Idee






 
 
 

Parete attrezzata soggiorno: scegli il tuo stile

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

La parete attrezzata è per molti uno degli elementi di arredo irrinunciabili per il soggiorno.

Parete attrezzata soggiorno moderno bianco

Sempre di moda, la parete attrezzata è la protagonista del soggiorno, risponde a diverse esigenze e spesso rispecchia i gusti estetici personali.

Generalmente le pareti attrezzate sono composte da un mobile basso per la TV e da uno o più scaffali da appoggio o pensili, a volte integrati da mensole; la loro funzione principale è quella di contenere libri, oggetti vari e servizi per la tavola, fornendo anche uno o più piani di appoggio per TV, impianti hi-fi, elementi decorativi. Il loro punto forte è quello di sfruttare lo spazio, sia in orizzontale che in verticale, in modo ottimale, dando al soggiorno un aspetto pulito ed ordinato. Oggi sul mercato vengono proposti sistemi modulari che permettono di personalizzare a piacere la parete, creando soluzioni adatte a qualsiasi ambiente. Prima di scegliere la parete attrezzata, bisogna avere ben chiaro qual’è lo stile di arredo del soggiorno, così da scegliere il modello che si integri con armonia agli altri elementi.

Le pareti attrezzate on line

Per chi desidera comporre la propria parete attrezzata nello stile preferito, magari abbinandola ad altri mobili per il salotto e ricevere il tutto a casa propria, senza estenuanti ricerche e richieste di preventivi nei negozi di mobili, una soluzione potrebbe essere JUSTyou24, un e-commerce tedesco creato nel 2013 e oggi presente in Italia, Francia, Spagna e Regno Unito.

Su JUSTyou24 puoi trovare oltre 10.000 mobili di qualità suddivisi in tante collezioni per arredare ogni ambiente della casa a prezzi accessibili, e grazie al motore di ricerca puoi scegliere i mobili in base al tuo stile preferito. Vediamo degli esempi:

Stile moderno

Minimalismo e purezza delle linee, finiture ricercate e funzionalità: sono le principali qualità di una parete attrezzata in stile moderno. I colori prevalenti sono il bianco o il nero, ed è composta da moduli chiusi alternati a mensole disposte a varie altezze. Le ante sono preferibilmente laccate lucide con apertura push-click, così da evitare le maniglie e rispettare l’essenzialità della composizione. Per un arredo coordinato del salotto, si possono abbinare mobili con la stessa finitura della parete attrezzata, spezzando con imbottiti dai colori accesi, come vogliono le tendenze più attuali.

Parete-attrezzata-soggiorno-MOODBOARD-MODERNO

Stile scandinavo

Caratterizzato da colori chiari, dalla presenza del legno e dalle finiture sobrie, lo stile scandinavo ha conquistato un posto stabile tra le tendenze più gettonate.

Il soggiorno in stile scandinavo è caldo, accogliente e funzionale allo stesso tempo, e una parete attrezzata bianca con inserti in legno chiaro è perfetta per questa scelta di stile. Per i mobili del salotto, optate per sedute di design, tavolini con le gambe oblique, e ravvivate l’ambiente con una carta da parati a motivi geometrici.

Parete-attrezzata-soggiorno-scandinavo

Stile rustico

Perfetto per le case di campagna, ma non solo, lo stile rustico non passa mai di moda.  Mobili massicci e finiture in legno, nelle versioni naturale o decapé, caratterizzano questo stile dal sapore antico che non disdegna la funzionalità e che sa adattarsi alle esigenze contemporanee. In questo caso, la composizione della parete attrezzata è fatta con mobili indipendenti che si possono accostare tra loro in assoluta libertà: immancabile il mobile basso per la TV, da affiancare a vetrine e scaffali coordinati.

Parete-attrezzata-soggiorno-RUSTICO

Industriale

Di grande impatto estetico, lo stile industriale, con le tubature a vista, le pareti di mattone nude e i mobili di recupero, è adatto ad ambienti ampi, come loft e open space.

I mobili e i complementi in stile industriale privilegiano il legno scuro, il cemento, il cuoio e il metallo. Gli scaffali sono essenziali, solitamente aperti per dare risalto alla struttura e mettere in valore gli oggetti, meglio se provenienti dai mercatini dell’usato.

Abbinate alla vostra parete attrezzata in stile industrial divani e pouf in pelle naturale o tinta di grigio o nero, tavolini e sgabelli in metallo, e scritte luminose da appoggio o da parete per completare l’atmosfera.

Parete-attrezzata-soggiorno-INDUSTRIAL

Il dopo acquisto su JUSTyou24

La filosofia di JUSTyou24 è tutta contenuta nel nome: i prodotti sono disponibili 24 ore al giorno, e puoi contare su un servizio clienti sempre presente, anche post-vendita: consigli sulla scelta dei mobili, consegna direttamente al piano compresa nel prezzo, diritto di recesso di 30 dalla consegna e, su richiesta, un efficiente servizio di montaggio.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 

Tags:

 
 

LIVING: semplice, elegante, ospitale!

Pubblicato da blog ospite in Colori, Idee, Interiors, Interni, Voglia Casa

Pochi colori per una zona living semplice, elegante e ospitale.

Il bianco fa da padrone dal soffitto alle pareti passando per gli arredi. Tocchi di legno nel parquet e in alcuni mobili scaldano l’atmosfera, resa ancor più accogliente dagli immancabili accessori in blu.

Immagini che parlano davvero da sole!

Idee da studiare e riprorre in nuovi progetti.

Tags:

 
 

DIY – Wall hanging con la lana Merino extra-large

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Decor, Idee

Nuovo semplicissimo DIY!
A grande richiesta, ecco un velocissimo progettino fai da te con la lana grossa! 
Ho ricevuto da tantissime lettrici la stessa domanda: “dove posso trovare i gomitoli di lana Merino XL?”. Ci sono tantissimi shop online che la vendono! Io l’ho acquistata su Etsy, puoi scegliere tu in quale negozio acquistarla cliccando qui

Il mio gomitolo di lana Merino xl è grigio, perché questo è uno dei colori che useremo di più nell’arredo della Casetta.
Adoro la consistenza di questo materiale: è soffice e leggero come zucchero filato! Proprio come te lo immagini guardando le foto dei maxi gomitoli.

Puoi usare questo filato per il crochet, il tricot, il telaio o il macramè. Insomma, è un filato come gli altri, solo molto più voluminoso.
Ovviamente, sono necessari strumenti giganti (puoi usare i bastoni delle scope come ferri), o in alternativa puoi servirti delle tue braccia usandole come ferri (arm knitting) e delle tue mani per lavorare all’uncinetto.

Fantastico, no?

Premesso ciò. ti mostro cosa ne è stato del mio gomitolo paffuto.
Ho realizzato una morbida decorazione da parete, solo con nodi e trecce. Ho voluto inserire anche della stoffa, per aggiungere texture e colore.
Se ti piace l’idea, utilizza pure il tessuto/filato che preferisci. Che ne pensi, ad esempio, della corda, o della fettuccia?


Ogni wall hanging ha un supporto, che può essere un cilindro di legno, un tubo di rame, un ramo, un anello di metallo…
Il mio è un bastoncino di legno di 40 cm.
Ho tagliato delle porzioni di filo di lana, lunghe un po’ di più del doppio della misura che volevo per la mia cascata di lana. Le ho fissate al legno con dei cappi (basta curvare il filo piegandolo a metà. mettere il bastoncino al di sopra de filo, far passare le estremità dello stesso all’interno dell’asola e tirarle, stringendo così il cappio). 


Ho tagliato una striscia di stoffa lunga quanto i fili di lana. L’ho legata con un cappio, in posizione centrale. Il cappio di stoffa è più piccolo e snello di quelli di lana, quindi, per migliorare l’estetica del wall hanging, l’ho nascosto tra la lana!


Volevo rendere dinamico l’aspetto del mio wall hanging, quindi, una volta riempito tutto il bastone, ho tagliato le estremità a forma di V.

Puoi scegliere di lasciarlo così, oppure di proseguire!



A questo punto, ho diviso ogni singola ciocca il 3 più piccole e, come se fossero lunghi capelli da intrecciare, ho fatto le trecce alla lana (nell’immagine qui sotto, passo dopo passo, ti mostro come fare le trecce)! Quando sono arrivata alla stoffa, ho fatto lo stesso, mescolando lana e stoffa nella stessa treccia.
Infine, ho chiuso le trecce con del filo da cucito ed ho rifinito le punte con dei tagli netti.



Voilà, in soli quindici minuti il wall hanging è pronto!
Puoi usare uno spago per appenderlo ad un chiodo. 

Questa è una delle strade più facili da seguire per realizzare un wool hanging. Se sai usare i ferri o l’uncinetto o il telaio o conosci le tecniche del macramè, abbandonati alla fantasia e realizza il tuo arazzo da parete, con il tuo stile personale.

Puoi prendere ispirazione dai profili IG di @druiventuintje (macramè), @willowandthewoolves (telaio) o @knottingonthewall (macramè).

Leggi anche…

ALL ABOUT…FETTUCCIA

CROCHET STARS: MOLLA MILLS




http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: ,

 
 

Consolle allungabili da 0 a 14

Pubblicato da blog ospite in Design tra le Righe, Idee

Quanti alla ricerca di arredi di buona qualità al giusto prezzo si sono sentiti sopraggiungere dal pensiero “”non troverò mai quello che cerco”? Consiglio? Mai demordere.

Nella giungla del web ho individuato la mia consolle allungabile con un effetto cemento super in stile, prodotta da una giovane realtà italiana Mobili Fiver.

Una consolle che con 5 allunghe può avere altrettante configurazioni di tavolo fino ad accogliere 14 persone.

Mobili Fiver ha soluzioni pratiche, moderne con un design pulito senza tempo. Secondo punto (forse più importante): il prezzo! Un prezzo super competitivo per la linea di proposte a catalogo.

Mi sono chiesta come fosse possibile che un prodotto di qualità fatto in Italia potesse avere un costo accessibile. Risposta: si acquista online direttamente dal produttore senza intermediari (e quindi senza aumenti di prezzi).

Personalmente comprare un vero prodotto italiano ad un ottimo prezzo senza rinunciare alla qualità mi ha sollevato. Ho pensato che tanta gente (compresa la sottoscritta) non dovrà più ricorrere a prodotti di importazione, venduti a caro prezzo ma di indubbia manifattura.

Mobili Fiver è un’ottima soluzione, che vi aiuterà ad arredare, soprattutto la zona living in maniera moderna, ma economica. Hanno tavoli allungabili, consolle, specchi, librerie, mobili tv, ecc…

I prodotti hanno linee semplici e un’attenzione verso i nuovi trend dell’arredo casa per una proposta di arredi moderni e di design.

Considerando gli ambienti delle nostre case, che nella media sono piccole abitazioni (soprattutto in città), l’offerta di soluzioni salvaspazio, come i tavoli allungabili e le consolle allungabili, mi sembra un’ottima idea anche di posizionamento sul mercato.

Se guardate sul sito dell’azienda che ha sede nella provincia di Pordenone capirete che è una realtà seria. Il servizio clienti (che ho interpellato per capire modalità di pagamento e spedizione) mi ha spiegato che hanno un programma di reso secondo cui entro 14 giorni è possibile restituire tutto senza impegno. Quindi anche per i più timorosi dell’acquisto online, tentare non nuoce. Ci sono le garanzie per poterci provare. Tra l’altro la spedizione è tracciabile e l’ordine viene evaso in pochi giorni.

Tags:

 
 

Mobili corridoio: come arredare un corridoio moderno

Pubblicato da blog ospite in Idee, Maconi

Se sei alla ricerca di mobili per corridoio vuol dire che:

  1. stai per acquistare una casa nuova e cerchi idee per arredare il tuo nuovo corridoio;
  2. stai per ristrutturare la tua attuale casa e vuoi acquistare l’arredamento giusto per il tuo corridoio;
  3. hai un corridoio vuoto, poco organizzato o che non sfrutti a pieno e vuoi renderlo super funzionale ed accogliente.

Se rientri in una di queste categorie di persone continua a leggere per scoprire come arredare un corridoio moderno con i mobili Maconi, quali sono gli arredi indispensabili che ci vogliono assolutamente, quelli utili che non trovano spazio nelle altre stanze e di quali puoi invece fare a meno. Troverai idee per l’arredamento del corridoio di casa, consigli di stile, esempi compositivi, foto ispirazione.

Ricordati che non esistono mobili da corridoio giusti, esistono piuttosto quelli che vanno bene per te e la tua casa, quelli che si adattano alle dimensione dell’ambiente, quelli che potrebbero servirti e quelli che sai già che non ti serviranno. Esistono tuttavia dei mobili per corridoio che sono dei must have super gettonati, stiamo parlando di: scarpiera da corridoio, specchio da corridoio, appendiabiti da corridoio.

Scarpiera da corridoio

Come arredare un corridoio stretto?

Il modello che fa per te è sottile e salvapazio, una scapiera slim poco profonda e quindi poco ingombrante, come la scarpiera Roll.
17 cm di profondità, capienza massima 22 paia di scarpe (il numero può variare a seconda della taglia e del modello di calzatura), apertura a serrandina con tendina ad avvolgimento automatico. Una soluzione dalla grande funzionalità che permette di risparmiare spazio prezioso in un corridoio piccolo, stretto e di larghezza ridotta. Immagina di dover aprire l’anta di un mobiletto o l’antina della scarpiera ma di avere i centimetri contati e di non avere lo spazio per muoverti… molto scomodo vero?!

Devi arredare un corridoio largo e spazioso?

Se non hai problemi di spazio ma puoi godere di un corridoio arioso e spazioso può scegliere una scarpiere larga, profonda e alta senza dover fare i conti con il centimetro. Se il tuo corridoio è grande puoi scegliere, a seconda dei tuoi gusti, scarpiere con ante scorrevoli, battenti o a ribalta, senza preoccuparti di dover lasciare spazio utile per il passaggio e per l’apertura delle ante.

Hai tante paia di scarpe?

Tenerle in ordine è più facile di quanto pensi. Valuta le misure della scarpiera tenendo conto di quelle del corridoio e dello spazio da destinare al passaggio, scegli scarpiere organizzate internamente con ripiani e ordina tutte le tue scarpe. Se sono davvero tante organizzale per stagione: quando fa bel tempo tieni a portata di mano sandali, mocassini, ballerine, sabot, espadrillas, infradito, sneakers in tela; quando si avvicina la stagione più fredda tira fuori stivali, tronchetti, anfibi, scarponcini, scarpe con pelliccia. Riponi tutte le altre scarpe in scatole che tirerai fuori per fare il cambio di stagione.

Scarpiera capiente per tante paia di scarpe, con un'anta scorrevoleScarpiera a serrandina con tendina ad avvolgimento automatico

Specchio corridoio

Come arredare un corridoio piccolo e buio?

Aggiungi uno specchio! L’utilizzo più intuitivo dello specchio è quello di specchiarsi ma è risaputo che una superficie riflettente fa sembrare l’ambiente più grande e luminoso. Se il tuo corridoio non ha finestre, è poco illuminato, è piccolo e buio cerca un escamotage per renderlo più accogliente e funzionale. Puoi appendere uno specchio da parete piccolo o di grandi dimensioni, valuta lo spazio a tua disposizione e i tuoi gusti.

Specchio + appendiabiti = specchiera appendiabiti

Due (tre) in uno. Davanti specchio, dietro appendiabiti (e mensola).
Se il corridoio è vicino all’ingresso quello che fa per te è un pannello specchiera appendiabiti utile per riporre giacche e cappotti, per appoggiare la borsa, per darsi un’ultima occhiata prima di uscire di casa. Puoi scegliere tra un pannello completamente fissato alla parete arricchito sul frontale da uno specchio verticale a tutta altezza e da ganci appendiabiti oppure un pannello fissato alla parete solo in alcuni punti che presenta sul davanti una specchiera e sul retro un tubo per grucce portabito. Entrambi questi modelli di specchiere appendiabiti vanno fissati alla parete: scegliete attentamente la posizione migliore in corridoio, la meno ingombrante e la più funzionale.

Vuoi uno specchio decorativo?

Funzionalità e comodità prima di tutto ma anche l’occhio vuole la sua parte. Se il tuo corridoio è abbastanza grande e puoi permetterti di inserire anche arredi decorativi potresti puntare su una specchiera moderna e originale, magari dalla forma particolare.

Specchiera appendiabiti con specchio, ganci a pressione, tubo porta grucce

Appendiabiti da corridoio

Un posto per tutto. Ogni cosa al suo posto.

Ganci e pomelli appendiabiti sono il modo più semplice e veloce per appendere giacche e vestiti e tenere in ordine piccoli oggetti come borsette e mazzi di chiavi. Si sa, non c’è niente di più fastidioso del non trovare le chiavi di casa e della macchina quando si sta uscendo. E allora perché non appenderle sempre nello stesso punto, certi di sapere dove trovarle quando si cercano? Per il tuo corridoio scegli dei piccoli pomelli da parete colorati con gancio inferiore. Puoi acquistare la quantità che desideri, scegliere il colore che preferisci e posizionarli dove vuoi sulla parete del tuo corridoio.

Nel tuo corridoio c’è un angolo vuoto inutilizzato?

Sfruttalo con un appendiabiti a piantana. Basamento a terra, lungo stelo che si sviluppa in verticale, ganci nella parte in alto. Il nostro appendiabiti Smile è perfetto per essere posizionato in un angolo del corridoio. Puoi anche sollevarlo e spostarlo tutte le volte che vuoi, per cambiargli posto o per pulire il pavimento.

Il tuo corridoio è piccolo e stretto?

Niente paura! Le soluzioni arredative Maconi non si fanno spaventare dagli spazi angusti e dalle dimensioni ridotte. Il segreto in questo caso è quello di sfruttare la parete in altezza con un appendiabiti stretto e poco profondo. Liolà e Matità fanno al caso tuo: il primo serio ed elegante, il secondo iconico, ironico e originale, che strappa un sorriso ad adulti e bambini. Il primo profondo solo 2,5 cm, il secondo 5 cm. Entrambi sono dotati di ganci a pressione per appendere borse leggere, giacche e sciarpe.

Pomelli portabito con gancio portachiavi

Mobili corridoio stretto

Come arredare un corridoio stretto: idee d’arredo e consigli da seguire.

  • Attenzione alla profondità dei mobili. Scegli mobili poco profondi e dal minimo ingombro che agevolano il passaggio anche in ambienti ristretti.
  • Sfrutta le pareti e lascia libero il pavimento. Mensole slim, ripiani, ganci appendiabiti, specchi, quadri, cornici di foto arredano il corridoio senza occupare centimetri preziosi. Se vuoi inserire un pannello, un armadietto o una scarpiera scegli modelli sospesi, alleggerisci gli ingombri.
  • Rendi l’ambiente visivamente più grande. Uno specchio o una specchiera fanno al caso tuo. Ricordati che lo specchio trasparente dona più luce all’ambiente rispetto ad uno specchio fumè o bronzato.
  • Pittura le pareti di bianco. Potrebbe sembrare scontato ma nuance chiare e pastello fanno sembrare l’ambiente più grande e luminoso. Se poi scegli mobili tono su tono il piacevole effetto potrebbe aumentare.
  • Gioca con i punti luce. Puoi inserire dei faretti nel soffitto, profili led attorno ai mobili, lampade applique da parete.

Arredare corridoio lungo e largo

Come arredare un corridoio lungo: idee d’arredo e consigli da seguire.

  • Puoi sbizzarrirti con mobili e accessori. Non devi rinunciare a nulla, puoi anche aggiungere una panchetta, un baule o una cassettiera da sfruttare sia come contenitori per riporre piccoli oggetti sia per sederti ad allacciarti le scarpe.
  • Presta attenzione ai dettagli. Se ti piacciono i tappeti puoi stendere a terra una passatoia. Rende il corridoio più accogliente, donandogli un tocco personale e colorato.
  • Corridoio di servizio. Se il corridoio è abbastanza largo puoi appoggiare qui la tua consolle allungabile e spostarla in soggiorno solo quando ne hai il bisogno. Nel frattempo puoi usarla come mobiletto per appoggiare fiori, fotografie, il telefono fisso di casa,

Mensole e specchiera con ganci a pressione ideale per un corridoio stretto.Idee per arredare un corridoio: mobiletto contenitore, specchiera rotonda, appendiabiti a parete stretto e sottileIdee per arredare un corridoio: contenitore a terra, specchio rettangolare, appendiabiti a parete a forma di matita

Riflessione: il corridoio nelle case moderne che fine ha fatto?

Le case di vecchia costruzione sono caratterizzate da un corridoio lungo e largo che parte dall’ingresso e collega tutte le stanze. Diversamente, nelle case di recente costruzione in genere non c’è un vero e proprio corridoio, esiste piuttosto un disimpegno all’ingresso o tra la zona giorno e quella notte. Il corridoio è ormai un ricordo lontano delle case delle nonne, ma questo è un bene o un male?
L’eliminazione del corridoio potrebbe essere una valida idea da tenere in considerazione durante la ristrutturazione: togliere il corridoio significa ottenere locali più ampi, più luminosi, più facili da organizzare. Senza corridoio però potrebbe non esserci più un ambiente di passaggio abbastanza spazioso multiuso da attrezzare con un armadio capiente in cui stipare qualsiasi cosa, dalla scatola delle medicine all’aspirapolvere e straccio del pavimento, dalle scatole di alimentari di scorta alle scarpe e ciabatte. L’armadio del corridoio è tradizionalmente l’armadio di Mary Poppins: a seconda dell’anta che apri vieni proiettato in un mondo diverso.
Per te il corridoio è uno spazio vitale, un’area di servizio indispensabile oppure uno spazio morto, inutile, da eliminare?

Rivenditori Italia Maconi

Tags: ,

 
 

Camera da letto: testiera DIY!

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

La camera da letto è sicuramente la zona più intima e personale della propria abitazione. E’ il luogo dove ciascuno di noi conserva le cose più preziose e soprattutto dove riposiamo lasciandoci alle spalle un’altra giornata faticosa e frenetica.

Solitamente quando acquistiamo il letto, lo desideriamo comodo, con testiera, a volte pediera, con o senza contenitore.

Ma se possediamo già una struttura e vogliamo personalizzarla e renderla davvero unica, perchè non trovare soluzioni alternative?

https://www.facebook.com/vogliacasa/

Esistono infiniti modi per realizzare questa operazione e il metodo più innovativo è quello di creare una testiera su misura e per le nostre esigenze.

Testiera personalizzata

In tessuto, imbottite, in legno, disegnate, con sticker, effetto lavagna, con libri, vecchie persiane….ce ne sono davvero per tutti i gusti!!!

Per realizzazioni scrivete a vogliacasa.it@gmail.com

Tags:

 
 

Televisore dove ti metto? In una parete attrezzata porta tv.

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Idee, Napol Arredamenti

Televisore, qual è il tuo posto in soggiorno? Sospeso e appeso al muro, su un mobiletto contenitore, appoggiato su un lungo mensolone, nascosto in un vano con anta.
In un soggiorno moderno il televisore è quell’elettrodomestico che non può proprio mancare, basta averlo, poi lo si può mettere ovunque. Tra le posizioni più gettonate, ai primi posti, troviamo la parete attrezzata porta tv. Difficile descriverne i tratti e le caratteristiche: i modelli sono pressoché infiniti, alcune sono progettate appositamente per ospitare la televisione e altri sistemi multimediali, altre sono componibili e realizzabili a piacere abbinando più elementi. Inoltre, in linea con i trend del momento, le pareti attrezzate moderne si sono arricchite di angoli tv ma anche di scrivanie, postazioni studio e lavoro, vetrinette d’esposizione. Ognuno può interpretare lo spazio a disposizione come preferisce.

Se non sai dove mettere il televisore in soggiorno e come scegliere la tua parete attrezzata porta tv continua a leggere. In questo articolo troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno, tanti spunti arredativi e foto ispirazione. Per qualsiasi dubbio o domanda chiedi aiuto ai nostri arredatori professionisti.


Parete attrezzata tv sospesa

Appendere il televisore al muro è una valida alternativa agli ingombranti mobili porta tv. Non solo si moltiplica lo spazio a disposizione, ma si rende la composizione e l’ambiente più ordinati e leggeri. Immagina l’effetto di una tv a schermo piatto appesa alla parete del tuo soggiorno: bello vero?
Sfruttare lo spazio in verticale è da sempre un ottimo escamotage per case piccole e piccolissime ma nulla vieta di utilizzarlo anche in soggiorni di ampie dimensioni. Così facendo puoi utilizzare i mensoloni e il top delle basi contenitore per appoggiare altri oggetti.

Se sei convinto che una parete attrezzata con tv sospesa sia la soluzione migliore per il tuo salotto e stai per appendere il televisore al muro devi sapere che puoi farlo in due (tre) modi: direttamente alla parete, su un pannello fisso o su uno orientabile e direzionabile utile per guardare lo schermo da varie angolazioni. In tutti i casi il risultato è pulito, elegante ed ordinato ma se per te il pannello è troppo invasivo o se non ti piace l’effetto cornice che si viene a creare fissando lo schermo piatto al pannello scarta queste opzioni e fissalo al muro con delle staffe.

Attenzione a cavi, fili e prese della corrente. La soluzione più bella esteticamente è quella di murare nella parete delle scatolette da incasso apposite dove inserire tutta la parte elettrica; puoi verniciarle dello stesso colore della parete per renderle invisibili. Se non vuoi (o non puoi) rompere la parete puoi sempre acquistare delle canaline passacavi nelle quali infilare i fili. Lasciare i cavi completamente a vista non è tra le soluzioni più eleganti ma nessuno vieta di farlo.

Tv sospesa appesa direttamente alla parete - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Tv sospesa appesa ad un pannello orientabile e direzionabile - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

La tv sospesa è fissata su un pannello fisso effetto cornice - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Parete attrezzata con tv al centro, a destra, a sinistra

Tutte le pareti attrezzata Napol sono componibili, personalizzabili e realizzabili su misura. La logica è molto semplice: i singoli elementi – ognuno con la sua funzione specifica – possono essere combinati a piacere, affiancati, sovrapposti, disposti in modo sfalsato, posizionati tutti sulla destra oppure verso sinistra. Sei tu a scegliere dove mettere basi, pensili, mensole e anche il televisore. Per estetica o necessità puoi fissare la tv al centro della composizione e creare un mobile asimmetrico oppure puoi decidere di spostarla verso destra o verso sinistra in base ai tuoi gusti personali o alla configurazione della stanza.

 

Parete attrezzata tv in appoggio

Un’altra soluzione interessante per inserire la tv nella parete attrezzata è quella di appoggiarla su un lungo e resistente mensolone, sul top di una base contenitore con ante o cassetti o su un piano scrivania integrato nella composizione. In genere un televisore nuovo viene venduto completo di base di supporto e per questo appoggiarlo risulta veloce e facile. Questa è una delle soluzioni più gettonate anche perché non sono richieste opere murarie e lavori per il fissaggio. Il televisore può essere sollevato e spostato tutte le volte che si desidera, per pulire il piano o per cambiargli posizione in soggiorno.

Il valore aggiunto di questa soluzione è che i contenitori che fungono da basi possono essere usati anche per tenere in ordine gli accessori e gli apparecchi elettronici collegati al televisore, in particolare telecomandi, dvd e giochi. Sul piano, vicino al televisore, si possono appoggiare decoder, consolle di gioco, playstation, dolby  surround.

Parete soggiorno con tv in appoggio su mensolone - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Parete soggiorno con tv in appoggio su base contenitore con cestoni - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Parete attrezzata con televisore a scomparsa

La tv c’è ma non si vede, o almeno non si vede sempre. Se non ti piace avere il televisore sempre in vista puoi ricorrere a pareti attrezzate con tv a scomparsa nascosto in un vano con anta scorrevole che si può aprire e chiudere all’occorrenza. Quando vuoi guardare la tv puoi far scorrere il pannello con un mano, quando hai ospiti e vuoi rendere il tuo soggiorno più ordinato ed elegante puoi richiuderlo. Pochi gesti, grande funzionalità. Inoltre una volta chiusa l’anta ci si può dimenticare degli antiestetici cavi.
La televisione può essere appesa allo schienale della parete attrezzata oppure appoggiata su un piedistallo. Se c’è spazio si può anche inserire nel vano tv il telecomando, il decoder o consolle di gioco.

Se ti sei deciso a nascondere il televisore nella parete attrezzata valuta attentamente lo spazio: è necessario prendere le misure per sapere di quanti pollici dovrà essere lo schermo tv e qual è la profondità massima.

Parete attrezzata con vano tv a scomparsa - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Pannello scorrevole in legno che mostra / nasconde lo schermo della tv - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Sogni una parete attrezzata moderna con camino e tv?

La coppia camino & tv sta prendendo sempre più piede nelle case moderne ristrutturate o di recente costruzione. La stagione fredda si sta avvicinando, a chi non piacerebbe sdraiarsi sul divano a guardare la televisione riscaldato dal calore del caminetto, con in sottofondo lo scoppiettino della legna ardente?
Ad una parete attrezzata con porta tv si può affiancare un camino a legno o un caminetto a bioetanolo ed il gioco è fatto. Se ti piace l’idea di mettere al centro del soggiorno il caminetto potresti valutare di posizionare gli elementi che formano la parete attrezzata componibile ai lati.

Soggiorno con parete attrezzata porta tv e camino - CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI


Preferisci una parete attrezzata senza tv?

Sei tra i pochi a cui non interessa avere la tv in salotto? Hai un soggiorno ampio e spazioso e non ti interessa avere un vano tv all’interno della parete attrezzata o uno spazio riservato nelle sue vicinanze? Puoi scegliere il tuo modello tra tutte le pareti attrezzate Napol: sono tutte componibili e realizzabili su misura, sei tu a selezionare gli elementi e la loro disposizione, sei tu a decidere se lasciare spazio per la tv o se occuparlo con altri arredi.

Se sei in cerca di una parete attrezzata tv su misura progettata e realizzata a partire dalle dimensioni del tuo salotto e sulla base dei tuoi gusti puoi far visita ad uno dei nostri Rivenditori partner autorizzati sparsi in tutta Italia.

Cerca rivenditore Napol in Italia

 

 

POTRESTI ESSERE INTERESSATO A…

3 soluzioni d’arredo per il TV

Come nascondere i cavi della tv (e la tv) in soggiorno)

Tags:

 
 

Come cambiare piantina ad un kokedama

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee


In ambito botanico questo è l’anno del kokedama. Una tradizione giapponese che vuole le piante più piccole, poste in una sfera di terra e muschio, anziché in vaso. Questa nuova veste delle piante è impazzata su web, diventando una vera e propria tendenza! Sono la prima ad ammettere di essermene innamorata sin dalla prima foto vista su Pinterest!

Puoi comprarli dal fioraio!
Sono composti da una sfera di terricci speciali e uno strato esterno di muschio, attaccato alla terra attraverso vari giri di spago.

Puoi agganciarli al soffitto e lasciarli sospesi, o appoggiarli su un piano (la prima versione è la mia preferita!).
I kokedama sono perfetti per le baby plants ed hanno davvero un grande potere decorativo!

Per innaffiarli basta immergerli per un po’ in un contenitore, per poi strizzarli delicatamente. Originale, non trovi?

Ma che si fa se la piantina del kokedama cresce troppo o appassisce? 
No, non devi necessariamente buttare tutto il pacchetto!
Segui queste istruzioni, per cambiare la piantina al tuo kokedama.

1. Libera il kokedama dagli strati di spago.


2. Apri delicatamente il kokedama in due, con le mani ed elimina la piantina e le vecchie radici.



3. Togli una porzione di terra dal cuore delle semisfere e tienila da parte.



4. Aggiungi, in rapporto 1 a 1, del terriccio universale alla terra ricavata dal kokedama. Mescola il composto ottenuto.



5. Aggiungi al composto un po’ d’acqua, impasta e fai una polpetta che possa essere chiusa all’interno delle due parti del kokedama.




6. Apri la polpetta in due e metti in sede la nuova piantina. Poi richiudi la polpetta.


7. Vaporizza le pareti interne del kokedama e poi ricomponi il tutto: avvicina le semisfere alla polpetta e tienili stretti con le mani.


8. Assicura il kokedama con dei giri di spago e nodi. E voilà, il tuo kokedama è tornato splendente!


Sul web ci sono un sacco di video ed articoli che spiegano come autoprodurre un kokedama, ma raramente si parla di come mantenerlo vivo nel tempo. Quindi, se conosci qualcuno che ha un kokedama, consigliagli questo post! 

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Nordico ed economico: il soggiorno perfetto

Pubblicato da blog ospite in Idee, Stili, VDR Home Design

In cerca di ispirazioni per dare un nuovo tocco in casa, in particolare al soggiorno? Un copia il look dal sapore nordico, con un occhio a budget e stile.

English version >> http://bit.ly/2dayC0y

………

Siete in cerca di idee per arredare casa in stile nordico o per rifare il look al soggiorno ad esempio? Bene, siete proprio fortunelli oggi: qualche tempo fa ho trovato un’immagine che mi ha molto colpito e ho voluto condividerla con voi.

Capita spesso di vedere immagini di interni sul web e sui giornali, di spazi che sembrano molto sofisticati. Tante volte vorremmo raggiungere quello stesso stile, ma ci scoraggiamo.

Un po’ perché non si sa da che parte cominciare per scegliere gli arredi, un po’ perché alla sola idea di mettere insieme i pezzi ci viene in mente quello che spenderemmo.

Invece non è necessariamente vero; bisogna dedicare tempo alle ricerche ma ne vale la pena. Volete rimanere con me per vedere come rifare lo stile del soggiorno?

NORDICO, ELEGANTE E CON GUSTO

stile nordico

Eccola qui la mia musa ispiratrice per oggi. Colori neutri, legni dalla forte personalità che contrastano coi toni freddi dei mobili. Pochi accessori misurati, per completare il quadro.

Un insieme armonico ed equilibrato, per una zona giorno in perfetto stile scandinavo. Vi piace qualche pezzo o li volete tutti? Tenetevi pronti, stanno per arrivare lista della spesa e rendering del risultato finale!

stile nordico

Moodboard

Ecco qui il dove e quanto:

1/3. Quadri vari Bjorksta, Ikea € 39,99

2. Credenza Trocadero, Maison du Monde, € 599,90

4. Applique orientabile in ottone H 50 cm, FACTORY, Maison du Monde € 99,99

5. Copricuscino fantasia, H&M, € 4,99

6. Plaid maglia punto riso, H&M, € 49,99

7. Divano due posti Stocksund, Ikea, € 499

8. Copricuscino punto riso, H&M, € 19,99

9. Vaso grigio Atgang, Ikea, € 9,99

10. Quadro Pjatteryd, Ikea, € 9,99

11. Lampada da tavolo Tris, Made, € 55

Ora che la lista della spesa è fatta, non rimane che vedere come questi pezzi simili ma non uguali agli originali stanno insieme. Così potrete decidere se vi piace oppure no.

Ecco qui:

stile nordico

Che fate, rimodernate?

 

L’articolo Nordico ed economico: il soggiorno perfetto sembra essere il primo su VHD.

Tags:

 
 

Bagni in resina e microcemento

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee, Interiors

LEGGI IN INGLESE

L’ambiente più intimo e riservato della casa diventa protagonista. Il bagno è, infatti, la stanza dove trascorriamo sempre più tempo per prenderci cura di noi stessi. Creare un ambiente funzionale ma allo stesso tempo elegante e rilassante diventa dunque la parola d’ordine quando si parla di home living e decor. Le tendenze abitative degli ultimi anni confermano che l’utilizzo di resine, malte e microcemento stanno conquistando gli addetti ai lavori e soprattutto la clientela.

Bagni in resina, una scelta di design e gusto estetico

Ambienti minimal, spesso monocromatici, che donano alla stanza un senso di continuità e ampiezza. Le resine impiegate come rivestimento per pavimenti e pareti del bagno sono in grado di conferire all’ambiente un aspetto materico, uno spiccato gusto industriale, un mood essenziale, lineare e pulito che si sposa con l’utilità di questo spazio. Bianco, tonalità di grigio e marrone, dai toni più chiari ed eterei a quelli più scuri e decisi, sono i colori più in voga, quelli che conferiscono allo spazio un aspetto più naturale. Ad arricchire (ma non troppo) gli ambienti ci pensano sanitari lineari e sospesi, lavabi dalle linee basiche poggiati su top ricercati (in marmo, legno o pietra), vasche e box doccia anch’essi rivestiti in resina e pochi alti elementi di arredo. Tutti elementi in grado di conferire uno stile elegante ma minimal ed essenziale.

Bagni in micro cemento, una scelta di stile per ristrutturazioni e non solo

La tendenza del momento è ristrutturare utilizzando il microcemento per pareti e rivestimenti. Un materiale  ultra resistente e pratico da pulire. Mixando top in legno a complementi d’arredo dal gusto retrò (con specchi a cornice o mensole laccate) anche case classiche, rustiche oppure in stile acquistano un mood contemporaneo, moderno. Questo particolare rivestimento è, infatti, estremamente versatile e si combina alla perfezione con differenti stili, sia classici che moderni. L’atmosfera che si respira è quella di un ambiente intimo e accogliente ma con carattere ed eleganza. Il senso di ampiezza degli spazi e la continuità delle dimensioni sono garantite dalla possibilità di utilizzare il microcemento anche per rivestire interamente una vasca, un lavabo o addirittura un box doccia.

Via Pinterest

Microtopping: cos’è e perché sceglierlo

Il microtopping, o micro cemento, è perfetto per rinnovare gli ambienti, è veloce da applicare, è innovativo ed ecologico, ma è soprattutto un elemento di design grazie all’effetto materico che conferisce agli spazi. Si tratta di un prodotto unico, in grado di personalizzare bagni o altre stanze grazie alla realizzazione a mano.

Perchè sceglierlo rispetto ad altri rivestimenti?

Il microtopping è utilizzabile sia in ambienti esterni sia interni, grazie alla sua particolare resistenza agli agenti atmosferici. E’ estremamente resistente alle sollecitazioni e agli urti, è facile da pulire e anche da riparare in caso di danneggiamento. Ma la caratteristica principale è la resa in termini estetici unica e particolare. Può essere applicato sopra qualsiasi superficie evitando di dover rimuovere vecchi pavimenti o rivestimenti e viene realizzato in pochi giorni. Questo particolare tipo di rivestimento è uno dei pochi in grado di offrire al cliente soluzioni estetiche di design innovative, visto che è personalizzabile in base al gusto estetico. Un box doccia interamente in microtopping con nicchia per accessori o una vasca da bagno con scalini sono solo alcuni esempi di cosa si può fare con il microtopping.

Voi lo utilizzereste nel vostro bagno?

L’articolo Bagni in resina e microcemento proviene da easyrelooking.

Tags: , ,

 
 




Torna su