta non ce l’avete potete anche trivarla QUI!scale e arredamento

Una semplice scaletta diventa un grazioso e romantico comodinoscale e arredamento 

Se ti piace questa idea puoi ricrearla con la scaletta che trovi QUI
scale e arredamentoscale e arredamento

Stile industriale con le scalette in metallo

scale e arredamentoscale e arredamento 

La scaletta in legno di Ikea si trasforma in cucina gioco, coffee tablet e tavolino d’arredo

scale e arredamento

Una mensola creativa!

Utilizzare nell’arredamento di interni le scale, sfruttando la tecnica del riuso, è spesso applicato ad uno stile shabby o rustico ma non dobbiamo pensare che sia esclusivo di questi mood.

Le scale possono essere utilizzate anche in modo contemporaneo e pop, magari dipinte di colori sgargianti o laccate di bianco e ancora avere un sapore industriale, soprattutto quelle in metallo…ancora sporche della vernice del cantiere!
Anche in questo caso, poi, esistono tantissime interpretazioni di design, commercializzate da varie aziende, molto eleganti e stilose come la libreria Hô di Le Corbeille, un richiamo ironico alla scala dei pittori by Jocelyn Deris Design, oppure lo scaldasalviette di Tubes disegnato dalla designer Elisa Giovannoni.

Stile eclettico.

Industrial style con scale di metallo

 

Di recupero in stile shabby o di design come la libreria Hô di Le Corbeille?scale e arredamento

Scaletta, l’iconico scaldasalviette di Tubes con alimentazione elettrica plug&play disegnato da Elisa Giovannoni 

scale e arredamento 

Shabby in bagno…un cult!

scale e arredamento

Una bella scala di legno si può abbinare a diversi tipi di arredamento che si contraddistinguono da un carattere eclettico e creativoscale e arredamento

Una libreria creativa dal sapore industrialescale e arredamento

Stile pop per la scala trasformata in libreria con l’aggiunta di mensole e dipinta di verde bandierascale e arredamento

Anche il designer nordico Nikko Halonen ha realizzato la sua personale versione di una libreria ispirata a una scala

scale e arredamento

Lbreria simile a una scaletta da appoggio by  Cinius

scale e arredamento

Interpretazione moderna per la scala trasformata in guardaroba.

Fino ad ora abbiamo parlato di arredi ma scale sono anche quelle che ci portano da un piano all’altro (per quelli che hanno la fortuna di avere una casa a due piani!) e bene anche queste possono essere decorate e rese uniche in tantissimi modi, potremmo partire proprio da esse per dare una rinnovata alla casa, personalizzare l’ambiente rendendolo speciale.

Possiamo decorare l’alzata della scala dipingendola, utilizzando stickers o stancil o rivestendola di mattonelline, legno o carta da parati.

scale e arredamento

Volete decorare la scala con delle belle frasi QUI trovate questi begli stickers

scale e arredamento

Un murales sulla scala!

scale e arredamento

Piastrelle di ceramica…

scale e arredamento

O listelli di legno di recupero?

 

Un’idea poetica quella di decorare i gradini della scala con le frasi di una poesia o di una canzone.

Vernice lavagna per decorare la scala

 

scale e arredamento

un’idea semplice e di grande effetto…la carta da parati

 

E’ sufficiente una buona idea per rendere affascinante una scala semplice.

 scale e arredamento

Soluzioni creative per scale fantasiose!

Stancil

scale e arredamento

Giochi di ombre

Se poi siete proprio in fase di progettazione sappiate che le scale possono essere attrezzate e con la scala e il sottoscala si possono fare tantissime cose (ditelo all’architetto!).

La vostra scala si potrà trasformare in scarpiera, libreria, scaffalature e altro ancora per attrezzare al meglio la vostra casa e per renderla bella e comoda.

 

Una scarpiera nella scala!

scalee arredamento

E’ sempre difficile raggiungere i ripiani alti della libreria e questo progetto mi sembra davvero geniale!

scalee arredamento

Tanti modi di contenere grazie alle scale

scalee arredamento

Una scala con libreria a giorno per contenere in modo minimal. Perfetta per ogni ambientescalee arredamento

La scala diventa un elemento contenitivo ed espositivo, bellissima completata dalle giuste luci.

scale e arredamento

Questi kaidan dansu, mobili contenitivi tradizionali giapponesi, sono costruiti su misura ed inseriti nella scala, creati dall’architetto Kotaro Anzai sulla base dell’arte di falegnameria tipica giapponese.

scale e arredamento

Il salottino sotto la scala, realizzata in modo da non dover nemmeno rinunciare alla finrestra.

scale e arredamento

La scala che contiene è un ottima idea salvaspazio

scale e arredamento

Scala attrezzata degli architetti spagnoli BUJ + COLON . Armato solo di compensato e di un concetto creativo e cool, lo studio di architettura ha realizzato questo interessante proget

L’articolo Scale e arredamento proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Floating Garden ovvero decorare con le piante

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Decor
Chi ama circondarsi di verde e piante, non solo fuori ma anche in casa, non potrà non amare il floating garden, ovvero decorare la casa con piante appese secondo varie tecniche. Contenitori di iuta decorativi, bolle di vetro, vasi di ceramica decorati, i modi per realizzarlo sono infiniti e si adattano ad ogni tipo di interno; ecco qualche spunto dalla nostra personale ricerca!

Floating Garden or decorate with plants

Those who love to surround themselves with greenery and plants, not only outside but also at home, can not help but love the floating garden, or decorate the house with hanging plants according to various techniques. Decorative jute containers, glass bubbles, decorated ceramic vases, the ways to make it are infinite and adapt to any type of interior; here are some ideas from our personal research!

Mkouo, vasi in vetro trasparente

Somedays, vaso in corda naturale

Mkouo, vaso di macramè

Mkouo, vaso sospeso in metallo

Mkouo, vaso sospeso in macramè

Wartoon Direct, vaso in macramè

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: ,

 
 

Solvinden, la lampada solare di Ikea: sfruttare il sole per rischiarare la sera

Pubblicato da blog ospite in Decor, HomeRefreshing

Da un po’ di tempo ero alla ricerca di una lampada da utilizzare durante i nostri viaggi in camper. Volevo qualcosa che facesse un po’ di atmosfera all’esterno, sotto il tendalino, dove siamo soliti cenare durante le nostre vacanze itineranti. L’idea era quella del filo di lampadine, dal gusto un po’ nordico, quel tipo di illuminazione pinterizzata e instagrammata a più non posso dall’inizio della stagione estiva. 
Insomma, con tutte le limitazioni del caso che mi impone il camper (o i cuscini decorativi o l’abbigliamento minimo indispensabile), l’atmosfera che mi sarebbe piaciuto ricreare in vacanza è questa:

Ed è proprio per cercare quei fili di lampadine che ho fatto una fuga lampo all’Ikea (25 minuti cronometrati dall’ingresso alle casse). Poi è capitato il prevedibile…che è quella cosa che capita sempre quando vai all’Ikea: non compri quello che pensavi ti servisse, ma tutt’altro.
Infatti, arrivata al reparto Outdoor la mia attenzione si è spostata dai fili di lampadine a un oggettino  che mi ha catturato tanto da farmi rischiare di non vincere il record per minor tempo di sosta all’ikea.  Se mi seguite su Instagram sapete già qual è questo oggetto perchè ve l’ho anticipato nelle Stories… eccolo: 
Ovviamente ho preso la scatola per leggere tutte le caratteristiche e, oltre la forma simpatica che a me ricorda tanto le vecchie lanterne a gas, sono state proprio quelle a convincermi a lasciar perdere il filo di lampadine (per adesso….;-) ) per prendere lei.
Solvinden è una lampada ad energia solare. Ha al suo interno una batteria che dura due anni e poi può essere sostituita (eh…già…dettaglio importante). E’ sufficiente esporla al sole per 9 ore (se il cielo è coperto invece, per fare il pieno di energia ne servono 12) per avere poi 12 ore di illuminazione calda e soft per la vostra terrazza, il vostro giardino o…il vostro camper.
Non serve batteria, non servono prese, tutto semplicissimo. 
In più, oltre  a poter essere poggiata sul tavolo, proprio come una lanterna, ha la possibilità di girare di 360gradi e poter essere trasportata o appesa, legandola o facendo passare un filo attraverso il supporto.
Tutto questo e il costo superdemocratico di 14.99€ mi hanno lasciato con l’unico dubbio se sceglierla gialla o grigia…dubbio durato pochissimo perchè, nonostante io abbia tutta la casa grigia, il giallo è uno dei miei colori preferiti e, per l’estate, l’atmosfera all’aria aperta, il tavolo da pranzo del camper è sicuramente il colore perfetto. 

Dopo averla usata per qualche giorno mi ritengo molto soddisfatta per l’acquisto: ha una luce calda e soft, crea la giusta atmosfera la sera e ha una autonomia veramente sorprendente.
Ci tengo a precisare che questo post non è in alcun modo sponsorizzato (che vuol dire che purtroppo nessuno mi ha pagato per scriverlo 🙂 ), è solo quello che avete letto: il racconto di un acquisto fatto per un’esigenza reale e testato sotto il sole cocente e sotto il tendalino del mio camper per ben quattro giorni di fila. 
Se volete esplorare il mondo delle luci decorative da esterno Ikea, potete seguire QUESTO LINK  .
Enjoy Your Home!
Se vi è piaciuto questo post fate click sul pulsante g+ proprio qui sotto. Il pulsante g+ premia la qualità dei contenuti sul web e il lavoro di chi scrive. A chi clicca non costa nulla ma è un riscontro importante per chi pubblica. Potete anche un lasciare un commento nel form apposito. I commenti e le critiche sono i benvenuti!

Tags: ,

 
 

Fai da te estivo. Unire l’utile al dilettevole

Pubblicato da blog ospite in Decor, Dettagli Home Decor
come decorare le borse di paglia

Per la spiaggia, per un pic-nic o per fare shopping in città, le borse di paglia sono da sempre un must have dell’estate.


Comode e capienti, le borse di paglia si possono anche utilizzare come pratiche ceste multiusoper qualsiasi ambiente domestico, dal soggiorno alla cameretta dei bambini, appese alla parete o più semplicemente collocate a terra.


borse di paglia personalizzate


Basta un po’ di fantasia e una buona manualità per personalizzare una classica borsa di paglia in modo unico e originale. Possiamo ad esempio utilizzare i colori spray per colorarla tutta o in parte, magari con un effetto sfumato; utilizzare gli stencil per decorarla con una scritta o un particolare disegno; impreziosirla con dei divertenti pom pom, aggiungere tante  nappine colorate,  ma anche applicare delle decorazioni in tessuto, insomma le soluzioni sono davvero infinite.


borse di paglia estate

Fai da te estate design: personalizzare le borse di paglia


Che siate già al mare o ancora in città, questo è certamente il momento giusto di sfoggiare una bella borsa in paglia. In commercio si trovano modelli basici in tutte le forme, dimensioni e prezzo che si possono facilmente personalizzare. Cosa ne dite di un facile fai da te estivo e unire l’utile al dilettevole?


Ecco per voi tante facili idee da copiare o da cui prendere semplicemente l’ispirazione, per decorare le borse in paglia e trasformale in un accessorio trendy per voi o la vostra casa!


borse di paglia con pom pom
borsa di paglia rotonda con pom pom
borsa di paglia con frange
borsa di paglia con pom pom black
borse di pagliadecorate con pom pom e nappine
come colorare la borsa di paglia
borsa di paglia Love
borsa di paglia decorata mare

Tutte queste idee, naturalmente, si possono sfruttare per decorare e impreziosire anche i tanti cesti e cestini in fibra naturale utilizzati in casa!

Tags:

 
 

12 nuovi colori per il benessere in casa di Wilson & Morris.

Pubblicato da blog ospite in Decor, Design tra le Righe

Il colore è per l’interior quello che è l’acqua per il nostro corpo. Un elemento indispensabile in grado di definire lo stile degli ambienti e rappresentare il nostro gusto. Scegliere il giusto colore in casa a seconda degli spazi, dalla cucina alla camera da letto, non è una cosa semplice. L’azienda di pitture decorative Wilson & Morris ha lanciato sul mercato una palette cromatica che, oltre a dettare una tendenza colore, ha lo scopo di creare un effetto di benessere all’interno delle mura domestiche.

L’ispirazione nasce proprio da questo concetto di individuare un colore per le superfici in grado di trasferire un benessere al corpo attraverso un’esperienza visiva. In palette ci sono 12 nuovi colori, alcuni intensi e altri più tenui, studiati ad hoc per questo progetto che porta la firma di Nicola Baccaglini esperto e studioso del colore.

Wilson &Morris pitture decorative

Queste pitture sono disponibili nelle tre finiture proposte nella linea Le Pitture: Emulsion Matt (pittura a base acqua dall’aspetto opaco e vellutato al tatto adatta a pareti e soffitti interni), Emulsion Eggshell (smalto con finitura a guscio d’uovo, opaca, liscia, lavabile adatta a pareti e supporti in legno e metallo, incluso i radiatori) e Osmos (pittura a base d’acqua con finitura opaca e semicoprente con effetti di trasparenza e patinature uniche, adatta a tutte le superfici).

Wilson &Morris pitture decorative

I nuovi dodici colori sono l’essenza delle nuove tendenze contemporanee, tonalità create per ambienti dinamici ed eleganti, in pieno stile Wilson & Morris: la delicatezza dei colori codice 2041 SKY, codice 2043 NEW ICE, codice 2045 LIGHT GREY, la potenza cromatica del codice 2044 NICE BLUE, del codice 2050 GOOSE BEAK, del codice 2052 MILITARY GREEN, codice 2048 PINK e codice 2036 AMARANTO, la raffinatezza delle tonalità del codice 2049 PEACH, codice 2047 ANTIQUE IVORY, del codice 2046 WHITE CREAM e del codice 2051 GREENISH.

Wilson &Morris pitture decorative

Wilson &Morris pitture decorative

Tags:

 
 

5 modi per arredare casa con il fai da te e risparmiare

Pubblicato da Eleonora Caseri in Blog Arredamento, Decor, Idee

Arredare una casa fai da te è una scelta di stile ma anche una scelta di vita. Optare per il “do it yourself” comporta numerosi vantaggi: innanzitutto fa risparmiare sui mobili ed in secondo luogo permette di creare soluzioni su misura e personalizzate. L’arredamento fai da te parla di noi, della nostra personalità, del modo in cui viviamo la nostra casa.

La passione per il DIY è talmente cresciuta nel tempo che ha portato alla nascita di veri e propri imperi: veri e propri big del settore che sono diventati punti di riferimento, pilastri insostituibili quando si tratta di arredare casa con poco (in termini di spesa) ma con il massimo risultato (in termini estetici).
Pensiamo ad Ikea, data di nascita 1943, o al super campione del bricolage Leroy Merlin, classe 1923. Giusto per citare due negozi storici e tra i più conosciuti in Italia.

pubblicità vintage ikea leory merlin

In questa mini guida vogliamo dirvi quali sono secondo noi i 10 modi per arredare casa con il fai da te.

Abbiamo selezionato negozi e siti con un approccio al fai da te ampio, creativo e non iper-specialistico, escludendo il settore hobbystica & craft (su BlogArredamento parliamo di mobili) ed i brico specializzati per addetti ai lavori, in cui comprare attrezzi e ferramenta.

Obiettivo: risparmiare e personalizzare la propria casa secondo lo stile che vi rispecchia, senza per forza essere dei maghi del martello e del trapano.

1. Mobili: i negozi fai da te di cui non puoi fare a meno

I tre colossi della grande distribuzione del mondo DIY per casa e arredamento presenti sul mercato italiano sono Castorama, OBI e Leroy Merlin. A livello mondiale ci sono poi marchi da noi sconosciuti come Kingfisher, Home Depot, Mr. Bricolage.

Il più longevo tra tutti ed anche – non lo nascondiamo – il nostro preferito è Leroy Merlin. Fondato nel 1923 da Adolphe Leroy e Rose Merlin, il marchio francese è tra i più longevi e amati negozi di bricolage. Ci piace perché a differenza degli altri store qui anche una donna non avvezza al mondo della falegnameria, dell’idraulica e della carpenteria riesce a non annoiarsi mortalmente. Leroy Merlin è riuscito a distinguersi dagli altri creando un ambiente più accogliente, nettamente diverso dai magazzini freddi e decisamente maschili arredati con scaffaloni di ferro fino al soffitto. Di Leroy Merlin ci piace anche l’approccio innovativo al mondo del bricolage con i suoi corsi in negozio, i tutorial disponibili anche online nella sezione “Ispirati e Impara” e il bellissimo “Design Lab” con le idee per creare oggetti unici con i loro prodotti.

Il consiglio in + per risparmiare

Oltre al risparmio in negozio ricordate che la convenienza continua online con offerte dedicate, newsletter con codici riservati ai clienti digitali e buoni sconto per risparmiare sui mobili che le aziende offrono su siti specializzati come Groupon, codicesconto.com, cuponation.it, ecc…ma anche attraverso i social e le collaborazioni con blogger del settore.
Basta solo cercare su Google il nome del negozio che vi interessa seguito da “sconti” o “offerte” per trovare coupon e codici da utilizzare nei loro shop online o nei negozi.

Idee fai da te Leroy Merlin

Da buoni amanti del fai da te saprete sicuramente sfruttare tutte le opzioni a disposizione in maniera fantasiosa.

2. Il self-service che adoriamo: Ikea e i suoi hacks

Ikea non ha bisogno di presentazioni. Il super-fai-da-te ha fondato un impero sull’idea del self service (che cos’è se non una forma di DIY?). Dal 1943 racchiude “un mondo di idee nel pacco piatto”: facile da immagazzinare, economico, facile da trasportare a casa in auto…per non parlare della gratificazione istantanea di portare via il mobile subito e averlo pronto in casa entro sera.

Ma la cosa bella di Ikea oltre al risparmio, alla possibilità di avere arredamento di buona qualità, al design unico ed iconico, è che anche gli amanti del fai da te più genuino possono sbizzarrirsi. Lo dimostra la gigantesca comunità degli Ikea Hackers: una community nata nel 2006 che raccoglie migliaia di idee per modificare e personalizzare i mobili Ikea. Il sito è in inglese, ma siamo sicuri che da buoni DIYers non vi fermerete di fronte a nulla. E poi ci sono le foto!

Migliore mobile ikea modificato fai da te

Altri siti da non perdere per arredare casa con il perfetto mix Ikea+Fai Da Te sono gli ormai celeberrimi Prettypegs.com, Superfront.com e Bemz.com dove si possono comprare piedini, maniglie, ante, rivestimenti per divani e altri elementi per personalizzare gli amati mobili svedesi. Anche questi sono tutti in inglese, ma spediscono in tutto il mondo.

Il consiglio in + per risparmiare

Se andate in negozio non dimenticate che vicino alle casse ci sono sempre gli angoli delle occasioni con gli ultimi pezzi, elementi singoli come pannelli e ante, tappeti, tessili o con i mobili da esposizione. Se poi fate la carta Ikea Family vi arriveranno promozioni riservate!

3. Negozi fai da te online

Manomano.it è secondo noi l’e-shop di riferimento del momento (e hanno anche un bel blog di idee per il fai da te). In Francia devono essere molto appassionati di DIY…non a caso si parla di bricolage per descrivere la nobile arte del far da sé! Come Leroy Merlin, anche loro sono francesi, anno di nascita 2012, luogo Parigi.
Si tratta di un marketplace, un posto quindi dove trovate prodotti di 1000 marche con un focus sui mobili da giardino, cucina, bagno, idraulica, ferramenta, utensileria, illuminazione. Insomma: un negozio di fai da te puro, tutto rigorosamente su internet.
Un altro grandissimo marketplace del DIY ideale anche per crafters e hobbysti è il conosciutissimo Etsy, dove potrete trovare di tutto da tutto il mondo.

Appendiabiti fai da te pannello legno

Il consiglio in + per risparmiare

Sugli e-commerce la partita del risparmio si gioca tutta online. Iscrivetevi alle loro newsletter per ricevere promo, offerte e codici riservati. Seguite le pagine Facebook dove vengono anche lanciati concorsi con buoni acquisto in palio.

4. Arredamento fai da te con il riciclo

Ovvero: come arredare casa a costo zero. Potete riciclare vecchi mobili della nonna, arredi trovati in soffitta, la credenza della suocera o le sedie del mercatino. Se vi interessa riciclare i mercatini di brocantage e antiquariato sono solo alcune delle vostre nuove mete del sabato e della domenica mattina. Anche qui il fai da te non manca, perché non sempre i piccoli tesori che troverete saranno pronti per essere riutilizzati. Mobili e oggetti antichi hanno spesso bisogno di una bella rinfrescata: il legno è spesso attaccato da tarli, i buffet impiallacciati possono mostrare zone in cui l’impiallacciatura si sta sbucciando…oppure potreste solo voler cambiare il colore di quel tavolo tinto ciliegio che non va più di moda.

In tutti questi casi se volete darvi al fai da te dovete sicuramente possedere un po’ di manualità, altrimenti il disastro è dietro l’angolo. Se volete darvi al restauro due nomi di riferimento per imparare e acquistare materiale sono www.antichitabelsito.it e www.artedelrestauro.it

Tra i lavori di riciclo creativo più semplici e più amati da blogger e collezionisti Pinterest ci sono:

  • mobili con i pallet, o bancali. Un sito da cui potete acquistarli è www.arredopallet.com o www.ideapallet.it. Ci potete fare tavolini (aggiungendo le ruote o dei piedini), divanetti e poltrone per esterno, ripiani a cui appendere vasi o tazzine in cucina
  • mensole e contenitori con le cassette della frutta o del vino in legno (naturali o colorate). Ormai le trovate anche già pronte da Maisons du Monde, Amazon e molti altri, anche se noi optiamo per il vero fai da te. Chiedete al fruttivendolo di fiducia di tenervene da parte qualcuna, poi appendetele così come sono o verniciatele nei colori che preferite. Potete usarle in cucina per tazze e bicchieri, in balcone per vasi e piccoli orti, in bagno per asciugamani e prodotti (magari rivestite internamente con carta da parati o tessuti), in cameretta per i giocattoli
  • Fai da te cassette frutta

  • tavoli e tavolini ricavati dalle bobine. I maxi rocchetti in legno usati per avvolgere i cavi si prestano alla perfezione per diventare piani di appoggio come tavoli da pranzo, tavolini da bar o da salotto, comodini. Si trovano facilmente su portali di annunci tra privati come kijiji, ebay, subito.it o li potete chiedere ad aziende specializzate come www.bobine-rocchetti.com che ci è molto piaciuto per lo stile moderno di ispirazione nordica. Potete trattare il materiale con tinte naturali, colorarlo, lucidarlo o usare solo il piano rotondo a cui attaccare le gambe che volete (anche queste in qualsiasi negozio di bricolage, online su Etsy, DaWanda o su altri e-commerce)

Tavolo fai da te bobina Pozzi Napoleone

Per cercare idee, spunti e guide vi basta entrare in Pinterest o in Google Immagini e cercare quello che avete in mente. Vi si aprirà un mondo con un unico limite: la fantasia.

Il consiglio in + per risparmiare

Riciclare i mobili e dar loro nuova vita con il fai da te è un’attività a costo zero (ad eccezione del costo del mobile se non è già in vostro possesso). Serve il tempo e in alcuni casi servono alcune skills pratiche per evitare di rovinare il mobile e farsi male! In questo caso il nostro suggerimento è di risparmiare sul tempo acquistando mobili o componenti già in buono stato o cassette, pallet, bobine, ecc…già parzialmente rifiniti o trattati, su cui potrete poi applicare vernici, colore, decorazioni varie.

mobile vintage online etsy

5. Rinnovare casa tra fai da te e craft: i blog

Tra negozi di bricolage, riciclo creativo, restauro, hacks di Ikea e mercatini dell’usato online (bellissimo www.pamono.it) e offline, le possibilità di risparmiare sull’arredamento sono tantissime. Potete cercare ispirazione su Google Immagini, Pinterest o Instagram. Su quest’ultimo provate con gli hashtag #riciclocreativo o gli inglesi #upcycle, #diy, #recycle.

Una via sicura per trovare consigli e idee di stile sono i blog dedicati al fai da te, al DIY e al craft. Dopo avervi suggerito hashtag inglesi (pare proprio che all’estero siano molto più attivi nel fai da te, secondo il Global Home Improvement Report 2017 gli americani spendono 901 € a persona nel DIY contro i 244 € di media europea) passiamo ai blog nostrani. Fonte inesauribile di idee, i blog di fai da te e craft migliori sono a nostro parere:

Armadio cucina riciclo creativo

E se il bricolage è sempre stato retaggio maschile, ci fa piacere dirvi che qui sono le donne a farla da padrone.

Perché con il fai da te l’arredamento è low cost?

Perché il self service – anche se un po’ stressante – paga, e perché la fatica dà parecchie soddisfazioni.

Il fai da te si è evoluto da hobby a vero e proprio stile di vita. Se prima solo quelli bravi con gli attrezzi del mestiere potevano permetterselo, ormai l’idea del “far da sé” include anche solo la progettazione, l’installazione e il montaggio. Tolti questi elementi il risparmio è assicurato.

Da Ikea non si comprano assi e viti, si comprano elementi già pronti e si assemblano, nei famosi pacchi piatti. Leroy Merlin e gli altri brico, offrono sia assi e viti che mobili da assemblare sul modello del gigante svedese. Gli e-commerce di arredamento seguono più o meno lo stesso principio, eliminando altri costi e riuscendo così ad offrire sconti significativi.

È grazie a queste istituzioni del fai da te, del self service ed alle svariate possibilità di risparmio offerte online dai siti specializzati, che l’arredamento fai da te è low cost. Le vecchie svendite mobili da esposizione, gli stock, i fuori tutto, gli outlet & co sono ormai superati. Grazie al DIY i prezzi convenienti e democratici durano tutto l’anno.
Non solo i grandi magazzini della convenienza sfornano alcuni tra i design più iconici dei nostri tempi, ma lo fanno offrendoci la possibilità di comprare mobili di qualità, belli e resistenti, a prezzi super competitivi.

Tags:

 
 

Stampe artistiche di qualità per la casa

Pubblicato da blog ospite in Decor, La Gatta Sul Tetto

Stampe arte per la casa bianco e nero

Buondì cari amici. I lavori di ristrutturazione sono finiti già da un paio di mesi, ma ancora non mi sono decisa ad appendere le stampe e i quadri alle pareti.

Ora sono così lisce e perfette che tremo solo all’idea di piantarci dei chiodi. Eppure mi dovrò decidere, se non altro per dare il tocco finale alla casa. In effetti, le pareti completamente spoglie, anche se hanno un certo fascino, comunicano un senso di vuoto e di freddezza.
Per cominciare, mi sono regalata una stampa nuova, e mi sono riletta attentamente questo tutorial: l’arte di appendere i quadri alle pareti.

La mia nuova stampa

Certo, la scelta della stampa non è stata facile, anche perché nei negozi e nei magazzini di bricolage ho trovato prodotti troppo costosi o di qualità scadente. Così mi sono rivolta al mio caro web e ho scoperto un negozio on line di stampe artistiche che mi ha aperto un mondo: si tratta di Copia di arte,  in poche parole il paradiso per gli amanti dell’arte alla ricerca della qualità a prezzi accessibili.

stampe artistiche per la casa su tela
Certo, scegliere tra le oltre 300.000 riproduzioni di dipinti, disegni, incisioni, acquerelli, stampe, fotografie, non è stato facile: avete capito bene, oltre 300.000…Come fare, vi chiederete: il mio consiglio è quello di evitare di scorrere le collezioni a casaccio, ma di concentrarvi su un genere o su un artista o su uno stile, e utilizzare il motore di ricerca del sito o il menù collocato a sinistra.
Per il mio soggiorno, cercavo una stampa su carta a tema botanico: seguendo il percorso Collezioni-Arte grafica-immagini botaniche, alla fine ho trovato il soggetto adatto, ovvero la riproduzione di un’opera attribuita al maestro cinese Wang Guochen, risalente alla fine dell’Ottocento. Io la trovo sublime, non credete? Ora non mi resta che appenderla, oppure lasciarla appoggiata sul mio mobile cinese, dove sta benissimo accanto alla classica statuetta del guerriero di Xian.

Stampe arte per la casa wuang

Copia di arte

Devo dire che sono molto soddisfatta dal servizio offerto da questo e-commerce specializzato nelle riproduzione: ottimo rapporto qualità prezzo, consegna rapida e qualità della carta e della stampa eccellenti. Il sito offre inoltre moltissime possibilità di scelta, oltre che per i soggetti, per i supporti, le misure e le cornici. Si possono infatti ordinare le riproduzioni su tela montata su telaio, sia stampate che dipinte a mano da artisti esperti nella copia d’arte; oppure si può scegliere la carta, da quella più leggera e liscia per i poster fino alla pregiata carta per acquerello in cotone; infine, per chi desidera un quadro su supporto rigido, si può spaziare dal legno al vetro, al plexiglas e all’alluminio, perfetto per le fotografie.
E a proposito di fotografie: si possono anche far stampare le proprie foto, basta andare in questa sezione del sito.

stampe artistiche per la casa fotografie alluminio


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Tags:

 
 

è giusto acquistare complementi e decorazioni prima dei mobili? + Acquisti su Smallable

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor

Capita anche a te di avere un disperato bisogno di circondarti di cose belle?

Questa volta, non ho resistito al richiamo dello shopping, dal momento in cui, alla ricerca di ispirazione, ho fatto click sul sito di Smallable.

Avrai notato che da un po’, ho inserito sul blog la sezione “Negozi consigliati”(se stai leggendo da un pc, la trovi qui a destra, mentre se leggi da un dispositivo mobile la trovi scorrendo verso il basso). Si tratta di una serie di shop online tutti da gustare se sei in cerca di meravigliosi articoli per rendere unica la tua casa.

Puoi accedere agli stores da questo blog cliccando direttamente sul logo con il nome del negozio!

Smallable, è proprio uno dei miei preferiti. Oltre a una vasta gamma di articoli per bambini e di abbigliamento supercool per grandi e piccini, questo shop è una vera risorsa di pura gioia per gli amanti del design nordico.

Impaziente di aspettare la fine dei lavori prima di poter arredare e decorare la Casetta, sono partita con gli acquisti come mai si dovrebbe fare: ho comprato i complementi prima dei mobili (tu non lo fare mai, a meno che…te lo spiego più giù).


Sono letteralmente impazzita (come mostrato nella GIF) per una serie di cuscini ed accessori e senza pensarci due volte ho fatto click su “Procedi all’acquisto”.

Se me ne pento? Assolutamente no e sai perché?

Io e la mia dolce metà abbiamo pianificato ogni acquisto relativo ai mobili e teniamo sempre a portata di mano moodboards e palette dei colori che abbiamo scelto.

Per quanto acquistare cuscini senza avere ancora un divano possa essere insensato, ho comprato solo articoli che mi piacciono davvero e che sono in linea con la palette di colori che abbiamo scelto per la Casetta e con lo stile della casa.

In conclusione se mi chiedi:

Posso acquistare decorazioni e complementi per uno spazio non ancora arredato?

Io rispondo:

In linea di massima, non è una scelta nè corretta nè sensata. Sarebbe meglio prima arredare e poi, una volta vista la stanza ammobiliata, decidere cosa aggiungere per personalizzarla.

Tuttavia, è concesso qualche strappo alla regola, ma se e solo se:
  • hai già deciso quali mobili acquistare: conosci a fondo le loro misure ed i materiali e hai studiato lo stile dell’ambiente e il rapporto di spazi vuoti e spazi pieni.
  • hai ben chiara la palette del tuo ambiente. Hai valutato con cura quali sono i colori giusti da usare nella tua stanza in base alla luce, alla sua funzione ed al tuo stile. Hai accostato dei campioni di colore, anche solo su uno schermo e verificato che insieme ti piacciono e che secondo te contribuiranno a rendere la stanza piacevole alla vista ed accogliente.

Non fare scelte avventate! Non vorrai mica fare un acquisto che una volta posizionato in casa risulti fuoriluogo! Controlla le misure ed assicurati che le tinte siano come nelle foto se fai acquisti online (un buon metodo per verificare le tinte dei prodotti è guardare le foto dei clienti nelle recensioni o negli scatti online).


Detto ciò, ti mostro i miei acquisti, dai quali riuscirai facilmente a raccogliere qualche indizio sulla palette della Casetta. 

A proposito, se vuoi fare shopping anche tu su Smallable, questo è il momento giusto: ci sono i saldi estivi!!!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: ,

 
 

Rinnovare le pareti della cucina: punta sulla carta da parati!

Pubblicato da blog ospite in Decor, Dettagli Home Decor, Idee
carta da parati moderna - MuralsWallpapers

Decorare la cucina richiede una particolare attenzione in quanto occorre coniugare estetica, funzionalità e praticità.


Se il vostro desiderio è quello di rinnovare le pareti della cucina e pensate che l’unica soluzione sia ridipingerle con un nuovo colore, allora vi sbagliate. Con la giusta carta da parati, infatti,  potrete cambiare aspetto alla vostra cucina in poco tempo.


Se un tempo la tappezzeria trovava spazio solo nel soggiorno, in camera da letto o nell’ingresso di casa, oggi, le carte da parati moderne si prestano per soluzioni originali e creative in qualsiasi ambiente domestico, anche in cucina. Naturalmente non occorre posarla lungo tutto il perimetro della stanza, ma può essere applicata anche su una sola parete, quella che desiderate mettere maggiormente in evidenza.

Per la mia piccola cucina ho scelto di posare la carta da parati solo su parte di una parete, quella su cui poggia il tavolo. Viviamo con due cani che di giorno adorano dormire sotto il tavolo e appoggiate contro il muro, così la parte bassa della parete era sempre sporca. Stanchi di dover ridipingere spesso il muro, abbiamo optato per una carta da parati moderna di MuralsWallpaper

carta da parati moderna in cucina

Cercavo un disegno non troppo moderno, qualcosa che si potesse integrare bene con il contesto, caratterizzato da pareti in sasso e mattoni a vista, un soffitto in legno scuro, oltre, naturalmente, con l’arredamento e i colori già presenti nella stanza. Dopo una lunga ricerca ho trovato il disegno adatto: Yellow Arrow Tribal Canvas.

Yellow Arrow Tribal Canvas

La zona della cucina è piccola e poco luminosa ma questo disegno dallo sfondo chiaro, fa sembrare lo spazio più grande e luminoso. Per aggiungere un tocco retrò ho appeso alla parete un vecchio cassetto da tipografo.


carta da parati cucina
MuralsWallpaper è un’azienda britannica leader nella produzione di carte da parati di design e qualità con un ricco assortimento di disegni in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di stile.

Una volta selezionato il disegno desiderato,  è possibile scegliere il tipo di supporto più indicato, scegliendo tra una carta leggera, media e pesante
La carta più leggera è l’opzione ideale per rinnovare gli interni anche se si ha un budget limitato. La carta è leggermente più sottile, il che rende più facile la posa, ma conserva ugualmente una trama dalla buona finitura. La superficie, caratterizzata da un leggero effetto texturizzato, è lavabile e resistente a danni lievi. La carta di grammatura media, come quella scelta per la mia cucina, è più spessa e di alta qualità, adatta sia per uso domestico che per luoghi pubblici e spazi commerciali. Ottima definizione e vividezza del colore, completamente lavabile e resistente ai danni.
Rispetto alle precedenti, la carta pesante offre una splendida finitura texturizzata in filato di lino, stampato su supporto vinilico di alta qualità e particolarmente resistente. Questo tipo di carta è adatta per un rivestimento murale di pregio e può essere posata anche incucina e nella stanza da bagno. La superficie, naturalmente, è sempre lavabile ma in questo caso è anche resistente all’acqua.

Ordinare una carta da parati MuralsWallpapers è facile e veloce, così come la sua posa. Un altro vantaggio, è la possibilità di poter ordinare una carta da parati personalizzata, modificando uno dei disegni presenti in assortimento oppure inviando una foto o l’immagine che si desidera! 

Se volete conoscere le novità 2018 di MuralsWallpapers scaricate il primo numero di VOGLIA di DETTAGLI, all’interno del quale abbiamo dato ampio spazio alle nuove e interessanti collezioni per una casa originale e di tendenza!

Tags:

 
 




Torna su