Idee






 
 
 

Marble and gold trolley restyling

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee
Un carrello di metallo è di certo uno dei più comuni arredi al mondo. Ce n’è o ce n’è stato almeno uno in ogni casa.
Ho deciso di dare un nuovo aspetto al mio carrello, con un DIY facilissimo, veloce e super economico. Ho speso solo 6€ per questo restyling, tuttavia, a giudicare dal suo nuovo look sembra proprio che io l’abbia pagato una fortuna!
Ho trasformato le mensole con una pellicola effetto marmo ed ho tinto di oro la struttura tubolare per un effetto elegante e super glam.
Questo è un restyling che si abbina perfettamente ad ogni tipo di carrello in metallo e sai cosa vuol dire questo? Puoi copiarlo a prescindere da quale sia la forma del tuo carrello!
Il mio è uno scaffale a due mensole a base quadrata. I piani di appoggio sono di vetro fumè. Per rimuoverli, mi è bastato sollevarli.
Ho acquistato un rotolo di pellicola adesiva effetto marmo a pochi euro. Si tratta di uno sticker in pvc, completo di griglia sul fondo per facilitare il taglio.
Ho tagliato un quadrato di carta adesiva più grande rispetto alla mia mensola di due o tre centimetri per ogni lato.
Ho posato sul piano di lavoro la porzione di carta al contrario (la parte decorata sotto, quella quadrettata sopra). Quindi, partendo da un angolo e procedendo con molta calma ed attenzione, ho tolto la pellicola quadrettata protettiva. Mi sono aiutata tenendo fermo l’angolo opposto rispetto a quello di partenza con un vaso.
Ho sollevato la mensola tenendola ben centrata al di sopra l’adesivo. L’ho avvicinata a quest’ultimo e poi, l’ho lasciata andare facendola cadere sulla pellicola. 
Una volta attaccati vetro e adesivo, ho passato sulla superficie della mensola una tessera (quale potevo usare se non quella IKEA?) per evitare la formazione di bolle. Una volta terminato questo passaggio ho piegato i bordi in eccesso  al di sotto del vetro.

E voilà, in pochi minuti le mensole sono pronte!







Per quanto riguarda la struttura, invece, dopo aver pulito e sgrassato la superficie, l’ho levigata con della carta abrasiva a grana fine, per renderla più ruvida e far aderire meglio lo spray.
Ho scelto uno spray color oro. La vernice spray è la più adatta per le superfici tubolari e la scelgo sempre per sedie, carrelli e piccoli oggetti a base rotonda.
Dopo la levigatura, ho spolverato la struttura, ma per assicurarmi di non lasciare neanche un granello di polvere, ho fasciato la mia mano con del nastro di carta e l’ho passata su tutta la superficie.

Una sola mano di spray è stata sufficiente per coprire il colore originale del carrello. Ho esteso la verniciatura anche alle ruote.




 

Ho rimontato le mensole e voilà!
Il carrellino ora ha tutto un altro aspetto!
Sono piuttosto soddisfatta di questo makeover.
Non so ancora se utilizzare il carrello come mobile bar, o plant stand. In ogni caso, si presta benissimo ad entrambi gli usi!




Ok, la versione marmo ed oro è una delle mie preferite, ma tu puoi spaziare con la fantasia ed scegliere uno sticker con un pattern differente per rivestire le mensole ed una delle tue tinte preferite per colorare la struttura. In questo modo avrai un carrellino super personalizzato!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

SHOPPING ON NORDDESIGN [ my birthday’s wish list]

Pubblicato da blog ospite in Idee, Stili, Una casa non è un iglù
Il mio compleanno si avvicina e quest’anno, visto che i  lavori al Bollywood Apartment stanno per iniziare,  avrei voglia di scartare  regali che riguardano oggettistica per la casa e l’arredamento. C’è un e-shop davvero carino  che consiglio agli amanti come me del design scandinavo, è  NORDDESIGN ma la cosa ancora più simpatica è che , ad aprirlo, è stata una mia amica. Quando ho scoperto che Roberta oltre che a portare avanti il suo lavoro di architetto, di blogger, nonchè di mamma, era riuscita anche ad aprire un negozio on line, gli applausi sono partiti in modalità automatica. Roberta è stata una mia compagna del master in Interior Design che seguimmo, ormai qualche anno fa, allo IED; ho dei ricordi bellissimi di quel periodo e delle esperienze che facemmo insieme…poi ognuno prese la sua strada, che tornò ad incrociarsi di nuovo quando entrambe aprimmo i nostri blog: il suo è Il Sottomarino a Pois, dateci un’occhiata, lei è un vulcano di idee e anche molto simpatica!
Su NORDDESIGN potete trovare “Una breve selezione di prodotti dei più grandi brand di design e designer indipendenti, verificati e studiati per individuare ciò che conta per ristabilire l’equilibrio in noi stessi e nell’ambiente che ci circonda”  parole di Roberta!
Tra i vari brand , troverete anche Bloomingville e Donna Wilson …adoro!
1
2
3
4
Se avete voglia di fare un po’ di shopping,  troverete prodotti scontati fino al 30% e la spedizione è velocissima, entro 2 giorni dal pagamento…io ne approfitterei!
Intanto io ho preparato una selezione dei miei prodotti preferiti,vale anche come lista dei desideri per il mio compleanno…capito amici ?! 😉

Buono shopping amici dell’Iglù, a presto!


Tags: ,

 
 

Ikea 2019: i miei preferiti del nuovo catalogo

Pubblicato da blog ospite in Idee, Le Cose Semplici

A settembre uscirà come ogni anno il nuovo catalogo Ikea.

cop

La collezione nuova Ikea si presenta molto più nordica e minimalista degli ultimi anni, con molte novità e con anche una virata più decisa ai colori scuri, in primis un bellissimo blu notte.

cop2.jpg

Ecco una anteprima molto ghiotta di quello che mi ha convinto , suddiviso  per ambiente.


SALOTTO

131774
divano Stockholm  ( colore blu notte ) e tavolino LÖVBACKEN
131775
cestino in rattan SNIDAD e la coperta JOFRID.
131776
divano a  3 posti KUNGSHAMN
131777
pouf DIHULT
131778
vetrina FABRIKÖR ( 2 versioni )
131779
poltrona KOARP
131788
lampada da tavolo FADO, la campana di vetro con base BEGAVNING e il set di sfere DAGDRÖM
131782
FLOTTEBO, un divano letto

CAMERA DA LETTO

131972
cassettiera BJÖRKNÄS
131973
letto BJÖRKSNÄS
131976
letto  MALM
131987
attaccapanni con specchio LIERSKOGEN

CUCINA

132250
rubinetto NSJÖN e il lavello  HAVSEN 
132256
credenza LIATORP e  lampada Ottava
132258
tessuto blu AINA
132261
nuova cucina in versione verde menta
132262
lavagnetta MALARNA
132265
tavolo GAMLARED e lo sgabello KULLABERG 

BAGNO

132394
 doccia VOXNAN
132395
rubinetto HAMNSKÄR
132408
specchio con luce STORJORM 

 

Tags:

 
 

Come acquistare copriforno e coprifornelli in stile country

Pubblicato da blog ospite in Idee, Nell'Essenziale
copriforno e copri fornelli rosso country

Oggi vi parlo di come acquistare copriforno e coprifornelli in stile country per arredare la cucina con gusto e … quadretti!

Che dire, con articoli confezionati su misura con questi tessuti di qualità la tua cucina diventerà il luogo perfetto per passare del tempo…il tuo tempo con i tuoi cari… Perché diciamocelo, quando arredi con oggetti che ami, alla fine desideri stare sempre li ad ammirarli. Certo le persone non sono sostituibili da oggetti, ma questi ultimi aiutano a rendere accogliente la tua casa.

 

Come acquistare copriforno e coprifornelli in stile country su misura

Copri fornelli e copriforno country chic su misura in rosso. Se non sai come acquistare copriforno e coprifornelli in stile country vai nello shop online shabby e country.

Quando ho cominciato a disegnare e poi a realizzare articoli shabby e country chic il mio sogno era quello di creare  un luogo virtuale dove trovare accessori per la casa come quelli di una volta. Accessori e complementi tessili che sarebbero durati nel tempo, fatti su misura e con tessuti meravigliosi. Guardavo riviste e siti di arredamento immaginando un luogo dove poter realizzare complementi su misura come ognuna li desidera. Ora questo spazio è qui e lo sto realizzando pezzettino dopo pezzettino. Tassello dopo tassello.

Set cucina con Copriforno, Copri fornelli e mantovana

Set cucina con Copriforno, Copri fornelli e mantovana in nocciola.

Come acquistare copriforno e coprifornelli in stile country sul mio sito?

Se desideri un coordinato country chic su misura devi semplicemente andare nella sezione shop e comprare cio che desideri selezionando le misure che preferisci. Nel caso in cui tu non dovessi trovare cio che fa al caso tuo puoi inviarmi una mail (dalla sezione contatti). Nella mail devi indicarmi tutte le tue necessità, le misure ed i tessuti che vorresti, ti risponderò con una mail dettagliata sui costi e sui tempi per la realizzazione.

coordinato composto da copriforno country e coprifornelli

Coordinato composto da copriforno country e coprifornelli in verde.

Nello shop trovi sia una vasta gamma di tessuti country, sia una vasta scelta di modelli. I modelli sono realizzabili con tutti i tessuti che tu vuoi. Se non trovi una combinazione particolare, basta scrivermi. Posso utilizzare qualsiasi tessuto per i modelli che propongo. E se la tua cucina ha misure particolari, non disperare, posso adattare i modelli alle tue necessità.

Realizzare questo progetto da sola è stato impegnativo. A volte ho creduto di non farcela. Tutt’oggi mille timori mi tormentano e temo per il futuro. Ma la cosa che mi allieta ogni giorno è ricevere i riscontri positivi dalle mie clienti. Loro ritornano e amano cio io ho realizzato con il mio cuore.

 

Questo articolo Come acquistare copriforno e coprifornelli in stile country proviene da Nell Essenziale.

Tags:

 
 

10 Etsy finds per un mood natural in camera da letto

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee, Stili

Non senti anche tu una gran voglia di riposo e relax in queste caldissime giornate estive?
Un fresco pisolino rigenera i sensi e regala sollievo al nostro corpo, affaticato dal caldo.

Adoro vestire la stanza da letto in modo differente, a seconda della stagione.
D’estate, il mood che preferisco è quello naturale. Mi diverto ad inserire tessuti freschi, motivi che attirano l’attenzione e tanto, tanto legno.

I material naturali, ed i colori neutri sono protagonisti delle ultime tendenze di design.
Il trend “Lagom” li pone alla base di un arredamento equilibrato e magazine e cataloghi mostrano accattivanti interni contraddistinti da mobili e decorazioni semplici e genuine.

I miei pezzi preferiti sono quelli fatti a mano. Quando cerco qualcosa di unico e davvero originale, vado sempre a dare un’occhiata al sito di Etsy.
Etsy è un portale che raccoglie articoli retrò ed handmade di artigiani e vintage finders di tutto il mondo. Per me, non è solo un negozio, ma una fonte di ispirazione! È per questo che ho deciso di inserirlo tra i NEGOZI CONSIGLIATI (trovi la lista completa a destra se leggi da pc, o in basso se leggi da mobile).

Ho raccolto tutto il necessario per vestire la tua stanza da letto dei colori della sabbia. Ho stilato questa top 10 pensando ad una spiaggia d’estate rinfrescata da una lieve brezza marina.
Sai cos’altro è di tendenza? Il plywood: il compensato di legno, il quale è formato da pannelli di legno incrociati e pressati. Un materiale resistente spesso impiegato nella costruzione di mobili robusti. Se non lavorato, conferisce un aspetto fresco e young agli arredi.
 È il caso di questo letto, realizzato artigianalmente a partire da legno di betulla nordica.
LETTO PLYWOOD 

Il fascino natural può proseguire fino a qualche centimetro prima de soffitto. Questo paralume è in bamboo ed i suoi intrecci oltre ad essere incantevoli, creano un gioco di ombre, quando la luce è accesa, che contribuisce a rendere l’ambiente soft e rilassante.



Il mood natural si combina bene non il minimalismo dello stile nordico.Questo comodino è del tutto realizzato in plywood. Il suo design è semplice ed essenziale. Adoro le maniglie cave, realizzate solo con un foro circolare!


Se cerchi un elemento eye catching per la tua camera da letto, una meravigliosa ed infallibile soluzione è rappresentata dai wall hangings. Gli arazzi tessili realizzati con la tecnica del macramè sono vere e proprie opere d’arte. Richiedono ore ed ore di lavoro e contengono centinaia di nodi. Il posto in cui li preferisco è la porzione di parete al di sopra della testata del letto.


L’essenza di una stanza da letto accogliente sta nella biancheria da letto. Fresca e avvolgente.  È eterno il fascino del lino, perfetto per un fresco pisolino estivo.

Le stampe botaniche sono perfette ovunque in casa. Stanno bene con qualsiasi stile, come le piante che rappresentano. Su Etsy ci sono negozi che permettono di stampare direttamente da casa tua, magnifiche illustrazioni come questa di ArtLanaPrint.


Se hai bisogno di un bel contenitore per riporre cuscini e coperte extra puoi scegliere di acquistare un bel cesto. I cesti tailandesi sono ormai prodotti in tutto il mondo. Sono caratterizzati dalla parte superiore più stretta rispetto a quella inferiore. Sono realizzati in fibre naturali, intrecciate a mano.


Amo decorare le stanze con composizioni floreali e foglie recise. Gli elementi naturali più adatti per questo mood sono le spighe di grano. Puoi utilizzare per completare un bouquet oppure sistemarle in vaso riunite in un fascio.
Se non ti va di reperirle da solo, puoi acquistarle online in negozi come Elizabetsroom.


I cuscini extra sono tanto importanti in camera da letto quanto lo sono in salotto. Meglio ancora poi, se aggiungono texture e movimento all’ambiente. Gli knitted pillows (cuscini con fodere realizzate con i ferri) sono belli, comodi ed in grado di creare subito un atmosfera cosy!
Questo arriva dalla Germania ed è da un lato ricoperto da una tessitura sferruzzata a mano di lana d’agnello, dall’altra liscio, di tessuto grigio.



Ritengo le panche un vero must have per le stanze da letto. Oltre ad essere una pratica seduta su cui accomodarsi senza sgualcire il letto, rappresentano un punto d’appoggio per piantine, scarpe e decorazioni. Puoi metterla ai piedi del letto o usarla come comodino.Quelle in legno, minimal, sono le mie preferite. Questa arriva dalla Polonia, è in pino massello e misura 110×30 cm.

Ti piacciono questi pezzi natural?
Ce ne sono tanti altri, tutti da gustare, su Etsy!

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

E’ in arrivo il nuovo Catalogo IKEA 2019

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
Il Catalogo IKEA 2019 è pronto, e ci sono grosse novità.

Il Catalogo IKEA 2019 è pronto, e ci sono grosse novità.

Da sempre IKEA presenta nel catalogo stanze completamente arredate per fornirti spunti e idee. Quest’anno, invece, il colosso svedese ha scelto di mostrare quanto sia diverso il modo in cui ciascuno di noi vive la vita quotidiana. Per farlo ha realizzato 7 case, ognuna delle quali racconta la propria storia. Per darti idee e ispirazione per una vita quotidiana migliore; indipendentemente dal tuo stile di vita.
Le sette case del nuovo catalogo IKEA 2019 interpretano un ampio ventaglio di stili, dimensioni e budget, a dimostrazione del fatto che la tipica casa IKEA non esiste. E nemmeno il tipico cliente IKEA. Le sette case sono solo una parte del Catalogo 2019, nel quale troverai anche tutti i nuovi prodotti, una fantastica selezione dei classici e naturalmente soluzioni ingegnose, di stile e accessibili per ogni angolo della casa.
Come sempre, le pagine del catalogo illustrano solo una parte delle proposte: trovi molto di più on-line e nei punti vendita IKEA
Pronto per l’esplorazione? Ecco un’anticipazione delle 7 case IKEA

anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprim immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019
anteprima immagini catalogo IKEA 2019

 

Il nuovo catalogo IKEA 2019 sarà disponibile su ikea.com/it a partire dal 22 agosto

Tags:

 
 

5 passi per organizzare un trasloco al meglio

Pubblicato da blog ospite in Idee, Rooms Interior Design Lab

Di questi tempi l’anno scorso ero totalmente presa da pacchi e scatole. Stavo cominciando a raccogliere tutto in vista del trasloco che avrei dovuto affrontare nel giro di qualche mese, giusto il tempo di una ristrutturazione lampo. Non è stato il primo trasloco della mia vita, sono stata una studentessa fuori sede durante gli anni dell’università, ma sicuramente è stato il più impegnativo perché non si trattava di una stanza sola ma di una intera casa, la casa che è stata di famiglia per più di vent’anni.
Ve lo dico onestamente: è stato uno dei periodi più stressanti della mia vita. Ma anche uno dei più istruttivi: mi ha fatto capire che abbiamo davvero più di quanto abbiamo bisogno, e che le cose che ci sembrano necessarie nella maggior parte dei casi non lo sono.
Quindi, visto che ormai mi sono fatta un po’ di esperienza sull’argomento (casa mia conteneva letteralmente almeno altre due case!), cercherò di stilare un vademecum per chiunque si appresta a cambiare casa.

Immagine via


1. Occorrente

Se non vi affidate ad una ditta di traslochi che prenderà in carico il vostro fornendovi anche il materiale da imballaggio, sappiate che avrete bisogno di una quantità di scatole maggiore di quelle che avete preventivato. Anche se siete minimalisti indefessi, la vostra casa vi restituirà una quantità di oggetti che mai avreste pensato di avere. Non vi consiglio di comprarli perché qualsiasi supermercato sarà ben lieto di disfarsi del cartone in eccesso, e a voi costerà zero. Oltre a questo vi serviranno pennarelli, post-it, scotch di carta e da pacco, pluriball e carta di giornale come se non ci fosse un domani.

2.  Planning
Potete decidere di organizzarvi per stanze o per tipo di oggetto. Ad esempio, potete cominciare dai ripostigli e via via impaccare gli oggetti contenuti in ogni stanza, oppure partire dalle cose che non usate quotidianamente, come i soprammobili, per poi proseguire fino alle cose indispensabili, tipo i piatti che usate tutti i giorni. L’importante è utilizzare delle categorie: assegnate un colore (post-it o pennarello) ad ogni stanza o ad ogni tipologia di oggetto e usatelo per scrivere sul pacco di cosa si tratta. Vi sarà utile nel momento in cui dovrete riposizionare il tutto in casa nuova, perché saprete già dove andranno le cose.
Avere un piano di organizzazione è fondamentale per i traslochi internazionali. Cambiare casa non è mai un’operazione facile, e si complica ulteriormente se si deve cambiare anche Paese di destinazione, quindi meglio pianificare prima il tutto.

Immagine via


3. Decluttering

Un trasloco è una incredibile opportunità per liberarsi di cose vecchie e fare spazio al nuovo.  Abbiamo una incredibile quantità di cose che non usiamo e che stanno lì a occupare spazio vitale; questo è il momento buono per capire cosa effettivamente usiamo e se abbiamo qualcosa che magari può essere utile a qualcun’altro. Possiamo infatti vendere gli oggetti superflui o – perché no – fare una buona azione e donare a chi ha più bisogno di noi. Ve ne parlo anche qui.


4. Impacchettamento

Fate pacchi medio-piccoli. Sono più leggeri e quindi più facili da trasportare (vale soprattutto per libri e oggetti pesanti). Per quanto riguarda i tessili (quindi abiti e biancheria da casa), io ho usate le molte valigie che avevo. In alternativa anche i sacchetti per il sottovuoto vanno benissimo.
Tutto ciò che si può rompere andrebbe avvolto nel pluriball: l’ho usato per le cose di un certo valore, ma poi ho optato per la carta di giornale perché ne avevo parecchia in casa. L’accortezza è usarne molta e riempire i vuoti che si creano tra un oggetto e l’altro. In particolare, per piatti e bicchieri io mi ero procurata quelle scatole tipo cassetta della frutta di cartone molto rigido. Queste scatole possono essere impilate una sull’altra e permettono di mantenere le stoviglie in ordine.
Se l’arredo di casa vostra traslocherà con voi, e quindi andrà smontato e rimontato nella nuova abitazione, ricordatevi di attaccare le varie viti alle rispettive parti di mobile con dello scotch di carta. Inoltre non è necessario svuotare i cassetti: possono essere tolti, ricoperti con del cellophane e rimessi una volta che i mobili saranno rimontati.

Immagine via


5. Trasloco

Se la casa in cui dovete trasferirvi è già disponibile, ovviamente vi conviene portare i pacchi mano a mano. Se invece per qualsiasi motivo dovete aspettare qualche tempo prima di poter travasare le cose, cercate di ritagliarvi un angolo della vostra attuale casa in cui appoggiare i pacchi in modo che siano ordinati e distinguibili. Quando comincerete a portare le vostre cose nella casa nuova, andrete a colpo sicuro sapendo quale gruppo di pacchi è destinato ad una specifica stanza. È inevitabile che qualcosa vada temporaneamente smarrito tra i vari scatoloni, ma così limiterete i “danni”.
Preparate una valigia, una per ogni componente della famiglia, con gli indispensabili – abiti, biancheria, spazzolino e dentifricio ecc – come se doveste partire per una vacanza, in modo da avere il necessario per la sopravvivenza nel momento clou. 
Organizzatevi per tempo con le questioni burocratiche come utenze, cambio di residenza, assicurazione dell’auto.

Infine, sappiate che un trasloco senza stress è pura utopia.  Non solo per la fatica fisica che comporta, ma soprattutto per le energie mentali che andranno investite. Si cambia casa per i motivi più disparati: l’indipendenza appena conquistata, una convivenza o un matrimonio, l’arrivo di un figlio, e a volte, purtroppo, perché le vite delle persone prendono strade diverse. Per tutto questo una casa nuova è il simbolo di qualcosa che inizia, di una nuova avventura, della possibilità di fare le cose, finalmente, a modo nostro.
Buon trasloco!

Tags:

 
 

Estate sicura con Sense e Sense Guard, i guardiani di casa GROHE

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
dispositivo per le perdite d'acqua Sense di GROHE

L’unica acqua a cui penserai quest’estate sarà quella del mare, alla tua casa ci pensano GROHE Sense e GROHE Sense Guard, le soluzioni Smart Home contro il pericolo di perdite d’acqua e allagamenti. Proteggere la casa da remoto non è mai stato così semplice e sicuro  

Le vacanze sono alle porte, la valigia è quasi pronta e torna il pensiero di come poter chiudere casa senza preoccupazioni per godersi al meglio i giorni di ferie? Dalla cucina al bagno, i rischi legati a eventuali improvvise perdite o piccoli fuoriuscite di acqua rappresentano il pericolo più diffuso, e la soluzione arriva da GROHE.


Ancora una volta GROHE si prende cura dell’ambiente domestico e della sua sicurezza. Grazie ai sensori Sense e Sense Guard, gestiti da remoto con la App Ondus di GROHE, il pericolo delle perdite d’acqua è scongiurato, prima che una goccia si trasformi in lago.
Da oggi, inoltre, la connessione a Nest permette a Sense Guard di garantire un livello di sicurezza ancora più elevato grazie alla modalità “a casa” e “fuori casa” che consente di chiudere l’acqua istantaneamente oppure successivamente, nel caso in cui un elettrodomestico sia ancora in funzione. Al rientro a casa, l’acqua viene aperta automaticamente.


GROHE Sense
GROHE Sense
GROHE Sense, una volta posizionato sul pavimento, monitora l’umidità, rileva perdite d’acqua avvisando tramite smartphone, mentre GROHE Sense Guard, installato fra le tubazioni idriche principali, è in grado di rilevare le micro-perdite e interrompere automaticamente l’erogazione dell’acqua in caso di guasti alle tubature. 
GROHE Sense Guard
Per maggiori informazioni vai su www.grohe.it

Tags: ,

 
 

Quali serramenti scegliere per la propria abitazione?

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Che tipo di serramenti scegliere per la propria abitazione3

I serramenti costituiscono una parte fondamentale delle spese da sostenere al momento della costruzione o del rinnovo di un’abitazione:

scegliere quelli giusti è molto importante, visto che possono incidere in maniera significativa sulla qualità della vita degli abitanti della casa. I materiali utilizzati comunemente per la realizzazione degli infissi sono il legno, l’alluminio e il pvc, ognuno dei quali ha una serie di vantaggi estetici e strutturali e un certo numero di svantaggi.

Quali funzioni svolgono i serramenti?

A livello tecnico si definiscono serramenti gli elementi architettonici realizzati per la chiusura delle aperture ricavate nella muratura. Sono composti quindi di un controtelaio e di un telaio: il primo è costituito dalla cornice fissata al muro alla quale sono a loro volta fissate le parti mobili, ovvero i telai destinati a reggere i vetri. Le funzioni principali degli infissi sono l’isolamento termico e acustico, nonché in seconda battuta la sicurezza degli abitanti della casa. I materiali e le tecniche utilizzate per realizzare e fissare i serramenti influiscono enormemente sulla loro resa a livello di efficacia e di durata.

Che tipo di serramenti scegliere per la propria abitazione sezioni

La struttura di diversi tipi di profili vista in sezione

L’isolamento acustico

L’isolamento acustico offerto dai serramenti dev’essere in grado di consentire agli abitanto della casa un riposo adeguato, quindi deve essere proporzionale al grado di rumorosità della zona in cui si trova l’abitazione. Anche l’altezza dell’appartamento influisce non poco sulla rumorosità di una casa. Per poter godere di un sonno profondo e di un sonno ristoratore, il cervello umano ha bisogno di riposare a una soglia massima di 30dB. Oltre tale soglia il riposo non è efficiente e le condizioni di vita peggiorano sensibilmente.

L’isolamento termico

I serramenti devono essere in grado di assicurare una buona tenuta termica dell’abitazione, soprattutto nelle zone più fredde o soggette a forti escursioni termiche da una stagione all’altra. Questo perché attraverso le finestre e gli infissi avviene una parte consistente della dispersione energetica di un’abitazione: riscaldare una casa costa, e una parte consistente del denaro speso in energia potrebbe andare letteralmente al vento se i serramenti non sono in grado di tenere il calore generato dall’impianto di riscaldamento all’interno della casa.

Caratteristiche dei serramenti in legno

Il legno è il materiale tradizionale per la realizzazione di serramenti. E’ uno dei migliori isolanti naturali conosciuti, ha un’altissima sostenibilità ambientale e un’ottima resa estetica. A fronte di questi vantaggi è indubbio che gli infissi in legno sono piuttosto costosi e che necessitino di una manutenzione frequente, soprattutto se l’abitazione che li ospita è esposta ad agenti aggressivi e corrosivi come la salsedine o una continua esposizione al sole. I serramenti in legno offrono in generale un isolamento acustico migliore rispetto a quelli realizzati con tecniche più moderne ma con materiali metallici che permettono un più facile passaggio delle onde sonore. Questo tipo di finestre è particolarmente adatto a case antiche o che si trovino in un centro storico, non particolarmente esposte alle intemperie.

Che tipo di serramenti scegliere per la propria abitazione

Caratteristiche dei serramenti in alluminio

I serramenti in alluminio sono molto meno costosi di quelli in legno, necessitano di pochissima manutenzione e sono facilmente realizzabili in qualsiasi dimensione e con qualsiasi tipo di finitura, che però non assicurerà mai una resa estetica piacevole come quella offerta dal legno. L’alluminio è inoltre un materiale economico, leggero e riciclabile al 100%. Tra gli svantaggi di questo tipo di infissi c’è però lo scarso isolamento acustico e termico, dovuto al fatto che l’alluminio è un ottimo conduttore: talvolta il problema dello scarso isolamento acustico viene risolto con un’appropriata progettazione e realizzazione degli stessi, all’interno dei quali vengono inserite parti in legno per spezzare la continuità del materiale conduttore.

Che tipo di serramenti scegliere per la propria abitazione

Caratteristiche dei serramenti in PVC

Nel caso di infissi realizzati in PVC, le caratteristiche isolanti dipendono in massima parte dalla qualità degli infissi e dall’accuratezza della loro posa in opera, quindi soltanto marginalmente dalla conduttività del materiale. l’inserimento di vetri doppi all’interno dei telai consente di migliorare sensibilmente le prestazioni degli infissi in termini di isolamento. La resa estetica del PVC è indubbiamente migliore rispetto all’alluminio, mentre il prezzo è leggermente maggiore rispetto a quest’ultimo ma comunque minore rispetto al legno.

Che tipo di serramenti scegliere per la propria abitazione5


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Tags:

 
 

Soluzione salva spazio: LETTO A SOPPALCO

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

Design per i più piccoli…

Siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni per rendere speciali e frizzanti le camere dei nostri figli. Tuttavia, quando lo spazio è ristretto o si vogliono prediligere attività quali il gioco e il divertimento, l’impresa diventa ardua.

Ecco allora che può giungere in aiuto il tanto adorato “letto a soppalco“.

Soluzione salva spazio!

Utilizzato da moltissimi per risolvere situazioni di piccole metrature e abbinato ad armadi incorporati, trova oggi largo impiego con progettazioni contemporanee e originali.

Soluzione salva spazio

Soluzione salva spazio Solitamente, nella parte inferiore, viene inserito l’angolo studio, anche se la parte dedicata al gioco e allo svago è sempre presente. Il grande e classico armadione non viene quasi più preso in considerazione. E’ vero, i vestiti e la biancheria devono essere riposti ma le opzioni utilizzate sono altre. Piccole cassettiere da utilizzare come piani d’appoggio, armadi a muro chiusi da tendaggi o soluzioni di ante proprio sotto al letto.

Letto a castello Letto a castello

Salva

Salva

Salva

Salva

Tags: ,

 
 




Torna su