21 Ottobre 2019 / / Design

5 giochi per i bambini e la loro fantasia

Con quest’articolo inauguro una rubrica interamente dedicata ai bambini e al “giocare naturale”, che per me significa non solo usare materiali naturali, riciclabili e prodotti con attenzione per l’ambiente, ma soprattutto che stimolino la loro fantasia e creatività!

Il mondo del gioco non è poi così lontano da quello dell’abitare e del progettare. Architetti e designer si sono spessi cimentati con il mondo dei bambini e dei loro giochi, e si sono trovati a progettare per i bambini. Primi tra tutti i designer Bruno Munari, di cui vi ho già parlato qui, ed Enzo Mari.

Giocare sinonimo di ?

Mi sto chiedendo da un po’ di tempo quali siano i giochi con cui i miei figli si divertono di più, con cui “giocare” diventa sinonimo di “sperimentare”, “immaginare” e “inventare”.

Ad esempio a casa dai nonni i miei figli passano tantissimo tempo con un gioco tutto di legno che avevo quando ero piccola: una casetta al cui interno si trovano alcuni protagonisti del circo, dall’elefante all’equilibrista, dalla foca al pagliaccio, tutti incastrati tra loro e con cui, una volta tirati fuori, puoi immaginare un’infinità di situazioni.

Questo mi ha fatto riflettere. Quante volte invece quando compriamo dei giochi per i nostri figli, essi diventano spettatori e non più attori del loro gioco?

Così mi sono ricordata di una scatola in legno al cui interno si trovano 16 animali, Gioco dei 16 animali, progettato dal designer Enzo Mari nel 1957 per l’azienda Danese. In quel periodo Danese avvia una serie di sperimentazioni nella produzioni di giochi per bambini. E la sperimentazione inizia proprio con questo gioco “puzzle”.

Enzo Mari e Bruno Munari hanno in quegli anni progettato una serie di giochi all’avanguardia per quel periodo storico, in cui i giocattoli tradizionali erano monofunzionali e i bambini venivano visti come “soggetti consumatori” (ancora oggi non ci siamo molto liberati da questa idea purtroppo!). I giochi progettati dai due designer avevano invece la caratteristica comune di lasciare al bambino il ruolo di protagonista, con la possibilità di dare infinite interpretazioni, immaginare e inventare.

Ve ne propongo 5 scelti tra i tanti progettati da questi due designer, che possono essere caratterizzati sotto la categoria del “giocare naturale“, ovvero sperimentare, immaginare e giocare con materiali naturali.

1) Gioco dei 16 animali

Progettato da Enzo Mari e prodotto dall’azienda Danese nel 1957.

Materiale: legno di rovere.

E’ il mio preferito in assoluto. E’ un gioco “puzzle”. Sono 16 animali che “abitano” insieme in una scatola di legno. A partire da pochi elementi puoi creare un mondo di nuove avventure sempre diverse. Purtroppo non economico, più che un gioco è diventato un elemento di design (infatti ne vengono prodotti 200 esemplari all’anno!)

Enzo Mari lo descrive in modo semplice così: “La scatola che li contiene è di circa 30 x 40 cm, lo spessore degli animali 3 cm, così possono stare in piedi, essere disposti in modi divertenti e inaspettati, e diventare gli attori di una commedia dell’arte, il cui regista è il bambino.”[1]

E’ interessante come tipologia di gioco dove viene lasciato libero spazio alla fantasia e all’immaginazione. Oltre a stimolare la creatività del bambino non solo durante il suo impiego, ma anche nel mettere in ordine gli animali, riposizionandoli all’interno della scatola e trovando il giusto posto a incastro!

2) Trasformazioni

Progettato da Bruno Munari insieme a Giovanni Belgrano nel 1975, e prodotto da Corraini Edizioni.

Materiale: carta.

Questo gioco parte dalla natura e dal mondo che ci circonda. Semplici carte in formato quadrato, con elementi come albero, foglie, animali, con le quali si possono creare diverse storie e immagini.

Con queste carte il bambino ancora una volta sperimenta, accresce la propria fantasia e impara giocando.

3) Più e meno

Progettato sempre da Bruno Munari nel 1970, e prodotto da Corraini Edizioni.

Materiale: carta trasparente.

In questo gioco le immagini sono stampate su carta trasparente, così da poter ottenere l’immagine completa sovrapponendo le diverse carte. Sovrapponibili e componibili a piacere, aggiungendo o togliendo le carte. Ancora una volta a partire dal gioco si possono raccontare storie, dove l’immaginazione è la protagonista fondamentale senza la quale non si può giocare!

4) Il gioco delle favole

Progettato da Enzo Mari tra il 1957 e il 1965 e prodotto da Corraini Edizioni.

Materiale: carta rigida.

Si tratta di una serie di lastre alte 20 cm e lunghe 50 cm. Su queste lastre vi sono stampati, su entrambi i lati, dei disegni di animali, alberi, piante, a simulare lo scenario di una favola, e hanno due incisioni laterali che consentono di incastrarle tra loro, come delle “quinte tridimensionali”. Grazie a queste incisioni il bambino è libero di creare infinite combinazioni e infinite favole. Le favole sono tante quante sono le possibili combinazioni tra le tavole, e soprattuto quanto è grande l’immaginazione del bambino.

5) Il posto dei giochi

Progettato da Enzo Mari tra il 1961 e il 1967, prodotto da Corraini Edizioni.

Materiale:  foglio di cartone ondulato.

Più che un gioco è un’attrezzatura per bambini, composta da un unico foglio in cartone cannettato, materiale leggero e atossico piegabile a fisarmonica, un semplice paravento che può diventare ogni genere possibile e immaginabile di spazio racchiuso e abitabile.

Il bambino, attraverso la propria fantasia, è libero di organizzare il proprio habitat.

Molti di questi giochi ci danno anche spunti per poter organizzare giochi a partire da materiali semplici come il cartone. Per gli adulti più fantasiosi si potrebbero anche proporre alcuni scenari con grandi scatole di cartone che insieme ai bambini possiamo far diventare una barca o un castello!

Che cos’è “giocare” per Bruno Munari e Enzo Mari

Mi piace concludere questo articolo con due citazioni, una di Bruno Munari e una di Enzo Mari, per ricordarci cosa sia lo spirito dell’infanzia e il gioco.

“ È una faccenda molto seria: il gioco non gli serve a passare il tempo, ma a capire il mondo.” Enzo Mari [1]

“Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita, vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare.” Bruno Munari

Se volete approfondire la figura di Bruno Munari, uno dei massimi protagonisti dell’arte e del design del ‘900, che ha dedicato la propria attività alla ricerca e creatività, in particolare anche al mondo del bambino e dei giochi, potete visitare la pagina di MUNART, dedicata interamente a lui, il sito l’Associazione Bruno Munari fondata dal figlio che si occupa di diffondere le sue opere e il Metodo Bruno Munari®. Infine potete leggere il mio articolo A merenda con Bruno Munari, in cui vi ho parlato di Munari come progettista.


[1] ENZO MARI, 25 modi per piantare in chiodo, ediz. Mondadori, Milano, marzo 2011, 1° ediz., pag. 36.

Bibliografia:

CASCIANI STEFANO, Arte industriale, Gioco oggetto pensiero, Danese e la sua produzione, Arcadia edizioni, 1988, Lissone, pagg. 112-133
MUNARI BRUNO, Codice ovvio, Einaudi Letteratura, Torino, 1981, pagg. 14 – 15, 66- 69.
MENEGUZZO MARCO, Bruno Munari, Editori Laterza, 1993, Bari, pagg. 44 – 45, 80 – 81

Link:

https://www.corraini.com/it/autori/scheda/125/Bruno-Munari

http://www.brunomunari.it/index2.htm

http://www.munart.org/

https://www.unirc.it/documentazione/materiale_didattico/597_2012_322_15374.pdf

L’articolo Giocare naturale con Mari e Munari sembra essere il primo su LEGALOSCEGIALLE.

23 Maggio 2019 / / Idee

Ciao a tutti!! Ebbene sì, sono ritornata, dopo settimane di assenza finalmente rieccomi a scrivere per il blog.

19_1500x

Anzi , approfitto per chiedere scusa a tutti quelli che seguono con costanza Le Cose Semplici.

18_1500x

Oggi vi voglio presentare un brand che ho scoperto per puro caso su instagram e che mi ha conquistato fin da subito.

13_a03db717-0834-439a-b56f-bf1207244235_1500x

14_1275fc9b-7495-4eed-ad8e-db3b0db8fcb3_1500x

E’ Calisperia, un brand francese creato da Paola, origini franco-italiane.

pyjama_pilou_fiche_produit_1500x

Calisperia13_1500x

Dopo aver lavorato per dieci anni nell’ambito della moda a Parigi, decide di mettersi in proprio fondando Calisperia, un marchio dedicato al pigiama dei bambini.

calisperia2-3calisperia2calisperia2-2

Il pigiama è un capo un po’ snobbato in generale, ma a pensarci bene, i bambini cosa indossano per più tempo in casa? Il pigiama.

23_calisperia_pyjama_andrea_Dotti_detail_chemise_600x

Ecco l’intuizione di Paola: creare dei pigiami diversi dai soliti che si trovano sul mercato. Ricercare tessuti e forme vintage , arricchendoli di ricami fatti a mano.

11calisperia_pyjama_elisa_Dotti_1500x

Insomma creare dei veri e propri capi artigianali di alta qualità, che durino nel tempo e che possano diventare, in futuro, una parte del corredo per i nostri nipotini.

07FACE_1500x

Proprio come un tempo si faceva, per esempio con le camicie da notte, in pizzo sangallo ricamate a mano ,delle nostre nonne.

calisperia1

calisperia1-2

Pigiami preziosi, creati con tessuti di qualità elevata, come cotone e lino. Creazioni meravigliose, regali perfetti per andare oltre i soliti cliché.

14 Marzo 2019 / / Decor

Questo grazioso letto a casetta in pino massiccio, dotato anche di mezza barriera protettiva, dimensioni 80 x 180 , comprensivo di rete, lo trovate QUI lo trovate anche disponibile in diverse dimensioni

La versione Montessori,con letto a pavimento, è comodissima per grandi e piccini. Questo lo trovate disponibile QUI

Legno naturale o bianco sono i colori più adatti a questo modello di letto dallo stile lineare e nordico. Questo bianco lo trovate QUI in diverse dimensioni

Lo stile decorativo nordico è il più adatto a questo genere di struttura, cuscini, tessili, contenitori e arredi con i quali completare un ambiente delizioso

La struttura di questo tipo di letto è molto semplice e lineare, può essere dipinta a piacere, personalizzata con vari elementi come ghirlande, lucine e tende. Molto interessante può essere giocare con le pareti per dare maggior risalto alla casetta, decorandole con stickers, una carta da parati particolare o un colore deciso

Il gusto dal sapore nordico per letti a forma di casetta
imperversa già da tempo ed appassiona grandi e piccini.

I letti a forma di casetta sono delle strutture molto
stilizzate che riprendono la forma di una casa, realizzati in legno, nelle più
disparate misure, dai lettini per bambini fino ai letti matrimoniali per
passare da quelli a castello o con secondo letto a scomparsa.

La struttura a casetta può racchiudere anche una piacevole
area realex/gioco, senza ingombrare data la sua struttura esile.

Struttura angolare per due letti

Comodi i modelli che nascondono un secondo letto a scomparsa scorrevole sotto il primo. Quello in legno scuro con barriere lo trovate QUI anche in versione naturale dimensione 160×80

  • Non solo una cameretta per tre, ma anche una bella casetta sospesa per giocare…nella vita mai dire mai, con la creatività e l’ingegno tutto si può realizzare!

Letto a casetta con sponde, sicuro anche per i più piccoli. Disponibile QUI

La casetta può anche essere rivisita in stile indiano con il letto modello tipi in legno che trovate anche QUI

Utile e bella anche la versione a castello che trovate QUI anche in legno naturale

Il letto a casetta, come abbiamo visto, può essere un modello Montessori con materasso a pavimento, oppure nello spazio sotto il letto può essere inserito un secondo letto a scomparsa o, come in questo modello, dei comodo cassetti.

Modello Montessori con materasso a pavimento, disponibile QUI

Una struttura più ampia può essere utilizzata come divertente area gioco

Se invece siete orientati verso il classico lettino a sbarre anche questo può essere caratterizzato dalla forma a casetta e lo trovate QUI

Io adoro le versioni naturali, come si addice a questo stile,
in legno chiaro o al massimo bianco o sbiancato, ma la struttura in legno può
essere dipinta del colore che si preferisce.

Si tratta di letti unisex e, a seconda dello stile che
vogliamo dargli, potranno diventare la casetta per una bellissima principessa o
il rifugio di un piccolo astronauta o un indianino, grazie anche a tutte le
decorazioni e ai complementi che andremo a scegliere in modo correlato.

La struttura può essere personalizzata con il colore che si preferisce

  • Dedicata a piccoli sognatori
  • Ad austronauti
  • O esploratori!

Anche lo stile indiani e cowboy si presta a questo modello di letto, per realizzare una cameretta-gioco davvero da sogno

Versione romantica per le fanciulle

Nel caso dei letti montessoriani per bambini, adatti alla
più tenera età in alternativa al classico lettino, si possono dotare di sponde
per non far uscire il piccolo, che comunque non rischia di cadere grazie alla
struttura stessa del letto.

I letti a casetta sono molto amati anche dagli adolescenti
per le loro camerette e dagli adulti, soprattutto i più attenti al design e
amanti di quello scandinavo.

Possono essere utilizzati non solo come letti ma anche come
area gioco e relax nelle camerette e come zona relax molto informale nei living
contemporanei.

Questo tipo di letti sono spesso “a pavimento”, anche detti
montessoriani quando si parla di bambini, letti con il materasso che poggia
direttamente a terra spesso su doghe o tavola e che dunque risulta molto sicuro
anche per bambini piccolissimi.

Per i piccolissimi si tratta di un letto sicurissimo, anche più sicuro del letto con le sbarre, alle quali crescendo i bimbi possono arrampicarsi.

  • Per i più grandi la versione super minimale
  • O quella a casetta classica
  • Anche in questo caso si può giocare con i colori della struttura, con gli accessori e con lo stile che si vuole dare all’insieme
  • Area gioco
  • Una struttura da decorare con la nostra fantasia
  • La Casetta in Canadà è un letto a baldacchino moderno realizzato in massello di frassino by Mogg dal design essenziale
  • Anche in salotto per un’informale area relax

Una piccola struttura da arredare e decorare, adatta per i giochi dei bimbi, la trovate QUI realizzata in Pino naturale

Spesso i letti a casetta vengono decorati con diversi
accessori, bandierine, lucine, tende, scacciapensieri e mobìle, per quanto
riguarda la struttura, ma possiamo arredare il letto stesso con cuscini,
coperte, plaid e runner.

Se non trovate in vendita quello che state cercando possiamo
realizzarlo insieme, progettando il vostro letto a casetta su misura, della dimensione
che vi occorre, con i complementi in linea con  lo stile che avrete scelto, mensole a nuvola,
o della forma desiderata, lampade a stella o qualsiasi altra figura,
sceglieremo i cuscini i tessuti i complementi d’arredo che andranno a completare
il letto e la camera e, se occorre, decideremo anche come decorare le pareti,
magari con una bella carta da parati o un murales.

Progetto per una cameretta by NDAA con arredi ikea, carta da parati a pois by Caselio e letto Velinda 

Tanti esempi di come si possa personalizzare una cameretta valorizzata dalla presenza di un letto a casetta, un modello dalle linee pulite che piace ai grandi ma che, allo stesso tempo, fa divertire i bambini. arricchiamo la camera con una bella carta da parati vivace, colorata ed allegra ed il lettino con lucine, bandierine, cuscini, coperte e tendaggi. Scegliamo uno stile, un tema dei colori come linee guida e il risultato sarà ottimo.

È arrivato il momento di progettare e mettere in ordine la
camera dei bambini con un letto che va bene dai 0 a i 18 anni, oppure di
scegliere il modello per la vostra camera da letto, quello che stavate cercando
ma non riuscivate a trovare.

Un modello originale, creativo, moderno e pieno di allegria
e vita perfetto anche per i più grandi che non smettono di sognare.

L’articolo Stile nordico per i letti a casetta proviene da Architettura e design a Roma.

2 Marzo 2019 / / Architettura

Situato nel quartiere di Hatikva nel sud di Tel Aviv, questo edificio scolastico degli anni ’50 è stato sottoposto a lavori di ristrutturazione ponendo particolare attenzione al design per creare uno spazio colorato e divertente.

The Hayarden School è un progetto sociale realizzato dalla designer Sarit Shani Hay in collaborazione con l’architetto Chen Steinberg Navon e Ayelet Fisher. L’edificio, che attualmente ospita 500 bambini figli di rifugiati e immigrati, è stato rinnovato con un budget limitato grazie all’impegno dell’organizzazione non profit Zionut 2000.

La progettista ha scelto modi semplici ed economici per aggiungere divertenti elementi di design negli spazi comuni, nella hall e nei corridoi. Nell’atrio principale, sono state inserite una serie di cabine con diverse forme geometriche che consentono di svolgere attività di gioco gratuite e di studiare in gruppo.

Una scala fucsia si scontra contro un muro turchese, con una piccola area salotto con pavimento arancione al di sotto. Un’altra area ha pareti di blocchi di cemento dipinte di giallo con un bordo di sughero. Si ripete il tema della casa, per richiamare l’idea di appartenenza, e si punta sui colori forti, tratti dalle diverse bandiere dei paesi di origine degli studenti.

A completare gli interni, il giardino ecologico e il parco giochi progettati da Lavi Kushelevich.

Fotografie: Itay Benit

L’articolo La scuola colorata e dal design divertente proviene da Dettagli Home Decor.

17 Febbraio 2019 / / +deco

Buonasera miei amati lettori,

Spero che stiate bene. Io non mi lamento, ho molte cose che bollono in pentola. Ho appena cominciato un nuovo progetto, la ristrutturazione di un appartamento di 140 metri quadri, fortunatamente vicino a casa.

Ho così tante idee, spero solo di poterle realizzare!

Il mio sito è quasi pronto e ve lo farò vedere presto insieme al video di presentazione della mia attività di interior design personal shopping.

Come vi dicevo, sono in periodo molto prolifico creativamente, a volte penso che dovrei aprire uno studio, dove portare avanti vari progetti in vari in collaborazione con persone che stimo, anch’esse con teste fumanti come la mia!

Nel mio studio, metterei sicuramente una Bambi Chair e una Marshmallow Chair di Kinder Modern (un negozio online che vende incredibili arredi di design per i bambini) per un pò di leggerezza anche se probabilmente sono troppo larga e lunga per usarle.

Qui di seguito vi presento una selezione di cose carine che puoi trovare su Kinder Modern e che portano varie firme. I tappeti sono perfetti anche per gli adulti.

I prezzi sono lontani da marchi come Ikea ma dovete considerare che stiamo parlando di pezzi di design che vorrai tenere anche quando i tuoi figli cresceranno e se ne andranno di casa.

Per ulteriori idee, guarda le belle stampe di Castle or i furbi arredi di Rafa Kids.

+deco blog, plusdeco blog, plus deco, kids furniture, duck light, kids chair, kids present ideas, wooden kids furniture, kids design furniture, kinder modern, interiors blog, interior design blog
+deco blog, plusdeco blog, plus deco, kids furniture, kids tables, kids rugs, design rugs, marshmallow stool, kids lights, kids chair, kids present ideas, wooden kids furniture, kids design furniture, kinder modern, interiors blog, interior design blog
+deco blog, plusdeco blog, plus deco, kids furniture, kids tables, kids rugs, design rugs, kids lights, kids chair, kids present ideas, wooden kids furniture, kids design furniture, kinder modern, interiors blog, interior design blog
+deco blog, plusdeco blog, plus deco, kids furniture, kids tables, kids lights, kids chair, kids present ideas, wooden kids furniture, kids design furniture, kinder modern, interiors blog, interior design blog

The post I mobili per bambini che gli adulti invidiano appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

11 Gennaio 2019 / / Design Ur Life

Con l’arrivo dell’anno nuovo arrivano anche i saldi invernali e nella mia wish list da brava mamma ci sono un pò di complementi d’arredo per la cameretta.

I saldi invernali sono iniziati anche in tutti shop online ed è il momento giusto per comprare e sentirsi meno in colpa risparmiando! Di seguito potete cliccare su ogni prodotto nella moodboard per vedere tutti i dettagli.

  1. L’elefante è un oggetto amato da tutti bambini, che trasmette ai più piccoli tenerezza, forza, coraggio e bellezza. Disegnata dal designer francese Marc Venot, questa sedia elefante sembra essere molto confortevole e pronto ad accogliere i piccoli sul dorso! E’ costituita da legno di faggio proveniente da foreste europee e ha un design semplice e funzionale. Insomma è un must da adottare subito!
  2. Portatoto a forma di palloncino che consente di decorare la cameretta dei bambini, un corridoio o una stanza dei gioichi. Trovate due colori sullo shop, rosa o un blu scuro che decoreranno le pareti…
  3. La mensola a forma di lumaca apporta il suo buonumore nella cameretta dei bambini. Questo mobile-scultura in metallo è un vero trampolino di lancio per l’immaginazione dei piccoli. Il suo guscio aspetta di essere abitato da oggetti, libri e dai soprammobili preferiti dei bambini!
  4. Un carillon a forma di balena che suona la ninna nanna di Brahms ed è dotato di un cavo per sospendere.

Saldi Invernali

Questa moodboard è pensato per arredare la cameretta di un maschietto. Ma potrebbe anche arredare la cameretta di una bimba. Se andate a sbirciare nei link che ho taggato sulla foto potete vedere la disponibilità dei colori.

Voi avete una wish list per approfittare dei saldi e fare un pò di shopping?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto. Puoi scriverti al mio blog per non perderti i miei post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Credits: moodboard creato da Saideh Shirangi, Design UR Life Blog, ©2018- fotocopertina di madeindesign.it

L’articolo Saldi Invernali, Weekly Moodboard #06 proviene da Design ur life blog.

8 Giugno 2018 / / ChiccaCasa

Non vedevo l’ora che una mamma mi scrivesse per una cameretta! 

Per fortuna una mamma-lettrice ha esaudito il mio desiderio e mi ha scritto, per chiedermi di scovare per la cameretta del suo bimbo di 3 anni accessori e decorazioni per completare il look della sua prima stanza “da grande”.
La nuova cameretta è composta da mobili blu e betulla che comprendono un sistema di due letti a castello (il sogno di ogni bambino!), un’armadiatura completa ed una scrivania angolare.
Insomma, gli elementi fondamentali ci sono!
Ora manca personalizzare l’ambiente rendendolo accogliente, pratico ed allegro, affinché il piccolo inquilino possa sentirvisi a proprio agio.
Le pareti della stanza sono ampie, tuttavia ho scelto elementi non troppo grandi, per ottenere un equilibrio tra spazi vuoti e spazi pieni.
La cameretta è una struttura a parete, pertanto è necessario mantenere ariosa la composizione del resto degli arredi.

Per la prima proposta ho scelto due colori per nutrire le tinte di base della cameretta. Si tratta del giallo e del blu anatra. Insieme al legno chiaro ed il blu (colori del mobilio già in possesso della lettrice) compongono una palette vincente. Le nuance del blu hanno un effetto rilassante, al contrario, il giallo è un colore energizzante. La libreria potrà contenere la collezione di macchinine del “padrone della stanza” e i suoi libri di favole. La poltroncina è un ricovero comodo sia per il bimbo, che per la mamma e può diventare la postazione delle storie della buonanotte.

1. Portagiochi Orso – Fabelab – Smallable Una pratica sacca in cui riporre i giochi. Realizzata in cotone organico, rappresenta un simpatico orsacchiotto. Può essere pulita semplicemente servendosi di un panno umido. 48 €
2. Ghirlanda multicolore – Smallable. Un festone è sempre ben accetto da grandi e piccini in una cameretta. Crea subito un’atmosfera leggera e gioiosa. Questa misura 150 cm ed è perfetta per attraversare la stanza da un angolo all’altro. Le bandierine sono in cotone organico. 25€
3. Poster New Beetle – Petrol Head Print – Etsy Un poster, grande come un foglio A4, in due tinte di azzurro. Il soggetto? Un carinissimo maggiolino retrò! 9,45€
4. Lampadario origami Shiro – Metrocuadro design Oltre l’originale design che lo fa sembrare un origami, si nasconde una magia! Di giorno la parte esterna è bianca mentre l’interno è tappezzato da pois neri. Di notte però, quando la lampadina si accende, la supeficie esterna diventa tutta a pois mentre l’interno si tinge di giallo, verde e blu! 67,80€ 
5. Tappeto grigio e senape con frange – Ferm Living – Smallable. Si tratta di un tappeto tessuto artigianalmente, interamente in cotone. Un rettangolo grigio, delimitato da due fasce esterne color senape. Le frange sono la ciliegina sulla torta! Aggiungono un tocco di brio e rendono questo prodotto, pensato per la stanza da bagno, adatto anche ad una stanza da letto. 60×100 cm, 40€
6. Scaffale contemporaneo – Mobili Rebecca. Pensato come mobile da ufficio, questo scaffale è alto solo 110 cm, quindi è la perfetta libreria per la camera di un bambino (purché sia fissato alla parete). 59,98€
7. Poltrona scandinava Alice – Miliboo. Super imbottita e morbida. La seduta è bassa e facile da raggiungere anche per i più piccoli. Il rivestimento è in un delizioso blu anatra. 227,30
8. Tenda gialla – Douceur d’Intèrieur Essentiel. I pratici passanti rendono l’installazione facile e veloce. In poliestere, misura 140×240 cm. 16,55€


La seconda proposta è basata sul ton sur ton. Le tonalità del blu si intrecciano l’una con l’altra a creare un mood tranquillo e sereno.
Al posto della seduta, un capiente baule portagiochi su cui sedersi semplicemente appoggiando due cuscini sul coperchio. La libreria è tanto grande da poter ospitare macchinine e libri in quantità!

1. Poster orsetto – Kiftika – Etsy Un tenero orsetto che spicca su uno sfondo blu. In basso la scritta “You are beautiful, tell yourself every day”. Il vantaggio di questo poster è che puoi stamparlo da sola, senza dover pagare le spese di spedizione. Inoltre, puoi anche scegliere la taglia. 5,48€
2. Poster Follow your dreams – Mamzelle Jules “Segui i tuoi sogni”, invita il poster scaricabile e stampabile direttamente a casa tua. Lo sfondo? Un motivo su una base azzurro polvere. 6,10 €
3. Poster insegne – Bow design sltd – Etsy Le insegne indicano che direzione prendere per arrivare in posti meravigliosi! Simpatico no? 9,41€
4. Tappeto zig zag denim – Liv Interior – Smallable. Un pattern a zig zag su un tappeto 100% cotone. 55×120 cm,  34 €
 5. Tenda a quadretti – Le petit Lucas du Tertre – Smallable. Un motivo a quadrett blu su sfondo bianco contraddistingue questa tenda artigianale in cotone Shibori. 60€
6. Fodere blu per cuscini decorativi – Italian Bed Linen – Amazon. Due semplici cuscini blu, da usare per decorare il letto oppure come seduta. 40×40 cm, 14,92€
7. Baule in pino – Leroy Merlin. Un grande e capiente baule in legno grezzo di pino. Misura 80x40x50 cm ed ha una capacità di ben 135 litri! Può essere usato anche come seduta extra. 49,90 €
8. Ghirlanda bandierine natural – Numero 74 – Smallable. Un festone di tela realizzato a mano. Interamente in cotone, ha un colore naturale e grezzo. 250 cm, 17 €
9. Libreria in legno grezzo – Leroy Merlin. Semplice e capiente la libreria in legno grezzo di Leroy Merlin alta ben 180 cm. 49,90€


http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
30 Maggio 2018 / / Design

Matata il lettino trasformabile di design

Buondì cari amici, oggi ho il piacere di presentarvi il lettino trasformabile Matata, un bel progetto uscito dalle matite di Paola Bonazzi e Massimo Zaniboni, entrambi architetti:

dietro il lettino Matata c’è una storia affascinante, fatta di sperimentazioni, sapienza artigiana nella lavorazione del legno e amore per il design, uniti all’esperienza come genitori.

Dopo aver progettato la cameretta dei loro figli, Paola e Massimo hanno deciso di condividere questa esperienza offrendo al pubblico oggetti di qualità, sani ed ecosostenibili, attraverso il brand Naif Design.

Il design

Quando ho visto il lettino Matata sono rimasta subito colpita dal design: semplice, elegante ed ispirato ai maestri scandinavi per le sue linee morbide e avvolgenti, per l’utilizzo del multistrato in betulla al naturale e per i colori chiari. Oltre al design, questo lettino apparentemente semplice racchiude, come in uno scrigno magico, tante altre qualità che lo rendono unico.

Matata il lettino trasformabile di design schizzo

4 in uno

Come anticipato nel titolo, il lettino Matata è un oggetto estremamente versatile che si può trasformare di volta in volta in due poltroncine separate o unite in un divanetto, in un pouf e in un contenitore porta oggetti: grazie a questa caratteristica Matata si adatta alle fasi di crescita del bimbo e lo accompagnerà per molto tempo.

Matata il lettino trasformabile di design contenitore

La filosofia di Maria Montessori

Matata si ispira innanzitutto alla filosofia di Maria Montessori, che mira a favorire l’autonomia del bambino già dai primi mesi di vita. Ad esempio, il lettino Matata è “ad altezza di bimbo”, una caratteristica che facilita i movimenti e offre al piccolo la possibilità di alzarsi e coricarsi quando lo desidera. Le sponde sagomate in una morbida curva, proteggono e allo stesso tempo creano un “campo giochi” accogliente. Con la crescita, Matata prosegue la sua funzione come comoda seduta o come pouf grazie ai morbidi cuscini su misura; e ancora, come pratico porta giochi, arricchendo la cameretta di arredi piacevoli, facili da usare e stimolanti per la crescita autonoma del bambino.

Matata il lettino trasformabile di design montessori

Matata il lettino trasformabile di design montessori

Eco-friendly

Il lettino Matata inoltre è eco-friendly, grazie alla particolare attenzione ai materiali utilizzati, dai pannelli certificati in classe E1 a basso contenuto di Formaldeide, alle vernici e colle atossiche fino al cotone Cotone 100% certificato Oeko-Tex 100 Classe 1 . E poi il lettino è progettato per durare a lungo nel tempo, così che l’impatto sull’ambiente sia decisamente ridotto.

Matata il lettino trasformabile di design pouf cameretta

Made in Italy

Infine, Matata è 100% Made in Italy, e in genere questo significa che dietro al prodotto c’è una famiglia di artigiani con una lunga esperienza: in questo caso si tratta di una falegnameria storica specializzata da oltre 60 anni nell’arredo su misura.

Matata il lettino trasformabile di design cameretta bambini

Dove trovarlo

Matata è realizzato in serie limitata, ed è acquistabile anche on line sul sito Naif Design. Viene consegnato già montato nella versione pouf contenitore, così da ridurre al minimo l’ingombro in fase di spedizione. Per montare il lettino, vi basteranno un paio di minuti, e non vi serviranno viti o ferramenta: separando i due pezzi, posizionandoli uno di fronte all’altro e fissandoli con un apposito giunto in legno, il lettino Matata sarà subito pronto!

Shop this Post

fodere di ricambio cuscini poltrone e pouf lettino monterossianoCuscini uso seduta e pouf lettino monterossianoLettino Monterossiano

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi. Riceverai una email mensile che riassume i post del blog ma non solo: la newsletter sarà arricchita da contenuti riservati solo agli iscritti, come mood board su colori, materiali, arredi e complementi, infografiche con idee e suggerimenti per disporre mobili e oggetti, DIY e ispirazioni. 
Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 

12 Settembre 2017 / / Dettagli Home Decor

La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids

La collezione Autunno-Inverno 2017/18 di Zara Home dedicata ai bambini è un’esplosione di colori allegri e vivaci, texture morbide con stampe divertenti.

Ispirata al bosco, la nuova campagna di Zara Home Kids “Little Adventures” è un perfetto mix di stile nordico e industriale.


Una collezione composta da originali tessili per la cameretta, nuove spugne e accessori per la stanza da bagno, oltre a nuovi accessori pensati per il pranzo che faranno vivere una fantastica avventura ai più piccoli di casa!


La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids
La nuova collezione autunno inverno 2017-18 di Zara Home Kids

Per scoprire tutti i prodotti visita il sito www.zarahome.com


11 Luglio 2017 / / +deco

Crescere dei bambini è divertentissimo. Sono così aperti, puri, fantasiosi, teneri, a volte snervanti, a volte egoisti ed adorabili al tempo stesso.

Non devi avere figli per sperimentarlo (mi danno ai nervi quelli che fanno commenti del genere). Puoi diventare amica dei figli dei tuoi amici o fratelli. Richiedono tempo ma sono una ricchezza (quasi tutti e quando non lo sono quasi sempre è colpa degli adulti).

Se vuoi approfondire il discorso, leggi il mio post “I bambini non sono perfetti” e guarda le bellissime stampe calligrafiche di Maiko Nagao. 

Il marchio Castle è perfetto per i bambini perchè è un pò come loro, ai creatori Castle piace divertirsi. Puoi leggere sul sito “Amiamo il colore e la stravanganza. Ci piace fare dell’arte accessibile e della bella biancheria. Amiamo i pois e le cose fluo e rosa e gialle e arancio egrigio e amare cuori e fiori e pittura e feltro e tutto questo che salta all’occhio nel nostro studio”. Chi può negarlo, basta guardare ad esempio le collezioni di biancheria con le lettere e le banane! Frizzanti!

The post Kids just like to have fun (e Castle) appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.