Idee






 
 
 

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e picciniBuondì cari amici! Ebbene sì, oggi parliamo di regali di Natale:

per la precisione, di tutti quei “pensierini” che desiderate offrire ad amici, colleghi e conoscenti e che rischiano di diventare, ogni anno, un perfetto rompicapo. Ora, vi siete accorti che mancano solo 14 giorni e che solo l’idea di affrontare i negozi affollati vi mette ansia; magari siete a corto di idee e di tempo e non sapete da dove cominciare. E soprattutto, se avete un budget da rispettare, l’impresa potrebbe essere impossibile, visto il poco tempo rimasto.

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini

Il mio suggerimento, da allergica alla folla e irriducibile fan degli acquisti sul web, è quello di stilare una lista delle persone cui desiderate regalare un pensierino, includendo grandi ai piccini, e di mettersi comodi davanti al computer. Poi scegliete un buon negozio on line e fate tutti gli acquisti: questa mossa vi permetterà di risparmiare tempo e di usufruire di eventuali sconti* e del trasporto gratuito. Inoltre, cosa non trascurabile, potete selezionare una fascia di prezzo a vostra scelta che vi permetta di rispettare il budget. Per esempio sul sito Bia Home & Garden, nella sezione idee regalo, potete trovare articoli che vanno da un minimo di 3 fino a un massimo di 30 euro, dai bellissimi plaid in lana ai simpatici cappelli e scalda orecchie a forma di renna o pinguino: ecco risolto il problema, sia per i grandi che per i piccini.

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini

Anche per le candele e i profumatori d’ambiente, un regalo sempre utile e gradito, potete scegliere tra i migliori marchi come Millefiori, Esteban e Yankee Candle restando in una fascia di prezzo che va da un minimo di 10 a un massimo di 30 euro.

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini

Infine, un’altra tipologia di regalo, molto di tendenza quest’anno, è quella delle decorazioni: come avevo suggerito nel post sulla tavola natalizia, potete posare sul piatto di ogni ospite un pacchetto incartato con cura e dotato di un’etichetta con il nome dell’inviato. Sul sito di Bia Home & Garden trovate tanti piccoli oggetti perfetti per questo: sfere in vetro decorate a mano, waterballs, scene natalizie della Lemax.

Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini

*Vi ricordo che potete risparmiare ulteriormente, grazie al codice sconto che Bia Home & Garden ha messo a disposizione per tutti i lettori de La gatta sul tetto:  20€ su tutti i prodotti natalizi per un minimo di spesa di € 99,00

E’ sufficiente inserire il codice

GATTAXMAS

The post Natale: idee regalo da 3 a 30 euro per grandi e piccini appeared first on La gatta sul tetto.

Tags:

 
 

Come organizzare il ripostiglio

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Qualche giorno fa ho indetto un sondaggio online. La domanda era: “trovi più difficile tenere in ordine l’ingresso o il ripostiglio?” Su IG stories il risultato è stato chiaro. Il ripostiglio ha battuto l’ingresso 80% a 20%.

Io sono d’accordo con la maggior parte di coloro che hanno partecipato. Anche per me la stanza più difficile da tenere in ordine è il ripostiglio. 
Temiamo che un ospite ne apra la porta per sbaglio e, poiché spesso ci entriamo per prendere frettolosamente un oggetto, non badiamo molto alla forma.
Ci rendiamo conto che qualcosa non va solo quando non riusciamo a trovare quello che ci serve, anche se siamo convinti che sia proprio nel ripostiglio.

Ecco come evitare che il Caos si impossessi di questa zona della casa.

La funzione dello stanzino è di “contenere” oggetti di uso quotidiano e di “custodire” quegli utensili che utilizziamo solo ogni tanto.
Quello che non può assolutamente mancare in un ripostiglio è uno scaffale.

Paragrafo 1: organizzare lo scaffale

Scegli uno scaffale a ripiani regolabili, in modo da poter spostare le mensole in base alle dimensioni di ciò che devono contenere.


La parte inferiore: cose grandi che usi spesso
Si trova sotto la prima mensola e spesso l’appoggio è direttamente il pavimento. Lo spazio tra quest’ultimo ed il primo ripiano deve essere abbondante. Qui infatti riporrai gli oggetti più grandi e/o più pesanti, come l’aspirapolvere, il secchio per lavare i pavimenti, le confezioni delle bottiglie d’acqua, il sacco delle patate o le scorte di legna (durante l’inverno). Non vanno qui gli oggetti pesanti che usi raramente.

I ripiani centrali: dispensa, prodotti per la pulizia
Nella parte centrale dello scaffale, vanno le scorte di cibo ed i prodotti per la pulizia della casa e della persona. 
Se hai più confezioni dello stesso prodotto alimentare, metti davanti quelle da consumare prima e dietro, quelle che scadono dopo.
Sistema i prodotti per la pulizia della casa a sulla porzione di ripiano più vicino alla porta, in modo che tu possa raggiungerli ogni giorno comodamente.

La parte superiore: cose che usi solo occasionalmente
Nelle mensole che si trovano più in alto puoi riporre l’ombrellone per il mare, l’albero di Natale, il trolley e tutti quegli oggetti che usi solo per brevi periodi dell’anno, e che in tutti gli altri mesi non ti servono. Anche se sono grandi, o pesanti, dovrai fare solo una volta il sacrificio di portarli giù.
Raggruppa insiemi di cose in scatole etichettabili. Quella nell’immagine è Knarnvik di IKEA, ricavata da materiale di riciclo e munita di coperchio.

Sfrutta lo spazio al meglio
Sii ordinato: non addossare gli oggetti l’uno sull’altro, ma crea delle file mantenendo un certo spazio tra tra le cose, così da non creare l’effetto domino ogni volta che togli qualcosa da un ripiano. 
Dai un posto ad ogni cosa e mantienilo sempre. Puoi utilizzare le soluzioni IKEA, super funzionali e salvaspazio.

Paragrafo 2: se lo scaffale non basta

Lascia una parete libera: potrai sistemarci la scopa, il mocio e la scala a pioli. 
Sfrutta una parete oppure un pannello laterale dello scaffale per appendere una pegboard (quella nell’immagine fa parte della collezione Skadis di IKEA) alla quale potrai agganciare utensili e scatoline in cui riporre gli oggetti più piccoli.


Paragrafo 3: decluttering obbligatorio


La chiave per mantenere l’ordine nel ripostiglio è il decluttering, ovvero l’eliminazione del superfluo, da effettuare periodicamente.
Una volta al mese è tassativo: devi togliere dallo scaffale tutto ciò che non ti serve.
Imposta un promemoria sul telefono, ogni mese per il mese successivo, in modo da ricordarti sempre di fare decluttering. Se lo fai spesso, sarà poco faticoso e, presto, entrerà a far parte della tua routine e ti sembrerà un lavoro assolutamente normale.
Ne puoi approfittare per pulire le mensole. Parti dall’alto: sposta gli oggetti grandi e rimuovi i più leggeri per pulire il ripiano. Valuta tu cosa rimettere a posto e cosa togliere. Procedi così per tutti i ripiani.
Considera che puoi regalare o portare al mercatino dell’usato gli oggetti in buono stato che non ti servono più.
Porta in cucina i prodotti che si avvicinano alla scadenza e tienili in vista, per essere sicuro di consumarli in breve tempo.
Rabbocca i detersivi ed i saponi in modo da svuotare i flaconi e getta via spugne e stracci consumati.

Segui queste semplici regole e vedrai, il tuo ripostiglio non sarà mai più in disordine!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

A taste of New York: 65.000 scatti in un video di 3 minuti

Pubblicato da blog ospite in Baliz Room, Idee

La compagnia FilmSpektakel, con base a Vienna, ha prodotto di recente “A taste of New York”,  un video in time-lapse sulla città americana. Se il risultato ha del sorprendente, il lavoro che c’è stato dietro lo è ancora di più.


Il giovane team viennese ha scattato più di 65.000 fotografie per ricostruire quello che possiamo vedere condensato in soli tre minuti di video, noleggiando addirittura un elicottero per alcune scene. In 10 giorni di duro lavoro hanno esplorato e ritratto la città in ogni sua sfaccettatura, per darci, appunto, un assaggio di quello che è New York City.

balizroom-balizblog-atasteofnewyork-filmspektakel

balizroom-balizblog-atasteofnewyork-filmspektakel-timelapse

Il grande talento di FilmSpektakel, oltre che nella qualità delle fotografie, è senza dubbio nell’abilità di editing e di montaggio di tutti gli scatti. Eseguito ad opera d’arte, è impossibile non percepire la dinamicità e il caos della metropoli, attraverso inquadrature di dettaglio e viste mozzafiato da prospettive improbabili. Da notare anche l’assenza di una traccia musicale, che è stata deliberatamente evitata, a favore dei suoni tipici di New York, registrati durante la permanenza in città.

Per saperne di più e per rimanere aggiornati sui prossimi lavori di FilmSpektakel, potete seguirli su YouTube, Instagram e Facebook.

 

 

 

 

Tags:

 
 

Rosso dalia: uno schema di colore trendy e sofisticato

Pubblicato da blog ospite in Idee, VDR Home Design

Novembre, il mese del grigio e della malinconia. Ci sono ancora piante in fiore, da cui trarre ispirazione per creare una bellissima color palette: dal rosso dalia, ad esempio.

Questo mese appena cominciato ha in se tutta la malinconia dell’inverno che arriva, quando le piante sono definitivamente in letargo e anche i loro stupendi colori ci hanno salutato.

Ci sono ancora alcune piante resistenti che sono fiorite e che ci regalano un ultimo strascico di gioia. Ed è proprio da alcune di queste che ho voluto prendere ispirazione per una color palette calda e sofisticata. La dalia l’avete mai vista?

È un fiore bellissimo, quasi regale; con tantissimi petali quasi appuntiti e dai colori vividi e passionali. Proprio per questo quando ho visto questa foto, con questo rosso dalia non ho resistito.

ROSSO DALIA PER UNA COLOR PALETTE TRENDY E UN PO’ SOFISTICATA

Si, forse è un po’ impegnativo come schema di colore, forse anche un po’ modaiolo, ma dovete ammettere che è affascinante. Colori un po’ barocchi, che fanno subito boudoir e segreti di dame settecentesche.

rosso dalia

Annie Spratt on Unsplash

Ovviamente quando c’è un colore così energetico come il rosso è sempre meglio bilanciare con colori pastello e con almeno un colore neutro, da poter usare nelle zone notte. Se ben ci pensate, questi colori ultimamente li state vedendo un po’ ovunque nelle riviste e nei siti di arredamento perché si tratta di colori molto in voga.

Burgundi, verde smeraldo, blu cobalto, petrolio, senape: un po’ anni ’70, un po’ teatro. Colori che vanno ben dosati, perché assorbono moltissimo la luce e se i soffitti di casa vostra non sono quelli di un loft, rischiate l’effetto cinema a luci spente. Per cui attenzione.

 

rosso dalia

H&M

rosso dalia

Maison du Monde

rosso dalia

Maison du Monde

Cominciamo a vedere alcuni esempi di come usare questi colori, sfruttando al massimo solo i colori pastello e il grigio e usando il rosso come accento qui e là. Potete usare il rosa per le pareti, è un colore rilassante e quindi va benissimo per tutte le stanze della casa. Il grigio è un colore neutro che di solito è gettonatissimo per i divani. Per il rosso, potete decidere: nei cuscini, nei tappetti, nelle tende oppure alternato al rosa sulle pareti.

rosso dalia

Maison du Monde

rosso dalia

ikea

Finiamo con alcuni esempi per gli amanti del rosso e dell’audace. Nelle zone giorno come soggiorno e zona pranzo potete usare il rosso un po’ più massicciamente, sulle pareti ad esempio, anche a tinta unita. Magari non su tutte le pareti, ne basta una, che sia quella focus della stanza. Tutto il resto è meglio se sia nei toni del grigio e dei colori pastello, per riposare gli occhi e non scurire troppo la stanza. Il senso di calore è immediato, così come l’atmosfera un po’ scenografica ma accogliente.

Fa anche un po’ Natale questo schema colori, che dite?

L’articolo Rosso dalia: uno schema di colore trendy e sofisticato sembra essere il primo su VHD.

Tags:

 
 

Idee per utilizzare il Marrs Green

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

Via Pinterest

Che cos’è il Marrs Green?

Il Marrs Green, secondo un sondaggio online promosso dalla cartiera inglese GF Smith che ha coinvolto 30.000 utenti di oltre 100 Paesi, è il colore più amato al mondo. Il suo nome deriva da quello della persona che per prima ha partecipato al sondaggio, cioè Annie Marrs. Laureata in Belle Arti e di origini scozzesi, ha indicato come colore preferito la tinta che le ricordava i paesaggi della propria terra.
Questo colore ha riscontrato le maggiori preferenze e GF Smith ha deciso di utilizzare il cognome Marrs per identificarlo. Si tratta effettivamente di una tonalità evocativa, che suscita emozioni e riprende le atmosfere bucoliche e misteriose della campagna scozzese.

Il Marrs green è un colore che si posiziona tra il verde acqua e il blu petrolio.

Questo verdeacqua intenso e molto scuro si sta avviando a diventare una delle nuance di tendenza per quanto riguarda il design, la moda e l’arredamento per la stagione 2017-2018.Tra le iniziative si ricorda l’apertura di un temporary shop nella città dove ha sede l’azienda (Hull, Capitale delle Cultura nel Regno Unito per il 2017). Qui sono stati messi in vendita tanti prodotti in verde Marrs: si va da accessori come le borse a oggetti di design, ad esempio le lampade.

Temporary Shop – GF Smith

Come abbinare il Marrs Green?

La stagione autunno-inverno 2017-2018 si caratterizza per essere dominata da colori legati al mondo della natura e in grado di creare un ambiente accogliente e piacevole. Il Marrs Green è una tinta rilassante, che combina perfettamente il verde e il blu scuro. A causa della sua intensità si consiglia di usarlo a piccole dosi: infatti risulta essere un perfetto catalizzatore d’attenzione. Per ottenere un effetto elegante e al tempo stesso sobrio è bene studiare con attenzione come abbinare la tonalità, così da donare personalità e carattere all’ambiente senza effetti cromatici troppo chiassosi. Una soluzione perfetta consiste nell’accostare il Marrs Green a materiali naturali, come il legno. Si tratta di un accorgimento grazie al quale dare calore ed eleganza al contesto; inoltre il colore della natura si sposa bene con superfici eleganti in varie essenze. Il risultato può essere anche molto informale e quindi adatto ad abitazioni giovanili con un tocco di classe tradizionale. Invece l’ambiente diventa particolarmente raffinato quando si abbina questo verdeacqua intenso all’ottone. Se si vuole osare, è possibile abbinare il Marrs Green a colori caldi: infatti questa tonalità è davvero versatile. Ad esempio il rosso e il magenta permettono effetti vivaci e molto originali.

Idee per arredare casa

Un ambiente ideale per il Marrs Green è il bagno, cioè una stanza dove sono preferibili colori rilassanti per creare una vera e propria oasi di benessere. Un’idea funzionale d’arredo consiste di utilizzare le piastrelle in questo colore per rivestire il pavimento e le pareti: il risultato è ancora più luminoso, bello e di carattere se gli elementi modulari sono fatti a mano accostati al bianco o al nero. In altri ambienti domestici si consiglia di impiegare il Marrs Green per le tappezzerie, le moquettes, i tessili e i complementi, dosandolo con cura. Ad esempio in un salotto dove predominano le tinte neutre un ampio divano di questa tonalità spicca sullo sfondo e attira immediatamente l’attenzione. Al tempo stesso dona un tocco di stile in più e calore al contesto senza essere troppo dirompente. In alternativa si può decidere di sperimentare e osare dipingendo un’intera parete con questa sfumatura lasciando le altre bianche o in tinta neutra.

Via Pinterest

L’articolo Idee per utilizzare il Marrs Green proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

Arredare casa da affittare spendendo poco: alcuni consigli interessanti

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Possedere una casa seconda casa non arredata si traduce spesso nella possibilità di proporla in affitto. La paura di molti proprietari però è che arredare una casa da affittare possa prevedere un investimento esagerato.
In realtà il legittimo desiderio di risparmiare può assolutamente convivere con un arredamento funzionale e di qualità, scopriamo subito dunque quali possono essere dei suggerimenti interessanti per chi vuole arredare una casa da affittare.

Gli arredi.

Affinché una casa sappia rivelarsi confortevole è necessario provvedere anzitutto all’acquisto degli arredi “tecnici”, ovvero quegli elementi che non possono assolutamente mancare all’interno di qualsiasi abitazione: cucina, elettrodomestici principali, sanitari e arredo per la camera da letto.
Premesso che molte case prive di arredi possono avere già, nella loro dotazione di base, alcuni di questi elementi d’arredo, laddove essi fossero assenti è possibile provvedere facendo convivere qualità e risparmio.

La spesa per l’acquisto della cucina è probabilmente quella più rilevante, tuttavia in commercio sono disponibili tantissime cucine economiche dal design assai interessante.
Anche per l’acquisto del frigorifero le possibilità convenienti non mancano affatto, ovviamente il valore dell’immobile non può che crescere se si vuol fare uno sforzo ulteriore per acquistare elettrodomestici di altro tipo, come ad esempio una lavastoviglie.

Anche a livello di arredo bagno le opportunità per realizzare una stanza impeccabile con poco prezzo non mancano affatto, soprattutto laddove si voglia impostare il suo arredo con uno stile moderno.
È sicuramente un’ottima idea quella di evitare di acquistare mobili da bagno dalla struttura complessa, come possono essere ad esempio le classiche composizioni costituite da mobile, lavabo, specchiera e quant’altro: a tal riguardo si può scegliere di arricchire la parete con un semplice specchio abbinando un lavabo moderno, come ad esempio i gettonatissimi lavabi da appoggio.
Il lavabo da appoggio sa ricreare un magnifico colpo d’occhio anche laddove si opti per un modello semplice ed essenziale, e anche per quanto riguarda i box doccia vi sono tantissimi modelli essenziali e minimalisti che possono essere comprati a dei prezzi decisamente vantaggiosi.

Lo stile.

In linea generale è sicuramente un buon suggerimento quello di impostare l’arredamento della casa in stile contemporaneo, per diverse ragioni.
Anzitutto, le proposte relative ai mobili moderni sono in genere molto più numerose rispetto a quelle riguardanti i mobili tradizionali, di conseguenza è più semplice individuare delle occasioni interessanti.
I mobili moderni hanno un prezzo inferiore a quello dei mobili classici, inoltre, optando per lo stile contemporaneo, si può realizzare un interior design accattivante anche con un ambiente molto minimalista, quindi prevedendo una quantità di mobili piuttosto esigua.

 

C’è anche chi è riuscito a ricreare degli affascinanti interior design vintage spendendo molto poco, magari valorizzando e ristrutturando dei mobili antichi comperati a poco prezzo, ma obiettivamente questa soluzione è meno semplice da perseguire.

I dettagli.

Se si vogliono ricreare degli ambienti che sappiano rivelarsi molto interessanti, pur mantenendo il budget di spesa su livelli contenuti, è sicuramente un’ottima idea quella di curare i dettagli.
Piuttosto che acquistare mobili evidenti ed elaborati nella loro struttura, infatti, può essere preferibile scegliere mobili semplici ed essenziali impreziosendo gli ambienti principalmente con una serie di soprammobili particolari, oppure con delle lampade particolarmente accattivanti: il mondo dell’illuminazione di interni è stato protagonista di grandissimi progressi negli ultimi tempi, e anche una lampada semplice ed economica può recitare un ruolo da autentica protagonista.

 

Può essere una magnifica idea quella di abbellire le pareti con le stampe a muro, degli elementi dalla valenza decorativa davvero massima i quali hanno un costo decisamente contenuto.

 

Un’altra soluzione intrigante è inoltre quella di valorizzare i bancali.
I bancali, ovvero degli oggetti in legno che possono essere reperiti pressoché gratuitamente, se opportunamente lavorati e se abbinati a dei cuscini consentono di ricreare dei veri e propri mobili, come ad esempio dei divani, dei tavoli o delle poltrone.
Questa soluzione viene praticata sempre più frequentemente ed è perfetta se si vuol arredare una casa da affittare: i bancali consentono di realizzare dei mobili di grande impatto visivo, stilisticamente perfetti per un ambiente moderno e con un costo sorprendentemente basso, pressoché imparagonabile a quello di poltrone e divani da acquistare in negozio.

Quelle proposte ovviamente sono soltanto alcune idee: le possibilità di arredare una casa da affittare spendendo poco sono davvero tantissime, e il segreto è quello di non porre alcun freno alla propria fantasia.

Tags:

 
 

Personalizzare una porta con le proprie fotografie!

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

Novità nel settore delle porte blindate: Alba Doors permette di stampare le proprie fotografie sulle porte NEKO.


Le vostre fotografie sono arte e creatività, i momenti che sono racchiusi nelle foto diventano combinazioni inedite ed esclusive che Alba Doors realizza solo per voi.
La porta blindata per interni NEKO permette un elevato numero di personalizzazioni del proprio design per andare incontro ai gusti di ciascun cliente.

Design e produzione interamente Made in Italy:
Resistenza all’effrazione: Classe 3 (UNI env 1627/30);
Isolamento acustico 38dB (UNI EN ISO 10077/1 – UNI EN ISO 140-3).

Per info www.albadoors.it

Salva

Tags:

 
 

Inspiration mood – burgundy and rose

Pubblicato da blog ospite in Idee, REDaddress

Armonia di contrasti per creare spazi personalissimi, nuance calde e
vibranti per interni belli ed evocativi. Il color burgundy abbinato al 
rosa cipria in tutte le sue sfumature, dal gusto decisamente femminile, 
si adatta ad ambienti dal forte impatto. Tonalità di stagione che tra-
smettono energia, vibranti ed intense, sono perfette anche nella moda 
perché si sposano con tutte le carnagioni.Per chi ha voglia di stupire!

thisisglamorous.com
il-giardino-profumato.tumblr.com
eclectictrends.com
ireneccloset.com

conceptsandcolorways.com
albazardialessandra.com
flickr.com
poligom.com

eclectictrends.com
newweddinginspirations.com
thelifecreativeblog.com
pinterest.com

Tags:

 
 

Seasonal table

Pubblicato da blog ospite in Idee, REDaddress

Tavole di stagione nello spirito dell’autunno; decorate con fiori e frutta, 
rustiche ma curate in ogni dettaglio. Ricette dolci e salate, golose sem-
plici da gustare in compagnia degli amici.


frauherzblut.de
evakosmasflores.com
flickr.com
nicestthings.com

lovelylife.se – lamponi
pinterest.com – camembert, fichi e melograno
sugaretal.com – rhubarb cake
tinastausendschoen.de – crostatina con ciliegie

apracticalwedding.com – sangria autunnale, mele,melograno e fichi
runningwithtweezers.com – focaccia con fichi e gorgonzola
flickr.com – panna cotta e fichi
templeandwebster.com.au – pavlova di fichi e mirtilli

Tags:

 
 

Dreaming of a Bathroom

Pubblicato da blog ospite in Idee, Paz Garden

La ricerca della nostra tanto sognata Casetta Paz da comprare, purtroppo per ora, si è dovuta arrestare ma siccome nel frattempo, per almeno due case a cui eravamo interessati, avevo già preparato progetti quasi esecutivi di ristrutturazione (a volte avere la mente affollata di immagini Pinterest può aiutare eccome 😉 credetemi), ho avuto modo di portarmi avanti con una bella dose di lavoro.
Soprattutto ho potuto fare una selezione incredibile delle cose che la mia casa dei sogni D E V E imprescindibilmente avere stanza per stanza.

Oggi quindi vi mostro, presa direttamente dalla cartella dedicata ai nostri Interiors dreams, la Moodboard del progetto Bagno, dove troverete tutte le scelte stilistiche e cromatiche che il mio (spero non troppo lontano nel tempo) Bagno avrà. 
Prima fra tutte un’ atmosfera retrò ed accogliente, dove si possa percepire subito la possibilità di rallentare e dedicarsi qualche minuto di esclusiva attenzione. Vasca da bagno in cima alla lista per godersi un vero momento di relax (non potete immaginare come soffro il fatto di non averla avendo vissuto da sempre in case dove c’è sempre stata) e piastrelle cangianti come tocco decor per rendere funzionale la pulizia senza tralasciare l’estetica ;-).
Il tutto ovviamente arricchito da elementi in legno artigianale e piante ovunque per portare un po’ di Giardino anche in questo angolo di Casa.

Io sogno senza sosta il momento in cui potrò rinchiudermi indisturbata in un Bagno così, e voi invece cosa ne pensate? Vi piace questa piccola anteprima di progetto?

p.s. Se invece siete alla ricerca di altre ispirazioni tutte dedicate al Bagno perfetto c’è sempre la mia cartella pinterest che vi aspetta. Enjoy it!!!

Photo via TALA Lights

Photo links 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8.
Photo via SANTA CLARA 1728


Tags:

 
 




Torna su