2 Giugno 2020 / / Decor

È online la guida definitiva all’abbinamento sedia-tavolo

Se lo stai facendo sai di cosa stiamo parlando.

Trovare gli abbinamenti perfetti tra gli arredi può essere una vera sfida. Soprattutto se sei alle prese con l’arredamento di una nuova casa e, noi lo sappiamo, hai in testa mille cose. Ci sono i pavimenti, le piastrelle, il colore delle pareti, i serramenti, il box doccia, per non parlare della burocrazia, del trasloco da organizzare…e chi più ne ha più ne metta.

Ma i mobili sono il cuore pulsante di ogni ambiente e quindi bisogna dedicarsi a loro con particolare attenzione.

Per questo stiamo creando tantissime guide per darti una mano nelle varie fasi di scelta.

Cosa troverò nella guida?

Scoprirai quali sono le linee guida seguite dagli interior designers per trovare gli accostamenti migliori partendo da:

  • dimensioni e proporzioni
  • ambienti
  • colori
  • stili
  • materiali
  • design particolari

Clicca e leggi la GUIDA COMPLETA PER ABBINARE TAVOLO E SEDIE >>

Tavolo e sedie bianche, abbinamento infallibile

 

Ricorda: non esistono regole, quelle che trovi nella guida sono idee che possono aiutare ad orientarsi verso una scelta più consapevole. Le scelte che farai dovranno riflettere la tua personalità e non quella di un venditore.

Hai bisogno di un consiglio da un arredatore esperto? Clicca qui sotto e raccontaci cosa stai cercando

 

 

Altre guide qui

8 Gennaio 2020 / / Design

sedia vintage di Lalabonbon

Per la prossima edizione di Maison et Objet, in programma dal 17 al 21 gennaio a Parigi, Lalabonbon presenta in fiera la collezione di sedie Miss, Miss in versione contract e i nuovi tavoli Madame, Gastone e Monsieur. Uno stile vintage che si rifà agli anni ‘50/‘60, accuratamente rivisitato e reso contemporaneo grazie all’utilizzo del colore e del metallo. Collezioni giovani e fresche, moderne e originali.

Collezione Miss

Un’esplosione di velluti cangianti dai colori intensi e dalle dense sfumature, con classici del tessile come tartan, pied de poule, Prince of Wales e spigati e texture dalle geometrie black & white.

Questa la collezione Miss, composta da 5 modelli: Mina, Tina, Ava, Lola e Gina, con seduta e schienale imbottiti in prezioso velluto o tappezzeria vintage dalla struttura in metallo – bronzo, rame, ottone e con strutture verniciate opache – avio, neve, nero, tabacco, bosco. Il terminale della gamba è lo stivaletto realizzato in finitura a contrasto: laccato nero e ottone.

L’idea alla base di Lalabonbon è di Cristina Zanni, di professione Interior designer, mentre la produzione è affidata a Design Cifsa, storica azienda nei pressi di Forlì-Cesena, specializzata nella lavorazione del metallo e produttrice di sedie dal 1961.

La lavorazione artigianale, così accurata, attenta e professionale, garantisce unicità a ogni pezzo Lalabonbon: ogni piccola imperfezione di saldatura o di sfumatura di colore diventa traccia proprio di quella manualità che è valore aggiunto e prova di un metodo di realizzazione fatto proprio come una volta.

Miss per il Contract

La collezione Miss si arricchisce con una linea dedicata all’ospitalità, con tessuti tecnici adatti a essere utilizzati dalla ristorazione.

Una linea esclusivamente pensata per il contract e caratterizzata da sedute ignifughe certificate per ambienti pubblici, bar e ristoranti e a uso contract. Elevate prestazioni e qualità estetica dunque, garantite dalla scelta dei tessuti di Dedar: una tela di lino, cotone e viscosa spalmata in poliuretano, un’eccellente robustezza con oltre 100.000 giri di Martindale, stabilità del colore, idrorepellenza e antimacchia. I poliuretanici utilizzati sono materici: fiammati e morbidi, con una naturale goffratura, e dalle texture e mano contemporanee.

Le 5 Misses, Mina, Tina, Ava, Lola e Gina, mantengono le stesse strutture e le stesse forme della collezione principale presentando un totale di 5 modelli per 8 colori di telaio (bronzo, rame, ottone e strutture verniciate opache – avio, neve, nero, tabacco, bosco) e diversi rivestimenti.

Le sedute possono essere personalizzate, come in pieno stile del brand, mixando le tinte unite a tutte queste fantasie d’eccezione.

Tavoli

Concepiti per abbinarsi perfettamente per colore e stile alle collezioni di sedie, i tavoli Lalabonbon arredano con gusto e originalità salotti e cucine.

Iniziando con Madame, tavolo rotondo dal diametro di 140 cm e altezza di 76 cm, la struttura è in metallo verniciato con colori metallizzati – ottone, rame e bronzo – oppure con colori opachi – bosco, tabacco, nero, neve e avio – esattamente come quelle disponibili per le collezioni di sedie Miss, per un perfetto abbinamento.

tavolo da pranzo rotondo stile vintage

La base che sorregge il tavolo è composta da sei elementi in metallo che si aprono come la corolla di un fiore. Il piano invece, realizzato in vetro colorato, è disponibile in otto colori: curry, rosso beige, rosso corallo, verde bluastro, blu oceano, blu azzurro, verde pallido e turchese menta. Colori vivaci e brillanti che risaltano ulteriormente grazie alla superficie in vetro.

Segue Gastone, il tavolo dagli angoli smussati con altezza 76 cm e disponibile in due dimensioni 80×80 cm e 140×140 cm nella versione quadrata; la versione rettangolare, più grande, ha un piano da 90×220 cm. Le quattro gambe in metallo si dividono per ricongiungersi alla base formando una X, elemento che dona alla struttura un forte carattere geometrico e definito. Anche Gastone hai il piano in vetro ed è disponibile in otto colori, come Madame, e con le stesse strutture.

tavolo da pranzo vintage con angoli smussati

Infine Monsieur, un tavolo particolarissimo, ettagonale a sette lati irregolari. La dimensione massima che raggiunge sul lato più esteso è di 156×172 cm, sempre con altezza di 76 cm come i precedenti due modelli. Sempre otto i colori della struttura in metallo, geometrica ma più solida rispetto a Gastone, grazie alle quattro gambe piene che si intersecano a X sulla base. Il top innovativo è realizzato dalla giunzione di grosse lastre di gres, anche in abbinamento al vetro. Il primo modello ha il top suddiviso in tre parti: un binario centrale in vetro e ali in gres o viceversa, con bonario centrale in gres e lati in vetro.

tavolo ettagonale stile vintage

Il secondo modello invece è realizzato dall’unione di quattro lastre asimmetriche in gres.

I colori del top in gres dall’effetto marmo sono undici: onice ambra, onice giada, onice verde, eramosa, sahara noir, onice alabastrino, onice malaga, onice grigio, gem rose, amazonite e agata black.

Lalabonbon a Maison et Objet – padiglione 6, stand F47

L’articolo Lalabonbon a Maison et Objet con le sedute Miss e i nuovi tavoli proviene da Dettagli Home Decor.

3 Dicembre 2019 / / Design

READ IN ENGLISH

Per l’arredamento interno di un’abitazione moderna e stilisticamente impeccabile occorre dare una grande importanza al tavolo e alle sedie che occupano un ruolo centrale nell’accoglienza degli ospiti e nella vita quotidiana di ogni famiglia.

Il tavolo rappresenta da sempre il senso di unione dell’ambiente domestico e l’accoglienza che questa vuole far presente a tutti coloro che avranno la gioia di condividere un momento insieme.

Sedie di design famose che più amo

Le sedie di design sono ispirate da ambienti che coniugano modernità nello stile e nei materiali e senso del focolare di tipo tradizionale.

Gio Ponti disegnò la famosa “Superleggera(1957) realizzata in frassino naturale oppure laccata nero o bianco, dalle linee geometriche definite e con sedile in canna d’India.sedie di design

La “Timida chair” di Paulo Pedro Venzon, allo stesso modo risulta ben squadrata, dai materiali leggeri e dal design che esprime sicurezza e che attira l’attenzione.

sedie di design

Per forme più sinuose, cito la sedia No 14 Thonet, design Michael Thonet (1860): la sua forma leggera si esprime nella curvatura del legno, rendendola una sedia dall’aspetto essenziale ma di stile.

Per un’estetica più avvolgente, che accompagni il corpo durante quel meritato risposo prima e durante i pasti, sono presenti sul mercato sedie più morbide, con colori che richiamano la terra e la natura, con punte dall’arancio fino al legno.

Ne è un esempio la sedia Wishbone / CH24, Carl Hansen & Søn (1950).

sedie di design

I colori caldi del legno e le forme tondeggianti rassicurano, rendendo accogliente qualsiasi ambiente.

Sedie dai colori bianchi, candidi, dal disegno tondeggiante e altrettanto romantico, si collocano bene anche in ambienti più moderni, per la leggerezza del design che li caratterizza.

Materiali ed innovazione

Oltre le forme, dai caratteri innovativi, vi sono anche novitá nei materiali di costruzione: il legno dalle sue venature naturali e dai colori adeguatamente trattati, primeggia in questo panorama di possibilità.

I tessuti di rivestimento sono tesi, semplici nella loro bellezza: beige per un ambiente dai colori pastello e più scuri nel caso di bianco o nero predominanti.

L’idea di questo genere di arredamenti comporta l’abbinamento di tessuti e colori in più punti del mobilio, come sprazzi di colore distribuiti nello spazio, magari ripresi da un lampadario o da una tenda o da una cornice appesa di un quadro moderno.

In questo senso é opportuno coniugare modernità e tradizione, creando un’atmosfera in grado di comunicare senso dello stile ed emozioni allo stesso tempo.

Raggiunto il giusto equilibrio dell’ambiente, che rappresenti l’equilibrio interiore di ciascuno, si avrà la consapevolezza di aver costruito in modo accurato il proprio mondo.

L’articolo Ispirazioni sulle sedie da interno proviene da easyrelooking.

8 Novembre 2019 / / Design

Fritz Hansen ha presentato una riedizione della sedia Serie 7tm, disegnata da Arno Jacobsen, in versione romantica, con rivestimento in soffice velluto.

Sedia Serie 7tm

La Sedia Serie 7tm, disegnata da Arno Jacobsen, nella riedizione 2019 si presenta in versione romantica ed elegante. Il team di progettisti di Frintz Hansen, hanno scelto di rivestirla con un pregiato velluto italiano, prodotto da Redaelli. Questo velluto di cotone, nei tre colori vivaci e di tendenza Misty Rose, Autumn Rede Grey Blue, si è dimostrato molto resistente all’abrasione. Dunque nessuna paura: la nuova versione di questa icona del design, nata 64 anni fa, non rinuncia alla funzionalità tanto cara al design scandinavo.

E poi c’è la finitura delle gambe, un inedito color bronzo verniciato a polvere, che aggiunge un tocco di classe.

Come suggerisce Christian Andersen, art director di Fritz Hansen, questa sedia può essere utilizzata intorno a un tavolo, ma anche come pezzo a sé stante.

Si può dire che la nuova Sedia Serie 7tm unisce la funzionalità del design scandinavo e l’amore per il lusso tipicamente italiano.

Sedia Serie 7tm

Per informazioni: fritzhansen.com


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la Kitchen Trends Guide 2020 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

26 Settembre 2019 / / Design

N02™ Riciclata è la prima sedia di Fritz Hansen, polivalente e colorata, progettata con la scocca in polipropilene riciclato, ricavato dal riutilizzo della plastica differenziata in ambito domestico.

Impilabile e robusta, con o senza braccioli, N02™ Riciclata è disegnata in collaborazione con lo studio Nendo ed è stata ispirata dalla semplice piega di un foglio di carta sul tavolo del designer giapponese. La piega del foglio si è tradotta in fase progettuale nell’incavo della scocca, così da supportare sia lo schienale che la seduta. Il corpo è fatto con plastica ottenuta dal riciclo di plastiche d’uso domestico, raccolte e lavorate in centro Europa, riducendo così i costi di trasporto e che, se necessario, può essere nuovamente riciclata.

L’origine del materiale, ovvero il fatto di essere generato dalle bottiglie e contenitori di plastica di uso quotidiano in ambito domestico, è un elemento di connessione tra la sedia e chi la usa. E’ un prodotto di design accessibile e realizzato con la plastica che abbiamo già utilizzato in casa” dice  Oki Sato di Nendo.

7 i colori disponibili, terrosi e caldi come le tonalità della natura del nord Europa. Le varianti di colore e tipologia di base rendono la N02™ Riciclata adatta a progetti contract, che si tratti di uffici, sale riunioni o ristoranti. La sua superficie è facilmente lavabile e child-friendly.

Volevamo realizzare una sedia versatile, impilabile, in plastica e con materiali riciclati e riciclabili. La collaborazione con lo studio nendo era garanzia di un design semplice ed elegante, un bel mix tra l’estetica scandinava e quella giapponese” ha dichiarato Christian Andresen, Art Director Fritz Hansen.

N02™Riciclata può essere considerata una dichiarazione di intenti per Fritz Hansen. Abbiamo approfondito le nostre competenze e allargato le nostre esperienze, realizzando sedie belle e ben progettate come le iconiche Series 7™ e Ant™: la N02™ riciclata è il progetto più recente che si inscrive su questa strada. Non è stato semplice mettere in opera una sedia con materiali riciclati e riciclabili che incontrasse gli standard di qualità Fritz Hansen, ma il risultato finale è valso sia la quantità di prototipi sperimentata sia le ore di brainstorming.”

La nuova sedia sarà disponibile dal prossimo Novembre 2019.

www.fritzhansen.com

L’articolo Nendo e Fritz Hansen progettano una sedia in plastica riciclata proviene da Dettagli Home Decor.

24 Maggio 2019 / / Design

Donna e Paloma, le nuove proposte outdoor per la primavera di Baleri Italia

Lanciate in occasione dell’ultimo Salone del Mobile, Donna, la nuova sedia impilabile firmata Studio Irvine, e Paloma, sedia iconica e minimalista disegnata da Radice Orlandini design studio.

Donna, firmata da Studio Irvine, è una sedia impilabile leggera ed essenziale, un complemento d’arredo versatile dalla struttura snella che nel modello outdoor è realizzato in metallo micro forato. Seduta e schienale sono un tutt’uno che si incastra perfettamente nella struttura portante, anch’essa in metallo.

sedie colorate da giardino

Ricerca di leggerezza e agilità, sia per la forma che per l’utilizzo, alla base del progetto di Donna, che nelle sue configurazioni è assolutamente adattabile a ogni ambiente. La versione outdoor, tutta in metallo, e la sua palette di colori la rendono perfettamente abbinabile a qualsiasi stile, creando un arredamento per esterni di carattere permeato da una sottile delicatezza.

sedia impilabile da giardino

Pulita e decisa nella sua essenziale semplicità, tuttavia sinuosa e leggera, quasi leggiadra, Paloma, disegnata da Radice Orlandini design studio, incarna lo spirito versatile del brand, sempre funzionale e ad alto contenuto progettuale.

sedie inmetallo colorate da giardino

Dallo schizzo a matita puro e semplice nasce il progetto di questa sedia minimalista, lo schizzo che da segno grafico tracciato su carta prende corpo e tridimensionalità trasformandosi in oggetto di design, un tubo piegato nello spazio che disegna i contorni della sedia.

La versione outdoor, la più pura in tutta la sua semplicità, è realizzata interamente in metallo nei colori azzurro polvere, giallo senape, rosso brillante e rosa antico. Perfette per i pranzi in giardino o in terrazza e per concedersi una pausa all’aria aperta.

sedie moderne da giardino

E come da tradizione per le collezioni di sedie Baleri, entrambe portano un nome di donna.

L’articolo Due nuove sedute per il tuo outdoor proviene da Dettagli Home Decor.

9 Maggio 2019 / / Design

Scab Design, azienda fiore all’occhiello del Made in Italy, ha celebrato il ritorno al colore, con le nuove collezioni presentate alla MDW.

Back to colors, il mood 2019 di Scab Design
La seduta Lisa Filò

Il ritorno del colore nel design è ormai consolidato, tanto che Scab Design ne ha fatto il manifesto in occasione della MDW.

Back to colors: è un ritorno all’emotività cromatica, dove la meraviglia è rimessa al centro della scena.

Nata nel 1957, oggi l’azienda può vantare numerosi premi di design con la sedia Lisa e il tavolino Nemo. Pioniera nel trattamento dei materiali termoplastici, ha ottenuto da parte di Bayer il marchio Makrolon® (oggi Covestro made with Makrolon®).

Back to colors il mood 2019 di Scab Design
La sedia Lisa nel ristorante OTVM di Milano – Ph Odeon

Allo stand Scab Design al Salone del Mobile di Milano il pubblico ha potuto scoprire 5 sedute inedite, oltre agli ampliamenti di gamma e alle riedizioni.

Le nuove sedute della collezione Lisa

Reduce dai successi di pubblico e critica (ben tre design award) la seduta Lisa, disegnata da Marcello Ziliani, ora è affiancata da nuovi modelli, pensati per l’outdoor, ma adatti in ogni contesto.

Lisa Filò, nelle versioni sedia e poltroncina, ha seduta e schienale in resistente corda nautica ed evoca le raffinate atmosfere degli yacht club o delle ville in Costa Azzurra.

Lisa Club mi ricorda le sdraio da giardino dei mei nonni con la fettuccia in plastica. Certo, questa sedia è mille anni luce più avanti, per resistenza e cura dei dettagli. Leggera, dunque facile da spostare, impilabile, è perfetta per arredare anche piccoli balconi.

Back to colors, il mood 2019 di Scab Design
La seduta Lisa Club

Lisa tecnopolimero è un progetto molto interessante. le forme soft, combinate con i bordi arrotondati che si perdono nella struttura ricordano la morbidezza delle versioni imbottite. Il telaio in acciaio verniciato è dello stesso colore della seduta e dello schienale in tecnopolimero. Disponibile in versione sedia e sgabello, è adatta sia per outdoor che indoor.

  • Back to colors il mood 2019 di Scab Design
  • Back to colors il mood 2019 di Scab Design
  • Back to colors il mood 2019 di Scab Design

Infine, la bellissima Lisa Lounge, con seduta e schienale imbottiti, ha dimensioni più generose dell’originale cui si ispira.

Back to colors, il mood 2019 di Scab Design

Lady B, la sedia firmata Studio Zetass

Novità assoluta, lady B by Studio Zetass, è studiata per locali e ristoranti, ma è perfetta anche per la casa, l’ufficio o l’outdoor. Disponibile in un’ampia gamma di colori, forme e finiture per la struttura, si può combinare in infinite versioni.

  • Back to colors il mood 2019 di Scab Design

Emily, Kate, Natural Alice Wood e tavolino Leo

Le collezioni Emily e Kate, disegnate da Arter&Citton, si arricchiscono con le nuove proposte di sgabelli e a varie altezze, mentre la sedia Alice è declinata in versione naturale tutta in legno, Alice Natural Wood.

Back to colors il mood 2019 di Scab Design
Il tavolino Leo

Infine, è stata presentata la riedizione del tavolino Leo, lanciato nel 2006 e ispirato ai bistrot parigini.

Sito ufficiale Scab Design


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

8 Aprile 2019 / / Design

L’ibridazione è il concetto che sta alla base della collezione Jackie, disegnata da Emilio Nanni, una seduta in cui la stabile struttura in legno massello incontra un accogliente schienale in tondino di metallo rivestito da un intreccio in corda.

Quest’anno la sedia Jackie si arricchisce di nuovi colori, molto decisi e caratterizzanti, in un dialogo proficuo e armonico tra materiali eterogenei, accenni etnici e lavorazioni artigianali, creandoil design innovativo di una seduta perfetta per connotare con ricercatezza ogni ambiente outdoor.

 

Trabà al Salone del Mobile 2019

Sobria eleganza, funzionalità e colore definiscono le collezioni Trabà. Una pulizia del segno presente in ogni progetto – ispirata al design scandinavo – che traccia uno stile chiaro e autentico, senza inseguire facili tendenze. L’azienda porta al Salone del Mobile 2019 collezioni trasversali di tavoli e sedie, ideali per la casa ma con un forte orientamento a scenari contract, hotel, ristoranti, retail, spazi collettivi nei quali si voglia unire ricercatezza a un gusto contemporaneo e cosmopolita. Con un orientamento ancora più marcato al mondo outdoor, e la creazione di un marchio dedicato ed emblematico, Trà, in funzione della sempre più frequente contaminazione tra ambienti interni ed esterni. Prodotti saldamente legati alla ricerca della qualità e all’accuratezza proprie della tradizione artigianale, ma che al contempo sanno sperimentare nuovi orizzonti formali: le linee curve, le sagome pulite, gli intrecci in corda ad impreziosire la purezza del legno massello o del frassino, i colori pastello ma anche i più vibranti – sono ideali per la personalizzazione di ogni ambiente.

L’articolo La sedia Jeckie di Trabà si arricchisce di nuovi colori proviene da Dettagli Home Decor.

1 Aprile 2019 / / Design

Comodi e funzionali, gli sgabelli possono anche dare un tocco di stile ai vostri ambienti. Vediamo come scegliere quelli giusti per ogni stile.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile

Argomento particolare e alquanto insolito, starete pensando…vero ma dalle mille sorprese! Non solo semplici elementi di arredo ma vero e proprio specchio dell’arredamento di casa vostra e della vostra personalità, sono versatili e dalle mille sfacettature. La chiave risiede nell’atmosfera che volete ricreare: calda, romantica, sobria, moderna, decisa, frizzante. Non si sta parlando di un modesto oggetto per completare il vostro arredo, si tratta di una vera e propria scelta di toni, stili, sensazioni suscitate e trasmesse; tutto in un solo e apparentemente semplice prodotto.

In questo post vi mostrerò degli sgabelli moderni selezionati dal catalogo di ProduceShop , azienda leader nel settore dell’e-commerce e riconosciuta per la sua ricerca minuziosa di qualità ed affidabilità; vi consigliero come abbinarli ai vostri interni, in base allo scenario che volete riproporre e trasmettere ai vostri occasionali ospiti.

Ogni colore ha un suo perché, un suo complemento, suscita diverse emozioni e sensazioni negli occhi di chi guarda e soprattutto, si lega in un particolare contesto. Scopriamo insieme le infinite possibilità che vi si possono presentare abbinando ai vostri interni questi particolari articoli!

Look moderno

Ammirate la vivacità, l’ironia e la dinamicità dello sgabello Dallas, in acciaio al cromo e similpelle, vi farà rivivere il clima rilassato, festivo e gioioso dei bar. Donare un tocco di luce, di allegria è davvero molto semplice con prodotti dalle strutture slanciate, leggere, semplicemente senza tempo. Ed é proprio questa l’idea che riproporrete: la sensazione di abbandonare ogni pesantezza, ogni pensiero per godere appieno della spensieratezza data da questi design.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile dallas

Iniziamo con lo stile frizzante, esuberante, quello che richiama il clima gioviale di un aperitivo tra amici, delle serate in compagnia, la voglia di ridere. Per questa atmosfera gli sgabelli alti e lucidi, come lo Spider, sono la soluzione giusta. Sono complementi di arredo dalle linee sinuose, moderne e ricercate: perfette per trasmettere una sensazione di gioia, divertimento, donano eleganza e stile agli ambienti: insomma un must per i locali di tutti.

Per un look moderno ed attuale, basta scegliere un prodotto dalla struttura in acciaio, lucida e delicata, tipica di articoli come l’Hollywood. Create un ambiente alla moda coi tempi, spensierato ed elegante affidandovi a strutture versatili e polivalenti. Fatevi trasportare dai colori, dal design, dalla lucentezza di strutture che non avranno paura del passare del tempo, degli anni, dell’usura. Scegliete i colori di tendenza, come il blu, oppure optate per colori neutri e raffinati come il bianco: qualsiasi scelta facciate, il risultato sarà una atmosfera distinta, grintosa e sempre alla moda.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile hollywood

Stile classico

Infine, lo stile classico, elegante, confortevole dato dal legno; per chiunque voglia riprodurre delle atmosfere calorose, famigliari, sobrie, affidarsi a delle strutture in metallo, dipinte con effetto legno, come quella del Towerwood, è la soluzione più idonea e che io, personalmente consiglio. In questo modo avrete la possibilità di sfruttare duplici vantaggi: la stabilità e l’affidabilità del metallo, la versatilità del legno.

sgabelli-versatili-linee-ricercate-tocco-stile towerwood

È un materiale che si ricollega agli stili dell’Arte Povera, capace di ricreare l’atmosfera del nido famigliare, di dare calore agli ambienti… semplice ma estremamente polivalente è perfetto se volete arredare con stile la vostra casa, restando pero su dei colori neutri. Né troppo acceso, né troppo spento, conferisce la giusta eleganza e la giusta raffinatezza ai vostri contesti. Per me semplicemente la scelta migliore e meno impegnativa che possiate fare: non troppo aggressivo ma nemmeno senza carattere, il legno darà un tocco di serietà e signorilità ad ogni scenario. Classico, elegante, versatile: adatto a qualsiasi tempo, a qualsiasi moda, a qualsiasi esigenza.


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

22 Febbraio 2019 / / Design

Oggi andiamo in Egitto per conoscere da vicino Reform, uno studio di design al femminile che crea oggetti in plastica riciclata.

Reform Studio eco design Egitto Plastex

“Tutto è cominciato con una borsa di plastica”. Con queste semplici parole le due fondatrici di Reform Studio, Mariam Hazem and Hend Riad, raccontano come è nato il loro progetto.

Partendo dall’idea che il design può risolvere i problemi più complessi, come quello dell’inquinamento dovuto ai sacchetti di plastica, le due designer hanno brevettato Palstex, un tessuto ricavato da strisce di plastica. 

Reform Studio eco design Egitto Plastex

Plastex viene confezionato con una antica tecnica di tessitura, utilizzando un tradizionale telaio egiziano. Oltre a contribuire al riciclo delle buste di plastica, Reform ha come obiettivo la rinascita di una tradizione artigianale ormai dimenticata. Per questo, i prodotti vengono fabbricati da artigiani locali, per il 70% donne, che usufruiscono di una formazione specifica.

I prodotti

Il prodotto di base è appunto Plastex, per il quale Reform ha sviluppato quattro diversi pattern: Plain, Stripes, Zebra e Plaid. I colori dipendono dai sacchetti di plastica che vengono recuperati: questo permette la produzione di un numero limitato di pezzi unici a seconda dell’attuale disponibilità di colori. Reform ha in catalogo tre collezioni.

La collezione di sedie Ahwa riassume il tema del riciclo e della tradizione in modo creativo: il tessuto in plastica ricopre le sedute delle tradizionali sedie egiziane utilizzate nei caffè dagli anni ’40.

Reform Studio eco design Egitto
Reform Studio eco design Egitto

La sedia Grammy nasce dallo stesso concetto, mentre Re raggruppa diversi oggetti come sgabelli, panche, sacchi contenitori, tovagliette.

La collaborazione di Reform con Ikea

A marzo 2019, Ikea presenterà una nuova versione dall’ormai iconica borsa Frakta, realizzata da Reform Studio a partire dagli scarti delle confezioni di prodotti oome le barrette di cioccolato e le patatine fritte. Ecco qui il prototipo:

Reform Studio eco design Egitto

Uno studio pluripremiato

Reform Studio ha già al suo attivo molti premi prestigiosi. Dopo essersi aggiudicato due Award in Egitto nel nel 2013, arriva il riconoscimento internazionale con il secondo premio al Salone Satellite di Milano per la categoria Design e Artigianato, seguito nel 2014 dal premio Silver al A’ Design Award e dal premio Cartier Women’s Initiative a Parigi.

Qui trovate il loro sito ufficiale.

Scopri altri designer e artigiani interessanti

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail: