21 Maggio 2019 / / Design

Per  la qualità del nostro riposo la scelta del cuscino non va mai sottovalutata: non si tratta di un semplice accessorio ma determina il benessere di schiena e collo. Ecco la mia esperienza con il cuscino Tediber.

Tediber, azienda di cui abbiamo già avuto occasione di parlarvi, è una startup francese nata nel 2015 dall’idea di tre amici alla ricerca del materasso perfetto. I tre, da sempre sostenitori del diritto di ognuno al sonno di qualità, hanno fondato Tediber per fornire materassi, cuscini e piumini di qualità ad un costo accessibile, grazie alla vendita esclusivamente on line e quindi senza alcun intermediario. Inoltre, se i prodotti non soddisfano le proprie aspettative, Tediber offre ben 100 giorni di prova gratuita prima di procedere alla restituzione del prodotto!

Ma come è fatto il cuscino Tediber?

Il cuscino, disponibile in diverse misure, è rivestito da una fodera bianca cucita a mano. I materiali sono tutti naturali, dal cotone del rivestimento all’imbottitura, realizzata con piumino e piume d’oca di origine francese. Tediber garantisce che nessun animale è spiumato vivo appositamente per fabbricare il cuscino e che le piume provengono da animali destinati al consumo alimentare. I componenti sono certificati OEKO-TEX® Standard 100 (sistema di controllo e certificazione indipendente e uniforme a livello internazionale per le materie prime, i semilavorati e i prodotti finiti del settore tessile), il che garantisce che nel guanciale non sono presenti sostanze tossiche nocive per la nostra salute. La sterilizzazione ad alta temperatura rende inoltre il cuscino ipoallergenico, mentre l’immersione di piume e piumino nell’olio di Neem garantisce l’assenza di acari. La sua manutenzione è semplice, basta infatti lavarlo in lavatrice a 40°C e ritorna come nuovo.

 

La mia esperienza con il nuovo cuscino Tediber

Acquistare nel sito di Tediber è semplice e veloce, basta infatti registrarsi e selezionare i prodotti da mettere nel carrello, poi, una volta concluso il pagamento, si definisce già la data di consegna. La merce arriva a casa dopo pochi giorni e l’imballaggio è curato in ogni dettaglio. I cuscini, ognuno nel proprio cartone personalizzato Tediber, sono infatti custoditi all’interno di una bellissima borsa in tessuto avvolta da una carta velina blu con sopra una cartolina che illustra tutte le caratteristiche del cuscino.

Il rivestimento in tessuto bianco con bordo blu, dona un tocco raffinato al cuscino.  Toccandolo con la mano risulta soffice e consistente al tempo stesso.  Soffrendo da tempo di una fastidiosissima ernia cervicale, che mi crea parecchi disturbi anche durante la notte, da qualche anno mi sono abituata a dormire con due guanciali, uno alto e uno basso, in modo tale da tenere più sollevata la nuca e sentire meno dolore al collo. Con il mio nuovo cuscino Tediber, mi sono trovata benissimo già dalla prima notte.

Il giorno che sono arrivati, quando li ho toccati con la mano ho pensato che mio marito non avrebbe avuto nessun problema a dormire con questo cuscino, mentre per me temevo fosse troppo morbido. Fortunatamente, dopo averlo testato la prima notte ho subito capito che nonostante la sua morbidezza la testa è ben sostenuta e il collo è rilassato.

Sono molto soddisfatta perché sono quasi due mesi che la notte non mi sveglio per il collo teso e dolorante. Personalmente posso affermare che il cuscino Tediber è davvero incredibile e lo consiglio vivamente a chiunque desideri migliorare la qualità del sonno!

 www.tediber.com/it/

L’articolo Il cuscino Tediber è davvero incredibile proviene da Dettagli Home Decor.

28 Marzo 2019 / / Decor

Le vere giornate primaverili finalmente stanno arrivando e qui in Sardegna è il tempo migliore per trascorrere le vacanze:
il sole è caldo ma non afoso, la vegetazione si sta risvegliando e le spiagge sono ancora vuote.
Ora si ha la possibilità di ammirare le nostre coste o di conoscere i paesini dell’entroterra custodi di secolari tradizioni.
Ed è anche il momento di dare luce e rinnovare la casa per accogliere il bel tempo, sinonimo di aria aperta, pranzi con amici e scampagnate. Accogliere tutto questo ti fa sentire bene, è come se ti desse una carica in più, quell’energia per sentirsi più positivi ed entusiasti.
E bisogna sempre ricordarsi che è utile prendersi cura della propria casa, tenerla ordinata, pulita e dignitosa.
Nel momento in cui te ne occupi ti stai prendendo cura di te perché è il tuo spazio e ti rispecchia.
Non importa arredarla con mobili costosi o farlo in un’unica volta ma è importante scegliere e trattare con cura quel poco che si ha.
Come prima cosa, apri le finestre nelle giornate di sole e fai entrare l’aria, fai respirare la tua casa.
Innaffia le piante, raccogli fiori per metterli nei vasi. Coltiva le aromatiche.
Sul benvenuto alla primavera rileggi il mio ultimo post, “i 7 ritualiprimaverili per la casa” e poi guarda la selezione di oggetti che puoi subito trovare online, scelti per creare un perfetto outfit primaverile.

Un primo passo è quello di cambiare il rivestimento dei cuscini e di scegliere quelli adatta per questa stagione.
Ho immaginato un divano con tanti cuscini colorati nelle tonalità pastello, con texture e pattern differenti.
Qui trovi quelli che a me sono piaciuti di più per questa occasione. E li metterei così come li vedi, mischiati tra loro.

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Vasi di vetro trasparenti da accostare tra loro, in quantità e in tante dimensioni diverse. Sono belli sui mobili ma anche come apparecchiatura.
I vasi rosa, i portavasi in rattan, un innaffiatoio vintage e gli adesivi da parete.
Tutti gli accessori sono di Ikea

3 Dicembre 2018 / / Decor

I cuscini decorativi da mettere sul divano sono tra i principali accessori che valorizzano il soggiorno perché creano un punto focale nella stanza che cattura subito l’attenzione, le danno carattere e contribuiscono a creare l’atmosfera che desideri.

E’ quindi importante studiare con cura come disporli sul divano, che forme scegliere, che tessuti usare e come combinarli tra di loro, perché a seconda della tua scelta otterrai un effetto diverso.

In questo post prenderò come esempio tre schemi basici per la disposizione e scelta dei cuscini e noterai da subito che si ottengono tre differenti risultati nella valorizzazione del tuo soggiorno.
Uno sarà più classico, un altro più sofisticato e ricercato, e un altro più allegro e colorato. 

Vediamoli insieme!

01
Effetto sobrio ed elegante

02

Per ottenere questo effetto si scelgono un motivo fantasia e due colori contenuti nel motivo e che siano ben coordinati col tessuto del divano e con i colori del soggiorno e poi si scelgono tre pattern diversi, ossia:
·     Un tessuto in fantasia, come un floreale, che conterrà i colori scelti
·    Un tessuto con motivi geometrici di grandi dimensioni, come un quadrettato, che conterrà uno dei due colori
·    Un tessuto in tinta unita o con dei motivi molto piccoli, e conterrà il secondo colore.
Questo pattern dal colore uniforme farà da collante tra le altre due fantasie per creare un effetto ottico armonioso. 

La foto sopra è un buon esempio per capire come fare.
Si è partiti dal tessuto floreale e si sono scelti due colori contenuti nella fantasia;
in questo caso sono stati scelti il colore aragosta e l’azzurro (presente anche nella tenda e nella lampada).
Hanno poi associato una fantasia geometrica di grandi dimensioni, azzurra, e due cuscini a tinta unita dei due colori scelti, aragosta e azzurro.
Si è ottenuto un effetto ben equilibrato e ben coordinato con la stanza.

Dopo aver scelto il colore, si sceglie come disporre i cuscini sul divano.
Questo schema prevede che siano posizionati simmetricamente, due o tre per lato.
Se invece il numero dei cuscini dovesse essere dispari, ad esempio 5, si metteranno due cuscini per lato e il quinto, in genere più piccolo e dalla forma diversa, è posizionato al centro.
Questo cuscino si chiama “cuscino d’esposizione” perché è quello su cui cade l’occhio, per cui deve essere quello con la fantasia più curata o quello che ci piace di più!

03
04

Effetto chiccoso e sofisticato

Questo effetto si ottiene giocando con le tonalità dei colori dei cuscini e usando materiali diversi.

Tutti i colori scelti per i cuscini dovranno appartenere alla stessa nuance.
Facciamo un esempio.
Si sceglie un colore, ad esempio il blu, e lo si abbina ad altri colori con tonalità molto vicine, ad esempio un grigio perla e un azzurro polveroso, desaturato.

Mi vengono in mente anche gli effetti meravigliosi che si ottengono giocando con i rosa, passando dal malva al rosso vino. O anche alla scala dei grigi o dei bianchi. Elegantissimi.

Quindi il tutto si basa sul gioco delle sfumature di colore ma anche attraverso l’uso di diverse forme e consistenza dei materiali, ad esempio, associare il velluto con la pelliccia sintetica, per rendere l’insieme più interessante.
Per la posizione dei cuscini potete scegliere quella simmetrica, come quella descritta sopra, per dare un’idea di ordine e mettere in risalto le nuances scelte.
Questo effetto è una tendenza molto in voga negli ambienti dallo stile minimalista sofisticato e sapendo come scegliere i colori, puoi ottenere lo stesso stile con un piccolo budget.
05
06
07

Effetto allegro e colorato

E’ uno stile molto usato negli ultimi tempi, soprattutto quando si vuole creare un ambiente brioso e dinamico.
Lo si usa molto con i mobili vintage, per dargli quella sferzata di energia e innovazione.
Lo si ritrova nello stile bohemiene ma anche in alcune tendenze dello stile nordico, in particolare quello olandese, dove si usano dei colori pastellosi sgargianti ma sapientemente equilibrati tra di loro.
Questo effetto lo si crea accostando cuscini con colori e fantasie diverse tra di loro.
Se sei alle prime armi, ti consiglio di usare forme e dimensioni simili per non creare un effetto disordinato.
Puoi anche pensare di partire da un cuscino molto colorato, quello che ti piace di più e poi scegliere tutti gli altri tessuti con qualche elemento di richiamo, ad esempio un colore, una texture o un qualunque altro dettaglio che vuoi mettere in risalto.
08
09
10
Usando i tre schemi che ho appena descritto, con pochi cuscini abbiamo creato degli effetti completamente diversi e in grado di personalizzare non solo il divano ma l’intera stanza.
Qual è lo stile più adatto alla tua casa, alla tua personalità e all’effetto che vuoi ottenere?

11
A presto
Elena

31 Maggio 2018 / / Decor

Finalmente è arrivato il post su DONNA WILSON!! Ho aspettato a pubblicarlo perché oltre a presentarvi questa donna e artista meravigliosa, volevo darvi la notizia che tra qualche giorno saranno diponibili alcuni dei suoi prodotti sullo shop NORDDESIGN evvivaaaa… con lei è stato amore a prima vista, poi quando ho letto la sua storia, mi è piaciuta ancora di più!
L’infanzia la trascorre nella fattoria dei suoi genitori, nella campagna dell’Aberdeenshiree come dice lei stessa:

avevamo un vecchio pollaio che diventava un laboratorio di artigianato … un posto dove nascondersi dagli adulti e immaginare delle avventure. Creavo sculture di rami e ramoscelli,  torte di fango che servivo in vecchie pentole e padelle.”

Attraverso questi primi esperimenti, ha sviluppato un amore per la natura, la fauna selvatica e passione nella creazione di  oggetti – per lo più con i tessuti usando tecniche artigianali come l’infeltrimento, il cucito, il lavoro a maglia e il confezionamento. Quando era abbastanza grande, Donna fece le valigie e partì per Londra dove perfezionò i suoi talenti al Royal College of Art. È lì che ha lavorato a maglia le sue prime creature e ha iniziato a venderle ai negozi locali della città.
Ora Donna ha uno studio nell’East London, dove oltre alle sue creature troviamo ceramiche, cuscini e tanto altro… però c’è da dire che Donna Wilson non sarebbe arrivata dove è oggi se al suo fianco non ci fosse stata una squadra di abilissimi artigiani, impegnandosi, così, il più possibile, affinchè ogni prodotto venisse realizzato nel Regno Unito. 
Ma ora voglio che parlino le immagini 

In casa di mamoesjka troviamo tantissmi prodotti di Donna (se vuoi vedere un home tour di questa casa clicca qui 😊)

Anche a casa di Nicki (se vuoi vedi anche questo articolo Home tour
Cuscini stupendi, creature che stimolano la fantasia di adulti e piccini, ceramiche delicate e con decorazioni fatte a mano che parlano di natura, rendono ogni casa un luogo pieno di creatività e originalità.

Sono felicissima di ospitare i suoi prodotti nello shop, felice di rendere le case dei miei clienti “piene” di oggetti ricercati che amo profondamente e vorrei io in prima persona. In fondo il motto è proprio NORDDESIGN, IL DESIGN CHE TI FA STAR BENE! e cosa c’è di meglio di un prodotto di DONNA WILSON!?!😊

Le foto sono state prese dal blog di Donna Wilson per vederlo clicca qui, ve lo consiglio 😉
e ora musica: DAVID BOWIE – STARMAN

17 Aprile 2018 / / ChiccaCasa

Qualche tempo fa, ho ricevuto un sostanzioso pacchetto da parte di Gütermann. Sì, proprio quella Gütermann, la più celebre azienda produttrice di articoli per cucito!

La scatola conteneva i meravigliosi prodotti della linea Prym Love. Tutto ciò che serve per ambiziosi progetti di cucito.
Non ti nascondo che non conoscevo l’esistenza di alcuni furbissimi utensili. Come il forma-angoli ed il taglierino a rullo per tessuti. Non vedevo l’ora di provarli.


Ho pensato a lungo come impiegare il tessuto a motivo pied de poule contenuto nel pacco regalo.

Non essendo molto portata per il cucito, ho deciso di testare la colla per tessuti Gütermann, impiegandola nella realizzazione di un cuscino (mi sono proprio lanciata!).

Ho deciso di condividere con te questo DIY, perchè il risultato mi ha lasciata davvero entusiasta. 

Avevo a disposizione la base di un cuscino rettangolare, più lungo che alto, di quelli da tenere in prima fila sul divano.

Armata di taglierino, forbici da cucito a pois e metro da sarta, ho aperto e steso il tessuto e ci ho appoggiato sopra il cuscino. Ho tagliato un rettangolo di stoffa, lasciando circa 3 cm in più per ogni lato.

Il taglierino a rullo è davvero un portento! Riesce a compiere tagli perfetti. Ho utilizzato un semplice righello come guida.

 Ho ricavato dal tessuto un secondo rettangolo uguale al primo. Ho contrapposto le due sagome ponendo le facciate frontali internamente, appoggiate l’una contro l’altra.

Una delle  g e n i a l i  sorprese di questa collezione è il carinissimo puntaspilli magnetico a pois, pensato per non far finire gli spilli negli stessi buchi neri in cui finiscono orecchini, calzini e fermagli per capelli.

Ho usato gli spilli per legare tra loro i bordi delle due sagome. Ho piegato il bordo del rettangolo di sopra verso l’esterno, formando una plica di poco più di mezzo centimetro.
Ho infilato gli spilli per tutta la lunghezza del rettangolo in modo che attraversassero entrambe le sagome e che tenessero ferma la pieghetta.

Ho applicato la colla per tessuti all’estremità del rettangolo inferiore. Ho tolto uno spillo alla volta. Per ogni spillo sfilato dal tessuto ho attaccato la porzione della piega alla stoffa sottostante.

Ho eseguito lo stesso procedimento su entrambe le lunghezze e su uno dei due lati corti. 

Ho lasciato asciugare, tenendo in posa (soprattutto negli angoli) i lembi con le pinze da cucito, per garantire una’aderenza perfetta e rendere il cuscino a prova di strapazzo. 



Ho così ottenuto un sacchetto. La parte aperta servirà ad infilare l’imbottitura.
Prima di rovesciare il sacchetto ho osservato il suo interno per verificare che non fossero rimaste aperture. A dire il vero ho corretto qualche imprecisione, ponendo rimedio a delle zone che avevo dimenticato di incollare! 


Una volta rivoltata la fodera, mi è stata subito chiara la funzione del forma angoli! Il mio angolino non era affatto come lo avevo immaginato. Sembrava smussato e “sbagliato”. Ho infilato la punta del ferma angoli nel sacchetto spingendo delicatamente l’angolino verso l’esterno e voilà. Guarda tu stesso la differenza tra prima e dopo!

Ho inserito l’imbottitura e mi sono chiesta. Adesso come lo chiudo? Anche in questo caso gli spilli, con la loro simpatica testolina rossa sono venuti in mio soccorso. Ho piegato le estremità di entrambi i lati verso l’interno del cuscino. Ho fissato le pieghe con gli spilli, assicurandomi che la piega fosse uniforme e su entrambi i lati.
Ho disposto la colla sulla piega, solo da un lato. Ho tolto gli spilli procedendo parallelamente sia da un lato che dall’altro e avvicinato le estremità. Una volta tolti gli ultimi due spilli e chiusa la fodera, ho lasciato asciugare la colla tenendo vicini i bordi con le mitiche pinze da cucito super colorate.

Ecco il risultato! Io e il mio nuovo cuscino siamo già inseparabili! Ho impiegato circa mezz’ora per realizzarlo e nella mezz’ora ho incluso anche il photoshoot. Quindi tu ci metterai senz’altro meno tempo. La colla ha aderito perfettamente e, nonostante io non sia portata per i lavori minuziosi, posso affermare che il risultato è più che soddisfacente! 

Non è finita qui! Ho ancora un altro tessuto da adoperare e tanti altri accessori Prym da mostrarti! 
Lo farò nel prossio DIY! 



http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
5 Marzo 2018 / / Decor

Di qualsiasi forma, dimesione e colore… l’importante che siano d’impatto, unici e versatili!
Riempi le tue stanze con soffici cuscini, non solo per conciliare momenti di relax ma come veri e propri complementi di arredo!
VITRA | DOT PILLOWS
Classic Pillows Maharam – Arabesque, crimson pink and pink orange
design by Alexander Girard
“Textiles of the 20th Century” è una collezione di cuscini altamente espressiva che comprende motivi di numerosi designer e architetti leggendari. Ognuno di questi cuscini, realizzati dalla società tessile newyorkese Maharam, ha un carattere sorprendente e unico ma possono anche essere abbinati magnificamente l’uno all’altro!

TIIPOI | JAMAKHAN
Realizzato in cotone 100%, tinti e tessuti a mano a Bhavani nell’India meridionale. Intrecciato a mano sul davanti e sul retro. Questo cuscino si ispira ai rivestimenti per pavimenti della regione, tipici della tradizione, presenti nelle case e nelle sale per matrimoni. Tessuto su telai da 16 piedi, il processo di produzione ha diversi tessitori che lanciano una navetta attraverso un movimento ritmico., come se fosse un ballo.

NOMESS COPENHAGEN | SPLASH MEMORY PILLOW
Il cuscino di memoria riguarda il senso del tatto. Nell’era digitale in cui siamo abituati a toccare superfici piane, l’esperienza tattile viene spesso trascurata, quindi diventa essenziale stimolare il nostro senso del tatto attraverso gli oggetti quotidiani. Il forte aspetto visivo della superficie invita a esplorare i cuscini. Grazie all’innovativo utilizzo di memory foam ricamato combinato con un tessuto a maglia 3d come parte della federa, il cuscino Memory crea un elemento di sorpresa quando viene toccato.

NIKI JONES | CONCENTRIC
Le trame e i pattern ne fanno da padroni su questi cuscini circolari, dove vi è un’alternarsi di colori che illumineranno ogni ambiente.

18 Febbraio 2018 / / Decor

Cuscini per cucina open space in muratura

E’ da un po di giorni che medito su quale modello scegliere  per i copri sedia o cuscini per cucina open space in muratura. La cucina è in ambiente aperto con salotto, al momento il tavolo ancora non c’è, ma c’è un’isola che adoro! … Ed  il dubbio su quali cuscini segliere per la mia cucina rimane! So che posso sempre cambiarli, modificarli o rifarli, ma non riesco a decidermi sui colori.

Cuscini per cucina open space in muratura

Sgabelli con cuscini per cucina open space in muratura

Questi che vedete in foto sono stupendi, ma non sono per la mia cucina! Sono partiti qualche giorno fa e sono stati realizzati su misura per delle sedie modello Viennese. Per i miei sgabelli da isola continuo a pensare di utilizzare solo tessuto bianco (in puro cotone) per dare più luce. Infatti, nonostante nella stanza ci siano 4 finestre, il pavimento scuro, il muro in pietra e la muratura della cucina color cappuccino tendono a scurire molto l’ambiente. Con tutti i tessuti bianchi vorrei illuminare maggiormente la stanza.

sgabelli con Cuscini per cucina open space

Sgabelli per la mia cucina open space Zappalorto in muratura

Gli sgabelli dell’isola sono color avorio, e con il nocciola starebbero davvero bene, ma nel complesso la stanza sembra più scura. Il bianco dovrebbe illuminare il tutto!

sgabelli cucina open space zappalorto

Quali cuscini mettere in una cucina open space in muratura?

Ti ho già parlato del modello di questi cuscini per sedie in stile romantico in questo post:

Cuscini per sedie in stile romantico

Questi cuscini del precedente post erano per una cameretta, ma il modello si presta benissimo per degli sgabelli inseriti in un contesto tra shabby e country chic. La mia cucina infatti è una unione tra stile country e shabby. Il country è molto soft e non eccessivo e si sposa benissimo con le sfumature shabby che ho voluto riportare. La balza lunga a pois ed i fiocchi in tessuto rustico addolciscono lo stile country e fanno da ponte tra la muratura più rustica ed il divano più shabby.

Direi che sono quasi convinta, ma si sa … il calzolaio va sempre con le scarpe rotte.. e chissà quando realizzerà i cuscini per me!

Se i miei cuscini ti piacciono puoi prenotarli sul mio Etsy in tutti i colori e misure che desideri. A breve potrai anche comprare il cartamodello per realizzarli da sola.

Oggi ti ho raccontato tutto e… non so se hai notato i fiori di cotone che ho messo sulla mensola di fianco alla cappa! non sono stupendi??

Ciao

A prestissimo

Rosa

 

 

L’articolo Cuscini per cucina open space in muratura sembra essere il primo su Nell’Essenziale.

6 Febbraio 2018 / / Decor

Come fare un cuscino per San Valentino

Ormai a San Valentino è quasi d’obbligo regalare cuori … ma ci sono cuori e cuori… oggi ti mostro come fare un cuscino per San Valentino con un cuore in rilievo!

Il cuscino che realizzerai da sola è senza cerniera ed è coordinato al cuscino termico a forma di cuore di troppotogo! insieme sono meravigliosi ed io me ne sono davvero innamorata!

Con questi cuscini la tua casa, ma soprattutto la tua camera da letto sarà davvero romantica!

Come fare un cuscino per San Valentino

Il regalo perfetto per San Valentino: i cuori

Si narra che San Valentino fu il primo religioso che celebrò l’unione tra una giovane cristiana ed un legionario pagano e per questo è fu considerato il patrono degli innamorati. E cosa c’è di meglio di un cuore realizzato con le proprie mani per festeggiare questo evento?

Allora cosa aspetti? ecco di seguito i materiali che ti saranno necessari!

tutorial cuscino con cuore

Materiale occorrente per realizzare un cuscino senza cerniera

  • 70x180cm di tessuto bianco
  • 40x30cm di tessuto rosso
  • Imbottitura piatta 20 x 30cm
  • Interno Cuscino 40x40cm
  • 35 cm di nastro rosso .
  • Macchina da cucire.
  • Ago, filo trasparente,filo bianco, mulinè bianco, spilli, forbici.

Tutorial su come fare un cuscino per San Valentino

Step 1 su come fare un cuscino per San Valentino

Stampare il cartamodello del cuore e Tagliare tutti i tessuti.

Tessuto bianco:

  • una sezione 42×42
  • due sezioni 42×30
  • una sezione 180×20

Tessuto rosso:

  • due sezioni 20×30

Immbottitura piatta

  • una sezione 20 x30

Step 2 su come fare un cuscino per San Valentino

Disegnare il cartamodello del cuore sul tessuto rosso. Posiziona dritto su dritto le due sezioni di tessuto, inserire come ultimo strato l’imbottitura piatta e cucire lungo il disegno del cartamodello. Tagliare la stoffa in eccesso, realizzare un taglio nella parte centrale del cuore e dei taglietti sulle zone curve. Rivoltare il cuore sul diritto tramite il taglio fatto sulla parte centrale.

Come fare il cuore da applicare

Step 3 su come realizzare un cuscino per San Valentino

Posizionare il cuore sul tessuto bianco 42x42cm e cucirne il bordo con un punto a zig zag utilizzando il filo trasparente.

Come fare l'applique su un cuscino

Step 4

Piegare in due il tessuto bianco 180x20cm, stirarlo e pieghettarlo per realizzare la balza. Puoi pieghettare con il piedino pieghettatore, o realizzare le pieghe a mano. Chiudi la fascia su se stessa ed applica la balza intorno al quadrato con il cuore applicato spillando bene il tutto.

Come fare un cuscino con cuore

Step 5

Realizzare un orlo do 0,5cm sui tessuti bianchi 42x30cm e posizionarli dritto su dritto sopra il tessuto quadrato con il cuore. Spillare bene e cucire tutto intorno lasciando un margine di1 cm. Togliere gli spilli e rivoltare.

Come fare un cuscino senza cerniera

Step 6

Realizzare un fiocco con il nastro e cucirlo con qualche punto nell’angolo in alto a destra. Realizzare un punto filza intorno al perimetro interno del cuore.

Come fare un cuscino con fiocco

 

Il cuscino per San Valentino, senza cerniera e con cuore in applique è pronto per ornare la tua casa!

E tu hai iniziato a pensare a cosa regalerai o vorresti ricevere come regalo di San Valentino?

A questo proposito ti segnalo il fantastico contest di Troppotogo!

Partecipare al contest  è semplice, ti basta fare una foto, anche un selfie, con il biglietto scaricabile dal blog di Troppotogo. Infine dovrai condividere la foto sui social con l’hastag #sanvalentinotroppotogo. Puoi vincere un buono per i tuoi regali! Maggiori dettagli del contest li troverai nel post.

Con questo Post su come fare un cuscino per San Valentino partecipo alla raccolta di progetti per San Valentino di Troppotogo, ecco di seguito la rivista online!

Per oggi è tutto!

Infine ti invito a realizzare questo cuscino e ti saluto aspettando un parere sul mio progetto romantico!

Rosa

L’articolo Come fare un cuscino per San Valentino sembra essere il primo su Nell’Essenziale.

17 Gennaio 2018 / / Decor

Cuscini per sedie in stile romantico

Oggi ho cominciato a riflettere su quali cuscini scegliere per le sedie della mia cucina neo country. Come modello ho scelto questo con il quale ho realizzato tempo fa dei cuscini per sedie in stile romantico per una cameretta da sogno!

La mia cucina sarà uno stile misto, infatti ho scelto una Cucina Country di Zappalorto, in particolare “Sogno di Oggi“, nei colori bianco e cappuccino (ma di questo vi parlerò più avanti). Queste delicate cromie di colori neutri mi permetteranno di giocare in futuro con dettagli in colori più decisi. Per iniziare ho deciso di utilizzare per i tessuti il total white, per ora quindi solo bianco, forse nocciola (ma non credo).

Cuscini per sedie in stile romantico

Cuscini per sedie in stile romantico

Cuscini per sedie in stile romantico per una casa da sogno

Questi cuscini per sedie in stile romantico sono stati realizzati tempo fa per una stanza di una bimba, ma il modello mi è piaciuto talmente tanto che l’ho riadattato per la mia cucina. I cuscini hanno una base di tessuto panama robusta in tinta unita e dei volant bianchi a cuoricini. I fiocchi sono stati realizzati con tessuto rosso che ha cuoricini bianchi stampati. Tutto è in cotone.

Questo modello andrà per la maggiore quest’anno, perché oltre che adattabile ad ogni stanza e ad ogni sedia è estremamente personalizzabile nei colori.

Cuscini romantici per la mia casa

Il total white mi è sempre piaciuto, ma nella mia casa questo tipo di arredamento non sarebbe stato l’ideale per via dei molti elementi rustici scuri. Ho optato quindi per l’utilizzo di tessuti tutti bianchi alternati a dettagli amovibili, in modo da poter cambiare in base al periodo e all’umore. Immaginate che belli i dettagli rossi a Natale e Azzurri a Pasqua! o ancora in giallo arancio in estate e grigio in inverno! Ma come sapete il calzolaio va sempre con le scarpe rotte… chissà quando finirò… ma il durante sarà fantastico!

Cuscino per sedie in stile romantico

Cuscino per sedie in stile romantico

Ora care amiche vi invito a guardare tutti i cambiamenti che realizzerò nella mia casa da sogno neo country!

Questo è solo uno scorcio, ma prometto che presto arriverà la visione d’insieme!

L’articolo Cuscini per sedie in stile romantico sembra essere il primo su Nell’Essenziale.