29 Ottobre 2019 / / Amerigo Milano

Che stiamo mettendo a dura prova il pianeta che ci ospita, è un dato di fatto.

La moda, in particolare, è un settore altamente inquinante e comporta un elevato consumo di risorse.

La buona notizia è che la sostenibilità dei processi produttivi è al primo posto nelle preoccupazioni dei brand, il panorama delle eco-fibre è in continuo viluppo e ottenere certificazioni green è un obiettivo sempre più vicino per tantissimi marchi. La moda del futuro sarà e dovrà essere sempre più green.

L’idea alla base dell’eco-fashion è la continua ricerca di materiali che siano ecologici e rinnovabili, non dannosi per l’ambiente e con il minimo spreco di risorse naturali.

Fare acquisti più intelligenti significa anche scegliere capi realizzati con fibre sostenibili ed ecologiche ; tutto questo è vantaggioso per l’ambiente, per i lavoratori coinvolti nel processo di produzione e anche per la nostra salute. 

Il seme della moda eco-compatibile è stato piantato nei primi anni 90 e oggi sembrano spuntare splendidi fiori: infatti nei primi anni 90 gli stilisti hanno iniziato a sperimentare i primi tessuti eco-compatibili: la borsa in carta di Amerigo Milano ne è un bellissimo esempio!

borsa birkin in carta

Amerigo Milano Concept Store ha inventato una borsa modello Birkin in carta: si tratta di un modello in carta lavabile. Una borsa dalle forme eleganti che riprende un’icona di stile trasformandola in un oggetto fashion eco-sostenibile.

borsa birkin in carta

Questa borsa iconica in carta è realizzata con amore e rispetto per la natura: i materiali che utilizzano sono tutti riciclati e sono soggetti a particolari trattamenti che li rendono unici, duraturi e confortevoli. L’intera catena di produzione è made in Italy.

Ha doppio manico e chiusura frontale con gancetto centrale in metallo senza nichel, cinturino esterno che gira intorno alla parte superiore e una tasca interna con cerniera per documenti e piccoli oggetti e una taschina per cellulare.

borsa in carta hermes birkin

Una curiosità? E’ lavabile in lavatrice a 30° con sapone neutro!

In vendita da:

Amerigo Concept Store

Via Carlo Alberto 35 MONZA

Oppure in vendita Online 

ACQUISTA

Amerigo Milano 

via Carlo Alberto 35 Monza

store@amerigomilano.com

29 Ottobre 2019 / / Amerigo Milano

Cambiarli  non è solo un’esigenza estetica, ma anche un modo per risparmiare sulle bollette. Nuovi infissi in legno o in pvc per ridurre le dispersioni di calore per la gioia del portafogli e anche dell’ambiente.
Una spesa importante per la famiglia che spesso si trova di fronte a un grande enigma: meglio scegliere gli infissi in legno oppure le finestre  in pvc?

infisso per inverno

Dipende, prima di tutto, dal budget che si ha a disposizione e poi anche dallo stile che si vuole donare alla casa.
Per prima cosa facciamo chiarezza: entrambe le soluzioni sono ottimali per chiudere definitivamente con gli sprechi e al tempo stesso rispettare l’ambiente.

Naturalmente per chi opta per gli infissi in legno il prezzo è un po’ più alto, rispetto a chi sceglie le finestre in pvc.

Varie le componenti che definiscono il prezzo finale: non solo il numero di infissi da posizionare, ma anche il tipo di apertura delle finestre e la scelta del legno per realizzarle; dalla più economica finestra a due ante in okumè massello che parte da 199 euro al metro quadrato alla più pregiata finestra a due ante in rovere lamellare che arriva a 286 euro al metro quadrato.

Una via di mezzo per chi opta per il mogano lamellare che parte da 224 euro al metro quadrato.

Fondamentale è anche la durata degli infissi in legno  che nella fase di produzione vengono sottoposti a precisi interventi che garantiscono al legno caratteristiche di indeformabilità, oltre a una serie di particolari trattamenti di verniciatura.

infissi in legno

Gli infissi in legno sono eterni purché sottoposti a manutenzione periodica e pulizia con prodotti specifici.
C’è chi, però, al calore e alla tradizione degli infissi in legno (adatti peraltro a qualsiasi tipo di arredamento) preferiscono le finestre  in pvc potendo scegliere tra la classica colorazione bianca e quella effetto legno.

Mentre per una normalissima finestra (60 X 100) bianca il costo si aggira tra i 90 e i 100 euro, per quella con l’effetto legno il costo è leggermente superiore (tra i 100 e i 130 euro).

Per chi non ha un ampio budget, ma desidera comunque mettere al caldo la famiglia per l’inverno, la scelta degli infissi in pvc è certamente la migliore. Sono finestre che necessitano poca manutenzione, che garantiscono isolamento termico e acustico, durano nel tempo e sono riciclabili.

infissi

Una volta definito quanti soldi si possono spendere, e quindi scelto tra gli infissi in legno e le finestre in pvc,  arriva il momento di affidarsi allo specialista.

Ma chi scegliere? Sulla piattaforma Homedeal troverete i migliori professionisti della vostra zona ai quali potrete richiedere preventivi gratuiti.

Ma troverete anche utili informazioni sulle detrazioni fiscali garantite dal Governo, i costi diversi a seconda del materiale e le caratteristiche delle due diverse soluzioni.

Barbara Apicella

Redazione Amerigo Milano 

25 Ottobre 2019 / / Amerigo Milano

La Biennale Giovani di Monza si mette in bella mostra anche in pieno centro storico.

Una visione moderna delle arti e la contemporaneità della città, vuole sperimentare nuovi dialoghi, per una evoluzione delle arti al passo con i tempi.

E’ la Biennale OFF, una serie di iniziative che vedono il coinvolgimento della città. Ideati e realizzati dai tutor, gli eventi della Biennale OFF offrono allo spettatore la possibilità di assistere a performance e ammirare installazioni anche fuori dall’Orangerie, in conformità alla volontà di rendere Monza “città del contemporaneo”.

Ed è così che in una delle vie più prestigiose di Monza, un intero palazzo si trasforma in un’opera d’arte contemporanea. In via Carlo Alberto sulla facciata di un palazzo storico, compare una grande scritta TUTTO VERO!

biennale giovani monza

Amerigo Milano Concept Store per celebrare la Biennale di Monza ha pensato bene di appellarsi alle soluzioni grafiche create dagli allievi dell’Accademia di Firenze, sotto la regia di Paolo Parisi.

La scritta TUTTO VERO! è esposta a grandi lettere, secondo dieci filoni stilistici quali quelli adottati in altrettanti regimi del passato.

tutto vero biennale monza

«Tutto vero!» ha quindi un valore critico intrinseco: mette in crisi il concetto stesso di verità come si desume anche dalla seconda parte del lavoro, quello dei manifesti esposti in città secondo quattro tipologie diverse, ciascuna a detrimento dell’idea univoca e monosemica di manifesto pubblico.

biennale monza tutto vero

Ecco gli eventi che si svolgeranno all’interno dello Spazio Amerigo Concept Store durante la Biennale Giovani di Monza:

Giovedì 28 novembre h 18.00

Amerigo Concept Store via Carlo Alberto 35 MONZA

TUTTO VERO!: workshop degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze coordinati da Paolo Parisi. Saranno presenti i partecipanti al workshop, Paolo Parisi e il direttore dell’Accademia di BB. AA. di Firenze. Introduce Matteo Perego titolare del negozio, modera Daniele Astrologo.

Sabato 7 dicembre h 18.00

Amerigo Concept Store via Carlo Alberto 35 MONZA

KOK in OFF: soluzioni grafiche emergenti. Presentazione dell’agenda della Biennale con Gianluca Codeghini e Rosella Colombo dello studio grafico KOK (Milano). Introduce Matteo Perego, titolare del negozio, modera Daniele Astrologo.

Amerigo Milano – Concept store

Via Carlo Alberto 35, Monza

Orari di apertura lunedì – sabato 10.00-13.00 / 14.00-19.00 https://www.amerigomilano.com/it/showroom

24 Ottobre 2019 / / Amerigo Milano

Poche ore di lavoro e una fattura da far rizzare i capelli.

Che salasso il conto degli idraulici! Quante volte, anche voi, vi sarete trovati di fronte a situazioni di questo tipo: magari in caso di emergenza avete chiamato il primo idraulico che avete trovato sulla guida del telefono o su Internet. Lavoro eseguito a regola d’arte ma quando vi ha presentato la fattura, vi è venuto un coccolone: ma come è possibile che per poche ore di lavoro gli idraulici chiedano così tanto?
Per evitare sorprese è sempre meglio giocare d’anticipo chiedendo, quando non siamo di fronte a un lavoro urgente, diversi preventivi in cui venga indicato il costo orario dell’idraulico.

cerco idraulico

Perché quelle sante mani del professionista è vero che valgono tanto, ma i prezzi variano a seconda del giorno della settimana (nel week end costa di più rispetto ai  giorni lavorativi), al tipo di manutenzione (più economica se semplice, più costosa se complessa), alla distanza dal cliente.

È normale che gli idraulici che oltre al lavoro manuale, devono anche perdere un’ora nel traffico cittadino, metteranno sul conto il tempo impiegato e la benzina consumata.
Discorso a parte quando gli idraulici vengono chiamati la sera o la notte per un lavoro di pronto intervento: a quel punto il costo può raggiungere anche i 90 euro all’ora anche se si tratta di un lavoro non particolarmente complesso.
Altra variabile la città del professionista: il costo orario dell’idraulico è maggiore a Milano e a Roma (dove oscilla tra i 40 e i 50 euro), rispetto a  Napoli o a Palermo (dove il costo scende tra i 20 e i 30 euro all’ora).
Una volta chiariti i vari aspetti non resta che pianificare (se possibile) l’intervento dell’idraulico chiedendo in anticipo preventivi e cercando professionisti a Km zero.
Un valido aiuto arriva da  Homedeal il sito dove troverete i migliori idraulici della vostra zona ai quali chiedere gratuitamente il preventivo.
Una piattaforma  dove oltre ai contatti potrete trovare preziose informazioni che possono aiutarvi a risparmiare.

idraulico

Per esempio se bisogna eseguire un intervento importante come la realizzazione di un nuovo impianto meglio optare per un prezzo forfettario sul lavoro complessivo che sull’intervento ad ore. Mentre se dovete cambiare i sanitari sarebbe meglio far trovare agli idraulici l’area di lavoro libera così che possa immediatamente montare bidè, lavello e doccia e non perdere tempo a smontare gli altri sanitari.
 Occhio poi a non rimandare interventi che, eseguibili a costi ridotti, potrebbero con il passare del tempo peggiorare.

Per esempio la manutenzione delle tubature potrebbe arrivare anche a 200 euro se l’idraulico, vista la difficoltà dell’intervento, si trova costretto a dover utilizzare la sonda.

Barbara Apicella

Redazione Amerigo Milano

7 Ottobre 2019 / / Amerigo Milano

Con il trascorrere del tempo sono molte le cose che trasformano e si modificano dentro ed intorno a noi. Tra queste anche la nostra casa e gli spazi dove viviamo necessitano di cambiamenti.

Dopo parecchi anni che viviamo nello stesso appartamento o immobile arriviamo a capire che gli edifici hanno bisogno delle ristrutturazioni e di ammodernamenti per una maggiore sicurezza dell’immobile e degli impianti e per soddisfare la nostra voglia di cambiamento.

Può trattarsi di un appartamento in affitto, di una casa di proprietà un po’ datata nel tempo o semplicemente di uno stile che non rispecchia più i propri gusti.

interior design

Ci si trova così a fare i conti con la voglia di cambiare, di regalare agli ambienti domestici una nuova allure, più accattivante o più in linea con le proprie esigenze.

La ristrutturazione ben fatta permette di ottenere sia un restyling estetico che funzionale degli ambienti rendendo l’immobile più confortevole e progettato in base alle abitudini di chi lo abita.

interior design

E’ per questo motivo che ristrutturare la propria casa significa cambiare il proprio modo di vivere quotidiano, pensare agli spazi, a come renderli funzionali, a come migliorare il benessere di chi vi abita.

Trasformare l’intera casa, o anche solo un ambiente della stessa, è un investimento sia in termini economici che di tempo e salute. Ma ristrutturare la casa a volte è necessario, soprattutto se si tratta di un fabbricato abbastanza datato che dispone di impianti, idraulici ed elettrici, che oggi potrebbero non essere più considerati a norma di legge.


ristrutturare

Una volta deciso di ristrutturare casa non perdiamoci d’animo; le ristrutturazioni possono avere i loro aspetti positivi anche a livello economico.

Con la nuova Legge di Bilancio 2019, sono state infatti introdotte importanti novità circa la detrazione fiscale IRPEF che spetta ai contribuenti che effettuano lavori di ristrutturazione e di risparmio energetico Ecobonus, Sismabonus e di sistemazione e recupero del verde urbano.

Non solo: il valore di un immobile appena ristrutturato aumenta dal 5 al 10%.

Ma quali sono i reali costi per la ristrutturazione di una casa?

Questa è la prima domanda che viene in mente quando si decide di fare dei cambiamenti nella propria abitazione. Per questo motivo si va subito alla ricerca di informazioni sui prezzi ma, spesso, è difficile trovare delle cifre affidabili.

Quando vuoi conoscere a cosa vai in contro per un progetto di ristrutturazione casa, devi sapere che le varianti sono moltissime: dipende infatti dalle personalizzazioni, dalle tue esigenze, dalle finiture che preferisci.

L’importante è affidarsi a specialisti, in modo che sappiano come predisporre il preventivo e quali servizi o dettagli aggiungere e quantificare.

Homedeal di può dare un grande aiuto in questo.

Matteo Perego

Redazione Amerigo Milano

27 Settembre 2019 / / Amerigo Milano

Arriva l’autunno tornano, puntuali, gli aumenti.

I rincari sulle prossime bollette sono stati già annunciati: dall’1 ottobre luce e gas costeranno di più, rispettivamente +2,6 per cento e +3,9 per cento.

Certamente in tanti in questi giorni avranno anche solo solleticato l’idea di installare pannelli solari, così da prodursi l’energia in casa.

Un investimento iniziale importante che varia, naturalmente, a seconda della grandezza dell’impianto, ma che viene ammortizzato nel tempo.

La decisione di installare i pannelli solari è una scelta che fa bene all’ambiente e all’economia domestica con risparmi importanti nel corso dell’anno.


pannelli solari

E in autunno, quando la bolletta schizza alle stelle la vostra rimarrà più leggera. Inoltre una casa dotata di pannelli solari acquista un valore maggiore al momento della vendita, anche nel tempo perché, a dispetto di false credenze metropolitane, dopo venticinque anni dall’installazione i pannelli solari generano comunque l’80 per cento della loro capacità originale.

Nella scelta (e nel prezzo) dell’installazione influiscono diverse variabili: in primis il numero dei pannelli da posizionare (legato al numero dei componenti della famiglia e quindi all’energia consumata); la presenza di agevolazioni fiscali che lo Stato normalmente rinnova di anno in anno; la tipologia e l’inclinazione del tetto e la sua esposizione alla luce del sole.


pannelli solari

Infatti non tutti i tipi di tetti sono adatti per ospitare i pannelli solari: se il tetto resta ombreggiato per la maggior parte della giornata la resa del pannello solare (e quindi la produzione di energia) diminuisce fino al 20 per cento, mentre se il tetto resta all’ombra di pomeriggio bisogna optare per pannelli solari ad est utilizzabili solo la mattina.

Muoversi nella giungla dell’energia rinnovabile e della scelta dei pannelli solari risulta complicato per chi non è un addetto ai lavori.

Per fortuna arriva in aiuto Homedeal, che non solo fornisce i nominativi dei professionisti vicino a casa ai quali richiedere (gratuitamente) un preventivo, ma spiega vari aspetti dell’energia rinnovabile, aiutandoci a scegliere quello più adatto alle nostre esigenze e alle nostre tasche.

pannelli solari

Comprendendo anche quanto si andrà a risparmiare. Per esempio l’installazione dei pannelli solari in una famiglia formata da due persone costa tra i 7.400 e gli 8.000 euro, con un risparmio annuo di circa 800 euro; mentre l’installazione dei pannelli solari per una famiglia di quattro persona arriva fino a 10.500 euro facendo risparmiare alla famiglia in media 1.300 euro all’anno.

Naturalmente i prezzi dei pannelli solari, come ben spiegato su Homedeal, varia a seconda della tipologia del materiale utilizzato.

casa pannelli solari

Una scelta che farà bene certamente all’ambiente e che permetterà alla famiglia di risparmiare sulla bolletta.

Ma prima di scegliere accertatevi che il vostro tetto sia adeguato e vi aiuti davvero a produrre il massimo dell’energia.

Barbara Apicella

Redazione Amerigo Milano

26 Settembre 2019 / / Amerigo Milano

Anche voi sognate una casa nuova, ecosostenibile, bella ed economica?

Non serve il genio della lampada: oggi per esaudire questo desiderio è possibile optare per le case prefabbricate – molto diffuse all’estero, soprattutto negli Stati Uniti – ma ancora di nicchia in Italia.

Eppure sono case solide, belle, green e certamente meno costose rispetto a quelle tradizionali.

Una casa di 80 metri quadrati costa meno di 100 mila euro e una di 200 metri quadrati, sogno delle famiglie numerose, sfiora al massimo i 250 mila euro.

Ma intorno a questa nuova frontiera dell’edilizia green (e del futuro) ci sono ancora tanti dubbi e poche conoscenze.


casa prefabbricata

Le case prefabbricate non sono certo abitazioni di cartone che si costruiscono nell’arco di pochi giorni. Prima di costruire bisogna essere in regola con tutti i documenti edilizi: l’indagine geologica (eseguita da un geometra, un architetto o un ingegnere) che dà il via libera all’edificazione su un determinato terreno (con una verifica sismica in caso la zona sia a rischio terremoto) anche in base ad eventuali vincoli ambientali e paesaggistici, e poi il permesso di costruire.


case prefabbricate

Tra i tempi burocratici e i tempi di costruzione la casa viene consegnata in quattro mesi.

A scanso di equivoci la solidità della struttura è garantita dalla realizzazione delle fondamenta e della struttura in legno un materiale, peraltro, molto utilizzato anche nel passato con edifici antichi che ancora oggi resistono nei nostri centri storici.

Case personalizzate in base ai nostri bisogni e stili di vita, ma soprattutto green e rinnovabili in una società sempre più attenta al risparmio delle fonti energetiche.

Esistono case prefabbricate dove si uniscono al legno elementi in cemento creando così ambienti più isolati; ma è possibile renderle ancora più “green” ricorrendo a pannelli solari e pompe di calore.

Tra i pregi di una casa prefabbricata anche la possibilità di avere a disposizione un giardino; uno spazio verde che, se adeguatamente, organizzato può essere vissuto e ammirato tutto l’anno.

Chi ha il pollice verde lo potrà curare senza problemi, ma per realizzarlo meglio affidarsi a un giardiniere  professionista.

A un bravo giardiniere che si occupa della progettazione (si può optare anche per prati sintetici), della manutenzione che non riguarda la solo la falciatura, ma anche la concimazione, lo spargimento di calce e altri interventi fondamentali per la cura delle piante e un tempestivo intervento in caso di malattie.


casa prefabbricata

Una figura, quella del giardiniere, il cui incarico potrebbe essere continuativo nel tempo e non semplicemente a chiamata, ma che dipende sempre dalle necessità del committente (e naturalmente dalla grandezza del giardino).

Ma la scelta dell’azienda per la realizzazione della casa (prefabbricata ) dei vostri sogni e del giardiniere per la cura del vostro giardino per qualcuno possono sembrare un dilemma. Problema risolto: su homedeal troverete il professionista di fiducia più vicino a casa vostra, e potrete richiedere preventivi gratuiti per realizzare il vostro sogno senza incappare in brutte sorprese.

Barbara Apicella

Redazione Amerigo Milano 

25 Settembre 2019 / / Amerigo Milano

Che stiamo mettendo a dura prova il pianeta che ci ospita, è un dato di fatto.

La moda, in particolare, è un settore altamente inquinante e comporta un elevato consumo di risorse.

La buona notizia è che la sostenibilità dei processi produttivi è al primo posto nelle preoccupazioni dei brand, il panorama delle eco-fibre è in continuo viluppo e ottenere certificazioni green è un obiettivo sempre più vicino per tantissimi marchi. La moda del futuro sarà e dovrà essere sempre più green.

L’idea alla base dell’eco-fashion è la continua ricerca di materiali che siano ecologici e rinnovabili, non dannosi per l’ambiente e con il minimo spreco di risorse naturali.

zaino di carta

Fare acquisti più intelligenti significa anche scegliere capi realizzati con fibre sostenibili ed ecologiche; tutto questo è vantaggioso per l’ambiente, per i lavoratori coinvolti nel processo di produzione e anche per la nostra salute

L’eco-fashion non è mai stato così tanto alla moda e accessibile, sdoganando il preconcetto secondo cui un capo ecologico devesse essere per forza molto costosa.

Ne è l’esempio la realizzazione di uno zaino di carta lavabile prodotto da Essent-ial e venduto a Monza da Amerigo Concept Store.

Uno zaino di carta pratico e funzionale per chi ama essere alla moda ma rispettando la natura. Questo zaino di carta è realizzato con amore e rispetto per la natura. I materiali che vengono utilizzati sono tutti riciclati e sono soggetti a particolari trattamenti che li rendono unici, duraturi e confortevoli. Non ultimo l’intera catena di produzione Essent’ial è made in Italy.


zaino di carta amerigo milano

Lo zaino di carta è “full optional”: è dotato di chiusura con zip e fettuccia, tasca interna e tasca portacellulare.

zaino di carta

Ma la vera sorpresa di questo zaino di carta sono le cinghie regolabili che permettono di indossarlo sia come zaino che come borsa. Insomma un insolito zaino borsa dai mille usi.

Manutenzione  Lavabile in lavatrice a 30° con sapone neutro

Dimensioni 14 x 25 x H.40 cm

Lo zaino di carta è in vendita a Monza da Amerigo Concept Store

oppure direttamente Online a questo link SHOP NOW

IL REGALO PIU’ BELLO E’ GREEN…

Amerigo Concept Store

via Carlo Alberto 35

Monza

 

24 Settembre 2019 / / Amerigo Milano

Anche la casa qualche volta ha bisogno di rifarsi il look.

Ristrutturarla, parzialmente o totalmente, per qualcuno è una necessità: per esempio quando in famiglia arriva un bebè (o il nonno si ammala e non riesce più ad entrare nella doccia) è fondamentale avere un bagno con la vasca; quando il tetto inizia a risentire il passare del tempo bisogna cambiare le tegole; quando i muri della cucina hanno problemi di infiltrazioni e le piastrelle cadono non resta che chiamare l’esperto e ristrutturare il locale.

amerigo milano

Ma gli intereventi di elilizia migliorativi oggi vengono eseguiti anche per alzare il valore dell’immobile in prospettiva di una vendita. Diventa però fondamentale affidarsi all’impresa giusta, e prima ancora avere ben chiaro in che modo si vuole ristrutturare: quali locali rinnovare, quali interventi eseguire, in che tempistiche intraprendere i lavori.

Guai affidarsi al “fai da te”: in questo settore è indispensabile rivolgersi ad esperti e non fermarsi al primo preventivo, prediligendo quelle imprese che offrono un servizio “chiavi in mano”, occupandosi anche degli aspetti burocratici che ci tolgono serenità e sonno.

amerigo milano

Scegliere non è sicuramente facile: il committente deve sapere esattamente quello che vuole così da fornire indicazioni precise all’impresa edile evitando di incappare in specialisti che non eseguono gli interventi desiderati.

Ma il committente deve anche sapere a quello a cui va incontro: non solo a livello di costi, ma anche a livello di tempo di intervento perché, sempre più spesso, la casa da ristrutturare non è quella di campagna, ma quella nella quale si vive. Conoscere i disagi e la durata del cantiere sono elementi importanti nella scelta dell’impresa alla quale affidarsi.

Analizzati tutti questi aspetti la domanda resta sempre la stessa: come riconoscere un’azienda seria a cui consegnare la ristrutturazione della nostra casa?


amerigo milano

Arriva in aiuto Homedeal che ci mette in contatto con le imprese edili presenti sul nostro territorio, fornendoci preventivi gratuiti. Preventivi che contemplano diversi aspetti del lavoro: per esempio nella ristrutturazione del bagno si può decidere di cambiare solo i sanitari, o anche le piastrelle con un costo (e un tempo) diverso; si può decidere di smaltire le macerie da soli, oppure richiedere il servizio (a pagamento) all’azienda.

Il cliente prima di affidarsi a un’impresa edile deve informarsi anche sulla ditta, sul numero di operai che vi lavorano, sull’iscrizione alla Camera di Commercio e su tutta la documentazione burocratica necessaria per svolgere il lavoro, per non incappare poi in brutte sorprese.

E soprattutto è buona norma seguire i lavori, le varie fasi e gli eventuali problemi che potrebbero insorgere; perché se è vero che a nessuno piace mangiar polvere, è anche vero che quei lavori li paghiamo per abbellire la nostra casa. Per evitare di ritrovarsi una “sola” è meglio affidarsi a Homedeal dove troverete le risposte ai vostri dubbi e i migliori professionisti del settore a pochi chilometri da casa.

Barbara Apicella

Redazione Amerigo Milano 

21 Settembre 2019 / / Amerigo Milano

Le giornate si accorciano, le temperature si abbassano, arrivano i primi temporali.

La sera quando si apre la porta di casa, dopo un giorno di lavoro, è un piacere essere accolti dal tepore e cenare con un buon piatto appena sfornato.

Prima, però, una doccia e il rito il phon, mentre gli altri componenti della famiglia sono impegnati chi al computer, chi al forno microonde, e chi davanti alla tv.


amerigo milano

Il pericolo è che quando sono tanti gli elettrodomestici collegati il contatore salti e oltre a rimanere al buio si rischia anche di rimanere al freddo: sono in aumento, infatti, le famiglie che optano per il sistema di riscaldamento a pompa di calore, più green ed economico rispetto ai metodi tradizionali.

È quindi fondamentale fare un check del proprio impianto elettrico per evitare di arrivare ai primi freddi con sgradite sorprese. Naturalmente bisogna rivolgersi a un professionista perché il fai da te, soprattutto quando si ha a che fare con l’elettricità, è molto pericoloso.

amerigo milano

Bisogna rivolgersi a un elettricista che verifichi l’impianto: un intervento di manutenzione ordinaria per essere certi che tutto sia a posto ed evitare telefonate di pronto intervento il cui costo, naturalmente, lievita quando il problema si presenta di notte e nei giorni festivi.

L’elettricista è una figura fondamentale quando si ristruttura casa, con l’installazione di un nuovo impianto. Ma il suo intervento è prezioso anche successivamente quando, per esempio, cambiando la disposizione dei mobili del salotto è necessario installare le nuove prese per la tv e le lampade.

Stesso discorso quando rinnoviamo la cucina, decidendo di inserire nuovi elettrodomestici. A quel punto diventa fondamentale “aggiornare” il contatore cambiandolo con uno più moderno.

Per scegliere l’elettricista che fa al nostro caso ci viene in aiuto Homedeal che ci fornisce i nominativi dei professionisti vicino a casa, assicurandoci anche un preventivo gratuito.

amerigo milano

Ma non solo: su Homedeal troviamo anche le risposte ai dubbi che spesso sorgono quando dobbiamo contattare un professionista. Per esempio in caso di corto circuito, magari nel cuore della notte o nel fine settimana, bisogna contattare un elettricista disponibile h24; mentre per problemi meno gravi, come per esempio cali di corrente, è possibile rivolgersi a un elettricista anche non disponibile h24 che possa effettuare una verifica del nostro impianto elettrico.

La manutenzione è indispensabile per evitare di dover intervenire con lavori urgenti e costosi. Su Homedeal trovate consigli utili sulla scelta del professionista migliore: l’elettricista deve essere riconosciuto e specializzato. Prima di affidargli l’incarico richiedete un preventivo e confrontarlo con quello di altri colleghi.

Barbara Apicella

Redazione Amerigo Milano